Skip to main content

Full text of "Radiocorriere 1978 43"

See other formats


22/28 OTTOBRE 1978 


ANNO LV- NUMERO 43 


Renzo Arbore 
e le Sorelle 
Bancfierain 
"L’altra domenica" 


PERCHÉ 

IL COLORE 

HA CAMBIATO 


LA TV 


UN NOME 


A QUESTO 


LEONCINO 

























IN COPERTINA Rifilo Arbore 
e e S i r *• i i»** Ba r d ^ a sv j ti» 

• protagonisti dt L altra domen ca 
sulla Rei» * Alla ruo'ica 
di - spettacoli nazionali ed esteri 
musica, g.och*. ricchi p emt e 
corillons • p ded eato un nostro 
servizio (Foio Donatella Rimold>1 


Radiocorriere TV 

SETTIMANALE DELLA RADIO 
E DELLA TELEVISIONE 
Anno LV * n 43 
dal 22 al 28 ottobre 1978 


Direttore responsabile: 

GINO NEBIOLO 

Vicedirettore: GIANNI MANZOLINI 


Affiliato alla Federazione ^ _ 

Italiana Editori Giornali |f|rT2 

Editore: ERI • EDIZIONI RAI lUlv< 

RADIOTELEVISIONE ITALIANA 

• Redattore Capo: Antor o Lubrano • 

Art Director; Gorgio Casti • Dire 
zione e redazione, v Giandomenico 
Horr.aqnas. 1 b - 00196 Roma . tei 
3636-2266 • Amministrazione: v Ar 

seriale. 41 I0121 Torino • tei 57 101 

• Redazione torinese: v F Posi 

g one 10024 Moncalien (TO) - lei 
64 7 09 47 • Un numero lire 350 

arretrato lire 450 prezz di vendita al- 
I estero Jugoslavia Dm 26 Malta 15 ò 
Moraco P- nc pato Fr 4 Canton Ticino 
Sfr 2 40 USA $ 1.25 • Abbonamenti 
Annuali (52 numeri) L 15000, seme¬ 
strali (26 numeri) L 8 200 - estero 
=*nn.i li- L 2t 500 semestrali L 11 500 • 

I versamenti possono essere effettuat 
sul conto corrente postale n 2 13500 
mestato a RADIOCORRIERE TV * Pub¬ 
blicai: SIPRA V Bettola 34 10122 

Tor no . tei 57 53 • M-lano p IV No¬ 
vembre 5 20124 M-iano tei 69 32 

* sede d' Roma v degli Se aloia 23 

00196 Roma - tei 36 99 21 • di¬ 

stribuzione per I Italia SO DI P. • An- 
qelo Patuzzi - - v Zuretti. 25 - 20125 
M Uno - tei 69 67 • d stnbuzione per 
I estero Messaggerie mternazeona 

v Maurizio Gonzaga, 4 . 20123 M.lano 

- tei 87 ?9 ’1 2 piirued n Italy • 
stampato dalla ILTE - 10024 Moncal er 
tTonno) . Zona Bauducch' • tei 63 951 

* sped in abb post. - gr II 70 
registrazione del Tribunale d- Torno 
n 384 del 18-12-1348 • dritti nservat 

- rprod vietata - articoli e foto non 
S restituiscono 


SOMMARIO 


SERVIZI 


12 

Come il colore ha cambiato la 
di Fino Di Salvo 

TV 

18 

G ucci ni dodici generazioni di 
di Francesco Guerini 

mugnai 

22 

Quattro passi fra i pianeti 
di Rannera Orlando 


30 

Te io dico sul muro 
di Renata Fisti 


40 

Il teleromanzo conservato sotto lacrima 
di Stefania Barde 


Intervista a... Lillà Brininone 

La mia signora amica è la solitudine 
i/i Framo $cnuliu 


Di questi italiani non si parla mai 
ili C urlìi Seminai 


« Scommettiamo? » sceglie il supercampione 
ili Fiiola (liitila 


Renala Scotto riscopre l'America 
ili Gtornio Gualerzi 


Quelli della banda Arbore 
ili Filtro Squillerò 


Pozzetto e sceso m pista 
Ji Gtorcili Albani 


Il ponte sul fiume di dollari 
ili Giusi ppe Bovconetti 


Sanremo cerca autori 
ili Pier nitido Carni lina 


lo. la chitarra, posso entrare 
in conservatorio? 
ih Laura Ftulelliiro 


Rivogliamo Baciccia 
di Sandra Rimirila 


Ciultì-Ciù sul Binario di partenza 


A.A.A. leoncino TV cerca nome 
dt Teresa lìuonpiorno 


I monelli che facevano ridere i nostri nonni 

di Carlo Riessali 


p B0U\ 


A pag. 30 

"• inchiesta 
ai Scatola 
aperta 
ralle scritte 
.-aerali 


RUBRICHE 


Vorrei, non vorrei 
Editoriale e lettere al direttore 
Pagina no 

Linea diretta di Ernesto Raldo 

La TV dei ragazzi 


L’occhio e le ombre 

ili F e rotai do Di Giammai tea 


Speciale giovani di Renzo Arbore. 

Lucilla Casacci. Bruna D’Alessandro. 
S. (>. Rianionte, Mario Foni ini ti 


Speciale dischi 

di B (ì. Littnna. Laura Padellarti 


Ottava nota 
Moda 
Arredare 
Oroscopo 
I libri 


di Linei LaiI 
di Elsa Rossetti 
ili Achille Molimi 
di Tommaso Palamulessi 
di F. Giornio M ar te! tini 


Dipartimento Scolastico Educativo 

di Stefania Barile 


Onde e suoni di Enzo Castelli 

Due parole di F. Cremona 

I vincitori di 

« Scegli il personaggio del mese » 

C’osa vedremo 

Scegli il personaggio del mese 

Transistor 

Le vignette della settimana 


GUIDA GIORNALIERA 


I « FOGLI GIALLI » - tutto TV locali e Filodiffusione: 
103 - TV I, TV' 2 - TV ESTERE: Domenica pagg. I 84- 
185. lunedì IR6-I87: martedì 188-189; mercoledì 190- 
191: giovedì 192-193: venerdì 194-195; sabato 196-197 - 
RADIO: Domenica pagg. 200-201: lunedì 202-203: 
martedì 204-205: mercoledì 206-207: giovedì 208-209; 
venerdì 210-21 I sabato 212-213 - RA.D10REGIONI E 
RADIO VATICANA: pag 214 


A pag. 133 

Bambini attenzione 
sta per arrivare 
ir TV e nelle edicole 


A pag. 67 

Renata Scotio 
1 rllTtaiia 
a Stati Uniti 


! 













il calore di 

VECCHIA 

ROMAGNA 

etichetta nera 

il brandy che crea un'atmosfera 












"vorrei 


A grande 
richiesta 
l’« Orlando» 

Perché, in mezzo a tante re¬ 
pliche. non viene ripresentato in 
una fascia oraria di grande ascol¬ 
to iOrlando furioso di Ronco¬ 
ni, uno degli spettacoli piu belli 
in assoluto che abbia mai visto 
in televisione? (Margherita Rug¬ 
gieri • Brescia) 

Douce France 

Da qualche tempo la radio e 
soprattutto la televisione sem¬ 
brano essersi dimenticate dei 
grandi cantanti francesi. E con 
loro il * Radiocorriere TV -, Fac¬ 
ciamo qualche nome: Dalida, Az- 
navour, Hallyday, Vartan, Ci pia¬ 
cerebbe ascoltare (e leggere) 
anche notizie sulla loro vita, e 
sulle nuove leve della canzone 
francese. Anche le Hit Parade 


straniere erano utili e interes¬ 
santi: perche non le ripristinate? 

(Giuseppe Romeo e Pippi Lom¬ 
bardo - Messina). 

Elissa 

e le Amazzoni 

Invece di tanti cicli cinemato¬ 
grafici dedicati a quest attore o 
a quell'argomento. a questo o 
quel periodo, insomma in ordi¬ 
ne sparso e casuale, perché la 
televisione non prepara una sto¬ 
ria del cinema divisa in brevi 
cicli — due o tre film — ciascu¬ 
no dedicato ad un attore o a una 
attrice che ha lasciato in questo 
campo un'impronta durevole? Se¬ 
guendo naturalmente un ordine 
preciso, cronologico o alfabeti¬ 
co Tra le attrici mi piacerebbe 
venisse ricordata Elissa Lande 
Forse il suo nome dira poco ai 
giovanissimi ma gli interesserà 
certo sapere che nel 1933 fu la 
protagonista di un film che tratta¬ 
va. sia pure in modo burlesco, il 


problema del femminismo e del¬ 
la parità dei sessi. S'intitolava 
La disfatta delle Amazzoni (An¬ 
tonio Esposito - Torre del Gre¬ 
co). 

Tutto bene 
tranne Forano 

Ho visto alla TV nella rubrica 
« Invito alla musica » la bell ssi- 
ma ripresa di - Omaggio a Puc¬ 
cini » dalla Bussola di Viareggio 
(Bussoladomani, o ho capito 
male? Si tratta dello stesso ten¬ 
done dove si è esibita Mina?). 
Non mi rendo conto solo perché 
una trasmissione del genere, 
con cantanti come la Olivero e 
la De los Angeles, Tagliavini, e 
autentiche sorprese come Josella 
Lìgi e il tenore Buoso. non ven¬ 
ga programmata la sera in 
un'ora di grande ascolto. Oltre 
a tutto mi e parsa molto ben 
presentata e una volta tanto gli 
inserti parlati, pur lunghi, non 
sono apparsi noiosi, simpatiche 


le domande di Nino Fuscagni, 
esaurienti e originali le risposte 
di Bruno Tosi (Ettore Pam - 
Milano). 

Come erudire 
gli italiani 

Che la lettrice Maria Fattore 
(vedi Radiocorriere TV numero 
36) esprima il desiderio che la 
TV effettui un tipo di trasmissio¬ 
ni di suo gradimento è cosa legit¬ 
tima e comprensibile Meno le¬ 
gittimo è che per giustificare la 
sua richiesta si basi su una noti¬ 
zia non vera (o enormemente esa¬ 
gerata, che e la stessa cosa), e | 
cioè che l'analfabetismo nel no¬ 
stro Paese e ormai praticamen¬ 
te scomparso Quanto ottimismo 
o disinformazione Giusto sareb¬ 
be che la TV con un inchiesta ci 
aggiornasse sulla situazione at¬ 
tuale e su quanto ancora occorre 
fare perche si possa veramente 
parlare di sconfitta dell'analfabe¬ 
tismo (Piero Di Giorgi - Bologna) 


non vorrei” 


Troppi 

«infortuni» 

Apprendo da un notiziario ra¬ 
diofonico che «sono calate di 
un punto le prime rate E' una 
frase senza senso, che si sa¬ 
rebbe potuta evitare usando al 
posto dell'inglese * prime rate » I 
il corrispondente italiano. Ma 
come resistere al fascino dei 
termini stranieri.., Diciamo che è 
stato un infortunio, capita. Pur¬ 
troppo perle di questo genere, 
che dimostrano per lo meno 
disinformazione, rallegrano ogni 
nostra giornata TV e radiofonica. 
Qualche esempio: un miliardo di 
watt e l'energia consumata in j 
tutto il mondo in un giorno (in- [ 
vece di wattora); la Bibbia di 
Gutenberg, cosi chiamata dal 
luogo dove è stata stampata 
(Gutenberg e l'inventore dei ca¬ 
ratteri mobili per la stampa, non 
una città); monsignor Lefebvre 
è vescovo di Lilla (invece di 
Ecóne); la letteratura sovietica 
del 700 (invece di russa). E in¬ 
fine qualche saggio di lingua i 


radiotelevisiva: Paolo VI si è re¬ 
cato a pregare sulla tomba del 
papa scomparso nelle Grotte Va¬ 
ticane. Dopo la recente epide¬ 
mia si possono nuovamente con¬ 
sumare frutta e ortaggi ma solo 
dopo essere stati lavati accura¬ 
tamente. Il comunicato n. 7 del- I 
le Brigate Rosse contiene gros- | 
solani errori di ortografia come 
« soppruso » scritto con una sola 
• p In attesa di trasmettere il 
segnale orario vogliate ascoltare 
un brano di musica riprodotta. 

E mi fermo, ma solo per ragioni 
di spazio (Mario Gnudi - Bo¬ 
logna). 

... e in un angolo 
il solito pacchetto 
di sigarette 

Sono stufo di trovare sempre 
piu spesso al cinema sui gior¬ 
nali. m TV e alla radio pubbli¬ 
cità piu o meno mascherata fat¬ 
ta a sigarette, tabacco e affini. 
Ma una simile pubblicità non è 


| proibita? Eppure ogni giorno que¬ 
sta proibizione viene elusa con 
i sistemi piu vari Qualche esem¬ 
pio tra tanti Sulla foto pubblici¬ 
taria di un prodotto lecito com¬ 
pare un pacchetto di sigarette 
lasciato li come per caso Un 
falso articolo dichiaratamente di¬ 
stribuito dall'industria produttrice 
spiega la nocività del tabacco 
per esaltare il nuovo filtro ap¬ 
plicato ad un nuovo tipo dì si¬ 
garetta Per non parlare delle 
TV e radio straniere che pos¬ 
sono permettersi di trasmettere 
addirittura programmi abbinati al¬ 
le macche piu note, oppure quel¬ 
le v *e scritte m italiano e fat¬ 
te m Italia che per il solo fatto 
di appartenere ad una società 
con sede In Svìzzera pare pos¬ 
sano permettersi di dedicare in¬ 
tere pagine a colori ad un ta¬ 
bacco da pipa Possibile che una 
legge cosi importante per la tu¬ 
tela della salute venga evasa 
cosi facilmente? Oppure dipende 
dal fatto che le case produttrici, 
le agenzie pubblicitarie e i mass- 
media stessi hanno in questo 
campo un giro di miliardi? (Giu¬ 
seppe Malatesta - Rovini) 


Le classifiche 
non c’entrano 

Voglio ringraziare la TV per 
aver mandato in onda il concer- j 
to dei premiati del Concorso 
polifonico Guido d'Arezzo svol¬ 
tosi nel mese di agosto, ma in¬ 
sieme ho una precisazione da 
fare. Perché l'annunciatrice ad 
un certo punto ha parlato di 
classifica? Senza voler togliere 
nulla ai bravissimi cantori, la 
rassegna, a norma di regola¬ 
mento, non prevede formulazione 
di graduatorie bensi soltanto la 
premiazione delle esecuzioni più 
meritevoli. Nessun primo dun¬ 
que e nessun ultimo, tutti ugual¬ 
mente bravi. Questo chi al Con¬ 
corso polifonico è stato lo sa¬ 
peva, ma ai telespettatori sareb¬ 
be stato giusto comunicarlo. Vi¬ 
viamo nell'epoca della competi¬ 
zione e della competitività, sia¬ 
mo sommersi dalle classifiche 
ovunque ci voltiamo. Quando si 
può, soprattutto nel canto corale, 
facciamone a meno (Luigi Croci 


4 RachocornerpTV 





Si sceglie un Longines a quarzo 
per la sua bellezza. 

E poi se ne scopre l’eccezionale precisione. 


STILE 

LONGINES 


Mod. 44904.903 per uomo 

oro, vetro zaffiro (anche con quadrante dorato) 

Mod. 42904.904 idem placcato oro 




Mod. 44905.905 oer donna 
oro, vetro zaffiro lanche con quadrante bianco con ore romane) 
Mod. 42905.901 idem placcato oro 


È gente che sa scegliere, quella che 
organizza i grandi incontri sportivi. 
Sceglie sistemi e apparecchi di 
cronometraggio Longines per la preci¬ 
sione che offrono e per la loro perfetta 
affidabilità. 


Perciò, se siete in corsa per una 
medaglia d'oro alle prossime Olimpiadi, 
o semplicemente per il primo volo 
diretto a New York, la scelta non cambia 
Longines merita sempre la vostra fiducia. 


Longines: qualche fatto da ricordare 

t Ogni componente del meccanismo viene fabbricato 
nei laboratori Longines. 

Un Longines è un Longines in ogni suo porte! 

"SP- 2 Longmes cronometro le Olimpiadi e le più 
importanti gare sportive intemazionali. 

3. Pioniere dell'orologio elettronico, Longmes è stato 
jrp i primissimi □ reolizzore gn orologi do polso o quarzo. J 



Richiedete il catalogo completo a; 
Organizzazione per l'Italia Longmes-Vetta 
I. Binda S.p.A,, 


Longines, 

cronometnsfa ufficiale 
dei Giuochi 

AQp) dello XXIImo Olimpiade, 



LONGINES 



11 . . .L’ 


J* 






mi dà un bianco 
magnifico 


così risparmio 

ener 

già 


e la i 
mi di 

)iar 

Lira 

ìcheria 
di più 





« 

« j 


BOLOGNA 













caro 

lettore 

giungono al pubblico gli echi della polemica che s'è scatenata ormai 
da qualche mese sulla Tersa Rete televisiva. Dal rilievo che essa 
assume sui giornali c'è da ritenere che il tema sia di vasto 
interesse e stimoli Qualcosa di più forte della semplice curiosità 
pettegola che, in genere, sollevano nella gente i fatti della 
Rai. Ne parliamo oggi perchè prevediamo che nelle prossime 
settimane la polemica sarà sempre più calda, fino a 
diventare incandescente anche ai livelli politici e nei 
rapporti tra i partiti. Forse non è inutile riassumere i termini 
della questione. Si tratta in sostanza di attribuire il ruolo, 
l'identità, la funzione di questa benedetta Terza Rete di 
cui si discute con fervore e anche con asprezza prima ancora 
che sia nata. Attualmente (tutti lo sanno) le reti televisive sono 
due. La riforma della Rai, varata nell'aprile 1975, prevedeva la 
creazione, a più o meno breve scadenza, di una Terra con 
compiti ben distinti dalle altre. La Prima e la Seconda, a 
diffusione nazionale, si occupano di tutto: dallo spettacolo 
leggero a quello classico, dall'informazione culturale allo sport. 
Coprono insomma un campo immenso, ma lasciano libero lo spazio 
regionale. La Terza dovrebbe essere appunto regionale. E non 
una sola televisione, ma tante quante sono le Regioni: ciascuna 
con una sua programmazione, con sue caratteristiche specifiche, 
realizzata localmente da autori e giornalisti in autonomia 
dal "centro". Questi i principi. Da tempo si sta lavorando per 
dare alla Terza una fisionomia, un profilo preciso, una 
sua particolare struttura, una originalità rispetto alle Reti 
nazionali. S'erano già fissati i tempi per una graduale 
attuazione: trasmissioni sperimentali a partire dai primi 
mesi dell'anno prossimo e, verso la fine della primavera, 
partenza con i programmi regolari (probabilmente immagini di 
vita regionale e telegiornali locali). Ed è proprio a 
questo punto, mentre si esaminano gli aspetti tecnici, che 
esplode la polemica sul "come fare la Terza Rete. La sua 
attuazione si.blocca. Forze politiche scendono in campo. Alcune 
sostengono che la Terza non dovrà essere una sorta di 
televisione locale, sia pure più perfezionata, e perciò non 
dovrà occuparsi di vita regionale o trasmettere spettacoli, 
insomma non invadere l'ambito delle tv private. Avrà 
(secondo una proposta) la funzione essenziale che è tipica 
del servizio pubblico: educativa e culturale. Siamo alle 
prime battute. Altre parti politiche replicano che lo 
scopo principale della Terza sarà invece quello di essere lo 
specchio fedele delle Regioni, la loro cassa di risonanza: 
lo strumento delle Regioni per parlare ai cittadini, lo 
strumento dei cittadini per esprimersi. Il Consiglio di 
Amministrazione della RAI ha manifestato una profonda 
preoccupazione. Il blocco della nuova Rete, oltre a 
deteriorare (come ha detto il presidente Grassi) "un patrimonio 
di risorse umane e materiali", rischia di ritardare enormemente, 
anche di un anno, i regolari inizi delle trasmissioni. EL 
direttore generale Berte, esprimendo il disagio dell'azienda, 
ha fatto sapere che la RAI è comunque pronta a realizzare la Terza, 
che non si prefigura in un modo rigido, ma agile, aperta alla 
te alti e alle culture regionali. Ma la polemica politica 
sulla Terza Rete non è altro che la punta dell'iceberg emergente 
dall'acqua. Sottò, ci sono altri contrasti che non tarderanno 
ad emergere. Dobbiamo dunque aspettarci una nuova, violenta 
ondata di dibattiti. La RAI è sempre nell'occhio del ciclone. Ago 
sensibile della società italiana, su di essa si scaricano 
tutte le tensioni che si accumulano nei momenti di crisi e di 
emergenza, come quello assai triste e confuso che stiamo Vivendo 

GINO NEBIOLO 


I sultani casalinghi 

« Signor direttore, sono una 
povera casalinga afflitta dai la¬ 
vori domestici che mi costrin¬ 
gono a perdere la massima parte 


delle trasmissioni televisive alle 
quali tengo di più come per esem¬ 
pio i film. Abbiamo il televisore 
in sala da pranzo e quando s’ini¬ 
zia il telegiornale io sono ancora 
in cucina mentre mio marito e i 


i / ‘ 

LETTERE AL DIRETTORE 


miei due figli stanno già davanti 
al televisore. Poi cominciamo a 
mangiare ma sono sempre io che 
devo alzarmi e fare avanti e in¬ 
dietro dalla sala da pranzo alla 
cucina, così mi perdo la maggior 
parte delle notizie o le sento a 
metà. Se quando tomo chiedo a 
mio marito “ Cosa hanno detto? ” 
lui mi zittisce perché dice che 
se parlo non può seguire. I miei 
fifil', due maschi di 12 e 14 anni, 
fanno lo stesso. Così va a finire 
che sono sempre loro i più infor¬ 
mati e io faccio la figura della 
solita donnetta che non è al cor¬ 
rente. Ma lasciamo perdere. Fi¬ 
nito il pranzo comincia il film 
e io mi perdo di sicuro ogni vol¬ 
ta per lo meno i primi quindici 
minuti perché devo sparecchiare 
la tavola e poi caricare e mettere 
in moto la lavastoviglie. Poi pos¬ 
so finalmente andare a sedermi 
di là ma se chiedo di raccontar¬ 
mi cosa è successo nel quarto 
d’ora che ho mancato, mi dicono 
di nuovo di stare zitta perché li 
disturbo. Ora io le chiedo, non 
potrebbe la televisione ritrasmet¬ 
tere a fine serata almeno il primo 
tempo dei film che manda in on¬ 
da. a benefìcio di noi casalinghe? 
Credo che molte donne siano nel¬ 
le mie stesse condizioni » (Laura 
Milani • Bari). 

Sarebbe un’idea però io prefe¬ 
rirei una soluzione più radicale e 
privata del suo problema. Pro¬ 
ponga in famiglia una divisione 
del lavoro domestico, almeno nel¬ 
le ore serali, o per lo meno isti¬ 
tuisca dei turni. Forse suo marito 
non si smuovcrà ma i suoi due 
figli devono assolutamente impa¬ 
rare a darsi da fare in casa. Li 
abitui ora che sono ancora pic¬ 
coli altrimenti, da grandi, si tro¬ 
veranno assai male. Le ragazze 
della loro generazione non sop¬ 
porteranno di certo, una volta di¬ 
ventate mogli, di avere mariti che 
si fanno servire davanti al tele¬ 
visore. Sono cominciati tempi du¬ 
ri per i sultani casalinghi. 

Mike e le altre TV 

« Signor direttore, sabato 7 ot¬ 
tobre, saltando da un program¬ 
ma televisivo all’altro, sono ca¬ 
pitata su una delle tante televi¬ 
sioni private che trasmettono qui 
in Lombardia e grande è stato il 
mio stupore nel vedere che in ve¬ 
ste di presentatore delia serata 
c’era Mike Bongiomo. Si tratta¬ 
va, come ho capito dopo pochi 
minuti, della serata inaugurale 
di questa nuova emittente. Mike 
presentava i giornalisti e le an¬ 
nunciatrici e tutti dicevano le so¬ 


lite frasi più o meno di circo¬ 
stanza, tipo " Saremo bravissi¬ 
mi ” e “ Vi daremo il meglio di 
tutto *'. Fin qui niente di male. A 
un certo punto però Mike Bon¬ 
giomo ha introdotto una ragazza 
della quale ora mi sfugge il no¬ 
me che ha testualmente dichiara¬ 
to: “ Da stasera, signore e signori, 
niente più KAI, abbandonate tut¬ 
ti la KAI, sintonizzatevi sulla no¬ 
stra stazione che è molto ma mol¬ 
to meglio ", Ora non ricordo nem¬ 
meno il nome di questa emittente 
libera che si avvale di un presen¬ 
tatore a lungo collaudato dalla 
TV pubblica come Mike Bongior- 
no, ma a lei non sarà difficile ve¬ 
nire a sapere qual è. Non è 
mancanza di fair play questa pub¬ 
blicità con denigrazione della 
concorrenza? » (Giulia Macciari 
- Milano). 

I diritti 

dei contribuenti 

« Le cinque donne che sono 
andate in Cina, al loro rientro a 
Roma sono state accolte con spe¬ 
ciale attenzione e subito intervi¬ 
state alla televisione. Niente da 
eccepire ai riguardo e così anche 
in merito alla necessità e utilità 
del lungo viaggio: desideriamo 
solo sapere chi ha pagato le spe¬ 
se multiple di questo viaggio plu¬ 
rimo. E' nostro diritto saperlo » 
(Un gruppo di contribuenti di 
Monza). 

Si tratta di Susanna Agnelli, 
Emma Bonino. Dacia Maraini. 
Tina Anseimi e Tullia Carretto¬ 
ni, invitate in Cina dalla Fede¬ 
razione delle Donne cinesi, quin¬ 
di ospiti del governo cinese per 
tutto il periodo della loro perma¬ 
nenza. Il viaggio di andata e ri¬ 
torno dall'Italia al confine con 
la Cina, le cinque signore se lo 
sono pagato di tasca loro. Il pro¬ 
blema quindi riguarda i contri¬ 
buenti cinesi, non quelli italiani. 

i x ■ e> _ 

Nuovo centralino 
della RAI 

Il numero telefonico degli 
uffici della RAI di Roma 
è stato modificato da (06) 
38781 in (06) 3878. Tale nu¬ 
mero non è abilitato al ser¬ 
vizio di selezione passante, 
vale a dire non si può chia¬ 
mare direttamente con que¬ 
sto numero l'interno degli 
uffici RAI. Questo servizio 
è assicurato attraverso un 
nuovo numero, 3686, segui¬ 
to dall'interno. 



Secondo noi 

S/a lode a len e oggi, un mento 
| certamente l'ha avuto; dimostrare 
che dieci milioni di italiani non so- 
| no tifosi di calao Tanti sono in¬ 
tatti gli • utenti * che ai risultati 
delia schedina, trasmessi dalla 
Domenica sportiva, hanno prete 
nto il salotto di Enrico Maria 
Salerno dove non e che ci tosse 
molto da vedere o miglio eia 
rivedere Un po perche gl; sce¬ 
neggiai e in genere u macer ale 
l televisivo, invecchiano molto rapi¬ 
damente e non ci sono video 
• graffiti che tengano, un po' per¬ 
ché Salerno ancora cosi legato 
al mito del latin /over non ha 
perso occasione per complimen¬ 
tarsi con le sue ospiti Che sono 
apparse ai telespettatori tutta 
ugualmente affascinanti balle, in¬ 
telligenti brave Come succede 
alle mogli quando siedono di 
fianco ai manti. Dieci milioni di 
telespettatori (gradimento a par¬ 
te, vuoi dire anche nel 79 una 
edizione di Ieri e oggi Siamo 
pronti Intanto delle donne, e piu 
precisamente dei rapporti con la 
| donna seduta accanto ci parla 
Bergman m Scene da un matri¬ 
monio Anche per questo sce¬ 
neggiato aggettivi e lodi s< spre¬ 
cano citiamo a caso, e da un 
solo giornale. • La storia di que- 
[ sta coppia e fosca ma a tratti 
I singolarmente radiosa. i legam 
sono opprimenti ma contempora¬ 
neamente accrescono grandezza 
ricchezza 9 singolarità della cop¬ 
pia ■■ ‘ Il film dimostra quasi ad 

ogni inquadratura il coraggio d 
una domanda eh.; rimana crudel¬ 
mente domanda e m questo sta 
la sua forza e la sua bellezza 
Bergman e il regista • m grado 
di trasformare un bisticcio noio¬ 
so e uguale a mille altri in un 
epos della scaramuccia ■ Pen¬ 
savamo davvero che fosse im¬ 
possibile. ma forse anche il com¬ 
plimentoso Salerno, a proposito 
di aggettivi ha ancora qualcosa 
da imparare 



Pronto 

chi spara su... 

WILLIAM SHAKESPEARE. - ..Le 
avventure di un ignoto perso¬ 
naggio del Cinquecento inglese 
(anche se ha scelto come pseu¬ 
donimo quello di Shakespeare) 
non ci possono interessare più 
di quanto ci potrebbero interes¬ 
sare le avventure in costume 
di un altro che avesse scelto uno 
pseudonimo diverso * (Il Tempo 
- Mino Doletti). 




La settimana 
TV di 

Paola Pitagora 


Non mi piace il telegiornale: è brutto dà solo cattive notizie 
sangue, stragi e ammazzamenti. E poi ogni mattina compro i giornali, 
che per me sono un rito quotidiano piacevole E allora perche guardo 
il telegiornale se non mi piace? E' semplice, perché vivo in famiglia, 
c e sempre qualcuno che vuol vedere il TG 1 e il TG 2. e lo schermo 
e piazzato proprio davanti alla tavola apparecchiata mica posso 
mangiare ad occhi chiusi. Alla disputa tra partigiani di Domenica in. 
e dell Altra domenica non prendo parte semplicemente perché la 
domenica non la passo in casa, in pratica per me la settimana TV 
finisce il sabato, è una settimana corta. Crisi del varietà? E come 
no, cè senz altro gli spettacoli sono vecchi vecchissimi noiosi, pro¬ 
prio non riesco a divertirmi. Ne salvo uno, La sberla Era divertente 
pieno di idee, i conduttori erano tutti bravissimi, come quella ragazza 
Adriana Russo, non potevo vederla senza ridere, Più di tutti mi ha 
stupito Gianni Magni 10 me lo ricordavo come « Gufo •• e adesso 
scopro che non sapeva fare solo il mimo, accidenti quanto e bravo 
Quella che non capisco è la mania intellettualoide delle serie di 
vecchi film dedicati a qualcuno Non mi interessano, proprio no. 
che mi importa di rivedere un film di Gregory Peck? Mi consi¬ 
deravo già fortunata ad averlo perso quando era nuovo e la gente 
faceva la fila per vederlo Scene da un matrimonio, è persino banale 
dire che mi è piaciuto, mi ricordava certe storie mie. Ma credo 
che questo sia successo a molti, se no che capolavoro sarebbe 7 



La serata TV 
di Paolo Stoppa 



« ... Chi può credere a questo 
Shakespeare, ai suoi compagni 
di teatro a tutta la vicenda trat¬ 
tata con disinvolta corriva super¬ 
ficialità. e quasi, senza volerlo 
(o saperlo), col gusto del musi¬ 
cal? • (Il Giorno - Pier Maria 
Paoietti) 

• è un pollo di plastica, servito 


su un magnifico piatto, da per¬ 
fetti camerieri. Il pollo e William 
Shakespeare (a cui la Storia, fra 
1 tanti misteri, ha riservato anche 
quello di uno sceneggiato cultu¬ 
ralmente superfluo): il piatto e 
i camerieri sono gli attori e il 
regista - (Il Corriere della Sera - 
Alberto Bevilacqua). 


Purtroppo la serata ideale da¬ 
vanti al video non esiste. Molto 
meglio al tempo dei pionieri 
quando la TV era Torino e Mi¬ 
lano e si lavorava con pas¬ 
sione, entusiasmo Adesso sia¬ 
mo travolti dalla sciatteria Fac- } 
ciò un esempio Giravamo II I 
mercante di Venezia. Dovevo es¬ 
serci anch’io poi mi sono am¬ 
malato appendicite Una stupi¬ 
daggine che mi ha fatto perdere I 
quindici giorni e loro non hanno 
potuto attendere. Insomma mi 
hanno sostituito. Ma non impor- 1 
ta, quello che volevo dire è 
un’altra cosa: a Venezia esiste 
ancora la casa di Shylock. E - 
proprio come l'ha descritta Sha¬ 
kespeare, insomma un'occasione 
irripetibile. La Verona di Romeo | 
e Giulietta non esiste più, e cosi 
gli altri luoghi descritti da Sha- 1 
kespeare Ma Venezia Ebbene, 
sono andati a girare al Delle 
Vittorie una cosa mostruosa In 
quanto a me. ero già stato pa¬ 
gato Perché buttare via altri ] 
soldi? Un'altra mania è quella | 
di comprare di tutto Hanno de- j 
dicato cinque serate e Simone ; 
S'gnoret. altrettante a Gregory 
Peck Ma allora cosa avrebbero 
dovuto fare con quegli attori e 
attrici di casa nostra che hanno 
fatto cinema egregiamente? Nul¬ 
la Se ne ricordano quando 
muoiono Sembrano felici quan¬ 
do succede, la morte li attrae... 
non sanno quanto è brutta. Bi¬ 
sogna capirli per loro e l'oc- 1 
casione di un nuovo cicfo In 1 
fondo, a pensarci bene, le qrandt 
disgrazie gli hanno permesso di 
risparmiare un mucchio di mi¬ 
lioni . 




8 RediocorriereTV 







RAl09 



dalla natura la tranquillità 


Il dialogo fra natura e uomo dura da sempre: uno degli esempi 
più belli è una vigna rigogliosa, dai filari carichi di grappoli do¬ 
rati. Un grappolo d'uva racchiude in se secoli di storia, storia fatta 
da uomini innamorati dei loro campi, delle loro vigne. 

Quelle vigne e quei grappoli dai quali neisce uno dei più nobili 
prodotti della natura: il vino. Ed è con il vino che comincia 
la storia di Buton Rosso Antico, una storia naturale e 
antica, una storia tranquilla. 

Una storia fatta esclusivamente di vino. 
Anche il colore di Buton Rosso Antico, infatti, 
deriva solo dal vino. Così come proviene dal_ 
la distillazione del vino, l'alcool nel quale 
sono messe in infusione le erbe. 

Quelle erbe, dalle spiccate virtù salutari, 

che danno a Buton Rosso Antico il suo 
classico e inconfondibile aroma. 
Proprio perchè tutto naturale, Buton 
Rosso Antico si adatta con facilità a 
inolte occasioni. 

E un irresistibile aperitivo con ghiac- 

_ ciò e con una buccia di limone o 

di arancia. È particolarmentefiissetante se allungato con seltz o con acqua minerale. 

E ottimo bevuto liscio a fine pranzo con il dolce. 






Ieri tua madre ti dava Nutella, e oggi tu la dai al tuo bambino 


M esperienza delle mamme 
è sempre per Nutella 


Vuoi sapere perché? Perché per le mamme conta molto l’esperienza: 

e Nutella ha ventanni d'esperienza. Perché per le mamme 

Sx _ conta molto la genuinità: e Nutella da sempre 

\ j fl) ) è fatta solo con ingredienti semplici e genuini. 

ZHL Perché per le mamme conta molto A 

anche sapere 

/NàJ tM-- . ajy c °me una 

cosa viene . rìT 

Nutella da sempre è fatta con CAC Ao/y ^ 

molta cura ed attenzione. Ecco 
perche quando le mamme danno Nutella ai loro bambini, 

sanno di dare tante buone cose su una fetta di 'T-* 


anche perché ogni volta 
la trovi sempre fre 















i 




linea diretta 

cose e persone della Radio-TV a cura di Ernesto Baldo 


,chJ tujulusma, v 'J n>e«vtAu<u< o-GOa. 

Programmi per 94 TV 


i v 


Sacis. è la sigla della conso- 1 
ciata deiia RAI che vende all'este¬ 
ro i programmi radiotelevisivi Ita¬ 
liani * Questa società -, ha rile¬ 
vato il direttore generale della 
RAI Bertè durante la presentazio¬ 
ne del catalogo Sacis 1977- 78. 

- oltre a contribuire alla qualifi¬ 
cazione in campo internazionale 
dei nostri programmi assolve un 
altro compito importante che è 
quello della diffusione della cul¬ 
tura italiana nei diversi conti¬ 
nenti. I dirigenti della Sacis di¬ 
mostrano in concreto di saper tra¬ 
durre m scelte operative questa 
delicata necessità culturale, svol¬ 
gendo un ruolo prezioso, specie 
dove sono presenti vaste comu¬ 
nità di lingua Italiana raggiunte 
da un regolare flusso di pro¬ 
grammi nazionali - 

Si deve alla Sacis. infatti, se 
i nostri emigranti In Australia, 
Canadà, Sud America e USA pos¬ 
sono seguire le trasmissioni del¬ 
le partite di calcio di Serie A: 
non si tratta di una cosa seconda¬ 
ria per chi è costretto a vivere 
e a lavorare a migliaia di chilome¬ 
tri da casa Per questo, come ha 
precisato lo stesso amministra¬ 
tore delegato dells Sacis, Gian 
Paolo Cresci, tali programmi ven¬ 
gono ceduti ad un prezzo pra¬ 
ticamente simbolico Sul rappor¬ 
to cinema-RAI Cresci ha detto 
che la Sacis dev'essere « un 
ponte per tutto quello che la RAI 
sta facendo nei confronti del ci¬ 


nema e per il cinema ». I risulta¬ 
ti di questa collaborazione si so¬ 
no visti ai recenti Festival di Can¬ 
nes e di Montreal dove i film pro¬ 
dotti dalla RAI hanno ot(gputo 
prestigiosi riconoscimenti Padre, 
padrone dei fratelli Taviam e 
,* L'albero degli zoccoli di Olmi 
dopo la conquista della Palma 
d'oro sono stati venduti dalla Sa¬ 
cis rispettivamente a 77 e a 44 
Paesi con un incasso di circa un 
miliardo. 

Leo Solari, presidente della 
consociata RAI, ha sottolineato 
che in sette anni, dal '72 al '78 
il bilancio della Sacis è passato 
da 657 milioni a 3 miliardi, e 
per l'anno prossimo è previsto 
un raddoppio di quest'ultima 
cifra Naturalmente l'incremento 
di vendite non è dovuto soltan¬ 
to all'efficienza della Sacis, ma, 
dice Solari, alla qualità sempre 
migliore dei programmi prodotti 
dalla RAI, insomma - il motore 
della macchina », aggiunge Gian 
Paolo Cresci, » ha da qualche 
tempo carburante adatto per mar¬ 
ciare a pieno regime ». 

Questo ■ carburante » è ben 
descritto ed elencato nel cata¬ 
logo 1977-78 116 titoli per un 

totale di quasi 500 ore di pro¬ 
grammi tra film, sceneggiati, va¬ 
rietà, documentari, programmi 
musicali e cartoni animati. Tra le 
realizzazioni più recenti, ancora 
inedite per i telespettatori italla- 


Christian De Sica in un duetto con Ornella Vanoni durante la regi¬ 
strazione della seconda puntata dello show ■> Due come noi » che 
ha come protagonisti la cantante milanese e Pino Caruso. Il pro¬ 
gramma, che andrà in onda sulla Rete 1 a partire dai 20 gennaio, 
prevede la partecipazione, come ospiti, anche di Luigi Proietti, 
Riccardo Cocciante, Renato Zero e Franca Valeri 


ni, su cui la Sacis conta per rad¬ 
doppiare il suo fatturato ci sono 
Cristo si e fermato ad Eboli di 
Francesco Rosi, La giacca verde 
di Franco Giraldi, Vecchie giova¬ 
ni di Marco Leto, Il ritorno di 
Casanova di Pasquale Festa Cam¬ 
panile, Circuito chiuso di Giulia¬ 
no Montaldo ed altri film tuttora 


in lavorazione. I programmi della 
RAI hanno finora raggiunto nel 
mondo, grazie al lavoro della Sa¬ 
cis. 94 emittenti televisive Non è 
un successo da poco, in un mo¬ 
mento in cui da più parti si de¬ 
nuncia la * sudditanza » e la de¬ 
cadenza del nostro Paese nel¬ 
l'ambito culturale mondiale 


1 X ' £> Roù O.GG*. .T V cc 

La RAI si apre agli abbonati 


Il primo gruppo di ■■ vecchi » abbonati alla televisione in visita jllo 
Studio 1 del Centro RAI di Torino durante la registrazione di ^fclon. 
stop». Vicini al tavolo due dei protagonisti della trasmissione: 
Massimo De Rossi (a destra) e la sua » spalla » Pierluigi Picchetti. 
In piedi (da sinistra) gli ospiti: i signori Gila, Carena, Nigra Bor- 
gialii, Ferrerò e la signora Battuello. Ultime a destra le signore 
Criscuoli e Lioy che hanno guidato i telespettatori nella visita 


Nel 1977, con l'introduzione 
del colore, la RAI ha voluto ri¬ 
prendere ed ampliare il colloquio 
con i propri abbonati fornendo 
di sé un'immagine attuale, ade¬ 
guata ai tempi. Non è che que¬ 
sto dialogo si fosse Inaridito ma 
le stesse dimensioni assunte dal¬ 
l'ente pubblico da una parte e 
dalla massa degli abbonati dal- 
I altra (ben 15 milioni) finivano 
per rendere sempre più burocra¬ 
tico questo rapporto Per ovvia¬ 
re a tutto questo e rendere la 
RAI un vero » palazzo di vetro », 
in modo che gli utenti potessero 
rendersi conto di come essa fun¬ 
ziona in realtà, il Servizio Ge¬ 
stione Abbonamenti e Sviluppo 
Utenze ha avviato alla fine del¬ 
lo scorso anno un'iniziativa pro¬ 
mozionale, indirizzata a coloro 
che sono abbonati sin dai primi 
anni del servizio televisivo Le 
migliaia di risposte pervenute, 
contenenti pareri, suggerimenti e 
critiche, hanno permesso di me¬ 


glio valutare l'opinione degli ab¬ 
bonati; e per non lasciar cadere 
questo dialogo la RAI ha deciso 
di aprire le porte degli studi ai 
propri utenti. Ha preso cosi il via 
l'iniziativa che ha portato, la set¬ 
timana scorsa, il primo gruppo 
di « fedelissimi » dentro gli Studi 
del Centro di Produzione di To¬ 
nno I visitatori, accolti dal di¬ 
rettore di sede. Ugo Zatterin, 
hanno potuto visitare gli studi e 
tutti i complessi macchinari ne¬ 
cessari alla produzione radiote¬ 
levisiva Hanno anche assistito 
ad alcune riprese di Non stop e co¬ 
nosciuto direttamente molti • ad¬ 
detti al lavori » Hanno inoltre po¬ 
tuto rendersi conto dei complessi 
automatismi che presiedono alle 
operazioni relative alla gestione 
degli abbonamenti, durante la visi¬ 
ta al centro elettronico In conclu¬ 
sione una presa di contatto po¬ 
sitiva per entrambe le parti e che 
proseguirà nei prossimi mesi con 

a 11 re vsicita allo w .9 r l P codi RAI 


Rrtclinnnrij&relV _ 11 






Come il colore 
ha cambiato 

la TV 'XI G TU J 



Possono fare qualsiasi cosa 
i maestri dell’arcobaleno TV: 
migliorare o peggiorare, 
ringiovanire o invecchiare, 
far brillare lo sguardo o 
spegnerlo, tutto con le loro 
apparecchiature elettroniche 
capaci di cambiare colore 
a un abito o di togliere 
rughe a un volto. 

Ma la rivoluzione colorata 
ha anche altri segreti... 



di PINO DI SALVO 


Roma, ottobre 


M ichele Strogoff, Dove sta Zazà. 

Leonardo... Ci si domanda: ma 
perché la TV rimette in circola¬ 
zione questi programmi che era¬ 
no apparsi sullo schermo non molto tem¬ 
po fa? E - già l’ora del « revival »? Oppure 
mancano i soldi per fare o comprare pro¬ 
grammi nuovi e. perciò, si richiamano dal 
magazzino spettacoli, telefilm, sceneggiati 
che la polvere non ha nemmeno avuto il 
tempo di coprire? 

Le ragioni di queste resurrezioni, talvol¬ 
ta azzeccate talvolta meno, sono le più sva¬ 


riate. Ma ce ne una, di cui molti forse 
non si sono accorti e non se ne accorge¬ 
ranno perché ii loro apparecchio televisivo 
non glielo consente: si tratta di programmi 
a colori, trasmessi la prima volta in bianco 
e nero e adesso riproposti nella loro veste 
originale. La storia del colore è stata una 
storia aggrovigliata, con qualche velatura 
politica e anche qualche tinta di * giallo». 
Per anni sui giornali si discusse del Secarti 
e del Pai, cioè del sistema a colori francese 
oppure di quello tedesco. Interessi politici 
(si mobilitò, a suo tempo, persino De Gaul- 
le) e commerciali si sono intrecciati: il co¬ 
lore della TV è entrato nei gabinetti della 
diplomazia e del controspionaggio. 

L'affare si complica con il complicarsi 


li Radmrnrr iKrnT V 










IL TG SCRITTO 


QUANTI APPARECCHI 
A COLORI 
IN ITALIA? 


Difficile dare una risposta precisa, anche 
a causa dell’evasione di tanti utenti che non 
pagano l'abbonamento. Ecco, pertanto, le 
cifre ufficiali. Nel 1977 (gli ultimi dati si¬ 
curi a nostra disposizione) vi erano in Italia 
12.100.330 gCbonati alla TV bianco e nero 
(b/n), 276.282~ìn metto délTanno preceden¬ 
te. Gli 'Abbonati al colore erano 604.880, 
pari al 3,46 per cento delle famiglie italiane. 
Per aree geografiche: 

AL NORD, 6.361.772 TV b/n (75,54 % 
delle famiglie) e 436.358 TVC (5,04% del¬ 
le famiglie). 

AL CENTRO, 2.450.323 TV b/n 
(74,79%) e 113.212 TVC (3,45%). 

AL SUD, 2.252.264 TV b/n (60,84 %) 
e 40.020 TVC (1,08 %). 

NELLE ISOLE, 1.036.062 TV b/n 
(55,71 %) e 15.290 TVC (0,82 %). 


; _ 

K L 

J 

- - J 

-J JJ 

' *ssL 


della congiuntura economica: proprio men¬ 
tre una decisione stava per essere presa, 
qualcuno osservò che l'età del consumismo 
era finita e che anche la televisione doveva 
aggiornarsi al grigiore dell'austerità. Ma. 
replicarono altri, tante paure rischiano di 
mettere in ginocchio l’industria italiana del 
settore, con i suoi 30 mila addetti: non si 
tratta di un lusso, ma di una opportunità 
da non lasciarsi scappare se si vuole sal¬ 
vare tanti posti di lavoro. 

Malgrado confusioni e perplessità, la 
macchina del colore aveva i motori accesi 
da tempo. Anno 1965. una commissione 
ministeriale dava parere favorevole al siste¬ 
ma Pai, un anno dopo che la RAI aveva 
cominciato a trasmettere i segnali colorati. 


Ma solo nel 1975 la scelta del sistema te¬ 
desco diventa ufficiale. Bisognava però 
aspettare un anno e mezzo perché il « so¬ 
gno » diventasse realtà. Un decreto mini¬ 
steriale pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 
il 29 gennaio '77 fissava al primo febbraio 
l'inizio delle trasmissioni a colori. L’auto¬ 
rizzazione poneva, tuttavia,Alci vincoli pre¬ 
cisi: 42 ore settimanali su tutte e due le 
reti, cioè tre ore al giorno per ciascuna 
rete. 

Si comincia con qualche spettacolo, con 
qualche programma per i ragazzi, con 
qualche sceneggiato e varietà; poi, dopo più 
di un mese, con i telegiornali. In breve il 
colore diventa predominante e il limite delle 
42 ore settimanali viene scavalcato con di¬ 


sinvoltura, senza che nessuno protesti. Og¬ 
gi il bianco e nero è rimasto prerogativa 
di qualche vecchie film, di qualche corri¬ 
spondenza da Bologna, Potenza, Palermo, 
dalle sedi cioè dove non ci sono ancora 
gli strumenti di trasmissione adatti al co¬ 
lore. 

Il colore alla TV — aveva vaticinato 
più di un sociologo delle comunicazioni di 
massa — rivoluzionerà le abitudini degli 
italiani! Si richiamavano alla memoria gli 
anni ruggenti di Lascia o raddoppia?, 
quando Mike Bongiorno. il giovedì, pro¬ 
vocava le trasmigrazioni serotine di intere 
famiglie. Verso la metà degli anni Cinquan¬ 
ta le famiglie che possedevano un televi¬ 
sore erano meno di mezzo milione, ma si 






calcola che 6-7 milioni di italiani, forse 
anche più. si ammassassero davanti al te¬ 
leschermo per soffrire le pene e le gioie 
degli aspiranti milionari dalla memoria di 
ferro. Catarrosi professori di greco addita¬ 
vano agli allievi di terza liceo, alla soglia 
della maturità, quei « mostri di intelligen¬ 
za ». provocando nella sonnacchiosa scuola 
italiana le prime discussioni e le prime liti 
sulla differenza tra l'apprendimento mne¬ 
monico e la vera cultura. 

Anni di favola. 1 gestori dei bar faceva¬ 
no affari solo se installavano un televisore 
davanti allo scaffale degli aperitivi, men¬ 
tre i gestori di sale cinematografiche, se 
volevano attirare la gente a un film della 
Bergman, dovevano proiettare anche lo 
show di Mike Bongiorno. 

Il colore riuscirà a ricreare quelle leg¬ 
gende. a farci cambiare le abitudini? L'in¬ 
terrogativo ha già una risposta. Ed è ne¬ 
gativa. Non c'è stata una corsa affannosa 
alla TVC e le trasmigrazioni di famiglie 
in casa di parenti, amici o nei locali pub¬ 
blici sono stati fenomeni limitati, occasio¬ 
nali: qualche partita di calcio, qualche ga¬ 
ra sportiva... Tutto qui. Dice il sociologo 
Domenico De Masi: oggi gli adulti gareg¬ 
giano sulla base deU'automobile, dell’appar- 
tamento di lusso, dello yacht o del safari 
in Tanzania. Tra l'apparecchio televisivo 
in bianco e nero e quello a colori lo scar¬ 
to di prezzo non è talmente forte da farne 
uno « status Symbol ». 

1 costruttori di televisori ne sono preoc¬ 
cupati. Il mercato, è vero, « tira » ma non 
nella misura sperata. Ci sono ostacoli seri: 
il paniere della spesa per la sopravvivenza 
si fa ogni giorno piu pesante: e, soprattut¬ 
to. le nuove generazioni hanno altro per 
la testa e una TVC (ma anche in bianco e 
nero) non vale una « rivoluzione » o un 
happening di chiacchiere alla Ecce Bom¬ 
bo. La moda. poi. è ancora pilotata dalla 
stravaganza degli « stracci ». che simboleg¬ 
giano uno sberleffo alLostentata ricchezza 
(ma non lo sono) e gli snobisti della auste¬ 
rity sono tanti, sono massa. 

E' vero. Ma la forza delle cose finirà 
per imporsi: la TVC entrerà poco a poco 
nelie case, grazie alle « rogne » dei bam¬ 
bini. agli ammiccamenti dei nonni o alla ti¬ 
foseria calcistica del padrone. Entrerà come 


Tom Boy 
è il nuovo 
liquore 
al cioccolato 
da prendere 
invece del dolce, 
del dessert, del calìe, 
del tonico. 


piacerà anche a voi? 

BARNA 

appa distillata 
12 solfe 


. Libama, 


l’unica grappa che 
vi recala anche 


iTdolce. 













Come 
il colore 
ha cambiato 
la TV 


stri nell’addolcire i caratteri, con quei pa¬ 
stelli rosa e azzurri, con quelle mezze tinte 
riposanti... ». 

Il lavoro degli addetti al controllo came¬ 
re è il lavoro più sconosciuto, ma più deli¬ 
cato e decisivo. Spiegarlo è diffìcile. Vedia¬ 
mone solo un aspetto, la « convergenza ». 
Si tratta di una operazione con la quale av¬ 
viene la sovrapposizione di tre immagini ri¬ 
prese con tre colori fondamentali, o prima¬ 
ri. il rosso, il verde e il blu (ci sono poi i 
colori complementari: il magenta, che è una 
miscela di blu e rosso: il « ciano » — verde 
e blu —, il giallo — rosso e verde —). S'im¬ 
pastano i colori. E' la versione moderna, 
elettronica, della vecchia bottega del pitto¬ 
re. Dipingono come un Leonardo, con ve¬ 
lature di tinte, oppure come un Rubens, 
con i toni squillanti e ampollosi che pos¬ 
siamo ammirare al Louvre nella Galleria di 
Maria de‘ Medici. 

« Proprio in questi giorni stiamo prepa¬ 
rando una trasmissione di Falivena sulle 
opere d'arte », mi confida Campione. « Ec¬ 
co come lavoriamo. Mi raccomando, è una 
indiscrezione! Faccio solo un esempio. Ri¬ 
produciamo una litografia di Picasso: par¬ 
tiamo da una macchia quasi indistinta di co¬ 
lore e, a poco a poco, in tre minuti ne fac¬ 
ciamo venire fuori il quadro. Si riproduce 
l’iter che, presumibilmente, ha compiuto 
l’artista, dall’idea originaria fino al prodotto 
finale ». 

Nel lavoro del colore i tecnici della RAI 
sono ormai collaudati, tanto che oggi non 
si fanno più nemmeno corsi specifici di for¬ 
mazione in quest'» arte ». Per loro il colore 
ha una storia lunga, una quindicina di anni. 
Avevano cominciato intorno al ’60 con lo 
studio e la prova delle apparecchiature. Nel 
'66 si fecero i primi esperimenti di una cer¬ 
ta portata. L’anno dopo 
■■■■ la macchina del colore 
{ _ e praticamente avviata 

Paolo VI era partito 
pei I America I alma. In 

cclIu, ‘’ dulie squadre 

l ni. telecamere e la ci- 
V- neprosa di Vitaliano 

ULtT Natalucci. Due mesi di 

lavoro. Trasmettono a 
'Set colori in Mondovisio- 

■Mt In 


landò. Noi, qui. possiamo farlo diventare 
un altro. Basta girare questa manopola e 
si mettono in risalto le rughe, gli si fanno 
luccicare gli occhi... Dipende da noi. Un 
personaggio lo possiamo migliorare o peg¬ 
giorare ». 

Schiaccia un bottone e su uno schermo 
appare un programma della televisione te¬ 
desca. Colori violenti, accesi, tratti dei volti 
duri. « 1 tedeschi ». dice, «sono impietosi. 
La gente la mostrano con tutti i difetti, anzi 
caricano questi difetti, con crudezza, sono 
spietati, non risparmiano nessuno. Gli in¬ 
glesi. invece, sono quelli che noi cerchiamo 
di imitare: accarezzano i .colori: sono mae¬ 


fatto ordinario, abitudinario, assieme a quel¬ 
la valanga di brutte TV private che hanno 
moltiplicato le antenne a corna di cervo 
sui tetti e sui terrazzi. 

Al quarto piano di via Teulada a Roma 
in una stanzetta accanto alla regìa dello 
Studio 4 (TG 2, Domenica sprint, Gulliver. 
Di tasca nostra, ecc.), Francesco Campio¬ 
ne, capo tecnico, è uno degli « stregoni » 
del colore. Dirige il controllo di una serie 
di apparecchiature elettroniche cariche di 
luci, leve e bottoni. «Guardi Ruggero Or- 


I SEGRETI 
DELTRUCCATORE 


Norberto Laurenti, vent’anni di televisione, 
una lunga esperienza nel cinema, è stato il 
truccatore del primo film di Totò a colori. 
Conosce i segreti e i tic di attrici, attori, pre¬ 
sentatrici, giornalisti, uomini politici. Ma è ge¬ 
loso dei suoi segreti professionali Non ha ma¬ 
lignità da raccontare. Se la cava dicendo: « Con 
il colore ci guadagnano tutti ». Ma non ama 
certi personaggi che lo snobbano, rifiutandosi 
di farsi truccare perché, dicono, con le nuove 
telecamere il lavoro del truccatore non è più 
importante. Sono gli uomini che talvolta sfug¬ 
gono alle sue mani. Le donne no: si fanno 
truccare tutte. 

• Con fl colore », dice, « Q trucco è cam¬ 
biato. Si usa un trucco più leggero. Con il 
bianco e nero, ad esempio, si andava sui ros¬ 
setti scuri, forti, ora adoperiamo rossetti rosa, 
pallidi pastello. Si fanno meno contrasti, è tut¬ 
to più morbido. Naturalmente noi dipendiamo 
dal regista. Se il regista vuole volti verdi crudi 
come per I “ gialli ”, allora il nostro intervento 
non c’è quasi mai: è meglio lasciare le cose 
al naturale ». 


Ornella Valloni e Pino Caruso (qui accanto) 
limante le riprese ili Due come noi. 

La Vanoni indossa mi aiuto Ina che sai 
teleschermi apparirà però rosso. Il miracolo 
è dovalo ai tecnici del colore che, più 
veloci di lina sarta, hanno assecondalo 
i desideri del repista. Sopra: aita scena di 
Michele Strogoff. presentato ano prima 
volto in bianco e nero e oppi riproposto 
neH’oripinale a colori 











Lettere al Dottor Pierre Lachartre 


“Il mio problema 
sono i capelli grassi 
A volte, più li lavo 
e più diventano grassi, 
vorrei sapere... 

... Vorrei sapere perché ciò accade. La cosa, come potete capire, non è 
incoraggiante. D’altra parte io, per ora, non riesco a trovare altri rimedi 
se non il lavarmi spesso i capelli. 

Cioè non sono uno di quelli che si lavano i capelli soltanto una 
volta ogni dieci giorni, se non dì più... 

Come mai allora non riesco a risolvere questo problema, che sarà 
piccolo quanto si vuole, ma che a me procura molti disagi, vista anche 
la mia professione che mi mette ogni giorno a contatto con i colleghi, 
con la gente, ecc." 

Enzo Rosati, Via della Pace 3 - IESI (An) 


RISPONDE IL. DOTTOR PIERRE LACHARTRE 


A volte le ragioni per cui la 
produzione di sebo aumenta 
possono essere molto comples¬ 
se e legate a particolari condi¬ 
zioni in cui si trova il nostro 


CAPELLI CRASSI: 

5 COSE DA SAPERE 

1) L'eccesso di sebo 

una perdita di equilibrio 
del cuoio capelluto 

2) Non basta lavare via 
il sebo 

3) Rendere i capelli capaci 
di resistere al ritorno 
del sebo 


organismo. Altre volte, invece, 
le cause possono essere più oc¬ 
casionali, come ad esempio l’au- 
mento della traspirazione: in 
ogni caso si tratta di una alte¬ 
razione degli equilibri funzio¬ 
nali del cuoio capelluto. 

Si hanno allora quelle con- 


cui la seguenze che conosciamo: un- 
nenta tuosita, senso di disordine, ecc. 
iples- Contro l'eccesso di sebo, il 
:ondi- lavaggio è sicuramente l’arma 
ìostro più importante che abbiamo, 

- ma se viene fatto con uno 

shampoo poco adatto il grasso 
prima o poi tornerà. 

— La scelta dello shampoo è 

quindi un fatto determinante 
in questi casi. Suggerisco di ini¬ 
ziare il trattamento con lo sham¬ 
poo Hégor Zolfo, per capelli mol¬ 
to grassi, per poi passare a Hé¬ 
gor Cedro Rosso, per capelli 
grassi. L’impiego di questi sham¬ 
poo, non solo eliminerà 
l’eccesso di sebo, ma 
proteggerà i capelli (gra 
ivece, zie all’azione di spe- 

iù oc- ciali sostanze sebo- 

) l’au- resistenti) dal ritorno 

le: in e dal nuovo diffon- 

alte- dersi del grasso, 

nzio- Noterete come i ca¬ 
pelli riacquisteranno 
con- corpo e leggerezza. 

Il caratteristico flacone di vetro 
di Hégor Cedro Rosso " 



TI 

li 

J 


mente, le immagini arrivano in bianco e 
nero anche a chi ha un televisore a colori 
perché dagli studi centrali si provvede a | 
mettere il tiltro ammazza-colori (il cosiddet¬ 
to color-killer). La messa di Natale che chiu¬ 
de l'Anno Santo 1975 è anch'essa ripresa a 
colori dalla RAI, ma viene vista nella ver- ^ 
sione originale da poche decine di migliaia 
di italiani che la captano dalla TV svizzera. 

Ormai è chiaro che la concorrenza delle 
TV estere si fa sentire pesantemente. La 
RAI ha fretta di uscire dalla condizioni di 
inferiorità in cui rischia di venirsi a trovare. 

Le sue spese di produzione aumentano per¬ 
ché è costretta a lavorare con il colore (ha- , 
sti pensare che un metro di pellicola a co¬ 
lori costa più di mille lire, contro le poche 
decine di lire della pellicola bianco e nero). 
Acquista programmi a colore dalle TV stra¬ 
niere e produce a colori programmi per le 
TV straniere. Giuseppe Fiori nel gennaio 
1973 ottiene il permesso per fare un repor¬ 
tage in Cina per TV7. E‘ il primo giorna¬ 
lista televisivo occidentale che può recarsi 
in quel Paese da molti anni: il suo servizio 
a colori viene acquistato da molte TV stra¬ 
niere: cosi il servizio su Cuba, due anni 
dopo... 

I magazzini della RAI sono pieni di prò- J 
grammi a colori, qualcuno, a poco a poco, 
viene riproposto nella versione originale, 
ma si tratta soprattutto di telefilm, sceneg¬ 
giati. spettacoli. I servizi giornalistici realiz¬ 
zati sul filo dell’attualità sono ormai entrati 
nell'anticamera della documentazione sto¬ 
rica e non ha più senso, oggi, rimetterli in [ 
onda. 

Ma torniamo alla « tecnica » del colore, 
alla rivoluzione che essa ha determinato nel 
lavoro di chi fa la televisione. Abbiamo già 
parlato di quel magico stanzino dove si me¬ 
scolano le tinte e le luci. E' lo stanzino a 
cui guardano e in cui sostano registi, sce¬ 
nografi, costumisti, cameramen... In ogni 
categoria c’è gente che ha propri modi di 
lavorare, proprie idee, propri gusti, proprie 












manie. Ma in TV il lavoro di équipe è fon¬ 
dumentale. Nessun costumista, ad esempio, 
può permettersi di disegnare certi costumi 
con certi colori se poi questi costumi e que¬ 
sti colori rischiano di avere un effetto sbal¬ 
lato (avveniva anche in bianco e nero, ma 
adesso i problemi sono ingigantiti). E allo¬ 
ra. prima di dare il via a uno sceneggiato 
(ma il discorso vale per tutti i generi) si 
fanno i provini di ogni cosa. E succede 
talvolta che il costumista, lo scenografo, il 
truccatore devono correggere i loro piani. 

« In uno spettacolo di varietà », dice un 
tecnico del controllo camere. « abbiamo ad¬ 
dirittura cambiato con le nostre macchine 
il colore del vestito della Vanoni: era blu e 
l'abbiamo fatto diventare rosso ». 

Ogni genere di programma ha le sue re¬ 
gole, le sue abitudini, anche se si tratta di 
regole c abitudini che devono sottostare alla 
« idea » del regista. E cosi, per quanto ri¬ 
guarda il colore, la commedia ha bisogno 
di fondi chiari, senza tagli di luce; per la 
rivista si adottano criteri discontinui, che 
vanno dal balletto, carico di tonalità, ai fon¬ 
di morbidi e lineari della scenetta dove chi 
conta è il protagonista la cui azione non 
dev'essere disturbata dalla scenografia. Per 
il « giallo » si usano luci ad effetto, si cari¬ 
cano i colori, ma più spesso li si rende rare¬ 
fatti per creare la « suspense » (quella 
« suspense » che per il regista Franco Mo- 
rabito sarebbe più convincente se si conti¬ 
nuasse ad usare il bianco e nero). 

Ma il colore ha modificato anche la ri¬ 
presa e il montaggio. Quando si lavorava 
con il bianco e nero, dice il capo monta¬ 
tore Jenner Menghi, l'attenzione dello spet¬ 
tatore era rivolta al centro del teleschermo; 
con il colore l'occhio spazia su tutta la sce¬ 
na, si sofferma sui particolari e allora, nel 
montaggio come nella ripresa, si devono te¬ 
nere le immagini il più a lungo possibile; 
si deve dare tempo all'occhio di vedere, di 
leggere... Quindi meno primi piani, ma più 
totali. Mi mostra una corsa di cavalli. « Ec¬ 
co. con il bianco e nero la macchina da 
presa si soffermava sul cavallo, magari sul 
muso, adesso indugia su una visione d'in¬ 
sieme. E allora, in una corsa, come in una 
partita di calcio, come in una manifestazio¬ 
ne qualsiasi si mette in risalto l'ambiente, 
gli spettatori, anche la natura ». Già. il co¬ 
lore è anche questo, la riscoperta della na¬ 
tura. 


scegli bene 
riposerai meglio 

Per scegliere il materasso giusto devi conoscere la 
differenza tra la grande marca Permaflex ed un comune 
materasso. La molleggiatura e il "cuore’’del materasso 
La molleggiaturadel Permaflex normale e perfettamente 
equilibrata per un sano riposo. E per chi ha “problemi 
di schiena” oggi c è Permaflex ortopedico. 



Permaflex normale con molleggio anatomicamenlecalibrato 
e integrato da una giusta sofficità 'in superficie'- assicura 
una corretta giacitura e condizioni di riposo ideali 



Permaflex ortopedico con molleggio diversamente calibrato 
per chi soffre di "dolori dorsali” di varia natura ed ha necessita 
di dormire su una giacitura piu rigida 



Comune materasso a molle con molleggio non calibrato che 
presenta il solito affossamento centrale, causa prima del- 
l insorgere o dellacuirsi di dolori lungo la spina dorsale 



permaflex 

il famoso materasso a molle 

non è frutto di improvvisazione 
è l’esperienza di un quarto di secolo 


PINO DI SALVO 


IL VERO PERMA LEX SOLO DAI RIVENDITORI AUTORIZZATI. 
CI SONO TANTI TIPI E MISURE, DAL TIPO ECONOMICO lem 80 x 190 
L. 39.000) AL TIPO EXTRA LUSSO - CONSULTARE I LISTINI 





Anche questa settimana 
a raccontare le loro origini 
sono un lettore e un 
personaggio famoso. Storia 
di due mulini e di una 
civiltà contadina quasi 
estinta. Come il cognome 
di una famiglia di vetrai 
cambiò tre volte in tre 
secoli di storia 


Francesco Guccini, cantautore amato 
dai giovani, pubblicò nel 1972 un disco 
di grande successo intitolato proprio 
Radici ». come il romanzo di Halej, 
trasmesso dalla Rete 2. Nelle sue canzoni 
sono sempre presenti figure familiari, 
l'ultimo disco a 33 giri è addirittura 
dedicato ad un fratello di suo nonno. 
Amerigo. Era evidente che. con simili 
credenziali, Francesco Guccini non avrebbe 
potuto sottrarsi alla partecipazione 
al nostro gioco delle radici. 

Dalla sua testimonianza scaturisce 
l'immagine di un’Italia contadina, scomparsa 
con l'urbanizzazione massiccia degli 
anni '50-’60. Ma l'Italia non è stata soltanto 
un Paese di contadini: dalla lettera del 
lettore che abbiamo scelto questa 
settimana emergono le storie 
di un'aristocrazia artigiana, poi divenuta 
operaia nel corso dei secoli di storia. 

r. a. 


t 

■ 


Francese»» (.uccini Sopra il titolo una foto 
di faurglia del cantautore scattata nel 1945. 
Si distinguono in piedi da sinistra Amerigo. 

I eresa. Pietri» (nonno di Francesco) 
e sua inolile \ mainila. Il piccolo Francesco 


Il nostro gioco 
delle "radici" 


accanto al padre. Ferruccio. 

V destra: soffiatori di vetro al lavoro 


18 Radiocon iereTV 











\>c\ c Re 

Un lettore: dalla Sassonia 
soffiando vetro 


Poche persone, che non siano nobili e non 
abbiano un palazzo avito con una galleria di 
ritratti di illustri antenati, possono raccontare 
la storia dei propri avi oltre il bisnonno, lo, 
figlio di un operaio — mastro soffiatore d' 
lastre di vetro per finestre —, per una felice 
combinazione ho potuto risalire molto più 
indietro nel tempo. 

Alla v : gilia delle nozze mio padre volle sa¬ 
pere quale fosse il cognome esatto della sua 
gente, e pensò di venirne a capo scrivendo ad 
una parente di Varadez, presso Nantes, nella 
Francia sud-occidentale, da dove si sapeva 
erano venuti il nonno e i suoi fratelli. 

Dall’estratto dell’atto di nascita del mio 
avo, Valentin Béliser Fréderic Wiquel, otte¬ 
nuto allora, è stato possibile risalire più fa¬ 
cilmente fino ad un quadrisavolo Valentin, 
nato nel 1761, e all’oiigine del mio cognome. 


Ca. ’ 

Guccini 


Mio padre, da ragazzo, si firmava Belisario 
Vichel, e non Wiquel, ma la grafia più antica 
del mio cognome è ancora un’altra: Wickell. 

Infatti la mia gente è orig’naria della Sas¬ 
sonia, dove i miei antenati si firmavano, ap¬ 
punto, Wickell. Erano già allora soffiatori di 
vetro. Laggiù l’arte del vetraio, trasmessa di 
padre in figlio, era organizzata in corpora¬ 
zione, come in Germania, Boemia, Francia, 
Belgio, e solo più tardi in Italia. 

Quando i Wickell emigrarono in Francia 
in cerca di lavoro giunsero a Varadez, dove 
in una vetreria chiesero il loro nome per ap¬ 
porlo all’elenco dei soci deH'arte. I sassoni 
risposero: « Wickell » e gl’interroganti fran¬ 
cesi scrissero: « Wiquel ». 

Quando il mio bisnonno Valentin Béliser 
Fréderic venne in Italia, si fermò nel Gran¬ 
ducato di Toscana, dove aveva trovato lavo¬ 
ro. Qui l’ufficiale di stato civile gli pose la 
fat’dica domanda: « Come vi chiamate? » e 
Valentin rispose: « Wiquel ». Come era da 
prevedersi il funzionario fiorentino scrisse 
« Vichel » e questo cognome, due volte stor¬ 
piato, mio padre lo ebbe da suo padre Attilio, 
che lo denunciò appunto come « Vichel » sul¬ 
l’atto di nascita della parrocchia dell’isola di 
San Pietro Martire, a Murano, dove era nato 
e dove la famiglia si era ancora trasferita, 
trovando lavoro non nelle fornaci dove si pro¬ 
ducono opere d’arte, ma in quelle più umili 
e più utili dove ancora allora gli operai sof¬ 
fiavano a forza di polmoni i cilindri di vetro 
ebe tagliati per lungo divenivano, come quel¬ 
li dell’avo sassone, lastre per finestre. 

GIOVANNI WIQUEL 

iXilofcci 


due le categorie di pavanesi avevano biso¬ 
gno del mulino: gli uni ci portavano il gra¬ 
no, gli altri ci compravano la farina, e co¬ 
si. destate al fresco sotto un'ombra, d’in¬ 
verno intorno al caminetto della grande 
sala della macina, si riunivano tutti a nar¬ 
rare. mentre tra le mole di pietra il grano e 
le castagne diventavano farina. Così le sto¬ 
rie e la Storia, quella umile c quotidiana, 
passavano per il mulino come il grano. 
Anche il fratello di mio nonno Pietro. Ame¬ 
rigo, tornato dall'America non più giova- k 
nc. con un po’ di soldi e un'ernia, rico- r 


dodici . . 

generazioni 

di mugnai 


di FRANCESCO GUCCINI 


le Re 


Roma, ottobre 

C hi sono quei signori c signore nel¬ 
la foto di gruppo sulla copertina 
del tuo disco Radici ? ». Me lo so¬ 
no sentito domandare spesso. 

Sono i Guccini: mio bisnonno Francesco 
e la moglie Maria seduti davanti: dietro in 
piedi i quattro figli: la Giuseppina, che 
non ho conosciuto perché c morta di par¬ 
to nel 1933. mio nonno Pietro. Enrico (det¬ 
to Amerigo), e Teresa. Tercsina come l'ab¬ 
biamo sempre chiamata noi. 

I miei nonni erano mugnai in un mon¬ 
do in cui essere mugnai voleva dire es¬ 
sere « piu » degli altri: gente ricca, che 
ha da mangiare con abbondanza e sem¬ 
pre qualche soldo in tasca. 1 miei sono 
mugnai dal 1600. tutti i mulini della zona 
erano dei Guccini o di loro parenti. Pava¬ 
na. il mio paese, aveva due mulini appar¬ 
tenenti a due rami della famiglia Guccini: 
un fratello nel mulino « di sopra », a 


monte del fiume Lamenta, e uno nel mu¬ 
lino «di sotto». I Guccini venivano da 
Castclluccio. dove la famiglia visse fino 
al 1870, quando il mio trisavolo Giuseppe, 
col figlio Francesco, venne a Pavana c co¬ 
struì il primo mulino, che oggi non esiste 
più. Si chiamava « il mulino di Pepponc ». 

1 due figli di Peppone, mio bisnonno e 
l altro. Cherubino, si separarono e costrui¬ 
rono ciascuno il proprio mulino, i due 
che esistono tutt ora. Il « mulino di Chic- 
con » è quello dove ho passato la mia in¬ 
fanzia. C'è ancora scritto su un muro: 
« Francesco Guccini fece fare I anno 
1901 ». 

Pavana è divisa in due dal Limenta: a 
sinistra c’è il paese, a destra i campi. 1 
pavanesi non andavano a lavorare i cam¬ 
pi: erano lutti carbonai e scalpellini, e 
c era quasi una forma di disprezzo tra i 
pavanesi « cittadini » e quelli contadini, 
dall'altra parte del fiume. I Guccini face¬ 
vano eccezione a questa regola perché abi¬ 
tavano proprio sul fiume e perché non era¬ 
no né contadini né cittadini. Però tutte e 


RudiocorriereTV 19 








1° giorno 6° giorno 12° giorno 18° giorno 

Gradualmente. 

Grtciin 2 000 li libera dal grigio in modo semplice e graduale. Come e quanto vuoi. 


Grecian 2000 non e una normale tintura, ma una lozione quasi incolo¬ 
re. facile da usare, che agisce combinandosi naturalmente e intima¬ 
mente con il capello Senza ungere e senza macchiare. 

L azione di Grecian 2000 e cosi graduale e i capelli acquistano un co¬ 
lore cosi naturale, che nemmeno gli amici più vicini si accorgeranno 
del cambiamento In sole 2/3 settimane eliminerai, gradualmente, pro¬ 
prio il grigio che vuoi: solo un po o 
tutto Poi basterà un applicazione 
alla settimana e manterrai i capelli 
cosi. 

Distributore per ! Italia: A Vidal SpA C P 4125 - 30170 Venezia Mestre 




Guerini: dodirì 
generazioni 
di mugnai 


minciò a tare il lavoro del padre, il mu¬ 
gnaio, e nello stanzone della macina era 
noto perché « aveva una battuta per tutti ». 
una parte importante nel teatro popolare 
del mulino. Una civiltà di questo tipo, 
j oggi, a raccontarla, sembra vecchia di se- 
[ coli, e invece è finita solo ieri, negli anni 
i Cinquanta, con il boom economico, l'urba¬ 
nizzazione massiccia, l'industrializzazione 
dell'economia, lo ricordo ancora quando 
si andava in paese solo il sabato per com¬ 
prare il lesso per la domenica c l'olio, il 
sale, il pecorino sardo (abitudine portata 
dai carbonai che andavano a lavorare in 
Sardegna), certe raffinatezze da contadini, 
come le acciughe, c i pochi vestiti che ado¬ 
peravano nel corso di una vita. Il vestito 
hello era quello del matrimonio, che si usa¬ 
va la domenica e nei giorni di festa, gli 
altri giorni si vestiva di toppe. Non si be¬ 
veva molto: il giovedì c la domenica, nelle 
feste, e nonno Pietro era il cantiniere di 
famiglia. Il fumo era un vizio ignorato: 
solo Amerigo aveva imparato a fumare 
certi grossi sigari in America, quando fa¬ 
ceva il minatore. 

1 Guecini. Amerigo escluso, erano, come 
d dice in Toscana. « ignoranti ». cioè anti¬ 
patici, musoni. La dolcezza era un'esclusi¬ 
vità delle donne della famiglia. 

Questi ricordi di Pavana mi vengono dal¬ 
le vacanze passate quando ero bambino 
nella casa dei nonni: infatti mio padre nel 
| 1945. appena tornato dalla prigionia, si 
trasferì con la famiglia a Mantova, dove 
| aveva trovato impiego. Bel è a Mantova, 
dove abbiamo vissuto fino al '60. che ho 
preso questo accento emiliano così pe¬ 
sante. Ormai soltanto il cognome denuncia 
le mie origini toscane. Filologicamente in¬ 
fatti. se fossi emiliano, dovrei chiamarmi 
I i Guzzini ». 

A Pavana sono le radici della mia fa¬ 
miglia. ma anche le radici del mio cuore: 
appena ho un momento libero vengo via 
da Bologna e vado là. appena ho un po' 
di soldi li spendo per rimettere a nuovo 
la casa dei nonni. Mi sarebbe piaciuto ave¬ 
re anche il mulino, ma quello lo ha eredi¬ 
tato un cugino. Appena arrivo a Pavana 
perdo le mie abitudini cittadine, ritrovo 
la civiltà che amo e che è scomparsa, ri- 
| trovo persino l'accento dei miei nonni, per¬ 
dendo il modenese. 

A Pavana ci sono anche le mie radici 
poetiche. Infatti Pavana è in comune di 
| Sambuca, « L'alto c il beato monte » di 
cui parla il poeta dolcestilnovista Cino da 
Pistoia. Non che io sia un poeta, per ca¬ 
rità. però da noi è rimasta l'abitudine 
antica di improvvisare versi in « ottava 
rima ». uno schema che ritrovi spesso nelle 
; mie canzoni. Anche come autore le mie ra- 
j dici sono popolari, tradizionali, non « col- 
I te ». Tutti e due i miei nonni paterni canta¬ 
vano alle feste, specialmente nonna Amabi- 
lia. che era la « fabulatrice » di famiglia. 

FRANCESCO GUCCINI 



Siccr, per stirare meglio 

(con un solo ferro,tre diversi tipi di stiratura) 



a secco 

Per la stiratura a secco è 
sufficiente mantenere il comando 
secco/vapore verso il basso. 
Durante la stiratura a secco non e 
necessario vuotare il serbatoio se 
questo contiene l'acqua 
Termostato 



selezionatore: 

per stirare alla 
temperatura ideale - 
a secco, a vapore e 
a supervapore - 
qualsiasi tipo 
di tessuto. 


Comando 

secco/vapore: 

per passare 
automaticamente dalla 
stiratura a secco alla 
stiratura a vapore 




a vapore 



Per la stiratura a vapore è sufficiente 
spostare il comando secco/vapore 
verso l'alto. 

Piastra radiante: 

con ben 32 fori, distribuiti 
su tutta la superficie, 
diversamente orientati 
per consentire una 
uniforme 
vaporizzazione 


Serbatoio trasparente: 

per controllare costantemente il livello 
dell'acqua; contiene una grande quantità 
d'acqua, non richiede lo svuotamento a fine 
stiratura, è nettamente separato dalla piastra. 



sicer 

tecnica d'avanguardia 
per una gamma compieta 
di piccoli elettrodomestici 



a SUPERVAPORE 

un potente getto di vapore 
a pressione, di 50 cm., 
utile per "spianare" o "fissare* 
qualsiasi piega di qualsiasi tipo. 

Pulsante per supervapore e per 
spruzzatore spray: 

in un unico comando due importanti 
funzioni; 

SUPERVAPORE - per ottenere un getto 
di vapore a pressione utilissimo per 
‘'spianare'' o "fissare" qualsiasi piega; 

SPRUZZATORE SPRAY - per inumidire 
durante la stiratura, sia a secco 
che a vapore. 



Sicer Italiana S.p.A. 10'43 Torino/Lungo Dora Liguria. 72 

















I/ *** sono scoperte 
Wfppiù cose sul 

sistema solare negli 
Mr ultimi 15 anni che 
V non nei 6 mila precedenti. 
In « La casa del Sole » 
Ruggero Orlando spiega 
perché, che cosa abbiamo 
saputo e che cosa 
dobbiamo ancora sapere 


Quattro 

passi fra i 

pianeti 




di RUGGERO ORLANDO 

Roma, ottobre 

i sono scoperte più cose del sistema 
solare negli ultimi quindici anni che 
non nei seimila precedenti. Questo 
gruppuscolo di corpi celesti compre¬ 
si entro un diametro di appena dodici mi¬ 
liardi di chilometri, per il quale non c’è bi¬ 
sogno di adoperare come unità di misura 
l'anno-luce (in un anno la luce percorre 
9463 miliardi di chilometri), è abbastanza 
numeroso: siamo il (Sole- con nove pianeti 
principali, trentatré satelliti distribuiti at¬ 
torno a vari pianeti, quarantamila o più 
asteroidi tra Marte e Giove, più le comete 
di cui non si è fatta una statistica esatta 
ma sono moltissime, e nuvole di materia 
d'ogni grandezza, atomi e particelle subato¬ 
miche che starnazzano e bombardano: e di 
questi ultimi si sta laboriosamente studiando 
se seguano le leggi della gravitazione uni¬ 
versale o quelle che tengono unita la mate¬ 
ria. Albert Einstein morì indispettito per 
non essere riuscito a sapere se le due cose 


facciano capo a un principio unico o no. 

Le scoperte contemporanee sono dovute 
soprattutto a due enormi progressi tecnolo¬ 
gici: la radioastronomia e i satelliti arti¬ 
ficiali. La prima è nata dai radar residuati 
della seconda guerra mondiale. La riven¬ 
dica giustamente Sir Bernard Lovell, fonda¬ 
tore e direttore della cattedra di radioastro¬ 
nomia all'Università di Manchester e del 
laboratorio di radioastronomia istituito con 
mezzi forniti dall’industriale Nuffield a Jo- 
drell Bank, nella contea inglese delCheshire. 
1 Satelliti artificiali si devono al gigantesco 
complesso NASA (iniziali di « Amministra¬ 
zione Nazionale per l’Aeronautica e lo Spa¬ 
zio » degli Stati Uniti d’America) e alle for¬ 
ze armate sovietiche che gestiscono le ri¬ 
cerche spaziali dell’URSS. Abbiamo per¬ 
tanto visitato e interrogato Sir Bernard in 
Inghilterra, preso in prestito materiale foto¬ 
grafico e cinematografico dalla sede di 
Washington della NASA, intervistato scien¬ 
ziati americani alle Università Columbia di 
New York e Harvard di Cambridge e russi 
a Mosca: in particolare Robert Jastrow, che 
dirige a New York l’Istituto di studi spa¬ 
ziali, e Michael McEIroy, titolare di astro¬ 
nomia a Harvard e direttore del Centro di 
fisica terrestre e planetaria, Valeri] Barsu- 
kov, Viktor Safronov e Josif Shklovskij. ac¬ 
cademici delle scienze russi. 

Il tutto è stato coordinato e proiettato en- 











lunque materiale conosciuto e a scomporre 
qualsiasi composto chimico. A 150 mila 
km sotto la superficie raggiunge 1 milione 
e 300 mila gradi, per salire a 15 milioni di 
gradi al centro. Se la superficie solare si 
fendesse scoprendo il suo interno emette¬ 
rebbe enormi quantità di raggi X che di¬ 
struggerebbero all’istante la vita terrestre. 

MACCHIE SOLARI: sono punti o reg'o- 
ni oscure sulla superficie solare che seguo¬ 
no un ciclo di 11 anni; producono pertur- 
baz'oni nel campo magnetico terrestre. 

ENERGIA; viene calcolata in 4 milioni 
di tonnellate al secondo; di questa energia 
soltanto un miliardesimo raggiunge la su¬ 
perficie del nostro pianeta. 

PIANETI: sono nove: Mercur!o, Venere, 
Terra, Marte, Giove, Saturno, Urano, Net¬ 
tuno, Plutone. II più vicino, Mercurio, dista 
dal Sole 58 milioni di km; il più lontano, 
Plutone, 5917 milioni di km; la Terra cir¬ 
ca 150 milioni. 




tur 


r 


CARTA D'IDENTITÀ 
DI UNA STELLA 
CHIAMATA SOLE 


Il sistema solare come un campo 
di calcio per mettere in evidenza le distanze 
relative dei pianeti: l’esplorazione diretta 
con sonde oggi non è ancora uscita dall’area 
di rigore (daIP« Enciclopedia della Scienza 
e della Tecnica a, ed. Mondadori) 


CHE COS*E*: una sfera fluida di gas in¬ 
candescente composta in massima parte di 
idrogeno (per il 70 %) e di elio (per U 20 %). 

DOVE SI TROVA: fa parte deUa Via 
Lattea. La sua distanza dal centro d 1 . questa 
formazione stellare è di 40.000 anni luce 
circa. 

ETÀ’: intorno ai 4 miliardi e mezzo di 
anni. 

DIMENSIONI: un raggio pari a 696 mila 
chilometri (109 volte quello della Terra); 
il volume è 1 milione 306 mila volte quello 
del nostro pianeta. 

DENSITÀ*: !l Sole, essendo gassoso e 
quindi compressibile, aumenta di densità 
verso il centro. La parte visibile della sua 
atmosfera, detta fotosfera, è molto rarefatta. 
A metà del suo raggio la densità è pari a 
quella dell’acqua; diventa 150 volte superio¬ 
re al centro. 

GRAVITA’: 27 volte quella terrestre. 

CALORE: la temperatura alla superficie è 
di 6000 gradi, sufficiente a vaporizzare qua- 


SIAMO ANCORA IN 
AREA DI RIGORE 

vlU 


Saturno 


I due astronauti sovietici Kovalyenok e 
Ivanchcnkov in volo nello spazio dal 
15 giugno: un primato. Sopra: 
due astronauti americani in allunaggio 
simulato (1969). A sinistra in alto il Sole 
visto dall’astronave Skylab (1973) 


r /i»on dfn 1 «sta'od 








ad occhi chiusi 




















/ 'il tilt nleniti 
in usti tinoinin: è il Cvsituts. 

Dolalo ili mi telescopio di 4H pollici, 
memorizza /olografie, duri e misure 
sii nastro magnetico 


Quattro passi 
Ira i pianeti 


irò il Civico Planetario Ulrico Hoepli di 
Milano, dove a illustrarlo e commentarlo 
sono intervenuti i professoti Margherita 
Hack, ordinaria di astronomia all'Università 
di Trieste, Guido Pizzella, ordinario di 
astronomia a quella di Roma, Franco Po¬ 
tenza. conferenziere al Planetario di Mila¬ 
no. Marcello Fulchignoni. ricercatore al la¬ 
boratorio astrotìsico spaziale del C'NR di 
Frascati, e i dottori Angioletta e Marcello 
Coradini del laboratorio medesimo; e c’era¬ 
no anche scolaresche affollate, un'idea di 
Brando Giordani allora vicedirettore del 
TC 2. che presenti alle riprese hanno tem¬ 
pestato di domande intervistatore e intervi¬ 
stati. Regista era Giuseppe Sibilla; Roberta 
Mazzoni ha redatto, tradotto, programmato, 
ordinato e montato scritti, pellicole e nastri 
magnetici visivi e sonori. 

Con questo insieme di viaggi, dialoghi, 
consigli, fotografìe, film di cineteca, intervi¬ 
ste e riprese apposite abbiamo cercato ap¬ 
punto di aggiornare le nozioni sul(sTstema 
solare; la radioastronomia ha portato a pro¬ 
gressi nella misura delle distanze e nell'Iden¬ 
tificazione di oggetti che sfuggono allo 
sguardo e ai telescopi più potenti: in sostan¬ 
za Lovell escogitò di servirsi dei radar che 
restavano dopo la guerra, grazie ai quali si 
era potuto rivolgere l'osservazione e la mira 
contro il nemico anche di notte e fra le nu¬ 
vole. 

Il rimbalzo delle onde radio e la rico¬ 
struzione su schermi e diagrammi dei bersa¬ 
gli che rinviavano gli impulsi hanno inse¬ 
gnato a scoprire nell'universo corpi e feno¬ 
meni di cui non si sospettava la presenza. 
I viaggi umani al di là dell’atmosfera ci 
hanno dato prima di tutto una visione della 


nostra Terra, quale non si concepiva, con la 
sua unicità nel colore misto del vapore, cioè 
le nuvole, e dell'azzurro, cioè l’ossigeno at¬ 
mosferico; l’esplorazione lunare è stata in¬ 
formativa circa il sistema solare assai al di 
là dello studio del nostro satellite: perché, 
sprovveduta come di aria e di acqua, la 
.Luna.è rimasta quasi conierà al principio 
della creazione. E' stata paragonata a un 
archivio dove siano preservate fattezze che 
altrove i venti e le piogge e le onde hanno 
modificato con l'azione nei millenni di mil¬ 
lenni. 

Naturalmente ogni nuova scoperta ac¬ 
canto a soluzioni di problemi antichi ne 
apre di nuovi: e le ipotesi se i crateri della 
Luna dipendano da bombardamento esterno 
o da vulcanismo interno o da tutti e due 
sono state motivo di appassionanti e appas¬ 
sionati dibattiti. Soprattutto i viaggi di or- 
diitni senza umani a bordo alla volta di 


OGGI ILcSOLE 
SCALDA DI PIÙ 


L’idea di utilizzare i raggi solari come 
fonte di energia non è nuova: in questo sen¬ 
so vale sempre ;l classico esempio di Archi- 
mede il quale nel 212 a. C. costruì dei po¬ 
tenti specchi con cui incendiò le navi romane 
che assediavano Siracusa concentrando su 
di esse i raggi solari. E’ tuttav’a relativa¬ 
mente nuova l’idea di considerare quella del 
Sole una forma d’energia alternativa a 
quelle tradizionali (carbone, petrolio, ecce¬ 
tera); una forma d’energia oltre che pul’ta 
anche « rinnovabile », nel senso che il suo 
costo sarebbe rappresentato soltanto dal¬ 
l’investimento iniziale e dalla manutenzione 
dell’impianto, mentre il combustibie non 
avrebbe costo in quanto ottenuto da un 
fenomeno naturale (in questo caso l’irrag¬ 
giamento) che si rinnova continuamente. 
Sulle possibilità di effettiva espansione fu¬ 
tura dell’uso dell’energia solare si discute 
molto. Siamo ancora ai primi passi. I con¬ 
siglieri scientifici della Casa Bianca, ad 
esempio, ritengono che entro il 2000 l’ener¬ 
gia solare potrà coprire non piò del 4 % 
del fabbisogno statunitense con un rispar¬ 
mio, in term’ni attuali, di 14 miliardi di 
dollari sulla spesa per le importazioni di 
petrolio. I paladini più convinti dell’energia 
solare pensano ’nvece che per quella data 
un quarto di tutta l’energia degli Stati Uniti 
potrebbe tranquillamente essere fornita dal 
Sole. Anche in Europa si sta studiando e 
progettando. Recentemente sono cominciate 
nella stazione di S. Ilario del Consiglio 
Nazionale delle Ricerche e dell’Ansaldo le 
prove sul modello di centrale elettrica so¬ 
lare europea che fra due anni entrerà in 
funzione vicino a Catania: 230 specchi con 
una superfìcie totale di 7800 metri quadrati 
posti su un’area di tre ettari concentreranno 
ì raggi solari su una caldaia in cima a una 
torre di 50 metri; qui si genererà il vapore 
che azionerà una turbina. B cammino che 
noi italiani dobbiamo fare è ancora lungo. 
Nel nostro Paese sono finora utilizzati sol¬ 
tanto 10.000 mq di collettori solar! per usi 
domestici, contro i 700.000 degli USA, i 
200.000 di Israele, i 50.000 della Germania, 
i 36.000 della Francia. C’è chi ha calcolato 
che, se tutte le case italiane riscaldassero 
l’acqua col calore del Sole, si risparmiereb¬ 
bero almeno 400 miliardi di lire. 


► 


m. ad. 









Ma quanti sono quei buoni 
biscotti che sanno di burro, di latte, 

di grano? 

Al Mulino Bianco passi i giorni 

a contarli. 




Quattro passi 
Ira i pianeti 


Lunedì, i Tarallucci. 



Quelli rotondi, con sopra 
il mulino. Lo sai perché sono 
così sostanziosi? 

Perché tra gli ingredienti 
ci sono anche ìe uova. 


Mercoledì, i Rigoli. 



Li chiamano millerighe? 
Li chiamano rigatini? 

Noi li chiamiamo Rigoli 
e ci mettiamo il latte, le uova 
e perfino il miele. 



Che disegno c’c sopra? 
Il stile, un rametto, una 
casa, un ruscello. 

E dentro... latte e 
tanto burro. 


Giovedì, i Pettirossi. 



Guarda gli uccellini: 
volano leggeri sopra una 
ghiottonena fatta di tante cose, 
tradii latte, uova, miele e malto. 


Marte o della misteriosa Venere, le perlu¬ 
strazioni di confratelli della Terra lontanis¬ 
simi e vicini, le analisi delle atmosfere, dei 
suoli, delle cinture radioattive in cui restano 
imprigionati raggi cosmici hanno addensato 
di novità, di smentite, di interrogativi la 
scienza contemporanea con un ritmo così 
rapido che a mala pena si è avuto il tempo 
di digerirli e interpretarli e rispondervi. 

L'interrogativo massimo riguarda la vita. 

I Ce vita sugli altri pianeti? C’è quello che 
| noi chiamiamo vita? Cioè atomi e molecole 
organizzati in cellule suscettibili di organiz¬ 
zarsi ulteriormente, di crescere, perire e ri¬ 
prodursi? E gocce d'acqua marina con i 
suoi sali che evolvano in gocce di sangue? 
Secondo le apparenze fuori della nostra 
Terra non c’è vita. Le condizioni di tempe¬ 
ratura e pressione atmosferica, la protezione 
contro radiazioni cosmiche, la presenza di 
ossigeno e di acqua non si verificano altrove 
come quelle che qui sono indispensabili al 
vivere, perlomeno in linea di massima. Non 
| dimentichiamo tuttavia che anche accanto 
a noi esistono microorganismi come i * clo- 
stridia », cosi battezzati dai naturalisti pcr- 
i ché vivono nel chiostro, cioè in clausura, e 
i sono anaerobi, cioè atti a vivere senza l'ossi¬ 
geno dell'aria o dell'acqua, capaci di estrarlo 
se mai da composti complicati o addirittura 
j di non averne bisogno affatto: questo per 
dire che l'analisi deH'ambientc non basta a 
decidere se vi sia o no possibile la vita. 

Per il professor Robert Jastrow. da noi 
lungamente intervistato, e il cui libro Until 
ilic Sun Dies (Fino olla morie del Sole ) 
ha venduto decine di migliaia di copie negli 
Stati Uniti, il ritrovare o no su altri pianeti 
del sistema solare tracce di vita attuale o 
passata è fondamentale per concezioni scicn- 




















La stazione 
spaziale Skylab 
programmata 
tl,ilio NASA 
per perfezionare 
i risultati 

scientifici e tecnici 
ottenuti dalle 
missioni 
precedenti 
Mcrcury. Gemini. 
Apodo 

v ri 


tìfiche e filosofiche dell'universo. Fino a 
che constatiamo che la vita è un miracolo 


unico non ci è permesso di chiamare questa 
eccezione una legge della natura; ma qua¬ 


lora si verificasse che si c formata anche 
altrove, il salto fra il numero uno e il nu¬ 
mero due ci condurrebbe a dire che la vita è 
probabile, e la probabilità quando moltipli¬ 
cata per i miliardi di miliardi di stelle che 
si trovano nell’universo, moltissime delle 
quali sono centro di sistemi analoghi a quel¬ 
lo solare, diventa certezza. In altre parole 
se gli astronauti americani, i cosmonauti so¬ 
vietici o gli strumenti di scavo e di analisi di 
veicoli spediti ad altri pianeti ci rivelassero 
tracce viventi o fossili di organismi, nulla 
pm impedirebbe di credere a un universo 
popolato di forme e sostanze vive e. perché 
no?, di esseri analoghi alle nostre piante, ai 
nostri animali c a noi. 

Grosso modo le tre puntate de La casa 
del Strie, il programma che abbiamo realiz¬ 
zato tnrrgo alcuni mesi di ricerca e di pro¬ 
duzione. rispondono ai tre argomenti tecno¬ 
logico. astronomico c di « biologia spazia¬ 
le ». una materia quest'ultima molto nuova 
ma che ha già i suoi seguaci e i suoi do- 
j centi. R. S. Young. che capeggia appunto 
' il Laboratorio di biologia spaziale della NA¬ 
SA. ci è stato prodigo di consigli e indirizzi. 

La tecnologia riguarda, come si è detto, 
soprattutto la radioastronomia e i viaggi 
nello spazio senza escludere l'impiego dei 
vecchi telescopi; l'astronomia è il titolo sot¬ 
to cui si coordinano le nozioni sulla casa del 
Sole con particolare riguardo alle piu im¬ 
portanti apprese di recente. 

Abbiamo realizzato questo lavoro con 
l'umiltà che ci impone la sua stessa natura: 
e per l’incommensurabilità delle distanze 
interplanetarie che sono assai minuscole ri¬ 
spetto a quelle interstellari e intergalattiche, 
e per la corsa continua dell’esplorazione e 
della speculazione scientifica che lascia ben 
presto addietro le scoperte e le conclusioni 
raggiunte, sicché un’opera che le riassuma 
si fa rapidamente caduca. 

RUGGERO ORLANDO 



Venerdì, i Galletti. 


Lunedì, le Pale. 


Sopra un galletto che 
canta. E sopra ancora i granelli 
di zucchero. 

E dentro? Tanti ingredienti 
tremimi e il latte tresco. 


Macinano tanto grano, 
che diventa brina, che si 
impasta col latte, che ti dà 
questo biscotto. 


Sabato, i Moli netti. 



Fresco il latte, fresche le 
uova, tresco il biscotto. 
Cosa vuoi di più da 
un bollino? 



Arrivano sotto braccio, per 
dirti clic qui dentro c'è tanto 
grano intero: ricco e saporito. 


1 domenica, le Macine. 




Ancora il mulino, ancora 
un frollino. Se lo mangi senti 
subito il latte e le uova. 

In più un delicato sapore 

i 


E mercoledì? Si ricomincia 
coi Tarallucci... 


Quelli rotondi, con sopra 
il mulino... 


Mangia sano, 
torna alla natura. 










Chiedi al tuo rivenditore 
i fatti Rex sul TVcolor. 



16 canali Telecomando completo 



Memoria elettronica della sintonia Colore ultraluminoso 









































Usa i tuo buon se 



Sui treni che arrivano dall'estero ci sono molti televisori 
a colori. E sapete perché? Perche sono di ottima qualità, con 
tutto quello che occorre per farvi avere una splendida visione 
del colore. Sono televisori come i Rex. 1 Rex hanno tutto 
quello che serve, ma niente di inutilmente costoso. 

16 canali, quanto basta per ricevere tutte le stazioni 
della vostra zona. 

Telecomando completo per azionare a distanza tutti 
i comandi del televisore, compreso il tasto di normalizzazione 
deirimmagine. 

Sintonia con ricerca elettronica per memorizzare le 
emittenti che interessano, anche le più deboli. 

Cinescopio ad alta luminosità, per avere colori molto 
brillanti e nitidi anche in ambienti illuminati. 

Tasto “muting” per escludere l’audio in caso di neces¬ 
siti! e ripristinare subito dopo il livello pre-esistente. 

Ogni TV color Rex viene sottoposto a severe prove: 
accurati controlli di tutti i componenti, tre collaudi sequenziali 
in fase di montaggio, un ulteriore collaudo finale ed altri 
controlli statistici sugli apparecchi finiti 
vi garantiscono la più completi! affidabilità. 

Se dovete scegliere un televisore 
a colori, usate il vostro buon senso: scegliete [—g 
un TV color Rex. ■ 


ZANUSSi ELETTRODOMESTICI 


ratti, noni 














Ì>,n*T/c<i 


CARRELLATE DI A c 
SCRITTE SUL VIDEO 
DAL 1968 AD OGGI 


Sono 

PEt Fodere », „ r - 
'■ decìdo D» «E' • :> 

foK esseue UBERÒ 


I « graffiti » moderni allo spray, nati nel 
1968 sull'onda della rivolta studentesca 
francese e italiana e da allora sempre più 
usati dagli emarginati come mezzo di espres¬ 
sione spontanea, oggi sono sotto accusa. Il 
danno arrecato al patrimonio artistico è no¬ 
tevole, le squadre di pulitori delle varie am¬ 
ministrazioni comunali non riescono a tener 
dietro agli anonimi scrittori. Come giudi¬ 
care questi messaggi? Sono una nuova « li¬ 
bertà » o una tr'buna del teppismo? A dieci 
anni dal sorgere del fenomeno un servilo 
di Alberto Negrin. per q,Scatola aperta a 
tenta m’analisi del linguaggio e del signi¬ 
ficato della scrittura murale. Negrin, autore 
di sceneggiati televisivi come « La rosa bian¬ 
ca » e « Il picciotto », sceneggiatore e fo¬ 
tografo, possiede un archivio personale di 
oltre diecimila diapositive di scritte e disegni 
« murales », da lui fotografati in tutta Ita¬ 
lia, che costituiscono la materia prima e la 
documentazione preziosa della trasmissione. 


Don ri ITA ^DOMMlTA 
S/AttO ST UFF 






















































Roma, ottobre 

L ungo libro scritto sui muri della 
citta o lavagna delle canaglie? Fan¬ 
tasia che si sbriglia al richiamo im¬ 
provviso dell'estro (ho l'ispirazio¬ 
ne. mi scappa una scritta...) c immortala il 
parlo mentale del genio sconosciuto su quel¬ 
la bella superficie immacolata e invitante, 
oppure messaggio raneoroso che null'altro 
comunica se non il desiderio di offendere 
e deturpare? Chi è prò e chi è contro la 
(scritta murale? E perche si scrive proprio 
sìTt'-tTH+ri- nonostante siano il luogo della 
proibizione per eccellenza, dove campeggia¬ 
no scritte severe emananti dalla pubblica 
autorità c dalla privata proprietà, incise su 
discrete larghette di metallo o di pietra o 
su vistosi cartelli? « In questo luogo è proi¬ 
bito fare immondezzaio ». « Divieto di affis¬ 
sione », « Proibito introdurre biciclette », 

« Proprietà privata: divieto di transito e so¬ 

' e. oJW^CLvsQt , i dLoXUjUuu»-A/C 


4 

sta »; e ancoYa « Vietato fumare », « Vie¬ 
tato sputare », « Proibito sostare sul marcia¬ 
piede davanti alle nostre finestre ». 

Ma dieci anni fa. all’epoca del Maggio 
francese, una mano ignota tracciò sul muro 
dell’Università della Sorbonne la scritta 
« Proibito proibire ». aprendo una nuova 
pagina nel libro che gli uomini da sempre 
hanno scritto sui muri. Da allora non si è 
più scritto con titubanza, con tremore, paghi 
del gusto di fare cosa proibita, ma con la 
consapevolezza politica di chi dice: non ci 
concedete altri spazi, ci prendiamo questo. 

Sui muri, è vero, si c sempre scritto; inci¬ 
devano graffiti sulle pareti delle loro caver¬ 
ne gli uomini della preistoria, rivolgevano 
appelli elettorali ai loro concittadini i pom¬ 
peiani antichi (ma divagavano anche, elo¬ 
giando una bella ragazza o dando del... al 
solito Tizio). Scriveva Pasquino, scrivevano 
i parigini negli anni della loro grande rivo¬ 
luzione, quella del 1789; hanno sempre 
scritto i ragazzini nei gabinetti (ma anche 
insospettabili anziani distinti signori), scritto 

> XJjuAs rnAJUU k jJuu^ClM±.(\JLlA, diedi', s 






















































In questa pagina, una pitturi murai 
ap parvi 'i!H ’WliMalaà il frr Inn— 


famoso 


governativo e 
sinistra rie 1 




profondo disagio dilla nostri 


| 


c disegnato tutte le sconcezze che in quei 
luoghi detti di decenza la decenza tollerava, 
tanto da li non uscivano, era comunicazione 
a circuito chiuso. E poi scriveva sui muri 
l'imbrattatore numero 1 d'Italia, Benito 
Mussolini, scritte cubitali che ancora non 
sono state tutte cancellate: « Credere ob¬ 
bedire combattere ». « Se avanzo seguite¬ 
mi. se indietreggio uccidetemi, se mi ucci¬ 
dono. vendicatemi ». lapidarie sentenze fir¬ 
mate con tanto di nome e cognome, mes¬ 
saggio « personalizzato » si direbbe oggi. 

I. operazione scritte sui muri dell’epoca fa¬ 
scista. secondo alcune voci escogitata dal 
cinico cervello dello scrittore e giornalista 
Leo Longanesi (si sarebbe giustificato di¬ 
cendo: « L' l'unico mezzo che ho per met¬ 
tere Mussolini al muro»), individuava la | 
possibilità di presa immediata dello slogan I 
politico detto c strillato sui muri. Uno pas- , 
sava per la strada e l'occhio gli cadeva sulla 
scritta « Chi si ferma è perduto ». Cosa 
faceva? Si metteva come minimo a correre. 

Il regista Gillo Pontecorvo, che interviene 
nella trasmissione dr e d ramm a <U una- 


comumc aTinnr. n nijgi spiega cosa 

volesse dire, all’epoca del regime, scrivere 


sui muri frasi antifasciste. Poteva essere | 
più pericoloso uscire con i secchi di vernice 
e i pennelli per un'operazione diCscrittura I 
murale antifascista che impegnarsi In una* 
azione militare. Ai posti di blocco guai se j 
trovavano qualcuno con le mani sporche di . 
vernice o con addosso odor di solventi, se¬ 
gno inequivocabile che le mani colpevoli 
erano state appena ripulite. Molto più fa- 




















































POCA SPESA, TANTA 
FANTASIA: COME TI 
CONCIO IL RIVALE 


Lo slogan dell’avversario può essere volto 
a proprio vantaggio. Il sistema, vecchio ma 
sempre valido, già applicato in epoca fasci¬ 
sta (la targa che indicava VIA ARNALDO 
MUSSOLINI in una cittadina ligure venne 
per esempio modificata con l’aggiunta VIA 
ANCHE SUO FRATELLO), è diventato di 
uso corrente negli ultimi d!eci anni. Non c’è 
scritta che non si presti alla chiosa pungente 
deH'avversario che si sbizzarrisce anche in 
variazion’, aggiunte e cancellature, sostituen¬ 
do lettere, sillabe o intere frasi con lo scopo 
di mettere in ridicolo l’affermazione origina¬ 
le. Cesare Garelli nel suo libro «(Jf Irnguag- 
gio murale » cita alcuni divertenti esempi di 
potemtca fatta a spese altrui. Una diffusis¬ 
sima scritta deH'estremismo fascista ORDI¬ 
NE NERO a Lucca è stata modificata con 
l’aggiunta del prefisso DIS, diventando così 
DISORDINE NERO. La frase delle aborti¬ 
ste L’UTERO E’ MIO E ME LO GESTI- 
SCO IO dagli indiani metropolitani è stata 
mutata in LUTERO E’ MIO E ME LO GE¬ 
STISCO IO - F.to CALVINO, A Roma la 
frase L’MSl NON SI SCIOGLIE è stata 
commentata con questa aggiunta: SE SQUA- 
JA. La scritta fasc'sta C’E’ UN ROSSO: 
SPARA è stata modificata molto rapida¬ 
mente con una E al posto di una A. Il ri¬ 
sultato è dunque: C’E UN ROSSO: SPERA. 
Ma ecco che da destra si parte al contrat¬ 
tacco. Sotto la scritta apparsa sulla passeg¬ 
giata di Nervi FISCHIA IL VENTO è ap¬ 
parso il fintamente ingenuo commento 
MAMMA. CHE FREDDO! La scritta I FA¬ 
SCISTI NON DEVONO PARLARE è di¬ 
ventata un capolavoro di stile e morigera¬ 
tezza: cancellato PARLARE con una bella 
imbiancatura a calce e modificata la D in 
B, si legue I FASCISTI NON BEVONO. 
Che vuol dire? Ma, che sono tanto bravi e 
perbenino. E LOTTA COMUNISTA come 
la si può ridicol'zzare? Facendola diventare 
un’aristocratica signorina CARLOTTA CO¬ 
MUNISTA. 


M c 

cile sarebbe stato contestare il regime sui 
muri se ci fossero state in circolazione le 
bombolette di vernice spray, assolutamente 
non ingombranti, relativamente inodori, ma¬ 
neggevoli, una spruzzatina in bella gra¬ 
fia e la scritta è fatta. Ma la grande svol¬ 
ta tecnologica è avvenuta soltanto con 
il 1968. Fino ad allora c’erano soltanto a di¬ 
sposizione dei contestatori politici, degli in¬ 
namorati e degli sporcaccioni (sono queste 
le tre categorie più affezionate alla scrittura 
murale) gessetti, carbonelle, temperini, ma¬ 
tite, calce, catrame, pennelli, vernici, tutti 
mezzi per incidere o scrivere sui muri che 
determinavano il messaggio. Come? Nel 
senso che richiedevano lungo tempo per la 
incisione (quindi il messaggio graffito è 
breve, esclusi quelli che si leggono sui muri 
delle celle delle prigioni, luoghi dove non è 
il tempo che manca); lungo tempo per 
l'asciugatura (la calce, per esempio, è fa¬ 
cilmente asportabile anche dopo ore) e, nel 
caso di scritte più lunghe e impegnative, 
come quelle politiche in voga fino alle ele¬ 
zioni pre ’68, organizzazione e lavoro di 
équipe. Prima della grande svolta tecnolo¬ 
gica della bombola spray uno non poteva 
mica dire. « Mi è venuta una bella pensata 
ideologica » e, pensata fatta, sbatterla sul 
muro, con una spruzzata di rosso o di nero. 

Così, se è vero che sui muri si è sempre 
scritto, è anche vero che mai si è scritto tan¬ 
to come negli ultimi anni, da quando cioè 
immortalare il proprio pensiero sui muri 
cittadini (o peggio ancora sulle statue anti- 













































VALDA 



è con te 


con le Pastiglie 

VALDA 


SOLO IN FARMACIA 



Le Pastiglie VALDA 

con la loro tradizionale formula, 
a base di sostanze naturali, sono balsamiche, 
emollienti, rinfrescanti. 


VALDA produce: 

Dentifricio e Spazzolini Valda F 3 
Chewing gum Valda 
Fazzoletti e Spray Aervalda. 


valda laboratori 
farmaceutici 
milano spa 

dal 1908. per il tuo benessere 



® ® 5AB>K 


i 



I QVKT>RÌW\ 

APf’ENflKfcOLt AL Muro 


\i-mpir ano’iinii c \pe\.\o spiritosi, 
i iiman li u nite murali desiderano 
ni unita uanuirulare II propria se fino 
> lare in inailo che la loro itleti . 
i impiuma e propalilii 

\l\c 

Te lo dico 
sul muro 


che o sui monumenti storici) è diventato un 
giochetto facile facile. Il nuovo mezzo, la 
bombola, ha permesso una diversificazione 
della produzione di scritte, è nato un nuo¬ 
vo genere letterario che conta i suoi capo¬ 
lavori e anche tanta roba dozzinale. Pro¬ 
viamo a dare alcuni esempi di capolavori e 
gualche esempio di volgari banalità, tenuto 
conto che il giudizio è personale e opina¬ 
bile? Ecco « Siate realisti, chiedete l'impos¬ 
sibile » non è mica male, mentre « Voglio 
I uscire da questa società di merda » è piut¬ 
tosto banale: a meno che, qui sorge repen¬ 
tino il dubbio, non vogliano dire, a pen¬ 
sarci bene, la stessa identica cosa. E che 
dire di « Sotto il selciato c'è la spiaggia »? 
Niente male, poetico. E « Abbasso la Nor¬ 
ma » con aggiunta * Viva la Traviata » non 
e per caso un po' sul sovversivo? 

Il fatto è che queste scritte che ci mar¬ 
tellano tutti i giorni, da tutti i muri (non 
c'è più muro sacro), cantandocele in tutti i 
toni, hanno i loro estimatori e i loro deni¬ 
gratori. C'è chi dice: « Finché sui muri viene 
ammessa la pubblicità di un detersivo, deve 
accettarsi quella di un'idea » (Vittorio Gor- 
resio su La Stampa) e chi invece invoca il 
ritorno d'un « regime » che provveda di au¬ 
torità all'imbrattamento dei muri (la scritta 
unica contro la scritta pluralistica). E c’è 
chi analizza, studia, spiega il fenomeno. E’ 
una libertà fondamentale, come sostengono 
; alcune esponenti del movimento studente¬ 
sco che intervengono sul tema nel corso 
della trasmissione di Negrin? O è un atto 
di pura e gratuita barbarie, come sosten¬ 
gono tanti benpensanti? Bisogna abolirle. 

I cancellarle tutte e mantenere soltanto quel- 










acqua 





rag 


[ij 

B • A :.- k 

V J t k 

\ 

■r k. ■ 

MpiT 





5J 





■L---=»*_ 

*y • j 

■1 

























Noi 

per iscritto 
non ti 

promettiamo 

niente. 


Infatti la nostra etichetta è il vetro. 

Noi preferiamo che tu lo veda il nostro tonno 
attraverso la leale trasparenza del nostro vasetto di vetro. 

Quando il tonno non è in vetro, 
devi basare la tua scelta su ciò che è scritto sull’etichetta. 
Noi, la nostra qualità, te la dimostriamo a vista 
e il sapore, il buon sapore del tonno, 
te lo proteggiamo in vetro. 

A questo punto, scegli. 



■■■ Alcoa, 
il tonno a vista 

ti aiuta a scegliere 


UG 

|> l ■> t/ 

5'£■ SS? U fi ?—E . j 


Coll. Dft RAPOTi-. 



n]\c 

F) L L * 


la st niui umilile sarehhe. secondo all uni. 

> iodio mezzo ih comunicare a disposizione 
, i latti .emarginali. C'è chi ha proposto spazi 
appositi per questo loro tentatisi) ili ikaloqo 

Te lo dico 
sul muro 


le che hanno valore artistico? Questa pro¬ 
posta viene dall'Università ili Bologna do¬ 
ve è stata discussa da un collettivo di do- 
i centi e studenti, tutti ben intenzionati ma 
tutti piuttosto imbarazzati di fronte alla 
vecchia (e sempre valida) domanda: chi è 
autorizzato a dire: questa è arte e questa no? 
lo. tu. noi. l’autore o il fruitore? Via non 
basta: se la scritta deturpa o, al limite, è 
una di quelle scritte che non soltanto de¬ 
turpano ma lasciano interdetti c fanno so¬ 
spettare misteriosi abboccamenti, complotti 
se non proprio internazionali certo di quar¬ 
tiere o di borgata contro borgata (come la 
scritta « Micia ti amo » che è comparsa 
una notte in tutta Roma e poi dopo qual- 
I che giorno è stata tramutata in « Micia, io 
ti amavo » e che poi si è scoperto emanava 
j dal Fronte della Gioventù, di destra anzi che 
no), che si deve fare? Cancellare è. ovvero 
sarebbe, la parola d'ordine, ma pare che 
I l’operazione pulizia muri, stando a quanto ‘ 
riferisce il generale Andreotti. ex coman- 
i dante dei Vigili Urbani di Roma e fratello 
del piu famoso Giulio, sia un'impresa im¬ 
possibile. una fatica di Sisifo. Squadre di 
caneellatori. che poi sarebbero gli stessi at- 
! tacchini del comune, ogni mattina alle cin¬ 
que vanno in giro per la città a cancellare 
scritte con solventi: ma sono in pochi, le 
scritte sono tante, la scritta cancellata riap- 
| pare il giorno dopo... Renato Nicolini. as-' 
scssore ai Beni Culturali e Ambientali del 
Comune di Roma, analizza la soluzione spa¬ 
zi delegati, dove chi vuole può comunicare 
quello che vuole a chi vuole. Ma cosa si- 







Amaretto di Saronno, l'unico 
che può chiamarsi originale 
perché è stato il primo 
ed è nato dall’antica ricetta 
della Ulva di Saronno. 

Ecco perché molti lo bevono, 
lo offrono e lo regalano. 

E magari qualcuno cerca 
di imitarlo. 


« 



Solo Amaretto di Saronno è l’originale 



IL1MI, 

SARONNO / * 





















. Lacca 
vitamina 


^ggio nor' 


—cupelll morbilli _eapelli proietti 
fissati «ii misura ila l*aiit)jl 

Se la lacca è Pantèn, i tuoi Se la lacca è Pantèn, i tuoi 

capelli restano soffici e capelli sono protetti, gra- 

naturali, ma la pettinatu- zie anche a Pantyl, una 

ra “tiene”sempre la forma vitamina del gruppo B. Il 

voluta. La lacca Pantèn è risultato? Capelli bellissi- 

in tre formulazioni diver- mi e luminosi, in tutta la 

se. Così puoi scegliere il 


capelli a prova 
ili umilili» 

Se la lacca è Pantèn, i tuoi 
capelli respingono l'umi¬ 
dità, grazie a Phytantriol, 
speciale sostanza esclusi¬ 
va. Inoltre il Phytantriol 
permette una facile petti- 
nabilità e rende i capelli 
lucidi e brillanti. 




























.13 « 


Le senile murali sono cimisi sempre 
espressioni di movi invilii politici estremiseli. 
Ogni scrina solleva un problema e mue 
insieme creano il problema 
del deturpamento del patrimonio nrha\o 


'IC 


Te lo dico 
sul muro 


gràfica lasciare uno spazio emarginato a 
questa espressione di asociali ed emarginati? j 
E, si domanda Nicolini, è un’idea fattibile 
dal momento che non esistono spazi suffi¬ 
cienti neanche per la pubblicità commercia¬ 
le. l'unica a pagamento? Figuriamoci se 
si volesse concedere uno spazio legale a 
quella ideologica o presunta tale. E allora? 
L’invito degli esperti è a non criminalizzare 
il fenomeno, ad analizzarlo, a comprender¬ 
lo. Come dice il professor Paolo Fabbri del¬ 
l’Università di Bologna, il problema alla 
line si risolve da sé: i vari messaggi, pro¬ 
venienti dalle piti svariate angolazioni, che 
si accavallano uno sull'altro sottoponendo j 
il pubblico (che sarebbe poi il passante) a 
un continuo martellamento, alla fine si au- 
toclidono. Per le scritte murali si assiste 
al suicidio della comunicazione che perde 
cosi ogni significato. Si può scrivere tutto 
quello che si vuole, anche « Orietta Berti è 
pazza » (scritta apparsa a Roma sull’Isola 
Tiberina) e il messaggio non ha più nessun 
valore, sparisce. Resta però il mezzo. la 
bomboletta spray. E’ quella che conta, pura 
tecnologia determinante; tant’è vero che dal¬ 
le mani dei solisti della scritta è già pas¬ 
sata a quella dei persuasori occulti stipen¬ 
diati che con scritte pseudo spray fanno 
pubblicità a partiti politici e a prodotti di 
largo consumo. Come dire: te lo scrivo con 
la bomboletta che è la tecnica usata da voi 
ragazzacci scontenti. Ma diamine, vi capia¬ 
mo. siamo « giovani » anche noi, tutti sprint 
c spray. RENATA PISU 


)W 


Dentiera? 

Non so neanche d'averla ! 

Si, con Wernet's Super, il fissadentiere, si può essere sicuri 

in ogni momento della giornata perchè Wernet's Super è stato studiato 

per tenere perfettamente a posto anche le dentiere più difficili. 


Wernet’s 


super 

il fissadentiere 



In vendita 
in farmacia. 



Wi 












Un giovane ambizioso 

(flint salire la scala sociale? 

V risele (.riffiths, protagonista di « I na 
tragedia americana» (impersonato da Warner 
Kentivegna), l'occasione si presenta 
incontrando una giovane e ricca ragazza. 
Sondra Finchle) (Virna l isi) 


Ritorna dopo 
15 anni 

"Una tragedia 


Una ragazza da sposare 

Sondra ovvero ' irna Lisi. F' la donna che 
attrae tlyde con il fascino della ricchezza. La 
vicenda e ambientata negli anni 20, gli anni ruggenti 
del proibizionismo, del jazz, di Scott Fitzgerald 


UO bf\S 


teleroma 

conservate 
sotto lacri 


Negli anni Cinquanta gli 
spettatori TV accolsero 
con grande favore e 
altrettanta commozione 
una serie di sceneggiati 
zeppi di eroine e buoni 
sentimenti. Quello ora 
in onda è un classico 
del genere. Con una 
differenza: alla fine il 
protagonista muore 










Un amico sincero 

C’lyde frequenta sempre piu l'alta società 
di Licurgo. L le feste di Sondra lo vedono sempre 
Ira i protagonisti. Qui c’è anche un giovane 
amico della ragazza. Stuart Stark (il primo 
a sinistra, l’attore (ìahrielc Antonini), 
un autentico anticonformista 


Una ragazza da amare 

Knherlu Alden. Giuliana I ojodice. 

E’ la ragazza, : rnpiegata in una fabbrica, 
che si innamora di Clydc. L'unica a dargli amicizia 
e simpatia. Alla fine gli confessa clic aspetta 
un figlio. E non capisce che c lei l'unico ostacolo 
al disegno di ricchezza del giovane 


Un giorno, sul lago 

Koherta e Clydc decidono di spiegarsi durante 
una gita in barca. In realtà lui e andato 


ma 


sul lago con il preciso progetto di uccidere 
la ragazza. Alla line il drammatico incidente. 
Clydc non riesce a salvare Koherla caduta 
: n acqua, b lei non sa nuotare e affoga 


di STEFANIA BARILE 

Roma, ottobre 

iamo ormai a quota tre. Prima Jane 
Eyre, poi L’isola del tesoro, ora Una 
tragedi a americana. I « grandi » 
sceneggiati dell’epoca d'oro del te¬ 
leromanzo sono tornati, riproponendoci il 
momento di ingenuità e di sogni del te¬ 
lespettatore appena svezzato. Infatti in una 
TV vecchia poco più di 5 anni gli eroi e 
le eroine imperversavano: il pubblico pian¬ 
geva a calde lacrime, affascinato dalle loro 
vicende, e alla fine si consolava e si mette¬ 
va il cuore in pace visto che finiva sempre 


bene per tutti. Una tragedia americana è 
stato uno di questi strappalacrime di gran 
successo. Un po' insolito, forse, dal momen¬ 
to che l'eroe è negativo, un vero farabutto, 
e alla fine ci saranno un paio di morti fra 
i protagonisti. Questa la storia: Clyde Grif- 
fiths, figlio di pastore protestante, conosce 
una giovane ereditiera e per sposarla, e ri¬ 
solvere tutti i suoi guai, uccide l’intralcio, 
la ragazza a cui si era legato, Roberta, 
che da lui attende un figlio. Warner Ben- 
tivegna. Virna Lisi e Giuliana Lojodice da¬ 
vano vita a questi eroi tratti dal romanzo 
di Theodor Dreiser e con loro si sono con¬ 


sacrati definitivamente presso il pubblico. 
Il teleromanzo è infatti terzo nella gradua¬ 
toria delle preferenze dei telespettatori, pur 
essendo in concorrenza con una versione 
di Hollywood di poco più vecchia: infatti 
in USA nel '51 era diventato Un posto al so¬ 
le. protagonisti Montgomery Clift ed Eliza¬ 
beth Taylor. Mentre la versione televisiva di 
Anton Giulio Majano è del '63. « E io non 
l'ho tradito quel romanzo, come invece ha 
fatto il film », sostiene oggi Majano, « là i 
protagonisti da negativi diventano positivi. 
Il pubblico che andava al cinema doveva 
parteggiare per la Taylor e per Clift », Eb- 












aasfif 

iSSss 


DOPO 15 ANNI SEMPRE PROTAGONISTI 


Quindici anni dopo. I protagonisti di «Una 
tragedia americaiui » sono ancora protagonisti. 

A'irna Usi, che nel teleromanzo impersona 
Soncfra r iucnley, l'ereditiera, dopo una lunga 
parentesi cinematografica in America dove 
ha recitato anche accanto a Jack Lemmon, 
è tornata in Italia. Una grande rentrée la sua: 
prima in televisione con « La canarina assas¬ 
sinata » insieme ad Albertazzi, dopo soprat¬ 
tutto il cinema: « Al di là del bene e del 
male », regista Liliana Cavaci, in cui imper¬ 
sona l'isterica sorella di Nietzsche, e ora un 
film di Samperi, « Ernesto », dove è la dolcis¬ 
sima madre del protagonista. 

Lilla Brignone (di cui parliamo nel servizio 
a pag. 46), nello sceneggiato madre di Clyde, 
sarà impegnata in teatro con Anna Miseroc- 
chi, regìa di Enriquez, in un lavoro di Coc- 
teau, « I parenti difficili ». 

iuliana Lojodice, Roberta nella storia te¬ 


levisiva (in cinema il personaggio era affidato 
a Shelley Winters), da qualche tempo si de¬ 
dica soprattutto al teatro facendo coppia con 
Araldo Tieri. Quest'anno porteranno in scena 
un Pirandello, « L’uomo, la bestia e la virtù ». 
Fra I successi delle passate stagioni « Letto 
matrimoniale ». 

(J^amer Bentivegna da qualche tempo è lon¬ 
tano dal piccolo schermo: uno dei più recenti 
lavori televisivi in cui è apparso è stato pro¬ 
prio « Marco Visconti », uno sceneggiato di 
Majano, protagonista Raf Vallone. 

Ma nella « Tragedia » c’erano tanti altri no¬ 
mi. Da Gianni Santuccio ad Alberto Lupo, da 
Ileana Ghione (quest’anno in teatro con Paolo 
Ferrari in un lavoro di Noel Coward, « Dolce 
intimità ») a Scilla Gabel. 

E c’erano anche nomi che non torneran¬ 
no più: quelli di Fosco Giachetti, Andrea 
Checchi e Luigi Vannucchi. 


Il teleromanzo 
conservato s 

sotto lacrima 


bene, dopo cirSa quindici anni, questi eroi 
negativi tornano. Ma allora, dietro le tele¬ 
camere. che cosa succedeva? 

« Il modo di lavorare era lo stesso. Al¬ 
meno per me. Oggi come allora la mia 
preoccupazione era fare uno sceneggiato 
televisivo. E quindi lavorare con quattro 
telecamere e mai in numero inferiore. Per 
una ragione tecnica: così si fanno le se¬ 
quenze. Altrimenti è cattivo cinema con 
sole inquadrature. E poi sì risparmia tem¬ 
po Al di la di questo, costruire uno sceneg¬ 
giato. allora come oggi, significa fare par- 


Quest’uomo è un assassino 


Da sinistra: Losco Giachetti (l'avvocato 
Itclknapi. Warner Bentivegna (Clyde). 
(■ialini Santuccio (l'avvocato Jephsoin 
e Alberto Lupo lil procuratore Lerreiii. 

L* il processo per l'omicidio di Roberta Vlden. 
Ogni difesa di Clyde si rivela varia 


AW ENALOTTO 
la fortuna ti aspetta 
tutto l'anno. 


Conosci un posto dove la fortuna ti 

aspetta tutto l’anno?.E’ l’ENALOTTO. 

Un gioco facile, facile. Basta compilare 
una schedina e giocarla. Si scrive 1 
per i numeri che vanno dall’1 al 30, 

X per quelli dal 31 al 60, 2 per quelli dal 
61 al 90. ENALOTTO è il gioco di ogni 
settimana, perché si gioca tutto l’anno. 
AII’ENALOTTO vincere è facile come giocare; 
perché all’ENALOTTO si vince con il 12, 

Ì’11 e anche con il 10. 




Gioca all' ENALOTTO 
I tatti baciare tMa fortuna! 










© 1978 Playtcx Italia S.p.A - Recapito Postale. Playtcx - 00040 Artica (Roma) - 'Playi 



Sei dinamica, indipendente, sicura 


modellandoti 
si muove con te 


Dove c’è una donna agile, 
moderna, sicura di sè, 
c’è il modellatore Libera e Viva. 

Perché Libera e Viva 

in morbido tessuto hi-shecn ti modella gentilmente 
mentre si muove con te e ti dà una piacevole sensazione 
di libertà, grazie al suo indovinato disegno. 

Per la donna che si muove. 


J2ibe^a.éViv<x 


di PLAYTEX 








-\m. Min Vimu ri -»Jl4Utl IVI 



” 13 - 18 ” 

la grande Guerra 
è finita. 


13-18. L'età della tua guerra privata contro 
i brufoli.Sulla tua faccia,sulla tua pelle. 

Il tuo è un problema con cause speci tìche.conuine 
a tanti giovani. Per questo occorre un prodotto 
spec iaI istico per Ia t ua pel Ie g iovane: 



la crema”13-18.” 

"13-18ӏ il risultato della vasta 
e specifica esperienza dei laboratori 
Dae Health nel settore 
dermatologico. "13-18" 
ti prende sul serio. 



13-18:contro i brufoli 
valcrema dei giovani. 

E un trattamento , | a trovi in farmacia » 

scientifico studiato 

appositamente per la pelle dei giovani .Con la sua 
azione antisettica.combattei batteri,ne previene la 
diffusione,regola l'eccesso di sebo. 

La crema"l3-l8"agisce con potere essiccante 
ed elimina le impurità della pelle,lasciandola 
bella e sana. 

”13-18": la guerra 
dei brufoli, 
la grande guerra, 
è finita. 


! 



Ultimo alto della vicenda 

di Clyde Criffiths. Condannato a morte, 

si avvia all’esecuzione. 

In carcere, sotto la guida di un prete 
(Andrea Checchi, a sinistra), si ravvede 


Il teleromanzo 
conservato 
sotto lacrima 


i 


' ie del lavoro in studio e parte in esterni. I 
i Per la Tragedia gli esterni li abbiamo girati 
a Fregene e sul Lago di Albano ». 

Durante la lavorazione ricorda qualche 
episodio particolare? E' filato tutto liscio? 

« E' capitato quello che comunemente 
capita. E poi. dopo tanti anni, non è che 
ricordi molto. Solo le riprese dell'assassi¬ 
nio sul lago. Ecco, qui è successo di tutto. ; 
Lo giravamo ad Albano, un lago profon¬ 
do. E Giuliana, che doveva morire annega¬ 
ta. non sa nuotare. Fatto sta che per poco 
non annega davvero: infatti, mentre l’avevo 
tranquillizzata dicendo che durante l’azione 
doveva poggiarsi su un sommozzatore, ave¬ 
vo detto a quest'ultimo di “ trascinarla ” 
lentamente in fondo. Insomma l'effetto del¬ 
l'annegamento era del tutto autentico. E 
Giuliana ha bevuto un bel po’ d’acqua di 
Albano. Dopo tanti anni continua a dire, 
scherzando, che io ho tentato di ucciderla ». 

Se dovesse rifare la Tragedia'! 

« La rifarei in gran parte com'era. E. | 
tengo a sottolinearlo, sono molto autocri¬ 
tico. La rifarei soprattutto con gli stessi at¬ 
tori. Giusti secondo me per quei personag¬ 
gi. Giusti come recitazione ». 

Insomma: il teleromanzo, e soprattutto 
quello di successo, ha in Anton Giulio 
Majano il suo vero padre... 

« Ne ho fatti qualcosa come 23 o 24. E 
continuo. Ho finito II signore di Bailamme e 
sto per metter mano a L'eredità delta priora. 
Quest'ultimo è ambientato nel Sud italiano 
durante l’occupazione dei piemontesi ». 

La ricetta? 

«lo sono condizionato da una fortuna 
sfacciata. E questo perché non lavoro per 
quattro persone che ti dicano “ bravo ” in 
separata sede. Ma per tutto il pubblico ». 


STEFANIA BARILE | 





VinciRitmoFiatVinciRitmoFiatVinciRitmoFiatVinciRitmoFiatVinciRitmoF 


Compra Singer la macchina per cucire 
oggi anche macchina da premi 


...e più di mille altri premi. 

Se decidi oggi di comprare la tua Singer, fai un vero affare. 
Non solo trovi da scegliere, a prezzi davvero 
convenienti... ma partecipi al SUPERCONCORSOSINGER. 

E' semplicissimo. Devi solo compilare e spedire una cartolina, 
e puoi vincere Fiat Ritmo, TV colore, biciclette, 
e più di mille altri premi. 

Vai al più vicino negozio Singer e informati. Conviene. 


li SUPERCONCORSO ti premia con: 3 automobili 
Ritmo Fiat, giovani, brillanti, il risultato di un'evoluzione. 

10 televisori a colori Singer, grande schermo, 
canali a gogò. 50 biciclette Bianchi, allegre e sportive, 
modelli per uomo, donna, bambino. 150 ferri da stiro 
Singer, a tutto vapore, per darti una mano 
in guardaroba. 500 utilissime valigette della Cucirini 
Cantoni Coats, con tutto II necessario per cucire. 
500 interessanti volumi di 
"Il Cucito in casa dalla A alla Z", l’ultima novità 
editoriale di Selezione dal Reader's Digest. 

SINGER 

• Un marchio di fabbrica di: The Singer Co. 





































li attrice parla qui della 
commedia di Patroni Griffi 
di cui è protagonista sul video 
del teatro: un meraviglioso 
gioco di fantasia che ti 
impedisce di avere una vita 
privata; della TV: faccio 
poche cose, poi le 
trasmettono tutte insieme 


di FRANCO SCAGLIA 


¥ 


signora 


antica 

èia 


.solitudine 


Ruma, ottobre 

dia Bngnone è una tra le più 
importanti primedonne del tea- 

Ì tro italiano. Debutto nel 1934 e 
da allora, lentamente, come lei 
dice, passo per passo « perché un tem¬ 
po diventare primeattrici costava grande 
fatica e tacevi tanta gavetta e dicevi per 
molti spettacoli “il pranzo è servito" pri¬ 
ma di ottenere una parte più sostanzio¬ 
sa ». si è costruita una luminosa carriera 
contrassegnata da una grande serietà e 
da un costante rigore nelle scelte del 
repertorio da interpretare. Questa set¬ 
timana la Brignone è la protagonista 
TV di meni orni di una signora 
amica di Giuseppe Patroni Griffi. 

— Signora Brignone. lei interpretò 
questa commedia in teatro, vero? 

« Si. ma non ricordo bene esatta¬ 
mente la data, dovrebbero essere 
quattordici anni fa. Poppino la scrisse 
per me ispirandosi a una signora che fu 
una sua grande amica, che lui adorava 
per questa disponibilità, per essere una 
donna così fuori da ogni convenzione già 
per quell'epoca, spiritosa... la commedia 
mi convinceva talmente che scartai tutte le 
altre proposte per (aria. Ci mettemmo in 
sociale in quattro o cinque... la commedia 
ha una distribuzione abbastanza difficile 
quindi era chiaro che nel corso della sta¬ 
gione potevamo interpretare quella e solo 
quella con il rischio dei sei mesi di pro¬ 
grammazione con una novità assoluta... 
La commedia ebbe alterne fortune: 


46 Radiocorr ierelV 












Lilla Brignone 
con Massimo Ranieri 
in due scene dalla 
commedia In memoria 
di una signora 
amica. Lilla Brignone 
fu la protagonista 
anche della prima 
edizione teatrale 
del lavoro 
, di /’aironi Griffi, 
j nel I9fi3. 

Accanto alla Brignone. 
oggi ìli TV come 
" ne' I9fi3 

Ì su 1 palcoscenico, 
recita Pupetta Maggio. 
La parte di Massimo 
Ranieri fa interpretata 
A invece allora 
3 da Giancarlo Giannini 


non andò bene nell'Italia settentrionale, ci ha 
dato dei dispiaceri a Milano, a Torino, a Ge¬ 
nova. Da Firenze in giù invece è stato vera¬ 
mente un trionfo. Poppino, ricordo, aveva 
tanta paura per Napoli e invece fu un trion¬ 
fo e allungammo la stagione di un'altra set¬ 
timana. E’ un testo delicatissimo... forse chi 
vuole le commedie a grossi fatti può restare 
deluso. Grossi fatti non ne avvengono ma 
rileggendola dopo quattordici anni mi sono 
accorta che è ancora vitale, che non ha ri¬ 
sentito del tempo, proprio perché è un lavo¬ 
ro che riporta dei sentimenti, dei rapporti 
tra personaggi. Penso che il pubblico la 
ascolterà ancora con grande piacere ». 


— Erano alcuni anni che lei non lavora¬ 
va per la televisione: perché? 

Ma, in realtà io di televisione non ne 
ho mai fatta molta, perché non mi ha mai 
sollecitato molto il repertorio che mi offri¬ 
vano... ho interpretato qualche sceneggia¬ 
to... (Dna tragedia americana che ha fatto 
piangere tutta l'Italia e mi ha dato delle 
grosse soddisfazioni e anche popolarità, per¬ 
ché in quel periodo non potevo neanche 
uscire per la strada. La scena finale dello 


strazio della madre è entrata un po' nel cuo 
re di tutti gli italiani... *. 


UNA COMMEDIA NELLA NAPOLI DEL DOPOGUERRA 


— In queste settimane verrà replicata 
« E’na tragedia americana ». 

« Non lo sapevo... cosi il pubblico rive¬ 
drà questa signora che si dispera perché le 
ammazzano il figlio! Vede, la TV serve a un 
attore perché gli offre popolarità. Io per 
esempio ho molto pubblico teatrale che mi 
chiede di far televisione. Ma non è facile. 
Un attore, un'attrice di un certo nome do¬ 
vrebbero essere interpellati un anno prima. 
Cioè, se io sapessi che l'anno venturo c’c un 
signore di buona volontà che ha deciso di 
adoprare la mia faccia e la mia voce, io po¬ 
trei dirmi: l'anno prossimo non recito e de¬ 
dico quattro mesi della mia attività alla tele¬ 
visione. Invece è tutto sempre occasionale. 
Quest'anno mi sarebbe capitato uno sceneg¬ 
giato con Majano e mi avrebbe fatto piacere 


poli ma a Roma in casa di Roberto. Sa di 
essere sopportata, perciò si è rinchiusa in se 
stessa. Ha scoperto che la voglia di essere 
libero, l'autonomia che il Aglio tante volte 
chiedeva era soltanto desiderio di sistemazio¬ 
ne, la più borghese possibile, nel più tran¬ 
quillo dei tran-tran. Profittando della visita di 
Alfredo nella capitale, Mariella Bagnoli de¬ 
cide di farsi accompagnare da lui nel viaggio 
di rientro a Napoli. E qui la signora quieta¬ 
mente e saggiamente affronta la morte. 

Autore di « In memoria di una signora 
amica a è Giuseppe Patroni Gri ffi, commedio¬ 
grafo napoletano tra I più conosciuti. E’ la 
prima volta che una sua commedia viene tra¬ 
smessa in televisione. L’anno prossimo il Tea¬ 
tro Eliseo di Roma ospiterà una sua novità, 
« Prima del silenzio », una commedia che 
s’incentra sulla morte della parola. 


« In memoria di una signora amica^» è una 
commedia ambientata nella Napoli dell’imme¬ 
diato dopoguerra. Mariella Bagnoli è una si¬ 
gnora che per sopravvivere ricorre all’arte 
antica e tutta napoletana di arrangiarsi: ospita 
a pagamento le amiche per un polverino, con¬ 
cede spazio ad incontri occasionali, eccetera. 
Suo figlio Roberto, che lavora alla radio degli 
alleati, non tollera i compromessi a cui si 
affida la madre per tirare avanti e quando 
s'innamora di una ragazza scappa a Roma 
senza dare più notizie di sé. La signora Ma¬ 
riella nella sua solitudine finirà per trovare 
un altro figlio in Alfredo, amico di Roberto. 
Il ragazzo vede la signora sotto un'ottica di¬ 
versa, capisce che i suoi fallimenti e i suoi 
errori non sono altro che il segno di una coe¬ 
rente e solida volontà di vita. Passa qualche 
anno e Mariella Bagnoli non vive più a Na¬ 








COSE DEL 
NOVECENTO 
RACCONTATE 
DA UN 
POETA. 


Si sa che Gabriele D'Annunzio amas 
se intonare i giorni della sua vita 
nella suggestiva cornice dell'abban¬ 
dono romantico tanto caro ai suoi 
•v contemporanei. 

ma in con- 
trap- 

f ^ punto al 

/ far ono- 

/ re ai doni 

^ f della natura 

# / temperava i suoi 
/i giudizi sulle co- 
se buone di tut- 
'*/•' , ti i giorni con 

* I mterpretazio- 

r ne. tipica del poe¬ 
ta "Ricevo il freschissimo dono e 
mi disseto Prego attendere una let¬ 
tera che propone un accordo per¬ 
petuo ed agrodolce tra Benaco e Tn- 
nacria" Così scrive D Annunzio ap¬ 
prezzando arance di Sicilia Nel 
'Libro segreto" c'è un passo dove il 
poeta narra di **.. eroici grappoli 
di Luigi Rizzo" il compagno dell'av¬ 
venturosa Deffa di Buccan. “lo zibib¬ 
bo damasceno, i datteri di Candia, 
le zangole di Comacchio ’ 

Esteta raffinato. D'Annunzio si esal¬ 
tava all'incontro di un sapore se 
questo aveva il potere di rendere 
concreta un'immagine, di stimolare 
un'osservazione poetica Ma c'è un 
liquore, l'unico per il quale il poeta 
faceva un'eccezione alla propria 
regola di astemio, a cut diede 
il nome che ancor oggi porta, 
Aururn. nato a Pescara, sua stessa 
terra d'origine. "Levts pondens Au- 
rum" scrisse, e consacrò cosi il clas¬ 
sico liquore frutto della tradizionale 
arte distillatoria abruzzese 
Non capita spesso di ritrovare intatta 
nel tempo la classe e il gusto delle 
cose. Aururn è una di queste eccezio¬ 
ni nella stessa inconfondibile botti¬ 
glia dalla personalissima etichetta 
triangolare oggi possiamo ancora 
apprezzare Aururn rigorosamente 


apprezzare 
legato 
ai valori 
di un pro¬ 
dotto arti¬ 
gianale e 
dal nome 
creato da 
un poeta 



La mia 
signora 


è la 

solitudine 


X 





perché io amo molto Majano, è nel mio 
cuore come io sono nel suo... ma mi hanno 
telefonato un mese fa... io avevo già for¬ 
mato la mia compagnia... ». 

— Qual è il pubblico che preferisce: 
quello della provincia o quello della città? 

« Certamente il pubblico della provincia. 
E’ meno distratto... vede, in provincia, uno 
spettacolo che arriva è il fatto importante di 
quella determinata sera... tutto si focalizza 
su quell'avvenimento... io sono stata una 
che tra teatri stabili e grossi spettacoli, dif¬ 
ficili e complicati da portare in tournée, 
avevo un po' trascurato la provincia, anche 
la piccola provincia... Una compagnia di 
giro come quella che ho adesso sono sette, 
otto anni che la faccio e ho scoperto quel 
pubblico. Devo dire che mi costa una fatica 
non indifferente perché sono sempre trecen¬ 
to chilometri al giorno in macchina che uno 
deve percorrere, però ho scoperto un gran¬ 
de calore in quel pubblico, e questo ti ripaga 
della stanchezza. Ti aspettano di anno in 
anno, ti dicono: “Ritorni, ci porti un'altra 
cosa, non ci abbandoni"... Sono parole che 
li danno lo sprint per continuare questa 
grossa fatica che è il teatro. Perché è una 
grossa fatica. Sbaglia chi pensa che sia sol¬ 
tanto un'evasione, un divertimento. Che gli 
attori non invecchiano perché giocano ogni 
sera a quel gioco meraviglioso che è il tea¬ 
tro camuffandosi da re. da regina, da santo, 
da assassino, da buono, da cattivo... E' un 
meraviglioso gioco di fantasia che ci aiuta, 
ma è anche qualcosa che ti impedisce di 
avere una vita privata... noi attori, in defini¬ 
tiva, siamo sempre molto soli... proprio per¬ 
ché si perdono i rapporti, non si coltivano 
le amicizie e quindi quando io finisco di re¬ 
citare quelli che possono essere i miei ami¬ 
ci più cari stanno facendo altre cose. C'è 
dunque un grosso isolamento, una grossa 
solitudine e i rapporti familiari diventano 
difficili... ». 

— La carriera ne risente? 

« La carriera no. anzi devo dire che è un 
incentivo per continuare il lavoro, per sfug¬ 
gire all’isolamento e alla solitudine. Il pe¬ 
riodo in cui si lavora è pesante fisicamente, 
ma meno pesante dal lato vita privata, per¬ 
ché appunto il teatro ti obbliga a questo im¬ 
pegno e poi perché il gruppo con cui reciti 
ogni sera diventa un po' la famiglia che ti 
porti appresso per sei mesi e quindi sei me¬ 
no sola ». 

— Però è una famiglia che cambia ogni 
anno. 

« Certo, è una famiglia che cambia sem¬ 
pre e quindi i nostri rapporti diventano ab- | 


bastanza stretti per un certo periodo, poi li 
perdi di colpo perché finita la compagnia 
uno corre di qua, uno di là e resti sola, e 
quei legami che avevano preso una certa 
consistenza te li senti crollare da un momen¬ 
to all'altro. Poi ci sono anche dei tempera- 
menti diversi dal mio. Io sono una donna 
che sente questo problema della solitudine, 
molto, forse anche perché lo voglio. Anzi 
più che volerlo lo subisco perché non sono 
mondana, non sono molto capace di tenere 
i rapporti, ho una certa pigrizia... la telefo¬ 
nata, l'uscita... il vestirsi... Cosi mi accorgo 
che sono molto sola. Mi aiuto con la lettura, 
mi aiuto rileggendo libri che non avevo 
avuto il tempo di leggere... Poi. oggi è più 
difficile di un tempo... un tempo si viveva in 
pensione, l'attore si faceva difficilmente una 
casa... era più scomodo ma si comunicava 
di più. I miei primi anni d'arte erano diver¬ 
tenti. trovai sempre altri attori, poverissimi 
come ero poverissima io allora... vede, il 
mondo degli attori è un po’ chiuso, noi ten¬ 
diamo a stare tra noi anche perché i nostri 
orari sono inconciliabili con quelli della 
gente che conduce una vita normale. Noi 
dormiamo quando uno si alza, noi mangia¬ 
mo quando uno va a letto, non abbiamo 
mai una sera disponibile. Poi la solitudine è 
aumentata dalla morte di Luchino Visconti. 
Per me è stata una grave perdita. Lo amavo 
come un fratello e anche lui. sa? Luchino 
per me era un punto fermo. A Roma non 
ero mai sola. Bastava una telefonata, anche 
quando era malato e un giorno sì e un giorno 
no io ero a pranzo o a cena da lui o il po¬ 
meriggio a tenergli compagnia. Lui aveva 
sempre degli amici attorno c quindi era an¬ 
che un modo per ritrovarci Infatti questo 
gruppo fedele. Patroni Griffi, Adriana Asti. 
Enrico Medioli, io e qualcun altro che gli 
siamo rimasti vicini anche quando Luchino 
non poteva più essere il Luchino splendido 
dei tempi d'oro abbiamo sempre detto: “Il 
giorno che finisce Luchino finiremo tutti 


— Ed c successo questo? 

« Sì, è successo questo. Pensi che Patroni 
Grilli l'ho rivisto in occasione delle prove di 
in memoria di una signora amica... Insomma 
è dura la solitudine... ed è particolarmente 
dura per una donna. Non so. un uomo va 
a mangiare al ristorante la sera, può trovare 
lì degli amici. Le sembro il tipo di persona 
che alle nove di sera si prepara, si veste e 
poi va in un ristorante, da sola? Proprio 
no. Preferisco leggere un libro o fare un 
maglione. Ne faccio di bellissimi, sa? ». 

FRANCO SCAGLIA 






Clearasfl crema antisettica 
aiuta a combattere i “brufoS” 


Lo prova un test clinico fatto su 
55 ragazzi con problemi di brufoli. 

Tutti i ragazzi che si sono 
sottoposti al test hanno avuto risultati 
concreti. Il medico che lo ha condotto, 
ha fatto inizialmente un esame 
accurato, contando il numero di brufoli 


e di punti neri di ogni partecipante. 

Li ha poi invitati a una igiene 
scrupolosa del viso, mediante lavaggi 
quotidiani con acqua e sapone per 4 
settimane. Poi, pur continuando a mante¬ 
nere un’accurata igiene, i ragazzi hanno 
cominciato ad usare Clearasil crema. 



Dalla curva del diagramma ci si rende conto come 
l'apparire di brufoli infiammati è uiminuito con 
Clearasil crema. 


Clearasil crema agisce in tre modi: 

* 1) Il resorcinolo si combina con In zolfo. 

eliminando le cellule morte alla superficie 
del poro ostruito, che è causa dell'infezione. 

2) Il resorcinolo si combina con compo¬ 
nenti antisettici per combattere i batteri 
all'inlemo della zona infetta. 


m 


Tl 


31 La bentonite si combina con lo zolfo e 
genera un composto in grado di controllare 
la produzione di sebo e asciugarne l'eccesso, 
che e all'origine della formazione di "bru¬ 
foli” e punti neri. 


Clearasil crema e ventilila in larmacia in due tipi' 
Clearasil color pelle che nasconde i brufoli mentre agisce 
e Clearasil bianca che agisce invisibilmente. Seguire atten¬ 
tamente le avvertenze e le modalità d'uso. 



due volte al giorno, per 8 settimane. 

I miglioramenti sono stati evidenti 
già dopo alcune settimane nella 
totalità dei casi. 






questi 


italiani 


V D 


parla mai 


Lo farà ora «Storie allo 
spec chio» . Sono otto vicende 
drammatiche dell’Italia 
minore, come i racconti di tre 
donne finite in manicomio, 
il lamento di una femminista 
mai corteggiata, la storia 
dell’arbitro picchiato 
a morte dai tifosi... 


E accanto a queste vicende 
quasi sempre sconosciute 
ecco i fatti «clamorosi». Tre 
processi famosi: quello sulla 
speculazione edilizia a Roma, 
l’inchiesta sul rapimento 
di un ingegnere milanese, 
l’omicidio misterioso di una 
giovane modella tedesca 


I protagonisti delle prime due puniate 
di « Storie allo specchio ». (Jui sopra: VV ally, 
la giovane che dopo aver portato avanti 
l'azienda paterna, trascurando 
il proprio avvenire sentimentale, 
ha scoperto la solitudine di chi non ha mai 
amato. -V sin ; stra: il signore fiorentino 
che ha proposto la propria esperienza 
con la madre per denunciare le carenze 
dell'assistenza agli anziani 


di CARLO SCARINGI 


Roma, ottobre 


i può finire in manicomio per svariati 


motivi, anche perché si è malati di 
mente. Ma molto spesso, una volta 
entrati, si rischia di non poter più 
uscire, di restare presi in quell'ingranaggio 
di alienazione e di distruzione della perso¬ 
nalità umana che sono gli ospedali psichia¬ 
trici. Si rischia di restarvi per anni, lustri, 
magari anche trent'anni. uscendone solo 
perché nell’allucinante meccanismo si è 
messa in movimento una piccola rotella, 
sollecitata da spinte esterne e in ogni caso 
estranee all’ambiente manicomiale. E’ quan¬ 
to è successo a tre donne, ormai anziane, 
che per una trentina d anni sono state sbal¬ 
lottate da un manicomio all’altro, anche 
quando erano clinicamente guarite. Adesso, 
sulla soglia della vecchiaia e sole, senza 
mezzi né altre fonti di sussistenza, sono 
uscite perché è scattata una molla dell’in¬ 
granaggio arrugginito. 

La storia di queste tre signorine (Lucia, 
Adele e Anna) ci verrà raccontata da loro 
stesse e dai ragazzi di una scuola media di 
Nocera Inferiore che hanno il merito di 
averla segnalata alla rubrica della Rete 1 
Storie allo specchio, a cura di Franco Bian- 
cacci e Guido Levi, dedicata all'illustrazio¬ 
ne di alcuni aspetti di vita italiana, casi sin¬ 
golari, spesso drammatici e di interesse ge¬ 
nerale, episodi amari di situazioni piutto¬ 
sto diffuse nel nostro Paese. 

Appunto come quella delle tre donne di 
Nocera Inferiore. La loro odissea ha inizio 

















\ 1 \ L - 

una trentina d anni fa. Una era Stata colpi¬ 
ta da febbre tifoidea, temperatura a qua¬ 
ranta, delirio, ricovero in ospedale e quin¬ 
di al manicomio; la seconda era cieca e 
nessuno poteva occuparsi delle sue condi¬ 
zioni di salute; la terza era vittima di una 
crisi depressiva; voleva farsi suora, ma il 
convento l'aveva respinta perche non por¬ 
tava una « dote » sufficiente, allora pianti, 
digiuni, crisi isteriche ed epilogo della vi¬ 
cenda in un manicomio. Ovviamente nes¬ 
suna delle tre aveva malattie tali da essere 
giudicale inguaribili o irrecuperabili: c in¬ 
fatti tutte sono da tempo clinicamente gua¬ 
rite, ma — come hanno scritto i ragazzi 
di Nocera Inferiore — le tre donne non 
sono mai riuscite « a venir fuori da quel¬ 
l'ambiente. non avevano possibilità econo¬ 
miche sufficienti per vivere “ fuori ” una 


DOPO LE STORIE 
TRE PROCESSI 
ALLO SPECCHIO 


Otto storte personali e tre vicende pro¬ 
cessuali costituiscono la sostanza di que¬ 
sto programma curato da Franco Bian- 
cacci e Guido Levi con la collaborazione 
di Rosanna Faraglia. 1 protagonisti narre¬ 
ranno ciascuno la propria storia, in modo 
da dare un taglio giornalistico a queste pa¬ 
gine di vita vissuta. Per i processi invece 
si è preferito il metodo dell’Indagine, della 
ricostruzione, con la presenza di quanti 
(imputati, giudici, testimoni, ecc.) hanno 
avuto un ruolo non marginale nella storia. 

Sono stati scelti tre casi che a suo tem¬ 
po suscitarono un notevole interesse nel¬ 
l'opinione pubblicagli primo è il processo 
per la morte di Christa Wanninger, una 
modella tedesca trovata uccisa in via Ve¬ 
neto una quindicina d’anni fa, una storia 
su cui, malgrado processi, arresti, testi¬ 
monianze, non si è ancora fatta luce. 11 
sfondo è il processo contro il costruttore 
Armellini^ uno dei responsabili della spe¬ 
culazione e del disordine edilizio a Roma. 
Il terzo riguarda la vicenda deU’ing. 'Carlo 
Alberghila, rapito a Milano nel marzo *76: 
un caso coinè tanti, se non fosse Interve¬ 
nuta la magistratura con il blocco dei beni 
e dei depositi in banca del rapito, abile 
mossa che diede un primo colpo all’ano¬ 
nima sequestri. 



Il ferroviere vedovo con due bambini che chiede 
il riconoscimento dei diritti previsti per le donne 
nella stessa condizione. A banco: 
una delle tre vecchiette del manicomio 
di Nocera Inferiore. Stillo: ('lirista Wanninger. 
il cui caso sara rievocato in « Dietro il processo » 


vita normale; inoltre incontravano gravi dif¬ 
ficoltà sia nell'apparato ospedaliero che non 
permette a tutti di lasciare l’istituto una 
volta guariti, sia nella diffidenza della gente, 
che è prevenuta e talvolta rifiuta questo tipo 
di “ malati ” ». Solo grazie alla disponibi- 
iità di alcuni medici e all'intervento di per¬ 
sone estranee all'ambiente ospedaliero, dico¬ 
no i ragazzi. « si c riusciti a superare le 
enormi difficolta di ordine sia economico 
sia burocratico e si è trovata una casa in 
cui ora le tre donne vivono, assiduamente 
assistite e aiutate dai vicini e da noi ra¬ 
gazzi ». 

Questa è una delle vicende umane che 
Storie allo specchio ci illustrerà nell'arco di 
otto trasmissioni raccolte sotto il titold let¬ 
tere alln TV. in onda dal 25 ottobre pros¬ 
simo.'Dòpo* le prime quattro puntate il ci¬ 
elo ospiterà la serie Sterro il processo (sei 
numeri settimanali che riproporranno tre 
vicende processuali scaturite da fatti di cro¬ 
naca che a suo tempo suscitarono notevole 
interesse nell'opinione pubblica), per poi 
concludersi con altre quattro storie. In tut¬ 
to 14 trasmissioni che in vario modo co¬ 
stituiranno una sorta di viaggio attraverso ^ 
l'Italia minore, l'Italia della gente comune, f 

















_ o 
O re 


<D 

co 


_o = 

gj ro 

-i E 

e 

'oc — 

o J3D 

O QJ 

^ Q_ 

,-^y y 
ld ì — 
CD 

Q 


■U 

■D QJ 
■D -~ 

-g J 

O <-D 
CD 

2 o> 
o *o 

o-£ 


2 OJ 

o ^ 

> co 

~ o 
o — 
"lZ cd 


CD *=— 
"O — 
CD - 

-b 9 

to IVI 

— i2 

un UO 

OJ O 
DZ O 
CD O 

> 

_CD OD 

■S ^ 

O 2 

CD CL 


| $ 
o J±> 

=1 




Ln 


zr 


Q 


LO 


a 


creo - 


_ 


Oi 


^ un zzi 


ca n _pj 


Co - 


LO 


Dì — 


o 


omo 


CD 


: 


lO 


ra 


[D m 


— u 


o 


co 


CD O 


Z 


LO 


~ 


3! 




ra 


Q -O 


y e l - 


□ 


m 


a 


- ~o 


CD 


C 


re 


D C3 H) 


-L 


CD DZ 


Tù LL 


LO CD 


z 


CD CdO ° 


CD I 


u n — 


: 


ca 


□_ 


oO 


00 1= 


"7 


O 


- 


ra CD Co 


CL 


o 


Zi 


LO 


Q_ 


CD -re 


a 


n 


cu 


LO 


— CD 


. CQ 


< 


VI 


O 


CD 


re 


LO 


CD LO 


ZT 


z 




z 


o re 




o 


! Di questi 

italiani 
non 

si parla 

mai 


; delle persone che non fanno notizia e che 
I spesso si trovano ad affrontare problemi che 
altri (le autorità del Palazzo, il potere, lo 
Stato burocratico insomma) avrebbero inve¬ 
ce dovuto risolvere. 

Come, per esempio, il caso tutt'altro che 
personale di un signore di Firenze (figlio 
unico, oltre 50 anni d'età, sposato, con una 
. faglia già sposala), che da lina quindicina 
d anni sta vivendo un'odissea comune a mi¬ 
lioni di italiani, a quanti convivono con un 
genitore o altro parente anziano e sono 
costretti a ospitarlo in casa o. e questo è 
il vero dramma, ricorrere ai vari ospizi, case 
di cura, ricoveri c pensionati per anziani 
che molto spesso assomigliano a veri e pro¬ 
pri lagcr, anche se non c'è filo spinalo e si 
mangia magari due volte al giorno. 

Accanto a queste due testimonianze — in 
pratica due chiari atti d'accusa nei con- 
Irotiti dell'assistenza in Italia — il primo 
ciclo di Storie olio specchio ospiterà altre 
I due vicènde diverse ma' egualmente indi¬ 
cative di quest’Italia di provincia così ricca 
di umori e di personaggi insoliti, La prima 
e quella di un sottufficiale dell'esercito, 

I sposato, con tre figli, che trascorre le dome¬ 
niche in mutande e giacchetta nera, a cor¬ 
rere su e giù con un fischietto in bocca. 
Scherzi a parte. I hobby del nostro eroe è 
quello di fare l'arbitro di calcio, un arbitro 
di provincia, per incontri di dilettanti, tra 
i squadrone di paese. Potrebbe sembrare un 
hobby divertente e piacevole, e invece il 
nostro sottufficiale molto spesso si trova 
a rischiare la pelle, in prima linea nella 
guerra del campanilismo, della rivalità pae¬ 
sana. 

Gli è già accaduto tre anni fa, a Sipic- 
ciano. in provincia di Viterbo, dopo la par¬ 
tita di terza categoria Sipicciano-Vallerano. 
I otto andò bene fin quasi al termine del- 
1 l'incontro che la squadra di casa conduceva 
per uno a zero, poi il Vallerano pareggiò 
e cominciarono i dolori. « Mancava un 
quarto d ora al termine c in una pausa del 
] gioco ». racconta l’arbitro, « il capitano del¬ 
la squadra di casa venne da me minaccioso, 
I per intimidirmi: “ Guardi che siamo a Sipic- 
l ciano, se non ci dà un rigore non so per lei 
come va finire ”. “ Per me non lo so ”, gli 
risposi. “ ma per lei la partita è terminala ”, 
o lo espulsi dal campo. Il pubblico intanto 
si stava preparando a saltarmi addosso, a 
invadere il terreno di gioco. La partita con¬ 
tinuò. avevo il terrore dipinto sul viso, ma 
trovai la forza per andare avanti. A un 
paio di minuti dal termine, su azione susse¬ 
guente a un calcio d’angolo, il centravanti 



► 


Xli_ 






m Quando il risparmio fa sentire la 

i sua voce, è bello starlo a sentire. Il sibilo 

di una pentola a pressione Aeternum è 
la voce del risparmio. Una pentola di 
Re Inox al lavoro produce risparmio minuto per minuto. 
80% di condimento, 70% di gas, 50% di detersivo...fate 
due conti, e scoprirete perché una pentola Aeternum 
si ripaga mentre la usate. Tutto questo grazie al triplo 
fondo TE di elevate proprietà termiche; all'azione del 
vapore che cuoce come un condimento; 
all’ interno a specchio che 

fa scivolar via i residui. Sui fronte della A / jL 

convenienza una pentola di Re Inox, «Sf jm 

in splendido acciaio inox 18/10, non ha rivali. T 


Pentole a pressione da 5 -7 9 litri 


Pentole Re Inox 


Richiedete il Catalogo gratis a AETERNUM - 25067 LUI 


SA (BRESCIA) 


Di questi 

italiani 

non 

si parla 

mai v 


del Sipiccìano perse l'equilibrio e cadde in 
piena area di rigore, reclamando la massi¬ 
ma punizione, lo invece del rigore fischiai 
la simulazione di fallo e ammonii il nume- I 
ro V ». 

E" facile immaginare il seguito: assedio \ 
agli spogliatoi, aggressione all'arbitro, tenta¬ 
tivo di distruggere la sua auto e infine la 
tuga, protetto dall’unico vigile del paese, e 
tentativo di inseguimento con altre auto. 

L'altra storia è invece la cronaca un po' 
patetica c amara dell'esperienza « femmini¬ 
sta ». come la definisce lei stessa, di Wally. 
una ragazza trentina che. per una serie di tra- 
versie familiari, si è trovata a dover sostitui¬ 
re il padre defunto alla guida dell'azienda 
j dissestata. E lo ha fatto con coraggio, forza 
d'animo c soprattutto con il comportamento 
di un navigato industriale. Ha vissuto e lavo¬ 
rato come un uomo (« sono arrivata al mas- 
| vimo gradino della scala sociale ». dice), ma 
J alla fine comincia a rendersi conto di essere 
sola: * Sorge adesso un grande bisogno di 
amare, mi sorprendo a ripetere “ ti amo " 
nel vuoto che mi circonda: ho trent anni e 
nessuno mi ha mai corteggiata ». 

Ma forse ormai è troppo tardi, ammette 
sconsolata: « Sono troppo conosciuta come 
la virago dell'industria e nessuno invece può 
immaginare quanto desideri indossare una I 
gonna, sciogliere i capelli e lasciarmi flut¬ 
tuare in attività femminili. Mi accorgo con 
i raccapriccio che il denaro, il successo, la 
parità con l'uomo mi hanno tolto qualcosa 
che valeva immensamente di più: la mia 
femminilità ». Lo sfogo di questa femmini¬ 
sta delusa prosegue, senza limiti: « E' del¬ 
l'abbraccio caldo di un uomo che ho biso¬ 
gno. della sua protezione. E il femminismo 
non me lo dà ». conclude sconsolata ma ora 
i telìce perché « ho di nuovo imparato a in¬ 
dossare la gonna, a truccarmi, a guardarmi 
allo specchio ». come precisa in uno scop- 
I pio di quella nuova femminilità che. a suo 
I giudizio (ma forse sbaglia, e il suo è un ca- 
! so personale nel quale sono confluiti molti e 
differenti fattori), il femminismo invece uc¬ 
ciderebbe nelle donne. 

E' un parere individuale, un giudizio sin- 
) colo che la rubrica propone al telespetta- 
| loro, insieme agli altri episodi, questi e quel- 
I li del secondo ciclo, tra cui figureranno lo 

sfoco di un omosessuale messo al bando 
*- . . | 

' in un paesino della provincia di Catania e 

| l'umana vicenda di un ferroviere, vedovo 
con due figli piccoli, il quale chiede, giusta¬ 
mente. l'applicazione di quei diritti che la 
j legge prevede per le donne nella sua stessa 
j situazione. 

CARLO SCARINGI 







Affermazione 
in...fonduta 

Sì, questi simpatici giovani si stanno ef¬ 
fettivamente affermando con una ri¬ 
cetta gastronomica di prim’ordine, la 
“fonduta campagnola alla tedesca”. Si 
cucina in tavola, a fuoco lento, con 


formaggi Edamer ed Emmentaler del- 
l’Allgau e vino bianco del Reno o della 
Mosella. Cucinare in tavola, del resto, 
è di moda e si può fare dappertutto, in 
casa, in veranda, in giardino... Occorre 
un tavolo, un fornello portatile, ma so¬ 
prattutto una ricetta come questa, spe¬ 
cialmente se è accompagnata dalle fa¬ 
mose delikatessen originali della Ger¬ 
mania: prosciutti della Westfalia o di 


Coburgo, verdure sott’aceto, boccon¬ 
cini di Wurstel e di pane da intingere 
nella zuppiera fumante. Musica nuova 
in cucina con le specialità originali 
dalla Germania. 

Se volete saperne di più richiedete, in 
omaggio, la pubblicazione il¬ 
lustrata a colori “Delikates¬ 
sen & C.” scrivendo a: Fi¬ 
renze 7 casella postale 1475. 







«Scommetti 


Dopo la formazione delle 
terne di concorrenti, 
avvenuta il 19 ottobre, 
partono le finali del telequiz 
condotto da Mike 
Bongiorno. L’identikit dei 
diciotto campioni: chi 
sarà il successore di Inardi? 
Un concorso riservato al 
pubblico a casa. Le 
novità più interessanti 


di PAOLO GIRO LA 


G iovedì 26 ottobre alle 20.40 sulla 
Rete 1 partono le finali di Sco m¬ 
mettia mo?. che sono state precedute 
il 19 da una breve puntata servita 
per formare le terne dei concorrenti. 

Diciotto i campioni che gareggeranno 
nei due mesi e mezzo di trasmissione (6 eli- 
minatorie. 2 semifinali e una finale). Sono 
stati scelti in base al montepremi vinto nel 
corso delle due edizioni del gioco andate 
in onda nel 1977 c nel 1978. Si tratta dun¬ 
que di uno scontro al vertice: rivedremo 
così Porfirio Cacciacarne. che sa tutto sui 
mammiferi (ne tiene anche un certo numero 


Milano, ottobre 
















mo?» sceglie 

il supercampione 


Ab 








TVcorri 

I 'il 

0 


Scommettiamo? 


VINCITORE 



CORSA 


Ecco la schedina 
che i telespettatori 
dovranno compilare 
per partecipare 
al concorso 
di « Scommettiamo? ». 

I lettori del 
« Kadiocorrìcre TV » 
potranno ritagliare 
e spedire questo 

CONCORRENTE CONCORRENTE CONCORRENTE lattando entro e non 

oltre le 12 del 
mercoledì precedente 
la trasmissione. 

La schedina va 
compilata scrisendo 
i nomi dei tre 
concorrenti, quello del 
probabile vincitore, 
la data della 
trasmissione e le 
giocate. Partecipano 
ail'assegnazioiie del 
montepremi i primi 5 
estratti fra tutti coloro 
che faranno * IO ». 
Simboli da usare: 

» = vince: 
p = perde; 
ng = non gioca. 



MITTENTE 




















Ire dei concorrenti che si affronteranno 
in questa « pool » finale di 
« Scommettiamo? ». Qui sopra, 

Alberto Pozzolini, pisano, che ha tinto 
oltre 18 milioni. A destra, 
il ventiquattrenne Oscar Barile, piemontese, 
le l.unidie sono la sua materia. 

In ulto, la romana Maria Teresa I.attanzi 
che si presenta sulla squadra dcll'Inter 


■MIKE RITORNA x ( ' q 
ALLE ORIGINI ■ 

Parliamo con Mike Bongiorno delle no¬ 
vità di queste finali - di « Scommettiamo? ». 
Quali sono? 

« Bisogna innanzitutto spiegare il mecca¬ 
nismo di queste finali: ci sono sei eliminato¬ 
rie. due semifinali e una finale. A questa ac¬ 
cedono i vincitori delle due semifinali, più il 
concorrente che ha realizzato il montepre¬ 
mi maggiore (fra quelli esclusi) in una delle 
due semifinali. Una novità importante è il 
gioco riservato ai telespettatori: una vera 
e propria schedina in cui si dovrà fare « IO * 
indovinando il nome del vincitore della pun¬ 
tata successiva, più le risposte date dai con¬ 
correnti nelle ultime tre corse. Bisognerà 
scrivere v (cioè vince) nella casella del con¬ 
corrente che, a giudizio del telespettatore, 
risponderà esattamente: p (perde) in quella 
del concorrente che, secondo noi. sbaglierà; 
ng (non gioca) nella casella del concorrente 
che pensiamo non parteciperà al gioco. 
Un’altra novità è il possibile recupero del- 
l'handicap: al concorrente verrà posta una 
domanda sulla sua materia ». 

E’ vero che sta preparando un revival di 
« Lascia o raddoppia? »? 

« In occasione del 25" della nascita della 
TV in Italia rifaremo Lascia o raddoppia? 
Si tratterà solo di un rilancio per far ve¬ 
dere ai giovani che non hanno potuto assi¬ 
stere agli anni “ eroici ” della TV la tra¬ 
smissione di maggior successo ». 


X ^ 

«Scommettiamo?» 
sceglie il 
supercampione 


nella sua villetta di Cerqueto); l’astronomo 
Paolicchi (dell’osservatorio di Merate, vici¬ 
no a Milano), grande amante di Kafka; 
Secondo Giorgio Gaiani. impiegato delle 
ferrovie, esperto di etnologia, che ogni tan¬ 
to se ne va. novello Robinson, su un’isola 
deserta; e il più grande di tutti; Giuliano 
Canevacci, che per otto settimane ha reso 
edotti gli italiani sulla civiltà maya, inta¬ 


scando oltre 47 milioni e lasciando imbat¬ 
tuto la trasmissione di sua volontà. E poi 
via via tutti gli altri: volti che la televisione 
ci farà tornare alla memoria. 

« La trasmissione è quella solita ». dice 
il regista Piero Turchetti, « ma con alcune 
novità; un concorso pronostici riservato ai 
telespettatori (vedi schedina a pag. 57 e ri¬ 
quadrato qui sopra), dotato di un monte¬ 
premi di 5 milioni aumentabile con i get¬ 
toni che i concorrenti perderanno non ri¬ 
spondendo alla domanda finale; la possi¬ 
bilità di recuperare l’handicap; la sigla fina¬ 
le, cantata nella scorsa edizione dai com¬ 
plesso delle Piccole Ore e che adesso viene 
interpretata da una giovanissima promessa 
della nostra musica leggera, Totò Cotugno. 
La sigla iniziale è sempre di Bozzetto e 
illustra nuove divertenti avventure del ca¬ 


vallino Michele. Infine. Patrizia Garganèse 
è ancora l’assistente di Mike ». 

Ma vediamoli questi magnifici 18 che si 
disputeranno la successione di Inardi nel¬ 
l’Olimpo del telequiz. 

Giuliano Canevacci, ^ 43 anni romano, 
funzionario di una compagnia aerea, si pre¬ 
senta sulla civiltà maya. Simpatico, estro¬ 
verso è il concorrente che ha realizzalo la 
massima vincita: 47 milioni e 870 mila lire. 
Cultore di arti occulte si era fatto predire 
da una maga quando avrebbe perso. Si ri¬ 
tirò invece imbattuto dopo otto settimane. 
E’ il grande favorito per la vittoria finale. 

Anna Maria Capicchionn nata a San 
Marino il 16 maggio 1950 Interprete e in¬ 
segnante di inglese. Si presenta sulla storia 
della Repubblica di San Marino. Dall’8 
marzo all’11 aprile 1978 ha vinto 25 mi- 













con NELSEN piatti 

li vuole lavare lui 



Nelsen piatti è velocissimo 
è concentrato ne basta poco 
c’è tanto tanto limone 
piatti puliti brillanti 
sgrassatissimi in un attimo 
e le mani sempre belle f 

è un prodotto V lltlStlt 


















dorme tranquillo e asciutto 

Lines notte 

assorbe tutto! 



PANCINO E SEDERINO 
RESTANO ASCIUTTI! 

Tutto il pannolino e avvolto in 
uno speciale rivestimento ’sem- 
preasciutto' che lascia filtrare 
subito la pipi senza trattenerla 
AlITnterno 3 strati di morbido 
fluff (di cui quello intermedio ad 
assorbimento concentrato) 
l'assorbono tutta e non la 
lasciano piu uscire 
ECCO PERCHE 
UN SOLO LINES NOTTE 
BASTA PER TUTTA UNA NOTTE' 




\l I l RoUjilOIHl 
iln i tnlilri unni i' 
il ■ ir » A ri telequiz 



«Scommettiamo?» 
sceglie il 


supercampione 


Iiorii e 900 nula lire. E' una appassionata 
di basket. 

( Alaria Teresa Lattanzi. romana, venti- 
seienne. insegnante di lettere. Due le sue 
grandi passioni: il calcio (la sua materia è la 
squadra dell'Interi e il giornalismo. Ha par¬ 
tecipato alla trasmissione radiofonica Radio 
f ieli'io. La sua vincita è stata di 24 milioni 
e 430 mila lire. 

fecondo (ìiorgio Gaiani. nato a Vicenza 
il 15TTTcém!■ re deI ’34. Impiegato delle fer¬ 
rovie si presenta sulla etnologia. Uno dei 
personaggi classici tirali fuori dal cilindro 
di Mike: estroverso, curioso, gareggiava per 
comprarsi l'isoletta greca su cui va in va¬ 
canza. solitario, tutti gli anni. Ha vinto 
21 milioni e 690 mila lire. 

Cporfirio Cacciaeame, ragioniere, nato a 
Roma il 1 1 novembre 1942. Si presenta 
sui mammiferi. I soldi vinti (19 milioni e 
70 mila lire) gli dovevano senile pei for¬ 
mare un parco naturale. 

Qpbvrio Pozzolini, di Santa Croce sul¬ 
l’Arno m provincia di Pisa, dove è nato il 
o febbraio 1933. Insegnante ili lettere, la , 
sua materia è il romanzo. Ha vinto IS mi- | 


Uopi e 750 mila lire. 

4^aolo Paolicchi, 2S anni, pisano, vive a 
Murate ""cove lavora all’osservatorio astro¬ 
nomico. La sua materia è Kafka. Partecipo 
al qui.: in seguito ad uno scherzo tiratogli 
dagli amici, che di nascosto mandarono la J 
sua domanda di partecipazione a Scommei- 
iionio? Ha vinto I fi milioni tondi. 

Fiorella Brocchetta. genovese, vcniicin- 
quenlfCT'si presen4*-w4la vita e le opere di 
Bellini. Ha vinto in tre puntate 9 milioni 
c 700 mila lire. 

(Qscar Barile, nato a Sinio in provincia 
di CuTrgrr-il-t-9 Ottobre del ’54. Impiegato 
municipale, la sua materia sono le Langhe. 
Ha vinto 9 milioni e 630 mila lire. 

Giuseppe Lliore Polistena. nato a Reggio 
CaìaBrtn'Tf'tT marzo dèi T2. insegna filo 
sofia a Milano. Si presenta sulla poesia 
epica. Fu al centro di un piccolo caso: 

| riammesso dopo contestazione tu poi scon- 










Azione 
e fantasia 

Ora il bambino e indipendente Cammi¬ 
na e si muove più sicuro Esprime ciò 
che vuole e ama scoprire da solo le 
cose le trama, le dispone a suo piaci¬ 
mento e gioca con esse anche con la 
fantasia 


pre/color?/: 

240 giochi del 
Metodo Pediatrico 
Chicco 


Girandolma 


Gran cubo 


Cucciolone cunosone 


Il giocattolo è il loro mondo dei sensi, 
delle scoperte, delle fantasie 
Un mondo pieno di'interessi, di sorpre¬ 
se, di sorrisi, di approvazioni per le 
piccole conquiste di ogni giorno. 

Dopo la pappa, il gioco e l'avvenimen¬ 
to piu importante nella crescita di un 
bambino Ma bisogna sceglierlo secon¬ 
do la sua naturale evoluzione 

Prime 

percezioni 

In questa fase il bambino è attratto dai 
colori e dai suoni e manifesta le sue 
prime reazioni ricercando la fonte per 
impossessarsene, toccarla, conoscerla 
Sono i suoi primi rapporti col mondo 

Coordinamento 

psico-motorio 

E' il momento in cui il bambino si rende 
conto di ciò che lo circonda Gioca e 
impara a coordinare i movimenti, a si¬ 
stemare gli oggetti con una certa logi¬ 
ca. Ogni giorno fa progressi nuovi, 
vuole imitare gli adulti e questo stimolo 
lo spinge ad imparare molto e in fretta 


v. 


4(sòm 


Crescere, gioco per gioco. 










i iu In />( / questi- 
lum i LuJovico Peregrini 
i' il « Sigimi- no » 

% 

«Scommettiamo?» 
sceglie il 
supercampione 


litio nuovamente da Canevacci che proprio 
in quella puntata si ritirò. 

( §andra Facci Pozzi, romana ventotten¬ 
ne. vive a Milano dove è studentessa uni¬ 
versitaria di filosofia. La sua materia e 
l'acquariologia li pesci di acqua dolce). I 
suoi hobby sono moltissimi: dalla vela alla 
filatelia, alla pesca, al sub. Vinse 7 mi¬ 
lioni e 700 mila lire. 

I go Berardi. nato il 26 luglio 1949 a 
I oni. TiYgegncre nucleare, taceva il portie¬ 
re di notte. Ora ha trovato un lavoro più 
consono alla sua specializzazione. Si pre¬ 
senta su Giuseppe Verdi. Vinse nel com¬ 
plesso b milioni e 950 mila lire. 

Alfredo Maria Rossi, nato a Genova il 
10 aprile del '46 si presenta sulla storia 
della prima guerra mondiale, l a sua aspi¬ 
razione era quella di fare il giornalista e 
sosterrà proprio fra qualche settimana l'esa¬ 
me per l'ingresso nell'ordine. Ha vinto 4 mi¬ 
lioni e 940 mila lire. 

^Preste I.librano, nato a Napoli il 21 feb¬ 
braio 19d5. commTssario di bordo, poli¬ 
glotta. la sua materia è Cristoforo Co¬ 
lombo e la scoperta dell' \merica. Ha vin- 


ide 


izza 


( lasciati tentare ) 


1 


Se in una crème caramel cerchi la morbidezza. 

Ma una morbidezza cremosa. Di sapore squisito. 

Se poi insieme alla morbidezza cerchi le sfumature 


lo 4 milioni e 270 mila lire. 

..Miriam Caristi, messinese, ventisettenne, 
professoressa in lettere, si presenta sulla 
letteratura latina. Ha vinto 3 milioni e 850 


del più raffinato caramellato, allora stai cercando 
Crème Caramel Cammeo. 

Crème Caramel Cammeo, morbida e cremosa come 
dev’essere una vera crème caramel, sa come soddisfarti. 

Anche se in fatto di morbidezza non ti 
accontenti facilmente. 

Crème Caramel Cammeo: lasciati tentare. 


mila lire. 

pesare l.onardo. torinese, trenfatré anni, 
coll adoratore scientifico, si presenta sulla 
storia della pipa e del tabacco. F.' il presi¬ 
dente del Club nazionale della pipa. Ha vin- 
to 3 milioni e 800 mila lire. 

3*anca Capone, nata a Torino il 24 set- 
iemof*C~+9+H-rrtTproleSsione insegnante di 



lettere, si presenta sull'astrologia. Dirige 
un centro di materie misteriosofiche. Ha 
vinto 3 milioni e 700 mila lire. 

S^ntonio Di CLilio. nato a Favaro Veneto 
• Venezia) il 14 novembre del 56. studente 
di medicina, grande appassionato di calcio 
si presenta sulla squadra del Milun. Ha vin¬ 
to 3 mil.oni e 620 mila lire. 


esperienza genuina 


PAOLO GIROLA 










fl 


Sapevi che una casetta di pochi centimetri 
gli costa più energia di 200 metri sul suo triciclo? 


WANDER 



delle sue energie. 

Perché tuo tìglio possa 
spendere sereno le sue energie 
nel gioco e nel lavoro, devi 
aiutarlo. 

L’alimentazione è il primo mezzo. 

Ovomaltina è un prodotto 
tutto naturale, a base di malto, 
di uova e di latte. 

Ingredienti genuini, che 
l’organismo di tuo tìglio assimila 
e trasforma rapidamente_ 


lu lo vedi li tranquillo con le 
sue costruzioni e pensi “beh... 
è quieto, gioca...". 

Forse però non consideri che 
per tuo tìglio giocare è lavorare. 

In quei pochi centimetri di 
casetta c’è tutta la sua attenzione, 
tutta la concentrazione che può 
metterci. 

In realtà la fatica intellettiva, 
anche se meno visibile di quella 
tìsica, rappresenta anch’essa un 
dispendio quotidiano 


Ovomaltina dà forza 


| 









Poly Kur combatte la forfora 
dove troppi antiforfora non arrivano 
sulla cute. 



1) Prima di Poly Kur, 
la vostra cute si presenta così: come 
un terreno ricoperto di foglie. 


2) Dopo Poly Kur, la vostra cute 
si mantiene libera e pulita. 


Un normale antiforfora può 
facilmente eliminare la forfora che si 
vede. Ma la vera forfora è quella 
che non si vede ancora. 

Quella che si annida alla base 
dei capelli E 1 proprio li che Poly Kur 
la combatte 

Grazie a speciali principi attivi, 
le Omadine, Poly Kur fa quello 
che la maggior parte degli antiforfora 
non fanno: elimina il ristagno 
della forfora sulla cute. 

E i capelli sono subito soffici 
e sani come non li avete mai avuti 


Pòly Kur Antiforfora, 

uno dei quattro “Intensiv Shampoo” Pòly Kur 

Distribuito in Italia da A. Vidal S.pA 


poly 

cosmencs 












La Landy Frères è orgogliosa di 
confermare tutti i valon del suo amaro 
italiano: nobiltà di onginc, sapienza di 
distillazione, vigore di eusto. I utto 
questo è Amaro del Piave 

l’orgoglio 
di un nome. 




t 




A 


Tamaro italiano 


*** * * lmwi 

• 5*l»*v*. 







Un sugo 
diverso dal a 
solito A 


Uno spezzatino \\ 

con in più \V ^ 

sapore di funghi 

Una gustosa 
^variazione 

IL al risotto n • 

•l Pensa cosa potresti fare 

Vl se avessi un dado con in pili 
T9k sapore di funghi. 

- E oggi puoi perché c’è solito dado ed è l’ideale per 

- . p m nuovo Knorr dado ai funghi che dare piu gusto a risotti,sughi, 

ti dà,oltre al sapore di carne, il umidi e per dare un tocco 
%P ■% ^ buon sapore dei funghi porcini, particolare alle 

Tieni in cucina anche minestre._ 

*^T a nuovo Knorr dado ai funghi: 

fc» lo puoi usare come il tuo * ». 


Nuovo Knorr dado ai funghi 

Per cambiare sapore ogni volta che vuoi, 











di GIORGIO GUALERZI 

Torino, ottobre 

N on desidero parlare con quei si¬ 
gnori. poiché so che hanno opinio¬ 
ni divergenti dalle mie ». Così non 
parlò Zarathustra, ma la « diva » 
Renata Scotto , la notte del 24 luglio 1970. 
nel suo camerino all'Arena di Verona. Pre¬ 
so atto del rifiuto (c'era di mezzo un in¬ 
contro-intervista proposto dalla RAI). « quei 
signori ». ovvero Cedetti e Gttalerzi. scende¬ 
vano sconfitti i gradini dell'Arena che ave¬ 
vano salito con orgogliosa sicurezza: da al¬ 
lora non hanno più rivisto la Scotto (né. a 
essere sinceri, hanno più sentito il bisogno 
di rivederla). 

Ma di riascoltarla si. Come senza dubbio 
lo ebbero subito, e vivissimo, coloro che 
venticinque anni or sono, la sera del 1“ lu¬ 
glio 1953. affollavano il Teatro Nuovo di 
Milano per assistere all'esordio della dician¬ 
novenne vincitrice del Concorso ALCI, 
nientemeno che alle prese con il personag¬ 
gio di Violetta, che per quasi ventanni sarà 
poi destinalo ad accompagnare il felice cam- 




X: 199*6 



_ 


Abbandonare i teatri europei 
dopo vent’anni di carriera 
per puntare tutto su un 
pubblico già affascinato da 
altre Renate - la Tebaldi - 
non è impresa facile. Ma il 
soprano, che festeggia le 
nozze d’argento con la 
lirica, c’è riuscito. Qui vi 


mino del soprano ligure. (Non però alla 
Scala, a causa di un'ostinata quanto assurda 
preclusione del « milieu » ghiringhelliano: 
e non sarà questa l'unica amarezza inflitta 
alla Scotto dal teatro milanese, dove, del re¬ 
sto. non ha piu messo piede da sette anni). 

Dopo il trionfale esordio Eugenio Gara, 
che della grande cantante rimane il primo 
autorevolissimo, affettuoso pigmalione, mise 
giustamente l'accento sulI'« intimo sentire » 
e sulla « perenne vibrazione interiore »: re¬ 
quisiti che. dalla Scotto instancabilmente ap¬ 
profonditi con ammirevole dedizione all'ar¬ 
te. ancora oggi, a un quarto di secolo dal- 
l'ormai storica serata, costituiscono, al di là 
degli intrinseci pregi vocali, il punto di for¬ 
za del suo canto (per convincersene basta 
ricordare lo stupendo « Arrigo! ah! parli a 
un core » nei Vespri siciliani dello scorso 
Viaggio Fiorentino). Quanto alla voce era 
presto detto: * Di buon timbro, uguale nei 
vari registri », annotava Gara. « e la voca¬ 
lizzazione c facile, leggera, sicurissima [...]. 


raccontiamo come e a prezzo 
di quali rinunce vocali... 


L.a sua parola armoniosa, ricca di colora¬ 
zioni. “ fa sempre vero discorso persua¬ 
de. arriva nel profondo ». 

Insomma quanto bastava perché il critico 
milanese affermasse perentoriamente che. 
« se di questa Renata Scotto si parlerà pa¬ 
recchio. nei prossimi anni, la cosa non ci 
meraviglierà troppo. Anzi ». Profezia avve¬ 
rata. e in modo clamoroso, anche se gli inizi 
non furono certo dei più facili. Molta « ga¬ 
vetta ». come si dice in gergo, nei teatri di 
provincia o in stagioni all'estero di seconda¬ 
ria importanza, magari con parti di limitato 
rilievo (per esempio il Walter della Wally 
del centenario catalaniano che inaugura la 
stagione 1953- 54 alla Scala). 

Poi. il 3 settembre 1957, l'improvvisa ri¬ 
velazione internazionale della giovane Re¬ 
nata. secondo un collaudatissimo copione: 


Raó'OCorrtereTV 87 













altra 







Renata Scotto 
riscopre 
I America 


chiamata a sostituire nientemeno che la 
Callas nella Sonnambula al Festival di 
Edimburgo, la ventitreenne Scotto viene giu¬ 
dicata da Harokl Rosenthal conte « il piu 
promettente talento di giovane soprano nel¬ 
l'Italia odierna». Eppure, ancora nel 1066. 
lo stesso direttore di Opera non riterrà la 
Scotto (ma nemmeno la Olivero) degna di 
essere inclusa fra i cento più grandi cantanti 
del mondo accanto alla C'arteri. alla Petrcl- 
la. persino alla Rizzieri e (ancora) a Licia 
Albanese. A torto, secondo me. poiché non 
c'è dubbio che alla metà degli anni '60 la 
quotazione della cantante ligure tocca già 
livelli assai alti. 

Di quel felicissimo periodo di Renata 
Scotto — anzi, a mio giudizio, artisticamen¬ 
te il piu felice, poiché l'intima essenza della 
splendida voce « italiana » combaciava alla 
perfezione con le caratteristiche tecniche e 
stilistiche, oltre che psicologiche, dei perso¬ 
naggi. conte assai raramente è dato di in¬ 
tendere — ho un preciso incancellabile ri¬ 
cordo di tre spettacoli: 17 maggio 1956. 
Mefismtele, e 28 maggio 1959. I pescatori 
cli perle, al Teatro Nuovo di Torino; 25 mar¬ 
zo 1962, Fatisi alla Scala. Tre momenti di 
un capitolo affascinante, c storicamente di 
indubbia rilevanza, di cui la Scotto scrive 
la pagina conclusiva al Maggio Fiorentino 
del 1968. attuando, con la straordinaria Isa¬ 
bella del Roberto il diavolo meyerbeeriano, 
una versione moderna del soprano lirico di 
coloratura, ossia qualcosa di realmente me¬ 
morabile nei fasti di questo dopoguerra, che 
convàlida nel modo piu persuasivo il lusin¬ 
ghiero giudizio di un (Telletti non ancora 
« divergente ». 

Vi si parla di « calda patina » e di « suo¬ 
ni rotondi » sorretti da c un bagaglio tecni¬ 
co eccezionale per i nostri giorni » e da 
« una musicalità innata » che « non sol¬ 
tanto mettono in evidenza le qualità natu¬ 
rali della voce — dolcezza, limpidezza, pe¬ 
netrazione — ma consentono, nel fraseggio, 
una levigatezza e una morbidezza » che in¬ 
dicano in Renata Scotto una « cantatrice 
moderna ». sensibile cioè « ai problemi del¬ 
lo stile e dell'esecuzione musicale ». ma an¬ 
che. aggiungo io. deplorevolmente incline a 
« cantarsi addosso ». rallentando arbitraria¬ 
mente il discorso musicale con « fermate * 
fuori programma. 

E non è questa la sola, o la più impor¬ 
tante. delle contraddizioni che caratterizza¬ 
no la Scotto artista e donna. Professional¬ 
mente ineccepibile, esemplarmente immune 
da un certo genere di pettegolezzo che tanto 
piace ai rotocalchi, in realtà il famoso so¬ 
prano non esita a lasciarsi coinvolgere in 
un più ampio discorso che investe problemi 


generali di comportamento e 
neH’ambientc del teatro lirico. 


di costume 


93<P* 



E’ la Scotto, per esempio, che in una re 
cita di Ri coletto al Covent Garden, dopo il 
« Caro nome ». si fa largo tra i suoi 
tori per venire a ricevere l’applauso del pub 
hlico. Ed è ancora lei che in un'intervista 
rilasciata al New York Times proclama 
za ambagi: «Nell'opera su tutto deve 
valere il cantante. La primadonna è davvero 
prima ». Addirittura primissima se poi ci si 
chiama Renata Scotto, anche a costo di 
incorrere nelle accuse, per la verità non del 
tutto ingiustificate, di megalomania e di 
scarsa modestia. 

Per esempio, a un giornalista che le chic 
de provocatoriamente se è consapevole di 
avere preso il posto della Callas c della T 
baldi nel cuore dei melomani la Scotto re 
plica con la massima disinvoltura: « C 
mente. Non sono stata io ad imporre il mio 
nome al pubblico, è il pubblico che mi ha 
scelto ». E alla radio, anni fa. spavalda 
mente sicura di sé: « Sono il più grande so 
prano del mondo, c sulla scena mi 
veramente una diva, una primadonna 

Può una donna simile abbassarsi a 


Renata Scotto, ligure (nata a Savona 
il 27 febbraio dcP34), dopo esser stata 
allieva di Emilio Ghirardini e di Mer 
cedes Llopart, Ila debuttato al Teatro 
Nuovo di Milano nel '53, in una edi¬ 
zione estiva della « Traviata », ripetuta 
nello stesso anno a Palermo a Villa 
Gallidoro. A dicembre, sempre nel '53, 
la Scala e la « Wnlly ». Da qui un 
seguito di opere, dalla « Carmen » ('56, 
a Venezia alla Fenice) alla « Sonnam 
buia a (a Genova nel '58), al « 
staff a e « L'elisir d'amore » (nello 
so '58; con la seconda ebbe un 
fale ritorno alla Scala). E poi ancora 
« Bohème », « Puritani ». « Rigoletto », 
« Lucia di Lammermoor » con cui si è 
ass'curata un eccezionale successo al 
Bolscioi di Mosca durante la tournée 
che la Scala ha fatto in Unione 
vietica nel '64. Nel teatro lirico mila 
nese Renata Scotto non canta più dal 
'71, anno in cui era in cartellone con 
« I vespri siciliani ». 


IL DEBUTTO 
25 ANNI FA 
A MILANO 







LIRE AL KG 


toro con un qualsiasi Cclletti o Gualerzi? E’ 
pura follia anche il solo immaginario. Potrà 
invece, perché ciò ne solletica l'amor pro¬ 
prio di * diva ì> offesa, raccogliere la sfida 
dei « vedovi della Callas » che alla Scala, e 
subito dopo al Comunale di Firenze, la 
contestano clamorosamente (e villanamente) 
per avere osato esprimere giudizi poco lu¬ 
singhieri sul conto della « divina ». 

L.a realtà e che la Scott o pretende, nel 
suo smisurato orgoglio, tTì sostituirsi alla 
mitica Maria. « Se prima c’era la Callas. i 
adesso ci sono io questo e il suo slogan, 
francamente inaccettabile, ma nel quale lei 
fermamente crede e per realizzare il quale 
ha attuato, con la tenace determinazione dei 
liguri, un'operazione, altamente fruttuosa, 
dai complessi risvolti artistici, pubblicitari e j 
commerciali, che ha non molti riscontri nel- ì 
la storia del teatro lirico. 

Alla base di tutto sta naturalmente un 
fatto artistico, consistente nel progressivo 
ampliamento del repertorio in una triplice 
direzione: il soprano tragico di Vestale c 
Marma e quello drammatico di agilità di 
Nabucco, trovatore e Vespri siciliani : il so¬ 
prano lirico-drammatico di Hallo in masche¬ 
ra. Don Carlos. Otello e persino, sembra, di 
Gioconda: fattrice-cantante « verista » di 
losca e Adriana Leconvrettr. Tabarro e 
Suor Angelica, con l'inedita appendice « bo- 
hémienne » di Musetta. Né la Scotto dimen¬ 
tica l'importanza che oggi si è soliti attri¬ 
buire alle cosiddette « riesumazioni »: figu¬ 
rano infatti nel suo « curriculum » La stra- ; 
niera e Zaini di Bellini. Maria di Rohan di 
Donizetti e II profeta di \leyerheer. ma an- 


R e nata Scolto. 
ci>l marito 
Lorenzo A asci mi, 
riceve le 
conciata lozioni 
ile' maestro 
( ompopalliani 
aI termine 
di lai concerto 
al 7 entro Sociale 
di Miniati 


Renata Scotto 
riscopre 
1 America 


v 


meno dicosi rinunci alla cera 













2De belle te 


nuovo 


LA CASA 


che Yi.df’tir pucciniano e persino la Cecilia 
di Refìcc. già « cavallo di battaglia » della 
* divina » Claudia Muzio. 

Naturalmente di tutto ciò non mancano, 
vere o presunte, le giustificazioni in sede cri¬ 
tica. Ad esempio l'approccio a Norma è vi¬ 
sto dalla Scotto (che la canterà in dicembre 
al Comunale di Firenze) come un'operazio¬ 
ne intesa a restituire dignità a un'opera 
« assai bistrattata negli ultimi anni, rovinata 
da cantanti straniere che non capiscono lo 
spirito belliniano ». Lei invece, manco a 
dirlo, lo interpreta fedelmente, anche per¬ 
ché. com’è noto, può contare sul decisivo 
appoggio, sia pure soltanto medianico, di 
una come la Maiibran, che di Bellini certo 
se ne intendeva. 

Con Verdi poi, anche se ovviamente la 
Maiibran non funziona, non ci sono egual¬ 
mente problemi: «Ce l'ho nel cuore e in 
gola ». diceva la Scotto in un’intervista di 
otto anni or sono concessa, guarda caso, 
al Radiocorricre TV e « soffro quando lo 
ascolto da interpreti che non sono all'altez¬ 
za... ». Superfluo aggiungere che lei invece 
lo è: a tal punto che eseguire Verdi la 
Scotto lo sente come una missione. « Ver¬ 
di », affermava infatti la cantante, « ha 
composto per voce di soprano e se io lo 
sono, con le qualità vocali a posto. [...] mi 
sento moralmente obbligata a cantare tutto 
Verdi ». 

Detto e fatto, anzi in via di farsi, con 
risultati artisticamente certo discutibili (e 
discussi), che non hanno mancato di lasciare 
avvertibilissime tracce nella voce (per esem¬ 
pio l'inevitabile accorciamento della zona 
acuta), ma anche di indubbio prestigio ai 
lini perseguiti dalla Scotto. Che erano quel¬ 
li — oggi pienamente raggiunti, con risul¬ 
tati. questi sì indiscutibili, per ampiezza e 
qualità — di conquistare, o meglio ricon¬ 
quistare, dopo le prime positive esperienze 
degli anni ’60. gli Stati Uniti. 

Impresa assolutamente eccezionale, carat- 


t&fle. 


rafacile 
presenta al giusto prezzo 


prodotti-casa 


WV w VI 

Sereni 


meno di cosi rinunci a una casa pulita 




flIiSFRAM Pisa 






















t onnó Té 


SOUlSriAMENIf T fNl 
Al L'Olio Di oliva 



Rio mare: 
il tonno cosi tenero 
che si taglia 
con un grissino! 


Cosa vuoi di più? Rio Mare è tonno di prima scelta, rosa, 
in squisito olio d'oliva e... soprattutto tenero, 
cosi tenero che si taglia con un grissino. Cosa vuoi di più? 

Rio mare: tonno squisitamente tenero 

«iIIYaISa 


x 

Renata Scotto 
riscopre 
I America 


leriz.z.ala vuoi ila ima serie ili traguardi arti¬ 
stici puntigliosamente preparati e puntual¬ 
mente raggiunti — dai Lombardi alla Car- 
negie Hall (dicembre '72) ai Vespri siciliani 
del Metropolitan (ottobre ’74), dall’/l/i/iu 
balena ili Dallas (novembre '75) al Trittico 
( pneciniano del Mot (marzo ’76), dal Tro¬ 
vatore (ottobre ’76> al Profeta (gennaio '77) 
I ancora al Mei. dall 'A ilrinna L.econvretir ili 
1 San Francisco e ili Chicago (settembre-no- 
i vernbre '771 al recentissimo Oidio del Me¬ 
tropolitan , vuoi da un'indubbia abilità 
» manageriale » della Scollo le del marito 
l.orcn/o Anseimi. secondo e più decisivo 
ì pigmalionc). 

Su un terreno tendenzialmente predispo¬ 
sto a operazioni ili questo genere essa ha sa¬ 
puto infatti costruire un'immagine di sé 
perfettamente allatta al gusto e alla sensi¬ 
bilità del pubblico americano, ovvero di 
una diva « acqua e sapone » tutta casa fa¬ 
miglia (i due figli l aura e Filippo) e palco¬ 
scenico. Il resto le interviste in serie, 
l'assalto dei * fans ». lo « sfondamento » sul 
mercato fonografico — è venuto ila sé. In 
fondo la stessa autobiografia un libro, 
godibilissimo per molte ragioni (e non tutte 
previste dalla eoautrice). scritto con verve 
dal collega Umberto Ronafini . che in 
Italia ha latto sorridere e scuotere la testa 
1 a piti d'uno, in America viceversa ha rap¬ 
presentato soltanto il logico punto d’arrivo 
di una parabola a dir poco straordinaria. 

Dopo venticinque anni di luminosa car¬ 
riera Renala Scotto senza dubbio la 
più grande cantante italiana dell'ultimo ven¬ 
tennio e una delle maggiori del mondo ila 
mezzo secolo a questa parte — è dunque 
lilialmente riuscita a esorcizzare il fantasma, 
ossessivo e possessivo, della ( alias. Non in 
Italia, come sarebbe stato piu logico ma 
dove l'impresa era (ed è) impossibile per 
chiunque, bensì in America, dove i prece¬ 
denti casi di l.icia Albanese e. soprattutto, 
di Renata l i-baldi (il « caso Olivero * sta 
| ovviamente a sé) offrivano suggestivi mo¬ 
delli ili comportamento e inattaccabili posi¬ 
zioni ili rendita. 

Dunque una grande vittoria, frutto ili mi¬ 
rabile strategia e insieme di accorta tattica 
mista di parole e di fatti, in tutto degna di 
Napoleone, ili cui, co rii'c noto, la Scotto si 
professa zelante lautriec. A questo punto, 
è vero, qualcuno potrebbe anche rammen¬ 
tare la Rcrcsina e Waterloo che infransero 
i sogni della perenne gloria napoleonica. 
Ma. di grazia, dove sono oggi Kutusov e. 
I soprattutto. Wellington? 

Nell'attesa Renala Scolto, riconquistata 
delinitivamente l'America clic conta, può 
tranquillamente godersi il riposo ilei guer¬ 
riero al sole ili Ansie ri i I z. 

GIORGIO GUALERZ! 

n n . j. 


ri/ 









Vestiamo la fetta più giovane 
con una piccola fettfl 
del vostro bilancio. 

, (ìRl I1\> dHÌlÌ0 


i;lla 


j 


Pura lana vergine 
vale più di quanto spendi 
...e la letta p*ù giovane 
è più protetta 














IN UNOZENITH LE IMPERFEZIONI SONO RARISSIME. 

COME NELTEMPQ DEL RESTO. 



L'eclisse: caso più unico chi' raro, 
duranti’ il quale lo sc orrerò del tempo 
subisce come una battuta d'arresto, 
il giorno e la notte non sono più due 
entità cosi separate, un'ombra di 
imperfezioni’ occulta lo scorrere 
perfetto del tempo. 

L come nello scorrere del tempo, 
anche’ in un orologio Zenith le 
imperfezioni sono rarissime, quasi 
inesistenti. 

Perc hé sono 112 anni c hi’ Zenith 
"copia" il tempo con pazienza e 
dedizione: un duro lavoro che ci ha 
portati a ricevere più primati di 
precisione di chiunque altro: dagli 
implacabili signori dell'Osservatorio di 
Neuchatel. 


E la precisione, sia chiaro, non è 
c he uno degli aspetti della qualità dei 
nostri orologi; perché é in ogni 
particolare (la cassa ricavala ila un solo 
pezzo d'aci iaio, il "velro'T he è di puro 
vetro minerale, per esempio...) c he l'arte 
orologiaia Zenith rivela la sua esperienza 
e la sua perizia. 

Credeteci: per arrivare a tare un 
orologio come quello i he vedete qui, 
non bisogna perdere tempo. 


ZENITH 

SE IL TRASCORRERE DEL TEMPO VI AFFASCINA. 
UNO ZENITH VI ENTUSIASMERÀ 

(, I >rsi»»mbes ( SpA Milano Agente » -»» Link<» |i« f I Itah.l di/« tulli 
M« india I lem i 


Pubbli-Market 










wmm 


una cucina SCAVOLINI vi renderete subito conto che la 
sua perfezione nasce dall'unione equilibrata di tante eccel¬ 
lenti qualità. Cioè gli “ingredienti"... 


Per produrre cucine ad alto livello ci vogliono ottimi 
"ingredienti” e una grande esperienza specializzata: l'espe¬ 
rienza di SCAVOLINI. Se infatti guardate attentamente 


Scorrevolezza 


Design 


‘Connye * - design Agostino Bertoni e ufficio temici) SCA 


SC AVOI INI vanta il pnv ilegio di dare il 
proprio nome a una agguerrita squadra di 
pallacanestro, confermando cosi di essere 
una società giovane, aperta, estremamen¬ 
te dinamica.e in costante anticiposui tempi... 


SCANDI.INI - Aia Risata 
f>W25 Montelabbatc ll’KS \R()t 

Scriveteci 

Vi segnaleremo il rivenditore piu vicino 


cucine componibili 


1 
















































Esprìmi un desiderio 



JohnnieWalk«r. Quello con letichetta storta. 














ni di prestigio come I pensieri dell'occhio 
di Macchi o A come Agricoltura ». Un al¬ 
loggio con tutti i comfort. « bagno, doppi 
servizi, cucina funzionante ». un alloggio 
persino un po' déco. « e col vantaggio di 
essere fuori del grande giro RAI dove i 
rapporti sono ufficiali e un po’ freddi ». Qui 
la vita ha invece una dimensione più uma¬ 
na. < c’c la possibilità di comunicare. E poi 
ahhiamo il nostro barctto. facciamo cola¬ 
zione. Se arriva un amico possiamo festeg- 


come in una «guarnigione 
di confine», passando 
per un alloggio 
underground trasformato 
in studio TV «casareccio», 
nasce ogni settimana 
«L’altra domenica» 


I di PIETRO SQUILLERÒ 

Roma, ottobre 

L a redazione è in un condominio vi¬ 
cino al Palazzone RAI. « una spe¬ 
cie di Fort Alamo ». spiega Arbore. 
« dove ci hanno confinato per man- 
| ennza di spazio insieme ad altre trasmissio¬ 









78-XCA-4 



Quelli della 
banda Arbore 


giurici con una bottiglia di vino.. ». Eppu¬ 
re, nonostante queste comodità, l'équipe di 
Ladra domen ica soffre di nostalgia, si 
sente emarginata, un po' out. Forse per 
questo, come succede nelle guarnigioni di 
contine, lo spirito di corpo è molto forte. 

Quelli dell'/f/tra domenica, delti anche 
la banda Al bore, sono « in pratica » diciot¬ 
to, aggiungendo a quelli che appaiono sul 
video " il produttore Porcelli, il regista 
Kalduz/.i, la Sgurramhona. cioè Lalla, la se¬ 
gretaria, e via via gli altri ». Tutti parteci¬ 
pano alla riunione in cui dovrebbe essere 
deciso quello che andrà in onda la domeni¬ 
ca: « Dovrebbe, perché, come accade nelle 
redazioni, si disquisisce sul particolare piu 
inutile e superfluo e si trascura il fatto prin¬ 
cipale ». E poi ci sono le discussioni, che 
vedono « le femmine da una parte e i ma¬ 
schi dall'altra. Di solito vinciamo noi, ma 
ancora per poco... ». 

Argomento di una di queste riunioni è 
stato per esempio il nome di\Andy Luotto, 
uno dei nuovi acquisti di L’altra dnmmiccc. 
t I uotto arriva da Brooklyn dove pare l'ab¬ 
biano anche mitragliato. Per sbaglio. E* 
il classico immigrato di ritorno. Parla sol¬ 
tanto inglese e "broccolino”; io, che in 


trasmissione gli spiego l'italian Iile, ho bi¬ 
sogno di chiamarlo per nome. Ma qual è 
la traduzione di Andy? Luotto non lo sa. 
Qualcuno suggerisce Andrea. Ed è proba¬ 
bile. Qualcuno suggerisce di rivolgersi al 
municipio di New York. Ed e difficile. Il 
dramma di Luotto che non trova il corri¬ 
spondente italiano del suo nome ingiganti¬ 
sce. Debbo annunciare che il problema è 
stato brillantemente risolto. In broccolino 
Andy può essere soltanto il diminutivo di 
Andonio *. Luotto è uno che ha lo spetta- 




colo nel sangue ma nessuno, in Italia, ave¬ 
va pensato di fargli interpretare il perso¬ 
naggio con cui si è presentato aW Altra do¬ 
menica: l'italo-americano, cioè se stesso. 

Altro tema di discussioni è la mancanza 
di studi televisivi. « L'altra domenica è un 
programma latto in casa. Ma non nel sen- 


mi 


I Caber: tuoi, di Stenmark.dei tuoi amici. 


Da competizione o da turismo, ogni modello Caber è costruito con la stessa 
avanzata tecnologia dei campioni per raggiungere il massimo grado di 
anatomicità della struttura, robustezza, leggerezza, uniforme distribuzione delle 


pressioni in chiusura, confort della scarpetta interna, qualità dei materiali e delle 
rifiniture. E per le esigenze specifiche dei bambini, Caber ha creato modelli 
basati su principi anatomici di ortopedia infantile. 

















so di casareccio familiare che si dà per 
esempio alla trasmissione di Corrado. L'al¬ 
tra domenica è fatta materialmente in ca¬ 
sa », più precisamente nell’alloggio di Ar¬ 
bore, « un unico enorme ambiente, senza 
porte, con un ripostiglio dove dormo e un 
teatrino con palcoscenico e luci che non è 
sfuggito all'occhio rude e alle rudi richieste 
del regista Baldacci ». Per essere sinceri 
non sfugge all’occhio di nessuno: « Non 
c’è garzone di panettiere che entrando a ca¬ 
sa mia non ceda al fascino del palscosce- 
nico ». Nel teatrino hanno registrato la loro 
sigla le Sorelle Bandiera, e anche Lucio 
Dalla « una volta che passava per Roma vi 
ha tenuto il suo spettacolo TV ». Sempre 
nella casa di Arbore, che lui definisce « un- 


\J C 

IL CRITICO, L'ORIUNDO E CARMINE 
I NUOVI DELL'«ALTRA DOMENICA» 


'ROBERTO BENIGNI.-2K anni, toscano di 
Rigutino (Arezzo). Dopo aver esordito nei 
teatri alternativi di Roma conquistandosi una 
buona fama come interprete di nonsense, è 
approdato in televisione con « Onda libera », 
programma piuttosto discusso c nel comples¬ 
so deludente. Da allora ha preferito rimanere 
lontano dal piccolo schermo finché non ha 
incontrato Arbore: « C5 siamo visti al Premio 
ridanciano, un premiaccio, e io lo saluto. Al¬ 
lora lui dice: " Mi sembri strano “ Anche 
tu ”, rispondo. “ Perché non vieni a Roma e 
parliamo? ", Vado a casa sua, mi s : edo e 
loro cominciano a girare. D'accordo che si 
era parlato di diretta. Ne parlano tutti ma 
non lo si fa mai, anche perché è pericoloso. 
Cosi ero andato tranquillo... ». 

<4NDY MOTTO ha 14 anni: « Mi sono 
bloccato lì, non mi piace averne di p : ù. Co¬ 
munque basta moltiplicare per due ». Il pa¬ 
dre è itaPano. direttore di doppiaggio per film 
dignitosi, la madre americana, di Brooklyn: 
« Ho vissuto fino al '65. Sono arrivato a Roma 
verso mezzogiorno ». Doppiatore, dall'italiano 
all'inglese, «soprattutto di fìlmacci, ma si gua¬ 
dagna parecchio », l'anno scorso ha comincia¬ 
to a lavorare nelle TV locali, « prima abba¬ 
stanza bene, poi un po’ meno ». Il sogno: 
realizzare un film col fratello Steven: « Prma 
o poi ci riusciremo ». Arbore? « L’ho cono¬ 
sciuto per telefono. Mi ha detto: " perché non 
vieni all’Altra domenica? ” ». 


Alessandro vagoni, 34 anni. Ha 

dehufiàfo nel '73 a Roma ffiiez Madama 
Maurice). Era uno spettacolo gay, mollo di- 
vertente. « Io facevo Jean Hurlow, Mae West. 
Cantavo in falsetto. Po: sono passato al tea¬ 
tro. Ero nella compagnia di Enriquez e Mori- 
coni; ho sostituito Massimo Dapporto nel 
“ Tigellino ” con la Kustcrmann, e sempre 
con la Kustermnnn (e Nanni) ho fatto “Am¬ 
ieto ”, ma il mio genere è il cabaret, almeno 
quello che mi interessa oggi. Un giorno ho in¬ 
contrato Arbore, l'avevo conosciuto una volta 
anni prima. Gli dico: Si ricorda di me? Certo, 
vieni dopodomani in televisione. Lui sapeva 
già che ero Carmine e quello che dovevo dire, 
anzi non dire. Io invece non so nulla. Nemme¬ 
no se la prossima domenica mi chiameranno ». 

CE SORELL E. BANDIERA. Data di na¬ 
scita 1977. ì.uogo: « L'altra domenica », che 
loro considerano mamma mentre Arbore è 
il papà. E’ stato Arbore infatti a dure il 
nome a questo gruppo di mini’. Perche Ban¬ 
diera? « Perché c un nome risorgimentale, 
patriottico: perché vorremmo che le nostre 
Bandiera diventassero un po’ il s’mbolo di 
questo programma e del suo internazionali¬ 
smo. E mi sembra che sia un nome dignitoso, 
rigoroso, consono agli alti destini che ci at¬ 
tendono ». Internazionali le tre sorelle Ban¬ 
diera lo sono senz'altro: Tifo I.educ è argen¬ 
tino, Neil llansen australiano c Mauro Bron¬ 
chi italiano. 


Roger Muore, 007 in servizio 
cinematografico, durante una passeggiata 
in gondola a ruote: lo vedremo 
in « L’altra domenica » 








r 


Pasta Matic 

metti uova e farina 
e in 10 minuti... 
la pasta è pronta 















Quelli della 
banda Arbore 


derground » (forse perché per arrivarci le 
scale si fanno in discesa). Bai dacci ha por- 
• tato il critico cinematografico TJcnig.nL- - 

« Benigni è il secondo nome nuovo di | 
L'altra domenica . A noi serviva il suo umo¬ 
rismo cosi Surreale, televisivo. E poi Beni¬ 
gni rappresenta un altro modo di ridere, 
quello toscano. In TV. al cinema, le leve 
dell'umorismo sono napoletane, romane, 
adesso anche milanesi con la tornata dei 
Villaggio. Pozzetto. Beruschi. Ma non c’c ! 
nessuno a rappresentare le alternative del¬ 
l'Italia centrale. Convincerlo, dopo l’espe¬ 
rienza di Onda Ubera, non è stato facile, 
j Ci ha aiutato il fatto della diretta. Anche 
| se lui pensava che fosse una diretta un po' 
costruita. Invece noi abbiamo questo orario 
di volo, questo segreto, questo trucco che 
è l'invenzione totale, assoluta, dieci volte 
più convincente di quella meditata, dige¬ 
rita, che non fa più ridere 

L'altro nome nuovo èQ \lessantiro Va goni 
(Carmine). Anche lui preso per essere se | 

! stesso. « il ragazzo timido, leggermente com¬ 
plessato, buono come il pane. L'abbiamo 
avuto tutti come compagno di scuola. Ti 
faceva copiare e rideva quando il maestro 
si voltava. Cosi veniva punito lui. E' il nostro 
Cìarrone. mentre Marcnco è il Franti ». In¬ 
contrato il venerdì, la domenica era già sul 
video. « Che cosa devo fare? ». « Nulla. Se 
ti viene da ridere ridi. Cosa che gli riesce 
benissimo grazie anche ai gengivoni ». Va¬ 
goni e andato in onda dagli studi TV del 
TG 2 dove Arbore e la banda dcll'/l/nv/ do¬ 
menica si sistemano al termine del telegior¬ 
nale. «Più esatto sarebbe dire “ duran- j 
te ” il telegiornale. Poppino Fiori sta anco- [ 
ra parlando e noi siamo già lì, tutti in fila, 
come al ristorante, dove, a guardare quel¬ 
li in piedi che aspettano, uno non riesce 
nemmeno a mangiare la frutta in santa pa¬ 
ce o a prendere la sambuca con la mosca. 
Poppino Fiori parla e la confusione au¬ 
menta. Arrivano tabelloni, microfoni, c’è 
anche chi inciampa nei fili. E nonostante 
tutti gli sforzi quando L'altra domenica va 
in onda manca metà scenografia. Che si ag¬ 
giunge man mano, da un'inquadratura al¬ 
l’altra. Col telespettatore che vede apparire, 
come per incantamento, una poltrona o un | 
gioco ». 

Lo stesso avviene quando il programma 
di Arbore « cede » lo studio alla trasmissio¬ 
ne sportiva di Mina. Questa volta c Arbo¬ 
re a dover rinunciare alla sambuca. Mentre 
| si rivolge alle telecamere i tecnici smontano 
pezzo per pezzo L'altra domenica. Capita 
anche che un tabellone cada, e allora nel¬ 
l'audio si sente un tonfo misterioso. Capi- j 
terà anche che sotto il tabellone ci sia il 
piede di qualcuno c allora oltre al tonfo si 
sentirà una voce gentile: « Ragazzo, ner pia¬ 
cere. cerca di essere un po’ più attento... ». 

PIETRO SQUILLERÒ 



ottor Umberto Cavedofr 
chimico: 

“Anche le mie gengive 
sanguinavano spesso, 
a causa della placca dentaria. 
Mentadent P 
mi ha aiutato molto.” 


I disturbi gengivali 
sanguinamene 
ipersensibilità ritiro delle 
gengive sono causati dalla 
placca dentaria che si 
insinua tra denti e gengive 


Mentadent P o quindi 
piu efficace perche il suo 
ottetto protettivo 
continua anche dopo 
aver pulito t denti 


Mentadent P non solo 
elimina la placca già 
formata ma aiuta a 
prevenire la formazione 
di nuova placca 


Mentadent P 

cura e protegge 
a lungo le gengive. 
















Non si vive 
disolopane. ! 




; 



Ma anche di fragranti fette biscottate. 


Anche di buone cose si vive, come le fragranti fette biscottate 
Heudebert. Fette croccanti, perché cotte al forno a puntino. 

Fette leggere e delicate. Fette sempre fresche: sono protette da un 
doppio involucro. Heudebert, ww j ^ — 

fragranti fette biscottate: V/lA|\|^nr 

un gusto genuino sulla tua tavola, f 


*T> 

V - 


Maturali, senza sale, al glutine, con farina integrale: scegli tu. 



















pista 


di GIORGIO ALBANI 


Torino, ottobre 

S u questa sua * avventura » sportiva 
Pozzetto non ama scherzare: « E' 
una cosa seria ». ci disse all'Auto¬ 
dromo di Monza prima delle prove 
della Ritmo-Abarth con cui avrebbe corso 
il(^(iiro Automobilistico d'Italia. Ma an¬ 
cheaHorìr~JftrT?riIITpfr una battuta - e tutti 
scoppiarono in una risata. 

* Effettivamente è stata per me una espe¬ 
rienza umana interessante, anche se soffer¬ 
ta: non nego di avere dovuto in qualche 
cast) stringere i denti », dice ora ad espe¬ 
rienza conclusa il comico divenuto celebre 
in coppia con fochi, poi lanciatosi separa¬ 


tamente nel firmamento cinematografico. 
Ricordiamo alcuni titoli: Per amare Ofelia. 
A mezzanotte va la ronda del piacere. Pao¬ 
lo Barca maestro elementare, praticamente 
nudista. Proprio in questi giorni dovrebbe 
uscire il suo nuovo film Saxophone (com¬ 
primari Mariangela Melato e Cochi), la sto¬ 
ria di un suonatore di sassofono vagabondo. 
« Saxophone » è anche la scritta che è cam¬ 
peggiala nel corso della gara sulla tuta di 
Renato. 

l.e corse automobilistiche sono un vec¬ 
chio amore di Pozzetto, in gioventù si era 
cimentato in alcuni rallies a bordo di una 
Porsche. Ora ha gareggiato al fianco di Za¬ 
irese (uno dei piloti italiani di Formula I 






Olii -* > \ 

I Urtiti* , , . I • \ 

['■‘"ì* l , I t c) l fL'- A - I V __ 


Renato Pozzetto 
sale sulla Ritmo 
alla partenza 
di una delle proi 
del Giro. 

Sotto: il comico 
in auto insieme 
con Patrese 


Le confessioni del comico milanese 
che si è cimentato, «navigatore» 
al fianco di Patrese, nel 6° Giro 
Automobilistico d’Italia 
(corso dal 13 al 18 ottobre). «Una 
esperienza emozionante», 
ha detto. I due hanno 
gareggiato su una Ritmo-Abarth 
appositamente preparata 

Pozzetto 
è sceso 























«-I 







bo5b 


Non è la 
sequenza di uno 
dei film di 
Kenato. L'attore 
si è fatto 
spiritosamente 
riprendere 
mentre si riveste 
dopo una tappa. 
Da giovane 
Pinzetto aveva 
già fatto il 
« navigatore » nei 
rallies a bordo 
di una Porsche 


Pozzetto 
sceso in pista 


più quotati) come « navigatore *: coliti che 
tiene i tempi e le medie da rispettare, stu¬ 
dia il percorso e ne indica le difficoltà al 
conduttore. 

Ma torniamo a questa sua avventura », 
il 6 Giro Automobilistico d’Italia che si è 
corso dal 13 al 18 ottobre, con prove di re¬ 
golarità e di velocità su vari circuiti italia¬ 
ni da II’Autodromo di Monza a quello di , 

X O O Or- 

QUESTA È LA RITMO DA 200 ALL'ORA 


Varano. all’Autodromo di Imola a quello 
di Magione, a quello di Vallclunga. Parten¬ 
za da Torino e arrivo ancora a Torino. In 
tutto oltre 2500 chilometri, suddivisi in una 
prova di marcia di regolarità su strade aper¬ 
te al truDico (per un totale di oltre 2000 chi¬ 
lometri) e 10 prove speciali per complessivi 
5 35 chilometri. 

« Alla partenza ero emozionato, ma cor¬ 
rere con un pilota del calibro di Patrese mi 
stimolava molto », dice Pozzetto. In gio¬ 
ventù avevo fatto qualche rally e mi è ri¬ 
masta la passione per le corse: appena pos¬ 
so seguo i gran premi in TV o dal vivo. 
Non penso però che questa esperienza, che 
mi interessava soprattutto dal lato umano. 






Due sono sU)e le Ritmo approntate dal- 
l'Aharfh per ili(*Giro Automobilistico d'Italia. 

Su una hanno gareggialo ffatrpse (reduce 
dal quarto postc^ttenuto nel Gl* del Canada 
di Formula I ), Pozzetto e ‘Sodapo. Sull'altra 
Scheckter (che il prossimo anno sarà il pi¬ 
lota principale della Ferrari in Formula 1), 
Verini e Mantiucci: quest’anno il regola¬ 
mento prevedeva che potessero correre sul¬ 
la stessa macchina in tre, due a bordo e 
uno di riserva, da far subentrare a seconda 
delle esigenze della gara. All’ultimo momento 
ha rinunciato alla corsa uno dei piloti più 
attesi, Sandro Munari, che, in un periodo di 
forma particolarmente diffìcile, ba preferto 


, : 


continuare gli allenamenti in vista del Tour 
de Corse, prova valida per il Mondiale ral- 
lics. Al suo posto la Lancia ha presentato, 
su Stratos, Giorgio Pianta, Alcn e kivimaki. 

Ma vediamo, per gli appassionati di auto¬ 
mobilismo, le caratteristiche tecniche della 
Ritmo Aharth: il motore è il 1500 ce montato 
dalla casa torinese per i mercati stranieri, do¬ 
tato però di iniezione meccanica Kuegeifischer 
e lubrificatore a carter secco. La sua potenza 
si aggira sui 155-160 CV a 8500 giri/min., 
con coppia massima a 4200 giri/min. (il mo¬ 
dello 75 CL in commercio sviluppa 75 CV 
a 5800 giri/min.). La trasmissione è a 5 
rapporti, integrata da autobloecante con se¬ 
miassi « Meta » rinforzati. Sulle quattro ruote 
sono stati montati freni a disco: quelli an¬ 
teriori sono di tipo ventilato con ripartitore 
di frenata anche manuale. Sono inoltre state 
adattate le sospensioni, montate su « unibai » 
anziché su supporti elastici e dotate di molle 
posteriori elicoidali. Cerehioni da 13" con 
canale da 8". Velocità massima: oltre 190. 

Le modifiche esterne non sono molte: sono 
stati allargati i passaggi ruota ed è stato mon¬ 
tato uno spoiler anteriore. La Ritmo-Aharth 
è stata inoltre dotata di un cruscotto tipo 
« 131 ». 

Rispetto al modello 1500 in commcrc o 
la macchina è stata alleggerita di oltre cento 
chili (da 920 a 805 kg). Quanto costa un'au¬ 
to così? « Sui venti milioni », ei è stato 
risposto. Per il momento l'Abarth non pensa 
di immettere sul mercato modelli sportivi del¬ 
la Ritmo. 


avrà un seguito; a meno che non mi fac¬ 
ciano delle proposte veramente interes¬ 
santi ». 

Quello delle corse era un mondo che co¬ 
nosceva già? 

« Sì. sia perché seguo le corse, sia perché 
sono amico di piloti, in particolare di Re- 
gazzoni ». 

Sua moglie è stata contenta che lei sia 
tornato a correre? 

« Non me lo ha proibito, e poi lo volevo 
fare a tutti t costi ». 

Come le è venuto in niente di provare 
questa esperienza? 

« Ero in vacanza con un dirigente del- 




+ s» tu a»motto 

è ffUJUO i oi ««co* 


Nella cartina è illustrato il percorso del 
6° Giro Automobilistico d'Italia organizzato 
dall’Automobile Club di Torino. 

Si tratta di una gara particolarmente 
impegnativa per uomini e macchine. 
Bisogna infatti essere bravi sia su pista sia 
su strada e inoltre conoscere le 
difficoltà proprie dei rallies 














lettura di frutta fi ^ I ■ 

V FRAGOLE / ‘ 





Arrigoni : Fragole da spalmare. 


Prendete una bolla fetta di pane, ancora fragrante 
di forno. 


spalmate prima un sottile strato tu olino, 
li poi, le fragole Arrigoni. 

Pragole freschissime. Imprigionate col profumo 
della campagna nei nostri barattoli di confettura. 

l i quando volete cambiare, provate le arance. 

Le albicocche. Le pesche. Le ciliege. Le amarene. 

È frulla che sa ancora di ramo. Perché Arrigoni 
l'ha colta proprio intorno ai suoi stabilimenti, 
li l'ha messa sotto vetro in un istante. 

Per questo non c’è niente di più naturale che 
possiate spalmare. 


Se è Arrigoni, 

notate rnmnrare a scatola chiusa. 

































































si che protegge la pelle 


Pozzetto e l'otre se insieme. Il ['ilota 
padovano Ito concluso in hcllezzo (quarto 
nel Cì. /’. del Canada) la sua partecipazione 
al Campionato mondiale di l'ormala I 


è sceso in pista 


l'Aharth che, conosciuta questa mia pas¬ 
sione, mi ha fatto la proposta. Ci ho pen¬ 
sato un po’ su. ma nemmeno troppo, e ho 
accettato ». 

Patrese e stato lieto di correre il Giro 
con lei ’ 

« Sì, e a me ha fatto molto piacere corre¬ 
re con lui, che in questo momento attra¬ 
versa un periodo di forma decisamente fa¬ 
vorevole ». 

Inutile cercare di tirargli fuori qualche 
battuta: quella sua comicità un po’ rare¬ 
fatta. surreale, tipica del cabaret non com¬ 
pare. 

Già durante le prove, un po' impacciato 
nella tuta bianca a righine blu, guardava 
spaesato il circuito di Monza su cui sfrec¬ 
ciavano, velocissimi e con rumore assor¬ 
dante. due piccoli bolidi: le Ritmo prepa¬ 
rate per la corsa. 

La moglie lo osservava tra il divertito c 
il preoccupato (« preferisco il marito atto¬ 
re a quello corridore »). Pozzetto sorrideva 
amaro. 

Mentre saliva sulla Ritmo a un mec¬ 
canico scappò, in tono divertito: « Con lui 
Patrese perde dieci secondi ». 

« Non scherzate, non scherzate ». ribat¬ 
tè Renato. 

Appena sceso, dopo aver effettualo i giri 
di prova, la moglie lo accolse con un 
« E’ la prima volta che arrivi in fretta ». 
E lui: « A casa tutti bene? ». « Bello? ». 
« Emozionante, sì », fu la risposta. Poi cor¬ 
se ai box a fare la pipì. 

GIORGIO ALBANI 


Protegge / 0 pe//( 


"Unii pelle morbida e curimi fu parte della belle//n 
di essere domiti... per questo uso Lux" 

dice Rii quel Welcli. 

IVr Lux vengono impiegate piti sostanze naturali pregiate 
di qualsiasi altro sapone. Le sostanze naturali di Lux sono simili 
a quelle presenti sulla pel le. liceo perché la sua schiuma 
è più densa, più cremosa e quando va via lascia la pelle morbida eri elastica 

Lux,finita la schiuma è come una crema. 





f* 

'Pn|M 

t 


RadiocorriereTV 87 






































Circuito chiuso TV 
fra Rimini, Roma ed 
Emirati del Golfo: 
lo sceicco Ansar 
risponde dal Qatar al 
messaggio di Andreotti 


è! a 

£ l- & 

Etji “ 

E"V •' 

V* ’'' ì. * 


tf/AMS 


\I\W\ 1-WuM ' (?JU7 JJX-CLUyouU^ 


Il ponte sul fiume 

di dollari 


Siamo noi, l’Italia. Un ruolo 
di mediazione che ci è stato 
riconosciuto dagli stessi 
produttori di petrolio 
e ribadito al convegno «Pio 
Manzù » di Rimini. Dialogo 
(non solo economico) tra 
europei e mondo arabo:«Non 
possiamo fare a meno 
di voi, ma anche voi avete 
bisogno di noi. 

Collaboriamo. Ma nel rispetto 
reciproco, con lealtà» 


di GIUSEPPE BOCCONETTI 


Rimini, ottobre 

C ircola per il mondo una quantità 
impressionante di (dollari. Più che 
all’interno degli Stati Uniti. L'Ame¬ 
rica. intatti, alla fine di quest'anno 
avrà acquistato all'estero per 30 miliardi 
di dollari più di quanto avrà venduto. Una 
ricchezza immensa, un fiume che si sposta 
di qua, ili là. Dove arriva è il terremoto 
monetario. E' quasi tutta in mano ai Pae¬ 
si arabi produttori di petrolio. Sono Kpetro.- 
doIlari, appunto. Ma in buona quantità ne 
posseggono anche i Paesi della Comunità 
europea, oltreché il Giappone. E poiché 
il dollaro perde continuamente di valore 
si spiega come ehi ne possiede di più cerchi 
di convertirlo con altre monete più for- 


E I NOSTRI GIOIELLI 
VANNO A NOZZE 


^Arabia SaudiJa-edQìuiirati del Golfo sono 
i principali fornitori di Cpetrolio dej mondo: 
42,5 % del totale complessivo. Tloro inve¬ 
stimenti aHYstero ammontano a- 140 mi¬ 
liardi di dollari. Drqefìtl investimenti sol¬ 
tanto l’Arabia Saudita nel ’77 ha tratto 
profitti per 10 miliardi di dollari. L’Italia 
ha esportato in questo Paese per oltre mille 
miliardi di lire nel 1977. Una curiosità: 
una fetta di questa cifra, 120 miliardi, ri¬ 
guarda oggetti d’oro e argento lavorati. Gli 
arabi dicono che i preziosi italiani si e spo¬ 
sano » benissimo con U gusto delle loro 
donne. Negli ultimi sei anni le esportazioni 
dei Paesi dell’area araba verso l’Europa oc¬ 
cidentale sono aumentate del 246 per cento. 
Le esportazioni della CEE in senso inverso 
hanno registrato un incremento del 385 
per cento. La complementarietà delle due 
aree economiche è evidente. ' 


D .ri. 










Ijnjt 47040 WOiCchtO 
S4Z3 ClRiA Cable» P omang 


lunari** 

mumm 


JLF STATES 

T BAHRAIN QATAR UAE OMAN 

f7. 1 ; d Irode free Irade or neo 

,nomic coopòi dtion wur 
spectso 

I Europea" technology 


CoAcJ ^jì<r JlMjHuJ' 


• I 


L’inaugurazione (a sinistra) 

delle « Giornate » rimrnesi. Qui sotto: 

M. Al Saud, nipote del re d’Arabia. 

In basso, un esempio di tecnologia europea 
finanziata dagli arabi: la centrale solare 
di Aqaba che alimenta 
un grande impianto di dissalazione 


)J ( 


I MOBILI ITALIANI 
INNANZITUTTO 


Le « Giornate » di Rimini prevedevano 
quest’anno una novità assoluta, unica al 
mondo: la Q* Borsa mer cato per l’espor ta- 
/ione italiana nei P ae sldelti qj fo d’Ar a bla. 


Clone IM4IUIUU IIVI » H V'J» " ' •• 

Un successo. Sono stati conclusi affari per 
diecine di milioni di dollari. La « borsa » 
era dedicata specificamente all'babitat. Gli 
operatori italiani presenti erano 93, quelli 
arabi 48. Tra essi, alcuni sceicchi e prin¬ 
cipi. C’era, per esempio, M. Al Saud, nipote 
di Ihn Saud re dell’Arabia Saudita. Gli 
acquisti arabi più consistenti riguardano 
mobili (piace molto l'<( italian style a agli 
arabi), impianti di refrigerazione, elettrodo¬ 
mestici, arredamenti per uffici e abitazioni 
civ’li. La « borsa a ha interessato progetta- 
zion! globali e forniture complete, giù giù, 
sino agli oggetti di uso quotidiano. Molti 
altri contratta sono stati avviati. Le tratta¬ 
tive per commesse consistenti, con gli arabi, 
richiedono tempi lunghi, costanza, corret¬ 
tezza, soprattutto nessuna fretta. 


Il ponte sul 
fiume 
di dollari 


li. K' già avventilo un'altra volta, intorno 
all'anno Mille, che una così imponente ri¬ 
serva valutaria, allora costituita dall'ero, 
si concentrasse quasi interamente nelle cas¬ 
se dei popoli arabi. A quel tempo non po¬ 
teva essere il (petrolio la « ragione * di tan¬ 
to accumulo. CiuTclÓCarlì. presidente della 
Coni industria, non si sente di escludere 
completamente l'ipotesi avanzata da qualche 
storico: e cioè che le Crociale avrebbero 
avuto « anche » l'obiettivo di una redistribu- 
zione di quella ricchezza. Un rimedio tanto 
« cruento », oggi, non è nemmeno immagi¬ 
nabile. Non siamo nel Medio Evo. Ma un 
modo per ricondurre le cose a un minimo 
di equilibrio va ricercato e trovato. Quale 


\J\Vl\ VAjOJuUUdJS, 

modo, ecco il punto. Ed è questa) in tondo, 
la domanda (Ira le tante) alla quale la IV 
edizione delle Giornate Internazionali di 
Studici organizzate dal C entro « l’io Mali¬ 
zi! ili Rimini, di cui è presidente lon. 
l uigi Preti, ha cercato di dare risposta. 

I Paesi arabi hanno ciò di cui l'Europa 
Ila bisogno: petrolio, materie prime c de¬ 
naro. tanto denaro. Sono però indietro 
nello sviluppo economico e industriale. Han¬ 
no anche poco tempo, c dunque « Iretta ». 
per portarsi al livello dei Paesi tecnica¬ 
mente progrediti. C è chi dice che i( giacj -^ 
menti petroliferi nel Medio Oriente si esau¬ 
riranno entro il 2000. E al 2000 mancano 
appena ventiline anni. Altri sostengono che 
si potrà estrarre petrolio in abbondanza 
ancora per 40/50 anni. Nell'un caso e nel¬ 
l'altro non è molto. I Paesi arabi sanno 
bene che di qui ad allora dovranno per¬ 
correre lo stesso cammino che è durato se¬ 
coli per noi. E per poterlo lare hanno 
bisogno di un notevole potenziale tecno¬ 
logico, scientifico, tecnico e d'esperienza, 
l utto questo i Paesi occidentali (il « pri¬ 
mi: » mondo) sono in grado di offrirlo. I e 
due esigenze, dunque, possono, devono com¬ 
penetrarsi vantaggiosamente. Non c'è altra 
via. Ne hanno convenuto a Rimini studio¬ 
si. scienziati, economisti, uomini politici, 
operatori arabi ed europei insieme. E e’è 
anche una volontà esplicita di « aprire » 
di piò agli italiani. 

E‘ vero, l'economia di tanti Paesi occi¬ 


dentali è in crisi: deficit nella bilancia dei 
pagamenti con l'estero, inflazione, disoc¬ 
cupazione. Altrettanto vero è però — come 
ha detto il presidente del Parlamento Euro¬ 
peo Emilio Colombo — «che lo sviluppo 
ili tutti è la condizione dello sviluppo di 
ciascuno ». Insomma. nessuno ormai può 
fare più ila solo. Ma se tutti sono d’accor¬ 
do dov'è la difficoltà? (òli arabi hanno lat¬ 
to capire clic la via della collaborazione, 
delle intese e degli accordi passa solo attra¬ 
verso la reciproca conoscenza, anche delle 
situazioni sociali, culturali c politiche. 
Scienza, tecnologia, progresso tecnico non 
si possono trapiantare » allo stesso modo 
di un organo, con il rischio del rigetto. 
C ollaborazione si, ma come « scelta », non 
come « necessita ». 

Il tema delle « Giornale » di Kiniini 
Europa-Arabia Saudita-Paesi del Golfo » 
(Kuwait. Iluhiain. Qatar. UAE. Oman) mi¬ 
rava quest'anno a spostare il dialogo dal 
piano teorico c ilei principi generali a quel¬ 
lo pratico, più immediatamente operativo. 
Vale a dire: • Come. dove, quando » questa 
coopcrazione tra area occidentale e arca 
specifica del Golfo d'Arabia. 

A sottolineare l'importanza che il no¬ 
stro Paese attribuisce agli sforzi che si lim¬ 
ilo nella direzione di nuove forme di colla¬ 
borazione con la regione mediorientale Iq 
* Giornate » riminesi hanno avuto un avvio 
insolito quest'anno: un collegamento lelevi- 


90 RadtocomereTV 


J 






























0 AdMurCo Firniwe 197 



'^ìSKlU^l 


Invita a casa 
un vecchio amico. 


Quando un amaro è 
assolutamente naturale, riscalda 
il cuore come un vecchio amico. 

Amaro A verna è nelle 
nostre case da più di cent’anni, 
e ci si trova bene: forse j>er quel 


suo gusto pieno e corposo, 
gradevole e ricco di sfumature, 
quel gusto armonioso che 
soddisfa il palato e scalda il 
cuore. Come solo un vecchio 
amico sa fare. 


AVERNA 

l’amaro siciliano 











possibile ascoltare a Rìmini e nelle capi¬ 
tali del Golfo il messaggio del capo dello 
Stalo Sandro Pertini e gli auguri di un pro¬ 
ficuo lavoro dalla viva voce del presidente 
del Consiglio Andreotti. A nome degli Emi¬ 
rati del Golfo ha risposto il ministro dei 
I avori Pubblici del Qatar, Al Ansari. 

Avviando i lavori, che sono poi prose¬ 
guiti in * panels » (panel: gruppo di esperti 
che prende parte a un dibattilo - n.d.r.). Lui¬ 
gi Preti ha offerto un quadro aggiornato dei 
rapporti dell'interscambio tra i Paesi del 
Golfo e l'Italia. « I ssi stanno conoscendo 
un ritmo di sviluppo tra i più intensi del 
mondo, con grandi, comprensibili influen¬ 
ze sull'equilibrio economico internaziona¬ 
le ». Sono i Paesi dove il reddito indivi¬ 
duale è il più alto del mondo, in assoluto. 
Abbiamo un'economia e interessi comple¬ 
mentari a quelli arabi. Bisognerà rendere 
pili razionali e duraturi, più equi e utili i 
nostri rapporti. « Occorre progettare insie¬ 
me ». ha detto Preti, « un futuro di equi¬ 
librio e di costante sviluppo, che abbia 
come obiettivo primario l'uomo », Sei. set¬ 
te milioni di disoccupati in Europa occiden¬ 
tale finiranno per pesare inevitabilmente I 
« anche » sull'economia deifl’aesi arajpi. Così 
l'inflazione, così la recessione. Di questo, 
bisogna dire, i Paesi arabi si sono resi con¬ 
to. In effetti contribuiscono al superamen¬ 
to della crisi economica in molti Paesi oc¬ 
cidentali. Non soltanto attraverso massicci 
investimenti di capitali, ma soprattutto 
come ha detto Mohamcd Sabra. ambascia- 
tote della Lega Araba a Roma — mode¬ 
rando l'aumento del prezzo del petrolio. 

« LJn impegno tanto più rimarchevole, se 
commisurato al vistoso e continuo aumen¬ 
to dei prezzi relativi ai prodotti che im¬ 
portiamo dall’Occidente ». 

Secondo Gian Paolo Casadio dell'Univer¬ 
sità di Bologna, autore di un libro < pre¬ 
zioso ». unico sull’economia dei Paesi del 
Golfo, con prefazione ilei ministro Ossola. 


Interesse a Binimi per il plastico 
dei Centro C ulturale Islamico che 
dovrebbe sorgere a Roma. Il progetto c di 
I*. Portoghesi e V. (;iliot(i. collaboratori 
Ci. Paroìini e l’iracheno Mousawi 


l'economia del frollo arabo continuerà a 
svilupparsi più rapidamente' di qualsiasi 
altra regione nel mondo. Un solo esempio: 
l'Arabia Saudita. Il suo piano di sviluppo 
1975-79 prevede investimenti per 142 mi¬ 
liardi di dollari destinati a impianti di dissa¬ 
lazione dell'acqua marina, centrali elettri¬ 
che. oleodotti, gasdotti, strade, autostrade, 
porti, aeroporti, alla costruzione di una 
trentina di nuove città, alloggi residenzia¬ 
li. scuole di ogni ordine e grado, univer¬ 
sità. ospedali, complessi sportivi, centri cul¬ 
turali. moschee. Montagne di dollari sono 
stati stanziati per una industrializzazione 
rapida del Paese, per lo sviluppo agricolo- 
minerario e il potenziamento delle attività 
commerciali. Entro il 1981 sono previsti 
investimenti all’estero per 133 miliardi di 
dollari. 

C’è spazio per tutti. Anche l'Italia, che 
dispone ili un potenziale produttivo di pri- 
m'ordinc. può inserirsi in questo gigantesco 
« business ». •? Paese amico ». ha detto 

Mohamcd Sabra, rappresentante della Le¬ 
ga dei Paesi Arabi, « l'Italia è per noi un 
ponte che unisce l'Europa al mondo ara¬ 
bo. ed è qualificata a svolgere un ruolo di 
collegamento, mediante la programmazio¬ 
ne scientifica e lo studio comune per la 
collaborazione industriale, commercialo, fi¬ 
nanziaria e di assistenza tecnica ». Per lui. 
come per Ghobash. ministro della pianifica¬ 
zione degli Emirati Arabi, qualsiasi colla¬ 
borazione in campo economico non può 
prescindere da quella politica. « Il mondo 
arabo ». ha detto Ghobash. ■t difende una 
causa giusta. Vuole vivere nella sua terra. 
Aspira alla pace, alla giustizia nella sovra¬ 
nità e nella dignità ». 

Tre i punti fermi emersi a conclusione 
degli incontri di Rimini, e sui quali arabi 
e occidentali si sono trovati d’accordo. Il 
primo: necessità di un piano razionale per¬ 
ché i Paesi europei non marcino ciascuno 
per proprio conto. Secondo: un piano comu¬ 
ne ai Paesi arabi perché si sappia di che 
cosa ciascuno ha bisogno, in che quantità ed 
entro quanto tempo. Terzo: di fronte all’in- 
stahilità del dollaro (moneta di scambio in¬ 
ternazionale) l'Europa deve porsi in grado 
di garantire gli investimenti arabi nell'area 
della CEE e gli interventi europei nel¬ 
l'area araba. GIUSEPPE BOCCONETTI 


Via Dino Frescobaldi, 41 - 00137 Roma 


92 RadiocorrieieTV 
















coperte di Somma... coperte di sogno 



le coperte che non smettono mai di essere belle 
morbide calde leggere 
in pura lana vergine o finissimo lambswool 
garantiti da Somma 











Aut Min Conc 



1805 " 1980 : tecnologie ■ profili • battaglie 

• dall'inizio del XIX secolo tutte le tappe più significative della storia della 
navigazione mondiale attraverso i personaggi, le operazioni di guerra, le navi 
• da Trafalgar alle Midway, dalla propulsione a vapore a quella nucleare, 
dalle prime corazzate alle portaerei, ai sommergibili nucleari... 

• centinaia di illustrazioni: fotografie (spesso inedite), stampe, disegni, 
carte geografiche, schemi tattici, apparati, armamenti 

120 profili di navi militari presentate con una tavola centrale, foto, 
bozzetti, descrizioni tecniche particolareggiate 

un completo ed esauriente dizionario di oltre 400 termini navali 


121 fascicoli 
da rilegare in 11 volumi 


1 fascicolo di Storia 

♦ 

1 fascicolo di Profili 


OGNI SETTIMANA IN EDICOLA 

V FABBRI EDITORI L 800 






















chi conosce i sapori veri 
riconosce Montenegro 


Sapori veri. 

Quelli delle cose semplici, inalterate 
nel tempo. Come il latte appena 
munto nella stalla e l’acqua fresca 
che sgorga dalla sorgente. 


Sapori irresistibili. 

Come la frutta matura sull’albero 
e il pane caldo, fragrante 
che esce dal forno. 




Chi conosce i sapori veri 
sa scegliere senza esitazioni, sa 
distinguere. 

Chi conosce i sapori veri 
riconosce Montenegro. 


irresistibile di natura 




BUCATO ATEMPO DI RECORD 

GRAZIE CANDY! 



La nuova Candy è la prima ad avere lo zoom, 
un comando speciale che accorcia i tempi del 
bucato, pur facendo il bucato completo. 

Cosi, quando la roba è poca o ptx'o sporca, posso 
fare il bucato più in fretta: 32 minuti di meno. 

Naturalmente, in più c'è il tasto Themiocontrol 
per abbassare la temperatura dell'acqua. 
Comodo, perché risparmio un bel po’ di luce 
e la roba dura di più. 




f j 

\ 

o 





NUOVE CANDY SERIE PRIMATO 



Il modo di lavare 
è proprio nuovo. 

Il cestello ha 3 
diversi movimenti. 

Per lavare in modo giusto 
i tessuti resistenti, 
i delicati e i delicatissimi. 
Proprio come quando 
si lava a mano. 



Assistenza Tecnica Candy. 
Ovunque entro 48 ore, 
il primo anno tutto gratis, 
anche l’uscita del tecnico. 


(U 


Co'nmurwcah5 p '<5 





















ANTEPRIMA V 


Jullo Iglesitiv e 

f omlderato oggi uno dei 
cantanti più melodici 
della musica 
leggera: il suo 45 giri 
* Pensami » sta ottenendo 
uri grosso successo 
di sendite. 

Nelle foto accanto: Nada. 
tornata alla ribalta 
dopo una parentesi 
teatrale, e penato /.ero 


di Venezia. Da quest'anno Raserà torna al 
suo vecchio amore, Sanremo. Sarà lui a 
cercare di riportare agli antichi allori un 
festival decaduto. 

« Se fossi sicuro di avere dieci grossi 
brani musicali non mi preoccuperei di que¬ 
sto mio nuovo impegno », dice Ravera. 
« Ma ci sarà il tempo di trovarli? Vede, il 
tempo (l'ho detto?) è sempre un dramma. 
Manca quello per cercare le canzoni, quello 
per metter in scena una cosa particolare, 
quello per prendere accordi precisi con tut¬ 
ti. Insomma manca sempre il tempo, a volte 
anche quello di dormire. Sanremo, comun¬ 
que. è sempre la più importante manifesta¬ 
zione canora del mondo. No. non scherzo. 
Ricordo che degli amici americani, pezzi 
grossi del mondo del cinema, svariali anni 
fa mi dissero: “ Cosa vuoi che sia Holly¬ 
wood? Niente. Per lanciare qualcosa il ci¬ 
nema una Sanremo non ce l’ha” ». 

Hollywood a parte, che cosa ci offrirà 


di PIERGUIDO CAVALLINA 


Venezia, ottobre 


r i nalisti l’hanno già scritto. Scrivono 
• tutto, anche quello che generalmen¬ 
te non dico ». Parla Gianni Ravera. orga¬ 
nizzatore per eccellenza di grandi manife¬ 
stazioni musicali (Castrocaro. Mostra della 
musica leggera di Venezia, Sanremo). «. Si 
debbono superare problemi di tutti i tipi, 
in un arco di tempo eccezionalmente ri¬ 
stretto. Il tempo: questo è il nostro pro¬ 
blema ». 

All'indomani dell'assegnazione in Eurovi¬ 
sione della <T7ondola d’oro », siamo andati 
a cercare il « pSTTOn » all'Excelsior del Lido 


Quale italiano non ha mai 
pensato di scrivere una 
canzonetta? 6ianni Ravera, 
tornato al timone del Festival 
della canzone italiana, 
ha deciso di portare 
alla ribalta oltre ai soliti 
professionisti anche i 
compositori della strada 


RadlocomereTV 97 









di nuovo Sanremo formalo l l )78, ehe sarò 
teletrasmesso in Eurovisione anche per que¬ 
st’anno? •* Vede, non posso essere preciso. 
Non voi rei sembrare noioso, ma quando 
parlo di mancanza di tempo voglio dire 
mancanza rii tempo. Fino a ieri ci siamo 
occupati della “ Ciondola ", Oggi comincia¬ 
mo a lavorare per Sanremo ». Ed ancora: 

» Voglio che il Festival (.Iella canzone ita¬ 
liana torni ad essere il f estival della canzone 
italiana. Per questo ho detto: " Se avessi 
dieci brani potrei dormire tranquillo La 
gente, il pubblico, a Sanremo non vuole i 
nomi. Questo secondo me è l’errore che è 
stato commesso negli ultimi anni, l a gente 
vuole la canzone, la canzone italiana. Vor¬ 
rei sottolinearlo, a Sanremo sono nati gran¬ 
di nomi, tinti per merito di una canzone: il 
contrario è difficilmente accaduto ». 

I a differenza fondamentale dunque tra 
una manifestazione come la Mostra ittici.:, 
nazional e di Venezia c il Festival della can¬ 
zone italiana di Sanremo sta proprio nella 
forma di spettacolo. 

« A Venezia curiamo il personaggio, af¬ 
fermalo o no che sia. a Sanremo il perso¬ 
naggio non ci interessa ». osserva Enzo /an¬ 
ca. capo ufficio stampa del * patron ». 
* Futto è relativo, e chiaro ». riprende Gian¬ 
ni Pavera, * ben venga il personaggio, ma 
con una canzone nuova, con un'idea; basta 
con i divi stranieri, ospiti o non. che canta¬ 
no in inglese. Se da noi vuol venire a cantare 
Tizio, venga pure, ma lo faccia in italiano ». 

A Sanremo dunque ili problemi ce ne 
dovrebbero essere meno. Se il personaggio 
verrà trascurato in favore della canzone 
non si dovrà perdere tempo per decidere 
chi sarà il primo ad entrare in scena, con 
quali luci, con che tipo ili presentazione... 


\J\U 


Sanremo S 0juJL£ijue. (f 

cerca autori 


« Sarebbe un sogno . riprende Pavera. 
« No. vedrà, sarà peggio che mai. Se prima 
ci si doveva accordare con le case disco- 
grafiche su alcuni dettagli, per Sanremo si 
dovrà combattere contro la paura: una can¬ 
zone nuova, così a bomba, con di mezzo 
una gara, è un rischio troppo grosso per 
un cantante affermalo. Ecco perché molti 
preferiscono dare forfait a Sanremo ». 

Ciià che siamo in tema di cantanti, tan¬ 
to vale affrontare il problema del « perso¬ 
naggio ». Facciamo un esempio: Renato 
Zero. • Secondo me è una delle personalità 
più marcate nel mondo della musica legge¬ 
ra. E’ l'unico a reggere il confronto con gli 
stranieri. L'avrete visto tutti durante l'Euro¬ 


visione da Venezia: ad un certo punto della 
sua canzone ha preso, è sceso dal palcosce¬ 
nico. è andato da un signore tutto ben vesti¬ 
to seduto in platea, l'ha l'atto alzare, gli ha 
messo in testa un parmeeone pieno di piu¬ 
me e ha gridato: “ Lui chi è? Lutto sen¬ 
za che niente fosse stato provato o comun¬ 
que detto a nessuno. Il povero Antonio 
Moretti che curava la regia per la PAI pen¬ 
so che si sia sentito correre un brivido die¬ 
tro la schiena. E c'è poco da fare, questo 
è Renato Zero c non sperate ili riuscire a 
domarlo ». E Pavera si ferma. Poi: « Il 
problema, dunque, sta proprio qui. Ammet¬ 
tiamo che Renalo Zero partecipi a Sanre¬ 
mo (o un “personaggio" come lui), dico 


II cortiplesso ilei K raftwerk 
est 1 fi Hi' mn l'tlilllo 
ili tip pure! i hi elei Ironici 
Robot, min coni posizione 
piu simile alla (maini 
spaziale clic mi 
lino inclinila tnulizionule. 
Nello Jolii in basso: 

Svl\ csicr. il piu 'famoso 
cunrione •gay» americano, 
apparso per lo prima 
volili in llitlia alla Mostra 
internazionale ili musica 
leggera ili l cnezia 




98 Radiocornei e TV 































ORIGINAI ll'Al IAN PRODUCI NI I \VT IO OZ 


w*un«cat»ons 















SCUOLA RADIO ELETTRA 

l« piu grand* organtuaxlona auropaa «H atudi par corrl»pondan*a 


ricorda a tutti gli appassionati H suo corso par 

FOTOGRAfO PROFESSIONISTA 

o fotoamatore evoluto 



UN CORSO COMPLETO 

Il corto di fotografi*. • «tato stu¬ 
diato m modo da craara una for¬ 
martene artistica a tecnica di al¬ 
to livello Le lenoni dal corso 
tono itale redatte in modo sem¬ 
plice, di facile comprandone, 
pur mantenendo inalterata I in¬ 
dispensabile precisione richie¬ 
sta dalla materia 


UN CORSO 

RICCO DI MATERIALI 



Fin dall'Inizio del corso, gli allie¬ 
vi riceveranno con le lezioni I 
melensi! per la formazione di un 
completo laboratorio bianco-ne¬ 
ro e colori Oltre al materiale fo¬ 
tografico. vaschette, torchio per 
stampa a contatto, spirali. 300 
componenti ed accessori da ca¬ 
mera oscura. Il corso comprenda 
un ingranditore professionale 
con portaflltri per il colora per 
negativi lino a un formato di 6x9. 
un timer da camera oscura, una 
smaltatnca elettrica, un comple¬ 
to parco lampade II lutto reata 
ra di proprietà deir stilavo. 


UN CORSO COMODO 
Sarà lo stesso allievo a regolare 
l'invio delle lezioni e dei mate¬ 
riali. secondo le propria dispo¬ 
nibilità di lampo. Ógni lezione si 
paga direttamente al postino e 
costa mediamente poche miglia¬ 
la di lira. 


UNA GARANZIA 
DI SERIETÀ' 

Tra t vostri conoscenti c'è certa¬ 
mente qualcuno cha ha già fre¬ 
quentato uno del tanti corsi 
Scuola Radio Elettra. Sia un tec¬ 
nico In elettronica, In elettrone 
nica. In elaborazione dei dati su 
calcolatore ... chiedete il suo 
giudizio 


IMPORTANTE: AL TERMINE 
DEL CORSO LA SCUOLA RADIO 
ELETTRA RILASCIA UN ATTE 
STATO DA CUI RISULTA LA 
VOSTRA PREPARAZIONE 


VOLETE SAPERNE DI PIÙ? 

Fate anche voi come ormai oltre 
100 000 giovani In tutta Italia, 
che sono diventati tecnici quali¬ 
ficati grazie ai corsi dalla Scuo¬ 
la Radio Elettra Ritagliate, com¬ 
pilate e spedite II tagliando pub¬ 
blicato qui In basso Riceverete 
gratuitamente e senza alcun im¬ 
pegno da parie Vostra un inte- 
ressanta catalogo a colori sul 
coreo di fotografia a augll altri 
corsi della Scuola 



Scuola Radio Elettra 

Via Stellone 5/578 
10126 Torino 


r ----i 

I SCUOLA RADIO ELETTRA Vu Sle"o~ 5/578 tCn?6 TORINO | 



PRESA 0 ATTO 

DEL MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE 
N. 1391 


La Scuola Radio Elettra e associata 

alla A.I.S.CO. 

Associartene Italiana Scuole per Cornspondenra 
per la tutela dell allievo 



Lari-daini Berte, timi tifile cnnltinli 
italiane più attillici nel proporre 
an nuova messaggio ribelle c del 
tatto faori degli schemi tradizionali 
ideila nostra musica leggera 

»"ij Saun-euco- 

<5U S OJU/L^UjlO' 

Sanremo 
cerca autori 


ammettiamo, si riuscirà a far venir fuori 
la canzone? ». 

Il « patron », vecchia volpe, oltre a preoc¬ 
cuparsi di riportare ai vecchi allori questo 
Festival della canzone italiana, vuol anche 
creare qualcosa di nuovo: un ritocco ad un 
bellissimo vestito che ha qualche anno e 
che torna di moda non fa certo male. « Vor¬ 
rei proporre insieme con la nostra canzone 
italiana anche quella popolare. Cosa vo¬ 
glio dire? Quanti sono gli italiani che can¬ 
ticchiano per la strada temi tutti loro, quan¬ 
ti sono quelli che scrivono della musica, 
quanti sono ancora quelli che dicono a se 
stessi: ora mi metto li e butto giù un testo 
musicale? Penso che nella nostra vita sia 
accaduto, perlomeno una volta, a tutti. 
Bene, ho intenzione di portare a Sanremo 
qualcosa del genere. Far partecipare la gen¬ 
te. la gente qualsiasi, senza bisogno di iscri¬ 
zione alla SIAF o la partecipazione di case 
discografiche o di produttori vari. Mi pia¬ 
cerebbe riuscire ad avere cento, mille, die¬ 
cimila testi scritti da un pinco pallino qual¬ 
siasi. Non so proprio come riuscirò a fare 
tutto questo. Vedremo... ». 

L'idea può funzionare. Ma il problema è 
il solito: Ravera troverà il tempo? 

PIERGUIDO CAVALLINA 



CICLI PROGREDITI DI 
AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE 

La TP - Associazione Italiana Tecnici Pub¬ 
blicitari — ha organizzato dal novembre 
19/8 al marzo 19/9 una nuova serie di 
Cicli Progrediti di Aggiornamento Profes¬ 
sionale aperti a tutti gli operatori di pub¬ 
blicità e di marketing che intendano appro¬ 
fondire le loro esperienze nei settori fon¬ 
damentali dell'attività pubblicitaria, svilup¬ 
pando gli argomenti che hanno riscosso 
un incredibile successo nella - edizione • 
dei cicli stessi tenuta nel 1977. 

Per maggiori informazioni e per le iscri¬ 
zioni (attenzione! il numero delle iscrizio¬ 
ni. data la natura specialistico-operativa 
degli argomenti trattati, sara limitato) ri¬ 
volgersi alla 

Segreteria Nazionale TP - via Larga 13 - 
2C122 Milano - tei 80 4128 

LA GUINNESS IN FORMULA 1 

Un gruppo di Clienti della Guinness sono 
stati invitati al Gran Premio automobilisti¬ 
co d'Italia, che si è disputato recentemente 
a Monza. Ricevuti da Mr. R.D.B. Hindley, 
manager della Guinness per l’Italia, gli 
ospiti hanno potuto incontrare il pilota 
irlandese Derek Daly che corre su Ensign. 
Come è noto, la Guinness offre l'appog¬ 
gio finanziario al giovane corridore, una 
delle migliori speranze dell'automobilismo, 
nell'ambito di un programma internazio¬ 
nale di interventi sportivi. 

LES SENTIMENTALES 
DI LONGINES 

Longines propone un romantico ritorno al 
passato, agli anni indimenticabili della 
Belle Epoque 

Allora si portavano già dei Longines ed 
oggi Longines ripresenta questi modelli 
d'epoca tali e quali. Solo il meccanismo 
ovviamente e stato cambiato, miglioran 
done le prestazioni per garantire altissima 
precisione e lunga durata Sono invece 
rimaste immutate le casse, le cifre, i qua¬ 
dranti fantasia, le piccole lancette dei se 
condì 

E poiché ogni ritorno al passato porta con 
sé un po di tenerezza ed un pizzico di 
nostalgia. Longines ha chiamato ■ Les Sen 
timentales - questi attualissimi orologi di 
altri tempi 


I TRASFERELLI AUGURI 



Quest anno c e un onqinoie novità per qh 
auguri natalizi • I Trasferelli '■ Auguri • 
tanto diversi dai soliti biglietti perché li 
inventi tul 

C e il cartoncino /ondale, con suggestive 
ambientazioni di tema natalizio, ci sono le 
figure trasleribili a ricalco, per animare 
a piac mente la scena con personaggi alle¬ 
gri o tradizionali, c'e l'elegante busta di 
spedizione 

- I Trasterelli* Auguri -. si possono sce¬ 
gliere tra 6 diversi soggetti-base e sono 
venduti a 300 lire m cartoleria, in tabac 
cheria. nei migliori negozi di generi vari 


100 RadiocornereTV 





















il caffè 
è un piacere 

se non è buono 


NINO MANFREDI nella serie dei televisivi LAVA2ZA 


Qualità Rossa è buono 
perchè nasce dalla 
grande tradizione Lavazza. 
Qualità Rossa 
è più conveniente 
perchè oggi è anche 
nel nuovo pacco da 400 gr. 











nera Alba Ballarmi dice 


f J 




H 



J[ 1 


2 

r • i t 

Ah 

t 


? 

ei 

ri 

la 

la 

n. 

ì 


1 

D 

e 

ri 

d 

eì 

• 

K 

:ati 














i i‘-i i X, 


PROGRAMMI 
dal 22 al 28 
ottobre 


LAZIO 

ABRUZZO 

MOLISE 

UMBRIA 

MARCHE 


Il baritono Dietrich Fischer-Dieskau 

è tra gli interpreti 

della "Antologia Schubertiana” 

(da domenica 22 a sabato 28 ottobre 
alle ore 15,42 - IV canale 

della Filodiffusione - Stereofonia) 









poRschT 


I programmi tono fomiti dalle TV locali: Il - Radiocorriere TV • non si assume responsabilità per eventuali variazioni 


17.30 A botta calda 

19.30 Special musicale 
19,45 TVR Sport 
20,00 Music import 

20.30 Film, La ragazza di 
scorta 

22.30 Se non l'avete già visto 
23.00 TVR Sport, calcio serie 

0 

24,00 Se non I avete già visto 
01,00 Film 
02,30 Film 
04.00 Film 

06,15 Special musicale 


19,50 Parliamo di voi 

20.45 Caccia al rumore 
21,00 Giornale TV 
21,40 Speciale: La Forestal 

22.45 Show, show, show 
24,00 Soft melody 
00.20 Oroscopo 


16,00 Notiziario 
17,00 Euroforum 

17.30 Film La strada di Fort 
Marno (west.! 

19.00 Expertise, rubrica di 
pittura 

20,00 Notiziario 

20.30 Zodiaco oggi 

21.30 Documentario 
22,00 Rubrica di Fabnzio 

Menghini 

22.30 Film. Eroi all inferno 
24.00 Notiziario 

00,30 Calendario 
01,00 Film. Cavalcata delle 
risate (com.l 


22 ottobre 


GBR 

(a colon! 


VIDEOUNO 

(parzialmente a colori) 


00,30 Film. Quando I amore è 
perversione 

02,00 Film. Lassù qualcuno 
mi attende lcomm.1 
03.30 Film. La messaggera 
del diavolo Iterr.l 
05.00 Film, Giamaica (aw.l 
06,30 Buongiorno in musica 
07,00 Ginnastica 
09,00 Documentano 
10,00 Film Zero in amore 
(coirmi.) 

11.40 Pick up show 
12,00 Allerta sto 

13.40 La settimana a GBR 
14,00 Caccia al rumore 
14,16 Telefilm, serie Loretta 

Young 

14,50 Film. Cielo senza stelle 
Idramm.) 

16.30 Film. Jet generation 
18,10 Teen Agers 

18.45 Sene ragazzi. Capitan 
Fathom 

19,15 Film, La bomba comica 
(com.l 

20.45 Caccia al rumore 
21,00 Giornale TV 

21.40 II giro del mondo 

22.45 Domenica sport 
24,00 Soft melodv 


19,10 Film. Il gioco delle spie 
Ispion.) 

20,50 Teleflash 
21,00 Oggi parliamo di: 
Teatro 

21.30 Lo sport il giorno dopo 

22.30 Telenotizie Paese Sera 
23,00 Film. Terrore a Shangai 

faw.) 


PTS 

(a colori) 


TVR VOXSON 

(parzialmente a colorii 


09,30 Musica 

10,30 Miniminuto 

10.10 Buona domenica 
musica e... 

11,15 Per i bambini 

11,50 II teatrino di Pulcinella 

12.10 Cartoni animati 

12.20 Documentario 

18.40 Cartoni animati 

18.55 Film. Primula azzurra 
nei bassifondi di Parigi 

20.55 Film. Una carabina per 
Schulz (west) 

22,25 Film. Al di là dell'odio 
(west.! 

23,45 Film, Cinque ladri doro 
(aw.l 


07,00 Film 
08,30 Noi e i giornali 
09.30 Film 
11,00 Film 

12.30 Film. Il lago di Satana 
14.10 Music import 
14,40 Film 

16.00 Film 

17.30 Film. La ragazza di 
scorta 

19.00 Calcio serie C e D 

19.30 M.P. musica poesia 
20.00 Roma a 360° 

20.30 Film 

22.30 Roma a 360“ 

23.00 Film. Eterna catena 
00,30 Film 

02.00 Film 
03,30 Film 
05.00 Film 


TRE 

(parzialmente a colori) 


13.55 Fisioterapia, questa 
sconosciuta 

14.30 Film. La diga sul 
Pacìfico Idramm.) 

17.30 Film. / cosacchi 
19,00 Capitani coraggiosi. 

Sergio Santarim 

19.45 II teatrino di Pulcinella 
20,00 Comiche 

20.20 Previsioni del tempo di 
Oreste Lionello 

20,25 Interviste 

20.40 Radar 

20.55 TREgicomica di Oreste 
Lionello 

21,00 Telefilm, serie Ai 
confini dell Anzona 
21.50 Attualità 

22.20 Telefilm, serie Gef 
Smart 

22.45 Capitani coraggiosi. 
Sergio Santarim 

23.30 Radar 

23.40 Tragicomica di Oreste 
Lionello 


LA UOMO TV 


Riposo 


VOLKSWAGEN 


TELEROMA 

(a colorii 


VIDEOUNO 


PTS 

(a colori) 


14.30 Panorama sport 

20.45 Varietà musicale 
21.00 Novità in librena 

21.46 Hot music 
22,00 Commento politico 
23,00 Musical 

23,16 Special sound 2 


09.30 Musica 

10.20 Film 

11.50 Documentario 

12.15 PTS break 

13.45 Cartoni animati 
14,05 Film 

15.30 Vetrina della Fiat 
16,00 Pomeriggio musicale 
18,40 PTS oggi 

18.55 La pagina dei bambini 

19.45 Partita di calcio 

20.30 Pesca a mosca 

20.55 Telenotizie 

21.15 Film Scotland Yard, 
precedenza assoluta 

22.50 Sport minore 

23.20 Special 

23.45 Film 

Nell'intervallo Les 
khayate 


TELEMARE 

(a colori) 


TELEREGIONE 

(parzialmente a colori) 


10,00 Film 

11.30 S Messa 

12.30 Notizie TG 
12,40 Documentario 
13,00 Film 

14.30 Notizie TG 

14.45 Cartoni animati 

15.30 Film 

17.15 Filmato musicale 
18,00 Notizie TG 
18.10 Dìscoteque 

20.30 TG T ed. 

21,00 Qui la Pisana 

21.45 Film 

23.30 Parlamento europeo 
24.00 Film 

01.30 Filmato musicale 
02,00 Film 
03,30 Documentano 
04,30 Film 

05,30 Filmato musicale 


09.30 Sunday discodedica 
con Alberto 
17.05 Film 

18.30 Riservato ai piccoli 
19,00 Discoteca settima 

squadra, con Alberto 
20,00 Paesi nel mondo, 
curiosità, cultura e 
folklore 

20.30 Telefilm 
21.10 Aquile azzurre 

21.45 Bugia sera 
22.00 Film 

23.30 Oroscopo di Telemare 

23.45 Show musicale 
00,10 Bollettino meteomarino 


07,00 Film 
08.30 Documentario 
09.00 Film 

11,00 Filmato musicale 
12.00 Film 

13.30 Filmato musicale 
14.00 Notizie TG 
14.10 Documentario 

14.30 Cartoni animati 
15,00 Film 

16.30 Filmato musicale 
17.00 Film 

18.30 Documentario 
19.00 Spazio giovani 

19.45 Telefilm 

20.30 Notiziario sindacale 

20.45 TG 1* ed. 

21,16 Commento politico 

21.30 Lunedì sportivo 

23.30 Filmato musicale 
24,00 TG 2* ed. 

00,30 Commento politico 
00.45 Documentario 
01.00 Film 

02,30 Filmato musicale 
03,00 Film 
04,30 Documentano 
05,00 Film 


LA UOMO TV 

(parzialmente a colori) 


14,40 Film. La valle dei 
Monsoni 

17,55 Stasera a Roma 
18,00 Film. La fonte 

meravigliosa (comm.! 

19.30 Nella città 
19.45 Stasera a Roma 
20,00 Storia d America: Una 

nazione divisa 

20.30 Spettacolo aperto 
21.20 Film II grande cielo 

lwest.l 

23,00 I 3 minuti al giorno 
23,05 Selvaggio mondo degli 
animali 

23.35 Film. AH ombra del 
patibolo Idramm ) 


TELEVITERBO 


Riposo 


QUINTA RETE 

(parzialmente a colori) 


TELEGLUC 


Riposo 


18,00 Film LSD Interno per 
pochi dollari Idramm.) 

19,30 Anni di luce giorni di 
lutto 

20,20 Squallid camera 

20,50 Film Luomo di Toledo 
law.) 

22.35 Telefilm, serie Tonv e il 
Professore, Il biglietto 
vincente 

23,15 Film. L assassino della 
Sierra Nevada (poi.) 


TELERIETI 2000 21 


Riposo 


QUINTA RETE 

(parzialmente a colori) 


RTBL 


Riposo 


14.00 Film L uomo di Toledo 
15,46 KO music 

16.10 Andiamo a... Sud 
Africa 

16.30 Lora dei piccoli: 
Pierrot 

16,50 Le avventure di Betty 
Boop 

17.10 4 zampe + 2 

17.30 Storia d'America 
18,00 Pentagramma con II 

? uardiano del Faro 
elefilm. serie Laramie 
19,20 Finestra sullarte 
19,50 Speciale TG 
20.30 Antologia del canto 
popolare: Lombardia 
20.50 Film. L 'assassino della 
Sierra Nevada (poi.) 
22,15 Musicalmente 
22,45 Questo grande grande 
cinema 

23,16 Film. La rossa 


TELEROMA 

(a colori) 


13.45 Varietà musicale 
14,00 La voce del 

Campidoglio 
18,00 Bridge per tutti 

18.30 1" lancio notizie 

18.46 Musica sera 
19,00 Programma culturale 
20,00 Top of thè news by 

Roberta Shaw 

20.15 Flash on... 

20.30 Tavolo redazionale 

21.15 Speciale cinema 

21.30 Lo sport il giorno dopo 
22,00 Commento politico ai 

fatti del giorno 

23.00 Non aprite quella porta 
00.15 I giornali di domani 


aUTOCEOTRi 

b>aLDuma 


TELETEVERE 

(a color)) 


23 ottobre 


17,00 Calendario 

17.30 Film. Cavalcata delle 
usate (corn.1 

19,00 Vivere naturalmente 

19.30 Film L 'uomo invisibile 
2 1.00 Roma nel tempo 

21.30 Film Safari ai Tropici 
23,00 Film. La freccia del 

giustiziere 
00.30 Calendario 
01.00 Film, Lo scenffo dalla 
frusta d acciaio 


GBR 

(a colori) 


00,30 Film. Commandos in 
Vietnam (guerra) 
02,00 Film. Peccato carnale 
(sexy) 

03.30 Film. Warkill 
05,00 Film, Appuntamento 
con il diavolo 

06.30 Buongiorno in musica 
07,00 Ginnastica 
09.00 Documentario 
10.00 Film, Caino ed Abele 

11.40 Hata yoga 

12,00 Film. Extraconiugale 

13.40 Consigli dalle stelle 
14,00 Caccia al rumore 

14.15 Giornale TV 
14.50 Speciale sport 
16.30 Film Jet generation 

(drammi 

18,10 Superclassifica show 
18.45 Sene ragazzi. Space 
Angel 

19.15 Telefilm, serie Loretta 
Young 


TVR VOXSON 

•parzialmente a colori) 


TELEMARE 

(a colori) 


TELETEVERE 

(a colori) 


07.00 Film 

08.30 Spazio documentario 
09,00 Film 

10.30 Film 

12,00 Film. Il ranch degli 
spietati (west) 

13.30 Film, Il lago di Satana 
14,55 Pomeriggio sport 
15,00 Roma e Lazio dal 1* 

minuto 

17,05 Special musicale 


17,05 Film 

18.30 Riservato ai piccoli 
19.00 Show musicale 

19.30 Notiziario e bollettino 
meteomarmo 

20.00 Lunedi sport 
21,40 Rivelazioni di Marcello 
Creti 
22,00 Film 

23.30 Telemare informa 


tei. 793921 


09.30 Calendario 
10,00 Diario romano 

10.30 Film. Il dottor Ciclop 
12,00 Musei in casa 

12.30 Presenze rea. UNAR 
13.00 l cittadini e la legge 
14,00 Notiziario 

14.30 Film. Mirar (guerra) 


Riposo 


TRE 

42 

Riposo 


TELEREGIONE 

(parzialmente a colori) 

45 














/ FOGLI 


23,45 Oroscopo di Telemare 
24.00 Bollettino meteomarmo 

TELEVITERBO 55 

(a colori) 

18.30 Telefilm per ragazzi 
19,00 Telefilm per adulti 

20.30 Lunario 

20.35 Televiterbo notizie 
21,00 Telefilm per ragazzi 

21.30 Lunedi sport 
22,00 Awen, agonistico 

■ Televiterbo notizie 
notte 

TELEGLUC 37 

(parzialmente a colorii 

18,00 Film 

19.30 Childrens play 
20,00 Domani 

20.30 Telegiornale 

21,00 Avvenimento sportivo 

TELERIETI 2000 21 

19,25 Tanto per cominciare 

19.30 Teleradiogiornale 2000 
20,10 Cartoni animati 

20.30 Speciale sport lunedi 
22.00 Avvenimento 

agonistico 

23,15 Teleradiogiornale 2000 


RTBL 

(parzialmente a colorii 

19.00 Notiziario 

19.15 Film 

20.30 Notiziario sera 

20,50 RTBL sport 
21,00 Film 

22.15 Notiziario notte 

22.30 Film 


Martedì 

24 ottobre 

GBR c 

la colori) 


00,30 Film. Brigata di fuoco 
02,00 Film 5000 dollari per 
et Gringo (west.) 

03,30 Film, Maliziosamente 
05.00 Film, Quando l'amore é 
perversione (sexy) 

06.30 Buongiorno in musica 
07,00 Ginnastica 
09.00 Documentario 
10.00 Film, Delitto al 
velodromo (giallo) 

11.40 In diretta con Linda 
Wolf 

12,00 Film, Jet generation 

13.40 Pop rock 
14,00 CacciB al rumore 

14.15 Giornale TV 

14.50 Film Lassù qualcuno 
mi attende (corniti,) 

16.30 Film. Cielo senza stelle 
(drammi 

18.10 Pick-up show 

18.45 Serie ragazzi. Capitan 
Fathom 

19.15 Caccia oggi 

19,60 Speciale sport 

20.25 Consigli dalle stelle 

20.45 Caccia al rumore 
21.00 Giornale TV 

21.40 Film. Zero in amore 

23.20 A come Auto 
24,00 Soft melody 
00,20 Oroscopo 

VIDEOUNO 39 

(parzialmente a colori) 

19.10 Oggi parliamo di teatro 

19.40 Musica oggi 

20.10 Film. Terrore a Shangai 
law.l 

22,00 Videouno argomenti 

22.30 Telenotizie Paese Sera 
i 23.00 Film, Il vuoto 

TRE 42 

(parzialmente a colori) 
— 

13.55 Film. Slaughter l'uomo 
mitra Ipol.T 

18,00 Germania, gente e 
paese: Il Reno 

18.30 Film. L avventura del 
Or. Mohneaux 

19.50 Per ragazzi: Gli ultimi 
sopravvissuti 

20.20 Previsioni del tempo di 
Oreste Lionello 

20.25 Radar International 

20.40 Radar 

20.55 TREgicomica di Oreste 
Lionello 

21,00 Vento di terre lontane 
22,00 Telefilm, sene Museo 
de! crimine 


23.10 Radar 

23.20 TREgicomice di Oreste 
Lionello, replica 

TELEREGIONE 45 

(parzialmente a colori) 

07,00 Film 
08.30 Documentario 
09,00 Film 

11,00 Filmato musicale 
12.00 Film 

13.40 Filmato musicale 
14.00 Notizie TG 

14.15 Notiziario sindacale 

14.30 Cartoni animati 
15,00 Film 

16.30 Avvenimenti sportivi 
18.00 Film 

19.30 Oiscoteque 

20.30 TG 1 * ed. 

21,00 Commento politico 

21.15 Telefilm 

21.50 L'angolo di Francesco 
Grisi 

22.00 Diana venatoria 

22.30 Formula auto 

23.30 Telefilm 
24,00 TG 2‘ ed. 

00.30 Commento politico 
01,00 Film 

02,30 Documentario 
03.00 Film 

04,30 Filmato musicale 
05,00 Film 


53 QUINTA RETE 

_ (parzialmente a colon) 


14,00 Film, L assassino (Iella 
Sierra Nevada Ipol.l 

16.45 Hallo jazz 

16,25 Cartoni animati 

16.30 L'ora dei piccoli: 
Intorno al mondo 

16.50 Burattini 

17,00 Comiche di Ridolini 

17.30 Noi e gli UFO 

18.15 Capitan Stravanous 

18.30 Telefilm sene 
Palcoscenico Angeli 
caduti 

19.20 Questo grande grande 
cinema 

19.50 Nel mondo 

20.20 Speciale TG 

20.30 Film. La rossa 

22.15 Wroom 

23.15 Film. Il ratto delle 
Sabine Istor i 

TELETEVERE 34 

(a colon) 

09,30 Calendario 
10.00 Diario romano 

10.30 Film. Mizar 
12,00 La nostra salute 
13.00 I cittadini e la legge 
14,00 Notiziario 

14.30 Film La strada di Fort 
Alamo (west.) 

16.00 Notiziario 
17,00 Presenze reg. UNAR 

17.30 Film Eroi all'inferno 
19,00 Polvere di stona 

19.30 Architettura insieme 
20.00 Notiziario 

21,00 Diano romano 
22,00 Rubrica di Fabrizio 
Menghim 

22.30 Film. Le maledette 
pistole di Dallas 

24.00 Notiziario 
00,30 Calendario 
01.00 Film II Dottor Ciclop 

TVR VOXSON 50 

(parzialmente a colori) 

07.00 Film 
08,30 Noi e i giornali 
09.30 Film 
11.00 Film 

12.30 Film, La ragazza di 
scorta 

14,10 Dedicato a voi 

16.00 Film 

17.30 Spazio documentario 
18,00 Film. Eterna catena 

19.30 Discoteca sera 
20,00 L altro sport 

20.30 Film 

22.30 L altro sport 
23.00 Film, Vampata di 

violenza 
00.30 Film 
02.00 Film 
03.30 Film 
05.00 Film 

PTS 53 

(a colon) 

09.30 Musica 

10.20 Film 

11.50 Documentario 
12.05 PTS break 

13.45 Cartoni animati 
14.05 Film 

15.30 Documentario 


15.50 Musicalmente 

16.10 PTS break 

18.40 PTS oggi 

18.55 La pagina dei bambini 

19.30 Miniminuto 
20,15 Telefilm 

20.30 Documentario 

20.55 Telenotizie 

21.10 Cos è la cellulite 

21.25 Film. Delitto per 

procura (poi.) 

22.50 Programma musicale 

23.20 Telefilm 

23.45 Film 

Nell'intervallo Les 
Khayate 

LA UOMO TV 55 

(parzialmente a colon) 

14.40 Film, All'ombra del 
patibolo (dramm.) 

17.55 Stasera a Roma 
18.00 Film, La valle dei 

Monsoni Iwest.) 

19.30 Nella città 

19.45 Stasera a Roma 
20,00 Selvaggio mondo degli 

ammali, replica 

20.30 Spettacolo aperto 

21.20 Film, Cacciatore di 
fortuna (west ) 

23.00 Commento politico. A 
giudizio de Le 
Repubblica 
23,05 Incontro con... 

23.30 Film. Il grande cielo 


TELER0MA 56 

la colorì) 

13.45 Varietà musicale 
14.00 La voce del 

Campidoglio 
18.00 Per i ragazzi, 
Documentario 

18.30 1" lancio notizie 

18.45 Musica sera 

19,00 L arte contemporanea 

19.45 Giramondo 
20.00 Top of thè news by 

Roberta Shaw 

20,15 Tuesday night 

20.30 Tavolo redazionale 
21,00 Panorama, in edicola 

domani 

21,20 Super derby 
22,00 Commento politico con 
la stampa estera 
23.00 'Psicologia per la 
famiglia 

00,15 I giornali di domani 

TELEMARE 54 

la colori) 

17,05 Film 

18.30 Riservato ai piccoli 
19.00 Discoteca settima 

squadra 

19.30 Notiziario e bollettino 
meteomarino 

20,00 Paesi nel mondo, 
curiosità cultura e 
folklore 

20.30 Telefilm 

21.10 Incontri con la 
medicina 

21,50 Bugia sera 
22.00 Film 

23.30 Oroscopo di Telemare 

23.45 Show musicale 
00.10 Bollettino meteomarmo 

TELEVITERBO 55 

la colon) 

18.30 Telefilm, replica 
19,00 Avvenimento agon., 

replica 

20.30 Lunario 

20,35 Televiterbo notizie 
21.00 Programma musicale 
pop rock soul 

21.30 Sport 
23.00 Telefilm 

Televiterbo notizie 
notte 

TELEGLUC 37 

(parzialmente a colori) 

18,00 Film 

19.30 Children s play 
20.00 Domani 

20.30 Telegiornale 
21.00 Film 

TELERIETI 2 000 21 

19,25 Tanto per cominciare 

19.30 Teleradiogiornale 2000 

20.10 Mercatino dell'800 o 
Rieti da salvare 

20.45 Incontro con... giochi a 
premi e varieté 

22.30 Telegiornale 2000 


RTBL ! 

(parzialmente a colori) 

19,00 Notiziario 

19.15 Film 

20.30 Notiziario sera 

20.50 Dee jay. progr. mus. 

21.15 Film 

22.30 Notiziario notte 

22,46 Film 


25 ottobre 


GBR 33 

(a colori) 

00.30 Film, Zero in amore 
02.00 Film, Le messaggera 
del diavolo (terr.l 
03.30 Film. Giamaica 
05,00 Film, Wariull 
06,30 Buongiorno in musica 
07.00 Ginnastica 
09,00 Documentario 
10.00 Film. Appuntamento 
con il diavolo Idoc ) 

11.40 Hata Yoga 

12.00 Film. Brigata di luoco 

13.40 Consigli dalle stelle 
14,00 Caccia al rumore 

14.16 Giornale TV 

14.50 Film, FUsate all italiana 
Icom.l 

16.30 Film, Commandos in 
Vietnam (guerra! 

18.10 Storie e racconti 
popolari 

18.45 Serie ragazzi. Space 
Angel 

19.15 All'erta sto 

20.46 Caccia al rumore 
21.00 Giornale TV 

21.50 M.M T. Equo canone 

22.20 Film. La bomba comica 
24,00 Soft melody 

VIDEOUNO 39 

(parzialmente a colorii 

19.10 Videouno argomenti 

19.40 Film, Il vuoto 

20.60 Teleflash 

21,00 Videouno argomenti 

21.30 Musica oggi 
22.00 Oggi parliamo di 

problemi di Roma 

22.30 Telenotizie 
23,00 Film, La spia che 

venne dall'Ovest 

TRE 42 

(parzialmente a colori) 

13.55 Film. I cosacchi 
18,00 Telefilm, serie Ai 

confini del/Arizona 
19,00 Per i ragazzi 
20.00 Sport a cavallo 

20.20 Previsioni del tempo di 
Oreste Lionello 

20.25 Dibattito 

20.40 Radar 

20.55 TREgicomica di Oreste 
Lionello 

21,00 Servizi speciali TRE 

21.30 Portami tante rose, 
revival musicale 

22.30 Film, La diga sul 
Pacifico (drammi 

23.60 Radar 

24,00 TREgicomica di Oreste 
Lionello, replica 

TELEREGIONE 45 

(parzialmente a colorii 

07.00 Film 
08.30 Documentario 
09.00 Film 

11,00 Filmato musicale 
12,00 Film 

13.30 Filmato musicale 
14,00 Notizie TG 

14.10 Documentano 

14.30 Cartoni animati 
15,00 Formula auto 
16,00 Telefilm 

16.30 Filmato musicale 
17,00 Oiana venatoria 

1 7,30 Film 
19,00 Dìscoteque 
20,00 Attualità medica 

20.30 Notizie sindacali 

20.45 TG 1* ad. ' 

21,16 Commento politico 

21.30 Corriere culturale 
22.00 Telefilm 

22.30 Antenna musicale 

23.30 Documentario 
24,00 TG 2* ed 

00,30 Commento politico 
01,00 Film 

02.30 Filmato musicale 
03,00 Film 
04,30 Documentario 
05.00 Filmato musicale 



SUTOCEOTRi 

L»aLDUina 




VOLKSWAGEN 



! onsci 


0000 


in tuffa Roma 


tei. 793921 






VOLKSWAGEN 



Audi 

OGOD 



aUTOCERTRi 

b>aLDUìna 
in tutta Roma 


tei. 793921 


I pio ,3 smini sono forniti dalle TV locali: il « Radiocorriore TV • non si assume responsabilità per eventuali variazioni 



QUINTA RETE 49 

(parzialmente a colorii 


14.00 Film La rossa 

15.35 Speciale TG 

15.45 Musica market 

16.30 L'ora dei piccoli: 
Passatempo 

16.50 Le avventure di Betty 
Boop 

17.10 4 zampe + 2 

17.30 Luce in platea 
18,00 For you do you 

18.30 Telefilm, sene Partita a 
due. Fuochi d'artificio | 

19.10 Lettere a Silvana 
20,00 Questo grande grande 

cinema 

20.30 Film, IL ratto delle 
Sabine Istor i 

22.15 Soperflash ospite 
Giona Guida 

22.45 Maxi music show con I 
M. Minoprio 

23.15 Film, / dominatori law.l I 

TELETEVERE 34 

(a coloni 


09.30 Calendario 
10.00 Diano romano 

10.30 Film. La strada di fort 
Alamo (west.) 

12,00 Incontri 

13.00 I cittadini e la legge 

14.00 Notiziario 

14.30 Film. Eroi all inferno 
16.00 Notiziario 

17.00 Architettura insieme 

17.30 Film. Le maledette 
pistole di Dallas Iwest.) 

19.00 Biblioteca aperta 
20,00 Notiziario 

20.30 La nostra salute 

21.30 Marc Aurelio in 
redazione 

22.00 Rubrica di Fabrizio 
Menghini 

22.30 Film L uomo che 
mente 

24.00 Notiziario 
00.30 Calendario 
01,00 Film, Mìzart guerra) 

TVR VOXSON 50 

(parzialmente a coloni 


07.00 Film 
08.30 Noi e i giornali 
09.30 Film 
11.00 Film 

12.30 Film Eterna catena 

14.10 Dedicato a voi 

16.00 Film 

17.30 Spazio documentario 
18.00 Punto sport 

18.30 Film Vampata di 
violenza 

20.00 Roma a 360” 

20.30 Passeggiate romane 
21.00 Pronto ? Fausto 

Antonini 

23.00 Film. Argos contro le 
sette maschere di cera 
00.30 Film 
02.00 Film 
03.30 Film 
05.00 F,lm 

PTS 53 

la colori) 


09.30 Musica 

10.20 Film 

11.50 Documentano 
12.05 PTS break 

13.45 Cartoni animati 
14.05 Film 

15.30 Documentario 

15.50 Musicalmente 

16.10 PTS break 

18.40 PTS oggi 

18.55 La pagina dei bambini 

19.45 Educazione tecnologica 

20.20 Speciale telenotizie 

20.56 Telenotizie 
21,15 Film Ultimo attacco 

(guerra) 

22.50 Cinema fatto in casa 

23.45 Film 

Nell'intervallo Les 
Khayate 

LA UOMO TV 55 

(parzialmente a colon) 


14,40 Film. Il grande cielo 

17.55 Stasera a Roma 
18.00 Film, AH ombra del 
patibolo (dramm i 

19.30 Nella città 

19.45 Stasera a Roma 
20.00 Incontro con._, replica 

20.30 Spettacolo aperto 
21,20 Film. James Clmt sfida 

Interpol (spion.) 

23.00 Commento politico. A 
giudizio de La 
Repubblica 

23,05 Attualità cultura e 
spettacolo 


23.30 Film. Cacciatori di 
fortuna (west.) 

TELEROMA 56 

(a colon) 


13.46 Varietà musicale 
14.00 La voce del 
Campidoglio 
18.00 Per i ragazzi 
Documentario 

18.30 1” lancio notizie 

18.45 Musical 
19.00 Teatro oggi 
20,00 Top ol thè news by 

Roberta Shaw 

20.15 Day and night 

20.30 Tavolo redazionale 

21.15 Roma Lazio sottovoce 

21.45 Musica notte 
22.00 Commento politico ai 

fatti del giorno 

23.00 Hobby sport Teleroma 
club 

00.15 I giornali di domani 

TELEMARE 54 

la colori) 


17.05 Film 

18.30 Riservato ai piccoli 

19.00 Show musicale 

19.30 Notiziario e bollettino 
meteomanno 

20.00 Paesi nel mondo 
curiosità cultura e 
folklore 

20.30 elefilm 

21.15 Noi e il mare 

21.45 Rivelazioni di Marcello 
Creti 

22.00 Film 

23.30 Oroscopo di Telemare 

23.45 Discoteca settima 
squadra 

00.10 Bollettino meteomarmo 

TELEVITERBO 55 

la colori) 


18.30 Telefilm, replica 
19,00 Pop. rock and soul. 

replica 

20.30 Lunario 

20.35 Televiterbo notizie 
21.00 Rubrica giornalistica 
22,00 Film 

Televiterbo notizie 
notte 

TELEGLUC 37 

(parzialmente a colori) 


18.00 Film 

19.30 Children s plav 
20.00 Domani 

20.30 Telegiornale 
21,00 Commenti e filmati 

sulla domenica sportiva 

TELERIETI 2000 21 

19,25 Tanto per cominciare 

19.30 Teleradiogiornale 2000 

20,10 I segreti della medicina 

o Rieli nella storia 

20.45 Rompicapo 2000. 

gioco a premi 
22.15 Telefilm 

23.20 Teleradiogiornale 2000 

RTBL 53 

(parzialmente a colori) 


19,00 Notiziario 

19.15 Film 

20.30 Notiziario sera 

20,50 Inviato speciale 

21.15 Film 

22.30 Notiziario notte 

22,45 Film 


Giovedì 


26 ottobre 


GBR 33 

la colori) 


00.30 Film, Maliziosamente 
02,00 Film. Delitto al 

velodromo (giallo) 
03,30 Film. Appuntamento 
con il diavolo tdoc.) 
05.00 Film, Lassù Qualcuno 
m attende 

06.30 Buongiorno in musica 
07,00 Ginnastica 
09.00 Documentario 
10.00 Film. La bomba comica 

11.40 Chiromanzia 
12.00 Film. Caino e Abele 

13.40 Agri... cultura 
14.00 Caccia al rumore 

14.15 Giornale TV 

14.50 Telefilm, serie Loretta 
Youg 

15.40 L'arte scenografica 


16.30 Film, Giamaica 

18.45 Conoscere insieme 

19,15 Video aperto 

20.25 Consigli dalle stelle 

20.45 Caccia al rumore 
21.00 Giornale TV 

21.40 Telefilm, serio Loretta 
Young 

22.00 Questo grande grande 
cinema 

22.45 Film Extraconiugale 
24.00 Soft melody 

VIDEOUNO 39 

(parzialmente a colori) 


19.10 Oggi parliamo di 
problemi di Roma 

19,40 Musica oggi 

20.10 Film. La spia che 
venne dall'Ovest 
(spion.) 

22.00 Videouno argomenti 

22.30 Telenotizie Paese Sers 

23,00 Lo sport, il giovedì di 
Roma e Lazio 

TRE 42 

(parzialmente a colori) 


13.55 Film, L avventura del 
Or Molineaux 

17,35 Telefilm, sene Museo 
del crimine 

18.40 Per i ragazzi 

19.15 Teatrino di Pulcinella 

19.30 Consulenza casa 
20,00 Comiche. Le teste 

matte 

20.25 Previsioni del tempo di 
Oreste Lionello 

20.30 Rassegna estera 

20.40 Radar 

20.55 TREgicomica di Oreste 
Lionello 

21.00 Film. Slaughrer / uomo 
mitra (avv i 

22.30 Caccia al 13 
23,00 Radar 

23.10 TREgicomica di Oreste 
Lionello, replica 

23.15 Telefilm 

TELEREGIONE 45 

(parzialmente a colori) 


07.00 Film 
08.30 Documentario 
09.00 Film 

11,00 Filmato musicale 
12.00 Film 

13.40 Filmato musicale 
14.00 Notizie TG 

14.10 Notiziario sindacale 

14.30 Cartoni animati 
15.00 Film 

16.40 Filmato musicale 
17.00 Corriere culturale 

17.30 Film 

19.15 Parola di uomo 

19.45 Antenna musicale 

20.30 TG T ed. 

21,00 Commento politico 

21.15 Speciale Sport 

21,50 L'angolo di F. Orisi 
22.00 Telefilm 

22.30 Parlamento europeo 

23.30 Documentarlo 
24,00 TG 2" ed. 

00,30 Commento politico 
01.00 Film 
02,30 Documentano 
03.00 Film 

04,30 Filmato musicale 
05.00 Film 

QUINTA RETE 49 

Iparzialmente a colori) 


14,00 Film. // ratto delle 
Sebme (stor.) 

15.25 Speciale TG 

15,45 Cabaret 

16.15 Andiamo a... 

16.30 L'ora dei piccoli: 

Pìerrot 

16.50 Le avventure di Bettv 
Boop 

17.10 Comiche di Ridolini 

17.40 II racconto della 
giungla 

18.00 Conoscere insieme 

18.30 Telefilm, serie Tony e il 
professore, La signora 
del grande ranch 

19.20 Medicina 

20,00 Caccia al 13 

20.30 Film / dominatori 

22.15 Musica market 

23.15 Film. Le infedeli 

TELETEVERE 34 

la colon) 


09.30 Calendano 
10.00 Diario romano 

10.30 Film. Eroi alt inferno 
12.00 Vivere naturalmente 

12.30 Presenze regionali 
UNAR 

13.00 I cittadini e la legge 


14.00 Notiziario 

14.30 Film. Le meledette 
pistole di Dallas Iwest.) 

17.00 Critica musicale 

17.30 Film. Lùomo che 
mente 

19.30 Diano romano 
20.00 Notiziario 
21.00 Musei m casa 
22.00 Rubrica di Fabrizio 

Menghini 

22.30 Film. Codice 2X3 
Controspionaggio 
(spioni 

24,00 Notiziario 
00.30 IsIam una civiltà 
attuale 

01,00 Film Calendario 
01,15 Film. La strada di Fort 
Alarne (west) 

TVR VOXSON 50 

(parzialmente a colorii 


07.00 

08.30 

09.30 

11.00 

12.30 

14.10 

16.00 

17.30 
18,00 

19.30 
20.00 

20.30 

22.30 
23.00 

00.30 

02.00 

03,30 

05,00 

PTS 

(a colorii 


09.30 Musica 

10.20 Film 

11.50 Documentano 
12.06 PTS break 

13.45 Cartoni animati 
14,05 Film 

15.30 Documentario 

15.50 Musica 

18.10 PTS break 

18.40 PTS oggi 

18.55 La pagina dei bambini 

19.45 Per voi bambini 

20.20 Cartoni animati 

20.55 Telenotizie 

21.15 Film. La grande ombra 

22.50 Speciale telenotizie 

23.20 Telefilm 

23.45 Film 

Nell'intervallo Les 
Khayate 

LA UOMO TV 55 

(parzialmente a colorii 


14.40 Film Cacciatori di 
fortuna (west! 

17.55 Stasera a Roma 
18.00 Film, Fiamme nella 
giungla (awj 

19.30 Nella città 

19.45 Stasera a Roma 
20.00 Attualità: cultura e 

spettacolo 

20.30 Spettacolo aperto 

21,20 Film. La vita è 

meravigliosa icomm.l 
23.00 Commento politico. A 
ludizio de La 
epubblica 
23.05 Controcampo, motivi di 
dibattito 

23.30 Film. James Clini sfida 
Interpol Ispion.) 

TELEROMA 56 

(a colori) 


Film 

Noi a i giornali 
Film 

Pronto Fausto Antonini 
Film. Vampata di 
violenza 
Dedicato a voi 
Film 

Conosceie insieme 
Film Argos contro le 
sette maschere di cera 
Discoteca sera 
Roma a 360" 

Film 

Roma a 360“ 

Film Yungan il più 

grande mostro 

Film 

Film 

Film 

Film 

53 


13.45 Varietà musicale 
14,00 La voce del 

Campidoglio 
18.00 Per i ragazzi 
Documentano 

18.30 1" lancio notizie 

18.45 Rivista musicale 
19.00 Gli incontri 
20.00 Top of thè news by 

Roberta Shaw 

20.15 Tutta musica 

20.30 Tavolo redazionale 

21.15 Sport minore 

21.45 Filmato. Ancora e poi 
basta 

22.00 Incontro politico 

23.00 Play ball 

00.15 I giornali di domani 

TELEMARE 54 

la colori) 


17.05 Film 

18.30 Riservato ai plcoli 
19.00 Show musicale 
















22,30 Roma a 360“ 
23,00 Film, Cyrano e 
DArtagnan 
00,30 Film 
02.00 Film 
03.30 Film 
05.00 Film 


20.20 Previsioni del tempo di 
Oreste Lionello 
20.25 Incontro con F 
□ Amato 

20.35 Vovage. viabilità strade 
20.40 Radar 

20.55 TREgicomica di Oreste 
Lionello 

21.00 Film / cosacchi 
22,30 Play-bov. varietà 
24.00 Radar 

00,10 TREgiconuca di Oreste 
Lionello, replica 
00.15 Domani alla TRE 


19.30 Notiziario e bollettino 
meteomarmo 

20.00 Paesi nel mondo, 
curiosità cultura e 
folklore 

20.30 Telefilm 

21,00 Cos è che non va, con 
Pupo de Luca 
21.50 Bugia sera 
22.00 Film 

23.30 Oroscopo del Telemare 
23.45 Show musicale 
00.10 Bollettino meteomarmo 


TELERIETI 2000 21 


19,25 Tanto per cominciare 
19.30 Teleradiogiornale 2000 
20,10 Venerdì Sport 
20,46 Personaggi allo 
scoperto 
22.15 Telefilm 

23,20 Teleradiogiornale 2000 

RTBL 53 

(parzialmente a colori) 


PTS 

la colorii 


09,30 Musica 
10.20 Film 

11.50 Documentano 
12,05 PTS break 

13.45 Cartoni animati 
14,05 Film 

15.30 Documentario 

16.50 Mysicalmente 
16.10 PTS break 
18.40 PTS ogg. 

18.55 La pagina dei bambini 

19.45 Cartoni animati 
20,00 Arti marziali 

20.30 Documentario 

20.55 Telenotizie 

21.15 Film, Scotland Yard, 
precedenza assolute 
(spion.) 

22.50 Revival di canzoni 
23.00 Speciale telenotizie 

23.45 Film 

Nel! intervallo Les 
Khayate 


19,00 Notiziario 

19.15 Film 

20.30 Notiziario sera 
20,50 Deejay, programma 

musicale 

21.16 Film 

22.30 Notiziario natte 
22.45 Film 


TELEVITERBO 

(a colori) 


TELEREGIONE 

(parzialmente a colori) 


18.30 Film, replica 

20.30 Lunario 

20,35 Televiterbo notizie 
21.00 Obiettivo su. 

22.00 Film 

Televiterbo notizie 
notte 


07,00 Film 
08.30 Documentario 
09.00 Film 

11,00 Filmato musicale 
12.00 Film 

13.30 Filmato musicale 
14.00 Notizie TG 
14.10 Documentario 

14.30 Cartoni animati 
15,00 Film 

16.30 Documentario 
17.00 Rossella club 

17.30 Film 
19.00 Oiscoteque 
20,00 La legge oggi 

20.30 Notiziario sindacale 
20,45 TG 1* ed, 

21.15 Commento politico 

21.30 Corriere culturale 
22.00 Telefilm 

22.30 Wu do la via del 
combattimento 

23,00 Film 

00.30 TG 2* ed 

01.00 Commento politico 

01.30 Film 

03,00 Documentano 

03.30 Film 

05,00 Filmato musicale 
05.30 Film 


TELEGLUC 


(parzialmente a coprii 


28 ottobre 


18,00 Film 

19.30 Children's play 
20.00 Domani 

20.30 Telegiornale 
21,00 Verso la libertà 

21.30 Incontriamoci con 


GBR 

(a colon) 


00.30 Film, Ex traconiugale 
02,00 Film, Maliziosamente 
03.00 Film, Quando Iamore è 
perversione (sexy) 
05,00 Film. Peccato carnale 
Isaxyl 

06,30 Buongiorno in musica 
07,00 Ginnastica 
09.00 Tutta musica 
10.00 Film. Jet generation 

11.40 Hata yoga 

12,00 Film. Cielo senza stelle 
Idramm.l 

13.40 Pop rock 
14.00 Caccia al rumore 

14.15 Giornale TV 

14.50 Questo grande grande 
cinema, replica 

15.40 Animale! Come si 
permette i" 

16,30 Film. Caino e Abele 
18,10 Pick up show 

18.45 Sene ragazzi. Space 
Angel 

19.15 La settimana a GBR 

19.50 Bellezza, chirurgia 
estetica 

20.45 Caccia al rumore 
2 1,00 Giornale TV 

21.40 Teen Agers 

22.45 Incontri musicali 
ravvicinati 

23.15 A come Arte 
24.00 Soft melodv 


LA UOMO TV 

(parzialmente a colorii 


TELERIETI 2000 21 


10.40 Rieti scuola 2000 
19.25 Tanto per cominciare 
19.30 Teleradiogiornale 2000 
20.10 Cartoni animati 

20.40 Film 

22.45 Teleradiogiornale 2000 


14.40 Film, Fiamme nella 
giungla law.l 

17.55 Stasera a Roma 
18,00 Film James Clini sfida 
Interpol (spion i 

19.30 Nella città 
19,45 Stasera a Roma 
20,00 Controcampo motivi di 

dibattito replica 

20.30 Spettacolo aperto 
21,20 Film Alexandre un 

uomo felice (comm.) 
23,00 Commento politico. A 
giudizio de La 
Repubblica 

23,05 Frank Capra, L uomo al 
di sopra del titolo 

23.40 Film. La vita è 
meravigliosa (comm.) 


VOLKSWAGEN 


RTBL 

Iparzialmente a colorii 


19,00 Notiziario 

19.15 Film 

20.30 Notiziario sera 
20,50 Attualità 
21,00 Film 

22.15 Notiziario notte 

22.30 Film 


QUINTA RETE 

Iparzialmente a colorii 


14,00 Film. / dominatori (aw.) 

15.25 Speciale TG 

15.30 Superflash 

16.05 Andiamo a.. 

16.30 Lbra dei piccoli: 
Intorno al mondo 

16.50 Le avventure di Bettv 
Boop 

17.10 Comiche di Ridolmi 

17.40 Dal Giappone con 
amore 

18,00 Caccia al 13 

18.30 Telefilm, sene 
Palcoscenico Angeli 
caduti 

19.20 Grand Prix 

20.20 Nel mondo 

20.30 Film. Le infedeli 
(comm.) 

22.15 Grand Prix 

23.20 Film Ciao Pais (guerra! 


TELEROMA 

(a colori) 


27 ottobre 


13.45 Varietà musicale 
14,00 La voce del 

Campidoglio 
18,00 Per i ragazzi. 
Documentario 

18.30 1° lancio notizie 

18.45 Videoiama 

19,00 Medicina, interrogativi 
e problemi 

20.00 Top of thè news by 
Roberta Shaw 

20.15 Musica notte 

20.30 Tavolo redazionale 

21.15 L ultima nota 

21.30 Dentro lo sport 
22.00 Commento politico 
23,00 Special sound 
00.15 I giornali di domani 


GBR 

(a colori) 


00.30 Film Peccato carnale 
02.00 Film. Warkill 
03,30 Film. Brigata di fuoco 
05.00 Film. Commandos in 
Vietnam (guerra I 
06.30 Buongiorno in musica 
07,00 Ginnastica 
09,00 Documentario 
10.00 Film 5000 dollari per 
El Cringo (west.l 

11.40 Telefilm, serie Loretta 
Young 

12.00 Film Risate all italiana 
(commi 

13.40 Consigli dalle stelle 
14.00 Caccia al rumore 

14.15 Giornale TV 

14.50 M.M T Equo canone 

15.40 Piante erbe e salute 
16,30 Film. Brigata di fuoco 

Iguerral 

18.10 La posta di Linda Wolf 
18.46 Speciale Sport 

19.15 GBR schedina 

19.50 Superctassifica show 
20.25 Padre parliamone 
20,45 Caccia al rumore 

21,00 Giornale TV 

21.40 Venti minuti con 
Astaroth, fluidologia 

22,00 Aggiudicato a... 

24.00 Soft melody 


VIDE0UN0 

Iparzialmente a colon) 


19.10 Oggi parliamo di... 
19,40 Musica oggi 

20.10 Film, La spiata 
22.00 Week end sportivo 
22.30 Telenotizie Paese sera 
22.50 Parliamone tra noi 

attualità 

23,00 Film. Il tramonto degli 
eroi 

Appuntamenti de! 
lunedì 


TELETEVERE 

la colon) 


09.30 Calendario 
10.00 Diario romano 

10.30 Film. Le maledette 
pistole di Dallas lwest.1 

12.00 La nostra salute 

12.30 Euroforum 

13.00 ! cittadini e la legge 
14.00 Notiziario 

14.30 Film. L 'uomo che 
mente 

16.00 Notiziario 
17.00 Presenze regionali 
UNAR 

17.30 Film, Codice 2X3 
Controspionaggio 
(spioni 

19.00 Roma nel tempo 
20.00 Notiziario 

20.30 Diano romano 

21.30 Polvere di stona 
22,00 Rubrica di Fabrizio 

Menghmi 

22.30 Film. L 'angelo azzurro 
Idramm.l 

24.00 Notiziario 
00,30 Calendario 
01,00 Film. Eroi allintemo 


TELEMARE 

la colorii 


TRE 

(parzialmente a colori) 


17,55 Film 

18.30 Riservato ai piccoli 

19,00 Show musicale 

19.30 Notiziario e bollettino 
meteomarmo 

20,00 Paesi nel mondo 
curiosità CulturB e 
folklore 

20.30 Telemare bimbi, il 
periscopio 

21.10 Telefilm 

21.45 Rivelazioni di Marcello 
Creti 

22,00 Film 

23.30 Oroscopo di Telemare 

23.45 Discoteca settima 
squadra 

00,10 Bollettino meteomarino 


13.55 Consulenza casa 
14,30 Telefilm, serie Museo 

del crimine 
17,45 Caccia al 13 

18.15 Film. Slaughter l'uomo 
mitra (avv i 

19.40 15 minuti con Padre 
Spiazzi 

19.50 Radar International 
20.00 Comiche 

20.20 Previsioni del tempo di 
Oreste Lionello 

20.25 A colloquio con II 
Giornale Nuovo 
20.35 Vovage. viabilità strade 

20.40 Radar 

20.55 TREgicomica di Oreste 
Lionello 

21.00 Film. La diga sul 
Pacifico Idramm.l 

22.20 Servizio speciale 
23.00 Radar 

23.10 TREgicomica di Oreste 
Lionello, replica 

23.15 Telefilm 


aUTOCEOTRi 

^aLDuma 


VIDEOUNO 

(parzialmente a colorii 


19.10 Videouno argomenti 
19.40 Film. La bionda che 
graffia Icomm.l 
20.50 Teleflash 
21,00 Videouno argomenti 

21.30 Musica oggi 
22.00 Oggi parliamo di 

motori 

22.30 Telenotizie Paese Sera 
23.00 Film La spiata Ipol.) 


TELEVITERBO 

la colorii 


TVRV0XS0N 

Iparzialmente a colori) 


18.30 Film, replica 

20.30 Lunario 

20,35 Televiterbo notizie 
21,00 Caccia al 13 

21.30 Film 

■ Televiterbo notizie 
notte 


07.00 Film 
08.30 Noi e i giornali 
09.30 Film 
11.00 Film 

12.30 Film. Argos contro le 
sene maschere di cera 

14.10 Dedicato a voi 
16.00 Film 

17.30 Speciale musicale 
18.00 Film. Yungary il più 

g rande mostro 
ome nasce un 
campione 

20.00 Roma a 360' 

20.30 Film 


TELEREGIONE 

Ipaizialmente a coloni 


TRE 

(parzialmente a colori» 


tei. 793921 


TELEGLUC 

(parzialmente a colorii 


07.00 Film 
08,30 Documentano 
09.00 Film 

1 1,00 Filmato musicale 
12.00 Film 

13.30 Filmato musicale 
14.00 Notizie TG 

14,10 Notiziario sindacale 

14.30 Cartoni animati 


13.65 Telefilm sene Ai 
confini dell'Anzona 
18.00 Film. La diga sul 
Pacifico (dramm.) 

19,30 Programma per ragazzi 
20.00 Stando e Olilo 
20,15 I programmi della sera 


18.00 Film 

19.30 Chiidren s pl8y 
20.20 Domani 

20.30 Telegiornale 

21,00 Pokenssimo gioco a 
premi 












ì (a colori) 


19,00 Lezione di inglese 


I programmi sono fomiti dalle TV locali: il > Radiocorrlere TV - non si assume responsabilità per eventuali variazioni 


Ascena 

Diesel 


LA DIESEL 
CHE MANCAVA 

rapide consegne presso 


! FOGLI 


GIALLI 




CONCESSIONARIA 
GENERAL MOTORS 

Via Corsica, 13 
Via Salaria, 729 
Via Veturia, 49 
Via O. da Gubbio, 209 
Viale Aventino, 15 
Piazza Cavour, 5 
Via Flaminia, 478 
ROMA 


15,00 Film 

16.30 Filmato musicale 
17.00 Corriere culturale 

17.30 Film 

19.16 Discoteque 
20.46 TG I* ed. 

21.16 Filmato musicale 

21.30 Speciale Sport 
22.00 Telelilm 
23,00 Qui la Pisana 

23.45 Filmato musicale 
24.00 TG 2* ed 
00.30 Film 

02.00 Documentario 
03.00 Film 

06,00 Filmato musicale 

QUINTA RETE 49 

(parzialmente a colori) 

14,00 Film. Le infedeli 

15.45 Telefilm sene laramie. 
La pistola solitaria 

16.30 L ora dei piccoli 
Passatempo 

16.50 Burattini 

17.00 Comiche di Ridolini 

17.30 Grand Prix 

18.30 Telefilm, serie Partite e 
due 

19,20 Caccia al 13 

19.50 Europa oggi 
20.10 Antologia del canto 

popolare: Lombardia 

20.30 Film Ciao Pais 
22.00 Sport: Ferrari 

22.15 Hallo jazz 

23.16 Film. Due volte Giuda 


20.30 Le costellazioni 
21.00 Diario romano 

21.30 L'altra parte della 
musica 

22.30 Film Un giovane, una 
giovane 

24.00 Calendario 
00.30 Film, Le maledette 

pistole di Dallas (west.) 

TVR VOXSON 50 

(parzialmente a colori) 

07.00 Film 
08.30 Noi e i giornali 
09.30 Film 
11,00 Film 

i 12.30 Film. Yungsn il più 
grande mostro 
14,10 Come nasce un 
campione 

14.30 Dedicato a voi 
16,00 Film. Cyrano e 

D Artagnan 

17.30 Spazio documentario 
18,00 Conto alla rovescia 
19,00 Passeggiate romane 

19.30 Discoteca sera 
20.00 Roma a 360“ 

20.30 Film, La morte scende 
leggere 

22.30 Tvh Sport calcio serie 

C 

24.00 Film 
01.30 Film 
03.00 Film 
04.30 Film 

08.00 Special musicale 


TELETEVERE 

(a colori) 


34 PTS 

la colorii 


fc 09,30 Calendario 09.30 

[ 10,00 Diario romano 10.20 

t 10,30 Film. L 'uomo che 11.50 

mente 12,05 

s 12,00 Critica musicale 13.45 

>! 13.00 Biblioteca aperta I 14,05 

1 14,00 Notiziario 15.30 

tì 14,30 Film Codice 2X3 15,50 

Controspionaggio 16.10 

(spion.) 18,40 

'i 16.00 Notiziario ! 18,55 

5 17,00 Teletevere sport 19,45 

1 17,30 Film L angelo azzurro \ 20,30 

(dramm I 20,55 


Musica 

Film 

Documentario 
PTS break 
Cartoni animati 
Film 

Documentario 
Musicalmente 
PTS break 
PTS oggi 

La pagina dei bambini 
Documentario 
Cartoni animati 
Telenotizie 


21.15 Film. Delitto per 
procura (pol i 

22,50 Frammenti d estate 
23,00 Cin cin cinema 

23.45 Film 

■ Nell'intervallo Les 
«avete 

LA UOMO TV 55 

(parzialmente a colorii 

14,40 Film. Alexandre un 
uomo felice (comm.) 
17.55 Stasera a Roma 
18.00 Film. La vita e 

meravigliosa (comm.) 

19.30 Nella città 

19.45 Stasera a Roma 
20,00 Frank Capra l uomo al 

di sopra del titolo, 
replica 

20.30 Spettacolo aperto 

21.20 Film La valle delle 
Ombre rosse (west) 

23.05 Cinema d animazione 

23.30 Film Fiamme nella 
giungla (ew.l 

TELEROMA 56 

la colori) 

18,00 Per i ragazzi, 
documentario 

18.30 1" lancio notizie 

18.45 Sport in anteprima 
19.00 Oggi donne contro 
20.00 Filmato Saluti da.. 

20.30 Tavolo redazionale 

21.15 Gli scacchi 
22,00 Commento politico 
23.00 Musica notte 

23.20 Non aprite quella porta 
00,15 I giornali di domani 

TELEMARE 54 

(a colorii 
17.05 Film 

18.30 Riservato ai piccoli 
19.00 Show musicale 

19.30 Notiziario e bolletino 
meteomerino 

20.00 Paesi nel mondo, 
curiosità cultura e 
folklore 

20.30 Telefilm 


21.10 La finestra 
sull'impossibile 

21.50 Bugia sera 
22,00 Film 

23.30 Oroscopo di Telemare 

23.45 Show musicale 
00,10 Bollettino meteomerino 

TELEVITERBO 55 

la colori) 

18.30 Film, replica 
20.00 Caccia al 13 replica 

20.30 Lunario 

20.35 Televiterbo notizie 
21,00 Telefilm per ragazzi 

21.30 Sabazar. varietà, 1* p. 

22.30 Telefilm 

23.30 Sabazar, varietà. 2* p. 

■ Televiterbo notizie 
notte 

TELEGLUC 37 

(parzialmente a colorii 

1 8.00 Film 

19.30 Childreris play 
20,00 Domani 

20.30 Telegiornale 
21.00 Studio A. spettacolo 

musicale 

22.30 Paolo notte, music 

TELERIETI 2 000 21 

19.25 Tanto per cominciate 

19.30 Teleradiogiornale 2000 

20.10 Cartoni animati 

20.30 Repassamoce Riete 
22,00 Film 

23.50 Teleradiogiornale 2000 

RTBL 53 

| (parzialmente a colorii 

19,00 Notiziario 

19.15 Film 

20.30 Notiziario sera 

20.50 Pianeta off 

21.15 Film 

22.30 Notiziario notte 

22.45 Film 


22 ottobre 

TELEMARSICA 2- 

Iparzialmente a colori) 

17.30 Insieme allegramente 

18.45 Cartoni animati 
19,00 Telefilm 

19.30 Sport 

20.30 TVM sera notiziario 
21,00 Telemarsica sport 

22.30 Sognando 8 luci 
spente 

23.15 Girotondo abruzzese 

23.30 Lo zodiaco 

RTA PANORAMA 2. 

la colorì) 

15,00 Cartoni animati 

15.16 Show on ice 

16.45 Vigilia sport 
16.00 Documentario 

20.30 Cartoni animati 

20.45 Film 

22.00 Show musicale 


23 ottobre 

TELEMARSICA 24 

(parzialmente a colori) I 

17.30 Cartoni animati 

16.10 Marsica quiz 

19.10 II dedicomane 

19.30 Telefilm 

20.30 TVM sera notiziario 
21.05 incontro di calcio 

21.40 Film 

23.30 Lo zodiaco 

RTA PANORAMA 22 

(a colori) | 

16.00 Cartoni ammari 
16,16 Film, replica 

16.40 Show musicale 

20,00 Programma per ragazzi ; 

20.30 Notiziario 
20.45 Lunedi Sport 
22.00 Documentano 


; 22,45 Musica spettacolo 
23.15 Notiziario, replica 


24 ottobre 

TELEMARSICA 24 

(parzialmente a colorii 

17.30 Telefilm 

18.00 La favola della seti. 
19.00 Film, replica 

20.30 TVM sera notiziario 
21.05 A tu per tu con il 

medico 

21.30 Film 

22,45 Sognando a luci 
spente 

23.30 Lo zodiaco 


15.00 Programma per ragazzi 

15.15 Lunedi sport 

16.45 Documentario, replica 
j 17.15 Musica spettacolo 

j 20.00 Programma per ragazzi 
]i 20.30 Notiziario 
I 20.45 L'ospite della sett 
J 21.15 Film 

22.46 Programma musicale 

23.15 Notiziario replica 


L ospite della sett. 

Film replica 
Programma musicale 
Programma per ragazzi 
Notiziario 
Telefilm 

Musica e poesia 
Documentario 
Notiziario, replica 


25 ottobre 

TELEMARSICA 24 

(parzialmente a colori) 

17.30 Giocate con noi 

18.30 Telefilm 

20.30 TVM sera notiziario 
21.05 Cinema 7 

21,15 II Maleaiornale 
21,50 Film 

23.30 Lo zodiaco 

RTA PANORAMA 22 

(a colori) 

15.00 Programma per ragazzi 


Giovedì 

26 ottobre 

TELEMARSICA 24 

(parzialmente a colori) 

17.30 Cartoni ammari 
18,00 Calletto e Marisio 
19.00 Lezioni di francese 
19.46 In cucina con TVM 

20.30 TVM sera notiziario 
21.10 Film 

22.30 Sognando a luci 
spente 

23.15 Giro 7 

23.30 Lo zodiaco 
24,00 Film per adulti 

RTA PANORAMA 22 

la colori) 

15,00 Programma per ragazzi 

15.15 Telefilm, replica 

16.15 Musica e poesia 

16.45 Documentano, replica 
20.00 Programma per ragazzi 

20.30 Notiziario 

20.45 Obiettivo regione 

21.15 Film 

22.45 Programma musicale 

23.15 Notiziario, replica 


Venerdì _ 

27 ottobre 
TELEMARSICA 

{parzialmente a colon) 

17.30 Telefilm 

18.30 Alla scoperta della 


20,00 Come, quando, perché 

20.30 TVM sera notiziario 
21.05 Caccia al 13 

I 21.30 Medicina e 
prevenzione 
| 22,30 Telelilm 

23.30 Lo zodiaco 

RTA PANORAMA 22 

(a colori) 

! - 

I 15,00 Programma per ragazzi 
I 1 15.15 Obiettivo regione 

15.45 Film, replica 

i 17,15 Programma musicale 
I 20,00 Programma per ragazzi 

20.30 Notiziario 

20.45 Tavola rotonda 

21.30 Telefilm 

22.30 Musica e poesia 
23,00 Notiziario, replica 


28 ottobre 

TELEMARSICA 24 

(parzialmente a colori) 

17.30 Bim bum bem 

18.45 Lo sapevate che.. 

19,00 Telefilm 

20,00 Anteprima Sport 

20.30 TVM sera notiziario 
21.05 Film 

22.45 Voilà, sett della moda 
23.20 Lo zodiaco 

23,50 Film per adulti 

RTA PANORAMA 22 

(a colori) 

15.00 Programma per ragazzi 

15.15 Tavola rotonda 

15.45 Telefilm, replica 

16.45 Musica e poesia 
20.00 Programma per ragazzi 

20.30 Notiziario 

20.45 Le muse 

21.15 Cartoni animati 

21.30 Show on ice 

22.15 Vigilia sport 

22.30 Documentario 
23,00 Notiziario, replica 


rr 


ARIII 

Lu 

_4alu_ 3 

ADILI 


SAN GIORGIO 

ESCLUSIVISTA 

ASSORTIMENTO 

GARANZIA 


solo da 

L. BORELLI 

Via Cola 
di Rienzo, 161 
ROMA 











Riposo 


Riposo 


I 23,10 Parliamone insieme, 
replica 


22 ottobre 

RADIOTELEAIA 61 

Iparzialmente a colorii 

12,00 La sassaioia varietà 
quiz 

14,00 Videocronaca 1* ed. 

14.15 Umbria sette giorni, 
replica 

17,00 Videocronaca 1’ ed. 
replica 

17.15 La sassaioia replica 

20.30 Videocronaca 2* ed 
21,00 Gli sport della 

domenica 

22,00 Videocronaca 2" ed. 
replica 

22.30 Film classico 

TELEUMBRIA 43 

(parzialmente a colon) 

14,00 Videogiomale 
Film 

19.00 Film 

20.30 Videogiomale 
21.00 Film 

22.30 Sport flash 

23.30 Videogiomale, replica 

TELETERNI 45 


TVR C. ITALIA 


23 ottobre 

RADIOTELEAIA 61 

(parzialmente a colorii 

12,00 Film classico, replica 
14,00 Videocronaca r ed. 

14.15 Gli sport della 
domenica, replica 

17,00 Videocronaca 1* ed. 
replica 

17.15 Film classico, replica 

20.30 Videocronaca 2‘ ed, 
21,00 Processo alla domenica 
22.00 Videocronaca 2" ed. 

replica 

22.30 Speciale AIA sport 

TELEUMBRIA 43 

Iparzialmente a colorii 

14,00 Videogiomale 
• Film 

19.30 Videotape 
Superclassifica show 

20.30 Videogiomale 

21,10 Documentario 

21.30 Domenica calcio 

22.30 Film 

24,00 Videogiomale. replica 

TELETERNI _45 

20.30 Giornale 
21.00 Partita di calcio 
21.25 Film 

Giornale, replica 

TVR C. ITALIA 21 

(a colorii 

14.30 Film 

16.15 Terni sport 
17.00 Cartoni animati o 

Telefilm 

17.30 Rubrica sportiva 
18.00 Notiziario 

22.30 Notiziario 
22,45 Telefilm 


M artedì _ 

24 ottobre 
RADIOTELEAIA 61 

Iparzialmente a colorii 

12,00 Speciale AIA sport, 
replica 

14,00 Videocronaca 1’ ed 

14.15 Processo alla 
domenica, replica 

i 17,00 Videocronaca 1” ed. 
replica 

| 17,15 Speciale AIA sport, 
replica 

20.30 Videocronaca 2‘ ed. 
21,00 Incontri, rubrica 

socioculturale 

22.00 Videocronaca 2“ ed. 
replica 

22.30 AIA Show 

TELEUMBRIA 43 

Iparzialmente a colorii 

14,00 Videogiomale 

Domenica calcio, 
replica o Film 

19.30 Videotape 

20.30 Videogiomale 

21.10 Documentario 
21.20 Corso Vannucci 

22.10 Avvenimento 
agonistico 

23.10 Programma musicale 
24.00 Videogiomale replica 

, TELETE RNI_45 

I 20.30 Giornale 
21,00 90 alla moviola 
21.40 Film 

Giornale replica 

TVR C. ITALIA 21 

(a coloni 

I 14.30 Film 

16.15 L'hobby 
17,00 Cartoni animati o 

Telefilm 

17.30 Avvenimento 
agonistico 

18,00 Notiziario 

22.30 Notiziario 
22.45 Film 


Mercoledì 

25 ottobre 
RADIOTELEAIA 

Iparzialmente a colori) 


12.00 
| 14.00 
14.16 


AIA Show replica 
Videocronaca 1* ed 
Incontri, rubnca 
socioculturale, replica 
Videocronaca 1* ed. 
replica 

AIA Show replica 
Videocronaca 2* ed. 
Parliamone con un 
uomo politico alla 
ribalta 

Videocronaca 2" ed. 
replica 

Film di guerra o 
avventura 


TELEUMBRIA 

Iparzialmente a coloni 

14,00 Videogiomale 
- Film 

19.30 Videotape 

• Corso Vannucci. 
replica 


20.30 Videogiomale 

21.10 Documentario 

21.30 Varietà 

22.30 Pop, rock and soul 

23.10 Videogiomale. replica 
23,50 Film 

TELETERNI 45 

20.30 Giornale 
21,00 Telefilm 

21.30 Telenumero, gioco quiz 
- Giornale, replica 

TVR C. ITALIA 21 

(a colori) 

14.30 Film 

16,15 Obiettivo sull arte 
17,00 Cartoni animati o 
Telefilm 

17.30 Terni sprint, rubrica 
motociclistica 

18,00 Notiziario 

22.30 Notiziario 
22.45 Telefilm 

23.30 L hobby. replica 


Giovedì 

26 ottobre 

RADIOTELEAIA 

(parzialmente a colori) 


Film di guerra o 
avventura replica 
Videocronaca 1’ ed. 
Parliamone con,... 
replica 

Videocronaca 1' ed. 
replica 

Film di guerra o 
avventura, replica 
Videocronaca 2" ed 
I comuni dell'Umbria 
Videocronaca 2* ed. 
replica 

Film thrilling o giallo 
Film sexy 


14.00 
! 14.15 


14.15 i comuni dellUmbria. 

replica 

17.00 Videocronaca 1*ed 
replica 

17.15 Film thrilling o giallo 
replica 

20.30 Videocronaca 2’ ed. 
21,00 Venerdì: Comus 

Reporter 

22.00 Videocronaca 2* ed. 
replica 

22.30 Antenna diretta, gioco 
a quiz 

24,00 Film sexy 

TELEUMBRIA 43 

(parzialmente a colori) 

14,00 Videogiomale 
- Film 

19.30 Videotape 

20.30 Videogiomale 

21.10 Documentario 

21.30 Terza pagina 

22.30 Superclassifica show 
23,00 Videogiomale replica 
23,40 Film 

TELETERNI _ 45 

20.30 Giornale 
21,00 Teleterni moto 

| 22,00 Superclassifica show 
Giornale, replica 

TVR C. ITALIA 21 

(a colon) 

14.30 Film 

16.10 Fatti nostri 
17.00 Cartoni animati o 

Telefilm 

17.30 Obiettivo sull arte 
18,00 Notiziario 

22.30 Notiziario 
22,45 Telefilm 

22.30 Senza veli, replica 


22.30 
I 24,00 


TELEUMBRIA 43 

(parzialmente a colori) 

14,00 Videogiomale 
Film 

19.30 Videotape 

- Pop rock and soul 

20.30 Videogiornale 

21.10 Caccia al 13 
21.40 Film 

23.10 Videogiornale replica 

j TELET ERNI _ 45 

20.30 Giornale 
21.00 Incontri 

21.15 Film 

■ Giornale, replica 

TVR C. ITALIA 21 

(a colori) 

14.30 Film 

16.16 Fatti nostri 
17.00 Cartoni animati o 

Telefilm 

17.30 Senza veli 
18,00 Notiziario 

22.30 Notiziario 
22.45 Film 


27 ottobre 
RADIOTELEAIA 61 

Iparzialmente a colorii 

12.00 Film thrilling o giallo. 
replica 

14,00 Videocronaca 1 ’ ed. 


Sabato 


28 ottobre 

RADIOTELEAIA 61 

(parzialmente a colori) 

12,00 Antenna diretta, gioco 
a quiz, replica 
14.00 Videocronaca 1*ed 

14.15 Venerdì: Comus 
Reporter, replica 

17,00 Videocronaca 1* ed. 
replica 

17.15 Antenna direna, gioco 
a quiz, replica 

20.30 Videocronaca 2* ed. 

21.00 Umbria sette giorni 
22.00 Videocronaca 2' ed 

replica 

22.30 La sassaioia. varietà e 
quiz 

24.00 Film sexy 

TELEUMBRIA 43 

(parzialmente a colori) 

14,00 Videogiornale 
Film 

19.30 Videotape 

Superclassifica show 

20.30 Videogiomale 
I 21.10 Film 

I 22,40 Videogiomale replica 
j 23.20 Film 

TELET ERNI 45 

20,30 Giornale 
21.00 Sabato sport 
21.40 Film 


— _c iimllre. conte tuteli- a trinare una 

bah)-siffer ve non avete la (elea buone a colori'.' 













I programmi tono fomiti dalle TV locali: il • Radiocorrtera TV - non ai assume responsabilità per eventuali variazioni 


Videogiornale 2* ed. 


19.00 Le nostra salute 
20.00 Voci di casa nostra 
21.00 TG Emmanuel 
21,30 Film 
23.00 TG Emmanuel 
23,15 Film per adulti 


TELEASC0LI 

(parzialmente a colori) 


TELECOLOR TVP 49 

la colori) 


20.30 TVA giornale 
21,10 Ami e lenze 
21.45 Sport 

22.15 Film, Un giovane una 
giovane (comm.) 

TVA giornale, replica 


22 ottobre 


17.30 Film 

19.15 Cartoni animati 

19.30 I pitecantropo 
19.56 Gli ultimi sopravvissuti 
20,20 Almanacco TVP 

20.30 TVP Notizie 
21,05 Incontro di calcio 
22.10 Video Pescara 
22.35 Film Tempo di 

Charleston (mus.) 
24,00 Telenotte 


TV EMMANUEL 53 


TV C. MARCHE 

(parzialmente a colori) 


09.00 Ancona in cartolina 
10.00 Disegni animati 
11.00 Telefilm 
12,00 Incontri 
13,00 TG Emmanuel 
15,00 Disegni animati fiaba 
17.00 Film per ragazzi 
18.40 Disegni animati 
20,00 II tempo 
20.15 TG Emmanuel 

20.30 Film 

22.30 TG Emmanuel 
23,00 Film per adulti 


17.30 Programma musicale 
18.00 Film, L 'uomo che 

mente (dramm i 

19.30 Incontro con... 

20.15 Videogiornale 1 ' ed 
20,40 Film. L intreccio (giallo) 
- Videogiornale 2’ ed 


20.15 Film 

21.45 Cortometraggio 


TELEASCOLI 

(parzialmente a colori) 


TELECOLOR TVP 49 

(a colori) 


OTTIME TORTE 
FOCACCE e CIAMBELLE 

SI OTTENGONO 


20.30 TVA giornale 
21,06 Figli delle stelle 
21,40 Cartoni animati 
22.15 Chi è?, inchiesta 

23.30 TVA giornale, replica 


24 ottobre 


17.30 Film 

19,15 Cartoni animati 

19.30 Telefilm, serie 
Bonanza. replica 

20.20 Almanacco TVP 

20.30 TVP Notizie 
21,05 Film. Delitto a 

Posillipo: Londra 
chiama Napoli (poi.) 
22,35 Incontro stampa 
23.50 Tefenotte 


TV C. MARCHE 

Iparzialmente a colori) 


TV EMMANUEL 53 


18.00 Film, Il racconto della 
giungla (cartoni 
animati) 

19.20 Cartoni animati 
19,40 Centro Marche Sport 


15.00 Ancona in cartolina 

15.30 Disegni animati, fiaba 

16.30 Disegni animati 

17.30 Fotografiamoli insieme 

18.30 Film per ragazzi 
20.00 Arti visive, oggi 

20.30 TG Emmanuel 

20.45 Film 

22.30 TG Emmanuel 

22.45 Film per tutti 


20.15 Film 
21.45 Documentario 


TELECOLOR TVP 49 

la colori) 


TELEASCOLI 

(parzialmente a colorii 


TORTE SALATE 


19.30 Serie Grandi battaglie 
Il ritorno degli Alleati 

19.55 Superclassifica show 
replica 

20,20 Almanacco TVP 

20.30 Telecolor sport 
21,05 Commenti e interviste 
21,36 Telefilm serie 

Bonanza, La febbre 
dellargento 

22.25 Incontro di calcio 

23.25 Incontro di calcio 


20,30 TVA giornale 
21,05 Parole di fede 

21.40 Storia della musica 
22,10 Film. L'uomo che 

mente (dramm.l 

23.40 TVA giornale, replica 


TV C. MARCHE 29 

(parzialmente a colori) 


26 ottobre 


TV EMMANUEL 53 


17.30 Programma musicale 

18.30 Film 

20.15 Videogiornale 1* ed. 
20,40 Film. La settima tomba 
Iterr.) 

• Videogiornale 2‘ ed- 


15.00 Ancona in cartolina 

15.30 Disegni animati 
17,00 Giochiamo insieme 
18.00 Film per ragazzi 
20.00 TG Emmanuel 

20.30 Psicologia 

21.30 TG Emmanuel 
21,45 Film 

23,00 TG Emmanuel 
23.15 Film per adulti 


20,20 Gioco a premi 
22,16 Cortometraggio 


TELECOLOR TVP 49 

(a colori) 


TELEASCOLI 

(parzialmente a colorii 


17.30 Film 

19.16 Cartoni animati 
19.25 Arte e cultura 
19.40 Ribalta sportiva 
19.55 Teste matte 
20.20 Almanacco TVP 

20.30 TVP Notizie 

21,05 Film. Le avventure di 
Mary Read 
22.35 Alta chirurgia 
23.15 Telefilm, sene Laramie. 
replica 

00.05 Buonanotte con 
Emanuelle 
00.20 Telenotte 


14,30 Film 
21,00 Notiziario 
21.45 Interviste, sport, 
cartoni, notiziari 


TV C. MARCHE 29 

Iparzialmente a colori) 


28 ottobre 


17.30 Musica insieme 

18.30 Film. L angelo azzurro 
Idramm.l 

20.15 Videogiornale 1* ed. 
20.40 Film, L 'uomo che 
mente (dramm i 
■ Videogiornale 2* ed, 


TV EMMANUEL 53 


Ripetizione dei programmi 
della TV Svizzera 


15.00 Ancona in cartolina 

15.30 Disegni animsti, fiaba 
17.00 Sveglia ragazzi 1 

18.30 Film 

19.30 Disegni animati 
20.00 II tempo 
20.16 TG Emmanuel 

20.30 Film 

22.00 TG Emmanuel 
22,15 Film per adulti 


TELECOLOR TVP 49 

(a colori) 


Lunedi 


TELEASCOLI 

(parzialmente a colori) 


17.30 Film 

19.16 Cartoni animati 

19.30 Caccia al 13 

19.55 Tutto Abruzzo Marche 
20.20 Almanacco TVP 

20.30 TVP Notizie 
21.05 Special TVP 
21.25 Special show. Ann 

Margret. 2* p. 

22.15 Film. O l'ammazzo o la 
sposo (com.) 

23.50 Caccia al 13 
00.10 Telenotte 


23 ottobre 


Un nome solo 
per 2 lieviti 


20,30 TVA giornale 
21,05 II tuo bambino 
21.40 Judo 
22,10 Partita di calcio 
23,45 TVA giornale, replica 


TV EMMANUEL 53 


TV C. MARCHE 29 

(parzialmente a colon) 


15.00 Ancona in cartolina 

15.30 Disegni animati, fiaba 

16.30 Disegni animati, fiaba 
18,00 Film per ragazzi 

19.30 Disegni animati 

20.30 TG Emmanuel 
20.45 Film 
22.00 TG Emmanuel 

22.30 Film per adulti 


17.30 Musica insieme 

18.30 Film, L'intreccio (giallo) 
20.15 Videogiornale 1* ed. 
20,40 Film Cinque donne per 

l'assassino (giallo) 
Videogiornale 2* ed. 


20,16 Varietà 
21.30 Telefilm 
22.15 Documentario 


• LIEVITO VANIGLIATO 
PER DOLCI 


TELEASCOLI 

(parzialmente a colon) 


TELECOLOR TVP 49 

(a colori) 


TV C. MARCHE 

(parzialmente a coleri) 


Mercoledì 


• LIEVITO PER TORTE 
SALATE 


20.30 TVA giornale 
21.05 Calcio settimana 
21.55 Caccia al 13 
22.20 Quattro chiacchiere 
con... 

23,40 TVA giornale replica 


17.30 Film 

19.15 Cartoni animati 

19.30 Presenza cristiana 

19.45 Almanacco TVP 
19.50 Superclassifica show 
20,20 Sport domani 

20.45 Settimanale TVP 
21,00 Film. L 'uomo tranquillo 

(comm.) con John 
Wavne 

23.30 Film Cassi pnvata per 
le SS (sexy) 


17.30 Musica insieme 

18.30 Film. Ercole contro 
Moloch (aw.l 

20.15 Videogiornale 1 * ed. 
20.40 Motori non stop 

21.15 Incontro di calcio 

- Videogiornale 2* ed. 


25 ottobre 


TV EMMANUEL 53 


15,00 Ancona in cartolina 

16.30 Disegni animati, fiaba 

16.30 Disegni animati 
17.00 Tecnologia e 

modellismo 

18.30 Film per ragazzi 
20,00 TG Emmanuel 

20.30 Periscopio 

21.30 Film 

23,00 TG Emmanuel 
23,16 Film per adulti 


20.15 Film 
21.45 Documentario 


TELECOLOR TVP 49 

(e colori) 


17,30 Telefilm sene Laramie 
A piedi nudi 
18.20 Film, replica 
19,55 Colloqui col Padre 
20.05 Dimmi di che segno 


TELEASCOLI 

(parzialmente a colorii 


20.30 TVA giornale 
21.05 Andare in moto 

21.40 New sound 

22.40 Enolinea dalla cucina 
alla cantina 

23.10 TVA giornale, replica 


27 ottobre 


20.20 Almanacco TVP 
20.30 TVPNotizie 
21,05 Incontro di calcio 

22.10 Incontro di calcio 

23.10 Lunedi sport 

23.25 Sene Grandi Battaglie, 
replica 

23.50 Buonanotte con 
Emanuelle 
00.05 Telenotte 


TV C. MARCHE 

(parzialmente a colon) 


TV EMMANUEL 53 


15.00 Ancona in cartolina 

15.30 Disegni animati, fiaba 

16.30 Disegni animati, fiaba 
17.00 Impariamo a 

cinematografare 
18.00 Disegni animati 


17.30 Musica insieme 

18.30 Film, La setoma tomba 
Iterr.) 

20.15 Videogiornale 1* ed. 
20,40 Film. 1 angelo azzurro 
(dramm.l 


Ripetizione dei programmi 
della TV Svizzera 















IV CANALE Auditorium 


6/MATTUTINO MUSICALE 

J. Duarte: English Suite op. 31 per chitarra L. van 
Beethoven; Duetto per due paia di occhiali obbligati, 
per viola e violoncello: G. Paiaiello: Dal Concerto per 
pianoforte e orchestra in fa maggiore 2» e ?° movi 
mento. I. Despres: le ne me puis tetur d'eimer N. 
Rimsky-Korsakov; Shéhérazade dalia Suite op. 35 II 
giovane principe e la giovane principessa A. Boussell: 
Dalla Serenata per flauto violino, violoncello e arpa 
lo e 2v movimento B. Britten: Suite pe' arpa n 83: 

Toccata _ 

7/INTERLUDIC 

W. Schumann * Trittico della Nuova Inghilterra -, E. 
Bloch: Sinfonia breve S. Prokofiev: Concerto n. 1 in 
re maggiore op 19 per violino e orchestra _ 

8/CONCERTO OPERISTICO 

E. Chabrier: Le roi malgré lui; Féte polonaise G. Do- 
nlzettl: Don Pasquale -Via da brava- G. Rossini; 
Guglielmo TeM * O muto asil G. Verdi: Il Trovatore 
• Tacea la notte placida -, R. Wagner: La Walkiria; 
« Addio di Wotan e Incantesimo del fuoco - _ 


8.40/UN QUARTETTO 

G. Faurè: Quartetto n 1 in do minore op 15 per pia¬ 
noforte e archi (F’f. Jesus Maria Sanromà - Strumen¬ 
tisti del Quartetto di Budapest) 

9.15/RARITA' MUSICALI 

A. Holborne (1602) Suite di danze. M. Corrette 
1795); Sonata in re maggiore per violoncello e 
cembalo « Les délices de la solltude ■ 

(17C9- 

ciavi- 

S.30/BOULEZ DIRIGE; 

B. Bartók: Concerto per orchestra (Orch 
Philharmomc) 

New 

York 

10,10/FOLKLORE DEL SALENTO 

Anonimi: Ninna Nanna — Si m a vuo da' 

’na 

’ferta 


10,20/1 SOLISTI: GEZA ANDA-WOLFGANG SCHNEI- 
DERHAN PIERRE FOURNIER 


L. van Beethoven: Concerto in do maggiore op 5S per 
p anoforte, violino, violoncello e orchestra (Gaza Anda, 
pf. Wolfgang Schneiderhan. vi Pierre Fournler, ve - 
Orch. Sinf. della Radio di Berlino dir Ferertc Fricsay) 

11/PRESENZA RELIGIOSA NELLA MUSICA 
A. Bruckner: Messa n 2 in mi minore per coro e 
strumenti a fiato (* Philip Jones Wmd Ensemble - e 
- Schùtz Choir of London - dir. Roger Norrington) 

11,40 CONCERTINO 

F. Tarrega: Capricho arabe A. Adam: Variazioni d 1 
I bravura su - Ah. vous dirai-)e maman * (Variazioni su 
una canzone popolare francese) E. Lalo: Valse de la 
cigarette, dal balletto • Namouna • 

12/INTERPRETI ALLA RADIO”PIANISTA FRIEDRICH 
WOHRER 

M. Reger: Variazioni e Fuga su un tema di Bach in 
si minore op. 81 

12,30/GALLERIA DEL MELODRAMMA 

L. van Beethoven: « Fidelio ■ Ouverture W. A. Mo- 
! zart: Il re pastore • L amerò, sarò costante ■>. A. Tho¬ 
mas: Mignon - Connais tu le pays • G. Don zetti; 
Don Pasquale; • Cheti, cheti, immantinente • 

13 CONCERTO DEL DUO PIANISTICO: GINO GORINI- 
SERGIO LORENZI 

M. Clementi: Sonata in do maggiore op 3 n. 1 per 
pianoforte a quattro mani. J. Brahms; Otto danze un¬ 
gheresi per pianoforte a quattro mani D. Scio- 
stakovich: Concertino per due pianoforti I. Strawinskyi 
Concerto per due pianoforti 

14/ANTOLOGIA DI INTERPRETI 

ORCHESTRA DA CAMERA DI VIENNA W. A. Mozart: 
Ein Musikalischer Spass K 522 (Dir Wllli Boskovsky) 
BARITONO EBERHARD WACHTER: C. Loew»; Erlkònlg, 
ballota op I n 3 sii testo di Goethe — Odine Meeres- 
strich op. 118 su testo di Schreiber (Pf Heinrich 
Schmid!) DUO PIANISTICO JOHN OGDON-BRENDA 
LUCAS R. Schumann: Andante e Variazioni in si be¬ 
molle maggiore op 46 DIRETTORE OTTO KLEMPERER 
L. van Beethoven; . La consacrazione della casa -, 
ouverture in do maqq'ore op '24 QUARTETTO BORO- 
DIN P. I. Ciaìkowski: Quartetto in si bemolle magqiore 
per archi (1865) DIRETTORE ERNEST ANSERMET M. 
Ravel: Rapsodia spagnola (Orch. della Scisse Ro- 
mande) 

MUSICA IN STEREOFONIA 

15,42/ANTOLOGIA SCHUBERTIANA 
Reminiscenze - aforismi - musiche 

1813 Cmoue danze tedesche (0 90) (Orch. 

da Camera di Stoccarda dir. Karl Munchmger) — 
1816 Rondò in la maggiore per violino e orchestri 
(D. 438) (Orch - A. Scarlatti » di Napoli della RAI 
dir e solista Salvatore Accardo) — 1816 Sinfonia 
n 4 in do minore • Die Tragische- (D. 417) (Orch. 
dei Filarmonici di Berlino dir. Karl Bòhm) — 1815; 
• Claudme von Villa Bella- Smnspiel >n tre atti 
su testo di Goethe (incompleta) (0. 239) (Claudi- 
ne- Gaelme Gèbora Lueinde R'ip Antomazzi: Pe- 
dro von CasteIvecchio: Ernesto Palacio; Carlos von 
Caetelvecchio Doro Antonloll: Alonso: Carlo Del 
Bosco; Basco Roberto Frachia - Orch Sinf e Co¬ 
ro di Milano della RAI dir. Lukas Foss - M° del 
Coro Mino Bordignon) 

Un programma di Lucia Sardi e Luigi Bellingardl 
17.30/STEREOFILOMUSICA 

). F. Fasch: Concerto in re maggiore, per tromba, 
due oboi archi e continuo (Maurice André, tr , Pler- 


Vedere le avvertenze per gli utenti 
della filodiffusione a pag. 216 


re Pierlot e Jacques Chambon ob i - Orch. da Ca 
mera • Jean-Frangois Paillard • dir. Jean-Frangois 
Paillard). J. A. Hasse; Armlmo - Tradir sapete o 
perfidi - (Peter Schreier. ten . Robert Kobler 
clav. - - Kammerorchester Be lm* dir Helmut 

Koch) G. Bononcinl: Griselda; - Troppo è il dolo¬ 
re - (Sopr. Joan Sulherland - » London Phllharmo- 
mc Orchestra - dir. Richard Bonynge). G. Verdi: 
Quartetto in mi minore per archi (- Quartetto Ita¬ 
liano -). J Brahms: Variazioni su un tema di Schu¬ 
mann op. 9 (Pi. Daniel Barenboim) A. Dvorak: 
Suite in re maggiore op 39 - Ceska Susta - (Orch. 
Filarm. Boema dir. Vaclav Neumann) 


19/LA SETTIMANA DI JANACEK 

Auf Verwachsenem Pfade (Il serie), per pianoforte 
(Sol. Rudolf Ftrkusny) — Messa glagolitica, per soli, 
coro e orchestra (Helga Plarczyck. sopr.: Jams Mar¬ 
ti. contrai.: Nicolai Gedda, ten.: George Gaynes, bs 
- Orch. Filarmonica di New York e Coro • Westmln- 
ster - dm Léonard Bernstem) 


20/CONCERTO DELL'ORCHESTRA FILARMONICA DI 
VIENNA 

F. Mendelssohn-Bartholdy: Calma di mare e felice 
viaggio, Ouveiture op 27 L. van Beethoven: Concerto 
n. 2 in S' bemolle maggiore op 19, per pianoforte e 
orchestra G. Mabler: Sinfonia n. 1 in re maggiore 
- Il titano - 


21,30/MUSlCHE DI DANZA E DI SCENA 
A. Adam: Giselle Suite dal balletto (Orch di Fila¬ 
delfia dir. Eugène Ormandy) N. Piccioni: Rolando, Suite 
dalle scene sinfoniche e dalle arie di danza (Orch. 
• Alessandro Scarlatti • di Napoli della RAI dir. Luciano 
Bettarim) 

22,10/FOGLI D'ALBUM 

M. Balakirev: Islamey, Fantasia orientale (Pf Shura 
Cherkasky) 

22,20/ITINERARI OPERISTICI: DA ADAM~A MASSE NET 
A. Adam: Si j étais roi. Ouverture D. Aubert: Le chevai 
de bronze • O tourment du veuvage - A. Thomas: Le 
caid • Le tambour-major tout galonné d’or - F. Hb- 
levy: La Juive • Rachel quand du Seignaur - , G. 
Moyerbeer: L'africana ■ O Paradts -, C. Gounod: Faust 
« Laisse-mol contempler ton visage -. J. Massenet: 
Thais - Te il souvient-il du lummeux. voyage • 


23-24/A NOTTE ALTA 

J. Albeniz: Evocacion (da Iberta) (Orchestrazione di 
Arbos). E. Wolf-Ferrari: Il campiello, balletto. C. 
Franck: dalla Sonata in la maggiore per violino e pia¬ 
noforte finale N. Rlmsky-Korsakov: dalla Suite Sinfo¬ 
nica ■ Amar-, III movimento Allegro risoluto alla mar¬ 
cia. R- Addinsel: Concerto di Varsavia per pianoforte 
e orchestra. J. Albeniz: Cordoba V. Tomassini: Le don¬ 
ne di buon umore, balletto su musiche di D Scarlatti 


V CANALE Musica leggera 

8/CONCERTO A MODO MIO 

Genesls (Kaukonen - Hobson); Patriots' dream (Arlo 
Guihrie), Subierraneans (Bowie); Mio fratello è fi¬ 
glio unico (Gaetano): And so it goes (G Nash). 
Velasquez (Vecchioni); Word» (Young); Alla fiera 
dell'Est (Branduardi) The wreck of thè Edmund F tz- 
gerald (G Llghtfoot); L'Investimento (Pelosi); My 
sweet lady (Denver) Amelia (Mitchell) 

9/DA UN CAPO ALL’ALTRO DEL MONDO 
Symphony from thè new world (Witchcraft); Look back 
(with sadness) (Marwann) Do it for me (Jennifer) 
Ladies ot Laredc (Rubettes) The shuttle (Van Me Coy); 
Loving and free (Kiki Dee); Natali (Vernon) Vit.arhides 
(Dream Express); Toledo bagel (Paulinho Da Costa) 
Cldade maravilhosa (Samsoul) Oxigène (Jean-Michei 
Jarre). Samba pra Vinicius (Ornella Vanom - Vinlcius 
de Moares e Toqumho); Adieu Jacquelìne (Medea), 
Sono io (Julio Igles'as); Notte di maggio (Michele 
Russo); Colorado creek (Lafayette Street); Lie (Re¬ 
gina) 

10/CRESCENDO Tn'mUSICA 

Song for Strayhom (Jazz Gala Bigband); Un altro ad¬ 
dio (Ornella Vanoni e Toquinho); Oayo-ayo (E Scio¬ 
rini). Buffalo Bill (F. De Gregori); Tuesday morning 
(Unterberger); The uttler (Linda Ronstadt), Slenteme 
(A. Sor enti) Love hangover (Diana Ross): Try me I 
know we can make it (Donna Summer). Come dancing 
(Jeff Beck); La torre di Babele (E. Bennato); In giro 
per le strade (A Camerini); Never satisfied (L. A Jets) ; 
Hand of fate (Rolllng Stones): It's a plain shame 
(P, Frampton) 


11/1 RE 

Maria Moita (Serg o Mendes); And thè people were 
with her (Burt Bacharach); Weet forty second Street 
(Eumir Deodato); Pao Brazil (Sergio Mendez); Thls 
guy's in love with you (Burt Bacharach). Ave Maria 
(Eumir Deodato); Davy (Sergio Mendez) Somethlng big 
(Burt Bacharach). Rhapsody In blue (Eumir Deodato); 
Canto de Ubitaran (Sergio Mendez); Reflections (Burt 
Bacharach); Skyscrapers (Eumir Deodato); Pomba gira 
(Sergio Mendez); Bond atreet (Burt Bacharach). Speak 
love (Eumir Deodato) 


12/SCELT1 PER VOI 

Magdalena (Leo Sayer), One lonely room (Justin 
Hayward); Non basta la poesia (Gmo D'Eliso); Per 
(Grosso Autunno) Rodìanella (Eugenio Bennato e 
Carlo D'Angió); Picnic at Hanglng rock (The Nolan- 
Buddle Quartet); It’s only love (Z.Z. Top); Lay back 
in thè arms of someone (Smokie), Say you love me 


(John Lodge): So in lo you (Atlante Rhythm Section). 
Sudan Villsge (Seals e Crofts); Vent'annl (New Trolls). 
Invltation (Omega) 

13/Ì UANTAUTORÌ 

Indolence (Gino Paoli); Pagando s'intende (Robeito 
Vecchioni): Non è solo musica (Gmo D'Eliso); Alla 
fiera dell'Est (Angelo Branduardi), Lei che passa a 
prendermi (Andrea Lo Vecchio). Ho bavu.o un po' 
(Claudio Mattone); Trenta DB (Dario Baldan Bembo); 
Confetti (Ninni Carucci); Napule more (Gerardo Carmi¬ 
ne Gargiulo): Come eri bella (Piero Aloise) Michelle 
(Unterberger); Il respiro di Laura (Alberto Radius); 
Pazza e incosciente (Walter Foini); Ancora un minuto 
(Dario Farina). Incredibile voglia di te (Francesco 
Calabrese); Povero Idiota (Maurizio Monti) 


14/TUTTO JAZZ 

Turnstile (Gerry MuHigan), Spacemen (Clark Terry), 
Bieu Lou (Woody Herman) Embre :eoble you (Sa. ah 
Vaughan) Going up (Duke Ellington) Tasiy pudding 
(Milcc Dav'S). Ar istry in rhythm (Stari Kentcn), Wee 
(Cnarhe M ngus) Blues (Charlie Parkor). East Coast 
Basso - Valdambrim); Azure (Elle Fitzgerald), Tha 
very thought of you (Dizzy Gillespie) Cotton tail 
(Benny Carter); Hackensack (Thelomous Monk), Cas¬ 
sandra (Dave Brubeck), Vira volta (Ino De Paula) 


15/COCKTAIL MUSICALE 

Help me to fili my heart (Davy Jones); Samba della 
Rosa (Ornella Vanom), Che male fa (Malia Bazar). 
Mamma luna (I nuovi Angeli), You forever (Vernon): 
Fioro di melograno (Mia Martini); Tu sei mia (Paolo 
Barabani); Giovannino (Franco Micalizzi) Dolcemente 
bambina (Santino Rocchetti) Moonlight feeis righi 
(Starbuck) Shakuy talky (Tony D Andrea). Casio (Minai, 
Gaale and Lombard love theme (Michel Legrand) Afri¬ 
ca Africa (Black Soul); Parlami sotto le stelle (Il Se¬ 
gno dello Zodiaco) Your song (Al Jarreu) Where or 
when (Vince Tempera), Long hard ride (Marshall 
! Tucker Band) 

16/MERIDIANÌ E PARALLELI 

Maledizione io l'amo (Cristiano Malgiogho). Silver 
lady (David Soul); My way (Claude Francois). Track 
down (G & C Orchestra), La più bella del mondo 
(Nicola Di Bari). La alcazaba (Paco Pena), You llght 
up my life (Debòy Boone) Compleanno (l V ansila); 
Take me tonight (Gene Pitney); Ebb Tide (Franck 
Chacksfield), Soli (I Beans); No wcman, no cry (Bob 
Marley); La valse a mille temps (Jacques Brel); Taj 
Mahal (Jorge Ben); Air Force (Space); Pizzica minore 
(Eugenio Benna,o) Thu punk (Chsrry Vernilo) Jet 
Alrliner (Steve Miller Band) Morire qui (Renato Zero), 
Sweet heart from Venezuela (Harry Belafonte); Smile 
(Pino Presti). Live and le! db (W ngc) Klllmg me 
scftly with his song (Rrber.a Kully) Si, viaqqiare 
(Lucio Battisti) Wirlwinds (Deodato). Liza (Oscar 
Peterson); Dicitincello vuje [Alan Sorrenli). Come live 
with me II Haves) Sou li’* gonna de it aqnln (Charlic 
Daniel Bond) Thic song (George Hcrnson) Madda¬ 
lena (Gianni Fare) Let's do it (Billic Holyday) 

18/COLONNA CONTÌNUA - 

Take off (Perigeo); Cavalcata solare (Agorà); Every. 
thing it's gonna be alright (Treves Blues Band), 
The devii is loote (Asha Puthll), La vie en rose 
(Grace Jones) Millenium (Gerry Mulligan) A beautiful 
friendship f Mi It Jackson Jam); All and Frazier (Oscar 
Peterson Jam); Introspect (Gerry Mulligan); lust thè 
way you are (Billy Joel) The big ones (Steve Khan); 
Garota da Ipanema (Mandrake Som). Kidney stew 
(Count Basie Jam): Traveler (Premiata Fomena Mar¬ 
coni); Get happy (Dizzy Giilespie Jam); All thè ttiings 
you are (Gerry Mulligan): La fenétre (- Marno - Bea 
Tekielski) Flora on my mind (Airto Morena) Einbahn- 
strasse (Herbie Hancock); Hold on (Herbie Mann); 
In your own sweet way (Me Coy Tyner) 

20/QUADERNO A QUADRETTI 

Nel ghetto (Alberto Radius); Giai Phong (Eugenio Pi¬ 
card >), E' stata tua la colpa (Edoardo Bennato); Cocoo 
Jay (Toni Verde), Angela (Flora Purim); Earth song 
(Rufus) Unfinished business (Blackb'rds). Dance band 
(Donald Byrd), Getaway (Salsoul). Oh happy day 
(Raymond); Sweet passion (Aretha Franklin), Rich out 
l'Il be there (Four Tops) War (Edwln Starr). Love is 
all that matlers (Eric Carmen), Thenk you (Helen Red- 
dy): Take IV easy (Claudia Barry) Colpa mia (Mine) 
La vie en rose (Grace Jones); The name of thè game 
(Abbai. Of all thè guys In thè world (Barry White): 
Fioa*' on (Flaters); Yes, tir. I can boogle (Baccarà); 
The from thè deep (Down deep inside) (Donna Sum¬ 
mer) Toniqhf (Paul Anka) He’H bave to go (Elvis 
Pre8ley); Must be love (Cliff Richard); Eppure soffia 
(Angelo Bertoli); Saeeons (Bing Crosby) Hold tight 
(Vickl Sue Robinson) 


22-24/MUSICA LEGGERA IN STEREOFONIA ' 

Syranamore (Roberto Vecchioni). Ego (Elton 
John); Bella sarai (La Bottega dell'Arte); Lon¬ 
don town (Wings) Get a little bit (Curtis May- 
field). Chanson d’amour (The Manhattan Tran¬ 
sfer); Inner coninoti (Billy Cobbam) Eye of 
my storni (Sanford & Townsend), Take me love 
(Gibson Brothers); Prova (I gatti di Vicolo Mira¬ 
coli): My angel baby (Toby Beau); Les maudits 
(Veronique Sansoni; Libertà (Sergio Caputo); Due 
mele (Homo Sapiens) Daybreak (Bette ModlerJ: 1 
Cantare, gridare... Sentirsi tutti uquali (Leano Mo- I 
re’li); Boys Hi thè trees (Carly Simon); Lay back I 
daddy (Marilyn Scoti); Standing in thè rain (Don i 
Ray). Con la voglia di te (Iva Zamcchi): Giovanna 
prima o poi (Enrico Nascimbeni); Sava me (Coco); 
Gerry i thè Plpkins (Kim * thè Cedillacs). Ah, 
l'amore (Bruno Lauzi); Jane B. (Jane Birkm); You 
and I (Hugh Bullen). Loving you (Al Jarreeu] 






































23 ottobre 


IV CANALE Auditorium 


8/CONCERTO 01 APERTURA 

A Stradella: Sonata in re minore por vio 'no e basso } 
continuo « Sinfonia * (revisione di Annoio Ephnkian) | 
(Mario Ferraris, vi ; Ennio Mion, ve ; M Isaoella de | 
Carli, org) W. A. Mozart: Sonata in te maggiore | 
K 448 per due pianoforti (Duo pff Malcolm Frager e t 
Vladimir Ashkenazy) F. Mendelssohn Bartholdy: Qum- | 
tatto in si bemol e maggiore op 87 per due violini, | 
due viole e violoncello (Óuartetto d archi • Bamberg • j 
e Paul Hannevogel, 2 J viola) 

9/INTERPRETI DI IERI E DI ÒGGI - PIAN ISTI WALTER j 
GIESEKING E VLADIMIR ASHKENAZY 
M Raval: Le tombeau de Couperin (Pf Water G'e- I 
sekinq) F. Liazt: Mephisto Valzer (Pf V adimir Ashke- j 
nazy) I 

9,40/FILOMUSÌCÀ 

M. Glinka Variazioni su un tema di - Don Giovanni • ! 
di Mozart A Dargomiszki: Due liriche II bruco • ! 
Brezza mattutina C. Cui: Orientale da Kaleidoscope i 
op. SO A. Borodìn: Il principe Igor Ana di Konchauk. I 
M. Balakirev: Islamey. fantasia orientale M Mus- 1 
torgski: Una notte sul Monte Ca vo. A. Liadov: Une J 
tabatiére a mueigue N. Rìmskl-Kor»8kov: Da Antar | 
sinfonia n. 2 Allegro risoluto alla marcia A. Scrlabin: ; 
Preludio (trascrizione Segovia) S Prokoflev: Dal | 
Quintetto m ao minore op 39 Tema (moderato) • Va I 
nazioni prima e seconda - Tema D Sciostakovich: J 
Scherzo da Duo pezzi per ottetto d'archi op 11 P. I. j 
Ciaikowski: Andante per violino e orchestra I. Stra | 
wlnsky: Raotime per undici strumenti 

11/INTERPRETI ALLA RADIO: ARPISTA CLAUDIA 
ANTONELLI 

G. B. Pescettl: Sonata m do mino e per arpa B. Brit j 
ten: Suite per arpa C. Debussy: - Danses - per arpa I 
e orchestra d archi (Orch, • A. Scarlatti • di Napo 1 j 
della RAI d>r. Gian Paolo Sanzogno) 


tt.35/MOMENTO MUSICALE 

F. Schubert: Quattro danze tedesche (Pf. Vladimir | 
Ashkenazy) C. Saint-Saòns: Romanza per corno e pia- [ 
noforie (Barry Tuckwell, cr Vladimir Ashkenazy. pf.) j 
Z. Kodoly: Rondb ungherese (Orch. Philharmoma Hun- ! 
garlca dir. Antal Dorati) 

12/POLIFONIA LA SCUOLA VENEZIANA: ANDREA 
E GIOVANNI GABRIELI 

A. Gabrieli: Maria stabat ad monumentum (Mottetto) ? 
— Te Deum patrem — O Rex gloriae (Da - Sa : 
crae Cantiones -) (Choir of Magdalon College 1 
Oxford dir Bernard Rose) G. Gabrieli: Q U 'S est iste ? 
(Mottetto) (Compì vocale - Pro Cannone Antiqua - di j 
Londra - E ementi del Tolzer Knabenchor dir Bruno I 
Tumer) — Beata es. Virgo Maria (Mottetto) — Can- i 
tate Domino (Choir of Magdalen College, Oxford dir. j 
Bernard Rose) 


I 12,30/IL PIRATA 

I Melodramma in due atti - Libretto di Felice Romani J 
I Musica di Vincenzo Bellini 

I (Ernesto Piero Cappuccini Imoqene Montserrat Ca- | 
I balle- Gualtiero Bernabé Marti; Itulbo Giuseppe Ba- fi 
I ratti Goffredo Ruggero Raimondi; Adele- Flora Raf- . 
I fanelli - Orch Sin?" e Coro di Roma della RAI dir t 
I Gianandrea Gavazzenj - Me del Coro Gianni Lazzari) B 

I 14,55/MUSICA OGGI: GIANCARLO”MENOTTI 

I (Cadagliene 1911) 

I Canti della lontananza - Gli amanti impossibili • * I 
I • Mattinata di neve ■ - * Il settimo bicchiere di vino * - 1 

I • Lo spettro • - • Dorme Pegaso • - - La lettera • • I 

I . Rassegnazione • (Elly Ameling, sopr ; Irvln Gage. I 

I pf ) — Fantasia per violoncello e orchestra (Ve. I 

I Lawrence Lesse- - Orch Smf di Torme della RAI dir. I 

I Ferruccio Scaglia) 




MUSICA IN STEREOFONIA 
I 15.42/ANTOLOGIA SCHUBERT!ANA 



Reminiscenze, aforismi e musiche 

1813 * Cantate zur Namenfeier der Vaters > I 

per voci maschili e chitarra su testo di Schu- I 
beri (D 80) (• Kontrasle Ensemble - e eh 1 1 

Robert Rezac dir Gùnther Theurmg) — 1814 Quar- I 
tetto in re maggiore (D 94) (Quartetto d archi I 

• Me os • di Stoccarda) — 1814: Quattro Lieder su I 
testi di Goethe • Gretehen am Spmnrade - op, 2 I 
(D. 118) (ChriBta Ludwig, msopr , Irwm Gage pf.) - I 

• Nachtgesanq - (D 119) • Sehnsucht • (D. 123) i 

(Dietrich Fischar-Dleskau bar , Gerald Moore. pf,) 1 
- - Siene au9 Goethe Faust » (D. 126) (Janet Baker, | 
msopr : D etrich Fischer-Dieskau, bar.. Gerald I 
Moore pf.) — 1814 1815 Quattro L eder su testi di I 
Schiller • An Emma • op 58 n 2 (D 113) - • An I 
die Freude • op 111 n 1 (postuma. D 189) - • Der J 
lungi.ng am Bache - (D 192) * Die Erwartung ■ I 

op 116 (postuma, D. 159) (Dietrich Fischer-D'e 
skau. bar. Gerald Moore. pf.) — 1816 Sinfonia [ 
n. 5 in si bemolle maggiore (D 485) (Orch Filarm. j 
di Israele dir Zubm Mehta) 

Un programma di Lucia Sardi e Luigi Bellingardi ■ 
17 , 30 /STEREOF ILOMUSI CA 

A. Honeggar: Pacific 231, movimento sinfonico n 1 I 
(Orch Philhatmomc Symphony d’ Londra dir Her- I 
mann Scherchen) D. Milhaud: Suite da • Saudedes J 
do Brazil • (Orch Smf di Torino della RAI dir I 
Sergio Celtbidache). I. Strawinsky: Agon. balletto 
per 12 danzatori (• Los Angeles Symphony Orche- j 
stra • dir. l'Autore). A Dvorak: Sinfonia n. 9 in I 
mi minore op 95 - Dal Nuovo Mondo » (Orch. I 
Filarm, di Vienna dir Rafael Kubelik) 

(•/LA SETTIMANA DI LEOS IANACEK 

Gelosia. 1° versione pc- I - introduzione all'opera - le- 
nufa • (Orch FilBrm di Bmo dir. i«r- Waldhaus) — 


Racconto per violoncello e pianoforte (rev di Frantisek l 
Smetana) (Thomas Iglò), ve ; Clifford Benson, pf.) — I 
Concertino pei pianoforte, due violini viola, clarinetto, I 
corno e fagotto (Pf Rudolf Firkusny ■ Strumentisti del- | 
la Radio Bavarese dir Rafael Kubelik) — Vangelo Eter- I 
no ■ Leggenda su testo di laros av Vrchhcky - per j 
soli, coro e orchestra (Versione ritmica italiana di | 
Anton Gronen Kubizki) (Gloria Trillo, sopr Giorgio 1 
Manghi, ten., Giorq'o Roidi, vi solista Orch. Smf 
e Coro di Roma della RAI dir Miklos Erdelyi - M 11 del I 
Coro Gianni Lazzari) 

20/LE SINFONIE DI > f. CIAIKOWSKY 

Sinfonia n. 5 in mi minore vè- S4 (Orch Smf. de | 
l'U RSS dir Yevgeny Svet'anov) 

2Q.50/MUSICHE CORALI DI MENDELSSOHN 

Salmo 22, op 78 n 3 per voce e doppio coro a | 
caDOella (Ten Jan Thompson Orch. e Cero « Hein¬ 
rich Schutz - dir. Roger Norrmgton) — Sechs Spruche | 
op 79 per coro a capoella a 8 voci (Orch e Coro I 
- Heinrich Schutz * dir Roger Norrmgton) — He. mein j 
Bitten. per soprano, coro e organo (Fe icity Palmer. I 
sopr Gtlliam Weir, òrg Orch e Coro - Heinrich I 
Schutz » dir Roger Norrmgton) — Ave Maria op 23 5 
n. 2 per voci sol iste coro a 8 voci e organo (John I 
Elwes, ten , Gillmm Weir, org - Orch, e Coro - Hem- 5 
neh Schutz • dir Roger Norrlnpton) 


21,30/INTERMEZZO 

R. Strsuss: Il borghese gentiluomo, suite op 60 per 
la commedia di Molière (Orch F la m. di Vienna dir. 
Clemens Krauss) K. Szymanowsky: Concerto op 61 
per vio mo e orchestra (Sol. Henryk Szerynq Orch 
Smf di Torino della RAI dir Massimo Pradella) 


22.30/TASTIERE 

G. F. Haendel: Suite n 3 in re minore per clavicem¬ 
balo (Clav Thurston Dart) F. ). Haydn: Sonata n 32 
in si minore per pianoforte (Pf Lucano Sgozzi) 


23 24/A NOTTE ALTA 

R. Wagner: Le Fate ouverture A. Borodìn: Da Quin- ! 
tetto per pianoforte e archi in do minore II movimento. J 
Scherzo Z. Kodaly: Este (Sera), per coro. C. De- ‘ 
bussy: 1° Rapsodia per clarinetto e orchestra. F. ! 
Grofé: Dalla Suite Gran Canyon: V movimento Tem- 1 
porale ). Sibelius: Romanza, per orchestra d archi t 
in do maggiore op 42. D. Milhaud; * Eioge -, da Deux r 
Poemes pour quatuor vocal 


V CANALE Musica leggera 


8/CONCERTO A MODO MIO 

There is love (Al Green): Er mare e de tutti (Borgo¬ 
gnoni), Ricordando King Kong (Apes) Delicado (Di 
Modugno) Cheira a Lisboa (A Rodrlgues), Reginell» 
(G' mm|; Ci pensi? (Mediterraneo System); Hold on 
(J ). Cale). Bella donna (Era) Nadia's theme (Botkin); 
Adagio (Aldnch 4 his Piano Orchestrasi. Missouri 
breaks (Victor & Ugo) La bambina che non parla (De 
Angeiis), Flip (J Green); Arbere sicché (Di Prospero); 
Dolce donna (Christian) Non è nel cuore (Fmsrdi) 


9/DA UN CAPO ALL'ALTRO DEL MONDO 
Marissea (Gato Barbieri); Cuando calienta el sol (En- 
gelbert Humperdinck); It’s only love (ZZ Top). Goin’ 
through thè motions (Dee Dee Bndgewater); Who 
needs it (Prati & McClain) Lady Luck (Ritchie Fami¬ 
ly) Let’s rock (Ellison Chase): Wild side of life (Sta¬ 
tue Quo); Summer s end (Ronme Aldrich); Giornate di 
tenera attesa (Nada); Dolcemente bambina (Santino 
Rocchetti) Tutto va bene (Fratelli La Bionda). (La) 
Notte che )'ho regalato (Olimpia Di Nardo) Scubidubi- 
du scubidubida (I Vicini di Casa): Lonely love (Guido 
e Maurizio De Angelis); Roekin' dollar (Mike Winter); 
Colorado creek (Lafayette Street). Petite fleur (Origi¬ 
nai Lambro Jazz Band) 


10/CRESCENDO IN MUSICA 

Every thing must change (R. Crawford); T’aspetterò 
(B Martino) Da niente a niente (H. Pagani): Cablo 
(Mina) Amelia (J Mitchell) Venderò (E Bennato), 
ì lupi (I Graz ani) The fuse 11. Browne). Rock and roll 
heart (L. Reed). Sweet dynamtte (C Borry) Method to 
thè madness (Undisputed Truth): Stick around for rock 
and roll (Outlaws) Come dancing (J. Beck) 


11/1 RE 

Bohennons beat (Hamilton Bohannon); Baby doli (Pen- 
ny McLean) Remember yesterday ()ohn Miles); I may 
be toc young (Suzy Quatro): Only you (The Supremes), 
Abre alas (Loa Machucambos), Am I fool in love (Ike 
& T ma Tumer) Romantic love (The Ritchie Family) 
Happy love (The Temptatlons). Natali (Richard Antho 
ny) Love is (Paul Anka) A song for you (Joe Cocker). 
We belong together (Glor a Gaynor). Oh love, well we 
finally mode It (Barry White); Why. oh why, oh why 
(Gilbert O Sullivan) My slmple humble neighborhood 
(Carole King) 


12/SCELTI PER VOI 

Getaway (Esrt. Wind and Fife). Just as long as there 
is you (Tata Vega) Non so dir ti voglio bene (Chri¬ 
stian) Bambola (Luciano Rosai): Ali shuttle (Alvm 
Cash), Disco party (The Trampa): If you leave me now 
(Chicago); Non • nel cuore (Eugenio Fmardi), Dedica¬ 
te a te (Sant no Rocchetti): Scarpe da poco (Oscar 
Prudente) Buscaci (Saro Liotta): lo mi tento tradito 
(Andrea Mingardi). Black Is blacfc (La Belle Epoque) 


13/1 CANTAUTORI 

Oayo’-Ayo' (Ettore Sciorini). Donna amante mia (Um¬ 
berto Tozzi): Pace (Umberto Balsamo): Invece adesso 


(Roberto Soffici); Non te ne andare (Luciano Rossi); E K 
Letto 26 (Stefano Rosso). Re di speranza (Angelo Bran- I 
duardi), Viva la guerra lEdoardo Bennato). Ballata per j| 

4 stagioni (Ivan Gazami Oggi settembre 26 (Umberto ) 
Napolitano) Datemi della musica (Andrea Mmgard ). I 
Regina davvero (Roberto De S*mone) Soldi (Eugenio ji 
Finardl); Le tue ali (Mario Lavezzt) Se non è amare j 
che cos’e (Mario Ser vano), Cantautore (E. Bennato) , 


14/TUTTO JAZZ 

George's bounced (Dizzy Gillespie) Bennys bugie J 
(Benny Goodman). I can't get started (Charlie Parker), i 
Crazy rhythm (Bud Powell) Back back (Archie Shepp); E 
Almost lìke being In love (Sonny Rollings); Garotinho r 
linu Da Pa'j!?! Love linee (Lennie Tastano); Autumn | 
In Washington Square (Dave Brubeck) Buming (Oscar ■: 
Peterson) A foggy day (Benny Carter). Locomotive | 
(The Onions Monk) Clarlnet marmalade (Albori N.cho- 1 
las) Blue moon (Nunzio Rotondo) Oh lady Le qood I 
(Gerry Mulllganl; I remember Cliiford (Sonny Rollins) I 


15/COCKTAIL MUSICALE 

Rock botton (Lynsey De Paul e Mike Moran), Champa¬ 
gne lady (Vanessa) Sad (Full Spoonj, Stairway to thè 
start (The Sweet) Take me (Em.ly) Rajnsun song 
(Scarrow). Lei'» dance (Jumbo). Sweet sweat love 
(Johnny Tritone). Music from Mars (Atzeta Gemi si; 
Fare l'amore (Agostina Belli) Spendi spandi effendi 
(Rmo Gaetano) lo e te stasera (Homo Sapiens) Danc¬ 
ing (Spooky and Sue) Caring (Donny Willer): Mr. 
Sympaty (Wess Machine) Tiritera di Bagheria (Muzzi 
Loffredo). Gira il mondo gira (Enrico LazzoreoC-n ) Ho- 
peahope (Tiger Lilyl 


16/INVITO ALLA MUSICA 

More [Ray Conmfr), You carne you saw >ou conquered j 
(Jesse Green), Pazza idea (Patty Pravo), Come touch j 
thè sun (Burt Bacharach). lo ti vorrei (Franco Simone) j 
Le marchand de poissons (Sidney Bechet); Solo (Clau¬ 
dio Baglioni) Una belle histoire (Franck Pourcel); E 
penso a te (Mina) Pretty boys (Amanda Lear). Clair ^ 
(Django e Bonnie) Prologue (Neil D amond) Sky high ; 
(The Champs) Le fceau Danube bleu (Franck Pourcel); | 
Malgrado tutto (Umberto Balsamo): Autumn changes : 
(Donna Summei) It’s easy for you (Elvis Presley) i 
Brazil (Tre Ritchie Famiiy), Soteado (Fausto Papettil, [ 
le si (Luigi Tenco); Profondo rosso (Gii Ventura): I 
Donagli (Ornella Vanoni) Stranger in parad se (The | 
Coconados); Picnic (Mia Martini). Origina) dixieland i, 
one step (Dukes o( Dixieland) Non credere (Mina). ( 
Perdonarne (Dem*s Roussos), Satisfaction (I can't get i 
no! (Gì) Ventura). Let it be (The Beatles) Bocgie | 
woogie (Tommy Dorsey). Genie with thè light (The k 
Sbadows) Isn't she lovely (Stevie Wonder). Impazzire 1 
tl farò (Marcella) The work song (Herb Alpert) 


18/IL LEGGIO 

Gonna fly now (Maynard Ferguson), Dance thè body ( 
music (O)ah Aerake): Se (Mat.a Bazar). You're a ml- 
racle (lesse Green) Capitan Bacardi (Antun'o Carlos B 
Jobim), Acapulco 1922 (Herb Alpert): Poster (Claudio I 
Bagtiom). Tango in space (Space), Più (Ornella Va- l 
noni): Dance with me (The Ritchie Family), Moody S 
blue (Elvis Presley) Auguri (Fred Bongusto): Dancing I 
In thè Street (Marna s & Papa s): Reach out l'U be [ 
there (Gii Ventura) A fine romance (Ella Fitzgerald- ) 
Louis Armstrong) Una ciocca di capelli (Adamo); My | 
sweet lady (John Denver); The old fun city (Burt. Ba- | 
charach) Peggy (Laurent Voulzy); Love letters (Santo j 
& Johnny) Oh my my (R ngo Starr); Quando tu verrai 1 
(Nanà Mouskouri). l'U be your friend (Demis Roussos); 1 
La bamba (Los Machucambos) Nostalgia (Nini Ros- I 
so): Dans les rues d’Antlbes (Sidney Bechet); She E 
really (Timi Yuro) Tschiou tschiou (Roberto Delgado); I 
Napule ca se ne va (Sergio Bruni); Bird dog (Mina); I 
Aranjuez mon amour (Biddu Orchestra); Isn’t she love- I 
ly (Stevie Wonder); E' la malinconia (Franco Caldano); 
Linda bella Linda (Daniel Sentacruz) 


20/SCACCO MATTO I 

Raindrops keep fading on my head (Burt Bacharach). K 
Blood and honey (Amanda Lear); Come to America k 
(Gibson Brothers); Long tra n running (Doobie Bro- f ‘ 
thers) Do dap (Adnano Celentano). Sir Duke (Stevie 5 
Wonder) Sunny (Boney M ). Dance thè body musit t 
(Oeibisa). Wonderfull (Tavares) Disco magic IT Connec 
tion); Act of mercy (Vicky Sue Robinson); Superman , 
(Celi Bee & The Buzzy Bunch). Gonna fly now (Theme i 
from Rocky) (Maynard Ferguson) I gotta keep dencin' f 
(Carne Lucas) Zodìacs (Roberta Kelly). Don't go j 
break.ng my heart (Elton John): Black is black (La I 
Bel e Epoque)- You have it all (John Milesl And-ea j 
(Hamilton Bohannon) Black is black (Cerrone): Rain f 
forett (Biddu). Can’t keep a good man down (Bee Gees): f 
Carry on. turn me on (Space). Evll woman (Electric J 
Light); Sing a happy song (George McCrae) Flyng 3 
nightmake (Soace) 

~ a^24/MUSICA LEGGERA IN STEREOFONIA 

Piccolina (Dario Baldan Bembo). Saturn (Gsny- I 
med); Fango (Ivan Graziami Lay love on you (Luisa I 
Fernandez), La marcia degli accattoni (Ennio Mor- j 
ricone): lt ; s hot tonight (Alice Cooper); Storie 1 
(Riccardo Cocciante) Coyote (The Band) I ( 
woutdn't givo you up (Goldie Alexander). Passepar- i 
tout (Premiata Forneria Marconi): Sesso o esse (Re- p 
nato Zero) Nickels and dlmes (Billy Cobham); I 
L'ultima (Gianni Bonflglio); Mother. look what j| 
thèy've done to me (Amanda Lear). Hard staff ( 
(Dik Dlk); Born to b# wild (Eclipse); Confessione I 
(D. C Laruel; Una donna... una storia (Walter I 
Forni); Oh how I want to love you (Herbie Mann): I 
Me metti un lento (Luciano Rossi). Because thè f 
night (Patti Smith Group); Black rose (Sad Café); I 
Bridge over troubled water (Franck Pourcel); Ma I 
come mai stasera (Bruno Martino); Chi non è inna- | 
morato (La Stanza della Musica) 






‘ IV CANALE Auditorium 

I 


1 6/M ATTUTI NO MUSICALE 

c . J. Haydn: Sinfonia n. 6 in re maggiore - Il Mattino ». 

À «onimoi - Orsù cari signori - canto carnascialesco a 
A > ->ct e strumenti antichi. A. Bazzini: La 'onde des 
,| | u t,n_ op 25 R. Schumann: Allegro affettuoso dal 

I Conceii' in la mino e op 54 per pianoforte e orche¬ 
stra A. Adam: Si j élais roi Ouverture A. Kaclaturian: 
Gayaneh, suite dal balletto. L. van Beethoven Sei va¬ 
riazioni facili su un aria svizzera in f a maggiore 

^INTERLUDIO 

hi. Purcell : Allegro per tromba e organo N. Paganini: 
Concedo in re maggiore per violino e oichestra n. 1 
op. 6 A. Dvorak: Quartetto m fa maggiore op 96 
» Americano •__ 

8/CONCERTO DI APERTURA 

C. Debussy: Prelude à l après-mid' d un faune A Ka- 
ciaturian: Concerto per violino e orchestra Z. Kodaly: 
Danze di Galante _ 

9/CCNCERTO DEL QUARTETTO GUARNERI CON IL 
PIANISTA ARTHUR RUBINSTEIN 

j. Brahms: Quintetto in fa minore per pianoforte e ar¬ 
chi op 34 

9,40/FILOMUSlCA 

G. F. Haendel: Concerto grosso in do maggiore da 

! Alexander's Feast. F. Couperin; La tnomphante Bru.t 
de guerre et combat - Allegrasse des vamqueurs 
Fanfare W A. Mozart: Dal Concedo m fa maggiore 
K 459 per pianoforte e orchestra » per lincoronazione 
dt Leopoldo II » Allegro vivace L. van Beethoven: 
La vittoria d' Wellington op. 91 H. Berlioz: Hymne £> 
la Franco G. Meyerbeer: Gli Ugonotti P iff-Paff G. 

! Verdi; Aido Gloria all Egitto 

11/IL COCCODRILLO " 

Quattro atti in due tempi su testo d> Valemmo Bucchi 
e Mauro Pezzati. Musica di Valentino Bucchi 
(Il funzionano Lajos Kozma La moglie Emula Bava¬ 
glia. Teodoro: Claudio Strudthoff: Il proprieteno Ma¬ 
no Basiola, La cantante Adriana Mattino Voci reci¬ 
tanti Il primo ministro Roberto Piston La hostess 
Maria Francesca Siciliani; Lo speaker Luciano Virgi¬ 
lio; Il coro Emilio Capucca. Gigi Angehllo Ezio Bus¬ 
so. Bianca Galvan. Sofia Mezzetti e Manc ia Furgiuele 
- Òrch Smf e Coro di Torino della RAI dir. Andrzej 
Markowski - M !l del Coro Fulvio Angius - • I Piccoli 
Cantori de 1 Teatro Stabile di Tonno ■ dir, Roberto 

Goitre) __ 

12.30/IL PIANOFORTE IN SCIOSTAKOVICH 

D. Sciostakovich: Ventiquattro preludi op 34 (PI. Klara 

Havlkova) 

13/MUSICA PER I REALI FUOCHI D'ARTIFICIO 

G. F. Haendel: - Fireworks Music - (1749. pe r la pace 
di Aix - la Chapelle) (English Chamber Orchestra dir 
Karl Richter) 

13,25/NICOLAI GEDDA INTERPRETA BEETHOVEN E 
CANTI FOLKLORISTICI RUSSI 

L. van Beethoven: Nove Ltedei Adelaide op 4S 
(Matthison) - Andenken op. 136 (Matthison) . An die 
Geliebte n 146 (Stolli - Der Liebende n 139 (Reis- 
smg) - Lied aus der Ferne n. 137 (Reissmg) - » Der 
Kuss - op. 128 (Weisse) - Gonne der Wehmut op 83 
n. 2 (Goethe) Mrt einem Gemalten Band op 83 
(Goethe) - Maihed op. 52 n. 4 (Goethe) (Pf lan Byron) 
Anonimi russi: Tre canzoni folkloristiche • Un grigio 
mattino nebbioso ■ • L'addio del soldato • - - So 

gnando un salice piangente • (Balalaika Orchestra dir. 
Lonya Kalbouss) 

Ì4/CONCERTO SINFONICO~DIRETTO~ DA - KIRILL 
KONDRASCIN 

L. van Beethoven: Le creature di Prometeo Ouverture 
op 43. P. I. Claikowski: Suite n. 3 In sol magg. op. 
55. N. Rlmski-Korsakov: Capriccio spagnolo op. 34. 
D. Se.os ikovio; tìmioma n. 9 m mi bemolle maggiore 
op. 70 (Orch, Filarm. di Mosca) 

MUSICA IN STEREOFONIA 

15,42/ANTO LOGIA SCHUBERTIANA 
Reminiscenze - aforismi • musiche 

1816 Trio in 9> bemolle maggiore per archi 
m un solo mov,mento (D 471) (Strumentisti per 
Quartetto F (armonico di Vienna) — 1813; Quar¬ 
tetto In mi bemolle maggiore op 125 n 1 (D 87) 
(Quartetto d’Archi « Melos» di Stoccarda) — 1816 
Quartetto in mi maggiore op 125 n 2 (D. 353) — 
1815; Messa in si bemolle maggiore op. 141 per 
soli, coro e orchestra (D 324) (Ralna Betcheva, 
sopr.. Reti Petchova, msopt. Naiden Borodmev, 
ten., Pavel Gherdijkov, bs. - Gruppo Strumentisti 
Solisti di Sofia e Coro . Rodna Pessen • d r Vasslh 
Kazandjiev - M ft del Coro S. Krelev) 

Un programma di Lucia Sardi o Luigi Bellingardi 

T773Ò/STEREOFILOMUSÌCA 

G. F. Haendel: Concerto In si bemolle maggiore 
per oboi, fagotti, archi e continuo (Orch. de Ca¬ 
mera - Jean-Franqois Pa Hard » dir iean-Frangois 
Paillard) L. van Beethoven: Trio in do minore op 9 
n 3 per violino, viola e violoncello (Trio a cordes 
frangala) F. Chopln: Scherzo In si bemolle minore 
n. 2 op. 31 (Pf. Arturo Benedetti Michelangeli). 
G. Don tetti: Anna Bolenn • Debole lo fui • (Be¬ 
verly Siila, sopr.; Stuart Burrows, ten. - London 
Symphony Orch. dir. Julius Redei). L. Redo#: Ce¬ 
cilia «Per amor di Gesù» (Sopr. Renata Tebaldi 
- Orch. dell'Accademia di S. Cecilia dir. Alberto 
Erede). F. Mallpiero: - Ave Phoebe, dum quaeror*. 
per coro e strumenti (da • La mie giornate ». dalle 
■ Egloghe » di Virgilio) (Orch. Slnf. e Coro di 
Torino della RAI dir. Armando La Rosa Parodi - 
M° del Coro Ruggero Maghini) 


19/LA SETTIMANA DI LEOS JANACEK 

La Leqione Ceka, per coro maschile, su testo di 
A Horak (Coro dei Maestri Moravi dir. Antonio 
Tucapsky) — Quartotlo n 2 per archi (1928) - Pa 
glne intime * (* Quartetto Janacek ») — Taras Bulba - 
Rapsodia per orchestra (Orch. della Radio Bavarese 
dir. Rafael Kubellk) — « La nostra betulla - per coro 
maschile da un poemetto di Eliska Krasnohorska (Coro 
dei Meestri Moravi dir Antomn Tucapsky) 

207LA SCUOLA AMERICANA DEL '900 

E. Mac Dowell: Concerto n. 2 in re m.nore op 23 per 

pianoforte e orchestra C. Ives: Set n. 2 

20,40/POLIFOnTa 

J. Des Pres: Misererò, mottetto a Cinque voci m.ste 
(Compì vocale Pro Cantione Antiqua dir Bruno Turner) 

21/IL SOLISTA: ROBERT CASADESUS 
L. van Beethoven: Concerto n. 4 in sol maqqiore op 58 
per pianoforte e orchestra tOrch Concertgebouw d> 
Amsterdam dir. Eduard van Beinum) 

21,30/INTERMEZZÒ 

S. Rachmeninov: A eko, suite dall opera W. A. Mo. 
zart: Adagio e Rondo in do minore K 617 per cinque 
strumenti C. Debussy: Due danze per arpa e orche¬ 
stra d archi 

22.10 CONCERTCrBÀROCCO 

J. Auber: Concerto n. 13 in mi minore - Carillon», 
j". C. Bach: Sinfonia m si bemolle maggiore pp. 18 
n. 2 J. M. Leclair: Concerto in sol minore op 10 n. 6 
per violino, archi e basso continuo 


23 24/A NOTTE ALTA 

M. A. Charpentier: Medea, musiche di scena per la 
tragedia D. Scarlatti: Due Sonate H. Berlioz: La 
menace des Francs G. Verdi: Otello, Danze (per 
I edizione francese dell'opera). K. Szymanowsky: Not¬ 
turno op. 28 per violino e pianoforte W. N. Gade: 
Dalla Sinfonia n. 1 - Sulle belle pianure di Sjeg- 
lund - III movimento: Andantino grazioso O. Messlaen: 
- Louanqe a limmortaiité de iesus * da Quatuor pouf 
la fin du Temps 


V CANALE Musica leggera 


8/CONCERTO A MODO MIO 

Se tu Nonne, m’amave (Cosenza); Tralalera (Leila); 
A mezzanotte In punto (Concordia). Corning in on a 
wind and a prayer (Spence) Boliviana (Qu'lapayun); 
Ronde (Musidisc) Huayno de zampona (Los Folklori- 
tes) Yerklna (Somerset): Romanza [Taberna Mylaen- 
sis) Wae's mo for prince Charlie (Me Cui och); Taran¬ 
tella (Bruni); Troika file (Orchestra caratteristica di¬ 
retta da Ossipov), La Zita (Nuova Compagnia di Canto 
Popolare) Ma femme avait un grand chapeau (G De- 
lor) Fa diesis (M CBrta) Yenoble spectators (Water- 
nons). Titicaca (Quilapayun) 

9/DA UN CAPO ALL'ALTRO DEL MONDO 
Delicado (Pino Di Modugno); Disco blues (Ritchie Fa 
mi'y), A comica culca (Belo Ceara); Seguidilla» de 
noche (Manitas De Piata). Arco-iris (Ino De Paula) 
Spanish boogìe (Van Me Coy); Etrange comedie (Véro- 
mque Sansoni; The trees they grow high (Alan Stivell); 
It's airlght (Black Sabbath); You and I (Citte). Golng 
to my home town (Rory Gallagher); Chiari di luna (Ric¬ 
chi e Poveri), Droga (Aiutami dottore) (Alberto Came¬ 
rini); Mai (Junie Russo); Basta ILuclano Rossi); Space 
talk (Asha Puthli) 

10/CRESCENDO IN MUSICA 

Casablanca IS Schlaks) Da niente a niente (H Pa 
gani); Cage thè songbird (E. John) Furry sing thè 
blues (J Mitchell); Lugano addio (I. Graziami; Con te 
ci sto (U Napolitano): Amarsi un po’ (L. Battisti); 
Come again? Toucan (G. SI lek)- Rice and beans theme 
(Rice and Beans Orchestra) Bodyheat (J. Brown) Easy 
to love (J Simon) Disco boy (F Zappa). Santa Claus 
retreat (Hot Tuna): It makes me giggle (J Denver) 


11/1 RE 

£1 bimbo (Pau Mauriat). Come back Billy Job (Cliff 
Richard) Gracias a la vide ifoan Baez), Lonely night 
(Neil Sedake); Searchin’ so long (Chicago), Black 
country woman (Led Zeppelin), Sunshlne (Osibisa); Fo- 
rever and ever (Santo & Johnny). You never llsten to 
reason (Gilbert O Sullivan), Only your love (Engelbert 
Humperdinck); Oh, baby what would you say (Liza Min- 
netti), Estate e fumo (Ennio Morricone); I believe (Art 
Garfunkel): The way we were (Barbra Streisand) Darl- 
ing, stand by me (Temptatlons). Misty (Errol Garner); 
Love is all arojnd (Sammy Davs |r ): Sweet Caroline 
(Neil Diamond) 


12/SCELTI PER VOI 

Easy to love (Joe Simon). Helena (M Bamma), Gusbl, 
Guabl (Arlo Guthrie); Dora Dottar (Mandillo); Hook 
thè hook (Elisabetta Virgili); So sad thè song (G’edis 
Knight and The P'ps); Whsn love Is new (Arthur Pry- 
sock): Chanson d'amour (Manhattan Transfer). Soul 
slster (Ronme Jones); Starvin' (Tramps): Love Is a 
playground (Reai Thing); Uomo (Mita Medici); Aoyò - 
Aoyo (Ettore Sciorilli): Amore belliasimo (Wess e Dori 
Ghezzi); Hey Paola (Pino Di Modugno); Kiss me now 
and never (Disco Light Orchestra) 


13/1 CANTAUTORI 

Sienteme (A an Sorrento, Tu cielo tu poesia (Paolo 
Frescura); Mi darai da bere (Franco Slmone); Senza 
soldi (Michele PaulicellO; Fosse varo (Enzo Caretta): 
Tuesday moming (Unterberger) Regina davvero (Ro 

berto De Simone); Soldi (Eugenio Fidardi) Un uomo 


da bruciare (Renato Zero); Cosa sei (Alberto Radiue); 
Non mi arrendo più (Filipponiol. E la radio va (Sergio 
Menegaie)-. La casa se l’ha (G anni Fare); Nel tuo 
corpo (Cristiano Maigiogho) Scusa amore mio (Carlo 
Russo) Un altro desiderio (Salvatore Soserc ) 


14/TUTTO JAZZ 

He done her wrong (Dave Brubeck), Shepp’s mood 
(Archi? Sheop) Dedicated to you (Etto Fltzgerald). Ava- 
ion (Berny Goodman) It's only a poper moon (Mues 
Davis) Blues in hoss fiat (Count Baste) I can’t givo 
you anythlng but love (Louis Armstrong): Lover man 
(Dizzy G il lespie ) Dlzzy spells IBenny Goodman). 
Little rootie tootle (Thelomous Monk) Eaat coastlng 
(Charlie Mingus) The reeltee (Duke Ellmgton) Night 
and day (Dave Brubeck); I dldn’t know what time It is 
was (Count 3asie) 

! 15/COCKTAIL MUSICALE 

Nobody does it batter (Carly Simon): Dance to thè 
music (Boozy); Uomo (Pao’o Mengoli) Baradel (E. 
Maoiuccl Love mo tomorrow (Sergio Mondes) Non 
sorai bella ma... IScatola Magica) Thumpln muaic 
(Commodores) Do what you wanna do (T Connec 
tton), Snap it (Ph.l Medley) Funiculi funiculà (Tullio 
De Pi scopo) E far l’amore (G‘anm Davoli) This wlll 
be a night to remember (Eddie Holman); Odeon rag 
(Keith Emerson); Parade (Roger Daltrey) Whore is thè 
love (Margaret Smgana). Il suonatore stanco (R Vec¬ 
chioni). Sienteme (A Sorrenti) 


16/INTERVALLO 

Rosee de Picardle (Sidney Bechet); Malatla (Poppino 
Di Capri) L’equilibrista (Marcella). Mr Blue (Mina). 
Eri un’abitudine (John Foster); Slow love (Django e 
Bonme) Matilda (Harry Belafonte): Fra noi (Iva Zanic- 
chi) Copenhaqen (Dukes of Dixieland): That s amore 
(Dean Martin) Pacific coast high way (Bjrt Bacha- 
rach) Amore che verrai (lutto Iqlesias), Sunza parole 
(Luigi Tenco) I giardini di Kenslngton (Party Pravo) 
Re Cecconi (Raul Casadei) Venderò (Bennato), Cata- 
lania (Bert Kacmpfert). Nonostante tutto (Riccardo Coc- 
cante) Gultar booqie (Arthur Smith). My prayer (The 
Platters); Alley cat (The Champs) Fljo mio (I Vianella); 
Bambola (Luciano Rossi) Stranger» in'the night (Bert 
Kaempfsrt) Alligator |Amanda Lear); Born to Iosa (Ray 
Charles) l’Il te your friend (Dnmis Roussos); Ed io 
tra di voi (Charles Aznavour); La patrida (Le chitarre 
d A ex Vicente) Ancora tu (Lucio Batt• sti). Calipso 
(John Denver) Slmpathy (FranCk Pourcel): Come back 
' Liza (Harry Belafonte) Stupendo (Umberto Balsamo) 
1918 March (New Dixieland Sound); Btazll (Los Machu- 
cambos) Tu non porai capire (Nicola Di Ben): The 
maltese melody (Herb Alpert) 


1B/MERIDIANI E PARALLELI 

Samba de sausalito (Fausto Papettl): Nina se vuoi dor¬ 
mite (Landò Fior.m); Besame muchc (Ray Conntff), 
Never on sunday (Pano? Kolaxidis) Eulalia Torricelli 
(Claudio Villa) Una casa portugucsa (Amalia Rodri- 
guez) Du und du [Thomas Karel) Ho visto un re (Duo 
di Piadena) Mambo (ambo (Edmundo Roa) Island In 
thè sun IHarry Belafonte). Un fiume Bmaro (Iva Za- 
mcchi), Voqllo ridere (Gii Ventura) Porta Portese 
(C audio Bapttonl); Vienna, city of my dreams (Will 
Glahé) I. am... I... sald (Nell Diamond), Porta Ro¬ 
mana (Giorgio Gaber). Miss Magnolia Lee (Marcello 
Rosa) Ma... se glie penso (Gmo Paoli). Tous les gar- 
gons et les filles iFrangoise Hardy). Giramondo (Paul 
Casadei) Messicana (Umberto Ba samo) Giù la testa 
(Gii Ventura) Sotto e n' goppa (Napoli Centrale), Mon 
homme (Sidney Bechet); LUÌ Marlene (Marlene D.e- 
(rich) Cavaleiro do cavalo Imaculado (Jorpe Ben); The 
hukilau song (Alfred Apeka's) Alligator (Amanda Lear) 
Quando tu verrai (Nana Mouskoun); Le divorces (Paul 
Mauria)) lf you lovs me (Let me know) (Elvis Presley), 
El cumbanchero (The Chocolat's) I can’t stop lovlng 
you (Ray Charles) Tlco tico (Los Machucambos). Paris 
canaille (Tony Tomes) 

20/QUADERNO A QUADRETTI 

Alegher alegher (Roberto Colombo): Diesel (Eugenio 
Finardi), Un tranquillo festival pop di paura (Gianfran¬ 
co Manfredi): Rosso colore (Angelo Bettoli) Ho girato 
ancora (Gaudio Rocchi): Non basta la poesia (Gino 
D'Eliso); Celestion (Riccardo Zappa) Omaggio (Gros¬ 
so Autunno) Dles irse (Roberto De Simone) 'Na taz- 
zulella ’e calè (Pino Daniele): Canto allo scugnizzo 
(Eugenio Bennato e Carlo D'Angip), I was born to Uve 
thè blues - Highway dealer (Eric Bordoni. Diamond 
daga (David Bowie) Jean Jenie (David Bowie). Closet 
ohronicles (Kansas) No reply (Boxer) My baby gives 
it away (Peto Townshend 6 Ronme Lane); Mlnd eco* 
logy - Lady (Shaktl with John Me Laughlm); Midnlght 
rider (Gregq Allman) Teli it to thè devii (Marshall 
Tucker Band), My wheels wan't turn (Bachman Tu-ner 
Overdrive), Come and go blues (G r eog Attman Band): 
Theme from - Star treck » (Maynard Ferguson) Can we 
all come together (Bachman Turner Overdrtve) 


22-24 'MUSICA LEGGERA IN STEREOFONIA 
On Broadway (George Benson); E apro gli occhi 
(Brunello Tavemese): I* make no dlfference (The 
Band) Heaven (Gibson Brothers), Little criminale 
(Randy Newman); You’re tha ona that I want 
(John Travolta & Ollvie Newton-John), Re Salomo¬ 
ne (Gtt Opera); Theme from Big time (Smokey 
Robinson); Camminerò solo (Limousine); I needed 
you baby (Aretha Franklin); Musicexpres* (Super- 
max); Al Messico che vorrei (Christy); Bet on thè 
blues (John Denver); Cosmte dancer (Tom Van 
Duyne): Provincia (Drupi); Wlth a Little Luck 
(Wmps). You aro, you are (Cuttis Mayfield): 
Certo (Anna Rusticano); You (George Harnson). 
Cheree (Suicide); Sha la la (Kim & thè Cadttleca); 
Run baby run (Amanda Lear) Carme - (Enzo Carel¬ 
lo): Empty bed blues (Bette Mldler) Rocky maiale 
(I Gatti di Vicolo Miracoli); Ja t’aime... mol non 
plus (Serge Gamsbourg & Jane Blrkln) You’ve got 
a friend (Peter Piano) 













25 ottobre - — 

IV CANALE Auditorium 


6/MATTUTINO MUSICALE 

Ò Faure: Da Pélleas et Méhsande op 80 A. Gaorieli: 
Ricercare del secondo - tuono - I. Brahms-, do • L*e 
basi leder Walzer - op 82 dal n. 9 al n 16 F. Bridge: 
dalla Sonata per v<olonce lo e pianoforte Allegro ben 
moderato 11 movimento) L. Boccherini: Dal Quintetto 
*n re maggiore per chitarra, archi e nacchere Grave 
assai Fandango A. Dvorak: Da 10 Leggende per or¬ 
chestra op 59 n I in re minore (allegretto) n 2 
in sol maqgiore (molto moderato) 

7/INTERLUDIO 

F. Mendelssohn-Bnrtboldy : * Die scnone Malusine -, 
ouverture op 32 B. Bartòk: • Kossulh • poema sinfo 
mco op 2 C- Nielsen: Concerto op 5? per clarinetto 
e orchestra 

8/CONCERTO DI APERTURA 

Ch. Dleupart: Suite m la maggiore, per flauto e basso 
continuo V. Tomaschek. Fantasia m mi minore per 
armonica a bicchieri. M. Ravel: Quartetto m fa mag 
gì ore per archi 

9/ARCHIVIO DEL DISCO 

B. Bartòk; Sonate per due pianofort e pe r cuss one 
(Bela Bartòk e Odia Pasztory-Bartok, pff Harry 
Baker e Edwa>d Rubsan, percussione) 

9.-10 FILÒMUSICA 

P. I. Cialkowski: Capriccio gallano V. Bellini: 
Norma «Casta Diva* G. Verdi: Luisa Miller «Quan¬ 
do le sere al placido • H. Wolf: Serenata in sol mag¬ 
giore (Serenala italiana) R. Schumann: Mignon op. 79 
f. Schubert: Mignon und der Harfner op. 62 n. 1 H. 
Berlioz: da Aroldo in Italia, sinfonia op. 16 • Marcia 
dei pellegrini • N Paganini: Romanza in la minore 
per chitarra F. Liszt: Jeux d eaux à la villa d'Este. 
n 4 da Annees de pelermage R. Strauss: Da - Aus 
Italien - fantasia smfonice op 16 Voci popolari na¬ 
poletane 

11/LA MORTE DI S. GIUSEPPE 

Oratorio in due porti (Rev L Bettarim) 

Musica di G B Pergolesi 

(Rana Gan Falachi e Ma'la Luisa Zeri, sopr.i Luisa 
Discacciati, m.sopr.. Herbert Handt, ten Orch - A 
Scarlatti • di Napoli della RAl dir Luciano Beffarmi) 

12.45/CAPOLAVORI DEL ~9O0 

R. Srauss: Le metamorfos Studio per 23 strumenti 
solisti (Orch Fllarm di Berlino d-, Wilhelm Furt 
waengler) L. Daliapiccola Canti d| pr giorno (Orch 
Sinl. e Coro di Milano della RAI dir Giulio Bertoldi 

13,30/1L SOLISTA: VIOLONCELLISTA ANDRE 7 NÀ- 
VARRA 

i. S. Bach; Sonate n 2 m re maggiore (Cemb. Ruggero 
Gerlm) B. Martino: Duo per violino e violoncello 
(VI Joseph Suk) 

M? INTERMEZZO 

I, S. Bach: Sarabanda (trascrizione per chitarra dalla 
Suiste in mi minore per liuto) A. Dvorak- Romanza ih 
fa minore op. 11. per violino e orchestra 

14,20/UN DISCO PER VOI 

B. Bartòk; Concerto n. 2 per pianoforte e orchestra j: 
(Pf Rogò Pascal - Orchestra • London Symphony - dir. 
Walther Weller) (Disco Deccal 


14,55/LA SONATA BAROCCA 

M. Cazzali: Sonata a cinque per tromba, archi e con 
tinuo • La Bianchina - (Tr. Maurice André - Orch del 
Teatro Comunale d 1 Bologna dir. Tito Gotti) A. Stra¬ 
bella: Sonata in si bemolle maggiore per violino, vio¬ 
loncello e continuo (Angelo Ephrikian, vi.; Antonio Po- 
caterra ve. Benno Ferraris, cb Maria Isabella De 
Carli, org ) D. Buxtehude Sonata n fa minore per 4 
viole e contmuo (Compì. Strum. - Camerata Lutetien- 
sis -) J. i. Fux; Sonata a quattro per violino, cornetto, 
trombone, fagotto e organo (Compì - Concentus Mu- 
sicus - di Vienna dir Nikolaus Harnoncourt) 

MUSICA IN STEREOFONIA 

15,42/ANTOLOGIA SCHUBERTIANA 
Reminiscenze - atorlsm • musiche 

1817 Ouverture in do magqtore nello Stile 
Italiano op 170 (D. 501) (Orch Fllarm di Vien¬ 
na dir. Istvan Kertesz) 1816 Due Lieder 
• Der Kómg in Thule « op 5 n 5 su testo di Goe¬ 
the (D 367) (Christa Ludwig, msopr.. Irwin Gage. 
pf.) — 1817 « An die Musik - oo 88 n. 4 su testo 
di Schubert (D 547) (Dietricn Fischer-Dieskau, 
bar Gerald Moore. pf ) — 1817, Sonata in la mi¬ 
nore op 164 (D 537) (Pf Walter Klien) — 1817 
Trio in *' bemolle maggiore per archi ID. 581) (Sai 
vatore Accardo, vi.: Luigi Alberto Bianchi, v ia 
Radu Aidulescu. ve ) — 1816 • Erwartung • op. 116 
su testo di Schiller (D 159. op postuma) (Dietrich 
Ftscher-Dleskau, bar.; Gerald Moore, pf ) — 1817 
Due scherzi per pianoforte (D 593); n. 1 in si be¬ 
molle maggiora (Allegretto e trio) - n. 2 in re be¬ 
molle maggiore (Allegretto moderato e trio) (Pf 
Radu Lupuj — 1817: Otto danze tedesche (D 366) 
da • 17 Deutsche Tànze und Landler -, n 1 tn la 
maggiore n. 2 m la maggiore - n. 3 in la minore - 
n 4 in la m nora - n 5 m la minore - n. 6 In do 
maggiore - n 7 in mi bemolle maqgiore - n 8 in 
re bemolle maggiore (Pf Alberto Mozzati) 

Un programma di Lucia Sardi e Luigi Bellingardl 

17.30/STEREOFILOMUSICA 

I. Pachelbel: Ciaccona, in re minore (Org. Gian¬ 
franco Spinelli). F. Coupenn; Ordre XI, per clavi¬ 
cembalo (Clav Ralph K.rkpatrick). J. M. Leclair: 
Concerto in do maggiore op 7 n. 3 per flauto, ar¬ 
chi e cembalo (Fi. Eleine Scheeffsr - Orch. Smf. 
di Roma della RAI dir. Efrem Kurtz). G. Rossini: 


[ Sonata a quattro m re maggiore n 6 (• I Solist Ve- i 
neti - dir Claudio Sornione). M. A. Charpentier: | 
| La couronne de fleurs. pastorale per soli coro e or- I 
chestra su un poema aftribuito a Molière (Anna E 
Dorè. Maria Teresa Pedane e Dolores Perez, sopr.i; I 
Luisella Ciaffi e Èva Jakabfy, m.sopr.i, Carlo Fran- I 
zim, ten.. Plinio Clabassi. bs - Orch. Sinf e Coro j 
di Tonno della RAI dir Mario Rossi - M° del Co- ? 
ro Ruggero Maghimi 

19/LA SETTIMANA DI LEOS 1ANACEK 

I Settantamda . per Coro maschile - Testo su poemi I 
patriottici di Bezruc Petr (Coro dei Maestri Moravi d r. ■ 
Antonio lucapskyj — Quartetto n. 1 per archi (1923) [ 
Ispirato alla • Sonala a Kreutzer - di Tolstoi (Quar- : 
tetto Janacek) —- 1° Ottobre 1905 - Auf der Strasse - I 
(Pf Rudolf Flrkusny) — Danze di Laqhi. 6 danze per 
orchestra (Orch Filarm di Stato d' Brno dir Jin Wal- 
dhaus) 

20/ IL BALLETTO 

L. van Beethoven; Le creature di Prometeo, suite dal 
balletto op 43 (1613 - Coreografia di Salvatore Viga- j 
no) (Orch Smi. di Roma della RAI dir Wolfgang Sa- 
wallisch) C. Pugni: Pas de quatre (1845 - Coreografia 
di lules Perrot) (• London Symphony Orchestra • d i - 
Richard Bonynge) 

20,50/PER GRUPPI SRUMENTALI 

I P. Nardini: Trio m do maggiore, per flauto oboe e cem¬ 
balo (- Trio di M 'ano -) 

21/11 LIED IN MAHLER 

. G- Mahler; Das Klagende Lied Parte 2° Der Spiel- j 
i mann (Evelyn Leai, sopr . Grece Hoffman. m.sopr 

I Stuart Burrows ten - Orch e Coro • London Sympho¬ 
ny * dir. Pierre Boulez - del Coro Arthur Oldham) 

21 30/CONCERTO SINFONICO DIRETTO DA GUIDO 
CANTELLI 

I C. Debussy: Le Martyre de Saint Sèbastion, Frammenti 
sinfonici M. Ravel: Dapnms et Chloe, seconda suite. 

■ P. H ndemlth: Mathl9 der Maler. sinfonia (Orch Sinf 
jj di Roma della RAI) 

I 22.30/ROMANZE CELEBRI 

W. A Mozart: Il ratto da serraglio - Konstanze dich 
wiederzuschen -. V. Bellini: Norma - Ite sul colle o 
Dru'di • G. Rossini: Il barbiere di Siv.glui. - Conto 
un cor -. G. Meyerbeer; Dmorah. • Ombre legere * j 
G. Verdi: Falstaff ■ Ehi, taverniere, mondo ladro • 

23-24 A NOTTE ALTA 

F. J. Haydn: Dalla S nfoma m sol maggiore n. 94 - La 
sorpresa •: 1° movimento F. Liszt: Rapsodia spegno a 
per pianoforte e orchestra (trascrizione d> F Busom) 

P. |. Ciaikowski: Notlurno in do diesis m nore per vio¬ 
loncello e pianoforte. R. Wagner: Die Me'Stersmger 1 
von Nurnberg, preludio atto III E. Granados: Danza I 
spagnola • Zambra - R. Strauss: dall opera Intermezzo- 
li Interludio Sogni al caminetto I. Berlin: Ninna 
nanna russa (orchesti di A Casella) 


V CANALE Musica leggera 


8/CONCERTO A MODO MIO 

Interstellar overdrive IPmk Floyd) La bottega di Duilio 
(Agorà) Rain song (Led Zeppelin) Quasar (Finardi); 
Can’t be long now... (Caravan); R.I.P. (Banco Mutuo 
Soccorso) Gerontocrazia (Area) 

9/DA UN CAPO ALL'ALTRO DEL~MONDO _ 

Dancing queen (The Lovelets): Warm ways (Fleetwood 
Mac). Magìc's In thè air (Ester Phillips) Happy being 
lonely (The Ch'-Lites) You don't have to be a star 

(To be in my show) (Marilyn McCoo o B'Hy Davis jr ): 
Streets of glory (Francis Kuipers e Dario Toccaceli); 
(L’) Isola di Robinson (Guido e Maurizio De Angelis), 
Pajaso (Il Guardiano del Faro); (Hey) Jo (Fiatelll La 
Bionda) Assurdo (Patty Pravo) Amarsi un po’ (Lucio 
Battisti): Amore bianco (Rosanna Fratello) Festa (W 
Rizzati e A Saitto) Barbara (Yves Montand); Je serai 
là (Veromque Sansoni Africa (L'éte indien) (Franck 
Pourcel) Petite fleur (Originai Lambro Jazz Band); 
Buckaroo (Leo Kottke) King Kong love theme (The 
Lovelets) 

10/CRESCENDO IN"MUSICA 

Forse sto capenno (Napoli Centrale), Da niente a nien¬ 
te (H Pagani) Alone again (S Bassey); Per non mo¬ 
rire (R Soffici). Lugano addio (I. Graziami; The fuse 
(). Browne): Joy Inside my tears (S Wonder) Non è nel 
cuore (Finardi} l’m thè Walrus (L. Sayer); Hook thè 
hook (E Virgili); Black is black (Cerrone); Full speed 
ahead (Tata vaga); Rockarla (Electric Light Orchestia), 
When I fall in love (Miles Davis) 

1 t/l RE 

As tears go by (Pat Boone) Vita mia (Renato Caroso- 
nel Smlle (Nat - K ng » Cole) E la è Cancca (loSo 
Gilberto). Do I love you (Engelbert Humperdlnck); 
Green green grass of home (Tom Jones) Hello sunv 
mertime (Bobby Goldsboro), Only yesterday fCarpen- 
ters). Of you wouldn't be my lady (Ray Charles) Ton. 
neral (Dalida). Nathalie (Gilbert Becaud); Torna a 
Surriento (Michel Legrand) Dribbling (Bruno Martino); 
Beautiful Delilah (Chuck Berry); Farewell (Harry Be- 
lafonte) Danza delle ore (Léonard Bernstem) An der 
«chònen blauen Donau (Stanley Black) 

12/SCELTI PER VOI 

Da lunedi (San Francisco): Più (Ornel a Vanoni); E 
invece con te (Daniela Davoli); Ami ancora Elisa (Lu¬ 
cio Battisti) Our love concerto (Rice and Beans Or¬ 
chestra); She's pone lAmenca); Couldnt get it rlght 
(Climax Blues Band) Song from thè wood (Jethro 
Tuli); Canzone del guerriero cieco (Massimo Bubole). 


Velasquez (Roberto Vecchioni). Madame IRenato Zero), 
Our lady of sorrow (Bread) Somebody to love (Queen); 
Hard luck woman (Kiss) 



13/i CANTAUTORI 

Basta (Miro) Tutto è finito (Enzo Draahl) Sogni di un 
vecchio ragazzo (Andrea Antonelli); Vedrai che poi 
(Piersalis): Ca calore (Pino Daniele): Comunque sia 
(Anse mo Genovese), La tua malizia IRenato Brioscht). 
Non e amore (Guho Di Dio): 27 luglio (Paolo Fresca- 1 
ra) L'uomo del sud [Alvaro Guglielmi); Ora di tornare 
(C'co), Abbi pietà di me (Roberto Campo) Adesso io 
(Franco Manno) E poi st’amore matto (Andrea Zar 
nllo) Siciliano (Sa vatore Trlmarchi): Il tuo sorriso 
(Francesco Florio) Si viaggiare (Luco Battisti) 


14/TUTTO 1AZZ 

E’s fiat ah's fiat too (Chariie Mingus) For adulti only 

(Miles Davis) Indlan crakle song ILouis Armstrong), 
Sonatina in jazz (Gianni Basso), Go-go (Chet Baker) l 
Bird food (Ornette Co emani, Magenta haze (Duke 1 
Ellmpton) Mercy, merey. mercy (Count Basic) Clan 
(Basso Valdambrmi) Air mail special (L'one. Hamp- 
ton) Blues for smedley (Terry Clark) All of me (Le 
Ster Young) Alone (Sarah Vaughan): Seventeen - Mìle , 
drive (Gerry Mulligan) 

15/cocktaiiTmusicale 1 

Adieu Jacqueline (Alberto Fiumara), Sunny (Boney M ): 
Soli noi (Aries) O K. (Ju le Covmgton Charlotte 
Cornewell Rulaleska - lones Davies). Bilboa dance 
(Sweet Dance), Love song (Chrysban) Sunshlne day 
(Os'bisa) Hit and run (Loieatta Holloway) Lady bump 
(Penny McLean) I may be too young (Suzi Quatro). 
L'angelo azzurro (Umberto Balsamo) I llke it (The 
Players Association); Uptown festival (parte I) (Shala 
mar) Serenità (Renato Pare!) Oh l'amour (Giorgio); 
Cover girl IBarnabs) 


16/MERIDIANI E PARALLELI 

A fifth of Beethoven (Walter Murphy) Oh happy day 

(Etìwin Hawkms Smgers) Mocking byrd (Carly S 1 
mon & James Taylor). Nights on Broadway (The Bue i 
Geesl; Let's do it righi (The Comrrodores). Weve f 
only just begun (The Carpemers); 25 or 6 to 4 (Boote I 
Rendo ph) Soul man (Sam & Dave). Arlecchino gitana 
(Frank Hunter) Take my hand (Staple Smgers) Tom 
Dooley (Jagqy s Jazz Band) Solace (Bovisa New Or 
leans Jazz Band) Emot ons (Brenda Lee) Oye corro 
va (Tito Puente) Liza (Oscar Peterson); Desafincdo 
(Jula De Palma) Love to fave you baby (Brenda , 
Taylor) Barrei house shase down [Keith Cmerson). ] 

Slenteme (Alan Sorrento Brazillan love sonq (Love . 
Unlimited). Open your eyes you can fly (Flora Purin). I 
Don't get around much anymore (Armstrong Ellinqton), I 
Costantinople (Bonnie Carter & Dizzie G*l espie); So- 
mething spiritual (Mahavishnu lohn 5 Me Laughlin) 
Kaba's blues (Lionel Hampton) The hustle (The Sani 
son Band) Wirlwinds (Eunur Deodatol The girl from , 
Ipanema (Star Gel” & Joào Gilberto) More (Riz Orlo | 
lam) 


18/INTERVALLO 

When love... (Adriano Celentano), A chi (Fausto Len¬ 
ii) You are thè sunshine o! my life (Sacha Distei & 
Brigitte Bardol) L'ultimo mohicano (Gianfranco Man 
(redi) Love hurts (lennìfer Warnes): Poesia (Riccardo 
Cocciante) Clalr (Gilbert O Sullivan), It ecstasy when 
you lay down next tome (Barry White): Rubjr tuesday 
(The Ro’linq Stones): Buonanotte fiorellino (Francesco 
De Gregori), Michèle (Gérard Lénorman) Com'erl 
bella (Piero Aloise) The windmills of your minds (Mi¬ 
chel Léarand) L'erba selvaggia (Herbert Pagani) Night 
and day (Frank Sinaha): Penna a sfera (Antonello Ven 
ditti) Rockollection (Laurent Vou'by). It's so easy 
(Linda Ronstadt) Moonlight serenade (New Ven- 
tures) Genova per noi (Bruno Lauzi): Bella da morire 
(Homo Sapiens) We can't hide it anvmore (Larry San- 
tos) Fantasia (Gianna Nannini) Feel like makin’ love 
(Paul Mauriat). La pillola sul camion (Michele Russo) 
Mandy (Barry Manilow); Solo (Claudio Baghoni) La 
ragazza fa ta ta ta (Miche Polnareff): Angela (Fausto 
PapettO CmdereMa (Dan.el lackson Explosion), Lulla^y 
of bird land (Sarah Vauqhan). Street talk (B C Gene 
retion): Theme from • Star wars - (Meco) 


20/SCACCO MATTO 

On thè very first day of thè year (Bina Crosby) My 
way (Elvis Presiey); Déslrée (Neil Diamond); Rocky 
hot club (Peter Frampton), Kick it out (Heart) A 
thousand knives (Ted Nugent) Turn to stone (Electric 
Lioht Orchestra) Rockin' all over thè world (Stalus 
Quo) Lady down Sally (Eric Clapton), Slip slidin’ away 
(Paul Simon); I love you (Donna Summerl; La pulce 
d'acqua (Angelo Branduardi); Born to loose (Heart- 
breakers) l'rn blowin’ away (Joan Baez) Say It am t 
to Joe (Roqer Daltrey); Why do lovers break each 
other's hearth? (Hall 4 Oates) I can see clearly now 
(Ray Char es) A'fetto (Eugenio Finardl) Mi vendo (Re¬ 
nalo Zero): Dance a little bit closer (Charc S The Sal- 
soul Orchestra) Sweet Gene Vincent (lan Dury), Dejà 
vu [Crosby 4 Nash); Ho girato ancora (Claudio Roc¬ 
chi) Bluebird (Robm Trower): Heartbreaker (Strawbs). 
Aja (Steely Dan); idiot wind (Bob Dylan), Night move» 
(Bob Seeger) 

22-24/MUSICA LEGGERA IN STEREOFONIA 
Un ragazzo d’argento (I Goblin); « H » friend , 

(Black Devili; Let it be (Franck Pourcel); Cali¬ 
fornia (Toby Beau); Pelò (Herbie Mann); Neon tight» 
(Kraftwerk) Il capolavoro (Roberto Vecchioni), El 
barrio (Billy Cobham); Questo amore (Ricchi e Po¬ 
veri); Plaything (Fotomaker); Grease (Frankie Val¬ 
li); A mano a mano (Recardo Cocciante); I like 
girl (Fatback) The house of thè rising sun - Reve- 
lacion suite (Rcvelacion); Theme from « New York 
New York . (Gd Ventura) Darling, that's me (Judy 
Cheeks). Nessun dolor» (Lucio Battisti); You keep 
me hangin’ on (Rod Stewart); Indagine (Ennio Mor- 
ricone); Dance with me (Celena Duncari); Summer 
in thè night (Antonella Lualdi) 















IV CANALE Auditorium 


-- I 


26 ottobre 


«/MATTUTINO MUSICALE 

W Byrd The leaves be qreen Su una canzona popo 

lare I. Pizzetti: - Danza della povertà a dell amore 8 
perfetto - dalle musiche di scena per • La pianella •- » 
L. vari Beethoven: Dal Settimlno In mi bemolle mag¬ 
giore op. 2u per clarinetto corno, fagotto, violino, vio- j 
la violoncello, oboe - Adagio - Allegro con brio » , 
ni movimento) F. Poulenc: Dalla Sonata per flauto e | 
pianoforte. L. Delibes: Da - Sylvia - suite dal balletto 
Les Chasseresses Intermezzo et Valse lente B. 
Bartók: Da - Scene di villaggio - per voci femminili e 
strumenti. C. M. von Weber: Dal Concerto in fa mag¬ 
giore per fagotto e orchestra op 75_ 

7/INTERLUDIO _ _ . 

W. Lutoslawski: Concerto per orchestra. S. Hachma- 
ninov: Concerto n. 1 In fa diesis minore op. I per 
pianoforte e orchestra __ 

^CONCERTO “D l'APERTU R A 

C. M. von Weber: Quartetto in si bemolle maggiore 
op. 3. per violino, viola, violoncello e pianoforte - Gran 
Quaiucr H. Wo!f: 3 Creder da - Spamschea L eder 
buch - S. Rachmaninov: Sei moment musical, op 16, 

pet pifcnoforto __ 

9/PRESENZA RELIGIOSA - NELLA MUSICA 
A. Stradella: Pietà Siqnor Aria da chiesa F. J. 
Haydn; Te Deuin, m do maggiore F. Poti.enc: Litamés 
à la Vieroe Noi re per coro femminile e ergano. A. We 
bern: Cantata II per soprano barit ono, coro e orchestra 

9,40 fTlomusica 

G. B. Luily: Bruits de trompeltes. J. P. Rameau: Tam- 
bour ns h. J, .-taydn: Quintetto po st-ument a f ato 
L. Cherubini: Studio in fa maggiore n. 2 per corno 
da caccia e archi. V. Bellini: 1 Puritane Suoni la 
tromba. G. Donizetti: Sonata per flauto e pianoforte, 

A. Adam: Cantlque de Noél. J. Massenet: Fantasia per 

violoncello e orchestra _ 

Ti/INTERMEZZO 

F. J. Hsydn: Smfon a n 4 in re maggiore W A. Mo¬ 
zart: Concento in la maggiore K. 414 per pianoforte e , 

orchestra __ 

!T735/RITRATTÒ~D’AUTORE: SAMUEL BARBER (1910) 

The School .or Scandal, ouveriure (per la com 
meda omonima di Richard Br.nsiy Shendan) — 
Dover Beach op. 3 per voce quartetto d'archi su testo 
poetico d' Mattic.v Arno d — Concedo op 14 per 
vio mo q orche: t a — Medea Suite dal balletto op 2 j 

12,45/IL. DISCO IN VETRINA 

A. Dvorak: Otto Danze slave op. 46 (Orch. Filarmonica 

Ceca d- Vac v Neu-tann) tD sCC i i inkenl _ 

13.30/E7 ELGAR 

Concerto in rm minore per voloncul o e orch. op 85 
(Sol PejIo Casals - Orch Sin' de la BBC dir. Adrian 
j Boult) _ __ 

14/ANTOLOGIA DI INTERPRETI 

PF. RUDOLF SERKIN W. A. Mozart: Concerto In si 
bemolle maggiore K. 449 per pianoforte e orchestra 
(Orch. Sinf. Columbia dir Alexander Schneider), QUAR¬ 
TETTO BENTHIEN G. Donizetti: Quartetto n. 1 in mi 
bemolle maqg.o.e CLARINETTISTA GIUSEPPE GARBA- 
RINO FIANÌSTA SERGIO LORENZI F. Mendelssohn 
Bartholdy- Sonala in mi bemolle maggiore per clarinetto 
e pianoforte. D RETTORE ANDRE CL'JYTENS R. Schu- 
mann: Manfred. ouverture op. 115 (Orch, Filarm di 

Berlino ___ 

15.05/LA CASA DELLE TRE RAGAZZE 
Selezione dall'operetta 

Musica di H. Bzrté (su melodie d F Schubertl 
Lucia Barbero. Teresa Pavese, sopr.i: Carlo Pierangelt, 
i Armando Sorbara ten i con Rita Marchiai e Sante 
1 Andreoli - Orch Cetra e Coro dir Cesare Gallino 


Christian Ferras - Orch. della Società del Concerti 
dal Conservatorio, di Parigi dir André Vandernoot). 
C. Debussy: La plus que lente [Pf Alexia Weis- 
senberg). 6. Ives: Decoration Day. n. 2 do - Ho- 
lidays » (Orch, Fllarm. di Los Angeles - Zubin 
Mehta) _ 


19/LA SETTIMANA DI LEOS iANACEK 
Diario di uno scomparso - per tenore, mezzosoprano 
pianoforte e 3 voci femminili (Robert Tear, ten.: Eli¬ 
sabeth Baindndqe. m soor Phl ip Ledgor pf : Elisabeth 
Gale, sopr ; Rosanne Creddield, m.sopr Mar|one 
Biqoer. contr.) — S'nfometta op 60 (Orch Sinfonica 

di Chicago dir. Seiji Ozawa)_ 

20/COMPOSITORr DÉlT'900 

V. Tosatti: Divertimento per orchestra da camera (Orch 
Alessandro Scarlatti di Napoli della RAI dir. Franco Ca¬ 
racciolo). H. Sauguet: Melodia concertante in do minore 
per violoncello e orchestra (Sol. Mstislav Rostro povich - 
Orch. Slnf di Radio Mosca dir. l'Autore) 
20457CORALITÀ' 

M. Marazzoni: Alma Redemptorls Mater per doppio co¬ 
ro a sei e quattro voci e strumenti (rev's. di P M 
Capponi). M. Barberini (detto Lupus) In honorem Lu¬ 
cani, madrigale (In onore della città di Lug ano) _ 

___________ 

A. Martin y Cole: Quattro piezaz de clarines lAdolph 
Scherbaum tr. Wilhelm Krumbach. orq ) J. N. Hum- 
mel: Concerto per tromoa e orchestra (Sol. Maurice 
André Orch dei Filarmonici di Berlino dir. Herbert 

von Karaian) _ 

21.30, FUORI REPERTORIO 

G. Rossini: Il turco in Italia: Sinfonia G. Donizetti: 
Lucrezia Borgia • Com è bellol Quale incanto • G 
Verdi: I Masnadieri - O mio castel paterno * C. Gou- 
r.od: Mirella: - Saintes martyres du cie| - A. Poe- 

chielll I. fiqiiuol - Tenda natal • _ 

22.1C/MUSICA ALL'APERTO 

R. Bir.ge: Cornet carrllon V. Vannuzzi: Burlesca A. 

di Miniello: Marcia di festa 

22.30/1 L PIANOFORTE Di MUZIO CLEMENTI 

Sonata m fa diesis minore op 25 n 5 (Sol Lamar 

Crowson) — Sonata in 90l minore op 34 n 2 (Sol 

Vladimir Horowitz) 

23-7.4/A NOTTE ALTA 

L. van Beethoven: La consacrazione della casa. Ouver¬ 
ture. W. A. Mozart: Rondo m mi bemolle maggiore 
per corro e orchestra K 371 F. Chopin: Scherzo in 
do diesis minore. A. Dvorak: Dal Sestetto m la mag 
giore per archi II movimento Dumka ). Brahms: Dal 
Concerto per vio'mo e orchestra in re maggiore op 7? 
Finale Allegro qiocoso F. Sor: Tema con variazioni, 
per chitarra E. Grieg: Dalla Suite lirica Marcia dei 
nam E. Elgar: Chanson de nuit. F. Chopin: Preludio 
in si minore n 6 op 28 


V CANALE Musica leggera 


8/CONCERTO A MODO MIO 

Gente di Fiumara [M, Redano): I not for you (B Dy 
lan). I found an angel (Mitchell), Little bombarder (D 

Bowie) Old piper (Me Peake Family), Little darling 
(W. Guthrie); Love me do (Beatles) It’s too late to S 
change (Sayer). Per una chitarra (Cotena): Per una lira 
(L Battisti); Jolie (A Kooper); Per un amico (Premiata 
Forneria Marconi): The joker (Sergio Mendes IL Bra 
sii 66); Lazy (Deep Purple) Per un'ora d'amore (Maha 
Bazar), Michael (Lollt): Delilah (Orchestra Mantovani), 
This is your song (Don Goodwm) 

| 9/DA UN CAPO ALL'ALTRO DEL MONDO 

Cavalcata solare (parte II) (Agorà) Sukiyaki (Ka, Win- 
dinq); Hiroshima (Todd Rundgren) Ancestral ceremony 
(Kool and The Gang): Long long time (Ima Turner); 

A little rìch girl (Mike Wmter): Watch out for thè 
midnight dancer (Bix); Caledonia (Robin Trower); 
Island queen (Alan Sorrenti): Impazzire ti faro (Mar¬ 
cella): Canta di più (Silvio Testi) Passione (Iva Za 
nicchi): Tarantella (Federico Troiani) Minor waltz (lan 
Huydts); Rock’n’ roll doctor (Black Sabbath) 

10/CRESCENDO IN MUSICA 


MÙSICA IN STEREOFONIA 

15,42/ANTOLOGIA SCHUBERTIANA 
Reminiscenze • aforismi musiche 

1816 Be.traq zur funfzigja-mgen lubolteier 
dea Herrn Salle-i cantata per due tenori, 
basso e p anoforte «u testo di Schubert ID 

M^nnn^^ tr r B *Gunhe* , Theurina) —*Tie • Her ! T'aspetterò (B Martino) Oh Bess, where is my Be«s? 

fens^e°er. su C t«tf dV Goethe - Wer a,eh der ] (R Charles), Quando ti amo (G. Pool.) Dimmi almeno 

Emlamkeit «fg.bt -D 478 /b) - - An d, Turen w.ll r se (O Vanom); The eegle and thè ovvi IWa dmanl; 

( i d 3 rr 

D n' m^em b o 8 de I S» » 


568) (Pf Walter Klien) — 1818: Tre sonetti del 
Petrarca (D 628 629-630) -Apollo, lebet noch - (tra- 
duzlone di Schlegel) - - Allein. nachden Klich • 
ft adjzlone d' Seìleqe) - -Njnmehr da Himme 
Erde - (traduzione di Gries) ((Dietrich Fischer Dìe- 
skau, bar ; Gerald Moore. pf.) —1818 Rondò in re 
maggiore op. 138 (- Notre amltié est invaiatale *). 
per due pianoforti (D. 608] (Duo pff Paul Badura 
Skoda-Joerg Demus) — 1817: Sonata in la maggiore 
op. 162 per violino e pianoforte (D. 574) (Henryk 
Szeryng, vi.; Ingrid Haebler, pf.) 

Un prcqramme di Lucia Sardi e Luigi Bellingardi 

T7T30/STEREOFILOMUSICA 

G. P- Telemann: Suite in mi bemolle maggiore, 
por archi e continuo - La Ly a • (Clav Gustav 
Leonhardt Orchestra - Concerto Amsterdam - 
dir Franz Brugqen). F. ). Haydn: Salve Regina 
m sol minore per soli, coro 0 orchestra 
(Ursula Buckel, sopr.: Maureen Lehane, contr.; 
Richard van Vrooman, ten.; Eduard Woilltz, bs. - 
- Collegium Aureum - e - Tòlzer Knabenchor - - 
Rolf Reinhardt). J. S. Bach: Fuga In si bemolle 
maggiore (Clav. Zuzana Ruzlckova). W. A. Mozart: 
Concerto n. 5 In la maggiore per violino e orche¬ 
stra K. 219 - Turklah - (Cadenze di Joachim) (VI. 


Mayall). — - — - - 

thè madness (Undisputed Truth): Long tram runnin 
(Doobie Brothers): Louise (André Carr) 


11/1 RE 

Tramonto (Gii Ventura) Superstltlon (Oumcy JonesJ: 
Rockin' all over thè world (John Fogerty) Concerto 
per piano e orchestra in fa magg. (Waldo De Los 
Rios) A. R. (Roberto Vecchioni); Salviamo il salva¬ 
bile (Edoardo Bennato); Walk on thè wild side (Lou 
Read): O pezlnho (Amaha Rodriguez), In thè mood 
(Tea Heath); Brand new band (John Mayall), Caldonia 
(Van Morrison and The Caldoma Soul Express); Cere- 
ful wlth that axe Eumene (Pink Floyd). Senza discutere 
(I Nomadi). Love song: thè freak (Arturo Mantovani) 
Vagabondo della verità (Peppino Gagliardi) Got to get 
you into my tifa (The Beatles). I believe (Art G arfunkel) 

12/SCELTI PER - VOI „ „ 

Amor ritornerò (Le Piccole Ore); Soli (Lucio Battisti): 
Prisoner (F ili La Bionda): Se fosse vostro padre (Pino 
Donaqqio) Da solo (Renzo D'Angelo). Poincians (The 
song of thè trae) (Manhattan Transfer); Jennifer (Bull 
doq) My Usa (Bay City Rollerei, The year of thè cat 
(Al Stewart); Tonlght (Elton John) Guabi, Guabi (Ario 
Guthrie) Gonna fly now (Theme *rom - Rocky -) (May¬ 
nard Ferguson) Magic flight (Space); (The) Wind and I 
(George Benson) 


13/1 CANTAUTORI 

Aria pulita (Luciano Rossi); Non si può morire dentro 
(Gianm Bella); Angela (Umberto Tozzi). Cogli la mia 
rosa d'amore (Rino Gaetano); Atlantide (Francesco De 
Gregori); Una stupida e lurida storia d'amore (Anto¬ 
nello Vendimi; Le tue ali (Mario Lavezzi), Pane quoti¬ 
diano (Alberto Camerini). Datemi della musica (AndreB 
Minqardi): Napoli muore (Francesco Calabrese) 500 blu 
(Vito Paradiso). Un uomo da buttare via (Claudio Mat¬ 
tone): Uomo solo (Giovanni Pogg’a'i) Di avventura In 
avventura (Andrea Lo Vecchio): E mia madre (Cico); 

Senza paro le (Luciano Rossi) _ 

14/TUTTO IAZZ 

Caravan (Oscar Peterson) Blrk's Works' (D*zzy Gii - 
lespie) Louise (Lionel Hampton) Vlbraphone blues 
(Benny Goodman): Exactly llke you (Oscar Peterson e 
Count Basie) Played twlce (Thelonious Monk); I bear 
music (Ei a Fitzgerald). Guy's got to go (Christian 
Charlie) Becominq (Lenme Tristano) Seven eleven 
(Gene Ammons) Bugie cali rag (The New Orleans 
Rhythm Kings) Stop! luckl and listen. sinner )lm 
Whiyney (Charlie Mmqus) 

IS/COCKTAIL MUSICALE 

Love me baby (S, B. Devotion): Monkey Island (Geile), 
La felicità (Carlo Russo): Rock on (Hunter), When I 
need you (Leo Sayer): Arrested for drivlng while blind 
(ZZ Top); Vedrai vedrai (Luigi Tenco) A meno che... 
(Leano Morelli) Love hurts (Nazareth) Flve hundred 
mlles (Little Oak) L’angelo azzurro (Umberto Balsa 
mo), George Baker selectlon (Beautiful Rose): Night and 
day (Frank SmatraJ, Shut out (Paul Jabara) Avevamo 
la stessa età (Anqelo Basile): January? Fe-ruary (Ivan 
des Steetband) 

18/COLONNA CONTINUA 

Farewell Angelina (Joan Baez). Mr. Tambourine man 

(Bob Dylanl Mr*. Robinson (S'mon & Garfunkel); 
Father and son (Cat Stevens) Lomon three (Pete. Paul . 
4 Mary) Hey Jude IBeat es) Confessioni di un malan¬ 
drino (A Branduardi); Lucie (C Aznavour); Se stasera 
sono qui (L. Tenco): Il cielo in una 3tanza (G Paoli): 
Only you (The Platter9) Summertime (Janis loplin), 
Bill's blues (Woody Herman) Tiger rag (Roma Now 
Orleans Jazz Band) The pusher (Steppenwolf) Sou¬ 
thern man (N Young). Hesitation blues (Hot Tuna); 
Crown of creation (Jefferson Airplam); Love lovely love 
(Jefferson Starship) Pure gold (Rlngo Starr) Slngln' In 
thè rain (The Plattere); RainC'O e mosca (Nuova Com¬ 
pagnia di Canto Popolare). Dove sta Za zà (Gabriella 
Ferri); Mia marna veul ch'i fila (Fausto Amodei): 

4-3-1943 (L. Dalla) More feel me (Genesis) Mellow 

yellow (Herbie Msnn) Dad weather (Poco). Easy now 
(E Clapton) Lady lane (Rolhng Stonasi Emozioni 

(Luco Battisti) Giù la testa (E Morricone) 

18/INVÌTG ALLA MUSICA ~ 

From Scotland wlth love (Plaid Pops): Scommettiamo? 
(Le Piccole Ore). Il rock non muore mai (Vittorio Ma 
rmo) Sorry. l'm a lady (Baccarà); Terror on thè dance 
floor (Dracula and Co ); The bull (Mike Thèodore): 

La pulce d acqua (Anqelo Branduardi) 'Na tazzulella 
'e cafè (Pino Daniele): Theme from - Black Llght - 
(B ack Lipht), Lay down Sally (Eric Clapton) Slngln' 
in thè raln (Sheila B Devotion); Baby, baby 
(The Vibratore) Por el amor de una mu|er (Julio Igle- 
gias): Donna, donna, donna (Èva, Èva Èva); Rosa d'ar- 

E ento, rosa d'amore (F. Vetere G. Barra .V. Villani), 
a ragazza del piano di sopra (Toto Torquati); Out of 
thè ghetto (Isaac Hayea), Q°®°n of Chinatown (Amanda 
Lear) E sei cosi bella (Ivan Graziami; Home run king 
(Gene Clark) Primavera (Riccardo Cocciante). La pil¬ 
lola sul camion (Miche e Russo) Get your boom boom 
around thè room (Pamplemousse) Thunder in my heart 
(Leo Sayer); La storia (I Nomadi), lo e te (Adelmo 
Ferrari), Your song (Elton John) Cruisin' with thè Ioni 
(Pratt 4 McClain) Cosa farai di me? (Genova * Stef- 
fan); Soul limbo (Booker T Jones). Proud Mary (Cree 
dance Cleawater Reviva ) 

20/QUADERNO A QUADRETTI 

Who do you think you are? (Gentle Gtant): Keep on 
ridin’ (Unah Heep); Rhythmatlsm (Herbie Mann) On 
thè bordar (Al Stewart) Alba corallo (Renato Pareti): 
La radio suona (Eric Charden): Cuando calienta el sol 
(Los Machucambos) Evaryman (Doublé Exposure); Ja 
ja allegria (Raoul Casadei) Lugano addio (Ivan Gra¬ 
ziami Love is thè answer (Cerrone) Rough mix (Town- 
shend Lane): Bellissimo (Gepv 4 Gepy) T’aspetterò 
(Bruno Martino): Mulher brasileira (Benito Di Paula) 
Moon Trek (Mike Theodore); Il vero amore (Andrea 
Zarrillo) Munasterlo 'e Santa Chiara (Il Mosaico): 
We're so hot (Sun); I want to live (John Denver) First 
llght (Carnei) Napule è (Pino Damele) Barista (G,or- 
qio Bettinelli) Master Booty (Fatback Band); Front 
page news (Wtshbone Ash). Tema di Adriana (Fausto 
Panetti) Giù per queste strade (Maurizio Picco i): 
Around and around (38 Special) Non dimenticar 
(Christian); God save thè queen iSex Pistola), Wel¬ 
come to my world (Elvis Presley), Run to me (Bee 
Geos) 


22-24/MUSICA LEGGERA IN STEREOFONIA 
Bella come me non hai avuto nessuna (Le Sorelle 
Bandiera): Got to have loving (Don Ray). Giù la 
testa (Ennio Morricone). I |ust live (Derma Rous- 
gos), Lady Freud (Loredana Farnese): Se un giorno 
non mi amassi più (Leano Morelli): I wouldn't giva 
you up (Goldie Alexander) Un orsacchiotto (Homo 
Sapiens): Dancing queen (Carol Douglas): Enigma 
(Amanda Lear) Make me feel alright (Luisa Fer- 
nandez), Week end (Darlo Baldan Bembo); Let 
them dance (D C. Larue); Music drives me crazy 
(Ganymed) Cosa dire di noi due (Walter Forni); 
How wonderful to know (B & C Limited); Re*t3 
co' Cocchi chiusi (La Bottega del' Arte) FHnstone 
boy (Elton John). Non mi (asctare (Gli Ventura); 
Love dance (Playmate); La meno (Luciano Rosai). 
I va had enough (Wmqs) Master of love (Preda 
Payne): We as love (George Benson) Coney Island 
baby (Lou Reed) 








27 ottobre 


IV CANALE Auditorium 


8/MATTUTINO MUSICALE 

D Buxtehude: Canzonetta in do maggiore per organo 
A. Dvorak: • Miniatura » per due violini e viola K. D. 
voifDittersdorl: Dal Concerto >n la maqQiore per cem 
baio e orchestra Larghetto Rondo C. Monteverdl: 
■ Ecco mormorar Tonde - Madrigale E. Lato: Rhap 
sedia Njrvogienne D. Mllhoud: Scaramouche, suite 
per due pianoforti A. Corellì: Concerto in re maggiore 
per trombe e orchestra M. Ravel: Fanfare da • L'even 
tail de Geanne - _ 


7/INTERLUOIO 

G. Piarne: Sonata op. 36 per flauto e pianoforte F. 
Schmidt: A' contre-voix A. Borodin: Quintetto in do 
minore per pianoforte e quartetto d 8rcbl 


8/CONCERTO DI APERTURA 

L. Boccherini: Sinfonia n. 4 m re minore op 12. A. 
Casella: Scarlartlana, divertimento su musiche di Do¬ 
menico Scarlatti I. Strawinsky: Fuochi d artificio op. 4 
Scherzo a la russa _ 


9/CONCERTO DA CAMERA 

1 Brahms: Quartetto n 1 in sol minore op 25 per 
p snotoite e areni (Arthur Hubir.stem, pf John Dailey 
vi.. Miobael Tree v a; David Soyer. ve I_ 


9.40/FILOMUSICA 

G Gabrieli: Intonazioni undecimi toni per organo I 
lubilnte Deo. mottetto a 8 parti per due cori, G. To¬ 
relli: Concerto - a due cori • per due trombe, due oboi | 
e archi J. S Bach: Concerto in re minoro per tre eia- j 
vicemball. archi e basso continuo (BWV 1063). W. A. 
Mozart: Dal càncerto in fa maggiore K 242 per piano¬ 
forti e orchestia Rondò A. Stradali»: Cantata - Den¬ 
tro bagno fumante • per baritono e basso continuo 
T A Arne: Cantata - Fair Caelia -. I. Strawinsky: A 
Sermon. a Narrative and a Prayer 

11/SANCTA SUSANNA CF 21 

Opera in un atto. Testo di Hermann Uhtich (da August 
Stramm) Musica di P. Hlndemith 
Susanna Marjorie Wnght : K ementina Regine Sarfaty: 
Una vecchia monaca Maria Minetto: Una domestica 
Gianna Logue. Un servitore Mario Lombardmi (Orch 
Sin! e Coro di Tonno della RAI dir Marcello Panni • 
M» del Co'o Ruggero Maghimi 


11.30/LE QUATTRO STAGIONI 

A. Vivaldi: Quattro concerti da - Il cimento dellar- 
mori.a e dell'invenzione * op Vili (Sol Henryk Szeryng 
English Chamber Orchestra dir Henryk Szeryng) 


12,15/F. POULENC 

Sonata per clarinetto e pianoforte (Giuseppe Garba- 
rmo, c ar Bruno Canino, pf.) 

12,30/DA COUPERTnT 

R. Strauas: • Tanzsuite - (da Coupertn, 1923) (Staat 
skacelte di Dresda dir Rudolf Kempe) 


13/H. I. F. BIBER (1644 1704) 

Sonata n. 15 in do maggiore per violino e continuo 
(Eduard Melkus vi Lionel Roga, orq,, Huguette Drey 
fus clav ; Kar Scheit. I to. Alfred P anyaswky, vi ne 
Hans lurg Lange, fag.) 


13.10,'MENDELSSOHN. BEETHOVEN, WAGNER. DU- 
KAS CON GOETHE 

F. Mendelssohn-Bartholdy: • Meerestille und glùckliche 
Fahrt -, ouverture op. 27 (da Goethe) L. van Beethoven-, 

- Meerestille und gluckhche Fahrt -, cantata op 12 su 
testo di Goethe per coro e orchestra R. Wagner: 

- Eine Faust Ouverture - (Z 3 versione, dal - Faust -, di 
Goethe) P. Dukas- - L’apprenti sorcier -, sche-zo sin¬ 
fonico (da una ballata di Goethe) 


14/IL CONCERTO NEL NOVECENTO ITALIANO 
F. Mannlno: Concerto op 62 per violino e orchestra 
(Sol. Salvatore Accardo - Orch Sinf di Milano della 
RAI dir Alberto Zedda) 


14,25/LA CORALITÀ’ IN STRAWINSKY 
I. Strawinsky: • Aothem. The dove descendig breaks 
thè air * (1962 testo di T. S. Eliot) per coro a ceppal a 
— Tre canti sacri per coro a cappella (1949) — Le f ol 
des étolles cantata per coro maschile e orchestra (1911. 
testo di K. Balmont) — Quattro canti contadini russi 
per coro femminile e 4 corni (1914-17) — Variazioni 
per coro e oichestia sul corale • Von Himmel Hoch • 
di Bach BWV 607 (1956) — • Symphome des psaumes • 
per coro e orchestra (1930 - rev 1948) 


MUSICA IN STEREOFONIA 

15,42/ANTO LOGIA SCHUBERTIANA 
Reminiscenze - aforismi musiche 

1816 • Wier komische Landler ■ (D 354. trascri¬ 

zione dall originale per pianoforte) (Ensemble 
- Eduard Melkus - dir. Eduard Melkus) — 1820 
Quartetto in do minore op postuma (incompiu¬ 
to. D 703) (Quartetto - Amadeus •) — 1817 

* Der Strom • Lied su testo di Stadler (D. 565) — 
1813 - Einsamke't -, Lied su testo di Mayrhofer 

(D 620) (Dietrich Fischer Dieskau. bar. Gerald 
Moore. of ) — 1817: Sonata in si maggiore op. 147 
per pianoforte (D 575) (Pf. Wilhelm Kempff) — 
1817-18 Sinfonia n 6 In do maggiore - Die Kleme • 
(D 589) (Orch • A Scarlatti ■ di Napoli della RAI 
dir Wolfgang Sawalltsch) 

Un programma di Lucia Sardi a Luigi Bellingardi 


17,30/STEREOFILOMUSICA 

G. Carissimi: - O quam pulchra es -. mottetto (Jen¬ 
nifer Smith, sopr ; Blanc Antome Sibertin. org. 
Rosado Fernandes. clav. - Orch. della Fondatlon 
Gulbenkian). G. Roesinl: Andante e variazioni in 
fa maggiore, per flauto e arpa (Jean-Pierre Rampai 
f) , Lily Laskine, arp ) L. Cherubini: Quintetto in 
mi minore (Quintetto Boccherini) V. Bellini: I Ca- 
puietl e < Montecchi: • Se Romeo t'uccise un fi¬ 
glio • (Msopr. Marilyn Home • Orch della Suisse 
Romande e Coro dell'Opera di Ginevra dir. Henri 


Lewis) G. Puccini: Manon Lescaut • Tu. tu amore • 
(Leontyne Pnce. sopr.. Placido Domingo, ten 
Orch. London Symphony dir. Nello Santi). O. Re- 
spighl: Impressioni brasiliane (Orch - London 
Symphony • dir Anta! Dorati) 


19/LA SETTIMANA DI LEOS JANACEK 

La ballata di Blanik (Orch Filarm di Brno dir Jm 
Waldhaus) — Capriccio, pe' pianoforte (mano sinistra) 
e fiati (Sol Rudolf Ffrkusny - Orch della Radio Ba¬ 
varese d,r. Rafael Kubelik) — Amarus. cantata lirica 
su testo di la'oslav Vrchlieky. per soli, coro e orche¬ 
stra (versione ritmica italiana di Anton Gronen Kub'zki] 
(Gloria Trillo, sopr . Veriano Luchetti. ten. Claudio 
Strudthoff. bar - Orch Slnf. e Coro di Roma della 
RAI dir Miklos Erdelyi - del Coro Gianni Lazzari) 


20/INTERMEZZO 

C. Debussy: Fantasia per pianoforte e orchestra (Pf 
Jean Rodolphe Kara Orch Sinf di Londra d'r Alexan 
der Gibson). I. Strawinsky: Petruska. scene burlesche 
in guatlro quadri. Suite dal bal eno (Orch Filarm d< 
New York dir Pierre Boulez) 


21/TASTIERE 

W A. Mozart: Fantasia in do minore K. 475 (Piano 
forte Hammerfluge ) (Pf. IPrq Demus) R Schumann: 
Sei studi in forma di canone op 56, scritti per - Pe- 
dalflugel * (Rev. di Claude Debussyl (Duo pff John 
Ogdon Brenda Lucas) _ 


21,33/LE STAGIONI DELLA MUSICA: IL RINASCI¬ 
MENTO 

C. de Rore: • Ancor che col partir -. Madrigale A. 
Strjggio - Il gioco di pnm era • (caccia a 5 voci) — 
• Il esalamento de le donne al bucato • commedia 
armonica in 5 parti a 4 e a 7 voci (trascrizione 
Bonaventura Somma) 


22/AVANGUARDIA 

G. Ligeti: Kammerkonzèrt per 13 esecutori K. Fuku- 
shima: Kadha Karuna per fi e pf 


22,30/GALLERIA DEL MELODRAMMA 
C. Monteverdi: -Lasciatemi morire» L Arianna D. 
Cimarosa: da - Li due baroni di Rocca Azzurra Sin¬ 
fonia N. Picclnni: La buona figliola: - Furia di donna - 
G. Rossini: - La Ceneremo a - Nacqui all affanno 


23-24/A NOTTE ALTA 

A. Sai ieri : Sm'oma in re maggiore - La Veneziana -. 
N. Paganini: Cantabile, per violino e chitarra L. van 
Beethoven: Variaznni su - La ci darem la mano - , dal 
Oon Giovanni di Mozart per due oboi e corno nqlese 
F. B risoni: Rondò arlecchinesco. B. Martinu: dal Trio 
n 2 in re minore Fina e Allegro E. Wolf-Ferrari: 
Il segreto di Susanna ouverture. J. Albeniz: Leyenda. 
per chitarra J. Offenbach: Barcarola, dall'opera I rac¬ 
conti di Hoffmann 


V CANALE Musica leggera 

6/CONCERTO A MODO MIO 

The things we do for love (10 CC). Sweet dynamite 
(Claudia Barrys); lo ti porterei (Leano Morelli): Let’s 
rock (EHison Chase) Non amarmi (Silvio Testi) Devii 
woman (Cliff Richard); I lupi (Ivan Graziami. Money 
money money (Abba); Rock'n’roll doctor (Black Sab- 
bath) Spaventapasseri (Mersia), Cherchez la femme 
(Suzzare s Originai - Savannah - Band) L'amore è 
tutto qui (Nada) Quallfied to satlsfy you (Barry White); 
Il tue cuore e casa mia (Edoardo De Angolis) Sad my 
love (Barbara Potts) Rockin’ dollar (Winter), Boogie 
nlghts (Heatwave) 


9/DA UN CAPO ALL'ALTRO DEL MONDO 
Horny (Martin Ford); Mr. Symphaty (Wess Machine); 
(The) Singer not thè song (Gibson Brothers) Elvis 
(Jenny Nicholas) Suspicion (Elvis Presley); Boll wee- 
vìl sonq (The) (Woody Guthrie) Ciellto lindo (Sam- 
soul); (Los) desperados (Gato Barbieri) Bilboa dance 
(Sweet Bananas), Woodoo (Black Blood). (La) Mamma 
(California Special); Because (Demis Roussos); Ormai 
(Mina); (II) Cielo In una stanza (Franco Simone) Lui 
lui lui iAnna Rusticano); (La) Prima notte (I Cugini 
di Campagna); Domani (Il Guardiano del Faro) 


I0/CRESCENDO IN MUSICA 

Amstel (Jose Mascolo): lo e il mare (Umberto Bmdi); 
Innamorata io (Patty Pravo), Povoro amore m‘o (R Car¬ 
neo) The tattler (Linda Ronstadt), Wayfaring pilgrlm 
(Roy Bouchanan); Midnight on thè bay (The SMÌs- 
Voung Band); A meno che (Leano Morelli) Sienteme 
(Alan Sorrenti). Spider man (Maria Barbaja) I heard It 
through thè grapevlne (Cteedence Clearwater Revival), 
Skln it back (Little Feat): Sixteen tons (Don Harnso.n 
Band) l'm a country boy (Lynyrd Skynyrd); Can't 
you feel It (Johnny Winter); Turn to stone (J. Wa'sh); 
Tonlght's thè night (Rod Stewart) 


11/1 RE 

The way you look tonlght (Ray Conmff). Hora allegro 
(Armando Sclasma) The Picasso suite (Michel Le- 
grand) Capriccio italiano (James Last); The tlny bal¬ 
lerina (Dav d Rose): Jesuslta en chihuahua (Percy 
Faith); Bridge over troubled water (Hugo Winterhalter) 
Fantasia di motivi comm. music. - Halr -: Aquarius - 
Le» thè sunshine in (Ray Conmff); Burrasca: Forza 8 
(Armando Scia3cia) Lady sings thè blues (Michel Le- 
g-and) Marcia alla turca (James Last); Smoke gets in 
your eyes (David Rose) Shaft (theme) (Percy Faith) 
Brasilia romantica (Hugo Winterhalter): Bah bah Connlff 
sprach (Ray Conmff); Barbara (Armando Sciascia): 
Amy'a theme from' one is a lonely (Michel Leqrand) 


12/SCELTI PER VOI 

Do what you wanna do (T. Connection): Telegram 
(Silver Convention), Mare (M. e G. Orchestra), To love 
somebody (Chris Denms); Car wash (Roce Royce), 
Magic fly (Space): Whodunit (Tavares); Tut, tut, tut 


(Angelo Donati) Balliamo (Fred Bongusto) Come to 
America (Gibson Brothers) Sansoo dancing (Sam 
Clarte Orchestra). Funky funky (Andrea Mmgardi). Full 
speed ahead (Tata Vega); Catfìsh (Four Tops). Shake 
your rump to ths funk (The Bar Kays) 


13/1 CANTAUTORI 

Inverno (Vito Faiadiso); Il cuscino blu (Umberto Na 
pollano): Guarda che ti amo (Gianni Ballai Voglio un 
amante (Luciano Rossi): lo camminerò (Umberto Tozzil, 
Tentazione (Franco Simone). Un’anima di sughero 
(Gianna Nannini) lo piu te (Antonella Bottazzi) Dia 
mante nero (Jenny Sorrenti); Rosita (Rino Gaetano): 
Motel (Renato Zero); E mentre lo mangiavo (Stmo): 
Là (Renato Pareti) Affittasi (David Shel Shapiro). Ah 
«e io fossi (Paoio Frescura) lo e il mare (Umberto 


14/TUTTO JAZZ 

'S wonderful (Benny Carter). Way down yonder In 
New Orleans (Albert Nicholas) Honeysuckle rose 

(Nunzio Rotondo) We see (Thelomous Monk); East 
thirty - Second (Lenme Tristano), C jam blues (Oscar 
Peterson) The chased (Archie Shepp) Newk's fa 
deaway (Sonny Rol ms), Mato Grosso (Ino De Paula), 
Georqe's bounced (Charbe Parker). Glass enclosure 
(Bud Powell). Let's dance (Benny Goodman). Jack thè 
ball boy (L'Onel Hampton) Rat race (Count Basi»); 
El doudou (Sidney Bechet) Blues connotation (Or 
nette Co emani: Copenhagen (Blx Beide'becke) 

15/COCKTAIL MUSICALE 

Calories (Augusto Martelli)- Guardi me guardi lui 
(Gli Alunni del Sole): Kid cavaquìnno (Joao Boscol, 
In Sicilia (Bruno Nicolai) Corpo ribelle (Marisa Sac¬ 
chetto): Rhytmo tropical (Choco at's): Tonight's thè 
night (Rod Stewart) Sei forte papà (G'anm Morandil. 
I only have eyes for you (Art Garfunkel); Teli me 
what you want (Artnadal, Un amore diverso (Leano 
Morelli). Sola (Anna Rusticano). Quasi qausl (I No¬ 
madi) Shangai (Cari Douglas) Afrìcan symphony 
(Van Me Coy), Blue marine (Ino De Pau a). I hear 
a symphony (Hank Crawford) 


16/IL LEGGIO 

Casanova Brown (Gloria Gaynor). Magic fly (Spacel. 
Minuetto (Mia Martini): Temptatlon (Ray Conmff); An- 
nelee (Peppino Di Capri) Morro velho (Sergio Mendes 
e Brasil 77); E cosi per non morire (Orne la Vanoni); j 
Zodiacs ■ Love sign - Funky stardust (Roberta Kelly); ] 
Senza parole (Luigi Tenco); Love me like a rock (Paul 
Simon); Moon river (Pay Connlff) Be my baby (Shaun 
Cassidy); L'àme poètes (Tony Tornasi Da quando 
sei tornata (Julio Iglesias) Brazil (The Ritchie Family); 

I remember yasterday (Donna Summer) Se mi lasci 
non vale (Lucano Rossi); Song sung blue (Augusto 
Martelli). Beaucoups of blues (Rmgo Starr), Romance 
(James Last); Casino royale (Hero Alpert); Take me 
(Donna Summer) Feelings (Morris Albert), Keep on 
trying (0|ah Awake), More (Ray Conmff); Scettico 
blues (Mina); Hurt me hurt me (Ca i Bee e The Buzzy 
Bunch) Slow love (Duo chitarre Diango e Bonnie); 
Numero etneo (Roberto Delqado) Alla fiera dell'Est 
(Angelo Branduardi) 


18/INTERVALLO 

Sophlsticated lady (Ted Heath); Ma Baker (Boney M ) 
Ti amo (Tozzi) Giorni (Mina); Bartender's blues (J. 
Taylor). Voce abusou (Maria Creuza); Touch me in thè 
momlng (Ray Conmff): Opera d'amore (Equipe 84), 
Signora Lia (Baglionij- Summertime (Fitzqera'd-Arm 
stronq) Walk on by (G Gaynor). San Francisco (Paul 
Mauriat); Dotti medici e sapienti (E Bennato): Che 
cosa c'è (0 Vanom); Moody blue (Elvis Presley) 
Al mondo (Mia Martini) Settembre (Gagliardi); Nlghts 
in white satin (Deodato). Don’t go breakin' my heart 
(Kiki Dee). So nice (Morris Albert); Tu sei tu (Cugim 
di Campagna); Femmina (Marce le). Maln tìtle from 
star wars (London Simphony). Rotolando respirando 
(Pooh) Dolcemente bambina (S Rocchetti): Nights 
light» (Gerry Mulhgan). Wasted (Donna Summer); Solo 
tu (Mat'a Bazar); Malamore (Carella); When thè saints 
go marching in (Roma New Orleans Jazz Band) Fata 
morgana (Perigeo) 

20/SCACCO MATTO " ~ ~ 

Outa space (Bil'y Preston); Rock creek park (Black- 
birds) Si viaggiare (Lucio Battisti). Don't leave me 
thls way (Harold Melvin); My eyes adored you (Fran 
kie Valli) Theme from - King Kong - (Love Unlimited). 
Love in c minor (Cerrone); Love will keep us together 
(Captain 4 Tenmlle); Soul improvvisation (Van Me 
Coy). Spring rain (Bebu Silvetti); Daylight (Vicki Sue 
Robinson), Let thè muaic play (Barry White) Take good 
care of yourself (The Three Degrees) Reflections 
(Summer 75) (The Dezro) Thls will be (Natahe Cole), 
Magda lena (Leo Sayer); Goin’ out of my head (Sergio 
Mendes 4 Brasil 66). Do thè jaws (The End): Ha cha 
cha (Brass Construction); Dream (Esther Philips) I 
don't know how to love him (Helen Ready); All shuf 
fle (Alvin Cash) Future children. future hcpes (Black- 
birds)• The mighty power of love (Tavares), Love’s 
theme (Love Umlmited), You don’t know that I know 
(Commodores), Tramonto (Stelvio Cipriam) 


22-24/MUSICA LEGGERA IN STEREOFONIA 
L.O.V.E. go» a hold of me (Demis Roussos); Don'» 
stop I feel good (Queen Samantha); Sei contento 
(Iva Zanicchl); Diverso amore mio (Veromque' 
Sansoni; Crocos dance (Revelaction): Ar.a. ac¬ 
qua, terra e fuoco (Gli Operai); No regrets (Black 
Devii); The robots (Kraftwerk): Piero va (Drupi) 
Helpless (The Manhattan Transfer); It’s O.K. (Har 
mony); God speed (Patti Smith Group); Il dio ser 
pente (Augusto Martelli); You and me (Alice Coo¬ 
per); Le trame blu (Premiata Fornena Marconi) 
We do it (Carol Douglas), O meu amor eborou 
(Herbie Mann); The boys from Liverpool (Silver 
Convention); Il cappello di panno blu (Gianni Bon- 
fiqlio); Opera magnifica (Goblin); Lose at love (Fo¬ 
tomaker). Run man run fChristy); Anima (Ricchi e 
Poveri); Short people (Randy Newman) 
















IV CANALE Auditorium 


6/MATTUTINO musicale 

M Ravel: Sonatina per pianoforte. M. A. Charpentier: 
Dalla - Messa pour Plusieurs Instruments au heu » 
des orques • Kyree A. Vivaldi; Concerto in do mag 
qiore per chitarra archi op 20 n 4 P. I. Ciaikowaki: 1 
Dalla Sinfonia in do minore n 2 op. 17 - Piccola Hus- 
sia • 2 movmento G. Frescobaldi: Bergamasca dai 6 
- Finn musicali • op 12 N. lommelli: Tr,o sonata in j 
re maggiore per flauto, oboe, cembalo. M. Bruchi Fan¬ 
tasia scozzese per violino e orchestra op 46 


19/CONCERTO SINFONICO DIRETTO DA HER¬ 
BERT ALBERT, CON LA PARTECIPAZIONE DEL PIA¬ 
NISTA MAURIZIO POLLINI 

J. Brahms: Variazioni in si bemolle maggiore op 56 a) 
su un tema di Haydn (Corale di Sant Antonio) (Orch 
Smf, di Tonno della RAI) S. Prokofiev; Concerto n. :) 
in do maggiore op 26 per pianoforte e orchestra 
(Orch Smf, di Torino della RAI) 


7/INTERLUDIO 

E Satie- Gvmriopedie n. 2 (Orchestrazione di Claude 
Debussy). G. Fauré: - Shylock -, su-te sinfonica: En 
tr acie - Epithalame - Nocturne - Final A. Glazunov: 
- Le stagioni •, balletto op 67 


8/CCNCERTO DI APERTURA 

K D. von Dltlersdorf: Sinfonia concertante in re mag¬ 
giore' per viola, contrabbasso e orchestra d archi (K 
Schóùten, v la, B, Spieler. cb. - Orch da Camera di 
Amsterdam dir Àndrè Rieu) R. Strauss-, Sinfonia do¬ 
mestica op 53 (Orch, Filarm. di Vienna dir. Oemens 
Krauss) 


9/MUSICA CORALE 

V. Mortari: Messa Elegiaca per coro e organo (Oig 
Ferruccio Vignanelli - Orch. e Coro da Camera della 
RAI dir Ferruccio Vignanelli) L. van Beethoven; Fan¬ 
tasia corale in do minore op 80 per pianoforte coio 
e orchestra (Sol Daniel Barenboim - Orch New Phil- 
harmoma Coro * John Alldis • dir. Otto Klempe eri 


9.40/FILOMUSICA 

F. von Suppe; Poeta e contadino Ouverture F. Herve: 
Mamzelle Nl.toucbe. Duo du pa-avent J. Strauss: Lo 
zingaro baione O habet acht R, Strauss; Bur esca per 
pianoforte e orchestra M. De Falla; Concerto per 
clavicembalo e cinque strument 1 . M. Ravel; Pavane pour 
une nfante defunte E. Granados: El Maio discreto - 
La Maia de Goya C. Debussy; Da Iber.a n 2 da Ima- 
qes per orchèstra 


11/ORCHESTRA SINFONICA DI ROMA DELLA RAI 
DIRETTA DA MARRIS JANSONS CON LA PARTECI¬ 
PAZIONE DEL PIANISTA KRVSTIAN ZIMERMAN 

D. Sciostakovitch: Sinfonia n 9 m mi bemolle mag¬ 
giore op 70, F. Chopin: Concerto n. 1 in m. m.ncre 
op il par pianoforte e orchestra. R. Strauss: Don Gio¬ 
vanni. poema sinfonico op 20 

12,30 LA SCUOLA AMERICANA DEL '900 
G. W. Chadwick; Quartetto n 4 per archi (Quartetto 
Kohonl. E. Browm Modules I e II (Orch. Filarm Slo¬ 
vena dm. Marcel o Panni e Eearle Brown) 

13,15/POLIFCNIA 

P. L. da Palestina: Litaniae de Beata Virgme Maria 
(in otto parti) (The Chom of Kinqs Colleqe Cambridge 
dir. David Willcocks) L. Senti: Ave Rosa sme spmis. 
mottetto (Coro della Radio Svizzera Italiana dir Edwin 
Lòhrer) 


13,40/IL SOLISTA: ARPISTA NICANOR ZABALETA 

E. Eichner; Concerto in do maggiore n. 1 per arpa e 
orchestra (Orch. da Camera Paul Kuentz dir Paul 
Kuentz) 

14/INTERMEZZO 

F. von Suppé; La bella Galatea Ouverture Ch. Gott- 
lieb Scheidler; Sonata in re maggiore per due chi¬ 
tarre E. Grieg: da ■ Due Melodie elegiache ■ op. 34 
Vaa'en n 2 E. Chabrier: da Dieci pezzi pittoreschi. 
M. Glinka: Kamarmskaya 

14,45/CONCERTO BAROCCO 

M. Bomportì: Concerto a quatt-o in re maggiore op. 11 
n 8 (rev d- G Barblan). G. P. Telemann: Don Chi- 
sciolte Suite per orchestra F, Durante: Concerto In 
la maggiore n. 8 per orchestra d archi - La pazzia • 


MUSICA IN STEREOFONIA 

15,42/ANTOLOGIA SCHUBERTIANA 
Reminiscenze - aforismi - musiche 

1820: • Lazzaro ovvero La celebrazione della Re¬ 
surrezione • (D 689) dramma religioso in tre parti 
di Aupust Hermann Niemeyer Musica di Franz 
Schubert (Lazarus Ernest Haeflger Marta Rey 
Nishmchi: Maria: Ursula Buckel: Nathanol; Peter 
Keller-Herz; lemma: Èva Csapó, Simon: Kurt Wid- 
mer - Orch e Coro della Radio Svizzera Italiana 
dir. Marc Andreae) 

(Registrazione effettuata II 13-3-75 dalla Radio 
Svizzera) - 

Un programma di Lucia Sardi e Luigi Belllngardi 

17.30/STEREOFILOMUSICA _ 

P. Vejvanovsky: - Harmoma Romana - fVI Neville 
Marrmer e Alan Loveday - Orch dalla ■ Academy 
of St Martin-ln-the-Fields • dir Nevllle Marriner). 
T. A. Arne: Cantata - Bacco e Arianna* (Ten Ro¬ 
bert Tear, Simon Preston, clav - Orch della 
* Academy of St.-Martln-ln-the-Fielda • dir Neville 
Marrlner) J. L Bach; Preludio e fuga in re megg 
(Org Wilhelm Krumbach) W. A. Mozart: Serenata 
in re maggiore n. 8 K. 286 (Orch. delta • Academy 
of St Martin-m-the-Flelds • dir. Nevllle Marrmer). 
V. Novak: Trio quasi una ballata op 27 (Trio 
Ceko). B. Bartok: Sonata per due pianoforti e per 
cussione (Alfred Brendei e Charlotte Zelza, pff ; 
Gustav Schuster, Roland Berger, Rudolph Minarlch 
e Heinrich Zlmmermann, percussioni) 


2C/W A MOZART 

Sei contraddanze K. 462 (Orch da Camera • Mozart • 
di Vienna dir. Willi Boskowski) 

2C.10/DAS FLOSS DER MEDUSA 

Oratorio volgare e militare in due parti - Libretto di 

Ernest Schnabel - Per Che Guevara • 

Musica di H. W. Henze 

fi -a morte Edda Moser Jean Charles D etrich Fischer- 
Dieskau; Cbarom voce recitante, Charles Ronier - 

- Symphome Orchester des Norddeutschen Rundfunks • 

- Choc des Norddeutschen Rundfunks), - Rias Kam- 
merchor -, Mitglieder des * Hamburger Knabenchores 
St, Nikolai • dir Hans Werner Henze Maestri dei 
Con Helmut Franz Gunther Arndt e Horst Sellentm) 


28 ottobre 


21.30/CtVILTA' MUSICALE EUROPEA: LA FRANCIA 
F. Couperln: Concert Royal n 3 m la maggiore (Or 
chestra New York Chamber Soloists) C. Franck; So¬ 
nata in la maqgiore per volino e pianoforte (Isaac 
Stern, vi A exander Zakm, pf ). E. Chabrier: • Espe¬ 
rta -, rapsodia (Orch Philharm di Londra dir Her 
bert von Karaian) 

22,30/AARON COPLAND 

Dodici poemi d' Emily Dickinson (Margaret Lensky, 
msopr.; Piero Guarino, pf.) 

23-24/A NOTTE ALTA 

C. M von Weber: Jubel ouverture A. Glazunov: Rai 
monda introduzione atto III F. Chopin: Improvviso 
n l m la bemolle maggiore op. 29 A. Dvorak: Dal.a 
Sinfonia n 9 in mi m nore - Dal nuovo mondo - op 96 
Il movimento: Largo P. Sarasate: Romanza andalusa 
per violino e pianoforte R. Pick-Mangiagalli: Il Caril¬ 
lon Magico, intermezzo de.le rose G. Rossini: Gu¬ 
glielmo Teli Sinfonia 


V CANALE Musica leggera 


13/1 CANTAUTORI 

La torre di Babele (Edoardo Bennato): Ballata per 4 
stagioni (Ivan Graziami; La radio (Eugenio Finardi); 
Cogli la mia rosa d’amore (Rmo Gaetano); Confessioni 
di un malandrino (Angelo Branduardi). Serenasse (Alan 
Borrenti): Un uomo navigato (Roberto Vecchioni). Un 
altro desiderio (Salvatore Sosaro) Chi di noi lAnge- 
!eri); Se (Umberto Balsamo); Pane quotidiano (Alberto 
Camerini), Oggi settembre 26 (Umberto Napolitano), 
Tu e cosi sia (Franco Simone), Il mio cielo la mia 
anima (Sandro Giacobbe) Eri tu (Carlo Russo) 


14/TUTTO JAZZ 

At thè Jazz band ball (Louis Armstrong); Bemosha 
swing (Niles Davis and The Modern Jazz Gianta) 
Salt peanuts (Miles Davis) Prelude lo a kiss (Renato 
Se lani) Nigerian walk (Guido Manusardi) Hall mast 
Inhibitìon (Cherlte Mrnqus) Blulng (Miles Davis); How 
high thè inoon (Lionel Hampton). A fine romance (Bil- 
lie Holiday) 


15/CCCKTAIL MUSICALE 

Ultima fila (Leina Papale); Hotel California (Eagles), 
Funky. funky (Andrea Mmgardi); E allora dai (Giorgio 
Gaber) All'Improvvisa l'incoscienza (Roberto Soffici): 
Il rock non muore mai (Vittorio Marino) Cocaine 
ICa e) Dolce angelo d amore (Mario Tetsulo) Dream 
express (The Honeybees) Pietra su pietra (Fred Bon 
pustol Space oddity (Bowte), Tapestry (Carole King); 
Come va (Drupi); Non e Francesca (Lucio Battisti); 
Rock and roll music (Berry); Johnny Bassetto (Bruno 
Lauzi),- Harvest (Neil Young) 


• 16/COLONNA CONTINUA 


8/CONCERTO A MODO MIO 

Square dance (Morricone) Vera Cruz (Ciprlani). Un 
uomo, un cavallo, una pistola (Ciprieni)- La ballata 
(Adriano Celentano) Beyond tomorrow - Dueling ba- 
njos - The entertainer (Hay Conmff); Knocklng at thè 
heaven's door (Bob Dylan). Black Emmanuelle (Saxon) 
Il suo nome... (Po'temn). Afrika express (Barqueros); 
Contradanza - Sandokan (Oliver Omons) Theme from 
X-15 (N Heftì) Concerto pop (Fabbn), Dolce vita (Ennio 
Morrlcone): Ultime grida dalla savana (Kopland). Bal¬ 
lata del - Che - (Dell'Orso); Plnk panther (The Love- 
lets) Il marcato (Latte e Miele) Profondo rosso 
(Gobi m) 


9/DA UN CAPO ALL'ALTRO DEL MONDO 

Sun... sua... sun... (Jakki); Hold on (J J Cale), Baby 
driver (Kiss) Johnny lover (Barbara Potts) Summer 
wind (Frank Smatra); (The) Swan Is a murderer (Cherry 
Fìve) Marna (Miriam Makeba); Tucanara (AVic Simo 
ne) Sansho shima (Herbie Hancock) Beethoven today 
(Fenati with - The Mumch Machine-). E invece con te 
(Daniela Davoll): Non amarmi (Silvio Testi); Si rivede 
ragazza (Enzo Carella). T'hovoluto bsne (Pino Di Mo- 
dugno); E po' veniste tu (Iva Zanicchi), Ha-Ri-Ah (Al- 
batros) We can't hide It (Larry Santos) 


I say a little prayer IBurt Bacharach), Neanche un mi¬ 
nuto di non amore (Lucio Battisti! Happy together 
(The Turt'es) Drowning in thè sea of love (Rmgo 
Starr) Peanut vendor (The Ritchie Family) Laura 

(Ciro Sebastianelh) I remember Elvis Presley (Danny 
Mir-or); Blue and sentlmental (Dizzy Gillespiel Morire 
qui (Renalo Zero) You're movin' ou» today (Bette Mi 
dler) Borsalino (Pau Maoriat) One of those days in 
England (Roy Harperl Meu mundo e urna boia (Pe'è). 
Quante volte (Claudio Baglioml This side up (Nat 
King . Cole) Puqn chiusi (I Ribelli). Southern nigh s 
(G en Campbell) 'Funk factory (Rose Roycel Patricia 
(Perez Prado) La farfalla Impazzita (Johnny Dorell'): 
Guerriero di una notte (Daniela Davoli) A whiter shade 
of pale (Procol Harum), Sono io (Jullo Igleaias); 
Blue mocn (Robert De Niro & Mary Kay Pace): Il sole 
e di tutti (Steve Wonder), Arrivederci (Ornel a Va 
nom) House on thè hill (Deborah Koopc-rman) Light 
my fire (Carol Douglas); Baby, what a big surprise 
(Chicaao): Sugar baby love (Gd Ventura) Mainstreet 
IBob Seger), Sìenteme (Alan Sorrent'l; By myself 
(He en Merryl) 

18/INVITO ALLA MUSICA - 

Bella (L Rossi). And I love her (The Beatles) Senza 
parole (L Rossi); Girl (The Beatles); Bambola (L. 
Rossi), The long and wlnging road (The Beatles); 
Neve bianca (Mia Martini) Play me (Nei: Diamond); 
Piccolo uomo (Martini), Sweet Carolalne (Diamond). 
Che vuoi che sia... se tl ho aspettato tanto (M'a Mar 
tini). Song song blue (Diamond) Signora Lia (Baglio 
ni) People (Stre-sand) E... tu (Baglioml Don't rain 
on my oarade (Strcisand), Solo (Baqlioni), A star Is 
born (Streisand) Casa mia lEqu'pe 84) Where do thè 
chlldren play (Cat Stevens); lo ho in menle te (Equipe 
84) Banappple gas (Cat Stevens) Opera d amore lEqui 
pe 84); Faiher and son (Cat Stevene) La valigia blu 
(Patty Pravo) Europa (Santana) Pazza idea (Pravo) 
Fior d'Iuna (Santana) lo tl venderei (Patty Pravo) 
Samba pa tl (Santana) Spaghetti insalatina. . (Bongu 
sto) Blood and honey (A Lear) La mia estate con te 
(Bonqusto), The lady in black (A Lear). Pietra su pie¬ 
tra (Bonqusto) 


10/CRESCENDO IN MUSICA 

Forse sto caoenno (Napoli Centrale). Everything must 
change (R. Crawford). Michelle (Riccardo Cocc ante); 
Help me to fili my heart (Beanson Band): Il soldo 
(I Graziami: Non e nel cuore (E. Fmerdi). Hotel Ca¬ 
lifornia (Eagles): Crackerbox palace (George Har no.*) 
Rice and Beans theme (Rice and Beans Orchestra) 
Black is black (Cerrone) Full speed ahead (Tata 
Vega) Long train runnln’ (Doobie Brothers). Cablo 
(Mina): Disco boy (F Zappa) 


11/1 RE 

Una notte sul Monte Calvo (New Trolls): Drifter (Deep 
Purple). Samba de urna nota so (Deodato) Diana (Paul 
Anka) Luciana (Jorge Ben); Messina (Roberto Vec 
chiom) Since I saw you (Michel Polnareff) Era (Nini 
Rosso) Grand Hotel (Patty Pravo). Attitude dancing 
(Carlv Simon) Ragazzo padre (Enzo lannacci): A song 
far you (loe Cocker) E' festa (Premiata Forneria 
Marconi) Chapter twenty-four (Pink Floyd), Moming 
sun (Lobo); La pulce (Sergio Endrigo) 


12/SCELTI PER VOI 

Da da du (Zacar) Da 90lo (Renzo D'Angelo) Help me 
«o fili my heart (The Beanson Band), A whiter shade of 
pale (Gary Shearston): Gonna fly now (Maynard Fer¬ 
guson) Theme from one flew over tha cuckoo’s nest 
(Jack Nitzsche) Our lady of sorrow IBread), Con te ci 
sto (Umberto Napolitano); Hey Paola (Pino Di Mo 
bugno) Long, long, time (Larry Santos) Remember 
yesterday (John Miles) 0“ a| cuno stanotte (Enrico Ca 
saqni): lo ti porterei (Leano More 1 li) Tentazione 
(Franco Simone); From thè new world synphony (Gio¬ 
vanni Fenati) 


20/OUADERNO A QUADRETTI 

Lucky man (Emerson Lake & Palmer) Walking man ()a 
mes Taylor) Feel llke makin' love (Roberta FlackJ: 

Anonimo veneziano (Ornella Vanom), l'm searchlng for 
a love (Harold Melvm) l'd love you to want me (Lobo); 
Oberile Brown (Two Man Sound); Blue Bahamas (Bobo 
Step) I get a kick out of you (Gary Shearston) Mra. 
Vanderbilt (Paul McCartney & Wmgs) The way we ware 
(Barbra Stremand) Hurt (The Manhattans). Roma ca¬ 
poccia (Scho a Cantorum) Footprlnts on thè moon 
(Johnny Harris); Tomorrow (America) Mandy (Barry 
Manylow) Aria pulita (Luciano Rosai); Brani Africa 
(B ack Soul), I wanna funk wlth you tonile (Giorgio 
Moroder) Can't get enough of your love babe (Barry 
White)- Love hanqover (Diana Ross), Sevon Stonea 
(Genesis) Aprés Vamour (Charles Aznavour) Nights 
tight* (Gerry Mulliqan) La valle del templi (Perigeo ; 
Yesterday (Beatles); Loving you (Mmme Piporton) 
Memphis under ground (Herbie Mann); Moon love 
(Qhet Baker Quartetti; Caravan (Art B akoy) 


22-24/MUSICA LEGGERA IN STEREOFONIA 
Una donna oer amico (Lucio Battisti) Follow mo 
(Amanda Lear); Quanto eei bella Roma (Laura 
Troschel) World of today (Supermax) You belong 
to me (Carly Simon); Tahiti (Piero Piccioni): Wu- 
therinq heights (Kate Bush); Follia (Enrico Monte 
sano) The man machine (Kraftwerk); Limousine 
arancio (Limouame); Theme from « The laat waltx * 
(The Band); Vivo (Brunello Tavernese). Brick houae 
(Commodores) Donna umanità (Loredana Farnese): 
The money song (Coco); Sconosciuto amore mio 
(Bruno Lauzi); Sag warum (Eddie lohn) Amara 
(Enzo Carella); Thie you can believe (Aretha Frank¬ 
lin) Metti una sera a cena (Ennio Morneone); 
Mellow lovln' ()udy Choeks); Dance (Trax); You 
really got ma (Èclipae). Strani fili (Dik Dik) Mon¬ 
na Lisa (Ivan Oraziani) I waa only joklng (Rod 
Stewart) 









Oggi sappiamo 

quello che succederà 

alla tua lavatrice AEG 
fra 10 anni. 


Niente. 



(Ecco perché è più 


Questa macchina ha lavato e centrifugato 
ininterrottamente per 4 settimane, 
con carico sbilanciato. 

Questo significa che invece della normale biancheria, 
abbiamo messo un peso di 5 chilogrammi agganciato 
su un punto laterale del cestello. 

È il modo migliore per fare “sballare” una buona lava¬ 
trice, in molto meno di 4 settimane. 

Quando una AEG esce da una prova come questa 


:ome se avesse lavorato nella tua casa per 10 anni. 

Senza mai darri un problema. 

Nelle fabbriche AEG tutti i collaudi hanno 
questo standard di severità. 

Per superarli ci vogliono materiali speciali 
ad altissima resistenza, controllati pezzo per pezzo. 

Ci vuole soprattutto una “speciale" esperienza 
di bucato: ci lavoriamo sopra dal 1890- 

Lavamat AEG è un po’ cara?Ne riparleremo fra IO anni. 


GRUPPO AEG -TELEFUNKEN 

dalle idee il progresso 


AEG 


Una volta per sempre. 






TED BAT 



CAPELLI GRASSI 

Per risolvere questi problemi, il catrame vegetale 
e l’iperico degli shampoo DS Pierrel hanno dimostrato 
un’eccezionale efficacia in 83 casi su 100. 
Ricordatevelo quando andrete in farmacia. 


Per mettere a punto 
la linea degli shampoo DS, 
oltre a lunghe e molto 
approfondite ricerche 
scientifiche, la Picrici li fece 
provare ad un campione 
composto da 100 persone. 

Dopo due mesi di 
trattamento, 83 di queste 
mostrarono risultali 
estremamente positivi alla 
soluzione dei loro problemi. 

FORFORA: SHAMPOO 
DS AL CATRAME 
VEGETALE 

Per ottenere risultati 
concreti e duraturi, 
questo trattamento specifico 
svolge quattro azioni fondamentali. 

O Azione di controllo della secrezione sebacea 
per combattere la presenza della forfora nei 
capelli. 

© Azione attivante per sviluppare un maggior 
(lusso di sangue e di sostanze nutrienti verso il 
bulbo pilifero. 

© Azione di mantenimento dello stato Fisiologico 


O Azione sgrassante- 
detergente per 
emulsionare il grasso 
naturale rendendone 
cosi più semplice 
l'eliminazione. 

0 Azione rivitalizzante 
del capello per 
riportarlo al suo stato 
naturale grazie a un 
apporto proteico. 

© Azione lenitiva nei 
confronti sia del capello 
che del cuoio capelluto. 
O Azione d'igiene 
preventiva che evita 
il rapido riformarsi 
dell’eccesso di grasso. 

DS VUOL DIRE DERMOCOSMESI SCIENTIFICA 
Affrontare lo studio di prodotti partendo da basi 
assolutamente scientifiche: ecco cosa intende la 
Pierrel parlando di Dermocosmesi Scientifica. 

Per questo gli shampoo DS Pierrel intervengono 
in modo fisiologico sui capelli assicurandovi attraverso 
il loro uso continuato risultati seri, concreti e duraturi. 
Solo in farmacia. 



del capello intervenendo sulle cause esterne 
che determinano la formazione e il ristagno 
della forfora. 

© Azione d’igiene preventiva che evita il rapido 
riformarsi della forfora. 

CAPELLI GRASSI: SI 1AMPOO DS ALL’IPERICO 
Per combattere questo problema lo shampoo 

DS svolge, invece, altre quattro efficaci azioni: 



La risposta ai problemi dei capelli 
da una grande industria farmaceutica. 



per capelli con forfora per capelli grassi 










isparmiare - 

Questa confezione di Pizza 
antiene un sacchetto da gr. 60 di 
►rzoRoyal solubile, l’unico sottovuoto. 

izza Catari: tipo croccante e tipo soffice. 


Catari ti fas 

ORZO Royal 

l’unico 













CHI LA SUONA, 
DOVE SI SUONA 


Moltissimi i (chitarristi di merito in tutti 
i Paesi dove Iinteresse per la chitarra è 
addirittura passione, dagli Stati Uniti al 
Giappone. Una passione che in URSS non 
ha ancora tuttavia il suo giusto sfogo, giac¬ 
ché si continua a eseguire il repertorio di 
« routine ». Fra i « big » della chitarra, do¬ 
po Segovia ci sono altri grandi virtuosi 
stranieri fra 1 quali basti nominare Alirio 
Diaz, John Williams, Julian Bream, Nar¬ 
ciso Yepes. L’Italia vanta i nomi di Oscar 
Chiglia, Angelo Gilardino, Alvaro Com¬ 
pany, Mario Gangi: artisti a cui si affianca 
il Trio Saldarelli-Fosali-Borghese. Fra i mu¬ 
sicologi citiamo Emil‘o Pujol e Tonazzi, 
olto naturalmente a Ruggero Chiesa. Tre 
i (concorsi di rilievo in Italia (che hanno 
la serietà della prima e più importante 
competizione del mondo, quella di Parigi 
promossa dalla radiotelevisione francese): 
il Concorso Città di Alessandria e il Con¬ 
corso di Gargnano che si svolgono in set¬ 
tembre, il Concorso Fernando Sor che 
ha luogo a Roma in maggio e che è stato 
vinto quest'anno da Stefano Grondona. 


V iu\ H^'VXU.OUU.»- . 

Io, la chitarra 
posso entrare 

conservatorio 


Sembra imminente la 
decisione di legittimare lo 
strumento di Segovia nelle 
scuole musicali italiane 
dove il suo studio è ancora 
facoltativo. Un «virtuoso», 
Alirio Diaz, e un musicologo, 
Ruggero Chiesa, ci dicono 
tutto quello che bolle 
in pentola 


C cLc 


di LAURA PADELLARO 


Roma, ottobre 


L a lunga crociata per la legittimazio¬ 
ne della(chitarra fra gli strumenti 
nobili è quasi vìnta? Ita più parti si 
sente ripetere che lo strumento eli 
Segovia entrerà in conservatorio ufficial¬ 
mente: non più parente povero elei pianofor¬ 
te e del violino, relegato nei corsi straordina¬ 
ri, quelli che purtroppo contano poco o nulla 
ai fini della vita professionale. 

Mentre aspettiamo l'esito della battaglia, 
il modo migliore di spezzare una lancia in 


tftvo 


>re della chitarra ci sembra questo: par¬ 
larne. Farci dire dagli «esperti», che si 
battono appassionatamente per ottenere il 
riconoscimento ministeriale, qual è il va¬ 
lore, quale la funzione didattica e perciò 
sociale di uno strumento che. dopo quattro¬ 
mila anni, la gente continua ad amare. Il 
guaio è che i critici musicali c gli storici 
non condividono, in genero, l'entusiasmo 
che la chitarra suscita in tutto il mondo, il 
fanatismo dei giapponesi e degli americani 
dove i chitarristi sono milioni addirittura, 
degli inglesi, degli olandesi, degli italiani, 
degli spagnoli, dei francesi e di tanfi altri 
popoli, australiani compresi. E' davvero 
tempo, dunque, che le ricerche, gli studi, 
condotti con straordinaria passione, qui in 
Italia, da musicologi e interpreti consapevoli 
dell'importanza della chitarra, approdino a 
un risultato concreto. 

Certo, parlare della chitarra significa en¬ 
trare in un mondo vastissimo, attraversare 
secoli di storia, le stagioni felici, i lunghi 
anni bui di questo affascinante strumento. 
O. se no. si può partire da un nome attuale: 
(Xridrés Segovia, il sommo « virtuoso » che 
riscopre nel nostro tempo la bellezza della 
chitarra, che ne diffonde la letteratura prima 


RadtocorriereTV 121 




























ignorata, che ne illustra con magica arte le 
risorse e le ricchezze. Negli anni Cinquanta 
Segovia viene in Italia, presiede i corsi esti¬ 
vi dell'Accademia Chigiana di Siena, ap¬ 
picca il fuoco dell'autore per l'antichissimo 
e sempre nuovo strumento nell'anima di un 
gruppo di allievi, fra i quali c’è per esem¬ 
pio il venezuelano(^\Tirio Diaz che il * mae¬ 
stro » nomina suo lTTITCO assistente e che 
oggi appartiene alla schiera dei « big » in 
campo internazionale. 

• l o incontriamo, Diaz, nella sua casa di 

I Roma poco prima della sua partenza per la 
terra madre. Nella sala-soggiorno in cui ci 
riceve, c'è un quadro in cui è raffigurato il 
villaggio dove l anista è nato, dove ha vis¬ 
suto un'umilissima infanzia, un'adolescenza 
spesa nel lavoro dei campi. Dvorak, l'auto¬ 
re della sinfonia Dal Nuova Monito, di¬ 
ceva ili essere stalo a scuola dagli alberi, dai 
fiori, dagli uccelli, da se stesso e da Dio. 

| - 


Nella [ohi 
aranti, lina aero 
Chiesa niellile 
'piena h' tuniche 
fli'afie nitritali. 

A 'hiistni. 

Alii io li ini 
c i maestro 
lini ilio fiiio 1 


Alirio Diaz deve aggiungere a questi maestri 
la gente ili casa sua, genitori e parenti che 
cantavano le melodie del folklore accompa¬ 
gnandosi con la chitarra c con il « quattro ». 
i 1 ehitarrino venezuelano ili quattro corde, 
stiumento tipico laggiù. «Cantavo», dice 
Diaz. « suonavo e ballavo senza conoscere 
una nota : il periodo vissuto nel mio villag- 
gio è stato per me un conservatorio meravi¬ 
glioso». In seguito Diaz impara a suonare 
il sassofono, entra nella banda di una pic¬ 
cola città in cui s'insegna la musica, studia 
teoria e solfeggio. A ventiline anni la scelta 
definitiva: suonerà la chitarra classica. Stu¬ 
dia a Caracas, poi al Conservatorio di Ma¬ 
drid. Appena viene a sapere che il grande 
Segovia tiene i suoi corsi in Italia prende 
il primo treno e si catapulta a Siena. Intan¬ 
to si diploma: il massimo della lode e una 
menzione straordinaria che l'istituto musi¬ 
cale madrileno ha concesso una sola volta 
fin qui. Oggi Diaz è un leader » dell:.: bat¬ 
taglia • prò chitarra. ■-< I a chitarra », ilice 
l'artista, t è importante come il pianoforte 
e il violino: è uno strumento ili grande bel¬ 
lezza, di grandi messaggi estetici, arti dici, 
ricco ili una letteratura vastissima che oggi 
si va riscoprendo, presente in lutti gli strali 
sociali, nobile e popolare ad un tempo: per 
conoscerlo veramente occorre molla cultura 
musicale c storica. Borito/ diceva che la 
chitarra è un’orchestra in miniatura. Pur¬ 
troppo non è ancora nato lo t hopin della 
chitarra, ma io l'aspetto: da un momento 
all'altro. Deve venire, e certamente verrà, 
il genio che saprà rivelare al mondo la gran- 


XàuP SWmm. . jjmì/ìUx>SLL 

QUATTROMILA ANNI IN POCHE RIGHE 


Una mini-storia dello strumento: ce l'ha 
dettata, telegraficamente, il musicologo Rug¬ 
gero Chiesa, direttore delja rivista « II Fro- 
nimo », insegnante di chitarra classica, al 
Conservatorio « Verdi » m Milano. 

LE ORIGINI. LaCchitana- è antichissima: 
è conosciuta già dalle civiltà medio-orienta¬ 
li del 2000 avanti Cristo. Passa poi in Egit¬ 
to, a Roma e da qui in tutta l’Europa dove 
avrà grande diffusione a partire dal Medio¬ 
evo, all’Inizio soprattutto nei territori proven¬ 
zali. Fino dal suo apparire, lo strumento mo¬ 
stra le caratteristiche di costruzione rimaste 
inalterate nei secoli: ossia la forma « a otto » 
con foro di risonanza e il manico tastato. 
Munita di quattro ordini di corde raddoppia¬ 
te, la chitarra acquista alla fine del ’500 un 
altro ordine nel registro grave e prende il 
nome di chitarra spagnola: nome che le ri¬ 
marrà sino alla fine del ’700 quando lo stru¬ 
mento perde i raddoppi e gli viene aggiunta 
una sesta corda che segnerà la nascita del 
modello attuale. La chitarra moderna, ri¬ 
spetto al passato, ha dimensioni più grandi 
che consentono una maggiore sonorità. 

I MATERIALI DI COSTRUZIONE. Abe¬ 
te per la tavola armonica, acero e palissan¬ 
dro per le fasce, ebano per la tastiera. Cor¬ 
de di acciaio, di budello e di nylon. 

LA LETTERATURA. I primi esempi ri¬ 
salgono al ’500 e sono di autori prevalente¬ 
mente francesi e spagnoli. La chitarra, in 
quest’epoca, si comporta come il liuto, suo¬ 


na cioè musica dotta: Ricercar! e Fantasie, 
trascrizioni di opere polifoniche vocali, dan¬ 
ze di genere idealizzato. Poi la letteratura si 
arricchisce per merito di autori italiani, fran¬ 
cesi e spagnoli che scrivono, in genere, dan¬ 
ze disposte in forma di « suite ». Tra i cele¬ 
bri chitarristi, l’italiano Francesco Corbetta, 
vissuto in Francia dove insegnò a Luigi XIV, 
e Robert de Visée anch’egli celebre alla cor¬ 
te di Versailles. Nel ’700, la chitarra viene 
trascurata come strumento solistico pur 
mantenendo un ruolo importante come soste¬ 
gno alla voce. Quando nasce il modello a 
sei corde, sì forma la grande scuola classica 
che fiorirà soprattutto nei primi decenni del- 
l’800. Si fanno luce gli italiani Mauro Giu¬ 
liani, Ferdinando Candii, lo spagnolo Fer¬ 
nando Sor. Paganini, non dimentichiamolo, 
comporrà numerose opere per chitarra. Una 
nuova crisi colpisce lo strumento durante 
l’epoca romantica: come altri strumenti di 
suono esile, delicato, la chitarra scompare 
per il dilagare di sonorità di tipo orche¬ 
strale. Una crisi durata fino al nostro se¬ 
colo, quando Segovia — come fece la Lan- 
dowska per il clavicembalo — riscopre la 
chitarra e la impone quale strumento da con¬ 
certo. I compositori riprendono a scrivere 
musica per chitarra: prima Falla, Turina, 
Villa-Lobos e Ponce della scuola spagnola 
e sudamericana, poi altri autori fra i quali 
Britten, Krcnek, Henze, Petrassi, Donafoni 
e altri. 


Xu * — VVAW~ * AJLkAQJWUWr- - 

Io, la chitarra, 
posso entrare in 
conservatorio ? 


122 Radiacornere TV 



















Alfasud Super 
nata per stare alfaperto 


L’Alfasud Super ha il miglior sistema di protezione contro la corrosione tra le vetture della sua 
categoria: lamiere brevettate “zincrometal" con doppio trattamento protettivo allo zinco, finizioni 
in acciaio inossidabile, schiume di poliuretano nei longheroni e nei montanti, protezione bituminosa 
del sottoscocca. Perciò l’Alfasud è l’unica tra le concorrenti ad essere venduta con la "superga- 
ranzia Alfa Romeo": due anni sulla verniciatura, 100.000 km o due anni sul motore, un anno sull’intera 
vettura, tre mesi sulle riparazioni. E tuttavia basta un tagliando ogni 20.000 km. 

Chi cerca la garanzia, sceglie l’Alfasud:ma può anche scegliere l’Alfasud per le sue prestazioni^ 
(oltre 150 km/h, 14,5 km con un litro a 100 all’ora), o per la sua sicurezza (perfetta tenuta di 
strada, 4 freni a disco con servofreno), o per il suo confort (volante regolabile, grande spazio 
per passeggeri e bagaglio, perfetta silenziosità e climatizzazione): e in più, trova anche la su- 
pergaranzia Alfa Romeo. 

Chi è sicuro ha un’Alfa Romeo 




















fagiana » ili Siena tiene corsi ili 


Il chitarrista Oscar Chiglia con una 
giovane promessa, Francesco Matrone, 
risultato ter/o al concorso intitolato allo 
spagnolo Fernando Sor e secondo 
a Carenano. Nella foto in basso. Alirio Diaz 
durante un recital a Barcellona 


Io, la chitarra, 
posso entrare in 
conservatorio ? 


dezza della chitarra. Intanto noi ci adope¬ 
riamo a penetrare più a fondo l’anima ili 
questo strumento meraviglioso. Oltre agli 
sforzi degli esecutori, ci sono quelli dei liu¬ 
tai che hanno perfezionato la chitarra in¬ 
grandendola e sostituendo alle corde di bu¬ 
dello ciucile di nylon. Potremmo parlare an¬ 
zi di un'era del nylon, giacché con le corde 
di questa fibra sintetica il chitarrista ha ri¬ 
solto parecchi problemi. L’intonazione, in¬ 
falli. è più precisa, il suono più forte e si 
evita, inoltre, il pericolo della corda che si 
rompe. Mi raccontava Segovia che. prima, 
in un concerto le corde si spezzavano anche 
due o tre volte, specialmente le più acute. 
Un altro grande sforzo vanno compiendo, 
qui in Italia, musicologi come per esempio 
'Ruggero Chiesa il quale sta riportando alla 
luce la dimenticata letteratura chitarristica 
che comprende pagine stupende. Di Paga- 
nini, per esempio, ho suonato anche alla 
RAI un " Quartetto ’’ con viola obbligata 
(il violista era Dino Asciolla) che è un auten¬ 
tico capovaloro. Materiale ce n’è tanto e, 
per di più. Chiesa continua a sollecitare i 
compositori moderni affinché scrivano mu¬ 
sica per chitarra. Ci 1 i autori contemporanei, 
comunque, hanno la tendenza a " combi¬ 
nare ” la chitarra con altri strumenti: mu¬ 
sica di gruppi. Speriamo si faccia anche del¬ 
l’altro ». 

Intanto, mentre si attende la venuta del 
messia della chitarra, si combatte una bat¬ 
taglia che dovrebbe essere determinante ai 
lini della diffusione della chitarra ai più alti 
livelli concertistici e didattici. Il musicologo 
Ruggero Chiesa che dal 1963 insegna chi- 
terra classica al Conservatorio di Milano e 


che alla <- _ 
antiche « intavolature » (in cui i giovani ap¬ 
prendono a trasferire nella notazione mo¬ 
derna i segni « cabalistici » delle antiche 
grafie musicali), ha sintetizzato per i lettori 
del Radiocorriere TV gli essenziali e pun¬ 
genti problemi della chitarra in Italia. 
« Non è risolta ». ci dice, « la crisi che in¬ 
veste questo strumento che la critica uffi¬ 
ciale non apprezza abbastanza. I a chitarra 
viene accusata, infatti, di servirsi per lo più 
di trascrizioni, di non avere un patrimonio 
proprio, sufficientemente valido. Per altro 
verso, il giudizio negativo dei critici e dei 
musicologi si lega anche a certa abitudine 
dei virtuosi chitarristi i quali, diciamo, han¬ 
no continuato pigramente a trastullarsi con 
i programmi che Segovia ha già fatto cono¬ 
scere più di mezzo secolo fa. senza avere 
il coraggio di rinnovare il repertorio clas¬ 
sico. peraltro quasi del tutto sconosciuto, e 
di proporre la musica contemporanca per 
chitarra, sempre più numerosa. Assistiamo 
quindi a uno strano fenomeno: la chitarra 
è amata dal pubblico (non c’è concerto che 
non veda un’affluenza eccezionale di gente) 
ma la presenza di questo strumento nelle 
sale da concerto è ancora assai limitata. 
Nello spazio di un anno la chitarra ha ben 
poco posto: a Milano, nelle sale dove può 
affluire un grande numero di persone, ascol¬ 
teremo a malapena uno, due concerti di chi¬ 
tarra. Ci sono poi piccole manifestazioni 


nelle sale minori. Per uscire da questo iso¬ 
lamento occorrono non soltanto esecutori di 
grandi capacita (che anche fra i giovani, per 
fortuna, non mancano), ma è necessario 
approfondire le nostre conoscenze musico- 
logiche in modo ila riportare alla luce tutta 
la migliore letteratura originale ilei passato. 
Bisogna, infine, stimolare i compositori 
d’oggi a scrivere: abbiamo pagine di Uril- 
tcn. Henze, Petrassi, e ili altri importanti 
autori, ma non bastano ». 

I problemi non sono questi soltanto. Nei 
Conservatori la chitarra, come si diceva, 
non c ancofa ufficialmente riconosciuta. 
« Ciò significa ». afferma Ruggero Chiesa, 
* che dopo dieci anni di studio il giovane 
che ha svolto un programma vastissimo, dal 
Rinascimento a oggi e ha studiato le mate¬ 
rie complementari (teoria, solfeggio, storia 
della musica) non ottiene il riconoscimento 
giuridico del proprio diploma. Non può, di 
conseguenza, insegnare educazione musicale 
nelle scuole medie. Per di più. non sono 
consentiti gli esami ai privatisti, sicché lo 
stesso diploma (il quale pur non avendo va¬ 
lore legale costituisce una prova della serie¬ 
tà degli studi compiuti) è riservato soltanto 
al ridotto numero di allievi che frequentano 
il conservatorio. Infine, essendo la chitarra 
corso straordinario, non si può ottenere più 
ili una classe, tranne eccezioni che rappre¬ 
sentano irregolarità peraltro positive, men¬ 
tre le domande d'iscrizione sono centinaia». 

La chitarra, dicono i più accesi « cro¬ 
ciati ». ha l'agilità del violino e la possibi¬ 
lità di un fraseggio articolato come quello 
pianistico: e poi ha una leggerezza, un’ag¬ 
gressività, un fascino che nessun altro stru¬ 
mento possiede. La sua letteratura è ric¬ 
chissima. Bisogna darle il dovuto. E' giu¬ 
sto: smettiamo, una buona volta, di consi¬ 
derarla un oggetto di svago, un giocattolo 
musicale da mettere in mano ai nostri ra¬ 
gazzi perché sfoghino entusiasmi e dolori 
precoci in lina strimpellata fra amici. 

LAURA PADELLARO 


124 RadiocorriereTV 









Dash sfida questo suo bianco, signora 


Ma è proprio più bianco il bianco di Dash! 


ffi 

V f " _* ** * *■'■' * + 




1 


ir ^ 




0 T^H Hfc* 

W V5 




Testimonianzp della Signora Munizzi di Milana. 


Dash: più bianco non si pui 










« Gilberto Govi deve tornare 
in TV», dice l’onorevole 
Ines Boffardi raccogliendo 
firme e facendo 
interrogazioni parlamentari. 
Si parla di registrazioni 
rovinate, imperfette: che 
importa ! Anche Petrolini ci 
arriva evanescente 
e tremolante... 


di SANDRA RAMELLA 


Genova, ottobre 


'estate scorsa si mosse lncs Beffar 
di, deputata de 


con lina interroga¬ 
li J zione ai Ministro delle Poste c delle 
I elecomunicazioni c con una let¬ 
tera alla direzione della RAI: « I genovesi 
vogliono rivedere Gilherto Govi in televi¬ 
sione ». La richiesta non è isolata, non 
proviene dal fanatismo della onorevole Bof¬ 
fardi per l'attore che molti hanno parago¬ 
nato addirittura ad un più sapido Molière: 
è invece l’espressione di una città, anzi di 
un'intera regione che ha sempre amato Go¬ 
vi e ne contesta ora la dimenticanza. Sia¬ 
mo in tempi di recupero di culture regio¬ 
nalistiche, di riscoperta di linguaggi auten¬ 
tici. Ebbene, Gilberto Govi è tutto questo. 

« Io ho fatto un'interrogazio¬ 
ne parlamentare ». spiega Ines 
Boffardi. * perché ho ricevuto 
una valanga di richieste, e 
i non solo da Genova. Mi han- 

j. no scritto dal Lazio, dal Pie¬ 

monte, dalla Lombardia. Tra 
i patiti di Govi ci sono mol- 
wL fissimi romani, veneti, toscani. 

A Prato, durante un convegno 
femminile, una professoressa di 
liceo ha ribattuto il tasto: “ Lei 
c genovese, si dia da fare, ci 
faccia riavere qualcosa del no- 
I stro Govi. I mici figli devono 

£■ conoscerlo ”, A Roma, nei gior- 

‘ 111 dell’elezione del Capo dello 

W(£-\ f, Stato, ne ho parlato con Vitto- 

rino Colombo e Antonuzzi. 
D’accordo anche loro. D’ac- 
cordo anch 


Gilberto Cori in Quella 
bonanima <• Sotto a chi tocca 
(le foto sopra). A destra, altre 
(Ine interpretazioni dell'attore: 

I maneggi... e Articolo V. Nella 
loto uranile Govi-Bonanima 


non capire 


128 RadiocornereTV 





in tutte le edicole dal 20 ottobre a fascicoli settimanali 



GRANDE ENCICLOPEDIA 


600 


L 




per la famiglia 






















Rivogliamo 

Baciccia 

la " dimenticanza ", So nc occuperanno 

Scomparsa dicci anni la. (lilbcrto Covi 
umane il protagonista vii una cultura lea- 
tralc ligure che ha avuto scarsi ricamili. 

Vi suiio compagnie con repertorio rinviano, 
si svolgono vi i Ori Ititi, ("e Piero ( anipodo- 
nico che. con attori rii preparazione lilo- 
rh.iinm.il ica ma ili enorme entusiasmo, por¬ 
la avanti ila anni il suo discorso teatrale. 

Il incorilo, insemina. c temilo in vita, ma 
e impossibile lare (mvi scn/a ( iov i C onte 
non si può lare loto scn/a loto, e un Mm- 
tuioti■ sen/a Vittorio («assillali. 

In una delle sue più I.linose cotnmeilie, 

/ mmit'UK' 1 fn-r mutuali- unii itulio, Covi 
interpreta il personaggio ili Sleva, ligure 
chiuso, riottoso, dominato dalla moglie, de¬ 
riso, vittima della taccagneria alimi ili cui 
egli stesso è pero istintivamente intriso. Nel 
secondo atto. Stcva-tiovi e in scena solo. 
Sta abbottonandosi il panciotto damascato. 

I non riesce. Manca un puntello « (un 
bottone) si lamenta Ma ha sbaglialo l'ab¬ 
bottonatura. Prova e riprova, accompa¬ 
gnando i tentativi con smorfie del volto 
che arricciano le guance e tanno scompa¬ 
rire Ira le palpebre gli occhietti ila laina. ' 
li' un capolavoro personalissimo, non ripe¬ 
tibile. i Potevi considerarti brava a livello 
commedia deU’arle. ma accanto a Cìilhcr- 
ti» n sentivi sempre tuta comparsa ». am¬ 
mette I ina Volonghi che proprio con lui 
comincio la sua lunga e fortunata carriera. 

Ma Ciliberto Cìovi non e soltanto un fe¬ 


nomeno strettamente locale, come può es¬ 
serlo stato Angelo Museo per la Sicilia. 
I a sua compagnia taceva mite le piazze 
italiane I n suo bronzo e nel Museo del¬ 
l'attore alla Scala, (gualcite critico l'accu¬ 
sava di forzare certi diletti del piccolo 
borghese ligure, del commerciante con lo 

scaglio 

Ma era proprio quello il suo obicttivo: 
le balline, la mimica chapliniana, il rigo¬ 
re ilei testi non erano una glorilica/ione 
della grettezza, ma una lucida analisi ili 
ditelli ila sconfiggere. Disse lina volta: 
« Creilo elle, uscendo dal mio teatro, un 
avaro riesca a diventare meno avaro . 

C ome il primo Alberto Sordi ritaglia nel 
costume italiano i pavidi, gli opportunisti, 
le piccole viltà ili ogni giorno, Ciilbei lo 
(invi scava nel carattere genovese, alme¬ 
no in quello ili un tempo, i ili felli tradizio¬ 
nali. ina anche le rivolte umane. Spiega 
l'arte eterna di arrangiarsi, ma e pronto 
ail accogliere il momento della protesta. 
Come m ( 'alpi i/ì timoni elle sono gli ac¬ 
corgimenti del buon navigante elle vuole 
andare per mare evitando gli scogli. Ma 
clic ad una folgorante rivelazione aggan- 
cerà l'immediato recupero ilei suo orgo¬ 
glio. I ' prevaricalo dalla famiglia, ma la 
scoiliiggera con la satira. 

Decine di commedie, qualche film, mezzo 
secolo ili lenirò. I ' mortificante clic tutto 
questo debba ambire punì ilio. Qualche an¬ 
no la la TV propose alenili * spezzoni » 
goviuni, e III un trionfo. I attore piacque 
anche ai giovanissimi. Il successo. Come 
accadde per Lasciti o niihlop/tui'’. quando 
nei teatri e nei cinema si taceva posto 
alla trasmissione di Mike Bongiomo, ma¬ 
gari interrompendo lo spettacolo, anche 


per (imi In necessario installare televi¬ 
sori nel foyer ili teatri. 

I allora, perche il silenzio su (imi della 
KAl? Dice Arnaldo Bagtlasco, responsabi¬ 
le della strutturazione dei programmi regio¬ 
nali della Liguria. 40 anni, sceneggiatore 
di spettacoli televisivi di grande impegno 
tl.ui’iilc. I NicotiTii, I.<■ tim/tic Magioni, l i- 
Hiibttcl: Anch'io voglio (imi in TV. Av¬ 

verili la ucccssilà. a dieci anni dalla morte, 
ili un'altenta analisi, ili uno studio rigo- 
iosu su uno dei piu grandi fenomeni cultu¬ 
rali della I iguria. Vcrilieheremo nei " fri¬ 
goriferi della RAI lo stato del materiale 
che può consentirci un discorso approfon¬ 
dito sulla vita e sul l'opera dell'attore, li' 
lina promessa clic laccio ai genovesi ». 
L'ostacolo ad una ripresa gpviana è eo- 
slituito i ni al 1 1 da difficoltà tecniche. Certe 
registrazioni si sono deteriorate, « lo non 
ci credo, troppo è il materiale registrato 
delle commedie di mio inalilo per non po¬ 
terne ricavare un montaggio sufficiente per 
un " ritratto " completo », ilice con amarez¬ 
za Rina (invi. S4 anni, sempre « primadon¬ 
na nelle commedie ili (lilberlo. Aggiunge 
I urico liassano. giornalista, conimediogra- 
lo. clic hi sempre vicino all’attore: « Si 
stralci dal materiale esistente quello che 
c'è di salvabile e con un montaggio si met¬ 
ta insieme una serata, o magari due. dedi¬ 
cale ad un'antologia di Cilbcrlo (rovi. I 
brani saranno vecchioni? I 'ambo non sa¬ 
rà perfetto? Il video sarà tremolante? Ma 
anche l’etrolini, quello autentico, ci arriva 
evanescente e gracidante. I forse che i pri¬ 
mi Charloi e Ridolini non sono tecnica¬ 
mente imperfetti? l ateci vedere Ciovì, Ci 
basterà ». 

SANDRA RAMELLA 


I 


128 Radiaci >r r lerplV 







' 


I 



Ferrovie da 
collezionisti, 
queste Lima. 



È davvero un treno completo il 
“Treno supermercr Lima. Cè il 
vagone per le automobili, il carro 
scoperto, i vagoni containers, 
proprio come nei treni veri. La 
base operativa scarica contenitori, 
il ponte doppio e le motrici 
camion sono gli altri accessori 
indispensabili per il traffico merci 
che trovi in questa 
superconfezione Lima, completa 
di trasformatore. 












































































A 


c 


% 



FIRT RBRRTH 131 
RLITRLIR cm 36 • 13 


ti presentiamo i nuovi grandi amici di tuo figlio, 
ad un patto: lascia giocare anche lui ! 



I radiocomandati RE EL 45 sono giocattoli divertenti, 
semplicissimi: così semplici che anche i bambini più piccoli 
possono, in quattro e quattr otto. diventare "piloti abilissimi'.’ 

I radiocomandati RE EL 45 si guidano 
a distanza e senza fili. 


I radiocomandati RE EL 45 sono 
giocattoli per tutte le tasche. 



giocattoli radiocomandati 

Via Barchetta 4011 CanH>ogalliar>o (Modena) 











Monsavon,cosi naturale 
al latte e lavanda. 

Prova anche tu Monsavon.Perché per una 
donna,la pelle è molto importante. 


Nuovo dalla Francia. 
































Il regista della trasmissione 
televisiva, Michele Scaglione, 
insieme con Mela Cecchi 
e Marco Graffeo, due 
dei conduttori del « Trenino » 


Racconti (ne pubblichiamo 
uno), giochi, fumetti e 
due cuccioli per premio 
ai piccoli lettori del 
nuovo giornalino in edicola 
daj 30 ottobre. Si chiamerà 
«Il Trenino», come 
il programma televisivo 


I conio alla rovescia per il Trenino 
c giunto alle ultime battute: non ci 
saranno intoppi, come avviene qual¬ 
che volta a t ape Kennedy duran¬ 
te i preparativi per un viaggio verso le stel¬ 
le. Il trenino della fantasia, delle canzoni, 
delle figurine, del concorso, insomma il 
nuovo amico di lutti i bambini che hanno 
cominciato a conoscerlo lo scorso gennaio 
sugli schermi televisivi, è già sol binario di 
partenza. I .'appuntamento resta quello Iis¬ 
sato: lunedi 30 ottobre in edicola per il pri¬ 
mo numero del giornalino, il giorno suc¬ 
cessivo (e poi mercoledì e giovedì di ogni 
settimana, oltre al martelli) davanti al te¬ 
levisore, alle 17 in punto sulla Rete I. per 
lare conoscenza con il secondo ciclo del 
programma e con gli amici vecchi e nuo¬ 
vi che per tre volte la settimana, e per 
tanti mesi, almeno fino alla primavera, 
alla bella stagione, faranno compagnia ai 
bambini. 

In TV ci sarà Nonna Regina che ogni 
volta racconterà ai suoi «■ nipotini » raccol¬ 
ti intorno al suo braciere, dove si arrostisco¬ 
no le castagne, una bella favola, e poi ci sa¬ 


Ciuffi - Ciù 

sul binario di 
partenza 


ranno ancora amici vecchi e nuovi che fa¬ 
ranno corona a Regina Bianchi, come An¬ 
drea baia e Mela Cecchi. che vantano l'espe¬ 
rienza del primo ciclo, o Nadia Martini e 
Marco Graffeo. che non vedono l’ora di 
apparire sul video e di stringere nuove ami¬ 
cizie con tanti piccoli telespettatori. 

Nel giornalino — edito dalla [-.Ri-Edizio¬ 
ni RAI Radiotelevisione Italiana, in vendita 
al prezzo di lire 300. tante pagine piene di 
colore, di racconti, di storielle, di giochi, 
con personaggi già noti come il Trenino 
Ciuffi-Ciù o del tutto nuovi, come il Robot 
Titta-Ro' — i bambini potranno ritrovare 


quello che hanno visto la settimana pre¬ 
cedente in televisione, rileggere (o farsi leg¬ 
gere dai genitori, dalla nonna, dai fratel¬ 
lini più grandi) le favole più belle che han¬ 
no appena sentito da Nonna Regina, sco¬ 
prire tante cose nuove. E soprattutto po¬ 
tranno trovare la risposta alle loro letterine, 
che già cominciano a giungere alla redazio¬ 
ne del giornalino: sono letterine piene di 
domande, di perché, di curiosità, di idee, 
e qualcuna — quelle dei genitori — con 
qualche problema, e magari anche un po 
arrabbiata perché il « frugoletto di casa » 
non sta mai fermo, rompe tutto, tira le 


RadiocorriereTV 133 















PIECI MINUTI DOPO 


ORA SONO IN GRADO DI 
PRODURRE LE PESCHE COME 

facevano cli antenati, 
fabbricato il seme lo 
metto dentro la 

TERRA E BAGNO IL 
TUTTO CON HjO(« 


DUE SIMPATICI 


\J \ P \TolAa£. i\/ 

orecchie al cane e i baffi al gatto. Troppo 
spesso i genitori si dimenticano di essere 
siati anche loro bambini, non si ricordano 
più quanto, ai loro tempi, fecero disperare 
i grandi, e pretendono cose e comporta¬ 
menti per un bambino impossibili, perche 
innaturali. 

Nelle pagine del giornalino ci sarà an¬ 
che un tagliando per partecipare a un con¬ 
corso. il Concorso per Briciola e Matteo, 
come si legge già sulla prima pagina del 
giornalino. I piccoli lettori dc C Trenino d o- 
vranno inviare ogni settimana il tagliando 
accluso al giornalino (e un altro sarà utiliz¬ 
zato per le lettere inviate alla « Posta del 
Trenino ») e sperare nella buona stella. Ogni 
mese, fra tutte le lettere pervenute alla re¬ 
dazione (comprese quelle per la Posta, pur¬ 
ché complete di tagliandino) verranno sor¬ 
teggiati cento premi, consistenti in altret¬ 
tanti giocattoli a sorpresa. Chi non vìnce 
questo mese non si disperi, riprovi, an¬ 
drà meglio il mese seguente, o magari il 
mese dopo ancora. E se non avrà vinto nien¬ 
te. c'è sempre speranza, alla fine del con¬ 
corso infatti verranno sorteggiati —- tra tut¬ 
te le cartoline giunte al Trenino — i premi 
finali: due magnifici cuccioli, un gattino e 
un cagnolino, ai quali sono stati già dati i 
nomi di Briciola e Matteo. 


134 RadiocornereTV 


Pubblichiamo un racconto di Dilla Ra¬ 
nieri che sarà presentato da Regina bian¬ 
chi nel corso del programma televisivo 
e riportato quindi nel nuovo giornalino 


Anche questa storia me la raccontava mio 
nonno Ruggero, quando avevo la vostra età. 
Mi diceva che anche a lui l'avcva raccon¬ 
tata il nonno, c a suo nonno il nonno del 
nonno e così via... Insomma. è una storia 
molto antica, che non troverete nei libri. 
Figuratevi che è dell'epoca del Medio Evo. 
quando gli arabi — i Saraceni, come li 
chiamavano allora — andavano su e giii 
per il Mediterraneo con le loro navi veloci 
e facevano scorrerie anche lungo le coste 
italiane... sbarcavano... depredavano... ucci¬ 
devano. 

C'era, in quell'epoca così lontana, un 
ragazzetto della vostra età: Salvatore. Era il 
figlio di un pastore calabrese c già andava 
eoi padre a pascolare le pecore. Restavano 
spesso fuori anche la notte; e mentre il 
gregge ammassato riposava sotto gli ulivi 
argentati, padre c figlio dormivano a turno. 
Era faticoso, per Salvatore, tenere gli occhi 
aperti mentre il padre dormiva accanto a lui 
e la civetta mandava ogni tanto il suo grido; 
ma era anche bello. 

Gli piaceva guardare dall'alto della col- 


TV \vouQ(Iooc 

bl CARTA 


Il robot Titta Ro’ e il ( frenino rinffL CWr- 
sono i protagonisti fissi del giornalino: apro¬ 
no e chiudono le pagine del «frenino » 
ogni settimana con un’avventura divertente, 
ambientata in un mondo di fantasia ne] quale 
si può ritrovare il rtratto della realtà. Il tre¬ 
nino è disegnato — e così la sigla del pro¬ 
gramma televisivo, accompagnata, come nel 
primo ciclo, dalla canzone di Christian De 
Sica — dal professor Minuti di Urbisaglia, 
autore anche delle figurine autoadesive che 
illustrano alcune delle avventure del Trenino. 

IKRobot Titta-Fffll^invece, è stato ideato da 
F. P. Conte (per i testi) e da Angelo Scortolo 
(per i disegni). E’ un personaggio non del tut¬ 


to nuovo (i giornalini per bambini e i fumetti 
sono pieni di robot e uomini meccanici), ma 
si distacca dai suoi colleghi per la viva cu¬ 
riosità che dimostra per la natura, un mondo 
vivo, palpitante, umano e così diverso da quel¬ 
lo meccanico in cui viveva prima di appro¬ 
dare sulla Terra. Tra no-, il Robot Titta-Ro’ 
si trova benissimo: talvolta fa qualche pastic¬ 
cio, ma poi rimedia prontamente. E’ nemico 
della civiltà meccanizzata, difende la natura 
e ama tutti i prodotti genuini. Odia le me¬ 
dicine (« noi robot ». dice, « abbiamo almeno 
dei buoni bulloni e dell'ottimo olio minera¬ 
le ») e preferisce vivere all’aria aperta, anche 
se l’umidità gli fa arrugginire le giunture. 


■i 

Ciuffi-Ciù 
sul binario di 
partenza 






► 







w ,n acqua 
fredda 


perchè è il modo più sicuro di lavare la lana 
e tutti gli indumenti delicati in acquafredda 
in 3 minuti , senza infelt ri re, sforma re, scolori re 


LANIFICIO Q 
GIUSEPPE GATTII 









iGHUPfXMà 



^ F OoaA& l \J l\XJLCj (jUVi^ 

Le formiche 
nere 


lina, ripida c quasi a strapiombo sul mare, 
il piccolo paese arrampicato a mezza costa, 
la piazzetta vuota illuminata dalla luna, le 
casette strette una all'altra come le sue 
pecore... e poi — in fondo — il mare, dopo 
I la spiaggia pulita. Gli piaceva guardare e 
sognare... crescere, diventare uomo, andare 
| su quel mare in cerca di avventure e posti 
, meravigliosi... 

Una notte... (forse si era assopito?) guardò 1 
la spiaggia e si stropicciò gli occhi incre¬ 
dulo: non era libera e pulita, ma piena di... 
lormichc. enormi formiche nere, che sten- 
devano da due grosse barche e avanzavano, i 
avanzavano... Resto ancora a osservarle per 
qualche minuto, come ipnotizzato. Poi, in 
un lampo, capì. 

* Babbo, babbo... ». gridò, «le formiche. 

\ no. i saraceni, papà! ». 

Il padre fu subito in piedi: « Bisogna 
correre al paese, avvertire... ». 

fi si precipitarono giù. correndo Ira i 
cespugli ed i sassi, per le discese piu brevi 
e più ripide che conoscevano solo loro e le 
loro bestie; correndo verso le casette addor¬ 
mentate e la piazzetta illuminata dalla luna, 
mentre le formiche nere continuavano a 
brulicare lungo la spiaggia, e a dirigersi 
verso la collina. 

Inciamparono, caddero lina, due. Ire vol¬ 
te... ma continuarono a correre disperata¬ 
mente in silenzio e cercando di restare sem¬ 
pre al coperto... 

Arrivarono alle prime case, bussarono! 

In un attimo tutti gli abitanti del piccolo 
paese furono svegli: presero i bambini, i 
vecchi, una coperta, una pagnotta, un for¬ 
maggio. E tutti su, correndo dietro i due 
pastori lungo le scorciatoie, verso l'alto della 
collina, per nascondersi nelle caverne... Fe¬ 
cero appena in tempo. 

Salvatore, con gli occhi sbarrati nel buio. 

J vide dalla fessura Ira due rocce le formiche 
! nere a frotte raggiungere il paese, sparpa¬ 
gliarsi come impazzite per le stradine stret¬ 
te, entrare nelle case e nelle stalle, uscirne 
cariche di sacchi di farina e di legumi, di 
file di salsicce, di maialctti. di galline... 
h ancora formiche... e ancora paura... anco- 
' ra terrore per tutta la notte. 

« Fa che s'accontentino... fa che non Gio¬ 
chino la gente, che non ci trovino... », cosi 
pregava Salvatore tenendo gli occhi sbarrati 
I nel buio, accanto alla fessura Ira le rocce. 

E cosi fu. 

Al mattino, quando si svegliò dopo un 
breve sonno pieno di incubi, la spiaggia 
era di nuovo tutta libera e pulita; ma la 
sabbia, anche dall'alto della collina, era pie¬ 
na di decine e decine di impronte. 

Impronte di formiche, di formiche nere 
giganti. 


Non si sposta: calore sicuro. 


Non si sente : calore soffuso. 


calore costante. 


lungo e in largo: 
calore completo. 


in lunqole in largo 


la invecchiare di colpo 
le cinture tradizionali. 


Dupla. E ti spoqli 
dei tuoi malesseri 

La trovi solo dal tuo farmacista. 

* In tessuto esclusivo e brevettato Schiapparelli 














controsa, 


v>r 



























£u... Sii" Stt 


Quotato 


/ ...Suerte 



guaina su... 

profumo di Suerte 


Su ..., 

Sa 

Su... « 


perché è il caffè del pienaroma 
* 

(•*' perché ha la tostatura separata 


perché confezionato sottovuoto 
sia in sacchetto che in barattolo 


Caffè Suerte 

qualità su... al prezzo giusto! 


sin 


la più grande industria 
alimentare italiana 











n 


Nella sigla di 
«Domenica in...» 
è arrivato un 
nuovo personaggio 
un po’ gatto 
un po’ leone. 
Nessuno sa come 
si chiama: né 
gli autori né 
Corrado né lui. 

A risolvere questa 
imbarazzante 
situazione sono 
ora chiamati 
i giovani lettori del 
nostro giornale... 


leoncino TV 


di TERESA BUONGIORNO 

Roma, ottobre 

vero che è appena nato, ma farlo 
debilitare senza avergli dato un no¬ 
me è un po' grossa, via... E' il 
leoncino della sigla di Domenica 
in..., il superagitato trasformista inafferra¬ 
bile nuovo eroe dei cartoni animati. 2 mi¬ 
nuti e 40 secondi sul video, a colori, tutte 
le domeniche. A dire il vero anche lui, il 
leoncino, è un po' seccato. * Ma come; fer¬ 
mo il traffico, imballo i motori e poi, quan¬ 
do un giornalista mi viene a intervistare, non 
so neanche come mi chiamo! ». 

Così, ha pensato di rivolgersi ai bambini, 
ai più giovani tra i lettori del Radiocorriere 
TV, anche a quelli che non sanno ancora 
leggere, perche no? « E’ poco più di 15 gior¬ 
ni che giro per Roma e ho capito subito 
che l'unica è di rivolgersi ai bambini ». 

Ma scusa, non puoi inventartelo da solo, 
un nome? 

« Eh no. figurati, lo ci ho provato... Mi 
sarebbe piaciuto chiamarmi Joe. Ma appe¬ 
na l'ho detto, alla RAI, mi hanno subito 
risposto che no. impossibile. Un Joe in TV 
ce già stato, era un cane a dire il vero, in 
un telefilm... ». 

Un cane: be', un tuo parente... 

« Ma scherzi, dare del cane a me. Io sono 
un leone, cosa credi? Lo sanno tutti che i 
leoni sono felini; caso mai sono parenti dei 
gatti... E poi non l’hai vista la mia sigla? 


10 sono indipendente, fantasioso, senza pa¬ 
droni. Proprio un gatto... ». 

La corion mi convince. Meglio telefo¬ 
nare ai (Pagot, Marco e GL, gli autori di 
Adamo, l'omino ecologico protagonista dei 
fumetti che il Radiocorriere TV ha pubbli¬ 
cato quest'estate. Eh sì, il leoncino ha ra¬ 
gione, almeno dal loro punto di vista. 
Creando il leone, proprio senza volere, si 
sono ispirati a un gatto che avevano da 
bambini. Anzi, a una gattina... Si chiamava 
Mitzi. Marco aveva 8 anni, stava a Uordi- 
ghera con la mamma. La gattina era nera e 

11 Iconcila) (Iella 

siulti di Domenica in... K 

in alenili dei suoi , c /. n* ' 

ninne rosi i* i 

■p a. 

cacciatore , ' " i .* ! 

paloni baro. 1 ' •: ; • 

parò o .semplicemente j ! 

se stesso. 'l il_ V 

Disegnato (la Marco 

e Cli Panai, • ' ' g 

in cartone animato, / /mt 

su testo di Corima. fu U 

Jlirgens e Torti, \ \V i 

il leone tiene banco, ’BS 

ferma il traffico. , /^Os, 1 

non sopporta le gabbie sf \ \\ 

e se ne va a suonare I r \\ / 

la fisarmonica l J l ' 

in A merica. V ( 

Ma le sue radici .,1 «ItjLyj \ 

sono in Italia \ 


cerca nome 








A. A. A. 

leoncino TV 
cerca nome 

piccolissima: pensò suhilo ili regalarla a Cii 
che era rimasta a Milano e doveva raggiun¬ 
gerli. Dopo un'estate di giochi i due bambini 
(8 e IO anni) tornarono a Milano e Mitzi 
restò a Bordighera. Come si fa a portare 
un gatto in un appartamento, quando è cre¬ 
sciuto in un giardino! La rividero per caso 
cinque anni dopo. Di passaggio a Bordi¬ 
ghera si ricordarono di Mitzi e andarono 
a cercarla. La padrona di casa disse che 
slava bene, ma era diventata selvatica dopo 
la loro partenza. Non si lasciava avvicinare 
da nessuno, sempre su qualche albero col 
pelo ritto, a soffiare. Invece Mitzi li rico¬ 
nobbe subito, tenera e domestica fece loro 
le fusa come quand’era piccina... 

« Ecco, senza neanche accorgercene, ab- 


V 

SE VOLETE 
AIUTARLO 
LEGGETE QUI 

Volete aiutare il leoncino di « Domenic a 
in... » a trovare un nome? Avete tempo finir 
al 15 novembre. Prendete una cartolina po¬ 
stale o carta e busta e speditela al « Radio- 
corriere TV • Ragazzi » (via Romagnosi lb - 
00196 Roma), dopo aver scritto il nome che 
vi sembra più appropriato per il nostro in¬ 
contentabile personaggio. Di lui, per aiu¬ 
tarvi a capirlo, vi abbiamo raccontato tutto 
quello che era possibile, tenendo presente 
ebe ha meno di un mese di vita. 

Non ci sono limiti di età (vuol dire che 
anche il nonno può inventare un nome, se 
vuole), e l’unico premio — bellissimo — è 
la soddisfazione di dire, quando il leoncino 
sarà diventato celebre: « L’ho battezzato io ». 
Non dimenticate di aggiungere il vostro in¬ 
dirizzo, per soddisfare la nostra curiosità. D 
nome, tra tutti quelli proposti, lo sceglie¬ 
ranno naturalmente gli autori (dei disegni e 
delle parole) sentito il parere della RAI. 
Ma state tranquilli, l’ultima parola la dirà 
il leoncino. 




/.' nato nursi'cstnic 
(litio, 
lui debili tu lo 
il !" oliobre. 

Ed è aiu olo un /io' 
baili bino, 

■gioc he i elione. 

Se ere le di andare 
in bicicletta anche 
in dmelica, però... 



binino dato al nostro leoncino proprio il 
musetto strafottente di Mitzi e il suo pelo 
scuro. Ma sarebbe meglio sentire gli autori 
della canzone. In fondo noi abbiamo se¬ 
guito il loro testo ». 

Gli autori della canzone sono Corima 
(che poi è lo pseudonimo di Corrado), Ste¬ 
fano Jurgcns e Franco Torti, i tre che fir¬ 
mano iinche Domenica i n... Sono loro che 
i hanno inventato il caratfere del personag¬ 
gio prima ancora che i Pagot lo disegnas¬ 
sero. Occorreva una sigla, con un prota¬ 
gonista, c loro hanno tirato fuori il leoncino. 

Perché proprio un leoncino? * Be’, sai 
come nasce una sigla? », mi dice Franco 
Torti. No. come? « Professionalmente. In¬ 
nanzitutto bisognava trovare una canzone 
che potesse essere cantata anche da Corra¬ 
do. notoriamente stonato ». Perciò una fila¬ 
strocca. un nonsenso (cioè una poesia all'in¬ 
glese, come quelle di Lear, ma anche di 
Gianni Rodari o di Loti Scialoja). E poi 
bisognava trovare un personaggio nuovo per 
i fumetti. Jurgens fumetti non ne legge, ma 
f ranco Torti non se ne lascia sfuggire 
uno... 

« Andiamoci piano ». dice lui, « leggo so¬ 
lo fumetti alternativi! ». Che vuol dire, in 




il cacao finisce auando cornine 


"Wv 

















nuova 

rivista 

musicale 

italiana 

trimestrale di cultura e informazione musicale 

SOMMARIO DEL N. 3 

I l (il. IO SETTEMBRE 1978 




M c 

A. A. A. 

leoncino TV 
cerca nome 


Maria Antonella Malsano 

« Le Haydine » di Carparti ovvero Lettere 
per la salvezza della Musica 

Boris Morena 

Facilità di Sehubert. Uno studio sugli interpretanti* 

Roland Barllies 

l a musica, la voce, il linguaggio 

Pier Maria Soglia» 

I Bossi fabbricatori d’organi in Bergamo 

« Documenti »: Arnaldo Marchetti, Verdi e Boito 
per il cuore di Kosciutzko 

« Musica e Scuola »: Gaspare Nello Vetro, 

Joterei le sull'Art. 7 della Legge di riforma degli studi musicali 

Vera D'Agostino Schnirlin, 

La didattica musicale nelle scuole (11) 



EDIZIONI RAI RADIOTELEVISIONE ITALIANA 


parole povere, che divora le slrips sui quo¬ 
tidiani, quelle che anche un grande può 
leggere senza sentirsi troppo infantile. « Non 
mi ricordo di aver mai visto un leone in 
fumetto ». conclude. E cosi il nostro eroe è 
nato leone. 

Ma vi siete ispirati a un gatto, a un 
animale che avete in casa? « Ma certo, a 
un gallo, anzi a tanti gatti ». Torti ne ha 
tre (erano sei lino a poco fa) e Jurgens addi¬ 
rittura nove. No. non di razza (« per eari- 
tà »), randagi o comunissimi soriani. Se li 
sono trovati in casa, l’uno e l’altro, quasi 
senza accorgersene. « Secondo me i gatti 
si danno la voce », conclude Frane»), « dove 
c’è una casa amica, subito l'affollano». 

Neanche lo sapevano. Torli e Jurgens. 
che i Pago! amassero i gatti. Guaril;i quante 
cose vengono fuori quando un leone si met¬ 
te in testa di trovarsi un nome e v;t a ricer¬ 
care le sue radici. Radici nostrane. l’Africa 
è tutta una messa in scena. « tanto per ren¬ 
dermi credibile come leone », commenta 
l'interessato. « Ma io, le radici, le ho nella 
vecchia Europa, Ira il Colosseo e il Navi¬ 
glio! ». 

Pero, nella sigla, finisci per andare in 
America... 

* Certo, tanto per vedere un po' di mon¬ 
do. Un felino è sempre un randagio vaga¬ 
bondo... Ma alla fine torna sempre a casa ». 

Comunque, prima di prendere il volo (o 
la bicicletta) e di presentarsi sulla ribalta di 
Broadway. il leoncino vorrebbe un nome. 
« Se no. che cosa scrivono sui cartelloni, in 
America? ». E aggiunge: « Per questo ho 
chiesto aiuto ai bambini. Loro fanno in 
fretta e io di fretta ne ho molta. E poi. chi. 
se non i bambini (altro che Franco I orli). 
conosce tutti i fumetti e i cartoni animati 
come le proprie tasche? Cosi, non cè peri¬ 
colo che mi appioppino un nome che ap¬ 
partiene già a qualcun altro ». Si gratta la 
criniera e conclude: « Sai, non è che io so¬ 
glia distinguermi. Ma se non ho un nome 
mio, magari alla KAI non mi rinnovano il 
contratto! » 

TERESA BUONGIORNO 

11? DaWi/srorrmrpTl/ 

















Questo sole, questa terra, quest’uva 
creano un grande brandy. 


A renderlo unico ci pensa l’esperienza 

di Casa Piorio. 


Brandy Fiorio ó dav vero unico. 

E il suo segreto c il tempo, 
i lunghi anni che trascorre nelle 
antiche cantine della Fiorio. ove 
invecchia riposando in grandi 
botti di rovere. 

F davvero tempo prezioso: a 
renderlo tale c la grande 
esperienza di Casa Fiorio, la sua 
continua attenzione nel lungo 
periodo dell’invecchiamento. 

Cosi si esprimono al massimo 
le già straordinarie qualità naturali 
che la terra, le uve. il sole 
Mediterraneo conferiscono a Brands 
Fiorio. Premesse lòndamentali 
che poi la sapienza Fiorio traduce 
nel capolavoro di aroma, di colore, 
di gusto che hai nel bicchiere 
quando versi Brandy FI ©rio. 


Brandy Fiorio, brandy mediterraneo 
La sua forza dalle sue origini. 


'«-IATO D* 











* 

\l\p 


1 monelli 
che facevan 


C(Hju>CA^ 


X .IVld- C C(KU>CA J 

• j • x\j0«6 ' • 

i vostri nonni 


\_IOtt6 ' 


(liurlie Chaplin e il suo « monello », 
laikie l'oogan (morto recentemente), 
lei film girato nel ’22. Al centro, Spanky 
■ Darle, due bambini-prodigo 
li « Our Gang ». A destra, infine, 
a famosa mini-attrice Shirley Tempie 


XUhi Os/ 

partecipò a un concorso bandso dalla Fox: 
venne prescelta fra 150 candidate, ottenne 
un contratto favoloso, una serie di film con¬ 
fezionati appositamente per lei, una paga 
di 300.000 dollari l’anno. Era così brava 
che ad un certo momento si diffuse la vo¬ 
ce che Shirley fosse una nana. Ma si tratta¬ 
va di insinuazioni calunniose. 

(£REDDIE BARTOLOMEW, classe 1924, 
ebbè~~nn flrtm tttr danniw or nel « David 
Copperfleld » diretto da George Cukor so¬ 
steneva il ruolo di David fanciullo. Seguiro¬ 
no « Capitani coraggiosi » accanto a Spen¬ 
cer Tracy, « I Lloyds di Londra » con Tyro- 
ne Power, per arrivare ad « Anna Kareni- 
na » con Greta Garbo. I cronisti specializ¬ 
zati scrivevano: « ...Il successo di Freddie è 
dovuto ad un’istintiva aristocratica delica¬ 
tezza unita ad una sobrietà e ad una padro¬ 
nanza dei mezzi d|gne di un attore maturo ». 
__ _______ H successo d^MICKEY ROONEY, nato 

b amb ini 

FiUT PÌMF'A^ A nel «Sogno di una notte di mezza estate» 

4 vili IjiVln. di Reinhardt e Die! cric, col quale si « conqui- 

Erano belli. Erano bravi. Erano « prodi- * ò un P 08 * 0 di Particolare riguardo tra i ra- 

giosi». Tutti precocissimi conquistavano il di Hollywood». Segui una 

pubblico fin dalla prima apparizione sul- '™ ga ser,C d ‘ J"™ *" 

. , . . , „ . biva come cantante e ballerino conCJUDY 

lo schermo Appartengono tutti alla stessa GARLAND. .nata nel Minnesota nel I*# 

epoca: quella dei primi anni del cinema so- S^HTknigiia d’arte. Il primo autorevole 

■loro. Diamo uno sguardo alla scheda di successo dì Judy, quello che le valse un 

qim^cima di queste «stelle» in erba. Oscar speciale, fu « Il mago'di Oz ». Divenne 

yflRIJEYJ EMWJÌ,"*nata a Santa Moni- in breve periodo popolarissima grazie al suo 

ca nèrOfì*, rivelò, a soli tre anni, una par- temperamento e al suo talento. E’ stata per 

tit olare attitudine per la danza e il canto. vari anni fra le dieci « Money-Making Stars », 

A quattro imitava le dive dell’epoca. Dolo- cioè le stelle che procurano alle case di pro¬ 

re* del Rio, Marlene Dietrich. A cinque duzione incassi cospicui. 


di CARLO BRESSAN 


Roma, ottobre 


V i siete mai chiesti quale fosse M se¬ 
creto del successo ilei film diSStan-^ 
liU_e fillio //•’ ra Diavolo. Lo radaz¬ 
zo t li Boemia. Muraglie. I figli del 
deserto, eoe.)? Due bravi attori, certo. Due 
eccellenti professionisti. Ma l'elemento prin¬ 
cipale del loro successo era costituito dal 
latto che formavano una coppia diciamo 
cosi ideale per la risata. L’effetto comico 
nasceva dal contrasto fra il grasso, cerimo¬ 
nioso Oliver Hardy c il magro, sempre at¬ 
tonito e inetto, Stan Laurei. L'idea di crea¬ 
re la famosa coppia si deve a tjal Roach, 
uno dei « re » della vecchia Hollywood.' 
inesauribile e accorto produttore di cen¬ 
tinaia di film comici. Aveva avuto una gio¬ 
vinezza avventurosa, aveva fatto molti me¬ 
stieri: cercatore d’oro in Alaska, camionista, 
comparsa in filmetti western. Una piccola 
eredità gli aveva permesso di entrare nella 
produzione cinematografica. Trasformato 
in teatro di posa un locale in cima al Court 
Street Hill di Los Angeles, cominciò a rea¬ 
lizzarvi comiche con Harold Lloyd. Fra il 
1915. Il successo ottenuto lo spinse ad 
allargare la propria attività. Dapprima sog¬ 
gettista e regista di tutte le sue produzio¬ 
ni, nel 191S si alternò nella regia con Alf 










I 











(ionlding c. più tardi, anche con altri re¬ 
gisti. conservando tuttavia le funzioni ili 
supervisore. 

Trasferitosi nel l')20 nei nuovi stilili ili 
C.ulver City, divenne in breve uno dei piti 
importanti produttori hollywoodiani di co¬ 
miche. I r«r le serie piu note da lui prodotte 
ce nè una lunghissima, particolarmente in¬ 
teressante e singolare: le Kflor Gm.t> ( <>- 
mciltcs. interpretate da ragazzi. 

Siamo nel Iù22. l'anno prima Charlie 
C'ha pi in aveva realizzalo The bui <11 mo¬ 
nello). in cui (’harlot aveva quale suo part¬ 
ner un bambino ili sci anni. Q jTekic C'oogam 
appunto un monello abbandonalo dalla ma¬ 
dre e raccolto per pietà da un modesto 
vetraio. Grazie alla commossa, ispirata re¬ 
gia ili Chaplin il piccolo C’oogan forni una 
interpretazione memorabile. Il film ottenne 
dovunque un enorme successo di critica 
e ili pubblico (ed è ancora oggi ripreso in 
tutto il mondo). 

Mal Roach fiutò il vento e passò subito 
al razione. (. haplin aveva lanciato un » 
bambino-prodigio? l ui ne avrebbe lancia¬ 
ti decine. Al patetico monello di Charlot 
opponeva le sue « simpatiche canaglie ». Si 
trattò dapprima ili piccole comiche a ca¬ 
rattere prevalentemente domestico o sco- 
lastico-familiarc: i filmetti erano raggrup¬ 
pati sotto la sigla Olir CI ciuf; il.o nostro 
brigato) e li dirigeva lo stesso Roach o il 
suo aiuto. Robert McGowan. Poi, col tra¬ 
scorrere degli anni, la « gang passò a ruo¬ 
li più impegnativi fino a misurarsi —— era 
nel frattempo sopraggiunte il sonoro — con 
vere e proprie parodìe ilei film di maggior 
successo, che erano in genere film polizie¬ 
schi e musicali. Naturalmente ogni tanto 
il gruppo si rinnovava, si arricchiva ili ele¬ 
menti più freschi c più dotati, (."era tra lo¬ 
ro. ad esempio, il piccolo (Eililic Braken. 
che doveva div entare una JMfr » -stTrnr*" 
più popolari ili Rroadvvay. Cera ( Jcick tc. 
Cooper che, dopo aver lavorato con Roach. 
interpreto ! Ite Champ (Il campione) accanto 
a Wallace Beery. diventando di colpo uno 
dei più ammirati bambini-prodigio del ci¬ 
nema. (Una nuova edizione cinematografica 
di II campione è stata appena portata a ter¬ 
mine dal regista Franco Zeffirdli). 

Da sbarazzini interpreti ili se stessi i ra¬ 
gazzi ili Olir (ìaitp divennero brillanti 
parodisti di modi e costumi delle « stars » 
adulte, con una vena ironica così genuina 
da riscattare, anche sul pianò formale, la 
scarsezza ili mestiere. Proprio per questo 
loro stile pungente i giovanissimi attori pre¬ 
sero il nome di « I itile Rascals * (pìccole ca- 


Dopo una notte 

di sonno naturale 


si è più dinamici, 


mw 


si vive meglio 


naturale 

perché “Sogni d'Oro” 
è fatta con i flosculi. 
parte benefica del 
fiore di camomilla. 
Per quel relax 
che precede il sonno 
Sonno naturale, 
appunto. 


e il tempo vola 


fidati di chi 


la camomilla 


naglie). E fu anche il titolo della seconda 

























Ti restano 8 ore per riposare 
Dormi bene e... Sogni d’oro 

il tuo sonno 
naturale 


■ Unteli. S imo i itili- i stelle « 
ni minniiiim ilellu hiiitntit ih 
Un' filiteli, il * re 1 ilei 
i metiin tifile " tulle iti fin i in 


\ 11 [Vz CMJjLLlx- . Cgkjuczs-C CX_« 
se l'io (li lil in. che si concluse intorno al 
l't.3-4, Nc ve ne furono nitri, l e case ili 
produzione avevano intanto scoperto pic¬ 
coli attori dalle grandi speranze e li ave¬ 
vano lanciati come singole stars ». lira co¬ 
minciala l’epoca delle Shirley Tempie e dei 
1 redilie Uartolomcw. ilei Mickev Rooney 
e delle Judy Ciarlami. 

Nessuno dei IiIni ilei (Little RtiMitl\ è mai 
giunto in Italia. Ora la Rete 2 ne manda 
m onda ben 36. Sono stati accuratamente 
selezionati. I dialoghi sono stali elaborati 
da Alberto Riferì, le musiche ila I ranco 
< ampanino. il doppiaggio è stato curato ila 
Sandro luminelli (autore egli stesso ili mol¬ 
ti programmi per ragazzi). Hanno dato vo¬ 
ce all {/^impiliti Ile limabile (è il titolo ita¬ 
liano ilei programma, in onda dal lunedi al 
venerili pomeriggio, intorno alle 17) un 
eruppi) ili piccoli attori bravissimi e indiavo¬ 
lali. ( i pare che riproporre oggi questi pic- 
ioli gioielli d'interpretazione *, ilice l etizia 
Solustri. curatrice del programma. * oltre 
che costituire un'operazione ili indubbio in¬ 
teresse artistico e spettacolare, possa costi- 
mire anche un momento di riflessione sul 
costume ili quegli anni che furono definiti 
ruggenti e favolosi ", Con questo, sia ben 
chiaro, non abbiamo affatto avuto l'inten¬ 
zione ili condurre una ennesima operazione 
nostalgia . Secondo noi. ragazzi, è un mo¬ 
do per scoprire come ridevano i vostri non¬ 
ni quando avevano i calzoni corti. 

CARLO BRESSAN 


conosci: 


la piu grande industria 
alimentare italiana 














tv ragazzi 


iQyyx 


Castello 

medievale 


Giordania 


Paper moon 


SULL'ANTICA VIA DEI RE 
Rete 1 ore 17,25 venerdì Q 

Archeologia in Giordania: Ren¬ 
zo Ragazzi ha ripreso oltre venti 
località in cui è passata la storia, 
35 giorni di lavorazione per due 
puntate a colori. Già Werner 
Keller, facendo il punto sulle re¬ 
centi ricerche archeologiche, ha 
dimostrato nel suo La Bibbia ave¬ 
va ragione che la storia della re¬ 
denzione non è leggenda, è sto¬ 
na nel vero senso della parola 


Prossimamente sulla Rete 1 

ìjaper moon (Luna di carta. 
in ingtese) é un celebre film con 
Ryan O'Neil e sua figlia Tatum, 
la bambina prodigio del cinema, 
superpremiala: è venuta anche a 
Taormina per ritirare il « Davide 
Dal film è stata tratta una serie 
televisiva in 13 puntate interpre¬ 
tata da un altra bambina prodigio, 
Jodie Foster (nella foto) e da 
Christopher Connely. I primi sei 
episodi vennero trasmessi l'anno 
scorso Ora, a partire dal 9 no¬ 
vembre. verranno replicati e sa¬ 
ranno seguiti da altre sette pun¬ 
tate, del tutto nuove. Il ciclo com¬ 
pleto, insomma. Racconta la sto¬ 
ria di una bambina senza mamma, 
Addie e di suo padre Mosè, un 
commesso viaggiatore non troppo 
fortunato. I due vanno vaga¬ 
bondando su una automobile 
sgangherata, come due vecchi 
amici A volte sembra addirittura 
che la piccola Addie sia più adul¬ 
ta del suo adulto padre, Tutti e 
due prendono la vita per il suo 
verso L'importante è di restare 
insieme 


T RAGAZZI E LA STORIA 
Rete 2 ore 17,25 giovedì- Q 

La storia: non è più elenco di 
conquiste, piuttosto scoperta di 
vita quotidiana, nelle diverse epo¬ 
che Anche i ragazzi hanno il loro 
spazio questa serie televisiva ri¬ 
costruisce con documenti del tem¬ 
po e parti sceneggiate la vita del 
passato dal punto di vista di un 
protagonista bambino. In questa 
puntata è Gaetan. 8 anni, figlio 
del grande feudatario Guy de 


jugoslavo Branko Marjanovic, de¬ 
stinata soprattutto ai ragazzi di 
città che non hanno mai visto una 
mucca o un pulcino. La TV ci 
mostra gli animali nel loro am¬ 
biente naturale, non chiusi in gab¬ 
bia come in uno zoo. Sarebbe 
impossibile seguirli di persona 
cosi come riesce a fare una mac¬ 
china da ripresa con potenti obiet¬ 
tivi Due le * meraviglie • presen¬ 
tate in questa puntata La mangu¬ 
sta, un carnivoro dalle dimensioni 
di un gatto, vive in Africa, in 
Spagna, in India ed è acerrima 
nemica del serpente Riesce a 
ucciderlo anche se è molto gros¬ 
so e velenoso Nell'antico Egitto 
veniva considerata animale sacro, 
imbalsamata e sepolta col Farao¬ 
ne L'altra - meraviglia * sono co¬ 
munissimi pulcini, alla prima sco¬ 
perta del mondo. La vita è piena 
di insidie. Provate a mettervi nei 
loro panni e a guardare la realtà 
a misura di pulcino 


La mangusta 
e i pulcini 

PICCOLE MERAVIGLIE 
DttLÀ GRANDE NATURA 


Rete 2 ore 17,45 giovedì B 


Non è un cartone animato, piut¬ 
tosto una favola vera, una presa 
diretta sulla natura del regista 


Montauban Siamo in Francia, nel 
1207 II papà racconta della Terza 
Crociata (1189-'92) a cui ha par¬ 
tecipato al seguito del re Filippo 
Augusto. La conduceva Federico 
Barbarossa, che non tornò piu 
annegò nel Salef. un piccolo fiu¬ 
me della Turchia C'era anche 
Riccardo Cuor di Leone, Re d'In¬ 
ghilterra Il tempo di Gaetan tra¬ 
scorre tra i giochi e lo studio 
con il precettore 


Fino a ieri la critica televisiva, sui giornali, l’hanno fatta i 
grandi. Da oggi noi vi offriamo questo spazio perché possiate 
farla voi. bambini e ragazzi, la vostra critica TV. 

Sono una vostra appassio- to, sulla Rete 2, avrebbero tra¬ 
nata lettrice di 13 anni. Vi smesso la, prima puntata del 

scrissi tempo fa per avere una mio preferito telefilm. Però non 
replica de La famiglia Robin- sono stata affatto contenta del- 
son, un romanzo che mi ha l'orario: alle 12,30. Ma io a 

appassionato moltissimo, tan- quell’ora sono sempre a scuo¬ 

to che mi sono comprata an- lalll Spostatelo dalle 14 in 
che il libro. Oggi, in edicola, poi. Carolina Gamba. Gianna 
ho comprato il Radiocorrie- Falsini, Antonella Brogi, Scuo¬ 
re TV n. 40 e sono stata molto la Media Leonardo da Vinci, 
contenta di vedere che saba- III F, Lastra a Signa, Firenze 


X ' ‘ \ M/ CUjULLlA- . QjujuuuccaJIOc 

Verne in cartone animato 


percorse, tappa per tappa, il cam¬ 
mino del suo eroe preferito, in 
57 giorni. 

E infine, i trasvolatori dell'Atlan¬ 
tico in pallone (impresa degna di 
Verne) hanno dichiarato che lo 
faranno in mongolfiera, in soli 
30 giorni ~ 


li GIRO DEL MONDO IN 
80 GIORNI Rete 2 ore 19.20 lun. 
mari. mere, giov, ven. 0 

Continua II giro del mondo m 
80 giorni, il cartone animato in¬ 
glese tratto dal più fortunato ro¬ 
manzo di Verne Furono molti, 
dopo averlo letto, a ripetere ('av¬ 
ventura Nel 1881 v \ (*■ 

una donna. Miss i 
Blay, lo fece ad \ 

dirittura due voi 
te, impiegandoci 
70 e 76 giorni 
Nel 1928 un gioì- 
naie danese lo ri J 

servò come pre- /x. 

mio per una com- 
petizione giova 
mie Vinse un f I 

boy scout di 15 I ip 

anni Nel 1936 ^ 

Jean Cocteau ri 


MANDATE LA VOSTRA CRITICA TELEVISIVA A: RADIOCOR 
RIERE TV RAGAZZI, via Romagnosi 1 b, Roma. 







e... nasceranno in poco tem 


ée luxe 


dro della macchina, curiamo 
di iniziare il lavoro sull'ago 
di colore diverso, poiché 
questo servirà da riferimen¬ 
to per i passaggi della lana, 
dopodiché... via con la ma¬ 
novella, un giro dopo l’altro 






po tanti piccoli puffs che u 
niti fra loro con fantasia, da¬ 
ranno vita al nuovo capo. 
Certo non mancheranno il 
suo buon gusto e la sua pas¬ 
sione per le belle cose con 
le quali ama circondarsi. 
Questo, grazie a Maglieria 
Magica Deluxe di Mattel. 


Soddisfatta 
vero? 


E non ci sono dubbi, la Mat¬ 
tel ha fatto le cose per bene: 
Maglieria Magica Deluxe dà 
veramente prova di essere 
all’altezza della situazione. 


Con questa prestigiosa mac¬ 
china da maglieria, lei ha po¬ 
tuto realizzare un plaid a puffs 
multicolori ed ora sta pen¬ 
sando di confezionare qual¬ 
che altro bellissimo capo, 
consultiamo insieme il cata¬ 
logo: a pagina 24, per esem¬ 
pio, ha visto com’è bello 
«l’arcobaleno afgano»? Ci 
pensi un po’, non andrebbe 
bene come tappeto per quel 
suo tavolinetto d’angolo? Ne 
acquisterà in colore e in ele¬ 
ganza. Oppure a pagina 27, 
non è meraviglioso «il giar¬ 
dino afgano della nonna»? 

C’è proprio l'imbarazzo della 
scelta poiché con i puffs si 
ha la possibilità di combina¬ 
re disegni e colori, che dan¬ 
no luminosità e prestigio al 
capo che si confeziona. Ed 
ora al lavoro: facciamo sci¬ 
volare la lana lungo il cilin- 
























di Fernaldo Di Giammatteo 


Un ritratto 


Tutti nudi, viva l’iltalia 


Kubrick, 

l’infinita 

odissea 


e viva I Italia òe 
questa è la libertà, 
svestiamoci per sal¬ 
vare la democrazia 
Quando già le tele¬ 
visioni private ver¬ 
savano spogliarelli 
sugli spettatori in 
ansia, la RAI pre¬ 
se a strizzar l'oc¬ 
chio con un poco 
di pepe e di pelle 
femminili, e inventò 
Odeon. La diga del 
buoncostume ber- 
nabeiano era rotta 
Che soddisfazione 

Segno tangibile 
della riforma, l'eclis¬ 
se televisiva del pu¬ 
dore annuncia gior¬ 
ni felici di eccitazio¬ 
ne e di sregolatez¬ 
za: si affanni pure 
il cinema a insegui¬ 
re la pornografia 
nelle salette con la 
luce rossa (me¬ 
lanconico surrogato 
dei casini d una vol¬ 
ta) ma nulla potrà, 
alla lunga, contro 
il nudo recapitato a 
casa su tutti i cana¬ 
li disponibili della UHF. Saremo 
liberi a dispetto dei santi (se i 
santi esistono ancora) 

Stiamo passando dal regno del¬ 
la repressione a quello della tol¬ 
leranza Che significasse la re¬ 
pressione (autoritarismo, violen¬ 
za. disagio e furore sociale) lo 
spiegarono Freud e Reich. e tan¬ 
ti altri Che significhi tolleranza, 
in una società di capitalismo 
avanzato (o maturo, o declman- 
e, a seconda degli aspetti), ha 
provato a chiarirlo Marcuse, ma 
siamo appena agli inizi dell'ana¬ 
lisi, le idee non sono ancora pre¬ 
cise 

Una televisione privata roma¬ 
na mette in onda un programma 
di nudo all'accademia delle belle 
arti un giovanotto austero di 
greve accento presenta i • mo¬ 
delli -, uno maschile che si chia¬ 
ma Adoms e uno femminile che 
ha nome Tania (o simili) Un'altra 
privata augura la buonanotte con 
le mosse penose di Minnie Mi- 
noprio Una terza ha ingaggiato 
Isabella Biagini, si spera con mi¬ 
glior fortuna. Per favore, diteci 
che cervello ha la libertà 


Dopo dieci anni, 2001, Odissea 
nello spazio sfolgora di colori in¬ 
tensi e di suggestivi pensieri, 
come non fosse trascorso nem¬ 
meno un giorno Un decennio, 
sappiamo, basta per distruggere 
film che sembrano, la prima vol¬ 
pi eccezionali Perché questo di 
Stanley Kubric k r esiste così 
bSnet-—- 

Ci rivediamo fra dieci anni, non 
e la resistenza che conta Ku¬ 
brick regista americano cinquan¬ 
tenne che vive appartato in Ir 
landa, è un feroce umanista con 
una sola, enorme fiducia: che 
I Uomo e lo spettacolo sopravvi- 
veranno insieme, sorreggendosi 
a vicenda, uniti nel ritmo — ora 
vorticoso oro drammatico ora len¬ 
to e compatto — delta immagina 
zione II mondo è ignobile, per 
corso da assassini '(Ft^iprna a ma¬ 
no armala), da militaristi isadici 
(Orizzonti di gloria. Il dottor Stra- 
namore), da apparati polizieschi 
che vivono sulla violenza propria 


e altrui ( Arancia meccanica), dal¬ 
le perfidie del denaro e della ri¬ 
spettabilità ( Lolita. Barry Lmdon) 
Occorre essere altrettanto igno¬ 
bili — scaltri, duri, aggressivi, 
spietati — per dominarlo, E do¬ 
minarlo bisogna, per non esserne 
sommersi 

Lo fai, se puoi, con gli ingra¬ 
naggi della immaginazione, con 
I eccesso della fantasia, con il 
coraggio dell'utopia Kubrick usa, 
per questo, le perfette macchine 
(senza senso) del suo cinema al¬ 
lucinato 


Isabella Biagini 


I FILM PIU VISTI 


1) GREASE (americano - Cin. Int. Corp.) 

9 città gg. 103 Spettatori 274.049 

2) ZOMBI (americano . Titanus) 

9 città gg. 197 • 206.491 

3) HEIDI IN CITTA' (tedesco - Ind. Reg.) 

12 città gg. 378 • 157.910 

4) L'ULTIMO COMBATTIMENTO DI CHEN (cinese • Titanus) 

16 città gg. 341 • 157.126 

5) PRIMO AMORE (italiano - U.A. Europa) 

12 città gg. 175 • 152.558 

6) COMA PROFONDO (americano - Cin. Int. Corp-) 

15 città gg. 253 - 151.375 

7) LA LICEALE NELLA CLASSE DEI RIPETENTI (italiano - Medusa) 

15 città gg 358 - 145.506 

8) HEIDI (austriaco . Ind. Reg.) 9 

13 città gg 332 • 141.358 

9) 2001 ODISSEA NELLO SPAZIO (ried. am. - Cin. Int. Corp.) 

15 città gg 237 - 137.215 

10) LO CHIAMAVANO BULLDOZER (italiano - Cin. Int. Corp.) 

12 città gg. 169 - 131.626 

11) FORMULA 1 FEBBRE DELLA VELOCITA' (italiano • Imp. Cinematografico) 

11 città gg 212 • 121.527 

12) CAPRICORN ONE (inglese - Titanus) 

15 città gg. 263 - 118.872 


Un’idea 


Proiettate 
e vi salverete 


Si capisce, - ogni film può es¬ 
sere dibattito dialettico, provoca¬ 
zione, verifica di poteri, anche 
quando è merce di -consumo • 
(dalla prefazione a Cmepraposte 
di Alberto Pesce. Editrice La 
Scuola. Brescia) E allora dibat¬ 
tiamo 

La novità dì questo volume 
consiste nel fatto che allinea le 
schede (semplici, esaurienti) di 
120 film in 16 mm che non sono 
i soliti - classici * e che sono 
facilmente reperìbili sul mercato 
In più, indica m una apposita se¬ 
zione il modo di ragqrupparli on¬ 
de fare più nutrienti i dibattiti 
e più utile la conoscenza del 
cinema contemporaneo 

Presto ci troveremo tutti intor¬ 
no a una immensa tavola roton¬ 
da per chiedere ai film la chia¬ 
ve della nostra vita 


I CAMPIONI DELLA SETTIMANA 


1) GREASE (americano - Cin. Int. Corp.) 

9 città 

2) LO CHIAMAVANO BULLDOZER (Italiano 

11 Città 

3) PRIMO AMORE (italiano - U.A. Europa) 

12 città 








Bourbon. 

Cosi buono che ti lascia in > 
un meraviglioso gusto di 


In più, oggi la grande qualità Bourbon ti costa meno. 

















giovani 


I «fuorilegge» di Austin 

di RENZO ARBORE 


Nashville, niente paura, e sempre la capitale della musica country 
americana, la terra promessa di cantanti, cantautori, musicisti e 
menestrelli, insomma una specie di Sanremo statunitense Da un 

paio d anni, però, un'altra città_e diventata il nuovo centro della 

country-music piu avanzata èvAustm, nel Texas dove personagg 
come Waylon Jennings, Billy Joe Sbaver. Jerry Jeff Walker e soprat¬ 
tutto Willie Nelson hanno dato vita all'ultima e più agguerrita corren¬ 
te del progressive country, quella degli • outlaw -, i - fuorilegge - 
che hanno inventato il cosiddetto •• redneck rock ». noto anche come 
Austin sound Inutile preoccuparsi per la pioggia di etichette e defi¬ 
nizioni il redneck rock (letteralmente rock dal collo rosso) è come 
al solito una miscela dei tradizionali ingredienti della musica popo¬ 
lare americana, e cioè il folk, il blues, il jazz, il country e il rock 
Quello che conta, in queste ricette, non sono tanto i componenti 
quanto le dosi ecco allora che con un pizzico di rock in più (nella 
ritmica), un po' di jazz in meno (di qui una certa semplicità musi¬ 
cale), la giusta quantità di blues (che bene o male è sempre alla 
base di tutto ciò che si suona e canta negli USA), lo spirito caustico 
d3l country piu recente e cosi via. si arriva alla soluzione ideale per 
i • fuorilegge » di cui sopra, tutti personaggi che sono riusciti a 
farsi accettare da una platea assai piu numerosa di quella degli 
appassionati di country puro suonando una musica robusta, attuale, 
trascinante e coinvolgente che in un paio di stagioni ha superato i 
confini del Texas per diventare un fenomeno nazionale, vale a dire, 
trattandosi deH'America, mondiale 

I - fuorilegge • esistono da sei anni, da quando i personaggi già 
citati (Wiilie Nelson in testa) decisero di uscire dall'isolamento in 
cui erano stati messi sia dal pubblico sia dai discografici - lo sono 
sempre stato un pessimo individuo », dice Nelson, 45 anni, texano 
• Una specie di rinnegato della musica, uno sempre ubriaco e sem¬ 
pre m cerca di guai Di me dicevano che avevo un certo gemacelo 
ma che non sarei mai riuscito a inserirmi Ma lo dicevano a Nash¬ 
ville, dove mi ero trasferito come migliaia di altri musicisti in cerca 
di successo Cosi piantai tutto e nel 1972 me ne andai a Austtn. 
Li trovai gente giusta, atmosfere giuste, spazio a volontà e soprat¬ 
tutto il pubblico adatto: i ragazzi dai capelli lunghi che amano il 
rock, proprio come quelli che amavano il rock negli anni Sessanta, 
quando capelli lunghi voleva dire rivoluzione, rifiuto delle conven¬ 
zioni e dell'establishment 

Due nonni cantanti di gospel. una sorella pianista (Bobbie, adesso 
tastierista nel suo gruppo), un padre violinista, una sane di occu¬ 
pazioni di ogni genere (venditore di enciclopedie, disc-jockey aiu¬ 
tante di un idraulico, commesso viaggiatore e cosi via), tre matri¬ 
moni due dei quali falliti, sei figli sparsi in giro perii Sud degli USA. 
dieci anni passati a Nashville a scrivere canzoni per altri interpreti 
questi i punti più importanti della vita e della camera di Willie 
Nelson, che oggi ha venduto due milioni di long-playmg, ha cantato 
alla Casa Bianca per Jimmy Carter (che è un suo fan accanito) 
possiede tre residenze, una fattoria da 300 mila dollari, un'etichetta 
discografica, un aereo privato e un sacco di altre cose e che due 
mesi fa ha radunato 72 mila persone per un concerto nel New 
Jersey, a un passo da New York. 

Fanatico del movimento, in viaggio per 250 giorni all'anno, capo 
di una * tribù • di 25 musicisti, tecnici e amici (c'e anche un gorilla 
con una 38 canna lunga che gli fa la guardia sotto al palcoscenico, 
coi quali si sposta su e giù per gli Stati Uniti, Nelson scrive le sue 
canzoni quando è in viaggio Le musiche le impara a memoria, i 
testi li scarabocchia su pezzi di cartone, kleenex o biglietti usati 
d'aereo. Beve come una spugna e dichiara pubblicamente di fumare 
marijuana Adesso sta pensando di fare un film sulla sua vita. 

- Nella mia mente *, dice, • vedo come un rotolo di pellicola ancora 
da svolgere E' come le canzoni l'ho sempre saputo che un giorno 
sarebbero venute fuori da sole Non poteva non succedere * 

• 



APPUNTAMENTI 

di LUCILLA CASUCCI 


oc- 


La fotografìa 

* Ho l’hobby della fotografia: 
chi può insegnarmi qualcosa? ». 
E' una domanda ricorrente. Di 
solito ci si rivolge all'antico che 
ne sa più di noi o se si ha la 
fortuna di conoscere qualche 
fotografo di professione ci si ri¬ 
volge a lui, ma se si vuole che 
la fotografia da semplice passa¬ 
tempo possa trasformarsi in una 
concreta possibilità di lavoro 
tutti i fotografi di professione 
sono d'accordo nell'affermare 
che le scuole di fotografia sono 
utili soprattutto da un punto di 
vista tecnico. A scuola, infatti, 
si impara a far funzionare mac¬ 
chine e ingranditori, i modi e i 
tempi che occorrono per stam¬ 
pare una fotografia e tante altre 
preziosissime nozioni. Però la 
scuola, si sa, non basta per fare 
un buon fotografo e per farlo 
bene occorre impegnarsi seria- 

'IV 


Centro di Formazione Profes¬ 
sionale della Regione Lombar¬ 
da - via Salaino, 10 - telefono 
43.42.235. 

Monza: Scuola Paolo Borsa 
- via Boccaccio, 1 - telefono 
22.487. 

Venezia: Corso Superiore di 
Disegno Industriale - Università 
di Venezia - telefono 85.420. 

Ascoli Piceno: Istituto Statale 
d’Arte - via III Ottobre - tele¬ 
fono 50.345. 

Roma: Opera Don Orione - 
via della Camilluccia, 120 - tele¬ 
fono 34.01.83. 

Istituto di Stato per la Cine¬ 
matografia e la TV - via della 
Vasca Navale, 58 - telefono 
55.87.741. 

Istituto Statale d’Arte - via 
Silvio d'Amico, 11 - telefono 
54.05.633. 



mente oltre che ad avere costan¬ 
za, fantasia e creatività. Più tar¬ 
di, poi, quando vi sarete im¬ 
pratichiti potrete scegliere una 
vostra specializzazione: moda, 
pubblicità, stili life, reportage, 
ritratti. Insomma la strada è lun¬ 
ga, per ora vi segnaliamo un 
primo passo, vi forniamo cioè 
alcuni indirizzi utili di scuole di 
fotografia in diverse città d'Italia: 

Torino: Istituto Professionale 
<per l’Industria e l'Artigianato - 
via del Carmine, 4 - telefono 
53.49.114. 

Istituto Tecnico Statale Arti 
Grafiche e Fotografiche - via 
Ponchielli, 56 - telefono 28.45.30. 

Milano: Accademia Belle Arti 
Brera - via Brera, 28 - telefono 
87.13.79. 


Napoli: Accademia di Belle 
Arti - via S. M. Costantinopoli, 
107/A - telefono 34.08.15. 

Istituto Professionale di Stato 
Casanova - piazzetta Casanova 
- telefono 45.94.79. 

A tutto vino 

Il vino, se oltre a berlo, vole¬ 
te saperne qualcosa di più (ad 
esempio riconoscerne uno dal¬ 
l'altro o saperlo accoppiare con 
i giusti cibi), vi segnaliamo un 
corso di degustazione e cono¬ 
scenza che si tiene a Milano 
all'enoteca « N' ombra de vin ». 
Le lezioni sono bisettimanali,- il 
martedì e il giovedì, durano due 
ore, dalle 21 alle 23, e costano 
30 mila lire. 



ftaWr.n/yriAfprV 





COOPtBATIVl AGUKOtf 


Noi contadini della Valfrutta le pesche 
sciroppate le facciamo secondo 
la ricetta più semplice. 


Dopo le prime gemme, una distesa di 
rami rosa in fiore... 


appaiono i primi frutt 


E noi contadini lo sappiamo quando 
sono mature al punto giusto. 


Le pesche più belle, intatte, profumate 
piene di sapore. 


ecco: è tempo di raccoglierli 
molte ceste si riempiono. 


Le sbucciamo 


Pesche sciroppate Valfrutta: fresche, 
genuine, naturali, come noi contadini 
abbiamo sempre fatto 

Dalle cooperative agricole di tutta Italia 
Valfrutta prodotti "da noi contadini”. 


e ci versiamo un vero e sostanzioso 
sciroppo: due etti di zucchero per ogni 
chilo di pesche. Poi un lento 
bagnomaria... 


t ONFCOOHERATIVE 






► 1 


cj ì3M 'fSfir *> - 


Jk 


]T ì 

L 



■ ’ m 

¥-:>-■ A 
















!X C 

giovani 


VENITE A TEATRO 

L) 

di BRUNO D'ALESSANDRO 


bassista Jacky Samson e il batte¬ 
rista Charles Saudrais (quando ha 
formato il sestetto cerano anche 
Chris Woods al sax contralto e 
al flauto, Yaffa Seydou alla con- 
ga e Keno Speller ai bongos) 
Per il concerto in solitudine Di 
Marco ha scelto un brano di Jo- 
bim, uno di Monk, uno di Porter 
e una sua lunga composizione. 
More than a breath but less than 
thè w/nd. tipica dì quella musica 
un po a mezza tinta che è la sua 
specialità. 


Marco Di Marco . 
il successo anziché a Bologna 
lo ha trovato a Parigi 


È seria 

Hniziativa 

privata 

L'iniziativa privata, in campo 
teatrale, si presenta anche que¬ 
st'anno nutrita e, in diversi casi, 
competitiva, quanto a qualità, ri¬ 
spetto al teatro prodotto dalle 
compagnie cooperative e dai tea¬ 
tri stabili Un cenno sulle prin¬ 
cipali produzioni di compagnie 
private per la prossima stagione 
varrà, credo, a fare qualche raf¬ 
fronto e qualche considerazione. 

La Stabile dell'Eliseo. che si 
pone, anche nella ragione so¬ 
ciale. come consistente alterna¬ 
tiva verso altri organismi pubbli¬ 
ci o sermpubblici. si affida alla 
direzione di Romolo Valli, Gior¬ 
gio De Lullo e Giuseppe Patroni 
Griffi muovendosi su due palco¬ 
scenici a Roma, l'Eliseo e il Pic¬ 
colo Ehseo. e tentando una colla¬ 
borazione a Milano con il Teatro 
Nuovo 

Valli ha annunciato, insieme a 
De Lullo e a Patroni Griffi, dieci 
titoli che comprendono Goldoni e 


Shakespeare, una novità dello 
stesso Patroni Griffi, e Mastello™, 
Franca Valeri, Coburn. Handke. 
Wenzel, Fassbmder e la ripresa 
di un Molière Cinquanta attori, 
tra cui Stoppa, Rigido. Massimo 
Ranieri, la Mammi, Bel lei. Franca 
Valeri e naturalmente lo stesso 
Romolo Valli, ruotano intorno alla 
compagnia legata al teatro di via 
Nazionale e lo sforzo è decisa¬ 
mente di quelli meritevoli della 
migliore attenzione Ma per Valli 
e De Lullo, vorrei ricordarlo, non 


Un italiano a Parigi 


di S. G. BIAMONTE 


si tratta d una trovata per questa 
nascente stagione voglio dire 
che. quando si deve portare ad 
esempio una compagnia per con¬ 
validare il discorso sull'opportu¬ 
nità del sovvenzionamento al tea¬ 
tro privato, non si può che citare 
ai primissimi posti la formazione 
di Vaili e De Lullo, insieme a 
quelle di Eduardo e Gassman. 

Ancora una volta quindi una ri¬ 
sposta fatta d'impegno e di rigore, 
di coraggio e di professionalità 

Nel novero delle compagnie pri- 


Massimo Ranieri (qui sopra), 
Franca Valeri e Romolo Valli, tre 
presenze significative dell'iniziativa 
privata in campo teatrale 

vate troviamo altri buoni nomi del¬ 
la nostra scena, altri esempi di 
come il teatro lasciato alla libera 
iniziativa di questo o quell'attore, 
di questo o quel gruppo, sia a 
tutti gli effetti da considerare uti¬ 
le alla collettività, meritevole del¬ 
l'intervento di tutti per il raggiun¬ 
gimento di uno scopo sociale. 
Scomparsa ormai la figura del¬ 
l'impresario da teatro, all'antica 
italiana, messe sempre piu da par¬ 
te le mire speculative e le tenta¬ 
zioni di facili guadagni con pro¬ 
dotti destinati al consumo piu fa¬ 
cile. mi pare che. anche se con 
molte cautele, le scelte apparten¬ 
gano ormai sempre più ai diretti 
responsabili d'uno spettacolo, fa¬ 
cilmente individuabili nei titolari 
stessi delle singole compagnie 
Non si corron rischi, si tenta il 
sicuro, il già fatto, tutto vero, 
ma le operazioni da rapina sono 
ormai circoscritte, rispetto a qual¬ 
che anno fa, a vantaggio d'un 
standard medio decisamente più 
dignitoso titoli e nomi alla pros¬ 
sima volta m 


Un articolo della rivista Down 
Beat ha fatto conoscere agli amici 
americani del jazztfJarco Di Mar¬ 
co. pianista bolognese apparso 
recentemente alla nostra televi¬ 
sione con il franco-algerino Mar- 
tial Solai E' un caso abbastanza 
simile a quello di Guido Manu- 
sardi, altro pianista italiano che 
ha cominciato a essere conosciu¬ 
to da noi quand’era già rinomato 
in Svezia e in Romania Manusar- 
di però ha vissuto a lungo al¬ 
l'estero prima di rimpatriare. Di 
Marco, invece, è stato sempre 
a Bologna dov'è nato 38 anni fa 
e ha fatto gli studi musicali. 

1 Eppure i suoi dischi (« Un au¬ 
tunno a Parigi - e * At thè iiving 
room » in trio, * Together in Pa¬ 
ris -, in sestetto e • In concert - 
da solo) li ha incisi tutti a Parigi, 
ed è una casa discografica france¬ 
se, la • Sonodisc *. che li distri¬ 
buisce all'estero (in Italia escono 
col marchio - Modern Jazz Re¬ 
cord • e hanno circolazione limi¬ 
tata). Non che gli manchino le 

154 RadiocornereTV 


occasioni di suonare da noi, ma 
n Francia Marco Di Marco è un 
oersonaggio di riguardo, portato 
n palma di mano da pianisti come 
Martial Solai e Georges Arvanitas 
ì da critici autorevoli. 

I suoi partner abituali sono il 




Lettera aperta ad un bambino... 



Il nuovo Tin Tin Alemagna, si chiama Tin Tin Park 
ed è ancora più bello e più buono di prima. 

sopra (e sotto) nella pasta ci sono 
cacao e malto. 

copertura è granella di 
amaretto, quella che piace tanto, 
fatta di zucchero, nocciola 
e mandorle. 

in mezzo ce una golosa e 
ricca farcitura al latte. 

Prova Tin Tin oggi stesso: vedrai 
che diventerà il momento più bello 
della tua giornata. 


TlaTI» 

il campanello della ricreazione 


ed alla sua mamma. 



Questo è il nuovo Tin Tin Park Alemagna. 

Oggi, quando suo figlio le chiederà di provarlo, ne 
approfitti per assaggiarlo anche lei, signora. 
Legga sulla confezione gli ingredienti 
uno ad uno: sono tutti leggeri 

e genuini. Di coloranti, poi, 
neanche l’ombra. 

Osservi anche suo 
figlio a tavola. 

Lo vedrà mangiare 
di gusto: perché 
Tin Tin Park è una 
merendina che non toglie 
l’appetito ai pasti principali. 
Un’ultima cosa, signora: 

Tin Tin Park è garantito e 
firmato dall’Alemagna. 




Una delizia 

ALE MAGNA 


tuti 


il campanello della ricreazione 








Il ritorno di Battisti 

Ritorna, dopo più di un anno 
di silenzio, '■Cucio Battisti, capo- 
stipite dei » nuovi cantautori - 
italiani e, sotto sotto, uno dei 
primi interpreti di un certo « Soft 
rock » di casa nostra Dopo un 
tentativo di lancio americano riu¬ 
scito solo in parte con il pre¬ 
cedente album, ora Lucio si ri¬ 
volge all'Inghilterra, incidendo un 
elteppi per il mercato inglese che 
viene pubblicato anche in Italia, 
naturalmente in versione italiana 
Realizzato quindi a Londra con 
musicisti inglesi è Una donna per 
amico, titolo di un 45 giri e del 
33 di cui si parla In tutto i brani 
sono otto e non è il caso di par¬ 
lare di un - nuovo corso - nella 
vena compositiva di Battisti o 
nell'ispirazione del suo fido 
• paroliere » Mogol Tuttavia, pur 
se il tema rimane querio eterno 
dell'amore, ancora una volta il 
tandem Mogol-Battisti dimostra 
di evolversi e di non ripetersi 
mai, sia attingendo a quanto di 
nuovo succede nella musica leg¬ 
gera internazionale sia tornando 
ogni tanto 3lla tradizione Come 
succede da qualche tempo nelle 
canzoni di Battisti, tutti i pezzi 
hanno bisogno di un ascolto ri¬ 
petuto per essere - scoperti ■ 

- Numero Uno - 34036 


la canzone francese, con eviden¬ 
te scarsa fantasia The autumn 
leaves. Le foglie morte, cavallo 
di battaglia di gloriosi interpreti 
come Yves Montand o Juliette 
Greco I meriti di questo secon¬ 
do disco sono nella valorizzazio¬ 
ne di una voce, quella della Jo¬ 


nes. che nel primo disco veniva 
quasi soffocata dagli arrangia¬ 
menti; qui si scopre che la bella 
giamaicana sa anche cantare e 
pure con una voce personale 

* Island - numero 19525, della 

• Ricordi -, 

RENZO ARBORE 


(JiÀ, XlltfofccSlJLLOU ' 1t- 


Vertice a Montreux 

In un album doppio della * CBS », • Montreux Summit voi. 2° », 
esce la seconda parte (la prima era stata pubblicata in marzo) delle 
registrazioni eseguite durante uno degli episodi più spettacolari del 
Festival svizzero del 77. un concertone, cominciato la sera del 24 
luglio e finito alle 4 del mattino seguente, con la partecipazione dei 
vari Stan Getz, Dexter Gordon, Woody Shaw, Slide Hampton, Benny 
Golson, Bobbi Humphrey, Hubert Laws e di un gruppo di altri jazzisti, 
compromessi però (come dicono i puristi) con la musica pop. Fra 
questi, Maynard Ferguson con la sua orchestra. Bob James. George 
Duke, Billy Cobham 

Si tratta in pratica d'una « jam session » dello stesso genere di 
quelle organizzate da Norman Granz, ma con la differenza che il so¬ 
stegno ai vari solisti è offerto, anziché dalla sola sezione ritmica, da 
un'intera orchestra, diretta alter¬ 
nativamente da Bob James, Slide 

Hampton e dal flautista olandese i4 «rv % 

Tys Van Leer 

Le parti solistiche migliori so- m 

no quelle dei due sax tenori Stan 

Getz e Dexter Gordon e dei sS’tfs-"'-' - 

trombettisti Woody Shaw e May- \ ifl Bl l 

nard Ferguson, e i due brani più f C \Vù, 'A-*AB£Vi 

azzeccati delfalbum sono The / TWVyJS&ì 

moontrane e Red top, strumen- « Sii*' 3 ' 

tati da quel finissimo arrangia- r 

tore che è il trombettista Slide ' - 

Hampton. 

S. G. BIAMONTE * 


Radici musicali 

Se qualcuno può accusare i 
realizzatori dello sceneggiato 
fàadici ^di aver edulcorato lo 
spirito del romanzo di Alex Ha- 


sa cosa delle musiche d 


teleromanzo E questo non per¬ 
ché è stato lo stesso Haley a 
scegliere Jones e neppure per¬ 
ché Jones ha trascorso dieci an¬ 
ni m Africa per studiare le ra¬ 
dici della musica americana 
ma perché il musicista nero 
si è buttato nell'impresa con 
un entusiasmo che traspare da 
ogni nota, dimenticando la 
• routine - di mestiere per ten¬ 
tare quelle vie nuove che so¬ 
stengono l'intera colonna so¬ 
nora di Roots II 33 giri (30 
cm - A&M ». distr » Ricordi -) 
offre, ancor più dell'ascolto in 
trasmissione, l'occasione per 
calarsi in quello spirito che ha 
animato il romanziere nella sua 
ricerca delle proprie radici in 
Africa Queste musiche han¬ 
no un candore e una fluente 
eloquenza quali mai Quincy Jo¬ 
nes aveva prima d'ora saputo 
esprimere, sia quando si rifa al¬ 
la terra madre o quando rin¬ 
traccia il passato nella terra 
d'adozione, sia quando usa stru¬ 
menti della tradizione africana 
o impiega nuovi ritmi per orche¬ 
stra e cori Roots è grande an¬ 
che come disco 


Grace dalla Giamaica 

Dopo il successo estivo di La 
vie en rose, singolo tratto dal- 
l'elleppi • Portfolio » della can¬ 
tante (Trace Jones, ritorna questa 
cantante giamaicana con - Fa¬ 
me », un nuovo album della più 
ortodossa ■ disco-music » da bal¬ 
lo Come "hit», questa volta, e 
stato scelto un altro classico del- 


STRANIERI 


You are thè one that I want 

J. Travolta & O. Newton John 


I Una donna per amico 


Grease 

Frankie Valli 


Phonogram 


Numero Uno 


2 You make me feel 

CV .1__ 


2 Una donna per amico 


O Triangolo 

Renato Zero 


Sylvester 


Battisti 


Numero Uno 


I love America 
P. Juvet 


Automatic lover 

Dee O'Jackson 


Frankie Vali 


Uno sforzo sproporzionato 

Uno dei primi film ad avere 
una colonna sonora apposita¬ 
mente studiata e creata fu il 
Quo vadis ? del 1950. Ma lo 
sforzo dell'autore, ^Tklos Roz- 
sa. fu mal ricompensato dallTrT- 
consistenza del • kolossal » sto¬ 
rico. Poiché quelle musiche 
restano validissime, lo stesso 
Rozsa ne ha curata la riedizione 
con l'apporto della « Royal Phi- 
larmonic Orchestra » e del coro, 
mettendone in piena luce i pre¬ 
gi. Il 33 giri (30 cm ). natural¬ 
mente intitolato • Quo vadis? ». 
è edito dalla • Decca ». 

B. G. LINGUA 


Rolling Stones 


Heaven 

Gibson Brother 


9 American generation 

—.il. , 


Ritchie Famìl 


Miguel Bosè 


Automatic lover 

D. D. Jackson 


Liù 

Alunni del Sole 


Durium 


Ricordi 


Ti avrò 

Adriano Celentano 


(Dati rilevati da • Musica e dischi •) 


3 Triangolo 

O__ ~7 


Renato Zero 


4 Una donna per amico 


Lucio Battisti 


Alunni del Sole 


156 RadiocornereTV 


3 

Grease 

Originai Sound Track 

Phonogram 

3 

Saturday night fever 

Originai Sound Track 

Phonogram 

A Cime tempestose 

Kate Bush 

EMI 

4 

Zerolandia 

Renato Zero 

RCA 

5 

You're thè one that 1 want 

J. Travolta-O. Newton John 

DU_„__ 

5 

Step II 

Sylvester Fonit-Cetra 

6 

Love ia in thè air 


6 

Ti avrò 

Adriano Celentano 

Clan 

7 

You make me feel 

Sylvester 

Fonit-Cetra 

7 

Tu 

Umberto Tozzi 

CGD 

8 

Ti avrò 

Adriano Celentano 

Clan 

8 

Some girls 

Rolling Stones Rolling Stones 

9 

No 

Gianni Bella 

CGD 

9 

Live and more 

Donna Summer 

Durium 

























UNA SCELTA NATURAL 





CY N AE 















uassic 



o 


«per voi 


a cura di LAURA PADELLARO 


I giovani tra pianoforte e corno 



Mi giungono, da due belle citta europee, gli 
echi di concorsi internazionali a cui hanno par¬ 
tecipato recentemente, quali membri della giu¬ 
ria, artisti nostri II primo è il (con corso_ di- 

Leedf nell'Inghilterra del Nord una fra le piu 
importanti gare artistiche mondiali, A rappre¬ 
sentare l'Italia c era Aprea, un grande 

pianista e un grande uòmo dt musica. Appena 
di ritorno, ha risposto ad alcune mie doman¬ 
de che miravano a verificare, in campo piu 
vasto ed aperto, oltre l'area provinciale, la si¬ 
tuazione dei giovani che intraprendono una fra 
le carriere piu spinose e divoranti. Mutati il 
costume sociale, il modo di vita, può un uomo 
del Duemila farsi schiavo di uno strumento- 




mento interpretativo, questo strumento cosi 
avvincente per la sua stessa natura è destinato 
a decadere A Radio Monaco, nell'intervista 
che mi è stata fatta, i miei interlocutori insiste¬ 
vano per sapere da me la causa delle mancate 
iscrizioni nella disciplina Canto-Lieder, consi¬ 
derando che il nostro Paese è stato quello, 
dicevano che ha dato al mondo i più grandi 
cantanti II fatto è che il programma era diffi¬ 
cile e. purtroppo, da noi appare esagerato 
(mentre e indispensabile) riformare i program¬ 
mi dei conservatori, e obbligare i cantanti a 
studiare le lingue * Due notizie confortante 
guella di Aprea, amara guella che ci viene da 
Ceccarossi Non ha bisogno di commento 


// direttore 
d'orchestra 
Paolo Olmi sul 
podio del 
<•amplesso 
sinfonico North 
Carolina durante 
una recente 
tonni re americana 


drago che obbliga alla monacale fedeltà non 
solo per i dieci lungfr anni di studio, ma per 
tutta resistenza? Cerco la risposta 

* A Leeds -, mi dice Tito Aprea, • i lavori si 
sono protratti con ritmo intenso circa tredici 
ore giornaliere di sedute, per selezionare i 
candidati Poche volte, lo confesso, ho sentito 
il peso del compito di giudice come in questa 
circostanza, perché fra i circa 80 concorrenti 
almeno 70 erano formidabilmente preparati 
Tecniche sbalorditive, di quelle per intenderci 
che. una cinquantina di anni fa erano suffi¬ 
cienti per assicurare la celebrità ai pianisti di 
giro internazionale. Le opere più impegnative 
(l'Op 106 di Beethoven, la Sonata di Liszt. 
Kreislenana o Umoresca di Schumann, gli Studi 
di Chopin, le pagine ardue di Prokofiev, Mes- 
siaen Schoenberg eccetera) risolte con infalli¬ 
bilità prodigiosa, Una giovanissima concor¬ 
rente, 17 anni, ha iniziato la prima prova a 
mani fredde con una sensazionale esecuzione 
del Moto perpetuo di Weber: da sbalordire 
Ovviamente tutta questa sgargiante padronan¬ 
za tecnica non sempre andava a vantaggio della 
penetrazione interpretativa e su queste man¬ 
canze i quindici componenti la giuria hanno 
appuntato la severità necessaria a compiere la 
difficile selezione Vincitore è stato un fran¬ 
cese. Michel Dalberto. di severo stile mozar¬ 
tiano Secondo premio, una stupenda pianista 
brasiliana. Diana Kacso Un solo italiano in gara 
che pur non essendo entrato in finale si è 
fatto molto onore nelle prove selettive Insom- 
ma una lotta fra i giovani titani della tastiera 
che prova la crescente vitalità del pianismo 
mondiale Pubblico immenso in visibilio -, 

Altro sapore hanno le parole del cornista 
•Qornenico Ceccarossjf il secondo illustre inter¬ 
prete che ho intervistato, dopo la sua parteci¬ 
pazione ai lavori del < conqqrso per corno di 
M onaco di B aviera • La mia sofferenza è stata 
enorme *, mi dice il maestro Ceccarossi • Ho 
constatato con quanta disinvoltura i giovani si 
presentano a tale difficile prova. Abbiamo do¬ 
vuto assistere ai maltrattamenti riservati a Mo¬ 
zart, a Strauss e ad altri autori. Se le cose 
continueranno cosi, venendo a mancare il bel 
suono, la tecnica, la cantabilita, l'approfondi¬ 



Vbhado numero due 

Ho segnalato ai lettori, la settimana scorsa, 
un disco di • Ouvertures - verdiane Voglio 
ora dar notizia, giacche lo spazio ristretto non 
me l'ha consentito nell'altro numero, di un 
secondo disco dedicato alle - prime pagine » 
operistiche Si tratta di un * ellepi « pubblicato 
assai di recente dalla • RCA - in omaggio a 
Rossini Comprende le « Ouvertures - della Se¬ 
miramide, della Scala di seta, del Turco in Italia, 
di Elisabetta, regina d Inghilterra. del Tancredi 
e di Guglielmo Teli Un mucchio, dunque, di 
splendidi fogli di musica, tutta l'arte del sommo 
Gioacchino esemplificata in una pubblicazione 
che la - RCA » (e per essa Benito Vassura) ha 
curato con speciale e partecipante attenzione. 
Davvero ci e dato ripercorrere, attraverso que¬ 
sto disco, l'itinerario artistico di un musicista 
del quale oggi si va spiegando una grandezza 
che non si fonda soltanto sulle opere di suc¬ 
cesso sul Barbiere e sulla Cenerentola, ma su 
altre partiture che, a mano a mano, i musico¬ 
logi e gli interpreti traggono da una caverna 
di tesori, custodita fino a ieri da un terribile 
drago: dal mostruoso Fafner del disinteresse e 
della noncuranza 

Conoscere Rossmi è un dovere e noi, tutti 
noi, non lo conosciamo per quello che è. Ab- 
bado ne dirige le opere, ne intende l'arte a 
meraviglia Sta alle case discografiche trarre le 
conclusioni e darci Rossini, molto Rossini, tut¬ 
to Rossini. Il disco è siglato RL 31379, stereo 

Solisti o direttori? 

Qualche tempo fa e uscita una Tosca diretta 
da Rostropovich un'edizione interessante per 
taluni squarci interpretativi Eppure, secondo 
me, molto mancava alla • lettura » del grande 
violoncellista improvvisamente assurto al ran- 


Scendiamo 
dalle mura 
di Atene 

Si svolge In questi giorni a Ravenna^ }tto- 
bre Musicale 1978: un festival varato dall'Asso¬ 
ciazione Musicale « Angelo Mariani » in colla¬ 
borazione con il comune della città. L'iniziativa 
ha talune caratteristiche che, per la verità, non 
sono quelle delle altre « sagre » d’arte di cui 
in Italia c è abbondanza o, per meglio dire, so¬ 
vrabbondanza. Anzitutto l'Associazione, costi¬ 
tuitasi da soli due anni in cooperativa, affida 
la sua esistenza ad amministratori tutti giova¬ 
nissimi, a incominciare dal consulente artistico 
Paolo Olmi che, se non sbaglio, non ha più di 
ventitré anni. Direttore d'orchestra, allievo di 
Massimo Pradella, Olmi ha diretto molti con¬ 
certi in Europa e in America con solisti come 
Ughi, Accardo, Gazzelloni. Di quest'ultimo ho 
fra mano un lusinghiero giudizio: • Paolo Olmi 
è un giovane direttore pieno di talento; la sua 
musicalità, l'intuito e la dinamicità ne fanno un 
personaggio fra le nuove leve della musica, 
di cui il nostro mondo ha tanto bisogno Il 
prossimo 6 novembre il giovane maestro inau¬ 
gurerà a Parigi la stagione dei concerti della 
Salle Pleyel, dirigendo la Sinfonia n. 35 di Mo¬ 
zart, la Terza di Schubert e i Concerti di Hum- 
mel e di Haydn per tromba (solista Maurice 
André). Prima della regione, e tra le prime in 
Italia per numero di concerti e per stanziamenti, 
l'Associazione, di cui Olmi cura la consulenza, 
registra ogni anno circa ventimila presenze, so¬ 
prattutto di ragazzi che assiepano il bel teatro 
ravennate e le altre sale in cui hanno luogo le 
manifestazioni musicali. Un pubblico sempre 
entusiasta e, per ciò stesso, entusiasmante; 
gente che trascina con i suoi applausi gli inter¬ 
preti, che trasforma ogni concerto in un evento 
da ricordare con gioia. Musicisti e grandi vir¬ 
tuosi come Salvatore Accardo, Uto Ughi (il 
quale ha inaugurato con uno stupendo concerto 
il Festival ’78), come Gazzelloni, Canino, Svja- 
toslav Richter, Jean-Pierre Rampai, Nikita Ma- 
galoff, Pierre Fournier; direttori d'orchestra 
come Celibidache e Riccardo Muti; complessi 
strumentali e orchestre sinfoniche come I Mu¬ 
sici, I Solisti Veneti, il Gewandhaus di Lipsia 
hanno sempre accolto l'invito dei giovanissimi 
della « Mariani ». 

Un festival, dunque, in piena espansione. 
Noi che abbiamo creduto fin qui, lo confessiamo, 
nei vecchi e pochissimo nei giovani, dobbiamo 
forse correggere un'errata convinzione 7 Dob¬ 
biamo far scendere I saggi canuti dalle ideali 
mura di Atene ? Si, se le parole « largo ai gió¬ 
vani » significano dare spazio a gente che la¬ 
vora meglio di noi. • 


go di direttore d'orchestra II fatto è che anche 
un musicista di eccezionali qualità, come ap¬ 
punto Rostropovich, non può fare a meno del¬ 
l'esperienza. Un'interpretazione non s'improv¬ 
visa per lampi geniali 

Ascolto ora un disco ■ Decca * (SXL 6884) 
in cui un altro ammirabile interprete, il pianista 
Vladimir Ashkenazy, si presenta come • noc¬ 
chiero » della Philharmonia Orchestra, in una 
difficile partitura di Ciaikovski: la Quinta sin¬ 
fonia Ebbene anche qui manca qualcosa, il 
dominio della tecnica, il ferreo • braccio -, Sic¬ 
ché l'orchestra ha respiro ora affannoso ora 
lento e mancano talune rifiniture che un qual- 
siasi esperto direttore non va a cercare Ma 
perché non accontentarsi di ciò che si fa? 
Perché pretendere anche la capra di Betsabea? I 




Barilla 




Dorati c croccanti come e clorata e croccante la crosta de 
pane appena stornato. Così sono i grissini del Mulino Bianco. 

Messi nel sacchetto ancora caldi di tomo e subito sigillati 
m tutta la loro freschezza e il fragrante sapore. 

E come il buon pane, sono tatti di cose semplici 
e pure: grano, acqua e lievito naturale. 

Vieni al Mulino Bianco a sgranocchiar 
grissini: ci sono i Torinesi, i Friabili, 
i Magri, gli Integrali... ^ 

da quali cominci domattina? . 


























02: Di. non l'abbiamo già visto? 


il primoTVcolor 


OTTAVA NOTA 


Beethoven come un cantautore 

■ Superato lo shock della folgorante rivela¬ 
zione (" Finora nessuno ha fatto quel poco che 
era necessario per convincerci che Beethoven 
è tanto bello da ascoltare quanto un cantautore 
moderno '), sono grato al più grosso editore 
italiano e alla piu importante editrice di musica 
classica del mondo per avermi finalmente 
aperto il cuore e la mente ad un nuovo god 
mento musicale tanto bello quanto Beethoven 
Decenni della mia vita bruciati a star dietro 
alla ' grande musica anche per colpa sua 
s,gnor Fad e di tanti scrittori di cose musicali 
ritenuti seri, per essere ora abbandonato al 
maritatissimo dileggio dei depositari della gran¬ 
de venta • (Franco Gattuso - Gela) 


La sigla di Robinson Crusoe 

• Vorrei sapere il nome dell'autore e della 
musica che ha fatto la sigla di apertura e eh 
chiusura al romanzo d'avventura in onda alle 
19 20 sulla Rete I e che sentitola Robinson 
Crusoe « (Maurizio Giani - Busto Arsizio) 

Il commento musicale e le sigle dello sce¬ 
neggiato sono state scritte appositamente dal 
maestro George van Parys 


I film d'opera 


* Vorrei, se possibile, che mi spiegasse i 
motivi della mancata diffusione alla televisione 
italiana di alcuni film operistici conosciuti da> 
pubblici di tutto il mondo come II flauto magico 
della Polyphon con la Mathis, la Deutekom, 
Gedda e Fischer-Dieskau o i Carmina Burana 
a cura di Ponnelle, un'edizione che ha fatto 
man bassa di premi m tutto il mondo Perché 
la RAI non acquista e trasmette edizioni di cosi 
evidente prestigio? Spero che non saltino fuori 
i consueti problemi linguistici che a me sem¬ 
brano una scusa di comodo. Non vedo perche 
in Francia e Stati Uniti tutti possano godere d' 
edizioni m lingua tedesca e noi si debba essere 
considerati dei sottosviluppati Senza contare 
che i mezzi per facilitare l'ascolto al grande 
pubblico ci sarebbero sottotitoli, brevi e chiar, 
riassunti prima di ogni quadro pubblicazione 
del libretto sul Radiocorriere TV (come avvenne 
m occasione della diretta del Boris da Mosca), 
lo sono sicuro che il pubblico sarebbe ben lieto 
di poter ascoltare questi capolavori, indipen¬ 
dentemente dalla lingua Se poi i motivi della 
mancata presenza di questi film sui nostri tele¬ 
schermi fossero altri, le sarei molto grato se 
volesse spiegarmeli » (Gianni Crico ■ Roma) 


Fino a qualche anno fa < film d opera erano 
regolarmente programmati dalla RAI Ma og¬ 
gi. visto che le devo dire la verità e conside¬ 
rando che lei lo chiede proprio a me e non a: 
primissimi responsabili di queste assenze, le 
assicuro che non trovo le parole per chiarirle 
il fenomeno Dopo la riforma della RAI la mu¬ 
sica classica, sia lirica, sia sinfonica e cameri¬ 
stica. ha subito mortificazioni ed esecuzioni ca 
pitali. E non solo in TV Lei ricorderà ad esem 
pio la missione del Terzo radiofonico di una 
volta e i benefici esiti presso guelle folle di 
ascoltatori che non hanno la possibilità di allac- 


Explorer 4 

mn /•'inoli 




Non si scandalizzi troppo signor Gattuso. 
Non e il caso lo la capisco ma una casa di¬ 
scografica ha pur il diritto di farsi pubblicità 
E il fine giustifica i mezzi. Cosi che gli svarioni 
storici, artistici e critici non contano La - gran¬ 
de musica • si deve vendere? Ebbene, s mventi 
lo slogan piu audace si tiri giu Beethoven dal 
piedistallo olla pari con i cantautori Del resto 
non s é visto un detersivo farsi réclame foto¬ 
grafica sbattendo un bambino nella tazza del 
bagno 7 Piu pulito di cosi' 
















Radiomarelli presenta 
che può ricevere 100 canali. 





35: Prova quel nuovo canale. 39: Figurati, il solito film. 05: Ma io quello lo conosco... 26: Bello, ma schiarisci un po'. 


*1 





41: E neanche il giallo. 99: Un'altra stazione! Da quando? 55: Somiglia un po' al nostro. 56: Forza. Gabriella! 


38: Cos à, la dodicesima puntata? 46: lo preferivo Goldrake. 47 : Che luce fantastica... 



09: Su. basta cambiare canale! 


E soprattutto, se li cerca da solo. 


Sicurezza d'avanguardia Radiomarelli dopo il Relax con 
telecomando e lElectronic 20 canali, oggi ve la dimostra 
l'Explorer II primo TV colore che e già pronto a ricevere 
tutto quello che e possibile trasmettere, oggi fra sei 
mesi o tra dieci anni 

Con i Explorer non c e bisogno di cercare le stazioni 
Formate sul telecomando il numero dei canali, da 00 a 
99. e ! immagine compare sullo schermo direttamente 
Explorer Radiomarelli la guerra dei canali è finita 
Una volta per sempre 

RADIOMARELLI 


Explorer 100 canali: 
collaudato a casa vostra, 
assicurato per sempre. 

Tutti i TV color Radiomarelli vengono collaudati 
a casa vostra da un tecnico esperto. 

E sono assicurati per sempre: 
basta una piccola cifra annua (a parte il primo 
anno, che è gratis) e siete al riparo da ogni 
problema, senza limiti di tempo. 




































OTTAVA NOTA 


ciarsi alla filodiffusione 0 di abitare in una citta 
ricca di spettacoli musicali In quanto al melo¬ 
dramma sui teleschermi io sarei pero per le 
riprese in diretta piu che per l'opera in scatola 


Michelangeli legnoso? 

- Sono un giovane appassionato di musica 
classica m particolar modo di quella pianistica 
Seguo con molto interesse i concerti di Radio- 
tre e in particolare le interpretazioni di Arturo 
Benedetti Michelangeli che considero uno dei 
massimi del concertismo mondiale Lo ammiro 
per la sua padronanza della tastiera, per la sua 
formidabile tecnica, per la perfezione di ogni 
suo brano e più che altri per il suo tocco Ri¬ 
cordiamo il suo Chopin: è fantastico Debussy 
sotto le sue dita splendido, le Variazioni op 35 
di Brahms inimitabili. Ma veniamo al punto. Ul¬ 
timamente ho acquistato un disco della EMI con 
due Concerti per pianoforte e orchestra di 
Haydn, naturalmente interpretati da Michelan¬ 
geli sotto la guida di Edmond De Stoutz Eb¬ 
bene. le debbo d re che sono rimasto un poco 
deluso . Non c'è più il suo tocco particolare, il 
suo modo garbato e romantico di una volta 
Direi che il suo tocco sia diventato forzato e 
legnoso Che vi sia un cambiamento in que¬ 
st' imprevedibile artista, oppure questo è dovuto 
allo stile dell'epoca? - (Carlo Rizzi - Cremona) 

Michelangeli se ha un difetto e proprio quel¬ 
lo di non essere imprevedibile Sì. capita che 
siano imprevedibili certi suoi scatti col prossi¬ 
mo, certe sue assenze nei luoghi dove s'annun¬ 
ciano i suoi recltals. eccetera. Ma il suono di 
Michelangeli reca sempre la stessa prevedibi¬ 
lissima firma, chiara e inconfondibile Anche 
Haydn è cosi come Michelangeli lo sente, fuori 
quindi da certe tenerezze, dai sussulti e dalle 
lacrime romantiche, per cui in un primo mo¬ 
mento può apparire, come lei ha rilevato, « le¬ 
gnoso ». ma non direi affatto <■ forzato ». 

\ LUIGI FAIT 

\X\C 

ONCERTI RAI 


Questa settimana 

in quattro città 

TORINO Audnorium della RAI - venerdì 27 ottobre 
oro 21 OC 

Orchestra S'hfomca di Torino della RAI 
Direttore Aldo Ceccato 
Pianista Nikita Magaloff 

Peter lliyc Ciaikovsky Concerto n 2 in sol maggiore 
op. 44 per pianoforte e o chestra 

Manfred sinfonia op. 58 in quattro quadri (dal poema 
di Byron) 

MILANO Sala Grande del Conservatorio mercoledì 
25 ottobre ore 21 

Orchestra Sinfonica e Coro di Milano della RAI 

Direttore Marcello Panni 

Maestro del Coro Mino Bord'gnon 

Kagel Heterophome pei orchestra 

Castigliom Apreslude per orchestra 

Pelassi Orahones Christi pei coro misto, ottoni viole 

e violoncelli 

ROMA . Auditonum del Poro Italico sabato 28 otto¬ 
bre ore 21 

Orcheslra Sinfonica di Roma della RAI 
Direttore Emil Thakarov 

Mendelssohn-Bartholdy Sintonia n 3 m la mi nere 
op 56 ■■ Scozzese • 

Debussy P. elude a I après-midi d'un laune 
La Mer 

NAPOLI - Auditorio della RAI ■ venerdì 27 ottobre, 
ore 21 

Orchestra - Alessandro Scarlatti • di Napoli 
Direttore Bruno Aprea 

Pianisti Francesco Nicolc9i Franco Martucci. Pina 
Bonomo Massimo Bertucci 

Samt-Saens Wedding Cake (solista Franco Martucci) 
Airica (solista Francesco Nicolosi) 

Phapsodie d Auvergne (pianista Franco Martuccd 
Allegro appassionato (solista Francesco Nicolosi) 

U Carnevale degli animali (solisti Pina Bonomo e Mas¬ 
simo Bertucci) 


162 Radiocorr,ereTV 




J. 






w vr 






‘.V ; 






batte- 


Una moquette pulita dura una 
vita. Per un battitappeto Hoover 
pulire moquettes e tappeti non 
significa solo togliere la polvere 




I grandi produttori di tappati 
a moquette! raccomandano 
. il toatlitappeto Hoover. 


_ - 


C , 1 -jr Ij 

■ ■ ZI 

I Lu. 


ma tutto lo sporco. 

Batte e spazzola. Il battippeto 
Hoover ha ùno speciale rullo 
brevettato che batte con delicatezza 
e spazzola con energia tappeti e 
moquettes riportando in-superficie 
fili,, peli, briciole, terriccio, ecc. 
Aspira^ Quando lo spòrco è in ' 

superficie il battitappeto Hoover. 
lo aspira insieme alla polvere. In un 
attimo la moquette riacquista tutta 
la sua bellezza. —~ 

Potete scegliere il 
vostro battitappeto ■ ) 

Hoover fra tanti mo- V f I ' 
dell» diversi anche g 
trasformabili imme¬ 
diatamente in pratici 










e potenti aspirapolvere. jjg- 









Gli scarafaggi 

sono portatori di infezioni. 

Inoltre inquinano le derrate alimentari 
gr •_ e generano cattivi odori. 

1^— 4p Neocid «Scarafaggi e Formiche» 

è più efficace contro scarafaggi, formiche 
e altri insetti striscianti. 

Perchè Neocid «Scarafaggi e Formiche» contiene 
DIOXACARB, un principio attivo esclusivo della 
Ciba Geigy che lo rende rapido nell’azione 
ed efficace anche per lungo tempo. 

Neocid «Scarafaggi e Formiche»: un amico in più, tanti 
nemici in meno. 


eodd "S ca r a faggi e Fòrmiche" 
hesoraUa: subito • a lunga. 


È garantito 
dalla Ciba-Geigy, 


Seguire attentamente le svvertenie e le modalità d uso 
Reg Min San N 8533 - Pub n. 4463 


■ 


rr i 


a 


1 ri ■ I 

ili • a I1 

i 1 

a I 


























Xn « 




passione 






Un giovanile elegante 
completo da fare sui 
scegliendo * punti • 
diversi quali « foglia », 
« legaccio », • coste d 
Per il gilet occorrono / 
4 gomitoli di lana Con 

con i ferrh4 

trasver { 


L avorare a - maglia -, considerato da sempre 
il passatempo delle anziane nonne e delle 
vecchie zie. ha contagiato le giovani donne 
moderne che hanno imparato l'arte di sferruz¬ 
zare per assaporare la gioia di vedere nascere 
da un soffice gomitolo di lana golfini, pullover, ma¬ 
glioni. giacche e giacconi per se e per tutta la fami¬ 
glia Con i prezzi in costante ascesa praticati in 
boutique per la maglieria, pezzo forte del guardaroba 
attuale, si prova la soddisfazione di giocare al rispar¬ 
mio e si ha inoltre la garanzia del filato • tutto- 
lana * non inquinato da altre fibre 
L affascinante idea di fare con le proprie mani un 
capo in tricot da portare subito o da fare indossare 
ai familiari stimola la fantasia lanciata alla ricerca dei 
colori, dei • punti » per realizzare velocemente una 
vera e propria creazione personale, inventata e stu¬ 
diata nei mimmi particolari Piccoli capolavori si 
costruiscono facilmente con il filato di alto titolo delle 
lane Cervinia che scorrono docilmente fra le mani 
inseguendo con la bellezza dei loro raffinatissimi co¬ 
lori in tutte le tonalità in voga l'estro inventivo 
La febbre di inaugurare il maglione autunnale * ulti¬ 
mo grido » è immediatamente placata scegliendo la 
lana Bavaria che consente di eseguire facilmente e 
con rapidità il capo usando la semplice for¬ 
mula della lavorazione diritto e rovescio 
Tante altre belle creazioni da fare in fretta, 
da veder subito nel loro confortante calore, 
si ottengono con i filati leggeri ma grossi 
che si trovano nella ricca collezione del¬ 
la Cervinia una carezza affettuosa fatta 
in casa con mani amorevoli 


io co delle righe 
tabacco 

maghoncino con collo 
anello e rifiniture 

o/ore si realizza con 
mitoli di lana Cervinia 
Bavaria beige e 
4 gomitoli marrone sempre 
nello stesso tipo di filato. 
La lavorazione della maglia 
a « rovescio • e punto 
» legaccio • si esegue 
con 1 ferri N. 3-3 '/ 2 


La superba, caldissima 
mantella lavorata a macchina 
a coste larghe richiede 
l'impiego di 2 kg di lana 
Cervinia Super Alda N 5 30 
Il completo beige 
sottostante formato dal 
blouson a chimono con à tour 
e dalla sottana trattata 
a teli è sempre realizzato 
in lana Cervinia Super 
Alda N. 270: occorrono 
8 etti di filato 
del medesimo tipo 


P T 

ri 


Tutti i modelli in maglia di questo 
servizio sono realizzati con j filati di lana 
, Cervinia e Bavaria 























\x c 


di ACHILLE MOLTENI 



Coperta in pura lana 
vergine, jacquard, 
a disegni fantasia 
Esiste anche in colori 
e disegni diversi, 
estremamente 
variati nella linea. 

La bordura 
è in velluto 


ARREDARE 

Contro il grigiore 
dellinverno 

L 'inizio dell autunno quasi ci sorprende, 
ogni anno, impreparati un improvviso 
calo di temperatura che bruscamente ci 
trasporta dalle dolcezze di un estate prolungata 
alle dure realta delle giornate nebbiose e 
fredde 

Cosi si passa di colpo dagli abiti estivi ai 
cappotti dalle finestre spalancate ai termosi- 
fom, dalle coperte di piquet alle pesanti co¬ 
perte di lana 

Si sta per iniziare una nuova • uggiosa in¬ 
vernata • e ne avremo per molti mesi E' un 
tempo da polenta, da caldarroste, un tempo da 
pensare alle coperte di lana Belle coperte di 
lana di colori vivi e brillanti, soffici e calde, 
leggere e avvolgenti, che ci facciano pensare 
al nido, a qualcosa che ci dia un senso di 
protezione, che crei come un baluardo tra 
noi e il mondo ingriglto che ci circonda A 
qualcosa come le coperte del Lanificio di 
Somma di Varese 

Achille Molteni 


Coperta in pura lana vergine 
in doppio tessuto 
doublé face, 
scozzese e tinta unita. 

Esiste in quattro varianti 
di colore ed è bordata 
con nastro di velluto alto 
Uno speciale fissaggio 
la rende gonfia e luminosa 
e speciali procedimenti 
ne stabilizzano il pelo 
lasciandolo costantemente 
gonfio e pieno 










Da oggi c’è un motivo in più per 

preferireXèmel: 

la freschezza dei fiori di primavera. 






per tutrii tessuti 


Vemel ha scoperto una nuova freschezza che Io 
rende ancora “più ammorbidente”: la freschezza dei 
fiori di primavera. 

Oggi hai un motivo importante per scegliere 
Vemel, ma non è l’unica 

Vemel è stato il primo a preoccuparsi della 
morbidezza del tuo bucato e continua a dimostrarti 
di essere il “più ammorbidente", in tanti modi diversi 


\èmel. 

Ancora più fresco. Ancora “più ammorbidente 


LA MORBIDEZZA 
DEL BUCATO! 

Li morbidezza delle len¬ 
zuola, degli asciugamani, degli 
accappatoi trattati con Vemel: 
una morbidezza unica, 
che riconosci subito e che 
ritrovi sempre. 


LA FRESCHEZZA DEI 
FIORI DI PRIMAVERA. 

E oggi, per essere ancora 
“più ammorbidente", Vemel 
è diventato ancora più tresco. 
Da oggi 

ri regala la freschezza dei fiori 
di primavera: una freschezza 
nuova, che avverti subito 
sulla tua biancheria, e che 
rimane a lungo, rinnovandosi 
giorno dopo giorno. 


LA DENSITÀ' 

DEL LIQUIDO. 

Puoi sentirlo tu stessa fra 
le tue dita: Vemel è denso, 
\iscoso, concentrato. 

Li sua speciale formula 

gli permette di penetrare 

a tondo tra le fibre, 

assicurando a lungo a tutti 

i tessuti il massimo della 

morbidezza. 

LA FACILITA' 

DELLA STIRATURA. 

Perchè quando n ncordi 
di Vemel, il bucato lo senti più 
tacile e docile sotto il fèrro. 


Sri * 1 













m.M.uBiiu'. nrm 


Si, questo è il momento del raccolta 


Piselli Surgelatiti giovani 
e surgelati al momento giusto, 

Per questo sono così dolci e teneri. 


Piselli Surgela, scelti fra le varietà più pregiate 
e ulteriormente selezionati, colti giovani 
arrivano sulla vostra tavola dolci e teneri. 











L'OROSCOPO 

TJI TOMMASO PALAMIDESSI 


ARIETE 


21 marzo-20 aprile 

Accelerate le decisioni 
senza tentennare, senza 
veder nero come al so¬ 
lito La serenila e l'obiet¬ 
tività vi risolveranno i ca¬ 
si più difficili. Cambiale 
abitudini, perché la vo¬ 
stra vita sia rinnovata c 
rafforzata. Giorni ottimi: 
22. 23, 28. 


24 settembre-23 ottobre 

La fiducia e la volon¬ 
tà vi metteranno sulla via 
delle cose redditizie e 
concrete. Vivrete in uno 
strano mondo dal quale 
dovrete uscirne al più pre¬ 
sto. Vi siete persi d'ani¬ 
mo quando era tempo di 
insistere. Giorni buoni: 


22 magglo-21 Giugno 

Precipitazioni e calcoli 
avventati. Moderatevi e 
provate a dare alla vo¬ 
stra esistenza una im¬ 
pronta serena c costrutti¬ 
va. Vi saranno due stra¬ 
de da scegliere. Consiglia¬ 
tevi con una persona au¬ 
dace ma saggia Giorni 
fortunali: 26. 27. 28. 


23 novenibre-21 dicembre 

L'indecisione e la volu¬ 
bilità sono elementi nega¬ 
tivi ai fini del successo. 
Diffidate delle facili pro¬ 
messe. La paura negli af¬ 
fari rischierà di farvi ot¬ 
tenere dei risultati medio¬ 
cri c- di facile esaurimen¬ 
to. Giorni favorevoli: 22, 
25. 2K. 


22 giugno-23 luglio 

Il buon consiglio di chi 
è pratico della situazione 
vi porterà fuori dall'isola¬ 
mento infruttuoso. Dimo¬ 
strate la capacità di cui 
siete in possesso. Essere 
modesti non giova al pre¬ 
stigio sociale. Sorprese 
per una lelcfonata. Gior¬ 
ni ottimi: 24. 2.6. 


22 dlceuibre-20 gennaio 

Avrete molta strada da 
percorrere e questo c il 
momento in cui ogni ri¬ 
tardo o titubanza sono da 
eliminare. Le condizioni 
statiche c insabbiate do¬ 
vi ete agitarle dal fondo 
con delle trovate geniali 
e ardite. Giorni buoni: 
23. 24. 


24 luglio-23 agosto 

Sarete spinti particolar¬ 
mente dalla fierezza e dal¬ 
l'orgoglio dai quali sca- 
luriranno delle situazioni 
nuove e comode. Resiste¬ 
te alle tentazioni della 
sera. Rifleliete a lungo 
prima di rispondere con 
un si definitivo. Giorni 
favorevoli: 23, 24. 26. 


21 gennaio-18 febbraio 

Domandate e vi sarà 
concesso. Azioni brevi ma 
efficaci. Dovreic osare a 
lutti i costi, anche se ciò 
vi mette in condizioni di 
subire qualche mortifica¬ 
zione. Collaborazioni e 
amici fidati che si faran¬ 
no in quattro per giovar¬ 
vi. Giorni fausti: 22. 23. 


BROTHER é la fabbrica più 
grande del mondo di 
macchine per maglieria, 
importale e distribuite 
m Italia da 


24 agosto-23 settembre 

Il buon influsso di Ve¬ 
nere diraderà i dubbi e 
le incertezze che da tem¬ 
po vi tengono in tensione. 
Si solleveranno dei veli, 
molle cose verranno a 
galla c voi potrete guada¬ 
gnare stima e consolida¬ 
mento sociale. Giorni fau¬ 
sti: 22. 23. 27. 


19 febbraio-20 marzo 

Otterrete del sicuro pro¬ 
gresso confidandovi il me¬ 
no possibile. Delle picco¬ 
le contrarietà sul lavoro 
vi faranno andare in col¬ 
lera. sia pure in maniera 
poco visibile. Siate calmi 
e ottimisti c tutto andrà 
benissimo. Giorni favore¬ 
voli: 25. 27. 2«, 


Nome 




P a a Aidfovantf. 

< 4125 BOLOGNA 


□ SONO GIÀ IN POSSESSO DI UNA MACCHINA BROTHER 

□ GRADIREI AVERE UNA DOCUMENTAZIONE COMPlE T A 

□ GRADIREI UNA DIMOSTRAZIONE PRATICA A CASA MIA 


SptUiso ouetto Hqilangq^B 

r*c«vera* gratuitamente ^ 
una compieta documentatone 














































Un problema nazionale 


Egidio Sterpa 

ANATOMIA DELLA QUESTIONE 
I MERIDIONALE 

Ed Le Stelle, Milano 
pag 734 . L 12 000 

- La questione meridionale è 
sempre stata la costante, palese 
od occulta, di tutte le crisi del 
nostro Paese, essendone di vol¬ 
ta in volta effetto o causa, e 
l'uno e l'altra insieme - , 

Questo l'assunto illustrato da 
Sterpa in questa recente e am¬ 
pia antologia sul problema del 
Mezzogiorno italiano, preceduta 
da un saggio in cui l'autore pun¬ 
tualizza storicamente e politica¬ 
mente la questione meridionale. 
In esso vengono, pertanto, ri¬ 
percorse le principali tappe del 
pensiero meridionalistico classi¬ 
co. da Nitti a Fortunato, a Sai- 
vernini. a Dorso, a Gramsci, a 
Sturzo 

Unitamente ai risuftati delle in¬ 
chieste condotte dagli anni 70 
dello scorso secolo fino all'in¬ 
chiesta Zanardelli del 1902 sul¬ 
la Basilicata, i meridionalisti mi¬ 
sero in luce come il Mezzogior¬ 
no non fosse affatto quel • giar¬ 
dino delle esperidi », il cui mito 
era largamente diffuso in Italia 
prima dell'unificazione, ma un 
Paese povero e profondamente 
arretrato sul piano sociale e cul¬ 
turale, con una classe dirigente 
priva di autonomia e invischiata 



Don Sturzo, 
un grande 
•• meridionalista », 
in una 

foto del 1919 


in una fitta rete di trasformismi 
e compromessi. 

Il fascismo bloccò il fermento 
meridionalistico Pur non trala¬ 
sciando di affrontare alcuni pro¬ 
blemi del Mezzogiorno, esso 
mancò, tuttavia, di una visione 
che tenesse conto dei problemi 
del Sud, ai quali credette di po¬ 
ter dare soluzione con la crea¬ 
zione di un impero coloniale 

Il meridionalismo del secondo 
dopoguerra guardò alla questione 
meridionale in un'ottica non solo 
sociale, ma più specificamente 
politico-economica Ad esso si 
.sono accompagnati da un lato una 
generale presa di coscienza del 
problema meridionale, penetrata 
ormai fino ai livelli popolari, e 
dall'altro un mutamento dei 1 * 


realtà socio-economica del Mez¬ 
zogiorno Gli interventi, statali 
e non, hanno determinato, in¬ 
fatti, un processo di crescita 
disordinata, ma anche di ma¬ 
turazione Ciò nonostante, per¬ 
mangono non pochi dei vecchi 
mali e delle antiche carenze 
economico-sociali, che non solo 
non hanno trovato adeguati ri¬ 
medi neHa politica meridionali¬ 
stica degli ultimi trent anni, ma 
che risultano oggi aggravati da 
altri fenomeni di portata nazio¬ 
nale, come la crisi economica e 
la crescente disoccupazione. Ciò 
che rende oggi II Sud più che 
mai un problema nazionale e un 
grave pericolo per una radicaliz- 
zazione della situazione politica. 

CARLA RUSSO 


A proposito 
dellNobel 1978 


Destino dei premi, anche il No¬ 
bel. il piu ricco e prestigioso con¬ 
tinua a destare polemiche Que¬ 
st'anno piu che nel recente pas¬ 
sato Ci si è stupiti della data (di 
solito /'Accademia svedese non de¬ 
cide prima della fine d ottobre), 
dunque anche di un'unanimità di 
giudizio raggiunta senza troppi 
ostaceli; ma soprattutto del nome 
a sorpresa, contro tutte le previ¬ 
sioni della vigilia le candidature 
piu autorevoli sembravano infatti 
quelle dell'inglese Graham Greene 
e dell'italiano Alberto Moravia 

La polemica comunque pub (e 
forse deve) toccare i modi dell’al- 
tribuzione. il significato del premio. 
npn certo la figura e l'arte di 
(Isaac Bashevis Singer, lo scrittore 
ebreo polacco ormai ~3a oltre qua¬ 
rantanni residente negli Stati Uniti 
e tuttavia tenacemente legato (ha 
sempre scritto in yiddish) alla cul¬ 
tura della sua gente, al mondo mit¬ 
teleuropeo 

Si potrà discutere msomma se 
non sarebbe meglio che almeno 
una parte del premio (assai cospi¬ 
cuo) fosse utilizzata per incoraggia¬ 
re giovani * speranze - della lettera¬ 
tura, anziché coronare carriere già 
giunte al culmine Ma ci sembra 
indiscutibile, anche se in Italia non 
è autore fra i più noti, che Singer 
è stato ed è fra gli scrittori più 
originali ed - universali ■ del No¬ 
vecento 

p. g. m. 


H 

Z 

s 

-J 

u 

o 

Q 


Miri» ancate 

LA MIA VITA CON 
VITTORIO DE SICA 



MARIA MERCADER: - La mia vita con 
De Sica -, Per trentaquattro anni compagna 
inseparabile di Vittorio De Sica, la Mer- 
cader delinea in queste pagine un com¬ 
mosso e commovente ritratto dell'attore e 
regista, del quale rivela al lettore la fisio¬ 
nomia umana ed artistica. Il libro è anche 
una testimonianza di prima mano su una 
irripetibile stagione del cinema italiano. (Ed. 
Mondadori, 214 pagine, 5000 lire). 


JACQUES HEERS:-» L'Occidente nel XIV 
£_XV secolo -. Nella collana - Nuova Clio -, 
cKe si propone di offrire una visione sinte¬ 
tica ma esauriente dei singoli perìodi sto¬ 
rici, uno studio stimolante sugli ultimi se¬ 
coli del Medioevo sotto il profilo econo¬ 
mico e sociale. Heers si contrappone alla 
interpretazione del Medioevo come mo¬ 
mento di - declino - della civiltà occiden¬ 
tale. (Ed. Mursia, 379 pagine, 10.000 lire). 


< 

M 

X 

O 

H 

tri 



!■■■■■■ 


Tvc me* «? 


*3**t«ca 


3iÌ 


H 

X 

o 

a. 

r 



_ALDO GIORDANI: - Tecnica e tattica d^. 1 
superbasket ,-. Grazie anche alla TV, che 
FF»a portato in tutte le case, il basket è 
diventato in Italia sport popolare, di massa. 
E proprio la - voce - televisiva di questo 
sport affascinante, Aldo Giordani, ne spie¬ 
ga in un volume riccamente illustrato la 
tecnica e la tattica e documenta lo stile 
del campioni più affermati. (Ed. Rusconi, 
176 pagine. 13.000 lire). 



IPIU LETTI 


NARRATIVA 

1) Haley: Radici (Rizzoli) 

2) Salvalaggio: La nave dei miliar¬ 
dari (Rizzoli) 

3) Camon: Un altare per la madre 
(Garzanti) 

4) Roth: Professore di desiderio 
(Bompiani) ed ex aequo 
Moravia: La vita interiore (Bom¬ 
piani) 

5) Bevilacqua: Una scandalosa gio¬ 
vinezza (Rizzoli) ed ex aequo 
Carney I 4 dell'oca selvaggia 
(Longanesi & C.) 

Sarno: Fico selvatico (Guida) 

SAGGISTICA 

1) Bocca: Il terrorismo rtallano 
(Rizzoli) 

2) Granzotto: Carlo Magno (Mon¬ 
dadori) 

3) Baima Bollone-Benedetto: Alla 
ricerca dell'uomo della Sindone 
(Mondadori) 


4) Biagi: Francia (Rizzoli) ed ex 
aequo 

Keegan: Il volto della battaglia 
(Mondadori) 

5) Arbasino: In questo stato (Gar¬ 
zanti) ed ex aequo 

Gervaso: Nerone (Rusconi) 
Luciani: Illustrissimi (Messag¬ 
gero) 

RAGAZZI 

1) Baum: Il meraviglioso mago di 
Oz (Mondadori) 

2) Venè: La guerrìglia di Don 
(SEI) 

3) Spazio 1999 (AMZ) 

4) Salgari (Vallardl) 

5) Rodari: C era due volte il ba¬ 
rone Lamberto (Einaudi) ed ex 
aequo 

Spyri: Heidi (editori vari) 

Conti: Una lepre con la faccia 
di bambino (Editori Riuniti) 


Collaborano alla compilazione delle nostre classifiche 30 librerie di diverse Città 
italiane consultate direttamente tO per ciascuna settimana Per questo numero ! 
hanno risposto: Druetto (Tonno) Cavour (Milano). Marton (Venezia Mestre) 
Vallardl (Genova), Nanni (Bologna). Le Monnier (Firenze) La Valli ce Ila (Roma) I 
Internazionale Alfredo Guida (Napoli). Adnat'ca (Bari). Dessi (Cagliari) 












Se cerchi una rasatura veramente a fondo, 
ecco qualcosa di veramente diverso. 



Nuovo Broun micron. 


Broun micron rade più a fondo. 

Lo lamina di Broun micron è sottile, flessibile per 
aderire perfettamente al blocco radente. Questo 
significa una rasatura piu a contatto della pelle, per 
la massima efficacia di taglio anche nei punti difficili. 


Broun micron è più dolce. 

Broun micron rade a fondo più velocemente: cosi' 
non dovrai più passare sulla stessa zona del viso 
e potrai goderti una rasatura più dolce e confortevole. 

Broun micron. 

In Braun micron ogni elemento ha la sua funzione: 
il sistema per darti una rasatura più a fondo, la 
lamina per una rasatura più veloce, la testina stretta 
per rendere la rasatura confortevole e a fondo 
in ogni punto del viso. 

Per tutte queste cose oggi Broun micron ti sfida a 
raderti meglio. 

Braun micron ti sfida a raderti meglio. 

Accetta la sfida Broun micron: 
compralo, provalo per 15 giorni 
e se non sei soddisfatto della sua 
rasatura Ima sarà molto 
difficile! riportalo al negozio 
dove l’hai acquistato e sarai 
immediatamente rimborsato. 

Se Braun micron lancia 
questa sfida, è perché è 
sicuro di poterti convincere. 



Braun micron è più veloce. 

Ogni foro della lamina di Braun micron è disegnato 
con angoli speciali che catturano più peli per tagliarli 
subito alla radice. La rasatura dì Braun micron, 
quindi, non è solo più a fondo, ma anche più veloce. 





Sempre più veloce. Sempre più a fondo. 
Sempre più Braun. 



















X\v\ p C>. S. b . 



DIPARTIMENTO SCOLASTICO EDUCATIVO 


dalla tradizione 
un dentifricio 
buono, anzi ottimo 


«Donna», vi 


La «virtù magica» di 
esser donna si insegna. 

E da millenni le bambine 
sopportano passive un 
vero lavaggio di cervello. 
Aggressività, coraggio, 
indipendenza muoiono 
sotto l’inflessibile e 
continuo martellamento 
di educatori e genitori 


PASTA del CAPITANO 


E può ben definirsi "t rad i z i o n a l e " 
questa ricetta semplice e genuina, che giun¬ 
ge a noi collaudata dal tempo. Anno dopo an¬ 
no, siamo quasi a tre quarti di secolo da 
quando il Capitano Doti, Clemente Ciccarelli 
preparava la sua pasta dentifricia che rende 
i denti bianchi e lucenti. Amici e conoscenti 
frequentavano la farmacia come fosse un sa¬ 
lotto dove l’atmosfera era re¬ 
sa luminosa ed elegante 

dalla 

■ lunetta, insegna 

della spezieria Ciccarelli ereditata dagli avi. 
Tradizione e buon gusto. 

Nell'album di famiglia c'è una foto di gruppo 
ed in una delle figure si q 
riconosce il "Capitano”, ^ 

immagine divenuta oggi ? 

un ikuo marchio di (ah- ' * Ba"* , 

brica. m * W» 

La firma del Dott. Clemente Ciccarelli appare 
a garantire la tradizionale bontà del denti¬ 
fricio di tutti i giorni: 


Roma, ottobre 

Donna non si nasce Si diventa. Naturalmente 
non a livello biologico, dal momento che un 
bambino appena nato ha tutte le caratteristiche 
fisiche del suo sesso Ma a livello culturale e 
sociale Insomma di ruolo Ebbene qui a for¬ 
mare la bambina m donna è la società, che 
le fa indossare un modello di comportamento 
che forse non è proprio della sua natura piu 
vera E tutto inizia già nei mesi dell'attesa, 
nel grembo materno E non potrebbe essere 
diversamente visto che a concepire e una don¬ 
na che ha interiorizzato tutti i modelli al fem¬ 
minile 

Un processo lungo che va avanti fino all'ado¬ 
lescenza E qui finalmente il risultato, un es¬ 
sere fragile, pavido, servile, ipocrita Pronto 
a nascondersi, mai prima linea E le bambi¬ 
ne regolarmente si abituano a servire il coeta¬ 
neo maschio, a non giocare con lui nei giochi 
pericolosi, a cullare le bambole (cosa che pare 
sia molto gradita anche ai loro coetanei ma¬ 
schi ma che inevitabilmente e accuratamente 
viene impedita) 

Il problema naturalmente è uscito allo sco- 

X u\ Cr GqSUjut “ICUbolM 


Rosa confetto una tavola alternativa, 
diversa da quelle della tradizione Ecco un 
gruppo di bambine mentre la recita nella 5° 
puntata della serie Bambina, bambino 


perto quando il femminismo ha puntato il dito 
contro, con un discorso coerente e anche ideo¬ 
logico Tanti i libri e le indagini. Fra questi 
forse il più noto in ltalij_ quello di Elena Gia- 
nmi Belotti, con il suo ( Dalla parte delle bam¬ 
bine. E proprio sulla stessa linea di analisi di 
queT testo l'autrice ci propone ora. insieme a 
Silvana Castelli che ha curato la sene con la 
collaborazione di Gabriella Ponzi De Luca e a 
Lucia Ferrante che ha firmato la regia, una serie 
in sei puntate dal titolo Bambina, bambino 

Il programma in onda dal 23 ottobre (ore 
18, Rete 2) cerca di cogliere soprattutto 
gli atteggiamenti spontanei dei bambini nel loro 
rapporto quotidiano con gli adulti Viene fuori 
un dato significativo II comportamento sociale 
è praticamente eguale in tutti i ceti sia quelli 
delle borgate sia in quelle della borghesia. Il 
condizionamento della futura donna è addirittu¬ 
ra più pesante fra i ceti bassi, dove resistono 
più profondamente i vecchi modelli culturali. 

La serie percorre tutto il processo dal primo 
momento (« Fiocco rosa •■), quando nel reparto 
maternità la bambina viene alla luce, e poi in 
« I vestiti della bambola » (2 3 puntata), quando 
si impone alla piccola tutto un tipo di abbi¬ 
gliamento, e « Bambine si diventa • (3°) e • La 
bambola e la pistola » (4°) a « Le belle addor¬ 
mentate » (5°), dove si mostra come anche le 
favole siano un veicolo per femmimlizzare. e 
infine in * Cosa farai da grande * si punta 
l'obiettivo sul processo ormai arrivato a con¬ 
clusione. 


PASTA del CAPITANO 


Tradizione è qualcosa su cui potere coniare, 
qualcosa degno di fiducia. 

Il dentifricio, un tempo preparato nella 
officina artigianale, esce oggi da un mo¬ 
dernissimo ^^^f'fcsjjahoratorio c mantie- 

nc ' suoi pregi prj ' 

zie alle materie 
^' prime sceltissime, 
agli oli essenziali ma anche per il proces¬ 
so di ventilazione cui vengono sottoposte 
le polveri-base. Si ottiene in tal modo una 
pasta dentilricia delicata, morbidissima 
come una crema, che - passata sui denti - 
li accarezza restituendoli bianchi e lucenti. 
"Capitano" significa anche i dentifrici in 
vari sapori e in diversi formati (grande, 
gigante e tuttafamiglial ^ 

accessori — » 

utili per la pulizia 
della bocca, A 

come 

dentifricio liquido 
tutta una serie 

di spazzolini, ^jjg 

sempre loiminque ^Blfe' %\V^ 

Capitano per lo ./k-. 


SCHEDINA 

DEL 

CONCORSO N. 9 


I pronostici di 
Renzo Arbore 


Educare : 
mestiere diffìcile 


Partite del 22-10 1978 


Swidrt 1* Ssuidri 2* Concorso 9 del 22-10 78 


Seconda puntata di “Qgd/cafo ai genitori 
(venerdì 27, alle 18 sulla che sr prò* 

pone di analizzare * la famiglia come siste¬ 
ma -, altro contributo al sempre più diffìcile 
mestiere di educatore. Un contributo illustrato 
anche da precise situazioni familiari. Nel secon¬ 
do incontro la domanda a cui la trasmissione 
cerca di rispondere e se un genitore può dele¬ 
gare tutto il suo compito educativo alia scuola. 
Cosa che oggi forse i più stanno facendo 
Vacanze e tempo libero possono invece essere 
un momento per stare insieme ai propri figli e 
finalmente cercar di comprenderli e conoscerli. 

Altro dilemma (della stessa puntata), cosa 
farne della TV che diventa una specie di padre 
terribilmente autoritario (perché senza possibi¬ 
lità di dialogo) per i giovanissimi 


Ascoli Torino 

Atalanta Milan 

Avellino Verona 


4 Fiorentina Lazio 

5 Inter Catanzaro 

6 Juventus Perugia 

7 L.R.Vicenza Napoli 

8 Roma Bologna 

9 Cagliari Lecce 

10 Foggia Bau 

11 Sampdoria Genoa 

12 Spezia Treviso 

13 Cosenza Crotone 


splendore dei denti 











Infatti se siamo il numero uno 
dei guanti di gomma, è perché abbiamo una 
gamma completa di tipi per ogni esigenza. 

E tutti i tipi abbinano la massima 
sensibilità alla massima resistenza. ^ 

Unico svantaggio, costano 
un po’ più degli altri. Ma 
ti ripagano ampiamente 
per la differenza! Jfl 


marfgold 

■ ^ m 


nifi vMirflirH rw*l mnnrin. 






























































1 


iX\C 


ONDE E SUONI 

DI ENZO CASTELLI 

Quei pochi dB in più 

• Premetto che ascolto esclusicamente mu¬ 
sica sinfonica. Desiderando cambiare in me¬ 
glio mi sono rivolto al mio abituale fornitore 
che mi propone un complesso composto da 
preamphhcatore e amplificatore Me Intosh da 
120 Watt, una piastra di registrazione Re¬ 
vox A 77 e casse acustiche AR IO P. La do¬ 
manda e questa i pochi dB o Hz o Watt of¬ 
ferti oa queste apparecchiature rispetto ad 
altre valgono, musicalmente parlando. Il no¬ 
tevole maggior costo ? ■ (Pierpaolo Veronese - 
Padova) 

La combinazione proposta è eccellente, pe¬ 
rò non posso darle torto quel poco di distor¬ 
sione o di rumore di fondo in meno rispetto 
ai valori offerti dai buoni complessi Hi-Fi co¬ 
stano molto cari; c e. per esempio, un pream- 
plificatore della Hark Levison che costa 5 mi¬ 
lioni ma ha una distorsione totale di 0,005 
per cento. E necessario arrivare a tali valori 
mimmi? Poiché è difficile percepire distor¬ 
sioni inferiori all'uno per cento, ad un ampli¬ 
ficatore si potrebbe tranquillamente richie¬ 
dere un valore compreso fra 0.1 per cento e 
0,05 per cento, per essere certi che non con¬ 
tribuisca minimamente alle distorsioni, ben più 
elevate, di testine e diffusori 

Un soddisfacente livello sonoro in un am¬ 
biente domestico normale si ottiene con una 
potenza media dell'ordine del Watt, anche 
con diffusori a sospensione pneumatica; perciò 
gli altri Watt dell'amplificatore si utilizzano so¬ 
lo in occasione dei picchi sonori: occorre 
che ce ne siano abbastanza altrimenti si pos¬ 
sono avere distorsioni Una regoletta empi¬ 
rica cons glia di attribuire all'amplificatore un 
buon mezzo Watt per metro cubo di ambiente 
Se desiderasse seguire tale criterio e se il cal¬ 
colo lo portasse a cansiderare apparati da 
60 a 80 Watt, potrebbe adottare un Marantz 
1150 o un Pioneer SA 9500 che ha uguali 
prestazioni ed è ancora più economico Per i 
diffusor, non ho osservazioni: poiché però ci 
sono tante altre possibilità consideri anche il 
modello Achromat 400 della Goodmans 

Per completare con poca spesa 

• Leggo volentieri la sua rubrica sul Ra- 
diocorriere TV. pertanto gradirei il suo parere 
riguardo al mio impianto stereo Hi-Fi. Questo 
è composto da amplificatore AKAI mod. AM 
2600 di potenza di uscita 2 x 65 Watt, regi¬ 
stratore stereofonico a cassetta AKAI mod CS 
705 D, box altoparlanti AKAI SR 1080. Inol¬ 
tre. dovendo aggiungere a tale impianto un 
piatto, vorrei che mi consigliasse quella che 
a lei pare la migliore combinazione nell'am¬ 
bito delle L 200 000 di spesa (Stivalim Eli¬ 
sabetta - Perugia) 

Quando mi si chiede di esprimere un giu¬ 
dizio su un complesso ad alta fedeltà, esami¬ 
no subito i diffusori e il giradischi Ora, nel 
suo caso, non posso che confermare la bon¬ 
tà del suo impianto: I diffusor, sono eccel¬ 
lenti, poiché con la presenza di due altopar¬ 
lanti da 20 cm per le note basse nella stessa 
cassa, si ottiene una risposta più regolare 

Per completare il suo impianto usi un gira¬ 
dischi Thorens TD160MKII. che adotta solu¬ 
zioni tecniche molto interessanti, come il por- 
tatestme integrato nel braccio, e sospensioni 
di nuovo tipo Ha prestazioni ottime, un prez¬ 
zo molto contenuto, ma non ha automatismi. 

Se desiderasse un giradischi automatico si 
orienti sull'AKAl AP103c. che ha prestazioni 
molto vicine al Thorens: esso, a causa degli 
automatismi, ha un prezzo un po' più elevato 
ma sempre contenuto nei limiti che si è posti. 



NOVITÀ’ 

N0RDMENDE 

Il videoregistratore Spectra Vi¬ 
deo Vision VHS, messo ora 
in commercio dalla famosa casa 
tedesca di TV-COLOR NORD- 
MENDE, dà la possibilità di regi¬ 
strare direttamente dal televiso¬ 
re i programmi, per rivederli 
quando e quante volte si desi¬ 
dera. 

Ha una capacità di registrazione 
e quindi di programmazione di 
ben tre ore. 

Il videoregistratore Spectra Vi¬ 
deo Vision VHS può registrare 
il programma desiderato sia a 
televisore spento autonomamen¬ 
te, quando si è fuori casa, gra¬ 
zie alla memoria elettronica in¬ 
corporata, che a televisore ac¬ 
ceso mentre si segue un altro 
programma: dispone infatti di 
ben otto canali selezionabili. 

Il videoregistratore NORDMEN- 
DE è collegabile a tutti i televi¬ 
sori PAL in commercio e offre la 
possibilità di programmare an¬ 
che cassette preregistrate VHS. 
Inoltre mediante l'impiego di una 
telecamera, sia per il bianco e 
nero che per il colore, chiunque 
potrà effettuare qualsiasi ripre¬ 
sa e vederne contemporanea¬ 
mente i risultati sullo schermo, 
mentre il VHS registrerà il fil¬ 
mato sulla cassetta, per pro¬ 
grammarlo poi a piacere. 
















AUTORICAMBIMOTORCRAFT 

PER TENERE 

LAUTO SEMPRE IN FORMA 


Esercizio N" 2: ammortizzatori 
Motorcraft. Per migliorare il comfort e a*ere 
sospensioni che rispondano sempre. - c 

(ìli ammortizzatori Motorcraft 
assicurano alla vostra auto una marcia più 
morbida a tutto vantaggio della durala.del 
comfort e della sicurezza. 

Gli ammortizzatori Motorcraft Auto-Fle\ 

Super sono garantiti lino al momento 
in cui manterrete il possesso della vettura 
sulla quale vengono montati. 

E fanno parte di una gamma di ben 
4320 autoricambi di qualità, appositamente 
studiati per la maggior parte delle marche 
piu diffuse, straniere comprese. 

Inoltre, dal momento che Motorcraft 
si avvale di tutta l'esperienza tecnologica 
della Ford, potete esser certi che ogni 
iniziativa studiata dalla Motorcraft darà 
sempre ottimi risultati. 






Autoricambi ”PIU' FORTI 
per tutte le marche. 
Straniere comprese. 


Unflrnr ATuno»h.VJln*. * Dfpcn »p«x*uar | 

'** C<ngr* «w bUtfy*- CirtMM 'uotp Pmrtott. pr a ari 0**- mAt- 
«vevM t punto *rr.t.if» ft-carrO iraMnte fi *r*nvgn» RxjttO. 


GARANTITO FORD 


,*B Xf M AC 








combinati 

I vantaggi del congelatore 
e del frigo, combinati 
insieme nel minimo spazio 


2 termostati per non sprecare ener¬ 
gia: due controlli separati per il fngo (160 
litri) e per il congelatore (130 litri) 


Termometro esterno del congelato 
re una sicurezza in piu che trovi solo sul 
combinato Ariston 


La massima capacità di congela¬ 
mento in un combinato da 290 litri: con 
gela fino a 12 chili di cibi freschi al giorno 


lavabiancheria 

7 diversi modelli, 
tutti con 

2 anni di garanzia 


2 anni di garanzia: le lavabiancheria 
Ariston 1978 hanno due anni di garanzia 
il doppio delle altre' 


Pulsante economizzatore per un 

prelavaggio più delicato riduce il consumo 
di energia elettrica del 17" 


Programma HC (prelievo acqua cal 
dal: riduce del 23"-i il consumo di energia 
Economizzatore + HC 40'! n di risparmio 


frigoriferi 

10 modelli di frigoriferi 
e frigo-congelatori, 
da 145 fino a 280 litri 


Freezer CEZ3 (-30°C) con pulsante 
del congelamento rapido una esclusiva 
Ariston per congelare tutto in casa 


Struttura a isolamenti differenziati 

e chiusure ermetiche, per contenere al mas 
simo i consumi di energia elettrica 


Controporta attrezzata con conte 
nitori estraibili, le parti a contatto con i cibi 
sono in materiale atossico e inodoro 


lavastoviglie 

6 diversi modelli, in versione 
normale, inox, colore, 
e con il lavello incorporato. 


Sistema “tutto-spazio”: utilizza il va 
no di lavaggio al 100%. grazie alla etimi 
nazione dell'albero centrale 


Programma HC: preleva l'acqua calda 
dall'impianto centrale e riduce del 70"" i 
consumi d'energia e del 40"-« i tempi 


Per ogni arredo-cucina: si può affian 
caria ai mobili, o togliere il "top" e inserirla 
sotto un piano-lavoro continuo 


cucine 

34 cucine, bianche, colore 
e inox, per risolvere 
ogni esigenza di uso e spazio 


Forno ventilato Thermoair disponi 
bile in due versioni, elettrico o a gas cuoce 
contemporaneamente tre portate 


Grande risparmio: il forno ventilato 
Thermoair fa risparmiare il 15% di tempo 
e il 30% sui consumi d eneroia 


Accensione istantanea: si gira la ma 
nopola e si accende la fiamma (anche del 

forno Citi mrA/Holli ron forno a 




































NOVA INOX 


Programmatore di fine-cottura: si 

imposta la durata di cottura, ecl al termine 


Ariston è una marca compiota di elettrodomestici. Tutti costruiti 
con i più avanzati requisiti tecnici per economizzare energia. 
Tutti sottoposti al severo 'Collaudo Ariston 100%". Tutti con una garanzia in più: 
il Marchio di Qualità. Quello italiano, e quello dei maggiori Paesi Europei. 

Chiedi al tuo Rivenditore perché comprare Ariston. 


ADI^lfìN 


Massima protezione dei tessuti cen 
trifuga a impulsi con tasto di esclusione, 
idrostop antipiega e antishock termico 


|p')Ossy 





















la sortita 


DI PADRE CREMONA 


Un altro Giovanni Paolo! 


> Le centinaia di migliaia che hanno tatto 
la coda per venerare le spoglie di Giovanni 
Paolo I. nella Sala Clementina dapprima , do 
po la traslazione della salma a S. Pietro e, 
setto la pioggia anche per i solenni funerali 
sulla piazza, tutta questa immensa folla che 
rappresenta i mil oni di creature umane che 
nel mona o si sono riconosciute nella bontà 
di questo Papa miracoloso, peserà, come si è 
chiesto un giornale, sul futuro conclave ? - 
(Valentina Favero - Roma) 

Nessun dubbio questa folla, l'umanità che 
ha accolto con immensa speranza e ha amato 
Giovanni Paolo I e già entrata nel conclave, 
certo con le sue aspirazion , con le sue esi¬ 
genze, ma anche con la sua formidaoile volon¬ 
tà di cui I cento e più cardinali, forse più vo¬ 
lontariamente che necessariamente, si son fatti 
carico. Dio si è fatto piu che mai proprietà del 
popolo e pur attraverso gli intermediari di una 
struttura giuridica, sembra ascoltare diretta- 
mente la volontà della gente E la volontà del 
popolo, dal giorno che ha perduto il « suo • 
Papa, è stata questa: che gli fosse ridato 
un altro Giovanni Paolo, lo stesso cuore, ma¬ 
gari, come segno e come impegno, con lo 
stesso nome Del resto, tutta la Chiesa e per¬ 
vasa da quest'ansia di autenticità evangelica, 
di giustizia, di amore 

La maggior parte dei cardinali elettori sono 
pastori di anime, in contatto immediato con le 
folle; rappresentano i Paesi piu poveri del 
mondo che finalmente, hanno voce in questo 
altissimo consesso; ed anche i Paesi r.cchi 
ma dove non mancano i poveri, perché non vi 
manca l'egoismo e l'ingiustizia, assetati di ciò 
che promette il vangelo Quando ho guardato 
ad uno ad uno i cardinali entrare nella Sisti¬ 
na. la prima volta il 25 agosto scorso, come 
questa volta il 14 ottobre, sparire oltre il por¬ 
tale e incontrarsi con il Cristo Giudice di Mi¬ 
chelangelo per restare là, prigionieri di Dio 
e della propria coscienza, mi è sembrato im¬ 
possibile che ce ne fosse uno capace di non 
fare le cose a dovere In questi due ultimi 
conclavi, in un contesto internazionale di pro¬ 
fondo turbamento umano, direi in questo 1978 
I più carico di angoscia, di violenza, di sangue 
e che può vedere sulla scena del mondo il 
volto di tre Papi, quasi per una loro perso¬ 
nale sicurezza, i massimi rappresentanti della 
Chiesa impegnati nella scelta piu delicata e 
più importante, non potevano non appoggiarsi 
sulla volontà del popolo, interpellandolo in ogni 
loro pensiero 

I Papi sono pur essi uomini; certo con una 
tensione di responsabilità unica verso Dio e 
verso i fratelli; ma sono uomini, con i loro 
limiti forse angosciosi. Eppure, possiamo dire 
che gli ultimi Papi hanno dato edificazione e 
soddisfazione all'umanità Hanno proferito pa¬ 
role di pace e hanno compiute opere di pace, 
anche se non sono riusciti ad imporla alle 
nazioni. Ognuno ha avuto le sue umane carat¬ 
teristiche ma tutti sono uniti in questo ideale 
della fratellanza umana Scinderli in contrap¬ 
posizioni polerrvche è come, per ognuno di noi, 
disintegrare l'immagine del proprio padre Noi 
abbiamo dir.tto di sperare, dal miracolo dei 
33 giorni di Giovanni Paolo I, che anche il suo 
successore saprà donare alla gente, e ci au¬ 
guriamo a lungo, la gioia dei figli di Dio Con 
la repentina morte di Giovanni Paolo I, la gioia 
che ci era stata donata ci è stata anche im¬ 
provvisamente tolta. Forse, perché fosse rad¬ 
doppiata. Dio, dice Manzoni, non turba mai 
la gioia dei suoi figli, se non per prepararne 
loro un'altra migliore. 


La sordità si vede e queste foto 
lo dimostrano Chi ha problemi di udito 
si riconosce subito dalla fronte aggrottata 
l'espressione tesa e imbarazzata, dal continuo 
girai la testa per porgere l'orecchio migliore 

Un apparecchio acustico Amplifon 
non si vede nessun ricevitore 
nessun cordino, nessun filo, 
mente da nascondere’ E soprattutto ridona la gioia 
di udite, il piacere della compagnia, una nuova 
gioventù e una 
nuova felicita 

In Italia t persona su Itì ha problemi 
di udito, anche se non vuole ammetterlo 
neppure con se stessa 
Se anche Lei ha questo dubbio, una visita 
dal Medico Specialista e il primo 
importantissimo passo da compiere 
Subito dopo c‘e Amplifon 
la sicurezza di ritrovare la gioia di udire 

Amplifon offre a tutti un esame gratuito! 
Amplifon e l'unica organizzazione a (infusione 
veramente nazionale in Italia a sono 
piu di 70 Filiali e oltre 1200 Cento Acustici 
di assistenza In ogni Filiale Amplifon 
un Audioprotesista e sempre a disposizione 
per un accuratissimo esame dell udito 
L Audioprotesista Amplilon e molto di piu 
di un professionista completo e competente 
e un amico che sa capire il Suo problema 
ed ha ( esperienza per consigliarle gratis 
la soluzione migliore 

Sull'elenco telefonico di ogni capoluogo 
di provincia sotto Amplifon c'e t'indirizzo 
della piu vicina Filiale o Centro Acustico 
Ampiilon 

E' un indirizzo prezioso perche l'esame 
otterloda Amplifon non costa nulla 
ma può dare molto può ridonare 
la gioia di udire' 


la piu importante organizzazione europea 
per l'applicazione di protesi acustiche 






CI/14 


Citizei^ 

gioielli al quarzo 


i 



Citizen digitali: 

orologi perfetti, 

che nascono dalle tecnologie 

piu avanzate, 

che offrono tutte le soluzioni 

piu sofisticate 

per misurare il tempo. 

Citizen a lancette: 

orologi perfetti, 
dalla linea sobria e raffinata 
dove l'eleganza della forma 
diventa segno distintivo 
di un gusto indiscutibile. 


O CITIZEN 

la precisione dal Giappone 








Pagare tutto e subito i 

quand’è il momento 
di pagare. 

E’un principio che ripaga 
laigamente: l’anno scorso 
qui in Italia abbiamo avuto 
un incremento nel ramo 
responsabilità civile tetri 
del 51%. 



Il successo è il risultato della fiducia 
conquistata giorno dopo giorno. 

E la fiducia nasce dalla qualità dei 
Y \É V’' ® rapporti: il che vuol dire, in campo 

1 ^ assicurativo, da condizioni di polizza 

; chiare, da risarcimenti puntuali e, piu in 
generale, dalla serietà e dalla efficienza del 
servizio. Questi principi sono alla base del 
successo del Gruppo Zurigo. 

Sorto in Svizzera, nel 1872, il Gruppo si è progressivamente sviluppato fino 
ad estendere la propria attività nei cinque continenti e ad attestarsi fra i 
primi nomi a livello mondiale in campo assicurativo. 

In Italia, dove opera dal 1902, il Gruppo Zurigo ha fatto notevoli passi avanti 
con significative affermazioni in questi ultimi anni. 

L'anno scorso per esempio ha registrato un incremento generale del 35% 
nei premi incassati, con punte del 63% nel ramo incendio-furto, del 51% 
nel ramo responsabilità civile terzi e del 46% nel ramo infortuni. 

Questo vasto consenso dell'utenza conferma che la puntualità 
nei pagamenti è il principio da cui nasce la fiducia degli 
assicurati. 

Qualunque sia il vostro problema assicurativo, 
parlatene con gli agenti del Gruppo Zurigo. 


Meritare fiducia é un’assicurazione. 



GRUPPO 

ZURIGO 

ASSICURAZIONI 


Del Gruppo Zurigo Assicurazioni fanno parte in Italia le Compagnie: 

ZURIGO VITA ALPINA DANUBIO 


1X \ C 

Il nostro concorso 
"Scegli 

IL personaggio 
del mese” 

116 

VINCITORI 

DI 

SETTEMBRE 

Anche le migliaia di schede relative al mese 
di settembre sono state contate, messe in un 
sacco, mescolate per bene: di esse, alla pre¬ 
senza di un funzionario del Ministero delle i 
Finanze, nel pomeriggio di mercoledì 11 otto- | 
bre scorso, ne sono state sorteggiate sedici. 
Ecco, nell'ordine, i nomi dei fortunati lettori 
Ha vinto il primo premio (un televisore a 
colori AEG-Telefunken da 26 pollici) il sig 
Giovanni Randisi, viale Regina Elena, 191 - 
Messina. 

Ha vinto il secondo premio (un motorino a 
due tempi per bambini Mini Prix Cimatti) 
il sig. Francesco Angelone . Stazione Ferro- I 
viaria - Boiano (CB). 

Hanno vinto il 3°, 4°, 5° e 6 3 premio (una 
radiolina ciascuno AEG-Telefunken modello 
Partner 400) i seguenti lettori: Cecilia Balza¬ 
rmi, via Tosoni, 13 - Brescia, Anna Maria j 
Stocco, via Bentivoglio, 21 - Roma. Mario 
Raffaele, via Crispi, 174 - Catanzaro; Giu¬ 
seppe Nesticó, via A. Daniele, 40 - Catanzaro 
Hanno vinto il 7°, 8°, 9°, 10° e 11° premio 
(una tovaglia ciascuno, copritavolo tondo, ri¬ 
camata a mano della Famllia Service) i se¬ 
guenti lettori: Natalia Bracale, via Imo, 3 - 
Faiano (SA); Roberto Pìgureddu, via Mon- 
taldo, 34/11 . Genova; Evelina Oliva, via 

Coazze, 138 - Giaveno (TO); Colangelo Giu¬ 
seppe, via Cìccarelli, 4 - San Pelino (AQ). 
Rosa Forgione, via Valsolda. 149 - Roma. 

Hanno vinto il 12°, 13°, 14°, 15° e 16° 

premio (un foulard ciascuno della Hermitt di 
Parma) i seguenti lettori; Franca Colombo, 
vie Debussy, 8 - Monza (MI); Lina Melica, 
via Livorno. 21 - Pesaro; Lidia Metlica, via 
De Coletti, 3 . Trieste; Vilario Bordicchia, via 
Stellato, 3 - Ancona; Giuseppina Bellini, via 
delle Regioni, trav. 40. n. 1 - Bari. 

• Tutti i vincitori riceveranno comunicazione 
scritta della rispettiva vincita e riceveranno 
a domicilio i premi entro I 120 giorni succes¬ 
sivi alla data del sorteggio, come stabilito dal- 
l'art. 8 del bando di concorso. 

• Oltre ai vincitori sopra citati, sono stati 
, estratti a sorte quattro nominativi di riserva 

che surrogheranno eventualmente, nell'ordina 
di estrazione, il sorteggiato che risultasse ir¬ 
reperibile all'indirizzo indicato sulla cartolina. 

I nomi dei sorteggiati di riserva non vengono 
oubblicati per ovvi motivi, ma sono inclusi 
nei verbali di estrazione, redatti a norma di 
legge. 






M VC 



Un Lamarasoio 
rade tante, tantissime volte 
dolcemente e a fondo. 

Si, avete letto bene: 
tante, tante, tantissime volte. 




Costa sempre solo 100 lire 




Martedì sera... 


delikatessen 


invito 

alle specialità 
della gastronomia 
tedesca 


TV ORE 19 
RETE 1 


Tecnologia e creatività italiana 
per il mercato del giocattolo russo 


La Tecnogiocaltoli Sebmo di Cotogne Bre 
sciano, noia nel mondo de qiocattolo per al 
ceni suoi originali prodotti (Cicciobelo, Uno 
piu Cicosfera Michela, ecc ) ha recente 
mente stipulato con a Techmashimport un Ira 
portante contratto che prevede la fornitura di 
retta di impianti ed attrezzature per la produ 
zione di giocattoli brevettati, destinati al mer 
calo russo 


E. A. TEATRO COMUNALE 
DELL'OPERA DI GENOVA 


L'E. A Teatro Comunale dell'Opera 
di Genova bandisce un concorso 
nazionale per esami ai seguenti po¬ 
sti dell'Orchestra: 

n. 1 primo oboe con obbligo del 
secondo e seguenti; 
n. 2 prima tromba con obbligo 
della seconda e seguenti. 

Presentazione della domanda entro 
il 10 novembre 1978 al seguente in¬ 
dirizzo: 

E. A. Teatro Comunale dell’Opera - 
Segreteria Generale, via XX Set¬ 
tembre, 33/7 - 16121 Genova - Te¬ 
lefono 010 - 542.792, al quale gli in¬ 
teressati possono rivolgersi per ri¬ 
chiedere copia dei bandi e per ogni 
informazione. 


Che cosa vediamo 


l 


TELEFM 


SPETTACOLO 


William Shakespeare O 


D 


Storie del vecchio 
West O 



Domenica in... O 
lo e la Befana O 
L'altra domenica © 
Pomeridiana © 
Stryx © 


L 


Una tragedia 
americana 0 


Abbandonati 
nello spazio O 


ti 


Rottamopoli © 

Il giro del mondo 
in 80 giorni 0 


Di jazz in jazz O 





Scene da 
un matrimonio O 




Giòvahe e innocente 0 Rottamopoli © 

Il giro del mondo 
in 80 giorni 0 


Benny Hill show ©-» 


La gatta 0 



Rottamopoli © 
Sulle strade della 
California O 
Il giro del mondo 
in 80 giorni 0 


10 Hertz 





La gatta 

Rottamopoli O 

10 Hertz O 

racconta... 0 

Il giro del mondo 

Scommettiamo? O 


in 80 giorni © 

Punti verdi 0 


A tutte le auto 


_ 

della polizia... 0 



Non si sa come O 
^ I problemi di 
don Isidro © 


Rottamopoli O 
Il giro del mondo 
in 80 giorni © 


Vita da Cioni 0 


s 


In memoria di 
una signora amica O 


Rottamopoli O 
La famiglia 
Robinson O 
La grande 
avventura O 


Oi jazz in jazz O 
Il ribaltone O 


,crcc 


Scegli il personaggio del 


Nella pagina precedente pubblichiamo i 
nomi e i relativi indirizzi dei 16 lettori for¬ 
tunati, estratti a sorte tra i mollissimi che 
ci hanno inviato le schede di settembre: essi 
riceveranno presto i premi rispettivamente 
vinti. 

Ed ora sotto con le ultime schede di 
ottobre per eleggere ancora un altro « per¬ 
sonaggio televisivo » e per vincere altri se¬ 
dici premi. E', come noto, l'ultimo mese del 
nostro concorso, ma già stiamo studian¬ 
done un altro che ci consenta di continuare 
questo stupendo e continuo contatto con i 


nostri lettori. Qui accanto trovate la pe¬ 
nultima scheda di ottobre; nel prossimo 
numero l'ultima! Dunque forza con i vostri 
voti. Fino a questo momento, ma è ancora 
presto per fare una classifica precisa, tra i 
« votatissimi » segnaliamo Enrico Beruschi, 
Corrado (rieccolo!); ancora Enrico Maria 
Salerno, Renzo Arbore, Raimondo Vianello 
e Sandra Mondaini (appena riapparsi in TV, 
corrono subito forte forte...). Le vostre 
schede devono giungere in redazione entro 
il 6 novembre. Ricordate che le poste non 
sono, a quanto pare, molto veloci... 





















uesta settimana? 


ATTUALITÀ’ 


SCOLASTICO CULTURA 


RAGAZZI 



TG l'una O 

Campionato di 
calcio A e B 0 © 

TG 2 - Dossier © 


Rassegna di giovani 
interpreti © 

Le avventure 
di Tin Tin © 

1 piccoli folletti © 

Speciale Parlamento © 

Una lingua per tutti: 
l'italiano O 

Archeologia: Segesta O 
Infanzia e territorio © 
Bambina, bambino © 

Tuttilibri O 

Artisti d'oggi: 
Annigoni O 

Sette contro sette © 
Gii ultimi cavalieri © 

Paddington © 
Simpatiche 
canaglie © 

;uronove © 

Scatola aperta O 

Nuova organizzazione 
del lavoro O 

1 sensi © 

Infanzia oggi © 

Storie di vita © 

La casa del Sole © 

L'aquilone O 

Un mestiere 
da ridere O 

Simpatiche 
canaglie © 

Storie allo specchio © 
Vlercoledì sport O 

Dai nostri studi © 

Corso di francese © 

La guerra d'Etiopia O 
Mestieri antichi 
scuola nuova © 

Infanzia oggi © 

Terrorismo s Stato 
in Germania © 

Vetrina del 
racconto © 

Un mestiere 
da ridere O 

Simpatiche 
canaglie © 

Dalla testa ai piedi © 

iuronove O 
tribuna politica O 

Progetto Tevere © 

I bambini ci parlano © 

II grande gioco © 

Dolly O 

Teatromusica © 

Storie di vita 0 

L'aquilone O 

Un mestiere 
da ridere O ! 

} ing pong O 

Guerre nell'aria O 
Mestieri antichi 
scuola nuova © 

La famiglia come 
sistema © 

L'antica via dei re O 

1 libri © 

Storie di vita 0 

Da una guerra 
all'altra © 

Disegni animati © 
Paddington © 
Simpatiche 
canaglie © 

peciale Parlamento O 
i tasca nostra © 

'iorni d'Europa © 

G 2-Dribbling © 

Scuola aperta 6 

Mangiar giusto 0 
Storia della commedia 
cinematografica 0 
Storie di vita 0 
Chagall a Firenze © 

Il mondo di 

Giulio Verne O 

Cinepresa e ; 

passaporto O 


fui/i zuMr 


5 &fTìlFRED0 fl 


^Pnnnfl 


tr» * luno* 


'^ERV*ZI° 



/% 


mese 


Per partecipare alla 
scelta delQersonaggio 
del mese, ritagliate 
questo tagliando, 
incollatelo su una 
cartolina postale e 
speditelo, compilato, 
alia redazione del 
Radiocorriere TV - 
via Romagnosi 1 b - 
00196 Roma 
Le cartoline devono 
pervenire entro 
il 6 novembre p.v 


Il personaggio di ottobre è 


MITTENTE 


Nome 


Coonome 

Via 

- 

• 

Città 

Cap 



42044 OLIAI T1FRI IH P L 









domenica 


22 OTTOBRE 


Dalla Cappella del Convitto 
Vietnamita in Roma 

Santa Messa 

celebrata In occasione della 
Giornata Missionaria Mondiale 
Ripresa televisiva di Carlo Balma 


11,55 O 

Incontri della domenica 


12,15 0 

Il mondo di Giulio Veme 

Disegni animati di Tini Sauvo 
3° puntata 

Prod.: Leena Paavonen 


12,30 Q 
Una giornata 
con Mario Pomilio 

Programma di Ugo Ronfani 
Realizzazione dì Paolo Petruccl 

Pubblicità 


13-14 0 

TG Cuna 

Quasi un rotocalco per la domenica 

a cura di Alfredo Ferruzza 


13,30 

TG 1 notizie 

Pubblicità 


14 i_ 

Domenica in... 

di Corima, Jurgens, Torti 
condotta da Corrado 
Regìa di Lino Procacci 
con 

Cronache e 
avvenimenti sportivi 
a cura di Paolo Valenti 

In... apertura 

14.15 

Notizie sportive 

14.20 

Anteprima di 
« lo e la Befana » 

Trasmissione abbinata alla Lotteria 
Italia di Continenza, Perani, Vlanello 
Regìa di Romolo Siena 

14,55 
In... sieme 

15.15 

Notizie sportive 

15.20 

Storie del vecchio West 

L'uomo di Laredo 

Telefilm - Regia di Gunnar 
Hellstrom 

Interpreti: James Amess, Milbume 
Stone, Ken Curtis. Buck Taylor, 
Cameron Mltchell, John Russel, 
Barbara Bolby, Eric Olson, 

George Murdock. Distr.: Viacom 

16,10 

In... sieme 

Pubblicità 

16,30 
90° minuto 
16,50 
In... sieme 


Sandra Mondalnl e Raimondo 
Vlanello presentano 

lo e la Befana 

Spettacolo abbinato alla Lotteria 


Italia di Continenza, Perani, Vianello 
con la collaborazione di Alberto 
Testa. Orchestra diretta da Pino 
Calvi. Scene di Egle Zanni. 
Costumi di Corrado Colabuccl 
e Renata Bulgheroni 
Regia di Romolo Siena 
Pubblicità 


18,10 

In... sieme 


18,15 

Campionato italiano 
di calcio 
Sintesi di un tempo 
di una partita di Serie B 


Notizie sportive 

Pubblicità 

18,45 

In... sieme 


Pubblicità 

Che tempo fa 0 


20 

Telegiornale 

Pubblicità 


20,40 0 


La RAI-Radiotelevisione Italiana 


presenta 

Willia m. 

Shakespeare. 


Scritto da John^Mortimej^ 
con la consulènza di Peter Wood 
Quinto episodio: I giorni della 
rivolta. Personaggi ed interpreti: 
William Shakespeare Tim Curry, 
Elisabetta I Patience Collier, 

Il conte di Essex Keith Baxter, 

Il conte di Southampton Nicholas 
Clay, Lord di Giustizia Robert 
Harris, Sir Robert Cecil Julian 
Curry, Il consigliere Bull Peter 
Bayliss 

e con: Paul Freeman, John 
Normington, Ronald Herdman, 
Derek Royle, Michael Hadley, 

Ron Cook. Darien Angadi, Roger 
Lloyd Pack, Richard Cordery, 
Jeffrey Dench, Christopher 
Whitehouse, Douglas Gorin, 

Stan Me Gowen, Tony Christopher, 
Laurle Goode, Tony Vogel, 

Gilda Waugh, Val Clover, Manda 
Morton, Jlll Cracknell, Thom 
Delaney, James Hall, Anthony 
Powell, Ted Burnett e i City 
Waites 

Musica di Richard Hill 
Luci dì Tony Hudspith 
Costumi di David Walker 
Scene di Michael Bailey e Henry 
Gravaney. Prodotto da Cecil Clarke 
Regio di Robert Knights 
Una coproduzione RAI- 
Radiotelevisione Italiana-I.T.C. 
Pubblicità 


21,35 0 

La domenica sportiva 

Cronache filmate e commenti sui 
principali avvenimenti della giornata 

a cura della Redazione Sport 
del TG 1 


22,35 

Prossimamente 

Programmi per sette sere 

a cura dì Pia Jacolucci 

Pubblicità 


Telegiornale 

Che tempo fa 


15.20 


VP 


Storie del 
vecchio West 


(L'iiomo di Laredo 


Demon, ex sceriffo di Laredo. 
e ormai diventato un vagabondo 
ubriacone dopo che gli indiani 
gli hanno ucciso moglie e figlio. 


20.40 


0 x\s 

William 

Shakespeare 


Nell'episodio di questa sera, 
penultimo della serie in 6 puntate 
dello sceneggiato televisivo idea¬ 
to dall’inglese John Mortimer, in 
cui v ene azzardata una suggesti¬ 
va ricostruzione dei 16 anni vissuti 
da Shakespeare nella capitale in¬ 
glese il celebre drammaturgo si 
trova coinvolto senza colpa in 
un'azione di tradimento ai danni 
della regina El sabetta. Lord Essex 
ed il conte di Southampton indu¬ 
cono Shakespeare a rappresenta¬ 
re il Riccarao II, un dramma che 
può facilmente essere usato da 
lord Essex per sobillare le masse 
contro la regina. Ben presto egli e il 
suo amico, conte di Southampton, 
vengono arrestati, mentre sir Ro¬ 
bert Cecil, il segretario del Con¬ 
siglio, è deciso a scoprire se ve¬ 
ramente Shakespeare e i suoi at¬ 
tori hanno partecipato al complot¬ 
to Shakespeare è ormai convinto 
della sua imminente condanna a 
morte, quando viene convocato 
davanti alla regina. Elisabetta, pro¬ 
fonda ammiratrice delle sue ope¬ 
re, vuole vedere l'Enrico /V 


Ma una sera in un saloon riesce 
con la sua famosa pistola a far 
tacere alcuni attaccabrighe che 
lo sceriffo locale non riusciva 
più a far stare tranquilli. Matt 
Di Non. giunto in città come sce¬ 
riffo federale, è felice di ritro¬ 
vare il vecchio collega ed amico 
e lo prende sotto la sua prote¬ 
zione. facendo di tutto per farlo 
ritornare l'uomo di prima. Ci riu¬ 
scirà, e Demon incomincerà una 
nuova vita. 


21.35 


M\c 

« 

La domenica 





Nereo Roccp, abbandonato il cal¬ 
cio attivo che lo ha visto per lun¬ 
ghi anni protagonista, prima co¬ 
me calciatore, poi come allenato¬ 
re, commenta i risultati della Se¬ 
rie A alla - Domenica sportiva ». 


10— Culto evangelico 0 

11- 11,45 II balcun tort 0 

13.30 Telegiornale - 1° edlz. Q 

13.35 Telerama 0 

14— Tele-revista 0 _ 

14.15 Un’ora per voi _ 

15.15 Lucerna Corteo della Festa 

_ Federale dei costu mi (2°) Q 

15,40 Libertà è in cantiere O 
_ Documentario _ 

16.10 L'isola del tesoro (4°) O 
17 — Trovarsi in casa O 

19 — Telegiornale - 2° ediz. 0 

19.10 La parola del Signore O 
19,20 Giovani concertisti (2°) O 

20.10 Intermezzo 0 

20.15 II Regionale & _ 

20.30 Telegiornale - 3° ediz. 0 
20,45 Matrimoni Q 1° episodio 

21.35 La domenica sportiva 0 


22,35-22,45 Telegiornale - 4 a ed 


19,30 L'angolino dei ragazzi 0 

Cantapiccolo 78 (2°) 

— Zig Zag _ 

20 — Canale 27 0 

20,15 Punto d'incontro 8 _ 

20,35 Dinamite e simpatia 

Film - Regìa di Robert Ver- 
nay con Sophie Desmarets, 
Philipe Claj, Marie Marquet 
Due ragazzi, che vivono con 
i genitori in un paese di cam¬ 
pagna, sono richiamati dalla 
nonna nella sua villa, perché 
possano avere una educazio¬ 
ne adatta Ma la permanenza 
nel nuovo ambiente è con¬ 
trassegnata da molteplici in¬ 
cidenti e marachelle 
— Ziq Zag 
22 — Telesport 

Pugilato - Belgrado: « Tor¬ 
neo della Liberazione * 


184 RmlInmrriitreTV 


J proorammi a colori Donano II simbolo 0 . Le edizioni del TG sono Parziale 















Klìo 


TV2 domenica 


ILfflJ 8 \l MXl 

i ! 

Pomeridiana 


* « 


Tosca di Puccini, nell'edi¬ 
zione realizzata da Gianfranco 
De Bosio con la Kabaivanska, 
Domingo e Sherrtll Milnes nei 
ruoli principali, apre un nuovo 
spazio alla musica in televisione 
La Rete 2. infatti, programmando 
Pomeridiana, ha dato il via a una 
lunga serie di trasmissioni che 
coprirà un arco di molti mesi 
(da questa settimana a fine giu¬ 
gno), Tale serie è dedicata al 
tema affascinante dello spetta¬ 
colo in tutti i suoi generi, opera, 
balletto, concerto, commedia ec¬ 
cetera Il film di De Bosio che 
Ha per soggetto il capolavoro 
puccimano è stato girato nei luo¬ 
ghi originali: a Sant'Andrea del¬ 
la Valle a Castel Sant’Angelo 
La parte musicale del film è sta¬ 
ta realizzata negli studi della 
« EMI ». a Londra, sotto la guida 
del maestro Bruno Bartoletti e 
con l'orchestra » New Philhar 


Rassegna di 
giovani interpreti 


Dall Auditonum di Tonno del¬ 
la RAI ci giunge la seconda 
parte della Rassegna dedicata 
ai nuovi concertisti che. anche 
questa volta, verranno presentat 
da Michelangelo Zurletti. Sono 
di scena due interpreti che i ra¬ 
dioascoltatori già conoscono ed 
ammirano: il violoncellista An 
drea Nannoni allievo di Pietro 
Grossi al » Cherubini » di Firen¬ 
ze e attualmente primo violoncel¬ 
lo d'orchestra al Maggio Musica¬ 
le Fiorentino e il percussionista 
Antonio Santangelo (docente di 
strumenti a percussione al Con¬ 
servatorio Giordano di -Foggia) 


Mo 


Stryx 


Stryx si apre questa settimana 
con una versione « disco music 
di Anema e core, poi, in diretta 
dall Inferno, Angelo Branduardi 
canterà La pulce d'acqua La sfi¬ 
lata di streghe e stregoni sarà 
abbondantissima l'ambigua ma¬ 
ga Amanda Lear canterà Comics. 
Patty Pravo ci affatturerà con 
Sentimenti, mentre la parte con¬ 
clusiva del sabba sarà affidata 
ai Rokers. che ci proporranno 
Cos mie race e Square dance Lo 



stregone Gianni Caiafa ci pro¬ 
porrà un monologo da cabaret e 
Hai Yamanouchl, vero sciamano 
giapponese e mago del mimo, ci 
mostrerà una versione riveduta 
di un personaggio da sempre le 
gato alla luna. (Nella foto. Om¬ 
bretta Colli è una delle protagom- 
ste dello spettacolo) 


trancia 


mantecarlo 


Quattro stagioni 


La verità è bel fondo della 

marmitta 

Cori 

Cinemalices 


Top club domenicale 

Nell'int. (13,15) Telegiornale 


L'età del cristallo 

Sceneggiato - 6° episodio 


Saperne di più 


Piccolo teatro della domenica 


Signor cinema 


Cioccolato della domenica 


Il mondo meraviglioso di 
Walt Disney (4°) 


Stade 2 


Telegiornale 


Ricordi - Telefilm 


Documenti di creazione 


Catch 


Telegiornale 


Disegni animati _ 

Telefilm _ 

Paroliamo Telequiz 


Notiziario 


Telefilm 


Bollettino meteorologico 


Per tutta la vita 

Film - Regia di Robert Gor¬ 
don con Chester Morris, 
Constance DowMng 
L'editore Small viene assas¬ 
sinato nel suo ufficio La po¬ 
lizia accerta che la stanza 
era chiusa dal di dentro. Ri¬ 
sulta poi che lo scrittore lell 
Andrews aveva avuto da 
Small l'incarico di scrivere 
un romanzo giallo e che nel¬ 
la trama figurava la stanza 
chiusa dal di dentro. 


Oroscopo di domani 


Notiziario - 2° edizione 


Montecarlo sera 


22 OTTOBRE 


i2 r i5 e 

Prossimamente 

Programmi per sette sere 

a cura di Pia Jacoluccj 


12,30 
Qui cartoni animati! 

Le avventure di Tln Tin 

di Hergé 

Quarto episodio: Il granchio d'oro 
Dìstr.; Télé-Hachette 
I piccoli folletti 
Tutti in slitta 

Prod.: Cy Yleis Radio AB - 
Finlandia 

Pubblicità 


3 

TG 2 - Ore tredici 

Pubblicità 


13,30 e 

Renzo Arbore presenta 

L’altra domenica 

Spettacoli nazionali ed esteri 
musica, giochi, ricchi premi 
e cotillons. Regìa di Salvatore 
Baldazzi 

Pubblicità 


15,15-16,30 

TG 2 - Diretta sport 

Telecronache di avvenimenti 
sportivi in Italia e all'estero 

a cura di Beppe Berti 

Palermo: 

24° Concorso ippico 

3° Coppa degli Assi 
Pubblicità 


16,30 0 

Pomeridiana 

Spettacoli di prosa, lirica e balletto 
presentati da Giorgio Albertazzi 


21.50 


•yjc tg-s 


TG 2 - Dossier 


Un De Chirico è stato recen¬ 
temente venduto in Iran per 150 
milioni. Una cifra record che dà 
il senso di quello che rappresen¬ 
ta il racket delle^glse opere d'ar- 
Isl. un' » industria • don -centinaia' 
di miliardi di fatturato controlla¬ 
ta da padrini potenti e inafferra¬ 
bili. Gli esperti ritengono che la 
situazione dei falsi sia arrivata 
ormai a un punto tale che per 
ogni quadro d'autore ve ne sono 
altri due contraffatti Alla questio¬ 
ne è dedicato il Dossier di que¬ 
sta sera. 


Trasmissioni in lingua tedesca per 
la zona di Bolzano 


Sender Bozen 


Sendung in deutscher 
Sprache 


20 — Tagesschau 

20.15-20,40 Kommissariat 9. «rimi 
nalserie von Rolf Schulz Regie 
Wolfgang Staudte Heute - Zum 
halben Prels ». Verleih: Berliner 
Werbefunk 


Tosca 

Libretto di Guseppe Giacosa 
e Luigi lllica 

dal dramma di Vlctorlen Sardou 
Musica di Giacomo Puccini 
Personaggi ed Interpreti: 

Tosca Raina Kabaivanska, 
Cavaradossi Placido Domingo, 
Scarpia Sherill Mllnes 
New Philharmonia Orchestra 
diretta da Bruno Bartoletti 
Coro Ambroslan Singers 
Regia di Gianfranco De Boslo 
Una coproduzione Unltel - Monaco 
Italtelevisionfilm . Roma 


Pubblicità 


18,45 0 

TG 2 - Diretta sport 

Gol flash 


Campionato italiano 
di calcio 

Cronaca registrata di un tempo 
di una partita di Serie A 
Pubblicità 

Previsioni del tempo © 


19,50 

TG 2 - Studio aperto 


20 0 
TG 2 


Domenica sprint 

Fatti e personaggi delia giornata 
sportiva a cura di Nino De Luca. 
Uno Ceccarelli, Remo Pascucci, 
Giovanni Garasslno 

Pubblicità 


20,40 

Stryx 

Diavoleria di Alberto Testa, 
Enzo Trapani e Carla Vistarìni 
Musiche di Tony De Vita 
Coreografie di Renato Greco 
Scene di Ennio Di Maio 
Costumi di Gianna Sgarbossa 
Regia di Enzo Trapani 

Pubblicità 


21,50 

TG 2 


Dossier 


Il documento della settimana 

a cura di Ezio Zefferi 


Pubblicità 



Dall'Auditorium della RAI di Torino 

Rassegna di giovani 
interpreti 

Presentazione di Michelangelo 
Zurletti 

Robert Schumann: Concerto in la 
minore op. 139 per violoncello 
ed orchestra: Non troppo presto 

- Lento - Molto vivace 
Violoncellista Andrea Nannoni 
Toshiro Mayuzuml: Concertino 
per xylofono e orchestra: Allegro 

- Adagietto - Presto 
Percussionista Antonio Santangelo 
Orchestra Sinfonica di Torino 
della Radiotelevisione Italiana 
Direttore Fulvio Vemizzl 

Regia di Elisa Quattroccolo 


I programmi a colori portano II simbolo 8 Le edizioni dei TG sono Parziale 


NadiocnrrimraT\/ 1RK 













lunedi 


23 OTTOBRE 


12.30 e 
Nova 

Problemi e ricerche della eclenza 
contemporanea 

Edizione Italiana a cura di 

Francesco Venier. Riprese d| 

Peter Hoyng. Regìa di John Angler 

Produzione; WGBH 

Guerre nell'aria 

Prima parte 

(Replica) 

(Dipartimento scolastico-educativo) 

Pubblicità 


13 

Tuttilibri 

Settimanale di Informazione 
libraria a cura di Davide Lajolo 
con la collaborazione di Giuseppe 
Bonura e Giulio Nascìmbeni 
Regia di Piero Viola 


13,25 
Che tempo fa 
Pubblicità 


13,30 

Telegiornale 


14 0 

Speciale parlamento 

a cura di Gastone Favero 
(Replica) 


14,25-14,55 0 
Una lingua per tutti: 
l'italiano 

Lingua e stile nella poesia 
italiana contemporanea 

Un programma di Ignazio Baldelli 
con Fiorella Buffa. Pino Colizzl, 
Nando Gazzolo e Mariano Rigido 
Regìa di Enzo Inserta 
4 ° trasmissione 

(Dipartimento scolastico-educativo) 


17 

Artisti d’oggi 

Pietro Annigoni 

Un programma di Franco Slmonglnl 


17,15 

Di jazz in jazz 

Un programma di Giampiero 
Boneschi e Franco Cerri 
con Sabina Ciuffinl 
• Big Band • di Milano della 
Radiotelevisione Italiana 
Regìa di Francesco Dama 
7° puntata 


18 i 

Argomenti 

Schede - Archeologia 

Se gesta 

di Giorgio Gullinl 
Ha collaborato Franco Cimmino 
Regìa di Manuel De Sica 
(Dipartimento scolastico-educativo) 

Pubblicità 


Voci dell'occulto 

Un programma di Sergio Giordani 
e Filippo Ottavi 
Quarta puntata • Reincarnazione 
Regìa di Sergio Giordani 


L’ottavo giorno 

Scrittori italiani contemporanei 
d'ispirazione cristiana 
di Aglauco Casadio e 
Gino Montesanto 
Domenico Gluliottl 
Pubblicità 


19,20 0 
Rottamopoli 

La partita a dadi 

con i ragazzi di Rottamopoli 
e Hannes Gromball nella parte 
di Zio Rottame 
Regìa di Michael Verhoeven 
Produzione; Bavaria 


19,45 

Almanacco del giorno dopo 

a cura di Giorgio Ponti 

Che tempo fa 

Pubblicità 


20 

Telegiornale 

Pubblicità 


20,40 0 
Gregory Peck: 

Le avventure di un 
americano tranquillo 

Presentazioni di Claudio G. Fava 
(Vili) 

Abbandonati - 
nello spazjo 

’(- Maroonea -, 1969) 

Film - Regìa di John Sturaes 
Interpreti; Gregory Peck, Richard 
Crerma. David Janssen, James 
Franciscus, Gene Hackman, Lee 
Grant, Nancy Kovack, Mariette 
Hartley, Scott Brady, Craig 
Huebing 

Produzione: Columbia 

Pubblicità 


Telegiornale 

Oggi al Parlamento 0 
Che tempo fa 


17.00 


0 \l \tb 


Artisti d’oggi 
Pietro Annigòni 

Famosissimo in tutto il mondo 
come ritrattista dì re e regine, 

^Tetro Annigoni_ & anche uno 

sbalordir TV ò pittore di affreschi e 
disegnatore. In questo servizio 
realizzato da Franco Simongini 
nello studio dell'artista a Firenze, 
Annigoni parla dei suoi ultimi la¬ 
vori (gli affreschi nell'Abbazia di 
Montecassmo e in una chiesa 
di Ponte Buggìanese, vicino a 
Pistoia) e particolarmente delle 
illustrazioni fatte per « L’Elogio 
della Follia » di Erasmo da Rot¬ 
terdam, una edizione pregiata di 
gran lusso uscita in questi giorni 
per la Eldec di Roma. Annigoni 
ci parla del grande pittore Hol- 
bein che illustrò ai suoi tempi 
l'Elogio di Erasmo, ci parla 
della sua tecnica di lavoro e 
della sua convinzione che la 
vera arte si fa al di sopra e 
al di fuori delle polemiche, lavo¬ 
rando nel modo più onesto pos¬ 
sibile. 


GjoiTtr 




L’ottavo giorno Rottamopoli 


Il programma dedicato a Siu- 
liotti è stato realizzato a Greve 
in Chianti e nelle campagne gre- 
vigiane, dove egli visse in una 
solitudine gentile e scontrosa 
Nel castello di Verrazzano, dove 
il padre di Giuliotti era fattore, 
e stata registrata una saporosa 
testimonianza di Carlo Baldini, 
ufficiale di Stato Civile a Greve, 
sulla vita quotidiana dì Giuliotti. 
Nel piccolo podere che fu l'unica 
risorsa materiale dello scrittore, 
abbiamo incontrato il suo conta¬ 
dino, e nella sua villa rinascimen¬ 
tale di Vigramaggio lo scrittore 
Bino Sarmlniatelli. 


20.40 


flj s 


Abbandonati 
nello spazio 

Fantascienza (1969). La trama. 

l'astronave Ironmen parte con 
tre uomini a bordo verso un la¬ 
boratorio spaziale Cinque mesi 
di lavoro, poi il ritorno a casa; 
ma un'improvvisa avaria rende 
impossibile la partenza. Al cen¬ 
tro di Huston le opinioni si scon¬ 
trano: inviare soccorsi che ri¬ 
schiano di essere inutili e di cau¬ 
sare altre vittime, o dare per per¬ 
duti gli uomini che non posso¬ 
no ripartire? Intanto le riserve 
d'aria dell'/ronmen si assottiglia¬ 
no paurosamente... 

Che se ne dice. Marooned. ti¬ 
tolo originale del film in onda 
questa sera, deriva da un rac¬ 
conto di Martin Caidin ed è sta¬ 
to diretto da John Sturges, re¬ 


to — Telegiornale - 1° ediz. 


18,05 Per i piu piccoli 

— Mariolino e il treno 
— Ciao Arturo 


18,35 Retour en France 1 

5° puntata (Replica) 
TV-Spot 0 


19— Telegiornale - 2° ediz. 
TV-Spot @ 


19,15 Scusil Ma lei è proprio Jan 
Brady? 0 Telefilm 
TV-Spot 0 


19,45 Obiettivo sport 


20,10 II Regionale & TV-Spot 0 

_0 

0 


Telegiornale - 3° ediz. 


20,45 L'acqua passata 

2. La romanizzazione e la cri¬ 
stianizzazione 


21,30 Gran gala dell'Opera di Am¬ 
burgo 0 G Verdi: -Don 
Carlos *, scena 5° - 3° parte 


22,10 Brazos Kid 0 Telefilm 


23,25-23,35 Telegiornale - 4° ed. 


Ta partita a dadi 

Michael trova per la strada un 
pacchetto con dentro dei bigliet¬ 
ti di banca jugoslavi. Non co¬ 
noscendo la moneta, crede che 
si tratti di denaro finto. Si fa 
poi coinvolgere in una partita a 
dadi da alcuni teppisti. Quando 
il ragazzo racconta il fatto agli 
amici, Mirko lo informa che il 
denaro è vero, e insieme stu¬ 
diano un piano per poter rigua¬ 
dagnare i soldi persi e mettersi 
alla ricerca del proprietario del 
pacchetto smarrito per fargli ria¬ 
vere la cifra intera. 


gista abituato a camminare spedi¬ 
tamente per i sentieri della 
suspense. All' « uomo normale * 
Gregory Peck tocca ancora una 
volta di misurarsi con un com¬ 
pito eccezionale, tenere sotto 
controllo uomini e emozioni di 
una drammaticità fuori dell'or¬ 
dinario (i critici hanno paragona¬ 
to questo suo personaggio a quel¬ 
lo del generale di Cielo di fuoco). 
li futuro contemplato nel film non 
riguarda i secoli a venire; una 
storia come questa potremmo an¬ 
che leggerla sui giornali di do¬ 
mani (qualche capitolo l'abbia¬ 
mo addirittura già letto), e que¬ 
sto contribuisce a moltiplicare i 
suoi motivi di apprensione. Tra 
luoghi, circostanze e linguaggio 
che appartengono al nostro tem¬ 
po. la cifra del racconto sta so¬ 
prattutto nel pessimismo: lo cor¬ 
regge in parte il finale, che vede 
americani e sovietici collabora¬ 
re per la salvezza degli « abban¬ 
donati nello spazio -. 


capodistria 


20 — L'angolino dei ragazzi 0 

Documentario — Zig Zag 


20,15 Telegiornale 


20,35 I segreti dell'Adriatico 0 

I pirati dell'Adriatico 


21,05 Prosa alla TV 0 

- Giovanni • 

Regia di Vanca Kljakovic con 
Milan Srdoé. Ratko Glavina. 
Spiro Guberina, Dara Vukié 
Durante l'occupazione della 
Dalmazia. Piero, un fabbro 
ferraio, osserva dalla sua fi¬ 
nestra la vita di un ufficiale 
italiano. Non sapendo il suo 
nome lo chiama semplice- 
mente Giovanni e pian piano 
finisce per vedere in lui la 
personificazione di tutte le 
brutture della guerra 
— Zig Zag 


22 — Passo di danza - Ribalta di 
balletto classico e moderno 
— L'anello 
— Concerto barocco 


O **4 i r r I mrm TI t 




























Ufi 


Li 


jv 


j 


18.55 


ft & 




19.20 


'MXMs OLC-cObi 

Spaziolibero 


Un tema di drammatica attua¬ 
lità apre oggi alle 18,55 il ciclo 
di trasmissioni sull'accesso in 
onda questa settimana sulla Re¬ 
te 2 Tossicomania: in Italia cosa 
si sta facendo ? (Centro italiano 
di solidarietà): mercoledì 25 alle 
ore 18,55 viene trasmesso Cor¬ 
po : né merce, né tabù (Coope¬ 
ratori salesiani): venerdì 27 alle 
ore 23,25 * V - come vino (Fede¬ 
razione italiana delle cantine so¬ 
ciali). 


20.40 


iT 'S, 


Una tragedia 
americana 


° X V " v* 


di giro del mondo 
in 80 giorni 


Fogg e Passepartout prose¬ 
guono il loro viaggio dall'Italia 
verso la Grecia Vengono assa¬ 
liti dai pirati, pagati da Lord 
Haze. che organizza un com¬ 
plotto per sviare Fogg e Passe¬ 
partout verso un antico mona¬ 
stero greco Ma Beiinda Haze 
svela loro il diabolico piano e 
li aiuta a ripartire. Ecco i due 
eroi in Egitto, dove visitano le 
Piramidi, mentre Fix si traveste 
da commerciante di cammelli nel¬ 
lo sforzo di ostacolare il loro 
viaggio... 


21.55 


o V fc> 


Anno 1924, Clyde Griffiths, fi¬ 
glio di un pastore protestante, fa 
il « groom » d'albergo Ambizioso 
allo spasimo, il g ovane vuol en¬ 
trare nell'ambiente ricco Conosce 
però una manicure, Ortensia, che 
lo fa innamorare: in realtà la ra¬ 
gazza vuole da lui solo soldi Ma. 
visto che Clyde non può certo of¬ 
frirle molto, lo abbandona. Un 
giorno Clyde assiste ad un mor¬ 
tale incidente in cui il ferito non 
viene soccorso Costretto a tace¬ 
re a suon di botte, per evitare al¬ 
tri guai si convince ad abbando¬ 
nare la città Dopo un drammatico 
colloquio con la madre trova la 
soluzione Andra a Licurgo dove 
alcuni ricchi parenti potranno tro¬ 
vargli un posto Tra gli interpreti 
della prima puntata, oltre a War¬ 
ner Bentivegna (Clyde). Lilla Bri- 
gnohe. la madre Scilla Gabel. 
Ortensia, (Servizio a pag 40). 


Gli ultimi 


grandi cavalieri 
del mondo 


Ai cavalieri russi è dedicata la 
sesta puntata degli Ultimi gran¬ 
di cavalieri del mondo. I <£auc§§i 
che in passato erano essenzial¬ 
mente guerrieri oggi sono diven¬ 
tati pastori Vivono in montagna 
molto indipendenti e malgrado 
le invasioni sono riusciti a con¬ 
servare le proprie tradizioni. Si 
dedicano all'allevamento dei mon¬ 
toni e dei cavalli. I caucasi si 
servono del cavallo, oltre che 
come mezzo di trasporto, per la 
cattura dei montoni. Questi ca¬ 
valieri, un tempo utilizzati per le 
conquiste di immensi territori 
dell'Est tramandano oggi feste e 
tradizioni popolari 


Rj Ksll 


fronda 


mantecarlo 


13,35 

Rotocalco regionale 

13,50 

Typhelle e Tourteron (6°) 

14,03 

Aujourd’hui madame 

15 — 

California terra giovane 

Film - Regia di Ted Tetzlaff 
con Dennis Hopper. Carlos 
Romero, Yvonne Craig 

16,30 

Altri mestieri, altra gente 

17,25 

Finestra su... 



18,35 

E’ la vita 

18,55 

Il gioco dei numeri e delle 
lettere 

19,20 

Attualità regionali 

19,45 

Top club 

20 — 

Telegiornale 

20,32 

Varietà del lunedi 

21,35 

Questione di tempo 

22,35 

Zig Zag 

23,05 

Telegiornale 


17,45 

Un peu d'amour, d'amitie et 
beaucoup de musique 

Nel corso del programma 

Disegni animati 

18,50 

Telefilm 

19,20 

Un peu d'amour... (2°) 

19.25 

Paroliamo - Telequiz 

19,50 

Notiziario 

20 — 

Telefilm 

20,55 

Bollettino meteorologico 


21 — 


Lady Desire 

Film - Regia di Harry New- 
man con Margareth Taylor, 
John Heston 

Sola ad Atene. Christine, su¬ 
bisce un furto di gioielli. 
L ispettore che dirige le in¬ 
dagini appunta i sospetti su¬ 
gli individui che hanno avuto 
rapporti con la donna 


22,30 Oroscopo di domani 


22,35 Notiziario - 2° edizione 


22,45 Montecarlo sera 


lunedi 


23 OTTOBRE 


12,30 S 

Vedo, sento, parlo 


Sette contro sette 

Conduce in studio Claudio Gorller 
Realizzazione di Bianca Pagherò 

Pubblicità 


13 


TG 2 - Ore tredici 

Pubblicità 


13,30-14 0 
Educazione e regioni 

Infanzia e territorio 

a cura di Mauro Gobbini 
Animazione a Potenza 

Consulenza di Carmelo Cuscino 
Realizzazione Sergio Ricci 
(Dipartimento scolastico-educativo) 


TV 2 RAGAZZI 


17 0 

Paddington 


Un disegno animato di 
Michael Bond 

Una festa non prevista 
Visita all’ospedale 

Prod.: Film Fair Londra 


17,10 O 

Simpatiche canaglie 

Comiche degli anni Trenta 
di Hai Roach 

La febbre del circo 
Colpi bassi 

Distr.: Impia Enterprises 


17,30 0 
Ali in libertà 

Un documentario di Peter Rosinsky 
Distr.: Polytel 


18 0 

Infanzia oggi 

Bambina, bambino 

Un programma di Silvana Castelli 
Consulenza di Elena Gianini Belotti 
Realizzazione di Lucia Ferrante 
J° puntata: Fiocco rosa 
(Dipartimento scolastico-educativo) 
Pubblicità 


Trasmissioni in lingua tedesca per 
la zona di Bolzano 


Sender Bozen 


Sendung in deutscher 
Sprache 


17— Der Aufstieg des Menschen 

(Sperimentale 0 ) Stationen un- 
serer Entwicklungsgeschichte be- 
trnchtef von Jakob Bronowski 5 
Folge, « Die Spharenmusik « Pro- 
duktion: BBC London 
17,50-18 Der Pantomime Samy Mol- 
cho in - Der Abschied - und • Im 
Park • Verlelh Bavaria 


20 — Tagesschau 

20.20 Schwarz auf weiss - Ein 
Pressespiegel 

20,25 Am runden Tisch. Eme Sen- 
dunq von Robert Póder 
21,15-22,40 Die missbrauchten Lie- 
besbriefe. Fernsehsplel von Wolf¬ 
gang Mùhlbauer frei nach der No¬ 
velle von Gottfried Keller Regie 
Hans Dieter Schwarze Darsteller 
Gunter Strack, Angela Winkler, 
Udo Vloff u.v.a. Verleih: Bavana 


18,30 0 

Dal Parlamento 

TG 2 - Sportsera 

Pubblicità 

18,55 

Spaziolibero: I programmi 
dell’accesso 

Centro Italiano di solidarietà: 

• Tossicomania: In Italia cosa 
si sta facendo? » 


19,10 0 

Tom & Jerry 

Cartoni animati. Prod.: MGM 


19,20 0 

Il giro del mondo 

in 80 giorni 

Cartoni animati 

Scritto da Chet Stover 

Diretto da Leif Gram 

6° episodio: Verso la Grecia 

Prod.: Air Programs International 

Pubblicità 

Previsioni del tempo Q 


20,40 

JLJna tragedia. 


americana 

di IModcre Dreiser 
Edizione - BaTdTni ' 4 * Castoldi • 
Riduzione in sette puntate, 
sceneggiatura e dialoghi di Anton 
Giulio Majano - Prima puntata 
Personaggi ed interpreti: 

(in ordine di apparizione) 

Clyde Warner Bentivegna, Eddle 
Glauco Onorato, Il barman Carlo 
Lombardi, Il cameriere del bar 
Claudio Dani, Peter Michele 
Frane s, Il guardaportone Bruno 
Smith, Il concierge Lucio Rama, 

Il viceconcierge Renato 
Montalbano , La signora francese 
Maurizia Camini, La signora 
Brent Rada Rassimov, Ortensia 
Scilla Gabel. Bob Vittorio Zlzzari, 
Jim Emilio Cappuccio, Elvira Lilla 
Brignone, Asa Elio lotta, Julie 
Loretta Goggl, Frankie Roberto 
Chevallier, Il lavorante della 
sartoria Vittorio Artesi, Babe 
Antonio De Teff è, Lou Manuela 
Andrei, Sally Milla Sannoner, 

Ester Titti Tomaino 
Quintetto Jazz Piero Saraceni 
and his New Orleans 
Musiche originali dì Piero Piccioni 
Scene di Emilio Voglìno 
Costumi di Maurizio Monteverde 
Regia di Anton Giulio Majano 
(Replica). (Registr. eff. nel 1962) 
Pubblicità 


21,55 0 

Gli ultimi grandi 
cavalieri del mondo 

Realizzazione di Marianne Lamour 
con la collaborazione di Catherine 
Lamour e Francois Perié 
Supervisione di Frédéric Rossif 

U.R.S.S.: I pastori del Caucaso 


22,45 
Sorgente di vita 


Rubrica di vita e cultura ebraica 

a cura dell'Unione delle Comunità 
Israelitiche Italiane 

Pubblicità 


TG 2 - Stanotte 


19,45 

TG 2 - Studio aperto 

Pubblicità_ 


I programmi a Colori portano il simbolo n Le edizioni dui TP! «nnn Po 


tv m 


























martedì 


24 OTTOBRE 


12,30 G 
Argomenti 

Schede - Archeologia 

Segesta 

di Giorgio Gullinl 
Ha collaborato Franco Clmmino 
Regia di Manuel De Sica 
(Replica) 

(Dipartimento scolastico-educativo) 

Pubblicità 


13,30-14 

Telegiornale 

Oggi al Parlamento G 


17 

L’aquilone 

Fantasia di cartoni animati 
Gli inseparabili rivali con Tom e 
Jerry in Un amico mammuth 
Prod.: W. Hanna e J. Barbera 


Pantera Rosa In La foca burlona 

Cartone animato di Freleng de Patio 
Dlstr.: United Artista 


17.15 G 

Un mestiere da ridere 

Un programma di Clericetti e 
Domina. Regia di Francesco Dama 
7° puntata 


18 0 

Argomenti 

La nuova organizzazione del lavoro 

a cura di Gabriella Caroslo 
Consulenza e testo di Gabriele 
Maniccia. Regia di Ferruccio 
Castronuovo 
4° puntata 

(Dipartimento scolastico-educativo) 

Pubblicità 


18,30 
TG 1 Cronache 


19,05 

Spaziolibero: I programmi 
dell’accesso 

ENARS - Ente nazionale ACLI 
per la ricreazione sociale: • Il 
nuovo ruolo del circoli aziendali: 
la proposta delle ACLI » 

Pubblicità 


19,20 
Rottamopoli 

La rivincita 

con | ragazzi di Rottamopoli 
e Hannes Gromball nella parte 
di Zio Rottame 
Regia di Michael Verhoeven 
Prod.: Bavarla 


19.45 

Almanacco del giorno dopo 
Che tempo fa 

Pubblicità 


20 

Telegiornale 


Pubblicità 


13 O 

Euronove 


Serie di programmi giornalistici 
di scambio tra le TV europee 

13,25 G 
Che tempo 

fa 

Pubblicità 



20,40 

Scene da un 


matrimonio 


(• Scener ur ett àktenskap ». 1973) 
Originale televisivo di Inumar 
Berpman w ~ 

Quarto episodio: Valle di lacrime 
Interpreti: Liv Ullmann (Marianne), 
Erland Josephson (Johan) 
Produzione: Cinematograph AB 
Pubblicità 


21,35 

Scatola aperta 

Rubrica di fatti, opinioni, 
personaggi 

a cura di Angelo Campanella 
con la collaborazione di 
Rosanna Faraglia 


L'ANICAGIS presenta: 

Prima visione ® 

Pubblicità 


Telegiornale 

Oggi al Parlamento G 
Che tempo fa 


19.05 


nI\(V 

Spaziolibero: 
I programmi 

dell’accesso 


Ecco le trasmissioni in onda 
uuesta settimana sulla Rete 1 
nell'ambito dei programmi del¬ 
l'accesso: oggi alle ore 19.05 II 
nuovo ruolo dei circoli aziendali 
la proposta delle ACLI (ENARS - 
Ente nazionale ACLI per la ricrea¬ 
zione sociale); venerdì 27 otto¬ 
bre viene trasmesso alle ore 19,05 
I Lions e l'elezione del Parla¬ 
mento europeo (Lions Interna¬ 
tional). 


19.20 




Rottamopoli. 

Ta rivincita 


I ragazzi di Rottamcpoli so¬ 
no spaventati perché, in seguito 
al recupero del denaro estorto 
a Michael con un inganno da 
parte di alcuni teppisti, hanno 
paura delle eventuali rappresa¬ 
glie del gruppo. Chiedono aiuto 
e consiglio a zio Rottame il qua¬ 
le, grazie alla sua esperienza, 
riesce a calmare gli animi ed a 
trovare il modo di risolvere fe¬ 
licemente la difficile situazione 




20.40 


Scene da_ 
un matrimonio 

Valle di lacrime 


Marianne e Johan sono ormai 
arrivati alla crisi totale. Si incon¬ 
trano per stabilire il loro divor¬ 
zio. E cosi dopo parecchio lui ri¬ 
torna per una sera in casa. Ma- 
rianne sta cercando di ricostruir¬ 
si la vita, tra avventure e rappor¬ 
ti nuovi Anzi l'ultimo uomo le te¬ 
lefona proprio mentre sta par¬ 
lando con il marito. A Johan cer¬ 
ca anche di leggere il diario che 
lo psicanalista le ha consigliato di 
scrivere Non solo non ci riusci¬ 
rà. ma Johan demolisce ogni suo 
tentativo di dialogo tentando di 
rinnovare un rapporto con lei 
Ormai i due sono divisi, vivono 
in due mondi completamente op¬ 
posti. E pur amandosi non pos¬ 
sono parlarsi. Né Johan riesce a 
dire alla moglie i suoi problemi 


21.35 


Scatola 

aperta 


N\C 


sull'offerta di una cattedra in una 
università americana e sui suoi 
rapporti con Paula, la donna per 
cui ha lasciato la moglie. Né Ma¬ 
rianne riesce a dire il suo pro¬ 
blema di rifarsi una vita. Alla fi¬ 
ne si lasciano più soli di prima. 
(Nella foto: Liv Ullmann è la pro- 
tagonj$ta\ , „ L 1 1 



Il servizio di questa sera, inti¬ 
tolato $fiva e abbasso, dramma 
di una comunicazione dal 1969' 
e curato da Alberto TTSiJrin - effe* 
da dieci anni colleziona diaposi¬ 
tive di scritte murali apparse in 
tutte le città italiane, dall'inizio 
della contestazione studentesca 
ai nostri giorni. Il linguaggio di 
questa nuova * letteratura » ano¬ 


nima, che purtroppo causa gravi 
danni al patrimonio artistico ur¬ 
bano, è analizzato dal professor 
Fabbri dell'Università di Bologna, 
secondo il quale stiamo assisten¬ 
do al suicidio di questo tipo di 
comunicazione ogni scritta in 
realtà elimina l’altra e. alla fine, 
nessuna scritta è più in grado 
di trasmettere un * messaggio ». 
Ospiti della trasmissione sono il 
regista Gillo Pontecorvo. Renato 
Nicolim, assessore ai Beni Arti¬ 
stici e Culturali del Comune di Ro¬ 
ma, e il generale Andreotti, ex 
comandante dei Vigili Urbani del¬ 
la capitale (Vedi servizio pag. 30). 


capodistria 


18— Telegiornale - 1° ediz 


18,05 Per i più piccoli 0 

Mariolino e Muffola 


18,10 Per i ragazzi O 

Le regole del gioco 


18,35 Incontri 0 Peter Ustinov, 
storia di un incontro (Replica) 
TV-Spot 0 


19— Telegiornale - 2° ediz. 
TV-Spot 0 


19,15 Retour en France 0 

& puntata - IV lezione 
TV-Spot 0 


19,45 II mondo in cui viviamo 0 
La natura in Asia 


20,10 II Regionale 0 TV-Spot 


Telegiornale - 3° ediz 


20,45 Matrimoni Q di Charles 
Plisnier - 2° episodio 


21,35 Terza pagina 0 Notizie 


22,15 Telegiornale - 4° ediz. 


22,25-23,15 Martedì sport 


19,30 Odprta meja - Confine aper¬ 
to 0 Settimanale 


20 — L'angolino dei ragazzi 0 

Cartoni animati — Zig Zag 


20,15 Telegiornale 


20,35 Temi d'attualità 

* Il Kenya » 


21,20 II sorriso della fortuna 0 

Sceneggiato della serie • Not¬ 
ti e giorni » - 5" puntata 
Barbara entra in possesso di 
un'eredità Bogumil è del¬ 
l'opinione che lei possa im¬ 
piegare quei soldi a sua di¬ 
screzione, anche se nutre II 
segreto desiderio di utiliz¬ 
zarli per facquisto di Serbi- 
nov. Barbara invece preferi¬ 
rebbe comperare Kalinjec 
— Zig Zaq 


22,05 Arte in terra jugoslava 


22,35 Musica popolare 

Stevan Mokraniac: Raccolte 


51 




































T V2 martedi 


IWil 8 \||F Ugua& 

_ r\l ftu\ouyvc 

Trentaminuti 

giovani 

Il settimanale di Enzo Balboni 
presenta in questo numero un ser¬ 
vizio di Ezio- Pecora realizzato a 
Tirrenta; un incontro fra gruppi 
di ragazzi livornesi con due po¬ 
polari attori. Bud Spencer, eroe 
di molti western all'italiana, e 
Raimund Horstorf, il Michele Stro- 
goff televisivo. L'incontro è av¬ 
venuto durante la ripresa delle 
ultime scene del film Lo chiama¬ 
vano Bulldozer. La rubrica Prima 
pagina ospiterà questa volta gli 
alunni della Scuola De Coubertin 
di Roma, Infine un servizio sullo 
spettacolo Catania a Milano alle¬ 
stito a cura del Club UNESCO 
Italiano dei Poeti e degli Artisti 


18.50 


V b. 


Storie di vita 

impuntata „ ■ ' 1 

Ouuui. 


A Frechen (Colonia) c’è una 
fabbrica di tubi, la Cremer und 
Breuier, nella quale lavorano 
quattro emigrati da Rocchetta S. 
Antonio. Molti altri rocchettam vi 
hanno lavorato negli anni passati 
perche chiamati dai primi che vi 
avevano trovato lavoro II video¬ 
tape segue passo per passo l'at¬ 
tività quotidiana dei quattro operai 
di Rocchetta che commentano le 
loro esperienze 


(rancia 


Rotocalco regionale 


Typhelle e Tourteron (7°) 


Aujourd'hui madame 


Il testamento della morte 

Telefilm della serie * Can- 
non - 


Scoprire 


Finestra su... 


E' la vita 


Il gioco dei numeri e delle 
lettere 


Attualità regionali 


Top club 


Telegiornale 


L'oro nero dell'Oklahoma 

Un film per il ciclo - I docu¬ 
menti dello schermo - 
Al termine Dibattito 


Telegiornale 


KUJtf'J e \f|ri 
La casa del sole 

Da quando le navicelle spa¬ 
ziali hanno raggiunto punti lonta¬ 
nissimi del nostro sistema sola¬ 
re, inviando testimonianze sulla 
Terra, le conoscenze scientifiche 
si sono ampliate Sono stati sco¬ 
perti gli anelli intorno a Urano 
penetrate le fitte nubi di Venere 
analizzato il suolo di Marte, sve 
lato il mistero della grande mac¬ 
chia rossa di Giove Scienziati 
americani e sovietici intervengo¬ 
no m questa seconda puntata 
dal titolo Le nuove scoperte s 
tratta di Mac Elroy e Safronow 
oltre all'equipe del Laboratorio 
di Astrofisica del CNR di Roma 
con a capo il prof, Marcello Ful- 
cignom Ci parlano delle espe 
rienze compiute illustrando i pro¬ 
getti futuri. (Servizio a pag 22) 


21.35 


jh s> 


Giovane 
e innocente 

"" -— - «4 

Giallo (1937). La trama. Robert 
Tisdall scopre per caso, su una 
spiaggia, il cadavere d una gio¬ 
vane donna Due ragazzine lo ve¬ 
dono, e scatta contro di lui l'ac¬ 
cusa di omicidio. Lo arrestano, ma 
riesce a fuggire dalla prigione, 
e per provare la propria innocen¬ 
za si mette a caccia del vero col¬ 
pevole con l'aiuto d una ragazza. 
Un uomo, un vagabondo, e il solo 
che sia in grado di riconoscere 
l'assassino Come faranno a sco¬ 
prirlo Tisdall e la sua compagna? 

Che se ne dice. Young and In- 
nocent e un altro dei molti film 




Un peu d'amour, d'amitie et 
beaucoup de musique 
Nel corso del programma 
Disegni anim ati 
Telefilm 

Un peu d' amour... (2°) 
Paroliamo Telequiz 
Notiziario 

Stop ai fuorilegge Telefilm 
Bollettino meteorologico 

Le bellissime gambe di mia 
moglie - Film - Regia di Luis 
César Amadori con Maruja 
Diaz, Carlos Estrada 
Susanna, sposa di un militare 
chiamato Pomaral, vince il ti¬ 
tolo di « Virtuosa - Il pre¬ 
mio consiste in qualche gior¬ 
no di vacanza sulla spiaggia 
di Biarritz. 


Oroscopo di domani 


Notiziario - 2° edizione 


Montecarlo sera 


24 OTTOBRE 


12.30 a 

Benny Hill show 

Scritto da Benny Hill 
con Henry McGee, Bob Todd, 
Jack Wright, Eddie Buchanan 
Prodotto e diretto da Mark Stuart 
per la Thames Television 
Pubblicità 


TG 2 - Ore tredici 

Pubblicità 


13,30-14 
I sensi 

Edizione italiana a cura di Maria 
Vittoria Tornassi 
Consulenza di Alessandra 
Magistrelli 

Regia di* Beatrice Nolte 
Produzione 1 : Norddeutscher 
Rundfunk 

Dal gusto all'olfatto 

4" puntata 

(Dipartimento scolastico-educativo) 


15 

Rovigo: Rugby 

Italia-Argentina _ 

TV 2 RAGAZZI 

17 0 

Paddington 

Un disegno animato di 
Michael Bond 

Paddington diventa detective 

Prod : Film Fair Londra 


dell Hitchcock giovane e • mgle 
se - che non hanno trovato im 
portatori e traduttori in Italia 
un'altra - prima » per il nostro 
pubblico Hitchcock affina i suoi 
strumenti di narratore e ribadisce 
i temi che gli stanno a cuore II 
film è un efficacissimo esempio 
di ciò che il regista intende per 
- suspense », qualcosa di molto 
diverso dal - mistero » e dalla 
« sorpresa ». « Per produrre " su¬ 
spense ”, ha detto lut stesso 
* occorre che il pubblico sia scru 
pelosamente informato di tutti gli 
elementi del gioco >. Cioè, nel 
caso, che sappia chi è l'assassi¬ 
no. mentre lo ignorano i protago¬ 
nisti: con tutte le inevitabili con¬ 
seguenze sul piano del brivido 
e dell'emozione In altro senso 
Hitchcock insiste su uno dei suoi 
temi prediletti, quello dell'innocen- 
te-colpevole e della sua lotta per 
sfuggire al pantano che rischia 
di inghiottirlo Ma chi è davve¬ 
ro innocente e chi davvero col 
pevole 7 La condizione esistenzia¬ 
le degli uomini di Hitchcock — 
forse di tutti gli uomini — e 
l'ambiguità. 


Trasmissioni in lingua tedesca per 
la zona di Bolzano 

Sender Bozen 

Sendung in deutscher 
Sprache 

2C — Tagesschau 
20.20-20,40 Sportschau 


17,05 0 

Simpatiche canaglie 

Comiche degli anni Trenta 
di Hai Roach 

La rana canterina 
Notte di tempesta 

Distr.: Impia Enterprises 

17,25 0 “ 

Trentaminuti giovani 

Settimanale di attualità 

a cura di Enzo Balboni 
Realizzazione di Antonio Bacchieri 


18 0) 

Infanzia oggi 

Bambina, bambino 

Un programma di Silvana Castelli 
Consulenza di Elena Gianinl Belottl 
Realizzazione di Lucia Ferrante 
2° puntata: I vestiti delle bambine 
(Dipartimento scolastico-educativo) 
Pubblicità 


18,30 
Dal Parlamento 
TG 2 - Sportsera 

Pubblicità 


18,50 

Storie di vita 

Fatti, cronache, rappresentazioni di 
Un paese e i suoi emigrati 
Un programma di Giuseppe 
Bertucci, Paolo Castaldini, 
Giorgio Patrono, Sergio Rossi, 
Loredana Rotondo - 16° puntata 


19,10 

Tom & Jerry 

Cartoni animati 
Prod. MGM 


19,20 0 
Il giro del mondo 
in 80 giorni 

Cartoni animati 
Scritto da Chet Stover 
Diretto da Letf Gram 

7° episodio: Sul monte Athos 
Prod : Air Programs International 

Pubblicità 

Previsioni del tempo 8 


19,45 

TG 2 - Studio aperto 

Pubblicità 


20,40 0 

La casa del sole 

Un programma di Ruggero Orlando 
con la collaborazione di Roberta 
Mazzoni. Regia di Giuseppe 
Sibilla 

2° puntata: Le nuove scoperte 
Pubblicità 


21,35 

Il mattino del mago 
Cinque inediti di Hitchcock 
degli anni ’30 

(ni) 

Giovane e innocente 

Film - ^eala ai Alfhea Hitchcock - 
Interpreti: Derrick’ "de MaiYUjy, ~* 
Nova Pllbeam, Percy Marmont, 
Edward Rigby, Mary Clare, John 
Longden, George Curzon, Basii 
Radford, Pamela Carme, George 
Merritt 

Produzione Edward Black per la 
Gainsborough-Gaumont Brltish 
Al termine: Commento al film 
di Sandro Anastasi 

Pubblicità 


TG 2 - Stanotte 


I programmi a colori portano il simbolo 


Le edizioni dei TG sono Parziale 


Rafhnrnm*rAT\/ IRA 




















mercoledì TV1 


25 OTTOBRE 


Per Torino e zone collegato 
in occasione del 28° Salone 
Internazionale della Tecnica 

10-11,40 


Programma 

cinematografico 


12,30 0 
Argomenti 

La nuova organizzazione del lavoro 

a cura di Gabriella Carosio 
Consulenza e testo di Gabriele 
Manìccla. Regia di Ferruccio 
Castronuovo. 

4° puntata 
(Replica) 

(Dipartimento scolastico-educativo) 


Pubblicità 


Classico romantico 
nella pittura europea 
Théodore Gérlcault 

Testo e presentazione di Kenneth 
Clark 

Regia di Colin Clark 


13,25 
Che tempo fa 


Pubblicità 


13,30 

Telegiornale 

Oggi al Parlamento 0 


14,10-14,40 0 

Una lingua per tutti 

a cura di Alberto Pellegrlnetti 

Il francese: Les Gammas, les 
Gammasl 

Adattamento di Elena Bedel 
e Pier Pandolfi 
Regia di Lelio Gollettl 
6° trasmissione 

(Dipartimento scolastico-educativo) 


17 


L’aquilone 

Fantasia di cartoni animati 
GII inseparabili rivali con Tom e 
Jerry in 

Trasporto sicuro 

Prod.: W. Hanna e J. Barbera 

Pantera Rosa In 

Viva lo sport 

Cartone animato di Freleng de Patie 
Dlstr.: United Artists 


17,15 0 

Un mestiere da ridere 

Un programma di Clericetti e 
Domina. Regia di Francesco Dama 
6° puntata 


18 


Pubblicità 


18,30 
10 Hertz 


Spettacolo musicale 

di Luigi Albertelli e Sergio Cossa 
Condotto da Gianni Morandi 
Scene di Luciano Del Greco 
Regia di Lucio Testa 
Prima parte 


19 0 

TG 1 Cronache 

Pubblicità 


19,20 0 
Rottamopoli 

La radio 

con i ragazzi di Rottamopoli 
e Hannes Gromball nella parte 
di Zio Rottame 
Regìa di Michael Verhoeven 
Prod.: Bavaria 


19,45 

Almanacco del giorno dopo 
Che tempo fa 

Pubblicità 


20 

Telegiornale 

Pubblicità 


20,40 0 

Sulle strade 


della California 

Capitan uncino 

Telefilm - Regia di Richard 
Benedict 

Interpreti: David Bìmey, Dennls 
Cole, Richard Egan, Klm Darby, 
Barry Atwater, Timothy Blake, 

Phillip Pino, Ben Frank, Amanda 
Me Broom, Jack Collens 
Distribuzione; Columbia 
Pubblicità 


21,35 

Storie allo specchio 

Un programma a cura di Franco 

Biancacci e Guido Levi 

con la collaborazione 

di Rosanna Faraglia 

1° trasmissione 

Lontano vicino 

Regia di Luigi Faccini 


22,05 

Mercoledì sport 

Telecronache dall'Italia 
e dall'estero 
Pubblicità 


Telegiornale 

Oggi al Parlamento 0 
Che tempo fa 


►cCo-tA/Ou*, CT 


Argomenti 

Cineteca - Storia 
La guerra d'Etiopia 
a cura di Francesca De Vita 
Consulenza di Luigi Gogiia 
Realizzazione di Vittorio Armentano 
4° puntata 

(Dipartimento scolastico-educativo) 


Storie- 
alio specchio 


vmIoaà-CT 


La prima « storia allo specchio « 
porta alla ribalta il problema degli 
anziani attraverso il caso di un 
cittadino di Firenze che racconta 
m prima persona le difficoltà 
incontrate, nell'arco di molti anni, 
per assistere sua madre anziana. 
Non sempre è possibile ospitare 
gli anziani in casa: e in questo 
caso una situazione di per sé dif¬ 
ficile si trasforma in una penosa 
odissea, da una casa di cura al¬ 
l'altra, da un ricovero a un ospi- 
z o, sempre alla.ricerca di un po¬ 
sto tranquillo, capace di assicu¬ 
rare un'esistenza decorosa e una 
vecchiaia senza problemi. 


18.30 


\l\fc 


10 Hertz 


Prosegue il nuovo spettacolo 
musicale che sostituisce Piccolo 
Slam il mercoledì e il giovedì 
pomeriggio La trasmissione è 
basata sulla * Iperparade », una 
versione riveduta e corretta di 
Hit parade, con le classifiche 
dei dischi più venduti della set¬ 
timana. Conduce la trasmissione 
una gradita riscoperta della te¬ 
levisione Gianni Morandi, l'ex 
* fidanzato d'Italia ». 


20.40 


0 si 


Sulle strade 
della California 


(Rapitali 


uncino 


svizzera 


Rottamopoli 


radio 


I ragazzi di Rottamopoli leggo¬ 
no sul giornale l'annuncio di un 
concorso dotato di molti premi e 
decidono di parteciparvi tutti, mol¬ 
tiplicando in tal modo le possibi¬ 
lità di vittoria. Quando Wolfgang, 
che ha ricevuto in premio un ap¬ 
parecchio radio, si rifiuta di spar¬ 
tirne con gli amici il possesso, 
nasce fra i ragazzi una disputa 
che li divide in due gruppi, decisi 
a sfida rsi in una gara per l'asse- 
gnazion«rvdella .radio. 




I poliziotti Stuart e Waldren 
vengono chiamati dal direttore di 
un'azienda cui è arrivato un mi¬ 
sterioso pacchetto che egli ha 
paura di aprire. Stuart cerca di 
aprirlo: il pacco esplode portando 
via una mano a lui e al collega 
Una volta usciti dall'ospedale 
Stuart si dimette dalla polizia, 
mentre Waldren viene assegnato 
ai servizi sedentari. Il giovane 
che ha alla mano destra una pro¬ 
tesi con un uncino, si addestra 
per rientrare nel servizio operati¬ 
vo. Viene assegnato al racket del¬ 
la prostituzione, dove riesce ad 
acciuffare dei delinquenti che lo 
ribattezzano ■ Capitan uncino • 
Tenace e volenteroso, il giovane 
poliziotto condurrà a termine una 
serie di brillanti operazioni e sa¬ 
rà promosso (Nella foto Kim 
Darby e fra gli interpreti). 



2 


capodistria 


18 — Telegiornale - 1° ediz. 


18,05 Per i piu piccoli 0 

Mariolino e gli indiani 


18,10 Per i bambini 0 

Parola di gatto - Film 


18,20 Per i ragazzi: Top 
TV-Spot 0 


19— Telegiornale - TP ediz. 
TV-Spot 0 


19,15 In casa e fuori 

TV-Spot 0 


19,45 Segni 0 

Itinerari di Valsassina 


20,10 II Regionale 0 TV-Spot 


20,30 Telegiornale - 3° ediz, 


20,45 Argomenti 


21,35 Musicalmente dallo 
Studio 3 0 


22,25 Telegiornale - 4° ediz. 


22,35-24 In Eurovisione da Stra¬ 
sburgo (Francia): Campionati 
mondiali di ginnastica 0 


13,55 Calcio - Bucarest Romama- 
Jugoslavia 


20— L’angolino dei ragazzi 1 
Film — Zig Zag 


20,15 Telegiornale 


20,35 Maldonne 0 

Film - Regìa di Sergio Gobbi 
con Pierre Vaneck, Elsa Mar¬ 
tinelli, Robert Hossem 
lacques Christens. un giova¬ 
ne pianista disoccupato, ac¬ 
cetta la proposta di Frank 
Herman, maggiordomo nella 
casa dei De Baer. di sosti¬ 
tuirsi al proprietario della 
villa scomparso in Amazzoma 
per poter firmare il contratto 
di vendita della proprietà. En¬ 
trato nella casa Christens si 
accorge che vi è qualcosa di 
sospetto nella situazione ma, ■ 
fedele all'impeqno, recita la 
sua parte — Zig Zag 


22— Ginnastica - Strasburgo: 
Campionati mondiali 


.190 .MariLacnzuarrJV 


• I^JVaniJunmi . a sinistri ruirtann t| oimhnln #3 I a aHirinni Hai TH «onn P«r 7 i«lp 



























T V2 mercoledì 


•''ì? w 

_ _]~\J Hxqa/W 

-Dalla testa 

ai piedi 

In questa puntata si parla del¬ 
l'occhio, in termini di informazio¬ 
ne e di cur.osità, con stretto rigo¬ 
re scientifico ma anche con leg¬ 
gerezza e brio. Per intenderci, 
non una puntata strettamente di¬ 
dattica ma interessante e varia. 
L'édfchio e la salute, storia di oc¬ 
chi, una'poesia sugli occhi, oc¬ 
chiali di tutti i tipi, cani per ciechi. 
Fino a che distanza possiamo ve¬ 
dere? Perché si dice ■ veder le 
stelle - e • batter d'occhio? Vi¬ 
sta più acuta, illusioni ottiche e 
cosi via. 


21.50 


ter «- 

terrorismo j 
e Stato: 

il caso Germania 

Nella terza ed ultima puntata* 
in onda stasera si affronta il te¬ 
ma della strategia dell'attacco al 
cuore dello Stato: colpire lo Sta¬ 
to nei suoi punti nevralgici, di¬ 
mostrando l’esistenza di un'orga¬ 
nizzazione e di una tecnica mili¬ 
tare incredibilmente efficiente. La 
trasmissione cerca di offrire una 
ricostruzione ragionata degli 
eventi dello scorso anno, dalle 
uccisioni del procuratore gene¬ 
rale federale Buback a quella 
del banchiere Ponto fino ai 
drammatici fatti di Schleyer, Mo¬ 
gadiscio e Stammheim. Tra gli 
altri intervengono esponenti poli¬ 
tici e intellettuali 


20.40 


X s 


La gatta 

Puntata conclusiva deH'originale 
televisivo di Leandro Castellani 
sulla storia di una partigiana fran¬ 
cese divenuta, durante la secon¬ 
da guerra mondiale, collaborazio¬ 
nista dei nazisti. Caduta nelle ma¬ 
ni dell'agente Bleicher, « la gatta - 
(questo è il nome di battaglia as¬ 
sunto dalla protagonista, Matilde 
Carré) se ne conquista in un pri¬ 
mo tempo la fiducia, Dopo aver 
conosciuto Lucas, un partigiano 
francese, la donna comincia a 
pensare a come uscire dal gioco 
e convince Bleicher a mandarla 
in Inghilterra come * testa di pon¬ 
te » dello spionaggio tedesco. Ma 
denunciata da Lucas è arrestata. 
Alla fine della guerra, trasferita 
in Francia, è condannata a mor¬ 
te. ma dopo qualche anno è gra¬ 
ziata. 


22.50 


Vetrina. 
del racconto 

Il compagno segreto 

David Soul e Aron Kincaid 
sono gli interpreti de II c ompa- 
gno segreto^ racconto di losepfj ' 
Conrad,^che non va confuso con 
il più celebre romanzo L'agente 
segreto (apparso anche in TV) 
Questo romanziere ha scritto mol¬ 
tissimi libri e racconti in cui av¬ 
venture esotiche si mescolano 
con riusciti tentativi di analisi 
dell'animo umano, in climi e si¬ 
tuazioni che sembrano lo sce¬ 
nario ideale per far esplodere 
le passioni (degli uomini e del¬ 
la natura). 


Irancia 


Rotocalco regionale 


Typhelle e Tourteron (8°) 


Aujourd'hui madame 


Occhio di lince non vede 

Telefilm della serie • Mash - 
Al termine: Quando tutto era 
per ridere 


Recre - A 2 - 


E' la vita 


Il gioco dei numeri e delle 
lettere 


Attualità regionali 


Top club 


Telegiornale 


Gioco televisivo 
Nell'Intervallo: 

I Muppets: Roy Clark (6°) 


Documenti di creazione 


Telegiornale 


«Montecarlo 


17,45 Un peu d'amour, d'amitié et 
beaucoup de musique 
Nel corso del programma: 
Disegni animati 


Telefilm 


19,25 Paroliamo - Telequiz 


9,50 Notiziario 


— Telefilm 


,55 Bollettino meteorologico 


21 — L'uomo che ride 

Film - Regìa di Sergio Cor- 
buccl con Jean Sorel, Lisa 
Gastoni, Maria Occhini 
La cittadina di lesi è scon¬ 
volta dalla lotta fra i Borgia 
e le truppe di Orsini e Vitel¬ 
li, due capitani di ventura. 


Oroscopo di domani 


22,35 Tele-scopia 


Notiziario - 2° edizione 


23,30 Montecarlo sera 


25 OTTOBRE 


12,30 G 

TG 2 - Dai nostri studi 

Discutiamo sul programmi TV 
a cura di Carlo Cavagllà e Gianmaria 
Liaa. Conduce Brunella Toccl 

Pubblicità 


13 

TG 2 - Ore tredici 

Pubblicità 


13,30-14 
Mestieri antichi 
scuola nuova 

Programma realizzato In collaborazione 
con l’Isttuto Trentino di Cultura e la 
Provinc e Autonoma di Trento, a cura 
di Maria Amata Gerito a Giacomo 
Gugl olmlnetti. Consulenza di Giovanni 
Gozze,', Livio Poscia e Paolo Prodi 
Cultura e professionalità 
Realizzazione di Francesco Venler 
4° trasmissione 

(Dipartimento scolastico-educativo) 


TV 2 RAGAZZI 


17 0 

Paddi ngton 

Un disegno animato di Michael 
Bond • Paddington stagnino 
Prod.: Film Fair Londra 

17,05 G 

Simpatiche canaglie 

Comiche degli anni Trenta 
di Hai Roach - Follia 1936 
Dstr. : Impia Enterprises 

17,250 

Dalla testa ai piedi 

Minivlagglo semiserio au di noi 
di Lia Alimandi e Lue ane Tabacchi 
Presentano Gigi Marziali e Maria 
Cristina Miaciano. con Gianfranco 
Baggi. Nico Balducci e Leone 
Cimpellin. Musiche di Mario Pagano 
Regia di Cesare Emilio Gasllni 
3° puntata: L'occhio 

17,45 G 

Giasone e 
l’irascibile Agnese 

Un cartone animato prodotto 
da Berit Neumann 


infanzia oggi 

Bambina, bambino 

Un programma di Silvana Castelli 
Consulenza di Elena Gianlni Belottl 
Realizzazione di Lucia Ferrante 
3° puntata: Bambina si diventa 
(Dipartimento scolastico-educativo) 
Pubblicità 


Trasmissioni in lingua tedesca per 
la zona di Bolzano 


Sender Bozen 

Sendung in deutscher 
Sprache 

17-1C Fùr Kinder und Jugendliche Ciò», 
und Co. Elementarspiele fùr Vorschul- 
kinder Eine Sendereihe von Horst 
Grunler und Hoschy T essler. Heute 
- Korper » Verleih: Telepoof 
Elefanten Boy: Geschichten nach Moti 
ven von Rudyard Kipling mit Uwe Frie 
drichsen als Karl Bergen und Esrom ala 
Toomai. Heute • Der Spieler • Verleih 
Telepool 

Orna bitte kommen. Ze chentrickserie. 
Heute « Bankrauber - Verleih: Bavaria 


20— Tagesschau 

20,15-20,40 Safari In Hochland Ottafri- 

kas: E ine Sendereihe von und mit Jef 
fery Boswall. 5 - Im Banne des Rash 
Dashan ». Verleih: Intercinevision 


18,30 G 

Dal Parlamento 

TG 2 - Sport8era 

Pubblicità 


18,55 

Spaziolibero: I programmi 
dell’accesso 

Cooperatori salesiani: • Corpo: 
né merce, né tabù • 


19,10 I 

Tom & Jerry 

Cartoni animati. Prod.: MGM 


19,20 G 

Il giro del mondo 

in 80 giorni 

Cartoni animati. Scritto da Chet 
Stover. Dir. da Leif Gram 
8° episodio: L'enigma della moneta 
Prod : Air Programs International 

Pubblicità 

Previsioni del tempo G 


19,45 

TG 2 - Studio aporto 

Pubblicità 



con, in ordine di apparizione: 
Matilde, «■ la gatta - Catherine 
Spaak, « Lucas » Nino 
Castelnuovo, Benny Bruno 
Mohorovltch, Hugo Bleicher Orso 
Maria Guerrinl, Un contadino Carlo 
Pagninl, Maggiore Ische Galliano 
Cecchini, Capitano Borchers 
Giulio Cotignoll, Tenente Abbott 
Aladino Mencarelli, Colonnello 
Buckmaster Sergio Fiorentini, 
Maggiore Boddington Luigi 
Cesellato, Valerla Paola TuteI. 
Capitano Robson Ivo Scherplanl, 
Capitano AchBrd Wllll Moser, 
Slmoneau Giulio Platone, La 
madre di Matilde Anna Maria 
Cavazzcni. • Violette » Silvana 
Pamphtll, René Bruno Marini, 
Mirellle Marilda Donò. Marcel 
Glanrico Tondlnelli, Pubblico 
Ministero Antonio Nicoli 
Scene e costumi di Cesare 
Righetti. Fotografia di Elio 
Bislgnani. Musiche di Guido e 
Maurizio De Angelis. Direttore di 
produzione Maria Grazia 
Giovanelli. Regie di Leandro 
Castellani • Terze ed ultima puntata 
Una produzione Film Ars 
Pubblicità 


21,50 

Passato e presente 
Terrorismo e Stato: 
il caso Germania 

Un programma di Giorgio 
Belardelli e Daniela Ghezzi 
con la partecipazione di Theo 
Sommer direttore di « Die Zelt • 
Regia di Paquito Del Bosco 
Terza ed ultima puntata 
L'attacco al cuore dello Stato 


22,50 G 

Vetrina del racconto 

li compagno segreto 

da Joseph Conrad. Regia di Larry 
Yust. Prod.: E.B.E. 

Pubblicità 


TG 2 - Stanotte 


I programmi a colori portano il simbolo 


Le edizioni dei TG sono Parziale 


RadiocorriereTV 191 



































giovedi 


26 OTTOBRE 


Par Torino e zone collegate, 
In occasione del 28» Salone 
Internazionale della Tecnica 

10-11,25 

Programma 

cinematografico 


12,30 

Argomenti 

Cineteca • Storia 

La guerra d'Etiopia 

a cura di Francesca De Vita 

Consulenza di Luigi Goglia 

Realizzazione di Vittorio Armentano 

4° puntata 

(Replica) 

(Dipartimento scolastico-educativo) 

Pubblicità 


13 0 

Euronove 

Serie di programmi giornalistici 
di scambio tra le TV europee 


13,25 0 
Che tempo fa 

Pubblicità 


13,30-14,10 

Telegiornale 

Oggi al Parlamento 0 


17 0 

L’aquilone 

Fantasìa di cartoni animati 
Gii Inseparabili rivali con Tom e 
Jerry in 

Fine di un roditore 
fVod.: W. Henna e J. Barbera 


Pantera Rosa in 
La campana della libertà 

Cartone animato di Freleng de Patie 
Distr.: United Artlsts 


17.15 0 

Un mestiere da rìdere 

Un programma di Clerlcetti e 
Domina. Regia di Francesco Dama 
9 a puntata 


18 0 

Argomenti 

Progetto Tevere 

a cura di Adriana Foti 
Consulenza di Rita Colantonio 
Regia di Sergio Tau 
4 ° puntata 

(Dipartimento scolastico-educativo) 

Pubblicità 


18.30 Q 
10 Hertz 


Spettacolo musicale 

di Luigi Albertelll e Sergio Cossa 
Condotto da Gianni Morandi 
Scene di Luciano Del Greco 
Regia di Lucio Testa 
Seconda parte 


19 0 

TG 1 Cronache 

Pubblicità 


19,20 O 
Rottamopoli 

La gara 

con l ragazzi di Rottamopoli 
e Hannes Gromball nella parte 
di Zio Rottame 
Regia di Michael Verhoeven 
Prod.: Bavaria 


192 RadiocornereTV 


19,45 0 

Almanacco del giorno dopo 
Che tempo fa 

Pubblicità 


20 

Telegiornale 

Pubblicità 


20,40 0 

Dal Teatro della Fiera di Milano 

Scommettiamo? 


Gioco a premi presentato da 
Mike Bongiomo 
Scene di Ennio di Majo 
Regia di Piero Turchettì 

Pubblicità 


21,45 0 


Dolly 


Appuntamenti con il cinema 

a cura di Claudio G. Fava 
e Sandro Spina 


22 0 
Tribuna politica 


a cura di Jader Jacobelli 

Incontri-stampa: 

— Democrazia nazionale 

— PSI 


Pubblicità 


Telegiornale 

Oggi al Parlamento 
Che tempo fa 


17.15 


o 


XU'Q, 


Un m estiere 
da ridere 


Clericetti e Domina, autori del 
programma trisettimanale dedica¬ 
to ad alcuni fra i p,ù noti umoristi 
contemporanei della letteratura, 
del cinema, della televisione e del¬ 
la radio, hanno invitato per la 
puntata odierna ^ian Maria Sta- 
race, che sosterrà Un vivace ~a 
tu per tu » con il pubblico presen¬ 
te in studio (la trasmissione è rea¬ 
lizzata presso il Centro di Produ¬ 
zione TV di Milano). L'attrice Li¬ 
liana Feldmann reciterà uno sketch 
sul carovita. Avremo un interven¬ 
to di Franco Cerri, una scenetta 
dal titolo La donna al volante e 
una - vignetta • umoristica su ar¬ 
gomenti di attualità. 


Argomento di questa puntata 
è l'annoso dilemma fra l'impiego 
della risorsa idrica da destinare 
all'industria o alla conservazio¬ 
ne dell'ambiente naturale. Og¬ 
getto dì studio e di proposte è 
questa settimana Temi con le 
sue acciaierie e le cascate delle 
Marmore Vi si sottolinea in par¬ 
ticolare il problema dell'inquina¬ 
mento. 




19.20 




Rottamopoli 


Ca 


gara 


Scacciati dal campo dov'era in 
corso una partita di calcio fra i 
due gruppi di Rottamopoli per il 


possesso dell'apparecchio radio 
(vinto da Wolfgang ad un concor¬ 
so a premi), i ragazzi decidono 
di tentare con una gara diversa. 
Faranno una regata. Un momento: 
non e cosi facile allestire una re¬ 
gata, E allora? Per fortuna c'è zio 
Rottame. Grazie al suo intervento 
gli animi si placano e si arriva ad 
una soluzione che accontenta tutti 


20.40 


0 


\i e> 


Scommettiamo ? _ 



Fugace apparizione stasera di 
Mike Bongiorno per procedere 
alla formazione delle terne per 
le finali di Scommettiamo? La 
trasmissione vera e propria par¬ 
tirà da giovedì prossimo II mec¬ 
canismo del sorteggio di stasera 
prevede 6 teste di serie per le 
sei puntate in cui si articoleran¬ 
no le finali diciotto sono i con¬ 
correnti che Si affronteranno. Le 
teste di sene sono state stabilite 


in base al montepremi vinto Pa¬ 
trizia Garganese affianca ancora 
Mike come assistente. Piero Tur- 
chetti è ii regista, Ludovico Pe¬ 
regrini il « Signor no ». Alcune 
novità sono previste per quanto 
riguarda (Handicap. Un concor¬ 
so infine è riservato ai telespet¬ 
tatori. 

(Servizio a pag. 56. Nella foto. 
Patrizia Garganese. affianca an¬ 
cora Mike come assistente). 



capodistria 



18— Telegiornale - 1° ediz Q 


18,05 Per i più piccoli 0 

Mariolino e il giro del mondo 
Monello e il nonnino 


18,20 Per j ragazzi Q 
Il signor Tau (4) 
TV-Spot 0 


19 — 


Telegiornale - 2° ediz 0 
TV-Spot 3 


19,15 Tutto è bene quel che fini¬ 
sce bene 0 Telefilm 
TV-Spot O 


19,45 


L'isola dei pellicani 0 

Documentario della serie 
» L'uomo e la natura • 


20,10 II Regionale 0 TV-Spot O 


20,30 

20,45' 


Telegiornale - 3° ediz O 


di 


Cineteca: Diario 

schizofrenica 0 

Film con Ghislaine D'Orsay 
Regìa di Nelo Risi 


22,25 Questo e altro 0 


23,20-23,30 Telegiornale - 4° ed. 0 


20— L'angolino dei ragazzi 0 

Cartoni animati — Zig Zag 


20,15 Telegiornale 0 


20,35 II testimone deve tacere 0 

Film - Regìa' di Giuseppe Ro¬ 
sati con Bekim Fehmlu, Ro¬ 
sanna Schiaffino, Aldo Gìuffrè 
L'ingegnere Aldo Marchetti, 
membro della Commissione 
Urbanistica Europea. si in¬ 
contra segretamente con il 
commissario De Luca per 
far infossare una inchiesta 
sulle sue speculazioni edili¬ 
zie. De Luca non cede e vie¬ 
ne ucciso 
— Zig Zag 


22,05 Cinenotes - Autogestione in 
Jugoslavia - Seconda parte 


22,30 Rock sloveno 77 

_Complesso Horizont 


23 — Ginnastica 

Strasburgo: Campionati mon¬ 
diali (Sintesi) 


D 


I programmi a color» portano il simbolo Q Le edizioni del TG sono Parziale 8 


1 


















della polizia... 

Nancy Franklin è una giovane 
poliziotta che opera in pattuglia 
con l'agente Stokely. Quest'ulti¬ 
mo viene ucciso durante uno 
scontro a fuoco, e fra gli agenti 
circola il sospetto che se al po¬ 
sto di Nancy ci fosse stato un uo¬ 
mo, Stokely se la sarebbe cavata. 
La situazione si fa insostenibile 
per Nancy Mike Danko, che vuol 
aiutare la collega, ottiene dai ca¬ 
po il permesso di fare pattuglia 
con lei, La ragazza, incoraggiata, 
riesce ad assicurare alla giustizia 
quella stessa banda che aveva uc¬ 
ciso l'agente Stokely. 


francia 


13,35 Rotocalco regionale 


13,50 Typhelle e Tourteron (9°) 


14,03 Aujourd'hul madame 


15— A rimpiattino 

Telefilm della serie • Can- 
non « 


15,55 L'invito del giovedì 


17,25 Finestra su... 


18,35 E’ la vita 


18,55 II gioco dei numeri e delle 
lettere 

a cura di Armand Jammot 


19,20 Attualità regionali 


19,45 Top club 


20— Telegiornale 


2C,35 Le grand échiquier 

Serge Lama 


23,15 Telegiornale 


TV2 giovedì 


26 OTTOBRE 


1 Wri Q VI F VObU>£ 

TvJ Kxxa ol/v'x 

4 ragazzi 

e la storia 

La vita nei castelli medievali. 
Siamo in Francia, nel 1207, nel 
castello del barone Guy de Mon- 
tauban, fedele suddito di re Filip¬ 
po Augusto (1 165-1223) al seguito 
del quale ha partecipato alla Ter¬ 
za Crociata, di cui facevano par¬ 
te Federico Barbarossa (che pe¬ 
rirà annegato nel fiume Salef) e 
Riccardo Cuor di Leone, re d’In¬ 
ghilterra. Il barone ha un figlio di 
otto anni. Gaetan, ed un nipote 
di sedici, Bertrand. Quest’ultimo 
è già scudiero e, seguito da un 
maestro d armi, sta compiendo il 
suo tirocinio per essere armato 
cavaliere. Per Gaetan, invece, è 
tempo di studio; e naturalmente 
anche di'giochi con gli altri ra¬ 
gazzi che vivono nel castello. 


fruiti Q 

UdàìAJ 

A JJLujGL/ OM>4u,CU -A et/ ,, 

A tutte le atìtcrT 


18.50 


„-„>£/->£ G. -A. | 

istor ie di vi ùDr 

IT* puntala 

Biagio Brescia detto il • Com¬ 
missario * è il primo rocchetano 
ad essere em.grato in Germania, 
è lui che ha chiamato a Frechen 
parenti ed amici; quattro dei suoi 
sei figli sono nati in Germania 
oggi, a ventun anni dall'arrivo di 
Biagio e sua moglie Maria sono 
accusati da uno dei loro figli di 
averlo fatto nascere e crescere 
in Germania. 


-La gatta 
racconta... 

Si è concluso ieri sera l'origi¬ 
nale televisivo in 3 puntate sce- 
neggìato da Paolo Lev^ e Leandro 
Castellani, in cui gli autori hanno 
forcato di ricostruire la storia di 
Vfathilde Carré, una giovane don¬ 
na francese che aveva organizza¬ 
to, durante la II guerra mondiale, 
una rete sp onistica a favore degli 
inglesi, finché, arrestata dai tede¬ 
schi, ne era divenuta complice. 
Nella trasmissione di questa sera 
il regista. Leandro Castellani, e 
la protagonista dell'originale, Ca¬ 
therine Spaak, cercano di appro¬ 
fondire temi, aspetti e circostanze 
in cui si svolse realmente la vi¬ 
cenda, e che a tuttoggi non risul¬ 
tano chiariti. Anzitutto è stata in¬ 
tervistata l’autentica - gatta -, 
Mathilde Carré, che, scarcerata 
dopo 12 anni, vive attualmente a 
Parigi. All'intervista segue la te¬ 
stimonianza di George Gherra, un 
cronista giudiziario dell'epoca. 


montecarlo 


Un peu d'amour, d'amitié et 
beaucoup de musique 

Nel corso del programma: 

Disegni animati 


Telefilm 


Un peu d'amour... (2°) 


Paroliamo - Telequiz 


Notiziario 


Telefilm 


Bollettino meteorologico 


Che donnal 

Film - Regia di Irvinq Cum- 
mings con Rosalind Russell. 
Brien Aherne 

Malgrado il divieto paterno. 
Miss E Idi, figlia di un sena¬ 
tore. dirige un' imoresa cine¬ 
matografica. 


Oroscopo di domani 


Chrono - Rassegna 


Notiziario - 2° edizione 


Montecarlo sera 


12,30 0 
1 Teatromusica 

Settimanale di notizie dello 
spettacolo a cura di Claudio 
Rispoli con la collaborazione 
di Roberto Leydi 
Pubblicità 


13 

TG 2 - Ore tredici 

Pubblicità 


13,30-14 G 

Una proposta per l’infanzia 

I bambini ci parlano 

a cura di Stefania Barone 
e Sandro Lai 

Consulenza di Tullio De Mauro 
e Massimo Vedovelll 
Realizzazione di Leopoldo Machina 
1° puntata: li ruolo della famiglia 
(Dipartimento scolastico-educativo) 


TV 2 RAGAZZI 


■ / 19 

Paddington 

Un disegno animato di 
Michael Bond 

Paddington al museo delle cere 

Prod.: Film Fair Londra 

17,05"Q 

Simpatiche canaglie 

Comiche degli anni Trenta 
di Hai Roach 

Pesca proibita 

Una fuga movimentata 

Di8tr.: Impia Enterprises 

17,250 

I ragazzi e la storia 

Telefilm - Regìa di André 
Bonnardel 

La vita dei ragazzi nei castelli 
medioevali 

Prod.: FR3 

17,450 

Le piccole meraviglie 
della grande natura 

Un programma di Branko M. 
Marjanovic 

La mangusta e la riconoscenza 

dell'uomo 

La prima gita 

Una coproduzione della Zagabria 
Film - Zagabria e del Centro 
didattico - Mosca 


22.50 


o \P ET 


Punti verdi 

Punti verdi vuol essere una 
serie di riprese « dal vivo * di 
una delle più felici iniziative ar¬ 
tistiche dell'estate 78: concerti 
e spettacoli teatrali all’aperto or¬ 
ganizzati nelle grandi città ita¬ 
liane per chi è stato obbligato 
a passarvi le ferie. 


Trasmissioni In lingua tedesca per 
la zona di Bolzano 

Sender Bozen 

Sendung in deutscher 
Sprache 

20 — Tagesschau 
20,20-20,40 Brennpunkt 


18 0 

Il grande gioco 

70 anni di scoutismo intemazionale 

a cura di Antonio Amoroso 
Consulenza di Romano Forleo 
Realizzazione di Ciriaco Tiso 
2° puntata: Lo scoutismo Italiano 
e il fascismo 
Il sentiero dell'avventura 
(Dipartimento scolastico-educativo) 
Pubblicità 



18,50 
Storie di vita 

Fatti, cronache, rappresentazioni di 
Un paese e I suoi emigrati 
Un programma di Giuseppe 
Bertucci. Paolo Castaldini, Giorgio 
Patrono, Sergio Rossi, Loredana 
Rotondo 
17 0 puntata 


19,10 i 

Tom & Jerry 

Cartoni animati 
Prod.: MGM 


19,20 
Il giro del mondo 
in 80 giorni 

Cartoni animati 

Scritto da Chet Stover 

Diretto da Leif Gram 

9° episodio: Alla scoperta di Petra 

Prod.: Air Programs International 

Pubblicità 

Previsioni del tempo 0 


19,45 

TG 2 - Studio aperto 

Pubblicità 


Barney Miller 

Ondata di caldo 

Regia di Noam Pitlik 
Sceneggiatura di Danny Arnold, 
Chris Hayward 
con: Hai Linden, Abe Vigoda, 
Max Gail. Gregory Sierra, Ron 
Glass, Jack Soo. Linda Lavin 
Prod.: Columbia 
Pubblicità 


21,10 0 

La gatta racconta... 

Incontro con Mathilde Carré 
a cura di Leandro Castellani 
e Catherine Spaak 


22 0 

A tutte le auto 
della polizia... 

Una donna In pattuglia 

Telefilm - Sceneggiatura di 
William Bllnn 
- Regia di Phil Bondelll 
Interpreti: George Stanford Brown, 
Sam Melville, Bruce Falrbalm, 
Kate Jackson, Gerald 
S. O' Loughlln. Dlstr : Worldvlslon 


22,50 _ 

Punti verdi 

In collaborazione con il Teatro 
di Roma 

Concerto della Premiata Fomeria 
Marconi 

Regìa di Ghete Strano 

Pubblicità 


TG 2 - Stanotte* 


I programmi a colori oortano il simbolo 


Le edizioni dei TG nono Pnrrmli 























venerdi 


27 OTTOBRE 


Per Torino e zone collegate, 
in occasione del 28° Salone 
Internazionale della Tecnica 

10-11,30 

Programma 

cinematografico 


Argomenti 

Progetto Tevere 

a cura di Adriana Foli 
Consulenza di Rita Colantonio 
Regia di Sergio Tau 
4° puntata 
(Replica) 

(Dipartimento scolastico-educativo) 

Pubblicità 


Oggi disegni animati 

Gli antenati 

Il piccolo Fred 
Produzione Hanna e Barbera 


13,25 O 
Che tempo fa 
Pubblicità 


13, 

Telegiornale 

Oggi al Parlamento Q 


14,10-14,40 O 

Una lingua per tutti 

a cura di Alberto Pellegrlnetti 

Il francese: Les Gammas, 
les Gammasl 

Adattamento di Elena Bedei 
e Pier Pandolfi 
Regia di Lello Golletti 
7° trasmissione 

(Dipartimento scolastico-educativo) 


17 O 

Grillo d’oro 

14° Festa Nazionale del Maestro 

Un programma di Arnaldo Ramadori 


17,25 G 

Sull’antica via dei re 

Un programma di Renzo Ragazzi 
Consulente scientifico Giorgio 
Gullini 

Coproduzione RAI-Radiotelevisione 
Italiana - Jordan Television 
2° parte 


17.25 

wmmm 


w 

18 G 

Nova 

Problemi e ricerche della scienza 
contemporanea 

Edizione italiana a cura 
di Francesco Venler 

Riprese di Peter Hoyìng 

Regia di John Angier 

Produzione: WGBH 

Guerre nell'aria 

2° parte 


(Dipartimento scolastico-educativo) i 

Pubblicità ! 


18,30 G 


TG 1 Cronache: 

H 

Nord chiama Sud > 

te 

Sud chiama Nord 

M 

19,05 


Spaziolibero: 1 programmi 


dell’accesso 


Lions International: « 1 Llons 


e l'elezione del Parlamento 


europeo • 

> 

Pubblicità 

H 



Antica via dei re 

La seconda parte del docu¬ 
mentario di Renzo Ragazzi sulla 
Giordania si apre con una visita 
alla capitale, Amman, e attra¬ 
verso testimonianze bizantine ci 
porta fino alla civiltà omalade per 
finire con le fortezze dei cro¬ 
ciati, poi utilizzate dagli arabi 
come luoghi di sosta e di ristoro 
lungo le vie carovaniere verso la 
Mecca e il sud. 


■Nova 


G X11 1 F 

"C>. S>. b.. 


Sv" dal punto di vista diplo¬ 
matico, storico, umano, una guer¬ 
ra è un fatto quasi esclusiva¬ 
mente negativo, la tecnica guer¬ 
resca può riservare sorprese ap¬ 
passionanti quando siano cono¬ 
sciuti certi particolari. Il pro¬ 
gramma che qui si presenta e 
dedicato appunto alle tecniche 
della guerra aerea dagli inizi fino 
ad oggi 




19,20 G 
Rottamopoli 

Lo sfratto 

con i ragazzi di Rottamopoli 
e Hannes Gromball nella parte 
di Zio Rottame 
Regia di Michael Verhoeven 
Prod.: Bavaria 


19,45 

Almanacco del giorno dopo 
Che tempo fa 

Pubblicità 


20 

Telegiornale 

Pubblicità 


20,40 G 

Ping pong 

Confronto su fatti e problemi 

di attualità 

Pubblicità 


21,35 

Non si sa come 


PMnriBjjrrnrnir 


PréI?niTa2TdfTg~ drMarta Abba 
Personaggi ed interpreti: 

(in ordine di apparizione) 

Giorgio Vanzl Mario Erpichinì , 
Marchese Nicola Respi Tony Trono, 
Ginevra Vanzl Margherita Guzzinati, 
Donna Bice Daddi Valerla 
Cìarigottini, Conte Romeo Daddi 
Arnaldo Ninchi 

Scenografia di Claudio Roberti 
Costumi di Luca Sallustio 
Regia teatrale di Arnaldo Ninchi 
Regìa televisiva di Kicca 
Mauri Cerrato 
Deleqato alla produzione 
Ippolita Tescari 
Pubblicità 


Telegiornale 

Oggi al Parlamento G 
Che tempo fa 


19.20 


8 M P 

\ 

Rottamopoli 

Co sfratto 

Una società immobiliare ha 
comprato il terreno dove sorge 
Rottamopoli ed ha notificato a 


21.35 


J ZSL\S 

Non si sa come 

Scritto nel 1934, Non si sa co¬ 
me è uno degli ultimi drammi di 
Pirandello ed è la trasposizione 
teatrale di tre novelle (Il gorgo. 
La realtà del sogno e Cmci, che 
risalgono rispettivamente al 1913, 
1914 e 1932). In questo lavoro (in¬ 
terpretato a suo tempo da Rug¬ 
gero Ruggeri), Pirandello svilup¬ 
pa uno dei temi ricorrenti della 
sua produzione, l'antico proble¬ 
ma della relatività, con l'ango¬ 
sciosa ricerca della verità e con 
i vari personaggi che si sdoppia¬ 
no magicamente, non più sola¬ 
mente a parole. Qui Ginevra Van- 
zi non sa piu se sia stata vera- 


zio Rottame lo sfratto I ragazzi, 
nel tentativo di segnalare il loro 
caso allopinione pubblica, de¬ 
cidono di allestire una rappre¬ 
sentazione teatrale, invitando i 
dirigenti della società e i gior¬ 
nalisti. Forse quei signori capi¬ 
ranno che per j ragazzi avere 
un posto dove poter giocare è 
estremamente importante 


mente posseduta • non si sa co¬ 
me * dal conte Romeo Daddi, ma¬ 
rito di Bice, sua cara amica. A 
sua volta, Bice sente veramen¬ 
te (o lo ha solo sognato, mentre 
dormiva a fianco del marito?) di 
aver vissuto un amplesso amoro¬ 
so con un altro uomo. Un intrico 
di situazioni, che coinvolgono due 
coppie e un terzo uomo, tutti 
impegnati in vario modo nella 
ricerca di un'identità. La trasmis¬ 
sione del lavoro di Pirandello sa¬ 
rà preceduta da una introduzio¬ 
ne della celebre attrice Marta Ab¬ 
ba, che allo scrittore è stata mol¬ 
to legata. (Nella foto, la regista 
della versione televisiva, Kicca 
Mauri Cerrato, Mano Erpichici 
ed Arnaldo Ninchi, a cui si deve 
if> regia teatrale) 




TELEVISIONI ESTERE 



18— Telegiornale - 1° edlz. 


18,05 Per | piu piccoli 0 

Mariolino e il vento 
18,10 Per i ragazzi 0 

I discendenti dell'uccello dal 
lungo becco 


18,35 Per j giovani 0 Amazzonia 
Documentario - TV-Spot O 


19— Telegiornale - 2“ ediz 
TV-Spot 0 


19,15 Ora G 0 

E noi al posto loro (2) 


20,10 II Regionale O TV-Spot 


20,30 Telegiornale - 3° edlz 

TV-Spot 0 


20,50 Reporter 


21,45 The Glen Campbell Music- 
Show 0 

con Wayne Newton 


22,35 Telegiornale - 4° ediz 


22,45-24 In Eurovisione da Stra¬ 
sburgo (Francia): Campionati 
mondiali di ginnastica O 


capodistria 


20 — L’angolino dei ragazzi 0 

_ Cartoni anim ati — Zig Zag 

20,15 Telegiornale 


20,35 Le mani dell'altro 

Film - Regia di Edmond T 
Greville con Mei Ferrer, Da- 
ny Carrel, Christopher Lee 
Un celebre pianista. Orlac. 
resta gravemente ferito alle 
mani m un incidente aereo e 
viene sottoposto ad un deli¬ 
cato intervento chirurgico 
Per una serie complessa di 
motivi Orlac si convince che 
il chirurgo abbia sostituito al¬ 
le sue le mani di uno stran¬ 
golatore giustiziato in Fran¬ 
cia lo stesso giorno in cui 
egli rimase vittima dell'inci¬ 
dente 



22,20 XXVI Festival della Monta¬ 
gna di Trento - Documentario 

























TV2 venerdi 


18.50 


Storie di vita 

18 * puntata 

Leonardo D'Attorre e la sua fa¬ 
miglia sono tutti tesi a guadagna- 


1 problemi 
di don Isidro 

Questa volta, l’interlocutore di 
Isidro, l'ergastolano detective, è 
Michelino, il fedele compagno di 
carcere. Michelino ha riacquista¬ 
to la libertà, scontata la lunga pe¬ 
na, e ora è portiere in un alber- 
ghetto, fastosamente quanto as¬ 
surdamente denominato « Hotel 

l 

Da una. 
guerra all’altra 

Le conseguenze della crisi del 
'29 furono di carattere fortemen¬ 
te politico II New Deal ameri¬ 
cano, il nazismo in Germania, 
la svolta socialdemocratica nei 
Paesi scandinavi rappresentano 
tre forme diverse di sbocchi po¬ 
litici della crisi in cui l'elemento 
comune è costituito dal maggio¬ 
re ruolo assunto dal fattore po 
litico in campo economico La 
puntata odierna illustra la ge¬ 
nesi di questi tre modelli di in¬ 
tervento statale nell’economia 
che rimarranno presenti pur in 
contesti e situazioni storiche di¬ 
verse nello sviluppo ulteriore del 
neocapitalismo 


re e a risparmiare per terminare 
la costruzione della casa che han¬ 
no acquistato a Roma in vista di 
un loro futuro r.entro. Il padre 
Leonardo finito II lavoro in fabbri¬ 
ca spesso sfoglia l'album delle 
fotografie ascoltando le canzoni 
di Roberto Murolo... 


du Paradis ». Nell'albergo è sta¬ 
to ucciso un certo Gaetano Li- 
mardo, appena uscito di galera 
E stato arrestato Claudio Zar- 
lenga, padrone dell'albergo, dove 
convive con Lea Musante, ex 
• vedette » di varietà di terz'or- 
dine. Michelino ricostruisce I fat¬ 
ti accaduti prima del delitto, per 
illuminare la ricerca poliziesca di 
don Isidro. Ne esce il quadro di 
una vita di umiliazioni per Limar- 
do. innamorato pazzo di Lea e 
da lei trattato sempre con sop¬ 
portazione e fastidio. Anche quan¬ 
do il poveraccio ruba dei soldi 
all'ufficio postale dove lavora, 
per poter offrire a Lea una vita 
più agiata Ma Lea e Zarlenga 
hanno denunciato Limardo alla 
polizia, per liberarsi di lui, e 
quando egli si presenta, uscito 
appena di prigione, all'albergo 
gestito da loro, vengono presi 
dal panico (Nella foto Guido Al¬ 
berti é MiqfzeJinol \ 



r ME 


(rancia 

mantecarlo 


I 13.35 

Rotocalco regionale 

ICO 

Typhelle e Tourteron (10°) 

14,03 

Aujourd'hui madame 

15 — 

Caccia agii uomini 
Sceneggiato - 6° puntata 

16 — 

Delta 

17 — 

Campionati di ginnastica 

17,25 

Finestra su... 

17,55 

Ree re . A 2 » 

18,35 

E' la vita 

18,55 

Gioco dei numeri e lettere 


Attualità regionali 


19,45 Top club 


20— Telegiornale 


20,30 Medici di notte: Christophe 
_ Sceneggiato - 6° episodio 


21,30 Apostrophes 


22,50 Telegiornale 


22,57 Una questione di vita o di 
morte 

Film per il ciclo • Clné-Club • 


17,45 Un peu d'amour, d'amitié et 
beaucoup de musique 
Nel corso del programma: 
Disegni animati 


Telefilm 


19,20 Un peu d'amour.., (2°) 


19,25 Paroliamo - Telequiz 


Notiziario 


20— Telefilm 


20.55 Bollettino meteorologico 


21 — Gli invasori spaziali 

Film - Regia di William Ca- 
meron Menzies con Helena 
Carter, Arthur Franz 
David Me Lean una notte 
vede atterrare una nave spa¬ 
ziale Suo padre George 
esce per investigare, quan¬ 
do ritorna sembra un automa 


22,30 Oroscopo di domani 


22.35 Punto sport, di Gianni Brera 


,45 Notiziario - 2° edizione 


22,55 Montecarlo sera 


27 OTTOBRE 


12,30 e 

Vedo, sento, parto 

I libri 

a cura di Guido Davico Bonino 
Realizzazione di Luigi Patanla 
Pubblicità 


13 

TG 2 - Ore tredici 

Pubblicità 


13,30-14 
Mestieri antichi 
scuola nuova 

Programma realizzato in 
collaborazione con l'Istituto 
Trentino di Cultura e La Provincia 
Autonoma di Trento 
a cura di Maria Amata Garlto 
e Giacomo Guglfelminett! 
Consulenza di Giovanni Gozzer, 
Livio Poscia e Paolo Prodi 
Cultura e professionalità 
Realizzazione di Francesco Venier 
4° trasmissione (Replica) 
(Dipartimento acolastico-educativo) 
16 0 

Genova: Pallanuoto 

Coppa dei campioni 


TV 2 RAGAZZI 


17 

Paddington 

Un disegno animato 
di Michael Bond 
Paddington fa la grandi pulizie 
Prod.: Film Fair Londra 

17,050 

Simpatiche canaglie 

Comiche degli anni Trenta 
di Hai Roech • Si paga all’uscita; 
Alfa Alfa campione suo malgrado 
Dlstr.: impia Enterprises 

17,25 O 
Pinchcliffe 

Un programma di Ivo Caprino. 
Johnny Bergh. Dlstr.: NRK 


18 0 

Dedicato ai genitori 

La famiglia come sistema 

a cura di Gigliola Spada 
Consulenza di Giovanni Bollea 
a Franco Bonacina - Realizzazione 
di Santi Colonna - 2° puntata 
(Dipartimento scolastico-educativo) 
Pubblicità 



Trasmissioni in lingua tedesca per 
la zona di Bolzano 

Sender Bozen 

Sendung in deutscher 
Sprache 

17-18 Kaiser Friedrich II von Hohenatau- 

len (Sperimentale 0) Em Film von 
Manfred Schwarz. Verleih Telepoo 
(Wiederholung) 


20— Tageitehau 

20.20-20,40 Aus Hog und Feld. Eine 
Sendung fur die Landwrte 


Un programma di Giuseppe 
Bertucci, Paolo Caetaldini. Giorgio 
Patrono. Sergio Rossi, 

Loredana Rotondo - 18° 



giro del mondo 


Cartoni animati 

Scritto da Chat Stover 

Diretto da Leif Gram 

10° episodio: La partita di polo 

Prod.: Air Programa International 

Pubblicità 

Previsioni del tempo 0 


19,45 

TG 2 - Studio aperto 

Pubblicità 




didon Isidro . 

Liberamente tratto da 
Sei problemi per don Isidro Parodi 
di L. Borota e A Bloy Casares 
con Fernando Héy — — ■ 

Adattamento, sceneggiatura e 
dialoghi di Andrea Frezza 
4° ed ultimo problema: HAtal du 
Paradis 

Personaggi ed interpreti: 

Don Isidro Fernando Roy, 
Mlchellno Guido Alberti. Liliana 
Francesca Muzio, Lea Tina Aumont. 
Muto Vittorio De Bisogno, Limardo 
Flavio Bucci, Zarlenga Howard 
Ross. Lulu Gisela Hahn, Alfredo 
Gaetano Campisi. Un giovane 
Marco Modugno 
Scene di Federico Genovese 
Costumi di Francesca Saltto 
Musica di Stefano Marcucci 
Fotografia di Gabor Pogany (AIC) 
Montaggio di Piera Gabuttl 
Direttore di produzione Paolo De 
Andreis. Delegato RAI alla 
produzione Renée Reggiani Regia 
di Andrea Frezza. 

Una coproduzione RAI-Antenne 2 
Realizzata da Luciano Perugia 
per la PBC S.p.A - Roma 
Sai problemi per don latdro Parodi 
di J. L. Borges e A. Bloy Casares 
è pubblicato in Italia da Editori 
Riuniti 
Pubblicità 


21,56 

Da una guerra all'altra 

Politica ed economia del 

capitalismo moderno 

di Emidio Greco e Claudio Pozzo li 

Interventi di Lelio Besso. Paul 

Matticfa, Oskar Negt 

4> puntata: L'intervento dello Stato: 

tra modelli 

22,55 

Roberto Benigni in 

Vita da Cloni 

Testi di Robarto Benigni, Giuseppe 
Bertoluoci a Giancarlo Governi 
Regia di Giuseppe Bertolucci 
3° ed ultima puntata 


23,25 

Spaziolibero: I programmi 
dell’accesso 

Federazione italiana delle cantine 
sociali: - ’ V " come vino» 
Pubblicità 


TG 2 - Stanotte 


" 

C 



I programmi a colon portano II simbolo 


Le edizioni dei TG sono Parziale 


Rnrfmr.nrr iterssTV 166 

































sabato 


28 OTTOBRE 


Per Torino e ione collegate, 
in occasione del 28° Salone 
Intemazionale della Tecnica 

10-11,25 

Programma 

cinematografico 


12,30 

Una rubrica realizzata dalla 
Sede regionale del Lazio: 

Mangiar giusto 

a cura di Giampiero Maccionl 

e Vittorio Olivari 

con la consulenza dell'Istituto 

nazionale della nutrizione 

Regia di Gigliola Rosmlno 

Quarta trasmissione 

Pubblicità 


13,25 
Che tempo fa 

Pubblicità 


13,30-14 

Telegiornale 


Per Firenze e zone collegate, 
in occasione della 12° Mostra 
del Mobile e della 10° Mostra 
della Radio e della Televisione 

15-16,30 Q 

Programma 

cinematografico 


17 0 

Il mondo di Giulio Verne 

Disegni animati di Tini Sauvo 
4° puntata 

Prod.: Leena Paavonen 


17,20 Q 

Cinepresa e passaporto 

di Adriana e Roberto Villa 

Djibouti: La porta sul Mar Rosso 


17,45 

Di jazz in jazz 

Un programma di Giampiero 
Boneschi e Franco Cerri 
con Sabina Ciuffini 
• Big Band • di Milano della 
Radiotelevisione Italiana 
Regia di Francesco Dama 
8° puntata 
Pubblicità 


18,35 
Estrazioni del Lotto 


18,40 0 

Le ragioni della speranza 

Riflessione sul Vangelo 
condotta da Don Claudio Sorgi 


18,50 0 

Speciale Parlamento 

a cura di Gastone Favero 

Pubblicità 


19,20 O 
Rottamopoli 

La recita 

con i ragazzi di Rottamopoli 
e Hannes Gromball nella parte 
di Zio Rottame 
Regia di Michael Verhoeven 
Prod.: Bavaria 


19,45 

Almanacco del giorno dopo 
Che tempo fa 

Pubblicità 


20 

Telegiornale 

Pubblicità 




20,40 0 

Il ribaltone 

di Castellacci. Pingitore, Falqui 
con Loretta Goggi, Pippo Franco 
e Daniela Goggi 

Orchestra diretta da Gianni Ferrio 
Scene di Gaetano Castelli 
Costumi di Franco Carretti 
Coreografie di Umberto Pergola 
Regia di Antonello Falqui 
Terza puntata 
Pubblicità 


21,50 

Storia della commedia 

cinematografica 

italiana 

2) Rapporti difficili 

Un programma di Ugo Gregoretti 
prodotto dalla Italtelevisìon 

Pubblicità 


Telegiornale 

Che tempo fa 


20.40 


ME 


Il ribaltone 


Seconda serata in compagnia 
delle sorelle Goggi, Pippo Fran¬ 
co, Oreste Lionello e Jack La 
Cayenne Lo show di Castellacci 
e Fingitori con la regia di An¬ 
tonello Falqui sembra aver rac¬ 
colto sabato scorso Ln buon 


successo La forma di spettaco¬ 
lo piuttosto originale e ben con¬ 
dotta offre la possibilità di tra¬ 
scorrere in allegria un sabato 
sera televisivo un po' diverso 
dal solito. 

Il laser, all'opera per la pri¬ 
ma volta in uno studio RAI, 
dà un pizzico di piacevole novità 
alla trasmissione, (Nella foto: 
Loretta Goggi durante la regi¬ 
strazione dello show). 


12.30 


All\p b.S.E, 


Mangiar giusto 

Quarta trasmissione di Man¬ 
giar giusto, un programma che 
si è proposto di fornire e Illu¬ 
strare. secondo le varie fasce 
d'età. i principi generali di una 
buona alimentazione in relazio¬ 
ne anche al costo e alla situa¬ 
zione produttiva dell'agricoltura 
italiana. La prima trasmissione è 
stata dedicata al problemi ali¬ 
mentari delle persone nella fa¬ 
scia di età dai 19 ai 40 anni; 
nella seconda si è insegnato a 
mangiare al non più giovani; nel¬ 
la terza si sono affrontati i pro¬ 
blemi dei bambini da zero a sei 
anni. Infine nel corso della tra¬ 
smissione odierna viene consi¬ 
derata la questione dell'alimen¬ 
tazione nella difficile età dello 
sviluppo e dell'adolescenza. 



21.50 


ìa«|U vbuie. 


Commedia 

cinematografica 

I « rapporti difficili * che costi¬ 
tuiscono il tema della seconda 
puntata del programma di Ugo 
Gregoretti sono ovviamente 
quelli che intercorrono tra ma¬ 
rito e moglie, tra le coppie in 
genere, qui esaminati in una 
chiave di ironica critica a un 


^costume tipicamente italiano. Co¬ 
me sempre, il programma è arric¬ 
chito da una serie di * esempi » 
tratti da alcuni dei principali film 
di questi ultimi anni, da Amore 
mio aiutami (con Alberto Sordi 
e Monica Vitti) a Romanzo po¬ 
polare (Ugo Tognazzi-Ornella 
Muti), da Signore e signori (Vir- 
na Lisi. Gastone Moschin. Alber¬ 
to Lionello, Olga Villi) a Brutti 
sporchi cattivi (con Nino Man¬ 
fredi), a Divorzio all'italiana, un 
cjassico del genere (con Marcel¬ 
lo Mastrolanni e Daniela Rocca) 




19.20 


o \|\p 


IJ.WJHMJII.fl 

capodistria 


Rottamopoli. 


<£aj 


.a recita 


E' il giorno della recita. I ra¬ 
gazzi di Rottamopoli si rendono 
conto che i loro sforzi non sono 
serviti a nulla i dirigenti della 
società immobiliare, sulla cui pre¬ 
senza contavano molto, non si 
sono fatti vivi. Arrivano, però, 
alcuni giornalisti e. contempora¬ 
neamente, arrivano le ruspe per 
demolire la « città ». Il momento 
è altamente drammatico. Riusci¬ 
ranno i ragazzi a salvare la turo 
- città »? 

Disperati decidono di affron¬ 
tare coraggiosamente la situa¬ 
zione. e iniziano lo stesso la 
loro recita. 


14 — Strasburgo: Campionati mon¬ 
diali di ginnastica 8 

15,05 Un'ora per voi 


16,05 Ora G 8 

E noi al posto loro (Replica) 


16,45 Pallacanestro 


18,25 Telegiornale - 1° edlz, 


18,30 Video libero 0 TV-Spot 


19— Telegiornale - 2° ediz. 
TV-Spot 8 


19,15 Estrazioni del Lotto 


19,20 II Vangelo di domani 

TV-Spot 8 


19,35 Scacciapensieri 


20,10 II Regionale 0 TV-Spot 


Telegiornale - 3° ediz. 


20,45 I dominatori di Fort Ral¬ 
ston 8 Film con Claudette 
Colbert - Regia di Tim Whelan 


22,15 Telegiornale - 4° ediz. 


22,25-24 Sabato sport 


15,50 Calcio - Spalato. Campiona¬ 
to jugoslavo: Hajduk-Radnicki 


19,30 L'angolino dei ragazzi 8 

Documentario — Zig Zag 


20,15 Telegiornale 0 

20.35 Quella cosa chiamata giu¬ 
stizia 0 

Telefilm della sene • Avvo¬ 
cati alla prova del fuoco » 

Un ragazzino di colore a cui 
di recente è morta la madre 
si reca da Aaron per convin¬ 
cerlo ad occuparsi della cau¬ 
sa di suo fratello Willy Craw- 
ford, condannato quattro an¬ 
ni prima per l'omicidio di 
una prostituta. 

— Zig Zag 


21,30 Dossier dei nostri tempi 
« Il 1949 - 


22,30 Amleto a Mrdusa di Sotto 8 

Film - Regìa di Krsto Papiò 
con Milena Dravié, Rade Ser- 
bedzija, Ljubisa Samardzié 





































I nronmmmi n 


La famiglia 
Robinson 


tì segreto 

dell’isola degli squali 


Franz si allontana per andare 
ad esplorare l'Isola degli squali 
da solo, nonostante II diniego 
del padre, sempre con la spe¬ 
ranza di trovare qualche altro 
essere vivente. Nell'isola esisto¬ 
no ancora tracce di un covo di 
pirati, non sopravvissuti a cau¬ 
sa di una terribile epidemia: la 
peste. Franz è convinto ormai di 
essere contagiato e non osa av¬ 
vicinarsi ai suoi familiari nel ti¬ 
more di contagiarli a sua volta. 
Johann si avvicina al figlio e 
scopre dal diario del pirata mor¬ 
to che l'epidemia risale a 30 
anni fa. 


La grande 


avventura 


Durante la guerra di secessio¬ 
ne un gruppo di soldati nordisti 
è rinchiuso nel carcere sudista 
di Libby, tssì stanno mettendo 
a punto un complicato piano di 
evasione quando viene assegna¬ 
to alla loro cella uno strano tipo 
di soldato mercenario. Trattato 
inizialmente con diffidenza dal 
prigionieri, egli riesce con il suo 
atteggiamento a conquistarne 
presto la simpatia. E sarà pro¬ 
prio lui a sacrificarsi per gli altri 
e rendere possibile l'evasione 
dal carcere. 


francia 


Il giornale del sordi e dei 
deboli di udito 


Sabato e mezzo 


Animali e uomini 


I giochi di Stadio 

Al termine: Campionati mon¬ 
diali di ginnastica 


Sala delle feste 


La corsa intorno al mondo 


wv 


Storie di vita 


19' e 20 puntata 


Queste puntate ci riportano a 
Rocchetta d estate. Con l'arrivo 
per le ferie di molti di coloro che 
sono partiti, la vita del paese si 
trasforma. 

Le due metà possono final¬ 
mente ritrovarsi moltiplicando 
le possibilità d'incontro e di con¬ 
fronto Il momento culminante del¬ 
l’estate a Rocchetta è la festa 
della Madonna del Pozzo e di S. 
Rocco 

La festa che dura tre gior¬ 
ni è stata spostata, quest'anno 
per la prima volta, alla metà di 
agosto, ciò consente dopo molti 
anni agli emigrati di assistervi e 
di ritrovare anche una occasione 
di riscatto. 


In memoria 
di una 

signora amica 


Due città (Napoli e Roma), due 
epoche (l'immediato dopoguerra 
e gli anni Sessanta), gli stessi 
personaggi che attraversano, e ne 
escono sconvolti, un Itinerario in¬ 
teriore tra speranze e delusioni. 
Questa, in sintesi, la vicenda del 
dramma di Giuseppe Patroni Grif¬ 
fi. Siamo a Napoli, la guerra è ap¬ 
pena finita, una signora, Mariella 
Bagnoli, si arrangia come può per 
sopravvivere. Suo figlio Roberto 


montecorlo 


Disegni animati 


Un'ora di musica brasilana 

Varietà 


Telefilm 


Paroliamo - Telequiz presen¬ 
tato da Lea Pericoli con la 
partecipazione di Silvano 
Rocchi 


il gioco dei numeri e delle 
lettere 


Notiziario 


Telefilm 


Attualità regionali 


Top club 


Telegiornale 


I tempi di una repubblica 

Sceneggiato - ©= puntata 
Regia di Michel Mitrani 


Bollettino meteorologico 


La rossa 

Film-Regìa di Helmut Kautner 
con Rossano Brazzi, Giorgio 
Albertazzi, Ruth Leuwerick 


Alain Decaux racconta 


Figaro qui. Figaro là 

a cura di Pierre Petit 


Telegiornale 


Oroscopo di domani 


GII intoccabili - Storie di 
mafia: Il caso dell'omino In¬ 
telligente con Robert Stack 


Notiziario • 2° edizione 


Montecarlo sera 


sabato 


28 OTTOBRE 


12,30 0 


La famiglia Robinson 

Telefilm tratto dal romanzo 
di Johann Wyss 
Interpreti: Chris Wlgglns, 

Diana Leblanc, Michael Duhlg, 
Heather Graham 
4° episodio: Il segreto 
dell'isola degli squali 
Scritto da Harry Spalding 
Prodotto e diretto da Gerald Mayer 
Una coproduzione Frementle 
International of Canada - 
Trldent International Television 


Pubblicità 


TG 2 - Ore tredici 

Pubblicità 

13,30 0 
Di tasca nostra 

In diretta da Roma e Milano 
al servìzio del consumatore 
e del contribuente 
a cura della Redazione 
economica del TG 2 
In studio Giovanni Perego 

14 0 

Scuola aperta 

Settimanale di problemi educativi 

a cura di Angelo Sferrazza 
con la collaborazione di Anna Sessa 
Regia di Enzo Inserra 
(Dipartimento scolastico-educativo) 


non sopporta la situazione e inna¬ 
moratosi d'una ragazza fugge a 
Roma. La madre si consola con 
un amico dì Roberto, Alfredo, che 
finisce quasi per considerare un 
altro figlio. Questi invece la vede 
sotto un'ottica diversa e capisce 
che i suoi fallimenti altro non 
sono che il segno di una coerente 
volontà di vita. Qualche anno do¬ 
po rtroviamo Mariella a Roma, 
in casa del figlio, sopportata e tol¬ 
lerata a fatica da Roberto, an¬ 
ch'egli adagiatosi nella monoto¬ 
nia del tan-tran quotidiano do¬ 
po i sogni giovanili. La donna 
non regge più a questa situazio¬ 
ne e, tornata a Napoli, quietamen¬ 
te e saggiamente affronta la morte 
(Servìzio a pag. 46). 


Trasmissioni in lingua tedesca per 
la zona di Bolzano 


Sender Bozen 


Sendung In deutscher 
Sprache 


17 — Tele-Skìgymnastik (Sperimen¬ 
tale 0). Neue Serie in Farbe mit 
Manfred Vorderwulbecke. Jurgen 
Kemmler und Rosi Mittermaier - 4. 
Folge Verleih: Telepool 
17,25-18 Die Reiter von Padola. 
Spielserie mit Alexander May, Mi¬ 
chael Ande, Karl Josef Cramer. 
Heute: ■ Der Proberitt -, Von Ale¬ 
xander May - Regie: Dietrich Haugk 
- Verleih: Polytel 


20 — Tagesschau 

20,20 Ein Wort zum Nachdenken. Es 

sprlcht Pfarrer Franz Trenkwalder 
20,25-20,40 Das kleine Portràt. Inter- 
preten lelchter Musik. Heute « Udo 
Jurgens Verleih: Telefilm Saar 


14,30-15 0 

Giorni d’Europa 

a cura di Gastone Favero 


17 0 

Paddington 

Un disegno animato 
di Michael Bond 
Paddington in cucina 
Prod.: Film Fair Londra 


17,05 

La grande avventura 

Il mercenario 

Telefilm - Regìa di Robert Glst 
Interpreti: Jack Warden, Fritz 
Weaver, Sorrei Booke, Michael 
Constantine 
Prod., C BS. 

Pubblicità 


18 

Storie di vita 

Fatti, cronache, rappresentazioni di 
Un paese e I suol emigrati 
Un programma di Giuseppe 
Bertucci, Paolo Castaldini, Giorgio 
Patrono, Sergio Rossi, 

Loredana Rotondo 
19° e 20° puntata 
Pubblicità 


18,55 0 

Estrazioni del Lotto 


190 

TG 2 - Dribbling 


Rotocalco sportivo del sabato 

a cura di Beppe Berti 
e Remo Pascucci 

Pubblicità 


Previsioni del tempo 0 


19,45 

TG 2 - Studio aperto 

Pubblicità 


20,40 

Aspetti del Teatro Italiano 
del dopoguerra 

In memoria di una 


di Giuseppe Patroni Griffi 

Personaggi èd" rnferprSnT"’* 
Mariella Bagnoli Lilla Brignone. 
le sue amiche: Gennara Pupella 
Maggio, Urania Clelia Matanla, 
Antonia Mariuccia Speri, 
Margherita Vera Matanla, Roberto 
suo figlio Geppv Gleijeses, Olga 
ragazza di Roberto Loredana 
Martinez, Ester moglie di Roberto 
Mariella Laterza, Alfredo amico 
di Roberto Massimo Ranieri, 

Il maestro marito di Gennara 
Corrado Annlcelti, Michele amante 
di Gennara Carlo Sabatini, 
Pupatella cameriera Dalla Fredlanl 
Scene di Lucio Lucentini 
Costumi di Maurizio Monteverde 
Delegato alla produzione 
Ennio Amadio 
Regia di Mario Ferrerò 
Pubblicità 


22,45 0 

Chagall a Firenze 


Un programma di Tullio Altamura 
Pubblicità 


TG 2 - Stanotte 


TV SABATO 










transisto 

che cosa c e alla radio 


u\ 


11 giardino delle delizie 


• Soavità catastrofi desideri piccoli tic e 
grandi nevrosi * il sottotitolo del^J ardino d<*[- 
le delizi e, una serie di brevi programmi set¬ 
timanali m onda ogni giovedì dalle 18 alle 
18,35 su Radiouno. Alcuni esempi per preci- [ 
sare Museo criminale (lo stereotipo del de¬ 
linquente mostro), D'ogni erba un fascio (le 
teratura fascista in musica), Il tempo a nostra 
disposizione è terminato (la morte come puro 
rituale), / moscoviti mangiano le donne (l'anti¬ 
comunismo viscerale), Dove andremo a finire 
(vecchio e nuovo qualunquismo), Penne d amor 
perdute (lettere d'amore » perbene -), Mamma¬ 
santissima (mamma sempre e dovunque). E al¬ 
tre delizie fino a Natale 

Tutto questo nei modi dello spettacolo e 
non dell'indagine sociopolitica del dibattito, 
della conversazione culturale Con gli attori 
(Liù Bosisio e Dario Penne) la canzone, il 
frammento letterario e teatrale, la marcetta, 
il melodramma, il proverbio; e senza alcuna 
parola di presentazione o di commento, At¬ 
traverso il montaggio, naturalmente, che uti¬ 
lizza i modi di dire (e di fare) dell'ovvio quo¬ 
tidiano. giornalistico, letterario, della cattiva let¬ 
teratura, della musica, della cattiva musica. Il 
montaggio anima i materiali senza far loro 
violenza. 

Ogni puntata ha un tema diverso e le oc¬ 
casioni rivelano passioni distorte e fobie smi¬ 
surate; e una comicità quasi sempre inconsa¬ 
pevole. talvolta irresistibile. Q uesta serie di 
numeri unici (comune denominatore; l'uso cri- 


• Domenica 20,10 Radiouno - Il Barbiere di 
Siviglia, il capolavoro di Gioacchino Rossini 
in una edizione discografica diretta da Erich 
Lein8dorf. Nel panni dello acanzonato prota¬ 
gonista dell'opera che trae l'argomento dalla 
famosa commedia di Beaumarchais, Il bari¬ 
tono statunitense Robert Merrill, un artista 
che fino dall'epoca del suo debutto al • Me¬ 
tropolitan » di New York (15 dicembre 1945) 
si é specializzato quale interprete del reper¬ 
torio melodrammatico italiano e francese. Ne¬ 
gli altri ruoli il tenore Cesare Valletti (Al- 
maviva). Il basso Fernando Corona e Roberta 
Peters che interpretano le parti, rispettiva¬ 
mente. dei vecchio sospettoso tutore e di 
Rosina. Orchestra e Coro del teatro « Metro¬ 
politan » di New York. 

17 Radi otre - La forza del destino, di Verdi, 
in una magnifica edizione discografica di¬ 
retta da James Levine. Fra gli interpreti; 
Domingo, Leontyne Prtce, la Cossotto, Mil- 
nes. Gaietti, Gabriel Bacquìer. 21 Radiotre 
- Per i concerti delle Stagione Sinfonica 
Pubblica di Milano della RAI 1978 dirige 
Zoltan Pesko. Di Bruno Maderna verrà 
eseguita una composizione, Aura, per or¬ 
chestra. del 1972. Il Concerto n. 2 por piano¬ 
forte e orchestra di Bartók ha per interprete, 
nella parte solistica, Stephen Bishop Kova- 
cevich. Chiude il concerto la Sinfonia di Sal¬ 
mi per coro e orchestra di Strawinsky. Mae¬ 
stro del Coro Mino Bordignon. 

# M sr rn la d l 21 Red torre - Un concerto mo- 



Barbara ValmoiVi, una tra le più intelligenti 
e sensibili giovani attrici del teatro italiano, in¬ 
terpreta - Cenerentola - di Roberto Gandus. 
in onda mercoledi 25 alle ore 19,55 a Radiouno. 
Si tratta di una rivisitazione in chiave gialla e 
grottesca della celeberrima fiaba. 



tico del mezzo radiofonico) è stata pensata 
e realizzata da un gruppo che comprende 
il regista (Armando Adolgiso), due program¬ 
misti (Giuseppe Neri, Pinotto Fava), il sono¬ 
rizzatore (Sergio Chistolini), il tecnico (Mas¬ 
simo Clementi), la ricercatrice (Barbara Am- 
bosìni) E anche questa è una novità. 


ch'è viva presenza nel mond* della musica 
contemporanea: Bruno Betti rvì‘11. Una novità 
assoluta, la sua Settima Sinfonia, scritta ap¬ 
positamente* per questa manifestazione della 
Stagione Sinfonica Pubblica di Napoli della 
PIAI 1978. Dirige Mario Gusella. Altri due 
brani, Musica per 12 e Fantasia per clavi¬ 
cembalo sono affidati, nella parte solistica, 
a Mariolina De Robertis. 

• Giovedì 21 Radiotre - Una rarissima opera 
del compositore di Castelfranco Veneto Ago¬ 
stino Steffani, Niobe regina di Tebe, nel¬ 
l'edizione rappresentata al Teatro Accade¬ 
mico di Castelfranco II 14 settembre 1977. 
Protagonista Joy Zomig, direttore d'orchestra 
Newell Jenkin8. Lo Steffani, vissuto tra il 1654 
e il 1728, fu compositore fecondissimo ed è 
considerato fra i più grandi autori italiani 
del Sei-Settecento. 

• Venerdì 21,05 Radiouno . Aldo Ceccato 
dirige un concerto della Stagione Sinfonica 
Pubblica di Torino della RAI 1978, al quale 
partecipa il solista Nikita Magaloff impe¬ 
gnato nel secondo Concerto in eoi maggiore 
op. 44 per pianoforte e orchestra di Ciai- 
kowski. Del medesimo autore verrà eseguita 
la Sinfonia op. 58 in quattro quadri, Manfred 
(dal poema di Byron). 

• Sabato 21 Radiodue - In collegamento di¬ 
retto con l'Auditorio del Foro Italico in Ro¬ 
ma, per la Stagione Sinfonica Pubblica 
1978-79, Emil Thakarov dirige la Scozzese 
di Mendelssohn-Barrholdy e altre musiche di 



Un inedito 

di D. H. Lawrence 

Barbara e Wesson in fuga dall'Inghilterra 
sono approdati sulle sponde dì un lago italia¬ 
no. La donna si lascia dietro benessere, sta¬ 
bilità economica e sentimentale, rispettabilità; 
di famiglia altoborghese, moglie adorata di un 
uomo importante, Frederich, ha rinunciato a 
tutto per seguire Wesson impulsivo e passio¬ 
nale, disordinato e un po’ eccentrico. Il rap¬ 
porto fra i due non è facile e la tentazione di 
sopraffarsi è continua. Intanto in Inghilterra 
Frederich si dispera e decide di tentare ogni 
cosa pur di riconquistare a se la moglie per¬ 
duta Cosi, uno dopo l'altro, si presentano nel¬ 
la modesta casa sul lago, rifugio dei fuggitivi, 
i genitori di Barbara e Frederich. I tre incon¬ 
tri si risolvono in tre momenti decisivi della 
lotta fra Wesson e i parenti di Barbara Wes¬ 
son si dimostra in vari atteggiamenti psico¬ 
logici, ma sempre disperatamente inteso a 
non mollare; Barbara di volta In volta lo di¬ 
sprezza, lo deride, lo pungola, e alla fine sem¬ 
bra cedere alle preghiere di Frederich. Ma 
l'unione dei due ribelli è ben cementata per 
le più diverse ragioni e Barbara finisce per 
rimanere con Wesson. 

Poche sono le commedie di Lawrence e 
molto interessante si rivela questa^Tofta per 
Barbara, inedita in Italia, che con apeì'RT'evT 
denza ripropone i più tipici temi e le più 
puntigliose idiosincrasie dell'universo poetico 
lawrenciano. La lotta per Barbara va in onda 
giovedì 26 a Radiodue alle ore 21,05 Prota¬ 
gonisti Fabrizia Castagnoli e Umberto Ceriani, 
regista Flaminio Bollini. 



Racconti 
da tutto il mondo 


Martedì 24 alle ore 17,05 a Radiouno va 
m onda ^èl bo sfo (Rashomon), di Rynsukè 
Akutagawa, traduzione di Mario Teti. E' il se¬ 
condo deiWacconf/ da tutto il mondo (la sene 
è iniziata màTte'dtt7~con il bugfsrdfy tìì William 
Faulkner). Si tratta di una selezione di ope¬ 
re rappresentative della narrativa moderna, 
provenienti dai piu svariati Paesi (sono previ¬ 
sti, fra l'altro, racconti africani, afro-america¬ 
ni, russi, svedesi, jugoslavi, oltre a una nutrita 
rappresentanza italiana), offerte agli ascoltato¬ 
ri in forma di lettura a più voci; cosi da sot¬ 
tolinearne il movimento drammatico senza far 
torto alle peculiari qualità stilistiche e lingui¬ 
stiche dei rispettivi autori 

Di Rashomon si trasmette, nei suoi momen¬ 
ti più significativi, il racconto originale — 
in verità assai lungo — che è alla base del ce¬ 
leberrimo film giapponese Si tratta, come tut¬ 
ti ricordano, di un dramma - a tre - (samurai, 
moglie del samurai, brigante) ricostruito attra¬ 
verso le discordanti testimonianze dei prota¬ 
gonisti e di alcuni testimoni (più numerosi nel 
racconto che nel film). Partecipano tra gli altri 
alla edizione radiofonica, realizzata negli stu¬ 
di di Venezia con la regia di Dante Raiteri, Li- 
via Giampalmo, Dario Penne, Werner Di Do¬ 
nato, Gianni Guidetti. Carlo Ratti. 


CLASSICA: COSA SENTIAMO QUESTA SETTIMANA 







Potente. 

Eccola, Philips AL 870. 

Ha 4 gamme d’onda (OM, OL, OC, FM), 
ed elevata potenza d’uscita: 4 watt. 

Comprandola, potete avere una radio tascabile 
Philips in omaggio. 

La radio Philips AL 870 ha il controllo automatico 
di frequenza, che rende più stabile la ricezione in FM. 
e inoltre i controlli di tono ed il controllo loudness per 
esaltare i toni bassi. 

Oltre all'AL 870. Philips vi offre altre ottime e 
potenti radio a 4 gamme a onda, (AL 680 - RL 750), 
e per ognuna la radio tascabile in omaggio. 


Gratis. 

Eccola, Philips AL 071. 

Potete averla in omaggio comprando una radio 
Philips a 4 gamme d’onda. 

E’alimentata a pile, ha l’antenna incorporata e la 
presa per auricolare. Così comoda e leggera, vi seguirà 
dovunque.evi permetterà di non perdervi la partita 
o il giornale radio anche se vostro figlio si é preso la 
vostra Philips AL 870 per sentirsi le radio libere. 

Dunque, fate in fretta: l'occasione di comprare 
un’ottima radio e averne due scade il 30 novembre 1978. 


PHILIPS 



PHILIPS 


Aul Min Corte 4/I9306C oel 22-7-7# 


























IO DO 



domenica 


Il Barbiere di Siviglia 

Melodramma buffo in due atti di Cesate 
Sterbmi. da Beaumarchais 
Musica di Gioacchino Rossini 
Il Conte d'Almaviva Cesare Valletti; Bar 
tolo Fernando Corena Ros na Robert i Pe 
ters; Figaro Robert Merrill, Basilio Gior 
gio Tozzi Fiorello Calvin Marsh Berta 
Margaret Roggero Ambrogio Carlo Toma- 
ne 111. Un sergente Calvin Marsh 
Direttore Erlch Leinsdorf 
Orchestra e Coro del - Metropolitan Ope¬ 
ra - - Maestro del Coro Kurt Ad er 
Nell' intervallo lore 20,55 circa) 

GR 1 

6° edizione 


Segnale orario 

Risveglio musicale 


Ultima ed Z'one 


Buonanotte da... 

Programma d> Giancarlo De Bellis reali* 
*ato m collaborlzione con la Sede regio 
naie RAI d i Ao cpnft nJ 


Giancarlo 
De Belli* 


Al termine Chiusura 


Antonio De Robertis e Paolo Testa 

presentano 

Il Calderone 

in diretta da Radtouno ospiti, giochi, mu¬ 
sica, appunti, appuntamenti per passare 
insieme un pomeriggio domenicale 
14,15 Carta bianca 
Dagli Studi e dagli Stadi a cura di Radio- 
uno e della Redazione sportiva del GR 1 
conducono Pippo Baudo e Massimo De Luca 
15,20 II Pool sportivo, in collabora¬ 
zione col GR 1, presenta: 

Tutto il calcio minuto per minuto 

a cura di Guglielmo Moretti 

con Roberto Bortoluzzi 

16,30 Pippo Baudo presenta 

Stadioquiz 

G oco a premi del dopo partita d' Pippo 
Baudo Nmo Amante e G A Rossi 
Per intervenire telefonare al n (06) 34 41 42 
(I parte) \ 


Un altro giorno 

Musica, saluti pensierini e divagazioni del 
mattino di Gianni Agus, Fioretta Mari e 
Alberto Lionello 
Real.zzazione di Anna Fraschetti 
(I parte) 

Nell'intervallo (ore 7) 

Bollettino del mare 


GR 2 Radiomattino 

Al termine Buon viag 


Un altro giorno 


Oggi è domenica 


GR 2 Radiomattino 


Videoflash 

Programmi televisivi commentati da critici 
e protagonisti 

Trasmissione in collaboraz one con I Ufficio 
Stampa della RAI a cura di Giorgio Gua¬ 
rino e Giuseppe Nave 


Pippo 

Baudo 


GR 2 Notizie 


Domenico Modugno 


presenta 

Gran Varietà 

Spettacolo della domenica con la parteci¬ 
pazione di Antonio Casagrande, Walter 
Chiari. Franco Franchi, Ubaldo Lay, Angela 
Luce. Massimo Ranieri 
Testi di Dino Verde, Bruno Broccoli e 
Gustavo Verde 

Orchestra diretta da Marcello De Martino 
Regia di Umberto Orti 


No, non è la BBC! 

Un programma di Renzo Arbore e Gianni 
Boncompagn con Giorgio Bracardi e Mario 
Marenco 
(I parte) 


17 GR 1 flash 

4= edizione 

17,05 Stadioquiz 

(Il parte) 

18,25 Radiouno per tutti 

Colloqui con il Direttore della rete 
19 GR 1 Sera 
5p edizione 

19,30 Ascolta. si fa aera 


11,30 GR 2 Notizie 


11,35 No, non è la BBC! 

(Il parte) 


GR 2 Anteprima sport 


Notizie e anticipazioni sugli avvenimenti 
del pomeriggio 


6.30 

Spi 

Divi 

co 

Paic 

azio Humour 

sgazioni domenicali in pigiama di Fran- 
Bel irdln e Gustavo Verde con Sergio 

7,35 

Cui 

Ito evangelico 

8 

GR 

lo e 

Ed i c 

1 

idizione 
:ola del GR 1 

8,40 

La 

nostra terra 

9.10 

Il r 

Seti 

nondo cattolico 

: manale di fede e vita cristiana 

9,30 

Sar 

m 1 
Rad 
P 1 

ita Messa 

ngua italiana, in collegamento con la 
io Vaticana con breve omelia di Don 
3 a stori- 

10.10 

GR 

2> e 

1 

•dizione 

10,20 

lnt< 

trvallo musicale 

10,30 

Sp< 

a ci 

sciai: Nanni Moretti 

ura di Franco Nebbia 

11,30 

Prii 

Rtfli 
spel 
Il P 

■na fila 

essioni e divagazioni sul mondo dello 

itacolo con Paola Pitagora 

arte) 

11,45 

Net 

torr 

Rac 

con 

Mas 

sane 

Reg 

jli Studi della Sede RAI di Milano 
ia Enzo Jannacci In 

tio sballa 

Patricia Pilchard, Diego Abatantuono. 
simo Boldi. Giorgio Porcaro e Ales- 
Jra Scaramuzza 
la di Lino Beretta 

12,25 

Prii 

tu 

na fila 

parte) 

13 

oc * 
O A 

1 

idizione 


12,15 


Petul» 

Clark 


Revival 

Mosley Midnight plyer (Nat King Cole) • 
Carmichael-Gorrel Georg a on my mmd 
(Ray Charles) • Mann Appel Let s twist 
agair, iChubby Checker) • Bjorn Frank 
Alley cat (Bent Fabric) • Temp All st'ung 
out (Nino Tempo Aprii Stevens) • Hatch 
Down town (Petula Clark) 

3 * 



12,30 

GR 2 Radiogiorno 

12,45 

Dagli Studi della RAI di Firenze 

Il gambero 

Quiz alla rovescia presentato da Renzo 
Palmer 

Regia di Roberto D Onofrio 

13,30 

GR 2 Radiogiorno 

13,40 

Romanza 

Le piu belle pag ne del teatro musicale 
scelte da Giovanna Santo Stefano 

14 

Canzoni di serie A 

14,30 

Il Pool sportivo, in collaborazione col 
GR 2, presenta: 

Domenica sport 

a cura di Guglielmo Moretti e Gilberto 
Evangelisti con Enrico Amen 

Conduce Mario Giobbe 
[1 parte) 

15,20 

Domenica con noi 

ovvero come ascoltare la radio ed essere 
felici 

Un programma della Sede di Milano 
Conduce Franco Nebbia 

Potrete ascoltare: molta musica un giallo, 
un intermezzo raffinato e crudele, voci dalla 
strada, un concerto-giovani, curiosità e spi¬ 
golature ad uso di almeno sette generazioni 
(1 parte) 

16,25 

GR 2 Notizie 

Bollettino del mare 

16,30 

Domenica sport 

(Il parte) 

17,15 

Domenica con noi 

(Il parte) 

18,30 

GR 2 Notizie di Radiosera 

18,33 

Domenica con noi 

(III parte) 

19,30 

GR 2 Radiosera 

19,50 

Franco Soprano 

Opera ’78 

21 

Spazio X 

spazi musicali a confronto per tutti i gusti 
e tutte le età affidati a Franco Schipanl, 
Marina Locchl, Stefano Nesi 

22,30 

GR 2 Radionotte 

Bollettino del mare 

22,40 

Buonanotte Europa 

Divagazioni tunstico-musicali 

23,29 

Chiusura 


Quotidiana Radiotre 

La mattina di Radiotre in diretta dalle 6 

alle 8.45 

gli appuntamenti 

6 Lunario in musica 

6,45 Giornale Radiotre 

Prime notizie del mattino Panorama sinda¬ 
cale Tempo e strade (collegamento con 
TACI) 























7 

Il concerto del mattino 

(1 parte) 

L opera omn a per organo di Dietrich 

Buxtehude 

(3° trasmiss one) 

Organista Arturo Sacchetti 

Dietrich Buxtehude Preludio e Fuga in mi 
minore (11-9); Preludio e Fuga In mi minore 
(11-10); Preludio e Fuga in re maggiore 
(IMI); Preludio e Fuga in la maggiore 
(11-12 a) (rev di J. Hedar) 

7,30 

Prima pagina 

1 giornali del matt no letti e commentati da 
Gianluigi Melega II giornalista resta n 
studio fino alle 8.15 per rispondere alle 
domande degli ascoltatori che possono te¬ 
lefonare al 679 66 66 (prefisso 06) 

8,15 

Il concerto del mattino 

(Il parte) 

L'opera omnia per organo di Dietrich 
Buxtehude 

Organista Arturo Sacchetti 
(Registrazione effettuata al Centro Giova¬ 
nile Salesiano * Crocetta - di Tonno) 

8,45 

Succede in Italia 

Notizie del GR 3 Collegamenti con le Sedi 
regionali della RAI. Tempo e strade (AC 1) 

9 

La stravaganza 

Itinerari insoliti nel reale di Lino Matti 
seguiti, per voi. da Lisa Gastonl 

9,30 

Domenicatre 

Settimanale di politica e cultura del Gior¬ 
nale Radiotre 

a cura di Franco Calderoni 

10,15 

1 protagonisti 


Profili d’interpreti a cura di Giovanni Carli 
Bai loia 


(I parte) 

Pianista Friedrich Guida 
Johann Sebastian Bach Preludio e fuga in 
sol maggiore n, 15 da - Il clavicembalo 
ben temperato* libro II, Preludio e fuga 
in mi maggiore n 9 da • Il clavicembalo 
ben temperato - ♦ Ludwig ven Beethoven 
Sonata in fa diesis maggiore, op. 18 Ada 
gtc cantabile; Allegro ma non troppo: Al¬ 
legro vivace 


10,45 

Giornale Radiotre 

Se ne parla oggi 

10,55 

1 protagonisti 

(Il parte) 

Wolfgang Amadeus Mozart Concerto in 
si bemolle maggiore per p anoforte e o - 
chestra, K 595 Allegro Larghetto - Al 
legro (Orchestra direita da Rudolf Kempe) 

11,30 

Il tempo e i giorni 

Rubrica di cultura religiosa a cura d Mar o 
AroSIO 

Coordinamento di Paola Angioletti 
Giobbe: la cognizione del male 
Esegesi biblica di Pietro Rossano 

12,45 

Panorama italiano 

Notizie del GR 3 Fatti, personaggi proble¬ 
mi della vita di oggi. Collegamenti con le 
Sedi regionali della RAI Tempo e strade 
lACl) 

13 

Disco-novità 

Wolfgang Amadeus Mozart Sonata n 2 
in fa maggiore K 230 Allegro assa - Ada¬ 
gio - Presto (Pianista Krystian Zimmer- 
man) ♦ Arnold Schoenberg Verklarte 
Nacht. per orchestra d'archi op. 4 (Strumen¬ 
tisti della - New York Philharmomc Orche¬ 
stra - diretti da Pierre Boulez) 

(Dischi Grammophon e CBS) 

13,45 

Giornale Radiotre 

14 

Il balletto nel '900 (V) 

Sergei Prokofiev II buffone, suite op. 21 a) 
dal balletto (Parigi, 1921 - Coreografia di 
Lorionov e Slavinsky) (Orchestra S nfo 
nica della Radio di Mosca diretta da 
Guennadi Rojdestvenski) 

14,45 

Controsport 

Settimanale del Giornale Radiotre a cura 
di Giuseppe Mezzera 

15 

Come se 

Il tema della sopravvivenza tra realtà e 
fantasia 

con ospiti presentati da Bnzio Montlnaro 


Nel corso del programma musiche di 
L. van Beethoven, W A Mozart. J, Brahme, 
G. Mahler 

_ Regia di Elio Girlanda 

17 Invito all'opera 

La forza del destino 

Melodramma in quattro atti di Francesco 

Maria Piave 

Musica di Giuseppe Verdi 
Il marchese di Calettava: Kurt Moli; Leo¬ 
nora Leontyne Price; Don Carlo: Sherrlll 
Milnes; Don Alvaro: Placido Domingo; Pre¬ 
ziosità Fiorenza Cossotto; Il padre guar¬ 
diano: Bonaldo G is i otti ; Fra Melitone Ga¬ 
briel Bacquier; Curra Gillian Kmght; Un 
alcade Malcom King, Mastro Trabuco Mi¬ 
chel Senechal. Un chirurgo William Elvin 
Direttore James Levine 
Orchestra Sinfonica di Londra 
Coro John Alldis 
Maestro del Coro John Alldis 
Nell intervallo (ore 18 20 circa) 

Giornale Radiotre 



20,25 II discofilo 


Scaletta mus eale proposta dagli ascolta 
tor. !■ commentata al telefono da M guel 
Aminolo 

20,45 Giornale Radiotre 

Note e commenti ai fatti del giorno appun¬ 
tamento con Piero Craveri per I problemi 
_ sindacali _ 

21 Dalla Sala Grande del Conservatorio 

G. Verdi di Milano 
Lombardia Musica - Ciclo di concerti 

Direttore Zoltan Pesko 
Pianista Stephen Bishop Kovacevich 
Bruno Maderna Aura per orchestra ♦ Béla 
Bartók Concerto n 2 per pianoforte e or¬ 
chestra Allegro - Adagio-Presto-Adagio - 
Allegro molto-Presto ♦ Igor Strawinsky 
Sinfonia di salmi per coro e orchestra 
Salmo XXXVIII * Exaudi orationem meam • 
- Salmo XXXIX - Expectans expectavi Do- 
mmum • - Salmo CL • Laudate Dominum in 
Sanctis ejus - 

Orchestra Sinfonica e Coro d Miloro dalla 
_ RAI Maestro del Coro Min o Bordignon 

22,10 Libri novità _ 

22,25 Ritratto d'autore 

Johann Georg Albrechtsberger 

(1736 1809) 

Concerto in si bemolle maggiore per cem¬ 
balo e archi Allegro maderato Adagio - 
Finale (Allegro) (Solista Janos Sebastyen - 
Orchestra da Camera Ungherese diretta da 
Vilmos Tatrai), Concerto a cinque in mi 
bemolle maggiore per tromba archi e 
cembalo Moderato - Minuetto - Larghetto - 
Vivace (Tromba John Wilbraham - Elementi 
della • Academy of St. Martm-ln-the-Fields • 
diretti da Neville Marriner). Concerto in 
si bemolle maggiore per organo e archi 
Allegro moderato - Adagio Finale (Alle¬ 
gro) (Solista Damai Chorzempa Orchestra 
_diretta da Helmut VVinschermann) 


23,25 

Tommaso Vittorini 
presenta 

Il jazz 

Improvvisazione e creatività nella musica 

23,55 

Giornale Radiotre 


Ultime notizie Stasera si parla di.. 


Chiusura 


NOTTURNO ITALIANO E GIORNALE DI MEZZANOTTE 


Dall* or* 23,31 alle 5.57: Programmi musicali e noti¬ 
ziari tr*sm*aai da Roma 2 su kHz 845 pari a m 355. 
da Milano 1 tu kHz 899 pari a m 333.7, dalla stazione 
di Roma O.C. au kHz 6060 pari a m 49,50 e dalle 
ore 24 alla 5,57 dal IV Canal* della Filodiffusione. 
23,31 Assolutamente musica. Attualità sonore visitate 
con Luca Damiani 0,13 Intorno al giradischi. 1,06 Mu 
sica da camera 1.38 Per pochi Intimi. 2,06 Applau 
diissimi. 2,36 Orchestre alla ribalta. 3,06 Un po' di 


iazz 3,36 Per automobilisti soli. 4,06 Complessi d 
musica leqgera. 4,36 Piccola discoteca. 5.06 Due voci 
e un orchestra 5,36 Per un buongiorno (Nell'intervallo 
ore 5.45 Giornale dall'Italia). 

Ore 24: Giornale di mezzanotte 

Notiziari in italiano alle ore 1, 2. 3, 4. 5; In inglese 
alle ore 1,03, 2,03. 3,03, 4,03. 5,03: in francese alle 
ore 0,30. 1,30, 2.30 . 3,30. 4.30, 5.30; in tedesco alle 
ore 0.33 1.33, 2.33. 3.33. 4.33. 5,33 


PROGRAMMI REGIONALI 


Regioni a Statuto speciale 

TRENTINO-ALTO ADIGE • 12,30 Tra monti a valli 
Trasmissione per gli agricoltori. • 12,40 Gazzettino del 
Trentino-Alto Adige - Cronache regionali - Con e e 
del Trentino - Corriere dell'Alto Adige - Lo sport - 
Il tempo. • 1414,30 Musica allo specchio. • 19,15 
Gazzettino del Trentino Alto Adige - Bianca e nora 
dalla regione - Lo sport - Il tempo. • 19,30-19,45 Mi¬ 
crofono sul Trentino. Passere la musicale 

FRIULI-VENEZIA GIULIA • 8.40 II Gazzettino del 
Friuli-Venezia Giulia. • 8,50 Vita nei campi. Trasmis¬ 
sione per gli agricoltori del Friuli-Venezia Giulia • 
9,15-10,10 Santa Messa. • 12 II Teatro di Angelo Cec 
chehn. a cura di Damiani e Grisancich nell'interpreta 
none del Teatro Popolare * La Contrada -, Regia d 
Francesco Macedonio. • 12,35-12,55 II Gazzettino del 
Friuli-Venezia Giulia • 18-19 Speciale sport con I t.-di 
/ione serale del Gazzettino de Friuli-Venezia Giulu 

14 L'ORA DELLA VENEZIA GIULIA • Trasm.ss o-e 
giornalistica e musicale dedicata agli italiani di oit e 
bontiera - Almanacco - Notizie dall'Italia e dall'estero 
Cronache locali • Notizie sportive. • 14,30 l| Teatro di 
Anqelo Cecchelin. a cura di Damiani e Grisancich nel 
I interpretazione del Teatro Popolare - La Contrada - 
Regia di Francesco Macedonio (Replica). • 15-15.30 
L opera in 30 . Un programma di Carlo de Incontrerà 

SARDEGNA • 8,42-9,06 Settimanale degli agricoltori 
a cura del Gazzettino sardo. • 14 Gazzettino sardo 
• 14,30-15.30 Buongiorno da Storio, tradizione, mus 
che e personaggi in diretta dai paesi della Sardegna 
con Giuseppe Pau • 19,35 In attesa di • 19,45 Gaz 
zettmo sardo. • 20-20.30 Visitare la Sardegna. Appunt- 
di Nicola Valle per conoscere I isola 

SICILIA • 14-16 Di domenica è cosil Due ore in diretta 
con Nuccio Costa Partecipa Gabrie’la Savo)a • 19,30 
21 Sicilia sport a cura di Luigi Tripisclano e Mano 
Vannini. 


Sender Bozen 

• 8 Weltliche Orgelmusik, gespieit und erlautert von 
Franz Haselbóck. • 8.20 Kirchen und Kapellén -Die 
Kapelle der Zenoburg bei Meran • 8,30 Musik am 
Sonntagmorgen • 9,45 Nachrichten • 9,50 Musik fur 
Tasteninstrumente • 10 Heilige Messe. Predigt Pfarrer 
Arthur Werth. • 10,35 Musik am Vormiltag • 11,25 
Die Brucke Eine Sendung zu Fragen der Sozialtur 
sorge von Sandro Amadori. • 11,35 An Eisack, Etsch 
und Rienz Em bunter Reigen aus der Zeit von einst 
und ietzt. • 12 Nachrichten. • 12,10 Werbefunk • 12,15- 
12,30 Sendung fur die Landwirte. • 13 Nachrichten 

• 13,10-14 Wenn's gmiatlich werd... • 14,30 Schlager 

• 15 Spezie ! fùr Siel • 16,30 Fùr die Jungen Horer 

Ingeborg Engelhardt: - Weisser Wal am Rolandsbo 
gen -, • 17 Immer noch geliebt Unser Melodienreigen 
am Nachmlttag • 18-19,15 Tanzmusik Dazwischen 

18,45-18.48 Sporttelegramm • 19,30 Sportnachrichten 

• 19.45 Leichte Musik, • 20 Nachrichten. • 20,15 Mu 
sikboutique • 21 Bhck in die Welt • 21,05 Sonnlags 
konzert. Ludwig van Beethoven: Leonoren-Ouverture 
Nr 3 op 72a Ausf : Die Berliner Philharmoniker Dir 
Herbert von Karajan Konzert fùr Klavier, Violine. 
Cello und Orchester in C-Dur op 56 * Tnpelkonzert • 
Ausf : Geze Anda. Klaver; Wolfgang Schneiderhan 
Violine; Pierre Fournier. Cello; Das Radio Symphome 
Orchester Berlin. Dir ; Ferenc Fricsay. • 21,57-22 Das 
Programm von morgen Sendeschluss. 


Trst - v slovenscini 

• 8 Foroéila. • 8,15 Dobro jutro po naée • 8,30 
Kmetijska oddaja • 9 Sv maèa iz iupne cerkve v 
Rojanu • 9,45 Nediékj zvon. oddaja o Beneéip • 
10,15 Vedri zvoki. • 10,30 Danes obièéemo Tlpano • 
Il Kratka poroiila in novice iz Furlam/e Julijske 
krajine. • 11,05 Mladmski oder - Vltez na obisku 
Mladinska igra, ki jo je nepisal Miroslav Koèuta 
Drugi de Izvedba Staine Slovensko gledaliiée v 
Trstu Reiije Mario Urèié. • 11,45 Naboine glasba 

• 12 Poroéila • 12,15 Glasba po ieljah • 13 Ljudje 
pred mikrofonom, • 13,20 Poslusajmo spet. izbor iz 
tedenskih sporedov. vmes • 14 Kratka poroéila m 
novice iz Furlamje-lulijske krajme • 15 Nedeljsko 
popoldne Naootki za fllatehste - Sport in glasba 
(Neposredni) prenosi z naéih prireditev • 19 Poro- 
élla, novice iz Furanije-Julijske krejme in jutriénp 
spored. 







lunedi 

23 OTTOBRE 


BADIOUNO 


6 

Segnale orarlo 

Stanotte, stamane 

Attualità, indicazioni, controindicazioni, cu¬ 
riosità e cultura Conduce Alida Cappellini 
Regia d Fortunato Simone (1 parte) 

7 

GR 1 

1° edizione 

7,20 

Lavoro flash 

7.30 

Stanotte, stamane 

(Il parte) 

(ore 7,45). La diligenza 
di Osvaldo Bevilacqua 

e 

GR 1 

2° edizione 

GR 1 Sport 

- Riparliamone con loro ■ di Sandro Ciotti 

8,40 

Intermezzo musicale 

a cura di Domenico De Paoli 

9 

Tuttmdiretta da Radiouno 

Radio anch'io 

considerazioni, muj che, tatti e personaggi 
in compagnia di Gabriella Lodolo, Dona 
(ella Raffai ed Enrico Vanne, programma 
diretto da Nini Perno con la partecipaz one 
straordinaria d un ascoltatore di Rad'Ouno 
Se desiderate ospitare Radio anch'io tele¬ 
fonate dopo le 14 al n (06) 36 06 514 
(1 parte) 

10 

GR 1 flash 

3° edizione 

Controvoce 

Gli Speciali del GR 1 

10,35 

Radio anch'io 

(Il parte) 

11,30 

Finalmente è lunedi! 

Sedicente rivistine di inizio settimana di 
Paolo Poma e Claudio Sorrentino con An¬ 
giolina Quinterno 

12 

GR 1 flash 

40 edizione 

12.05 

Voi e io '78 

Musiche e parole provocate dai fatti con 
Ugo Attardi 

Regia di Sergio Velitti 

Per intervenire telefonare al n (06) 34 41 42 
(1 parte) 

13 

GR 1 

5° edizione 

13,30 

Voi e io '78 

(Il parte) 

14 

GR 1 flash 

Sp edizione 

14,05 

Musicalmente 

Dischi - fuori circuito • 

Programma di Alfredo Saitto 

14,30 

A ogni Santo la sua candela 

Feste e tradizioni popolar d Italia 
Programma di Leda Abbaile e Angelo Tren¬ 
to con la collaborazione di Giovanni Sanna 

15 

GR 1 flash 

7° edizione 

15,05 

E... state con noi 

Oggi musica con Giorgio Calabrese 
Realizzazione di Nella Cirmnà 

16.40 

Trentatregiri 

17 

GR 1 flash 

8° edizione 

17,05 

Appuntamento con Umberto Tozzi 

17,20 

Per favore, faccia il classico 

Incontri con scrittori di oggi ricordando 
scrittori di ieri 

Gaio Fratini Marco Valerio Marziale 
Programma ideato e interpretato da Marina 
Malfatti e Antonio Salines. scritto da Sil¬ 
vano Ambrogi. diretto da Nanni Tamma 
Realizzazione effettuata negli Studi di Po¬ 
tenza della RAI 

17,50 

Chi, come, dove, quando 

Misteri toponomastici svelati da Gustavo 
Palazio 

con Alma Moradei e Delia Valle 




18,05 

Mina presenta 

Incontri musicali del mio tipo 

(Replica) 

18,35 

Castigat ridendo mores 

La satira ci guarda da 20 secoli 

Un programma di Gaio Fratini 
a cura d Mariella Serafini Giannotti 

Regia di Marco Lami 

23 puntata 

(Dipartimento scolastico-educativo) 

19 

GR 1 Sera 

9° edizione 

19,30 

Ascolta, si fa sera 

19,35 

Un’invenzione chiamata disco 

Dalla macchina parlante di Charles Cros 
al suono quadrifonico 

Programma scritto da Marco di Tillo e 
Marco Ferranti con Giancarlo Muratori e 
Claud a Poggiam 

Realizzato da Paolo Leone 

20,10 

Obiettivo Europa 

Ipotesi sull'Europa di domani 

20,45 

Combinazione suono 

Collegamenti, testimonianze, opinioni, ipo 
tesi, aspirazioni, illusioni 

Programma di Wolfango Vaccaro condotto 
da Silvia Nebbia e Gigi Marziali 
Nell'intervallo (ore 21) 

GR 1 flash 

10° edizione 

21,45 

Operazione Teatro 

Il bagno 

di Vladimir Vladimirovic Majakovskij 
Traduzione di Mario Socrate 

Adattamento radiofon co di Mario Missiroli 
Compagno Tuvatreblenoff Gigi Angelillo, 
Polia Wilma D'Eusebio Compagno Opti- 
mistenko Sandro Borchi; Pittore Annigon- 
ski. Gianni Galavotti; Mister Old Kitch 
Antonio Lo Faro Dattilografa Remington 
Eleonora De Cotiis: Compagno Pioniermin 
Virgilio Zernitz Compagno Mattakionski 
Luigi Montini: Donna Mesalliansova Fran 
ca Nuli; Compagno Apparat Apparatovi: 
Alessandro Esposito. La donna fosfore¬ 
scente Carla Cassola 

Musiche originali di Benedetto Ghtglla 

Regia di Mario Missiroli 

Realizzazione effettuata negli Studi di To¬ 
nno della RAI 


Mario Robbiani e la sua orchestra 

23 

GR 1 

Ultima ed zione 

Oggi al Parlamento 

23,18 

Buonanotte da... 

Programma di Giancarlo De Bellis reai z 
iato in collaborazione con la Sede regio¬ 
nale RAI di Ancona 

Al termine Chiusura 


l ;> i ■ ) v ■mum 

6 

Un altro giorno 

Musica, saluti, pensierini e divagazioni del 
mattino di Gianni Agus. Fioretta Man. Al¬ 
berto Lionello 

Realizzuzione di Anna Fraschett 
Nell'intervallo (ore 6.30)- 

GR 2 Notizie di Radiomattino 

(ore 7): Bollettino del mare 

7,30 

GR 2 Radiomattino 

Buon viaggio 

Al termine Un minuto per te. a cure di 
Padre Gabriele Adam 

— B... come befana 

Flash sulla trasmissione televisiva abbinata 
alla Lotteria Italia 

8 

Un altro giorno 

(Il parte) 

Nel corso del programma (ore 8.05-8.15) 

Musica e Sport 

a cura della Redazione sportiva del GR 2 

8,30 

GR 2 Radiomattino 

8,45 

Noi due innamorati 

con Ivo Garram, Valeria Valeri_ Enzo Ce¬ 
rusico Aldo De Martino, Laura Nave. Emi¬ 
lia Sciarnno 

Testo e regis di Sergio Ve 1 itti 


9,30 

GR 2 Notizie 

9,32 

Il signor dinamite 

Vita di Alfred Nobel 

Originale radiofonico di Guglielmo Morandi 
2° episodio 

Alfred Nobel Riccardo Cucctolla; Un sol¬ 
dato giovane Stefano Gambacurti: Un gra¬ 
duato. Paolo Pieri: Alarik: Gianni Esposito. 
Un controllore: Mario Cassigoli, Emmanuel 
Nobel: Adolfo Gerì; Emil. ragazzo Mari- 
lena Andreini; Andriette Cesarina Gheraldi; 
Pavel Ivanov c Silvio Anseimo; Irma Leda 
Palma; Sokolovskij: Gianm Bertoncin 

Regia di Guglielmo Morandi 
(Registrazione) 

10 

Speciale GR 2 

Ed zione del mattino 

10,12 

Filomena Luciani e Flaminia Morandi 

m 

Sala F 

rispondono al n. (06) 3) 31 per un dialogo 
aperto con gli ascoltatori sulla donna nella 
società di oggi 

Regia di Alberto Angelini 

11,30 

GR 2 Notizie 

11,32 

Spaziolibero - 1 programmi del¬ 

l'accesso 

Fondazione Pro Juventute • D^n Carlo 
Gnocchi • - Nuove speranze per gli han¬ 

dicappati - 

11,53 

Canzoni per tutti 

12,10 

Trasmissioni regionali 

12,30 

GR 2 Radiogiomo 

12,45 

Dagli Studi della RAI di Firenze 

Il suono e la mente 

Ritratti di scrittori con pennellate musicali 
a cura di Dina Luce 

13,30 

GR 2 Radiogiomo 

13,40 

Romanza 

Le piu belle pagine del teatro musicele 
scelte da Giovanna Santo Stefano 

14 

Trasmissioni regionali 

15 

Qui Radio 2 

Appuntamento con gli ascoltatori musiche, 
lettere, poesie, quesiti, spettacoli, libri, 
notizie, curiosità, ecc. ecc 
con la partecipazione di Patrizia Albi Ma¬ 
rmi, Massimo Grillandi. Ester Vanni e Al¬ 
varo Vetri 

Regie di Silvio Gigli 

Telefono Roma (06) 36 11 844 dalle 15 alle 

11.30 

(1 parte) 

15,30 

GR 2 Economia 

Media delle valute 

Bollettino del mare 

15,45 

Qui Radio 2 

(Il parte) 

16,30 

GR 2 Europa 

16,37 

Qui Radio 2 

(III parte) 

17,30 

Speciale GR 2 

Edizione del pomeriggio 

17,55 

Dalle Regioni: repliche di trasmissio¬ 
ni locali 

Un programma della Sede regionale d 
Roma 

Teatro romano 

12 trasmissioni a cura d Maria Lucignano 
Merchegiani 

1) Le origini 

Partecipano Giusi Raspam Dandolo, Silvio 
Spaccesi. Massimo Giuliani. Adriana Via- 
nello - Regia di Marco Lami 

18,30 

GR 2 Notizie di Radiosera 

18,35 

Spazio X 

Spazi musicali a confronto per tutti i gusti 
e tutte le età affidati a Dario Salvatori. An¬ 
tonella Giampaolt. Claudio Rossi Massimi 

19.30 GR 2 Radiosera 

19,50 Un programma della Sede re¬ 
gionale di Napoli 

Né di Venere né di Marte 

Magia ieri, magia oggi 

con Angiolina Quinterno e Luigi Lamomce 

Testi di Barbara Costa 

Musiche ong nali e regia di Gmo Conte 

22,20 Panorama parlamentare 

22.30 GR 2 Radlonotte 

Bollettino del mare 

23,29 

Chiusura 
































Quotidiana Radiotre 

La musica di Radiotre in diretta dalle 6 
alle 12.45 

_ gli appuntamenti 

6 Lunario in musica 

ascoltato insieme a Marco Panniello 

6.45 Giornate Radiotre 

Prime notizie del mattino. Panorama sin¬ 
dacale Tempo e strade (collegamento con 
lACI) _ 

7 II concerto del mattino 

Brani della mus ca di tutti i tempi propo¬ 
sti da Maria José Dessy e Liliana Gerace 
(I parte) 

Wolfgang Amadeus Mozart Concerto in la 
maggiore K, 468 per pianoforte e orche¬ 
stra Allegro - Adagio - Allegro assai 
(Sol sta Maurino Pollini - Orchestra Filar 
momca di Vienna diretta da Karl Bohm) 

7,30 Prima pagina 

I giornali del mattino letti e commentati da 
Gianluigi Melega II g ornai sta resta in 
studio fino alle 8 15 per r spandere alle 
domande degli ascoltatori che possono te¬ 
lefonare al 679 66 66 (prefisso 06) 

8,15 II concerto del mattino (li parte) 

Musiche di Erik Satie 

8.45 Succede in Italia 

Notizie del GR 3 Collegamenti con le Sedi 
regionali della RAI. Tempo e strade (ACI) 

9 II concerto del mattino (m parte) 

Claude Debussy - Dense • (Ore lestraz di 
Maurice Ravel) dall'originale per p anoforte 

■ Tarantelle styrienne - (Orchestra della 
Suisse Romando diretta da Ernest Anser- 
met) ♦ Maurice Ravel Trio in la minore 
per pianoforte violino e violoncello Mo- 
déré - Pantoum Passaca Ile - rmal (Trio 
di Trieste Dario De Rosa, pianoforte Re¬ 
nato Zanettovich. violino. Libero Lana, vio¬ 
loncello) ♦ Sergej Prokofiev . Ala e Lol- 
li » - Suite Se ta op 20 L'adorazione di 
Veles s di Ala - Il d o nemico e la danza 
degli spinti neri - La notte - La partenza 
gloriosa di Lolli e il corteo del sole (Or¬ 
chestra di Stato dell’U.R S S diretta da 
Konstantm Ivanov) _ 

10 Noi, voi, loro donna 

La scuo'a oggi Da; decreti delegai alla 
riforma scolastica, al rapporto con la so 
cietà Gli ascoltatori pcssono mtervamre te- 
lefonardo al 676 66 66 (prefisso 06) 

10.45 Giornale Radiotre 

Se ne parla oggi _ 

10.55 Un’antologia di Musica operistica 

ascoltata insieme a Nicoletta Pann 

11.55 Lo sceneggiato di Radiotre 
a cura di Alfonso de Liguoro 
Mary Barton 

di Elisabeth Gaskell 

Adattamento radiofonico di Renato Oliva 
Regia di Massimo Scaglione 
6“ puntata 

12,10 Long playing 

Selezione del 33 gir ■ Barbari e Par . di 

Enzo Maolucci, proposta e commentata da 
_ Stefano Graziosi 

12.45 Panorama italiano 

Notizie del GR 3 Fatti, personaggi, pro¬ 
blemi della v ta di oggi Collegamenti con 
le Sedi reg onali della RAI Tempo e 
_ strade (ACI) _ 

13 Pomeriggio musicale 

(I parte) Musica per due 

Annie Jodry. violino 
Georges Delvallee. organo 
Tommaso Antonio Vita!» C accona <n sol 
minore op 4 ♦ Arcangelo Corelli Sonala 

in sol minore op V n 5 Adagio V vace 
Adagio - Vivace con variaz'om G*ga ♦ 
Jean-Mme Leclatr Sonata in re magg o e 
op 9 n 3 Adagio - Allegro Sarabanda 
Tambourin ♦ Georg Friedrich Haendel So¬ 
nata m sol maggiore op 1 n 3 Adagio • 
Allegro ■ Andante Bourrèe Minuetto 


13,45 

Giornale Radiotre 

14 

(Il parte) Il mio Weber 

Una scelta sentimentale e ragionata di 

Giovanni Carli Ballole 

(Replica) 

15,15 

GR Tre Cultura 

15,30 

Un certo discorso musica 

17 

Musica e mito 

(2“ sene) 

Un programma a cura di Mauro Bergonz. e 
Gabriele La Porta con la collaborazione di 
Laura Fortini 

10° trasm ssione 

Per la corrispondenza Via Orazio, 21 - 
Roma - Tel. (06) 3878 mt. 5835 
(Dipartimento scolastico-educativo) 

17,30 

Spazio Tre 

Musica e attualità culturali presentate da 
G aime Pintor 

In redazione Benedetta Craveri. Daniela 
Renne e Federica Starace 

Nel corso del programma 

Dmitn Shoatakovich Ouvertu e de féte 
op 96 (Orchestra Filarmonica di Londra 
diretta da Georges Prétre) ♦ Claude De 
bussy Prelude à lapres-midi d un faune 
(Orchestra della • Association de Concerts 
Colonne • diretta da Pierre Dervaux) ♦ 
Franz Schubert; Rondò in la maggiore per 
violino e orchestra d'archi Adagio - Al¬ 
legro giusto (Sol sta Arthur Grumiaux - 
New Philharmonia Orchestra diretto da 
Raymond Leppard) ♦ Johann Sebastian 
Bach Concerto in do maggiore per 2 cem¬ 
bali e archi Allegro - Adagio - Fuga (So¬ 
listi Isolde Ahlgr mm e Hans P schner - 
Orchestra Staatskapelle di Dresda diretta 
da Kurt Redei) 

18,45 

Giornale Radiotre 

19,15 

Spazio Tre 

(Il parte) 

Fel x Mendelssohn Bartholdy Quartetto in 
mi minore op 44 n 2 per archi Allegro 
assai appassionato - Scherzo (Allegro mol¬ 
to) - Andante - Presto agitato (• The Ga¬ 
brieli Quarte» ■ Kenneth Sillito e Bren- 
dan 0 Reilly violini Jean Jewel, viola, 
Keith Harvey. v oloncello) ♦ Giuseppe Tar- 
tini Concerto in la maggiore per violino, 
archi e continuo Allegro - Adagio - Presto 
- Largo andante (Solista Salvatore Accor¬ 
dò - • 1 Musici •) ♦ Goffredo Petrosa.; Con¬ 
certo n. 4 per orchestra d archi Placida¬ 
mente Allegro inquieto Se eno Al¬ 

legro inquieto - Molto sostenuto - Len¬ 
tissimo - Allegro giusto (Orchestra Phil- 
harmomea Hunparica dire ta Zollar Pcskò) 

20,45 

Giornale Radiotre 

Note e commenti ai fatti del giorno, appun¬ 
tamento con Antonio Spinosa per la nota di 
costume 

21 

Nuove musiche 

Aggiornamenti e r letture di Gianfranco 
Zàccaro 

Gmo Cont III Immagini sonore per soprano 
e 11 strumenti (Soprano Liliana Poh - Or 
chestra S nfomea di Roma della RAI d 
retta da Alberto Erede) Passacaglia dalla 
Su>te per archi, pianoforte e percussione 
(Orchestra - A Scarlatti • di Napoli della 
RAI diretta da Ferruccio Scaglia) 


Libri novità 

21,45 

Karl Bòhm dirige 

Anton Bruckner S nfoma n 4 in m bemolle 
meggione - Die Romantische • Bewegt 
mcht zu schnell - Andante quas Allegre» 
to Scherzo (Bewegt) e Trio - Finale (Be¬ 
wegt doch mcht zu schnell) (Orchestra Fi¬ 
larmonica di Vienna) 

23 

Tommaso Vittorini 

presenta 

Il jazz 

Improvvisazione e creatività nella musica 

23,40 

Il racconto di mezzanotte 

23,55 

Giornale Radiotre 

Ultime notizie Stasera si parla di 

Chiusura 


I _ 

! NOTTURNO ITALIANO E GIORNALE DI MEZZANOTTE 


| Dall» ora 23,31 alla 5,57: Programmi muaieali a noti- 
I ilari trasmessi da Roma 2 su kHz 845 pari a m 355. 
da Milano 1 su kHz 899 pari a m 333,7, dalla staziona 
di Roma O.C. au kHz 6060 pari a m 49,50 e dalla 
ora 24 alla 5.57 dal IV Cariala dalla Fllodiffuaiona. 
I 23,31 Curiosando per l'Italia 0,13 Intorno ai gira 
dischi, 1,06 Andiamo all'operetta. 1,36 Parole e mu 
sica. 2,06 II melodioso 800 2,36 Divertimento per or 
chestra 3.06 Invito alla musica. 3,36 Danze, romanze 


e con da opere 4,06 Music hall la vita in allegria. 
4,36 I nostri complessi di musica leggera 5,06 Juke¬ 
box. 5,36 Per un buongiorno (Nell'int ore 5,45 G>or 
naie dall Ita ia). 

Or# 24; Giornale di mezzanotte 

Notiziari in italiano alle ore 1, 2. 3. 4. 5, In inglese 
alle ore 1.03. 2.03, 3.03 . 4,03. 5.03. in francese alle 
ore 0,30, 1,30 . 2,30 , 3.30 . 4,30. 5.30 in tedesco alle 
ore 0.33. 1,33. 2.33. 3.33. 4.33, 5.33 


PROGRAMMI REGIONALI 


Regioni a Statuto speciale 

VALLE D'AOSTA • 12,10-12.30 La Voix de la Vallee; 
Cronaca dal vivo - Altre notizie - Autour de nous lo 
sport - Taccuino - Che tempo fa • 14-15 Pomeriaa o 
m Valle 

TRENTINO-ALTO ADIGE • 12.10 12.30 Gazzettino del 
Trentino Alto Adige • 14 Gazzettino del Trentino 
Alto Adige - Cronache regionali - Corriere del Tren 
tino - Corriere dell Alto Adige • 14,15 Rispond a 
mo con la musica • 14,30 Lunedi sport • 14.40 Perche 
la gente canta, a cura di Francesco Tono e Mano Dal¬ 
le Mese • 15 Scuola oggi • 15,15 Ritratto In versi, 
poeti contemporanei del Trentino-Alto Adige, a cura di 
Silvano Demarchi • 15.25-15.30 Notizie flash • 19,15 
Gazzettino del Trentino-Alto Adige • 19,30-19,4$ Mi- 
c ofono sul Trentino Folk studio di F Bertoldi 

TRASMISCIONS DE RUINEDA LADINA • 13.40 14 

Nutizies per i Ladms de la Dolomites • 19.05-19.15 
Dai crepes di Sella 

FRIULI VENEZIA GIULIA • 7.30-7,55 II Gazzettino del 
Friuli-Venezia Giulia • 11.30 L'opera in 30 Un p o- 
gramma di Carlo de Incontrerà (Replica) • 12 Gira- 
nastro Attualità discografiche regionali • 12,35 13 II 
Gazzettino del Friuli-Venezia Giulia • 13.30 La critica 
dei giornali • 14,45-15 II Gazzettino del Friuli-Venezia 
Giulia • 18,30-18,55 II Gazzettino del Fr uh Vener a 
Giulia 

14.30 L'ORA DELLA VENEZIA GIULIA • Trasmiss.one 
giornehstica e musicale dedicata aqli italiani di oltie 
frontiera Almanacco - Notizie dall'Italia e dall ertelo 

Cronache locali - Notizie sportive • 14.45-15,30 D 
scodedica - Musica richiesta dagli ascoltatori 

SARDEGNA • 7,15-7,20 Gazzettino sardo - Notizie dt-l 
mattino • 11,30 - Ore 1130 - Incontri con qli ascoi 
latori del mattino • 12.10 Gazzettino sardo 2“ ed 
• 12,30-13 • Secondo me • «14 Gazzettino sardo 3= 

ed • 14,30 Radiosette Rotocalco di vita e attualità 
regionale realizzato da Giovanni Sanna con Romano 
Cannas Paolo Pillonca ed Edgardo Pittalis. • 15 Mu¬ 
sica e canzoni per tutte le età con Maurizio Loddo • 
15.35-16,05 In diretta dallo Studio B • 19,35 In attesa 
di • 19,45 Gazzettino sardo. • 20-20,30 Edizione se 
ra e Fatti, notizie e musiche con Angelo Balistne» 

SICILIA • 7,30-7,55 Gazzettino Sicilia 1° ed • 12,10 

12.30 Gazzettino Sicilia 2° ed • 14-16,30 Note, com 
menti, opinioni sulla salute, le preferenze musicali 
gli stranieri in Sicilia, in diretta da studio con Vittorio 
Brusca e Gabriella Savoja Collaborazioni di Elsa 
Guggino, Salvo Giambelluca. Paolo Urciuoli. Ciccio 
La Licata Negli intervalli ore 14,30 Gazzettino Sicilia 
3° ed • ore 16,15 Gazzettino Sicilia 4° ed 


Sender Bozen 

• 6,45-7,25 Klingender Morgengruss Dazwischen 6,55- 

7,10 Englisch fur Fortgeschrittene Cogntercrime Mo r d 
hinterm Ladentisch • 7,15-7,22 Nachnchten • 7,25 Der 
Kommentar oder Der Pressespiege • 7,30-8,30 Allerle 
zur Morgenstunde • 9,30-12 Musik om Vorm ttag 

Dazwischen 10-10,05 Nachnchten • 10.05-10.30 Klemes 
Konzert • 10,30-10,45 Das naturhistorische Kab ”t ' 

• 11,15-11.30 Country & Western. • 12-12.10 Nach 

nchten • 12,30 Mittagsmaqazin • 13 Nachnchten 

• 13,10 Werbung - Veranstaltungskalender • 13,15- 
13,40 An Eisack, Etsch und Rienz • 16,30 Mustkpaiade 

• 17 Nachnchten • 17,05 Wir senden fur die Jupend 

Tonzparty • 18 Alpenlandische Mmiaturen • 18.35 

Rendezvous mit Wencke Myhre • 18.45 Aus Wissen 
schaft und Techntk. • 19-19.05 Der Sandmann. der ist 
da' • 19.30 Blasmusik • Der Komponist Ernst Ludwig 
Uray • • 19,50 Sportfunk • 19.55 Musik und Werbe 

durchsagen • 20 Nachnchten • 20,15 Unterhallunq 
und Wissen. Alfred Prugel - Mem Leben em Kunst 
werk - • 21 Begegnunq rmt der Oper Mus'k zu 

Goethe s • Faust- von Richard Wagner, Hector Ber 
lioz. Arrigo Boito und Charles Gounod • 21,57-22 Das 
Proqramm von morgen Sendesch uss 


Trst - v slovenscini 

• 7 Poroéila. • 7,20 Dobro jutro Po naie vmes [7 <5 
cca) Pravljica za dobro jutro • 8 Novice tz Furiente 
Julijske krajine • 8,05 Prijateljsko iz studia 2*9 
Kratka porocile • 9,05 V svetu jugoslovanske ahke 
glasbe • 9,30 Psihologi|a predèolskega otroka pr - 
pravlje Alenka Rabula • 9.45 Ritmiòna glasbe • 10 
Kratka poroiila. • 10,05 Koncerl Bradi Jutra • 11 
Odlomki iz Svevove proze. pripravlje Josip Tavéar 

• 11,30 Kratka poroéha • 11.35 Ploàia dneva • 12 
Kdo je na vrsti? Prizort iz zdravmàke ambulante, pie 
Atilij Kral| • 12.20 Vesela glasba • 13 Poroiila • 
13,15 Naia pesem 1978 - tekmovanje pevskih zborov 
Slovenije v Manboru. * 13,35 Orkestri lahke glasbe 

• 14 Novice iz Furlanije Julljske krajine • 14,10 

Kulturna be etnica • 14,20 Glasbeni pmg pong 
pripravlja Ivan Peterlln vmes • 15,30 Kratka pom¬ 
èllo • 16.30 Glasbens panorama • 17 Kratka pò- 
rodila • 17,05 Mi in plaaba. koncert orkestra Glesbene 
mattee v Kulturnem domu v Tratu (1. del), vodi Oskar 
Kjuder, sodeluje vio iniat Mihe Pogaèmk • 18 Kratka 
poroiila * 18,05 Cea in druìba • 18,20 Za Ijubite je 
operne glasbe • 19 Poroèile. novice iz Furiente 
Julijske krajine m jutnénji spored 











I 


martedì 






riKI 

ÌSm 






; 






3F 


24 OTTOBRE 


BH 

LDIOUNO 


6 

Segnale orano 

Stanotte, stamane ( 

Attualità, indicazioni, controindicazioni, cu¬ 
riosità e cultura Conduce Alida Cappel¬ 
lini. Regia di Fortunato Simone ' 

(1 parte) 

7 

GR 1 

1° ed zione ‘ 

7,20 

Lavoro flash 

7,30 

Stanotte, stamane 

(Il parte) 

(ore 7,45): La diligenza 

di Osvaldo Bevilacqua 

8 

GR 1 

2° edizione 

Edicola del GR 1 

8,40 

Ieri al Parlamento 

Le Commissioni Parlamentari 

a cura di Giuseppe Morello 

8,50 

Istantanea musicale ! 

a cura di Domenico De Paoli 

9 

Tuttmdiretta da Radiouno j 

Radio anch'io 

considerazioni, musiche, fatti e personaggi 
m compagnia d> Gabriella Lodolo. Dona¬ 
tella Raffai ed Enrico Vaime. programma di¬ 
retto da Nini Perno con la partecipazione 
straordinaria di un ascoltatore di Radiouno 

Se desiderate ospitare Radio anch'io tele- 


(1 parte) 

10 

GR 1 flash 

3° ed zione 

Controvoce 

Gli Speciali del GR 1 

10,35 

Radio anch'io 

(Il parte) 

11,30 

Mina presenta 

Incontri musicali del mio tipo 

12 

GR 1 flash 

4° edizione 

12,05 

Voi e io 78 

Musiche e parole provocate dai fatti con 
Ugo Attardi 

Regia di Sergio Velitti 

Per intervenire telefonare al n. (06) 34 41 42 
(1 parte) 

13 

GR 1 

5° edizione 

13,30 

Voi e io 78 

(Il parte) 

14 

GR 1 flash 

6° edizione 

14,05 

Musicalmente 

con Cico 

Programma di Tonino Ruscitto 

14,30 

Librodiscoteca 

Romanzi, poesie, saggi e musiche presen¬ 
tati da Paolo Mauri e Giuseppe Neri 

15 

GR 1 flash 

7° edizione 

15,05 

E... state con noi 

Oggi musica con Giorgio Calabrese 
Realizzazione di Nella Cirinnà 

16,40 

Incontro con un VIP 

1 protagonisti della musica sena 

17 

GR 1 flash 

8° edizione 

17,05 

Racconti da tutto il mondo 

Nel bosco (Rashomon) 

di Ryonosukè Akutagawa 

Traduzione di Mario Tati 

Par.ecipano Werner Di Donato, Livia Giam- 
palmo, Gianni Guidetti Argia Laurini, An¬ 
tonio Maria Magro, Dario Penne. Carlo 
Ratti 

Regia di Dante Reiteri 

Realizzazione effettuata negli Studi di Ve¬ 
nezia della RAI 

17,40 

Scuoia di musica 

Argomenti, problemi e strumenti illustrati 
da Raffaele Gorvasio 

Consulenza di Giorgio Colarizi 
Collaborazione di Giulietta Rovera 


Spaziolibero - I programmi dell'ac¬ 
cesso 

UCIIM Unione Cattolica Italiana Inse¬ 
gnanti Medi • Dalla scuola dei voti alla 
scuola della valutazione ■ 


GR 1 Sera 

93 edizione 


Ascolta, si fa sera 


Dal Teatro La Nuova Fenice di Osimo 

XI Concorso Nazionale Coppa piani¬ 
sti d'Italia 

Serata conclusiva 

(Registrazione effettuata il 3-9-1978 dalla 
Sede regionale RAI per le Marche) 


Occasioni 

Pe iodico di cultura diretto da Giovanni 

Saldar! e Folco Portmari 

— Corsivo: • Lo scheletro in mutande - di 
Folco Portmari 

— - La più vera immagine di Tolstoi • di 
Vittorio Strada 

— • Walter Benjamin, scrittore per la ra¬ 
dio - di Giorgio Cusatelli 

— ■ Addio fiorito asii • di Gino Negri 

— Fuor catalogo * Ricordo di Etienne Gil- 
son e Concetto Marchesi - di Siro Fer- 
rone 

Realizzazione effettata negli Studi di Mi¬ 
lano della RAI 


GR 1 flash 

10° edizione 


Radiouno jazz 78 

coordinato da Adriano Mazzoletti 
Il jazz e I'- altra - musica 
Programma di Gianni Gualberto 


Kurt Weill: un berlinese a stelle e 
strisce 

Originale radiofonico In 13 puntate di 
Bruno Lunghini con Marisa Fabbri e Car¬ 
lo Reali 

Regia di Fabio Piccioni 
2° puntata 


Combinazione suono 

Collegamenti, testimonianze, opinioni, ipo¬ 
tesi. aspirazioni, illusioni 
Programma di Wolfgango Vaccaro condotto 
da S ilvta Nebbia e Gigi Marziali 


GR 1 

Ultima edizione 

Oggi al Parlamento 


Buonanotte da... 

Programma di Giancarlo De BelIis realiz¬ 
zato in collaboraz one con la Sede regio¬ 
nale RAI di Ancona 
Al termine Chiusure 


Un altro giorno 

Musica, saluti, pensierini e divagazioni del 
mattino dì Gianni Agus. Fioretta Mari, Al¬ 
berto Lionello. Anna Mazzamauro 
Realizzazione di Anna Fraschetti 
(I parte) 

Nell intervallo (ore 6.30) 

GR 2 Notizie di Radiomattino 

(ore 7) Bollettino del mare 


GR 2 Radiomattino 

Buon viaggio 

Al termine: Un minuto per te. e cure di 
Padre Gabriele Adani 


Un altro giorno 

(Il parte) 


GR 2 Radiomattino 

con la rubrica • Mangiare bene con poca 
spesa • Consigli di Giuseppe Maffioli 


Dagli Studi della RAI di Bologna 

Anteprimadisco 

Notizie, avvenimenti e canzoni della disco¬ 
grafia italiane 
Presenta Ettore Andenna 


GR 2 Notizie 


Il signor dinamite 

Vita di Alfred Nobel 

Originale radiofonico di Guglielmo Morandi 


3° episodio 

Il commissario di polizia: Carlo Ratti; Al¬ 
fred Nobel; Riccardo Cucclolla; Irina: Leda 
Palma II professor Zmin: Lucio Rama; Em- 
| manuel Nobel Adolfo Gerì; Ermi Nobel 

: Enrico Bertorelli. Un ferroviere; Piero Vi¬ 

valdi 

Regia di Guglielmo Morandi 
(Registrazione) 

10 

Speciale GR 2 Sport 

Edizione del mattino 

a cura della Redazione sportiva 1 

10,12 

Filomena Luciani e Flaminia Morandi 

in 

Sala F 

rispondono al n (06) 31 31 

per un dialogo aperto con gli ascoltatori 

sulla donna nella società di oggi 

Regia di Alberto Angelini 

11,30 

GR 2 Notizie 

11,32 

Il bambino e la psicanalisi 

Un programma di Sabina Manes a cura di 
Gianni Fensore Collaborazione di Barbara 
C8nn8ta 

- Si mangia sempre le unghie • 
(Dipartimento scolastico-educativo) 

11,52 

Canzoni per tutti 

12,10 

Trasmissioni regionali 

12,30 

GR 2 Radiogiomo 

12,45 

No, non è la BBC! 

Un programma di Renzo Arbore e Gianni 
Boncompagni con Giorgio Bracardi e Mario 
Mare nco 

13,30 

GR 2 Radiogiomo 

13,40 

Romanza 

Le piu belle pagine del teatro musicale 
scelte da Giovanna Santo Stefano 

14 

Trasmissioni regionali 

15 

Qui Radio 2 

Appuntamento con gli ascoltatori musiche, 
lettere, poesie, quesiti, spettacoli, libri, 
notizie, curiosilà, ecc ecc. con la parteci¬ 
pazione di Patrizia Albi Marini. Massimo 
Grillendi, Ester Vanni e Alvaro Vatri 

Regia di Silvio Gigli 

Telefono Roma (06) 36 11 844 dalle 15 al¬ 
le 17.30 
(1 parte) 

15,30 

GR 2 Economia 

Media delle valute 

Bollettino del mare 

15,45 

Qui Radio 2 

(Il parte) 

16,30 

GR 2 Pomeriggio 

16,37 

Qui Radio 2 I 

(III parte) 

17,30 

Speciale GR 2 

Edizione del pomeriggio 




Dalle Regioni: repliche di trasmissio¬ 
ni locali 

Un programma della Sede regionale di 
Roma 

Teatro romano 

12 l asmlssionl a cura di Maria Lucignano 
Maichegianl 

2) Per le strade di Roma: la vita di 
tutti i giorni 

Partecipano Giusi Raspani Dandolo. Silvio 
Spaccesi. Massimo Giuliani. Alessandra 
Cacialli. Domenico Perna. Rina Franchetti 
e Mario Cangi alla chitarra classica 
Regia di Marco Lami 


GR 2 Notizie di Radiosera 


Spazio X 

Spazi musicali a confronto per tutti 1 gusti 
e tutte le età affidati a Franco Schipam, 
Marina Locchi, Stefano Nesi 

19.30 GR 2 Radiosera 

22,20 Panorama parlamentare 

22.30 GR 2 Radionotte 

Bollettino del mare 


Chiusura 


1 * J 

f • | 

(i] 

' ^ » J 


(Quotidiana Radiotre 

La mattina di Radiotre in diretta dalle 6 

alle 12.45 

gli appuntamenti: 


Lunario in musica 

ascoltato insieme a Marco Panmello 
















































6,45 


PROGRAMMI REGIONALI 


6,45 

Giornale Radiotre 

Prime notizie dal mattino Panorama sin¬ 
dacale Tempo e strade (collegamento con 

1 ACI) 

7 

Il concerto del mattino 

Brani della musica di tutt, i tempi proposti 
da Maria Jose Dessy e Liliana Gerace 
(1 parte) 

Franz Schubert Due Improvvisi op. 90 
in sol bemolle maggiore n. 3 (Andante) - 
in la bemolle maggiore n. 4 (Allegretto) 
(Pianista Wilhelm Kemplf) ♦ Fernando Sor 
Stud n. 10, 15; 19, 6 (Chitarrista Andrés 
Segovia). Studi n. 2. 3, 5. 7 (Chitarrista 
Narciso Yepes) 

7,30 

Prima pagina 

1 giornali del mattino letti e commentati 
da Gianluigi Melega II giornalista resta in 
studio fino alle 8.15 per rispondere alle 
domande degli ascoltatori che possono 
telefonare al 679 66 66 (prefisso 06) 

8,15 

Il concerto del mattino 

(Il parte) 

Musiche di Franz Joseph Haydn 

8,45 

Succede in Italia 

Notizie del GR 3. Collegamento con le Sedi 
regionali delle RAI. Tempo e strade (ACI) 

9 

Il concerto del mattino 

(III parte) 

Johannes Brahms Serenata n 2 in la mag¬ 
giore op 16 Allegro moderato - Scherzo - 
Adagio non troppo - Quasi Minuetto - Ron¬ 
dò (Orchestra Filarmonica di New York di¬ 
retta da Léonard Bemstem) ♦ Alban Berg 
• Sleben Fruhe Lieder * per soprano e or¬ 
chestra Nacht. testo di Cari Hauptmann, 
Schilflied, testo di Nikolaus Lenau; Die 
Nachtigali, testo di Theodor Storm; Traum- 
gekrOnt. testo di Cari Maria Ramer Rilke. 
Im Zimmer, testo di Johannes Schlaf, Liebe- 
sode, testo di 0 E Hartleben; Somme<ta- 
ge. testo di Paul Hohenberg (Soprano Hea- 
ther Harper - Orchestra Sinfonica della 
BBC diretta da Pierre Boulez) ♦ Gustav 
Mahler Andante allegretto * Blumine • dal¬ 
la Sinfonia n 1 in re maggiore ■ Il Titano - 
(1° versione) (Tromba solista Gilbert John¬ 
son - Orchestra Sinfonica di Filadelfia di¬ 
retta da Eugène Ormandy) 

10 

Noi, voi, loro donna 

La scuola oggi: Dai decreti delegati alla 
riforme scolastica, al rapporto con la so¬ 
cietà Gli ascoltatori possono intervenire 
telefonando al 67S 66 66 (prefisso 36) 

10,45 

Giornale Radiotre 

Se ne parla oggi 

10,55 

Un'antologia di Musica operistica 
ascoltata insieme e Nicoletta Panni 

11,55 

Lo sceneggiato di Radiotre 
a cura di Alfonso de Liguoro 

Mary Barton 

di Elisabeth Gaskell 

Adattamento radiofonico di Renato Oliva 
Regia di Massimo Scaglione 

7° puntata 

12,10 

Long playing 

Selezione del 33 giri: . Body and soul • 
di Archie Shepp. proposta e commentata 
da Stefano Graziosi 

12,45 

Panorama italiano 

Notizie del GR 3. Fatti, personaggi, pro¬ 
blemi della vita di oggi Collegamenti con 
le Sedi regionali della RAI, Tempo e 
strade (ACI) 

13 

Pomeriggio musicale 
(i pa^tel Musica per due 

Anton Dlakov, baritono; Detlef Wulbers. 
pianoforte 

Alexandr Giecianmov: Otto Liriche Lacrime 

- Le voci della notte - Con una accetta 
tagliente - 1 forzati - Volevo restare con te 

- Oh. la mia patria - Morte - Sognavo un 
paese lontano ♦ Modesto Mussorgsky; Sei 


Dall* ora 23,31 alle 5,57: Programmi mualcall e noti¬ 
ziari trasmessi da Roma 2 su kHz 845 pari a m 355. 
da Milano 1 su kHz 899 pari a m 333,7, dalla stazione 
di Roma O.C. su kHz 6060 pari a m. 49,50 e dalle ore 
24 alle 5,57 dal IV Canale della Filodiffusione. 

23,31 Ascolto la musica e penso. 0,13 Intorno al gira¬ 
dischi. 1,06 Cantanti lirici. 1,36 Divagazioni musicali. 
2,06 Selezione musicale. 2,36 E se è tardi che importa? 
3,06 Sotto il cielo di Napoli. 3,36 Nel mondo dell'opera 



liriche Trepak - Kopak - Canzone della 
pulce - Serenala - Il capriolo - Dimmi 
perché 


Giornale Radiotre 

14 

(Il paté) il mio Weber 

Una scelta sentimentale e ragionata di 

Giovanni Carli Ballota 

(Replica) 

15,15 

GR Tre Cultura 

15,30 

Un certo discorso musica 

17 

Schede: scienza 

Il futuro dallo spazio 

Mezzi spaziali e prospettive di impiego 
di Luigi De Magistris 
(Dipartimento scolastico-educati vo) 

17,30 

Spazio Tre 

Musica e attualità culturali presentate da 
Giaime Pintor 

In redazione; Benedetta Craveri. Daniela 
Recine e Federica Sta ace 

Nel corso del programma, 

Johannes Brahms Ouverture Accademica 
op. 80 (Orchestra del Concertgebouw di Am¬ 
sterdam diretta da Bernard Haitink) ♦ Cari 
Philipp Emanuel Bach Sonata in re mag¬ 
giore per cembalo e violino concertanti 
Adag o ma non troppo - Allegro - Adagio 
- Minuetto 1 e II (Manfred Herbert Hoff- 
mann, cembalo; Dieter Vorholz violino) ♦ 
Isaac Albemz- Alména - Da - Iberla • (Li- 
b o II) per pianoforte (Solista Alicia De 
Larrocha) ♦ Sergei Rachmaninoff: L'isola 
dei morti op. 29 (Orchestra Sinfonica del - 
I URSS diretta da Yevgeny Svetlanov) 

18,45 

Giornale Radiotre 

19,15 

Spazio Tre 

(Il parte) 

Wolfgang Amadeus Mozart: Cantata K 623 
- Eme kleine Frelmaurerkantate • (Werner 
Hollweg e Jean Partridge. tenori; Dean 
Stafford. basso - - New Philharmonia Or¬ 
chestra • e Coro • The Amb osian Singers - 
diretti da Edo De Waart - M° Coro John 
McCarthy) ♦ Leos Janacek: Quartetto n 2 
per archi. Andante ■ Adagio - Moderato - 
Allegro (Quartetto d archi - Janacek- Jin 
Travmcek e Adolf Sykora, violini; Jiri Kra- 
tochvil, viola: Karel Krafka. violoncello) ♦ 
Piotr llljc Ciaikowski; Concerto in re mag¬ 
giore op. 35 per volino e orchestra Alle¬ 
gro moderato - Canzonetta (Andante) - Fi¬ 
nale (Allegro vivacissimo) (Solista Henryk 
Szeryng - Orchestra Sinfonica di Boston 
diretta da Charles Mùnch) 

20,45 

Giornale Radiotre 

Note c commenti ai fatti del giorno ap¬ 
puntamento con Luigi Coccioli per i pro¬ 
blemi economici 

21 

Quando c'era il salotto 

Accademia musicale all'italiana condotta da 
Bruno Cagli 

Partecipano; il tenore Mario Bolognesi e il 
pianista Robert Kettelson 

C. Moronr II desiderio ♦ F Campana. 
L'addio ♦ G Rossini Romeo 

Settima trasmissione 
(Replica) 

21,30 

Louis Spohr 

Doppio Quartetto in mi minore op 87: Ada¬ 
gio. Allegro - Andante - Scherzo - Finale 
(Allegro molto) (Strumentisti dell Ottetto 
di Vienna) 

22 

Libri novità 

22,15 

Disco club - da Torino 

Opera e concerto in microsolco 

Attualità presentate da Bruno Baudissone 
e Giorgio Gualerzl 

23 

Tommaso Vittorini 
presenta 

Il jazz 

Improvvisazione e creatività nella musica 

23,40 

Il racconto di mezzanotte 

23,55 

Giornale Radiotre 

Ultime notizie - Stasera si parla di... 
Chiusura 


4,08 Musica in celluloide 4,36 Canzoni per voi 5,06 
Complessi alla ribalta. 5,36 Per un buongiorno (Nal- 
l'int ore 5.45: Giornale dall'Italia). 

Ore 24: Giornale di mezzanotte 

Notiziari in italiano: alle ore 1. 2. 3, 4. 5; In Inglese, 
alle ore 1,03, 2.03, 3.03, 4.03. 5,03: in francese: alle 
ore 0,30, 1,30, 2,30 , 3,30, 4.30. 5.30; in tedesco: alle 
ore 0.33. 1.33. 2 33. 3.33. 4.33. 5.33 


Regioni a Statuto speciale 

VALLE D'AOSTA • 12.10 12.30 La Voix de la Vallèe 
Cronaca dal vivo - Altre notizie • Autour de nous Lo 
sport • Taccuino - Che tempo fa • 14-15 Pomeriggio 
in Valle 

TRENTINO ALTO ADIGE • 12.10-12,30 Gazzettino del 
Trentino-Alto Adige. • 14 Gazzettino del Trentino 
Alto Adige - Cronache regionali - Corriere del Tren¬ 
tino Corriere dell’Alto Adige ♦ 14,15 Rispondiamo 
con la musica • 14.30 Terza pagina • 14,40 Per i piu 
piccini • La fiaba del martedì ■ di Giovanna Borzaga. 

• 14,55 Jazz session • 15,25-15,30 Not zie flash • 
1S.15 Gazzettino d“l Trentino-Alto Adige • 19,30-19.45 
Microfono sul Trentino. Almanacco quaderni di scien¬ 
za. arte e storia trentina 

TRASMISCIONS DE RUINEDA LADINA • 13,40 14 

Nutizies per i ladms de la Dolomites • 19,05-19.15 
Dai crepes di Sella. 

FRIULI-VENEZIA GIULIA • 7.30-7,55 II Gazzettino del 

Friuli-Venezia Giulia. • 11,30 Nazioni vicine 12,35-13 
Il Gazzettino del Fr uh-Venezia Giulia • 13,30 lo leg 
go, tu vedi Flashes sulle realtà dello spettacolo e 
della letteratura nella Regione • 14,45-15 II Gazze tino 
del Friuli-Venezia G ulia • 18.30-18,55 II Gazze tino 
del Friuli-Venezia Giulia. 

14.30 L'ORA DELLA VENEZIA GIULIA • Trasmissione 
giornalistica e musicale dedicata agli italiani di oltre 
frontiera - Almanacco - Notizie dall'Italia e dall estero 
- Cronache locali • Notizie sportive • 14,45-15,30 Di 
scodedica - Musica richiesta dagli ascoltatori. 
SARDEGNA • 7,15-7,20 Gazzettino sardo Notizie del 
mattino • 11,30 - Ore 11,30... - Incontri con gli ascol¬ 
tatori del matt.no. • 12,10 Gazzettino sardo 2» ed • 
12,30-13 - Secondo me -, • 14 Gazzettino sardo 3° ed 

• 14,30 Curarsi oggi, indagine di Giuliano Santus sulla 
medicina in Sardegna. • 15 Radiosardegna risponde, 
trasmissione di corrispondenza con gli ascoltatori In 
studio Carlo Cabula. • 15,40-16.05 Fuori giri, parole e 
musica in libertà. • 19,35 In attesa • 19,45 Gazzettino 
sardo • 20-20,30 Edizione serale Fatti, notizie e musi 
che con Angelo Balistneri. 

SICILIA • 7,30-7,55 Gazzettino Sicilia 1° ed • 12,10- 

12.30 Gazzettino Sicilia 2° ed • 14-16,30 Note, com 
menti, opinioni sulle leggi, la musica di ieri, il jazz, 
in diretta da studio con Rita Calapso e Biagio Scri- 
mtzzi Collaborazioni di Gianni Maniscalco Basile. 
Giulio Musso, Gabriella Crema. Luigi Giuliana, Ga¬ 
briello Montemagno Negli intervalli ore 14,30 Gazze! 
Imo Sicilia 3 a ed • ore 16,15 Gazzettino Siwha 
4 ft ed. 


Sender Bozen 

• 6,45-7,25 Klingender Morgengruss Dazwischen 6,55 
7,10 Italientsch im Alltaq • 7,15-7,22 Nachrichten 

• 7,25 Der (Commentar oder Der Pressesp'egel • 7,30- 

8.30 Allerlei zur Morgenstunde • 9,30-12 Musik am 
Vormittag. Dazwischen 10-10,05 Nachrichten, • 10.05- 

10.30 Kle.nes Konzert • 10,30-10,45 ■ Schwejkiaden • 

• 11,15-11.30 Lieder und Songs • 12-12,10 Nachrichten. 

• 12,30 Mittagsmagazin • 13 Nachrichten • 13,10 

Werbung - Veranstaltungskalender • 13,15-13,40 Das 
Alpenecho Vo kstumliches Wunschkonzert. • 16,30 Km 
derfunk Ellis Kaut - Pumuckl und der Schnupfen • 

• 17 Nachrichten • 17,05 Wir sonden fur die Jugend 
Jungsem in Noten. - Schallplatten fur Kenner • Am 
Mikrophon Manfred Seck. • 18 Wissen fùr alle. • 18.05 
Fur Kammermusikfreunde Francois Couperm Aus den 

• Concerts Royaux ■ Ausf. Heinz Holliger, Oboe 
Josef Ulsamer. Violine und Viola da gamba Manfred 
Sax Fagott. Christiane Jaccottet. Cembalo: Konzert 
Nr. 2 in D Dur Ausf. Aurele Nlcolet. FIote: Josef 
Ulsamer Viola da gamba. Christiane Jaccottet. Cem 
baio: Konzert in e-moll Ausf. Aurèle N'COlet. F ote 
Christiane Nicolet F ote; Josef Ulsamer, Viola da 
gamba: Manfred Sax, Fagott; Christiane Jaccottet. 
Cembalo • 18,45 Dichter und D'Chtung • Prosa der 
Weltliteratur • 19-19,05 Der Sandmann. der ist da' 

• 19,30 Volkstumliche KlSnge • 19.50 Sportfunk 

• 19,55 Mustk und Werbedurchsaqen. • 20 Nachrichten 

• 20,15 Operettenkonzert • 21 Die Welt der Fréu 

• 21,30 Jazz • 21.57-22 Das Programmi von morgen 
Sendeschluss. 


Trst - v slovenscini 

• 7 Poroòila. • 7,20 Dobro jutro po naàe, vmes 17 45 
cca) Pravljica za dobro jutro • 8 Navica iz Furlamje- 
Julijske krajine • 8,05 Pri|ateljsko iz studia 2 • 9 
Kratka poroòila • 9,05 Spoznavajmo kantavtorje • 

9,30 Poznate Evropo? pripravlja Ivana Suhadolc • 

S,40 Ritmiéna glasba • 10 Kratka poroòils • 10.05 
Koncert sredi Jutra • 11 Naé podlistek V J Krl- 

fanovska: - Moò preteklosti ». dramatizirala Le ja Rehar. 
Tretji del • 11,30 Kratka porodila • 11.35 Ploèia 
dneva. • 12 Glasba po fellah. • 13 Porotila • 13,15 
Zborovska glasba • 13,35 Orkestri lahke glasbe * 
14 Novice iz Furlanije-Ju'ijske krajine. • 14,10 Lite 
rami utrinkl • 14,20 Stara nevada ielezna srajca 
glasba in zammivosti Iz naèih vasi, pripravlja Rossana 
Purger. • 15 Mladi izvajalci • 15.30 Kratka poro- 

èila • 15,35 Poglejmo v iztozbo ploéi. pnpravlja 
Ingnd Kalan • 16.30 Cudovitl otroiki svet • 17 

Kratka poroói a. • 17,05 Mi in glasba koncert orks- 
stra Glasbene matice v Kulturnem domu v Trstu (2 
del) vodi Oskar Kjuder, sodeluje violimat Miha Po 
gaémk • 18 Kratka poroòla. * 18.05 Slovenska knji- 
ievnost v Itaiiji. • 18,20 Za tjubitelje operne glasbe • 
19 PoroSila, novice iz Furlanije-JuliJske krajine in ju- 
trlànji spored. 


NOTTURNO ITALIANO E GIORNALE DI MEZZANOTTE 








mercoledì 


25 OTTOBRE 
RADIOUNO 


Segnale orarlo 

Stanotte, stamane 

Attualità, indicazioni controindicazioni, cu¬ 
riosità e cultura Conduce Alida Cappellini 
Regia di Fortunato S mone 
(I parte) 

GR 1 

1 ° edizione 

Lavoro flash 

Stanotte, stamane 

(Il parte) 

(ore 7.45): La diligenza 

di Osvaldo Bevilacqua _ 

GR 1 

2 ° edizione 
Edicola del GR 1 


Ieri al Parlamento 


19 GR 1 Sera 

9 J edizione 

19,30 Ascolta, si fa sera 

19,35 Intervallo musicale 

19,55 Cenerentola??? 


Cenerentola??? 

Radiodramma di Roberto Gandus 
Andrea Sami Gianfranco De Grassi; Daria 
Laura Bottigelli, Viviana Monica Grassel 
lini. Zia Elide Anna Bolens. Carola: Bar¬ 
bara Valmorin, Edoardo Ducei; Renzo Lori; 
il commissario d. polizia Natale Peretti; 
Un agente Alfredo Dan 
Regia di Roberto Gandus 
Realizzazione effettuata negli Studi di To¬ 
nno della RAI 


20,35 Discretamente... 

con Antonella Luald 


Antonella 

Lualdi 


2ÌÌF- 


8,50 

Istantanea musicale 

a cura di Domenico De Paoli 

9 

Tuttmdlretta da Radiouno 

Radio anch'io 

considerazion , musiche, fatti e personag 
gì in compagnia di Gabriella Lodolo, Do 
natella Raffai ed Enrico Vaime. programma 
diretto da Nini Perno con la partecipazione 
straordinaria di un ascoltatore di Radiouno 
Se desiderate ospitare Radio anch'io tele 
fonate dopo le 14 al n (06) 36 06 514 
(1 parte) 

10 

GR 1 flash 

3° ed zione 

Controvoce 

Gli Speciali del GR 1 

10,35 

Radio anch'io 

(Il parte) 

11.30 

Kuore 

Una • kappa • per De Amicis. Il libro di 
Leo Chiosso sceneggiato con musiche da 
Leo Chiosso e Sergio D'Ottavi Regia di 


Paolo Leone 

12 

GR 1 flash 

4° edizione 

12,05 

Voi e io '78 

Mus che e parole provocate dai fatti con 
Ugo Attardi 

Regia di Sergio Vehtti 

Per intervenire telefonare al n (06) 34 41 42 
(1 parte) 

13 

GR 1 

5“ edizione 

13,30 

Voi e io '78 

(Il parte) 

14 

GR 1 flash 

6 ° edizione 

14,05 

Musicalmente 

con Cico 

Programma di Tonino Ruscltto 

14.30 

La Sede Regionale di Trieste 
presenta 

Italo Svevo 50 anni dopo 

Programma proposto da Bruno Maier e 
Roberto Damiani 

Terza trasmissione 
• Una vita • 

Coordinamento di Mano Licalsi 

Regia di Ugo Amodeo 

15 

GR 1 flash 

7° edizione 

15,05 

E... state con noi 

Oggi musica con Giorg o Calabrese 
Realizzazione di Nella Clrmnà 

16,40 

Trentatreqiri 

17 

GR 1 flash 

3p edizione 

1 7.05 

Globetrotter 

Viaggio nel mondo dei 33 e 45 girl 
Programma di Tonino Ruscitto 

13 

Viaggio in decibel 

Un esplorazione nella galassia del rumore 
di Claudio Bacchetti e Massimo Ghiro III 
Programma a cura di Eodele Bellisario 

18,30 

La strada di Katmandu 

Itinerario orientale degli hippies dieci 
anni dopo 

Programma di Valerio Pellizzari 

Realizzazione di Nini Perno 



randi 

4“ episodio 

Alfred Nobel; Riccardo Cucciolla. Ludwig 
Nobel Massimiliano Bruno. Un viaggiatore 
Cesare Bettarlni; Secondo viaggiatore 
Gianni Bertonem; Una viaggiatrice; Ga¬ 
briella Bartolomei, Robert Nobel Giam- 
pero Becherelli; Andriette: Cesarina Ghe- 
raldi; Emmanuel Nobel Adolfo Gerì 

Regia di Guglielmo Morandi 
(Registrazione) 

10 

Speciale GR 2 

Edizione del mattino 

10,12 

Filomena Luciani e Flaminia Morandi 


Sala F 

r spondono al n. (06) 31 31 per un dialogo 
aperto con gli ascoltatori sulla donna nel¬ 
la società di oggi 

Regia di Alberto Angelini 

11,30 

GR 2 Notizie 

11,32 

Ma io non lo sapevo 

(ovvero La legge non ammette ignoranza) 
a cura di Luigi Quadrucci 
'V La rinuncia 

Regia di Andrea Camilleri 



GR 1 flash 

10 ° ediz one 


Trasmissioni regionali 


GR 2 Radiogiorno 


Dagli Studi della sede RAI di Na¬ 
poli 

Isa Di Marzio e Franco Latini 

presentano 

Il crono-trotter 

(ovvero avventure parlate e cantate nel 
tempo e nello spazio) 

Radiorivista di Dino Verde con la parte¬ 
cipazione di Vittorio Marsiglia, Emilia 
Sciarono e Francesco Vairano. Complesso 
diretto ds Tonino Esposito 
Regia di Gennaro Magliulo 


GR 2 Radiogiorno 


Romanza 

Le più belle pag ne del teatro musicale 
scelte da Giovanna Santo Stefano 

Trasmissioni regionali 


21,05 

Antonello Baranta presenta 

Qui musica 

Pop - Folk - Classica e d avanguardia 
Programma di Giancarlo De Bellis 

15 

Qui Radio 2 

Appuntamento con gli ascoltatori mus che. 
lettere, poesie, quesiti, spettacoli, libri, 
notizie, curiosità, ecc ecc 

22,05 

Le - vedette* » 

Cantanti italiane in passerella 

Programma d> Giulietta Rovera 


rini, Massimo Grlllandi, Ester Vanni e 
Alvaro Vatri 

Regia di Silvio Gigli 

Telefono Roma (06) 36 tl 944 dalle 15 alle 

17,30 

(1 parte) 

22,30 

Ne vogliamo parlare? 

Divagazioni su tema di Stefano Maggiolini 



e Franco Poletto. interpretate da Isa Di 
Marzio. Enzo Guarmi, Mariella Montemur- 
ri. Silvio Spaccesi Elaborazioni musicali di 
Enzo Guarini. Regia di Vittorio Lemmore 

15,30 

GR 2 Economia 

Media delle valute 

Bollettino del mare 


23 

GR 1 

Ultima edizione 

15,45 

Qui Radio 2 

(Il parte) 



Oggi al Parlamento 

16,30 

GR 2 Europa 


23,18 

Buonanotte da... 

Programma di Giancarlo De Bellis realiz¬ 
zato in collaboraz one con la Sede regio 

16,37 

Qui Radio 2 

(III parte) 



naie RAI di Ancona 
Al tenti ne Chiusura 


Un altro giorno 

Musica, saluti, pensierini e divagazioni del 
mattino di Giann. Agus. Fioretta Mari. Al¬ 
berto Lionello. Anna Mazzamauro 
Realizzazione di Anna Fraschetti 
(I parte) 

Nell'intervallo (ore 6,30); 

GR 2 Notizie di Radiomattino 

(ore 7) Bollettino del mare 


GR 2 Radiomattino 

Buon viaggio 

Al termine; Un minuto per te. a cura di Pa¬ 
dre Gabriele Adam 


Un altro giorno 

(Il parte) 

Un argomento alla settimana di Marcello 
Gilmozzi 


GR 2 Radiomattino 


TV in musica 

Sigle, canzoni e commenti musicali dei 
programmi tivù 


GR 2 Notizie 


Il signor dinamite 

Vita di Alfred Nobel 

Originale radiofonico di Guglielmo Mo- 


Ediz one del pomeriggio 


Sotto I diecimila 

• Un paese vuole dire non essere soli... • 
Un programma condotto da Maria Pia Fu¬ 
sco e realizzato da Bruno Perna 


GR 2 Notizie di Radiosera 


Spazio X 

Spazi musicati a confronto per tutti i gu¬ 
sti e tutte le età affidati a Beppe Caporale. 
Franco Montini, Beatrice Margiotti 

19.30 GR 2 Radiosera 
19,50 II dialogo 

22,20 Panorama parlamentare 

22.30 GR 2 Radionotte 

Bollettino del mare 


Chiusura 



Quotidiana Radiotre 

La mattina di Rad otre in diretta dalle 6 
alle 12,45 
li appuntamenti 


Lunario in musica 

ascoltato Insieme a Marco Panntello 

Giornale Radiotre 

Prime notizie del mattino Panorama sinda¬ 
cale Tempo e strade (collegamento con 
l'ACI) 






























Il concerto del mattino 

Brani della musica di tutti i tempi proposti 
da Maria José Oessy e Liliana Gerace 
(I paite) 

Ludwig van Beethoven Sonata in fa mi¬ 
nore op 57 - Appassionata - Allegro 

assai - Andante con moto - Allegro ma 
non troppo (Pianista Arthur Rubmstem) ♦ 
Johannes Brahms Minuetto 1° e 2° dalla 
• Serenata- in re maggiore op. 1t (Lon¬ 
don Symphony Orchestra diretta da latvan 
Kertesz) 


7,30 

8,15 

8,45 

9 


10 

10,45 

10.55 

11.55 


12.10 


Prima pagina 

I giornali del mattino letti e commentati 
da Gianluigi Melega II giornalista resta 
in studio fino alle 8.15 per rispondere alle 
domande degli ascoltatori che possono te¬ 
lefonare al 679 66 66 (prefisso 061 

II concerto del mattino 

(Il parte) 

Musiche di Maurice Ravel 

Succede in Italia 

Notizie del GR 3 Collegamenti con le Sedi 
regionali della RAI Tempo e strade (AGI) 

Il concerto del mattino 

(III parte) 

Claudio Monteverdu - Tirsi e Clori • Bal¬ 
letto concertato per voci e strumenti a 5 
(Complesso Vocale Deller Consort e Com¬ 
plesso strumentale Coliegium Aureum di¬ 
retti da Alfred Deller) ♦ Christoph Willi- 
bald Gluck * Orfeo ed Euridice • Danza 
degli sp 1 riti beati (Flaut sta Jean-Pierre 
Rampai - Orchestra da Camera • I Solisti 
Veneti • diretta da Claudio Scintone) ♦ 
Albert Roussel • Bacchus et Ariane - Bal¬ 
letto ir 2 atti (Orchestra della Radiote evi 
sione Francese diretta da lean Martmon) 

Noi, voi, loro donna 

La scuola oggi Dai decreti delegat alla 
riforma scolastica al rapporto con la 
società 

Gli ascoltatori possono intervenne telefo¬ 
nando al 679 66 66 (prefisso 06) 

Giornale Radiotre 

Se ne parla oggi 

Un'antologia di Musica operistica 

ascoltata ms eme a Nicoletta Panni 

Lo sceneggiato di Radiotre 

a cura di Alfonso de Liguoro 

Mary Barton 

di Elisabeth Gaskell 

Adattamento radiofonico di Renato Oliva 
Regia di Massimo Scaglione 
8 fJ puntata 

Long playing 

Selezione del 33 gir . 

Morrison proposta e 
fano Graziosi 


Wavelenght - di Van 
commentata da Ste- 


12.45 Panorama italiano 

Notizie del GR 3 Fatti, personaggi, pro¬ 

blemi della vita di oggi Collegamenti con 
le Sedi regionali delia RAI. Tempo e stra- 

_ de (ACI) _ 

13 Pomeriggio musicale 

(I parte) Musica per uno 
Clavicembalista Manolma De Robertis 
Bernardo Storace Due pezzi per clav cem¬ 
balo Toccata e canzone - Ar a sopra la 
spagnoletta ♦ Girolamo Frescobaldi Aria 
con variazioni . La frescobalda ■ ♦ Giovan 
m Picchi Tre ball' per clavicembalo Sal¬ 
tarello del pass' e mezzo - Ballo dtn - Il 
Picchi - - Ballo ditto - Il Steffanm ■ ♦ Do¬ 
menico Scarlatti Tre Sonate In la maqg ore 
L 95 - In la maggiore L 238 - - In re mino¬ 
re L 266 ♦ Francois Couperm • Les folies 
frangaises ou Les domines • La vergin'té 
La pudeur - L'ardeur Léspérance - La fi. 
délité - persévérance - La langueur - La 
coquetterle - Les coucous bénévoles - La 
jalousie - La frénésie ou désespolr ♦ Vi- 
valdi-Bach Concerto in re maggiore BWV 
972 (dallop III n 7 di Vivaldi) Allegro - 
Largo - Allegro 

13.45 Giornale Radiotre 

14 (Il parte) Il mio Weber 

Una scelta sentimentale e ragionata di 

Giovanni Carli Ballola 

(Replica) 


15,15 

GR 

Tre Cultura 

15,30 

Un 

certo discorso musica 


17 


17,30 


18,45 

19,15 


20,45 


21 


22,10 


Intermezzo 

Adrian Boieldieu Le Cai fe de Bagdad Ou 
verture (Orchestra • New Philharmon a • di¬ 
retta da Richard Bonynge) ♦ Niccolò Paga- 
nini Quattro capr cci op 1 per violino so 
io n 5 in la minore - n. 6 in sol minore 

• tremolo • - n 7 in la minore - n 8 in mi 
bemolle magg ore (Solista Itzhak Perlman) 

♦ Frédèric Chopm Barcarola in fa diesis 
maggiore op 60 (Pianista Adam Harasiewicz) 

Spazio Tre 

Musica e attualità culturali presentate da 
Già me Pmtor 

In redazione: Benedetta Craverl. Daniela 
Reclne e Federica Starace 
Nel corso del programma 
Ludwig van Beethoven Leonora, Ouver¬ 
ture m do maggiore n. 3 op 72 a (Orchestra 
dei Concerti - Lamoureux • diretta da Igo 
Markevitch) ♦ Maurice Ravel Sonatina per 
pianoforte Modéré - Mouvement de me- 
nuet Anime (Solista Dmorah Varsi) ♦ 
Igor Strawinsky Concerto in mi bemolle 
maggiore per 16 strument « Dumbarton 
Oaks - Tempo giusto Allegretto - Con 
moto (Strumentisti della Columbia Cham- 
ber Orchestra diretti dall'Autore) ♦ ian 
Sibelius La figlia di Polijda, fantasia sin¬ 
fonica op 49 (Orchestra Filarmonica di 
New York diretta da Léonard Bernatein) 

Giornale Radiotre 
Spazio Tre 

(Il parte) 

Wolfgang Amadeus Mozart Quartetto , n do 
maggiore K 465 per arch Adagio - Allegro 
Andante cantabile - Minuetto (Allegro) 
Allegro (Quartetto Amadeus Norbert Brai- 
nm e Siegmund Nissel, violini, Peter Sch - 
dlof. viola; Martin Lovett. violoncello) ♦ Be 
drich S.netana Vysehrad, poema s nfomco 
n 1 da • La mia Patria • (Orchestra Filar¬ 
monica di Vienna diretta da Rafael Ku- 
belik) ♦ Giuseppe Verd Quattro Pezzi 
sacri: • Ave Maria •. su una scala enig¬ 
matica, per coro a 4 voci - • Stabat Ma 
ter per coro e orchestra • Laudi alla 
Vergine Maria per coro femminile a 4 
voci • Te Deum -, per doppio coro e 
orchestra (Orchestra Sinfonica e Coro del¬ 
la Radiotelevisione di Belgrado diretti da 
Simic Borivoie) 

Giornale Radiotre 

Note e commenti ai fatti del giorno ap¬ 
puntamento con Giulio Corta per la poli¬ 
tica interna 

Dall'Auditorium di Napoli della RAI 
I Concerti d'autunno 

Direttore Mano Gusella 
Clavicembalista Manolma De Roberti 
Bruno Bettinelli Musica per 12: Sinfonia 
n 7 per orchestra da camera Mosso e scor¬ 
revole Moderato - Finale (Prima esecuzio¬ 
ne assoluta) Fantas a per clav cembalo 
(Omaggio a Bach), Studio per o chestra da 
camera: Corale ostinato (dalla S nfon a da 
camera n I) 

Orchestra - A Scarlatti» di Napoli della RAI 

Per la mano sinistra 

Camille Sa nt-Saens Sei studi op 135 per 
la mano sinistra Preludio - Alla fuga - 
Moto perpetuo - Bourrée - Elega - Giga 
(Pianista 4ldo Circolimi 


22,30 

Appuntamento con la scienza 

di Franco Graziosi 
a cura di Lucia Mazzone 

23 

Tommaso Vittorini 

presenta 

Il jazz 

Improvvisazione e creatività nella musica 

23,40 

Il racconto di mezzanotte 

23,55 

Giornale Radiotre 


Ultime not zie Stasera si parla di... 
Chiusura 


NOTTURNO ITALIANO E GIORNALE DI MEZZANOTTE 


Dalle ore 23,31 alle 5.57: Programmi musicali e noti¬ 
ziari trasmessi da Roma 2 su kHz 845 pari t m 355. 
da Milano 1 su kHz 899 pari a m 333,7, da Roma O.C. 
su kHz 6060 pari a m 49.50 e dalle or* 24 alle 5.57 
dal IV Canale della Filodiffusione. 

23,31 Ascolto le musica e penso 0,13 Intorno al gira¬ 
dischi. 1.06 Colonna sonora 1,36 Buio in aria si- 
-pano 2.06 Spazio musica 2,36 Giostra di motivi 


3,06 Paqme pianistiche 3.36 Due voci due stili. 4,06 
Musica senza confini 4,36 Le mille e una nota 5,06 
La nostra discoteca 5,36 Per un buongiorno. (Nell'int. 
ore 5.45 Giornale dall'Italia). 

Ore 24: Giornale di mezzanotte 

Notiziari in italiano alle ore t, 2. 3. 4. 5, in inglese 
alle ore 1.03. 2.03. 3.03. 4.03. 5.03. in francese alle 
ore 0 30 1,30 . 2.30 , 3.30. 4.30, 5,30; in tedesco alle 
ore 0,33 1.33 2.33. 3.33 4,33. 5,33 


PROGRAMMI REGIONALI 


Regioni a Statuto speciale 

VALLE D'AOSTA • 12,10-13.30 La Voix de la Vallee: 
Cronaca dal vivo - Altre notizie - Autour de nous - 
Lo sport . Taccuino - Che tempo fa • 14-15 Pomerig 
gio m Valle. 

TRENTINO-ALTO ADIGE • 12.10-12.30 Gazzettino del 
Trentino-Alto Adige. • 14 Gazzettino del Trentino- 
Alto Adige - Cronache regionali - Corriere del Tren¬ 
tino - Corriere dell'Alto Adige. • 14,15 Rispondia¬ 
mo con la musica • 14,30 Mercoledì cronache • 
14,40 Musica in regione, a cura di Giorgio Cambissa 
• 15,05 Fra la nostra gente • Nelle nostre I brerte - 
di Gianfranco Fata • 15,25-15,30 Notizie flash. • 19.15 
Gazzettino del Trentino-Alto Adige * 19,30-19,45 Mi 
crotono sul Trentino Osterie trentine di E. Fox 

TRASMISCIONS DE RUINEDA LADINA • 13.40 14 

Nutizies per i Ladins de la Dolomites • 19.05-19.15 
Dai crepes di Sella. 

FRIULI VENEZIA GIULIA • 7.30 7,55 II Gazzettino del 
Friuli Venezia Giulia • 11,30 Sempremuaica. • 12.35- 
13 II Gazzettino del Friuli-Venezia Giulia • 13,30 Cirint 
paia. Trasmissione in lingua friulana • 14,45-15 II Gaz¬ 
zettino del Friuli-Venezia Giulia • 18.30 18.55 II Gaz 
zettino del Friuli-Venezia Giulia 

14.30 L'ORA DELLA VENEZIA GIULIA • Trasmissione 

giornalistica e musicale dedicata agli italiani di o tre 
frontiera - Almanacco - Notizie dall'Italia e dall'estero 
Cronache locali - Notizie sportive. * 14,45-15,30 Di 
scodedica Musica richiesta dagli ascoltatori 

SARDEGNA • 7,15-7,20 Gazzettino sardo - "Notizie del 
mattino • 11,30 - Ore 11.30 - Incontri con gli ascoi 
latori del mattino con Loredana Porcu. • 12,10 Gazze! 
tino sardo 2° ed • 12.30-13 • Secondo me - • 14 

Gazzettino sardo 3<> ed • 14,30 Gavino Gabriel rac 
conta • 15 Sas chi m aggradane Le canzoni sarde piu 
richieste Programma di Giovanni Perria • 15,35-16,05 
Fuori giri • 19,35 In attesa di • 19,45 Gazzettino 
sardo • 20-20,30 Ediz one serale Fatti, notizie e mu 
siche con Angelo Balistrieri. 

SICILIA • 7,30-7,35 Gazzettino Sicilia 1 ° ed • 12,10 

12.30 Gazzettino Sicilia 2" ed • 14-16,30 Nota, com 
menti, opinioni sulle novità discografiche, su cosa e 
rimasto della vecchia Sicilia, sulla musica classica in 
diretta da studio con Pippo Badalamenti e Giuditta Fa¬ 
nelli Collaborazioni di Francesca Fatta. Carolina Sera¬ 
fini Mat anga. Giovanni Di Stefano, Felice Cavallaro 
Neg i intervalli ore 14.30 Gazzettino Sicilia 3° ed • 
ore 16,15 Gazzettino Sicilia 4° ed 


Sender Bozen 

• 6,45-7,25 Klmgender Morgengruss Dazwiachen 6,55- 
7,10 Englisch fùr Fortgeschrittene Countercrime Mord 
hinterm Ladentisch. • 7,15-7,22 Nachrichten. • 7,25 
Der Kommentar oder Der Pressespiegel. • 7.30-8.30 
Allerlei zur Morgenstunde • 9,30-12 Muaik am Vor 
mitlaq Dazwischen 10-10,05 Nachrichten • 10,05-10,30 
K eines Konzert. • 10,30-11,30 Wenn's gmiatlich werd 

• 12-12.10 Nachrichten, • 12,30 Mittaqsmagazm. • 13 
Nachrichten • 13,10 Werbung - Veranstaltungskalender 

• 13.15-13,40 Opemmusìk • 16,30 Musikparade • 17 
Nachrichten • 17.05 Wlr senden fùr die lugend Juke 
Box • 18 Schauplatze der We'tliteratur • 18,15 Musik 
aus anderen Landern • 18.45 Die Eroberung Perus in 
Augenzeugenberichten. • 19-19,05 Der Sandmann. der 
ist dal • 19,30 Lelchte Muaik • 19.50 Sportfunk • 
19,55 Musik und Werbedurchsagen • 20 Nachrichten 

• 20.15 Konzertabend Wiener Festwoche 1978 Die 
Wiener Philharmomker Dir : Horst Stein Sohsten 
Gerhard Oppiti und Paul Badura-Skoda, Klavier (Auf 
qenommen am 15-6- 78 im Grossen Musikvereinssaal 
in Wien). Franz Schubert: Ouverture im italienischen 
Stil in C Our. D. 591; Ludwig van Beethoven: Konzert 
fùr Klavier und Orchester Nr 4 m C-Dur, Op 58; 
Wolfgang Amadeus Mozart Konzert fur Klavier und 
Orchester in C-Dur KV 503. Phantasie in d-mol 
KV 397 fùr Klavier, • 21.45 Bucher der Gegenwert 

• 21,57-22 Das Programm von morgen Sendeschluss 


Trst - v slovenscini 

• 7 Poroii'a • 7,20 Dobro jutro po naie vmea: (7 45 

cca) Pravljica za dobro jutro. • 8 Novice IZ Furlamje 
Julijske krapne • 8,05 Pnjateljsko iz studia 2*9 

Kratka poroèila • 9.05 Vieraj in danea revija na 

novo odkritih starih hitov. • 9,30 Kaj nam pomemjo 
danes7 Nekdanji avtorji, kakor jih vidi Boris Pahor • 
9,40 Ritmièna qlasba • 10 Kratka poroòlla • 10.05 
Koncert sredi jutra • 11 L)udje in dogodki. • 11,30 
Kratka poroéila • 11,35 Ploèéa dneva • 12 Odtomki 
iz opere! • 13 Poroéila • 13,15 Naài zbori. • 13,35 
Orkestri lahke g asbe. • 14 Novice iz Furlamje-Julijske 
krajme • 14,10 Mladi pisci • 14,20 Khéite Trst 31065 
vodita MarjuÉa Oficija in Igor Tuta vmes • 15.X 

Kratka poroiila • 16,30 Otrocl pojo • 17 Kratka 

po odila • 17,05 Mi in qlasba koncert orkestra 

Glasbene mance v Kulturnem domu v Trslu (3. del); 
vodi Oskar Kjuder. sodeluje violmist Milha Pogatmk. 

• 18 Kratka poroòi a • 18,05 • Meseòmk • Satincna 
oddaia za konec meseca, Izvedba Stalno slovensko 
gledalièce Reiija Adrijan Rustia * 18,25 Za Ijubitelja 
operne glasbe • 19 Poroiila. novlce iz Furlamje 
Julijske kra'jne in jutninji spored 












10 


ì 

I 


giovedì 

26 OTTOBRE 


RADIOUNO 


6 

Segnale orario 

Stanotte, stamane 

Attualità indicazioni, controindicazioni, cu- 
riosita e cultura Conduce Carla Macelloni 
Regia d' Fortunato Simono 
(1 parte) 

7 

GR 1 

In ed zione 


Lavoro flash 

7,30 

Stanotte, stamane 

(Il parte) 

(ore 7,45) La diligenza 

di Osvaldo Bevilacqua 

8 

GR 1 

2 ° edizione 

Edicola del GR 1 

8,40 

Ieri al Parlamento 

8.50 

Istantanea musicale 

a cura di Domenico De Paoli 

9 

Tuttindiretta da Radlouno 

Radio anch’io 

considei z om musiche, fatti e personaggi 
in compagnia d Gabriella Lodolo Donatel¬ 
la fiafiai ed Enrico Vanne programma di¬ 
rette da Nini Perno con la partecipazione 
suaordmana di un ascoltatore di Radlouno 
Se desiderate ospitale Rad o anch'io tele¬ 
fonate dopo le 14 al n 36 06 514 
(1 parte) 

10 

GR 1 flash 

3° edizione 

Controvoce 

Gli Speciali del GR 1 

10.35 

Radio anch'io 

(Il parte) 

11,30 

Mina presenta 

Incontri musicali del mio tipo 

12 

GR 1 flash 

4" edizione 

12.05 

Voi e io 78 

Musiche e parole provocate dai fatti cor 
Ugo Attardi 

Regia di Sergio Velitti 

Per intervenire telefonare al n (06) 34 41 42 
(1 parte) 

13 

GR 1 

5 n edizione 

13,30 

Voi e io '78 

(Il parte) 

14 

GR 1 flash 

6 1 ediz one 

14,05 

Musicalmente 

con Ctco 

Programma di Tonino RusciUo 

14,30 

1 primi sette anni 

Racconto di Bernard Malamud 
(Replica) 

15 

GR 1 flash 

7° edizione 

15^05 

E... state con noi 

Oggi musica con Giorgio Calabrese 
Realizzazione di Nelle Cirinnà 

16,40 

Incontro con un VIP 

1 protagonisti della musica sena 

17 

GR 1 flash 

8 5 edizione 

17,05 

La Sede Regionale dell'Emilia-Ro¬ 
magna presenta; 

L'eroica e fantastica operetta di Via 
del Pratello 

di Gianfranco Rimondi 

Testi di Pietro Formentim 

Musiche originali di Salvo Nicotra 

Regia di Pietro Formentim 

3° episodio 

17,45 

Chi, come, dove, quando 

Misteri toponomastici svelati da Gustavo 
Palazio con Alma Moradei e Della Valle 

18 

Il giardino delle delizie 

Soavità catastrofi desideri piccoli tic e 
grandi nevrosi 

Programma non solo musicale idealo e 


realizzato da Armando Adolgiso, Sergio 
Chistolmi Massimo Clementi. Pmotto Fa¬ 
va e Giuseppe Neri 

18,35 

Spaziolibero - 1 programmi del¬ 

l'accesso 

Riscossa democratica -Carta costituziona¬ 
le una bella sconosciuta - 

19 

GR 1 Sera 

9v edizione 


Ascolta, si fa sera 


Orchestre nella sera 

20,10 

Graffia che ti passa 

Programma di Roberto Veller presentato da 
Sandro De Paoli 

20,35 

Flash back 

Note di pscoanalisi 

Conversazioni con Paolo Perrotti condotte 
da Francesco Agosta e Giuseppe Sparti 
con la collaborazione del Centro Studi 
Psicologici - Lo Spazio • di Roma 
Realizzazione effettuata presso la Sede re 
gionale RAI di Potenza 

21 

GR 1 flash 

IO 3 edizione 

21,05 

Opera-quiz 

Trasmissione a premi di Lucio Lironi 

21,35 

Il comunista 

di Guido Morselli 

Sceneggiatura radiofonica in sette puntate 
di Carlo Monterosso 

3° puntata 

Walter Ferranmi Gastone Moschm; D'Aiuto 
Ottavio Fantam, Nuccia Marisa Fabbri; 
Genoa, no Enrico Di Marco, Amoruso M.- 
co Cundari; Giordana Anna Recchimuzzi, 
Reparatore Gianni Cajafa Bordino Car¬ 
lo Bononv, Signora Mazzola Rosetta Sala¬ 
ta Senatore Pisani V ncenzo De Toma 
Roberto Mazzola Claudio Beccari 

Regìa di Paolo Modugno 

22,05 

Combinazione suono 

Collegamenti, testimonianze, opinioni, ipo¬ 
tesi. aspirazioni, illusioni 

Programma di Wolfango Vaccaro condotto 
da Silvia Nebbia e Gigi Marziali 

23 

GR 1 

Ultima edu one 

Oggi al Parlamento 

23,18 

Buonanotte da... 

Programma di Giancarlo De Bellis realiz 
zato m collaborazione con la Sede regio¬ 
nale RAI di Ancona 

Al termine; Chiusura 

e.- .... 

RADIODUE 

6 

Un altro giorno 

Musica saluti, pensierini e divagazioni 
del mattino di Gjanm Agus. Fioretta Mari 
Alberto Lionello, Anna Mazzamauro 
Realizzazione di Anna Fraschetti 
(1 parte) 

Nell'intervallo (ore 6.30) 

GR 2 Notizie di Radiomattino 

(ore 7) Bollettino del mare 

7,30 

GR 2 Radiomattino 

Buon viaggio 

Al termine Un minuto per te, a cura di 
Padre Gabriele Adam 

7,55 

Un altro giorno 

(Il parte) 


GR 2 Radiomattino 

8,45 

Il grano in erba 

9,30 

GR 2 Notizie 

9,32 

Il signor dinamite 

Vita di Alfred Nobel 

Originale radiofonico di Guglielmo Morandi 
5° episodio 

Ermi Nobel Enrico Bertorelli; Un operaio 
Gianni Bertoncm. Alfred Nobel Riccardo 
Cucciolla Andriette Cesarina Gheraldi; 
Emmanuel Nobel Adolfo Gerì; Robert No¬ 
bel Giampiero Becherelli; Ludwig Massi 
miliano Bruno Christine Vira Silenti, 
Alarik Gianni Esposito 

Regìa di Guglielmo Morandi 
(Registrazione) 


10 

Speciale GR 2 

Edizione del mattino 

10,12 

Filomena Luciani e Flaminia Morandi 

in 

Sala F 

rispondono al n. (06) 31 31 per un dialogo 
aperto con gli ascoltatori sulla donna nella 
società di oggi 

Regia di Alberto Angelini 


GR 2 Notizie 

11,32 

C'ero anch’io 

Radiocrorache immaginarie dei nostri - in¬ 
viar speciali - 

• La morte di Cavour - di Fabio Doplicker 

Regia di Gianni Casaline 

(Replica) 

12,10 

Trasmissioni regionali 

12,30 

GR 2 Radiogiorno 

12,45 

No, non è la BBC! 

Un programma di Renzo Arbore e Gianni 
Boncompagni con Giorgio Bracardi e Ma¬ 
no Marenco 

13,30 

GR 2 Radiogiorno 

13,40 

Romanza 

Le piu belle pagine del teatro musicale 
scelte da Giovanna Santo Stefano 

14 

Trasmissioni regionali 

15 

Qui Radio 2 

Appuntamento con gli ascoltatori musiche, 
lettere, poesie, quesiti, spettacoli, libri, 
not zie. curiosità, ecc ecc 
con la partecipazione di Patrizia Albi Ma¬ 
rmi. Massimo Grillandi, Ester Vanni e Ai- 
varo Vatri 

Regia di Silvio G gli 

Telefono Roma (06) 36 11 844 dalle 15 alle 

17.30 

(1 parte) 

15,30 

GR 2 Economia 

Media delle valute 

Bollettino del mare 

15,45 

Qui Radio 2 

(Il parte) 

16,30 

GR 2 Pomeriggio 

16,37 

Qui Radio 2 

(III parte) 

17,30 

Speciale GR 2 

Edizione del pomeriggio 


17,55 Spazio X 

Spazi musical a confronto per tutti i gusti 
e tutte le età affidati a Dario Salvatori. 
Antonella Giampaoli Claudio Rossi Massimi 

18.30 GR 2 Notizie di Radiosera 
18,33 Maschile, femminile 

Un programma a cura di Gabriele La Porta 
Consulenza di Lino Zanca 
7“ trasmissione 

Per 'a corr spondenza Via Orazio 2! Roma 
Tel. (06) 3878 Ini. 5835 
(Dipartimento scolastico-educativo) 

19.30 GR 2 Radiosera 
21,05 II Teatro di Radiodue 
La lotta per Barbara 

di David Herbert Lawrence 
Traduz one di Elio Nisslm 
Wesson Umberto Ceriam. Barbara Fabri¬ 
zia Castagnoli; Lady Charlcote Anna Ca- 
ravaggi Sir William Iginio Bonazzi, Fre 
dench Mico Cundan. Un garzone Marcello 
Cortese Una voce Angelo Bertolotti 
Regia di Flamm o Bollini 
Realizzazione effettuata negli Studi di To¬ 
rino della RAI 

22,20 Panorama parlamentare 





































RADIOTRE 

Quotidiana Radiotre 

La matt.na di Radiotre in diretta dalle 6 

alle 12,45 

gli appuntamenti 

6 Lunario in musica 

ascoltato insieme a Marco Panniello 


handiqe Klav erstucke fui kleme und grosse 
Kinder » op 85 n 1 Geburtstagniarch - 
n 2 8arentanz - n 3 Gartenmelodie • 
n 4 Beim Kranzewmden - n 6 Trauer 
n. 7 Turneirmarch • Ballszenen - op. 108 
nove pezzi caratteristici per pianofor.e a 
quatt.o mam (dal n. 1 al n 9) Preamoule 
- Polona se Valzer Ungarisb Frangaise 
• Mazurka • Ecossaise • Walzer - Promenade 


13,45 Giornale Radiotre 


PROGRAMMI REGIONALI 


Regioni a Statuto speciale 

VALLE D'AOSTA • 12.10-12,30 La Voix de la Vallee: 
Cronaca dal vivo - Altre notizie Autour de nous - Lo 
sport Lavori, pratiche e consigli di stagione - Tac 
cumo - Che tempo fa • 14-15 Pomeriggio in Valle 


6.45 

Giornale Radiotre 

Prime notizie del mattno Panorama sinda¬ 
cale. Tempo e strade (collegamento con 

1 AC 11 

7 

Il concerto del mattino 

Brani della musica di tutti 1 tempi proposti 
da Maria Joaé Dessy e Liliana Gerace 
(1 parte) 

Fel x Mendeissohn-Bartholdy Sr.fon a in 
si bemolle maggiore n. 5 per archi Allegro 
- Vivace - Andante Presto (Orchestra da 
Camera di Amsterdam diretta da Marinus 
Voorberg) ♦ Wolfgang Amadeus Mozart 
. Serenata in re maggiore n. 8 K. 286 - 
269 a) Notturno per quattro orche tre An¬ 
dante - Allegretto grazioso - Minuetto e 
Trio (London Symphony Orchestra diretta 
da Peter Maag) 

7,30 

Prima pagina 

1 qiornali del mattino letti e commentati da 
Gianluigi Melega 1. giornalista resta in 
studio fino alle 8,15 per rispondere alle 
domande degli ascoltatori che possono te¬ 
lefonare al 679 66 66 (prefisso 06) 

8,15 

Il concerto del mattino 

(Il parte) 

Musiche di Francis Poulenc 

8,45 

Succede in Italia 

Notiz e del GR 3. Collegamenti con le Sedi 
regionali della RAI Tempo e strade (ACI) 

9 

Il concerto del mattino 

(III parte) 

Dimitn Bortniansky - Alzo lo sguardo ver¬ 
so le colline -, concerto n 2: per coro 
(Coro Accademico dell U R S S diretto da 
Alexander Yurlov) ♦ Modesto Mussorgsky 
- Quadri di una esposizione - per piano¬ 
forte Promenade - Gnomus - Promenade - 
Il vecchio castello - Tuileries Bydlo - 
Promenade - Balletto dei pulcini nei loro 
gusci - Samuel Goldenberg e Schmuy e - 
Promenade - Il mercato di Lunoges - Cata¬ 
combe - La capanna di Baba Yaga - La 
grande poita di Kiev (Solista Sviatoslav 
Richter) ♦ N colai Rimsky-Korsakov • La 
grande Pasqua russa » Ouverture op 35 
(Orchestra Sinfonica di Radio Mosca di¬ 
retta da Alexander Gauk) 

10 

Noi, voi, loro donna 

La scuola oggi Dai decret delegati alla ri¬ 
forma scolastica, al rapporto con la società 
Gli ascoltatori possono intervenire tele¬ 
fonando al 679 66 66 (prefisso 06) 

10,45 

Giornale Radiotre 

Se ne parla oggi 

10,55 

Un'antologia di Musica operistica 

ascoltata insieme a Nicoletta Panni 

11,55 

Lo sceneggiato di Radiotre 
a cure di Alfonso de Liguoro 

Mary Barton 

di Elisabeth Gaskell 

Adattamento radiofonico d> Renato Ol va 
Regia di Massimo Scaglione 

9° puntata 

12,10 

Long piaying 

Selezione del 3? giri « Montreux summit ■ 
di autori var . proposta e commentata da 
Stefano Graziosi 

12,45 

Panorama italiano 

Notizie del GR 3. Fatti, personaggi, pro¬ 
blemi della v ta di oggi Collegamenti con 
le Sed' regionali delia RAI. Tempo e stra¬ 
de (ACI) 

13 

Pomeriggio musicale 
(1 parte) Musica per due 

Duo pianistico Jacquellne e Otto Delf no 
Robert Schumann Sei pezzi da ■ 12 vier- 


14 (Il parte) Il mio Weber 

Una scelta sentimentale e ragionata di 

Giovanni Carli Batlola 

(Replica) 


15,15 

GR 

Tre Cultura 

15,30 

Un 

certo discorso musica 


17 Storie con i grandi 

Un programma di Mauro Ramerio realiz¬ 
zato dal Gruppo Teatro Voce di Milano 
e cura di Guido Gola 
Regia di Umberto Tabarelli 
3>: trasmissione. La casa nella foresta 
(Dipartimento scolastico-educativo) 


17,30 Spazio Tre 

Musica e attualità culturali presentate da 
Già me Pmtoi 

In redazione Benedetta Craveri. Can eia 
Recinc e Federica Starace 
Nel corso del programma 
Cari Maria von Weber II franco cacciatore 
ouverture (Los Angeles Philharmomc Or¬ 
chestra diretta da Zubin Mefite) ♦ Hugo 
Wolf Serenata in sol maggiore (Italienl- 
sche Serenade) (Viola Ennque Sant ago 
Orchestra da Camera di Stoccarda diretta 
da Karl Munch.nger) ♦ Fréderic Chopin 
Variazioni su Là ci darem la mano • di 
Mozan op 2 per pianoforte e orchestra (So¬ 
lista Claudio Arrau - Orchestra Fiiarmonca 
di Londra diretta da Eliahu Inbal) ♦ Béla 
Bartók Hungarian peasant songs N 1-4 
Old Tunes - 5° Scherzo - 6° Ballata (Tema 
con vanaz om) - N. 7 15 Old dance tunes 
(Solista Michel Beroff) 


18,45 Giornale Radiotre 
Europa '78 

Settimanale europeistco, a cura di Rolan¬ 
do Renzoni del GF) 3 e Henry Clarke del 
Servizio Italiano della BBC 


19,15 Spazio Tre 

(Il parte) 

Claude Debussy La Mer, 3 Sch zzi sin 
fonici De l'aube à midi sur la mer - Jeux 
de vagues - Dialogue du vent et de la mer 
(Orchestra dei Concerti ■ Lamoureux - di¬ 
retta da Igor Markevitch) ♦ Johann Se- 
bastian Bach Suite in re minore n. 2 per 
violoncello solo Prelude - Allemande - 
Courante - Sarabande Menuet 1° e 2° - 
G gue (Solista Paul Tortelier) ♦ Richard 
Strauss Melamorphosen, Studio per 23 
strumenti ad arco (Orchestra « Pilharmoma - 
di Londra diretta da Otto Klemperer) 

20,45 Giornale Radiotre 

Note e commenti ai fatti del giorno ap¬ 
puntamento con Danilo Granchi per la 
politica interna 


21 Niobe, regina di Tebe 

Opera in ite atti di Luigi Orlandi 
(Revisione d Newell Jenkins) 

Musica di Agostino Steffam 
Niobe, regina di Tebe )oy Zornig, Re An 
rione Etaine Bonazzi Manto Susan Bel 
Itng; Tiresia: S‘dney Johnson; Clearte Jef- 
frey Dooley; Creonte Dan el Collins Po- 
htemo Raymond Murcell Tiberino Hayden 
Blanchard 

Direttore Newell Jenkir.s 

Orchestra Antonio Vivaldi di Venezia e Cla 

rion Opera Group 

(RegisUaz one effettuata il 14 9-1977 al 
Teatro Accademico di Castel ranco Veneto) 
Al termine (ore 24 circa) 

Giornale Radiotre 

Ultime notizie Stasera 91 parla di... 
Chiusura 


NOTTURNO ITALIANO E GIORNALE DI MEZZANOTTE 


Dalle ore 23,31 alle 5.57: Programmi musicali e noti¬ 
ziari trasmessi da Homa 2 su kHz 845 pari a m 355, 
da Milano 1 su kHz 899 pari a m 333,7, dalla stazione 
di Roma O.C. su kHz 6060 pari a m 49,50 e dalle 
ore 24 alle 5,57 dal IV Canale della Filodiffusione. 
23,31 Assolutamente musica Attualità sonore visitate 
con Luca Damiani 0.13 Intorno al giradischi 1,06 II 
discologo. 1.36 Canzoni e buonumore 2.06 Folklore 
in musica 2.36 La musica nuova 3.06 Discoteca sound 


3.36 Speciale musica 4,06 Solisti celebri. 4,36 Musica 
ancora musica 5.06 Appuntamento con i nostri can¬ 
tanti 5,36 Per un buongiorno (Nell mt ore 5,45 Gior¬ 
nale dall'Italia). 

Ore 24: Giornale di mezzanotte 

Notiziari in italiano alle ore 1, 2, 3. 4 5. in inglese 
alle ore 1.03 , 2.03 3,03 . 4.03, 5.03. In francese alle 
ore 0.30. 1.30 , 2.30 3.30. 4,30. 5.30, in tedesco elle 
ore 0.33, 1,33. 2 33 3.33. 4.33 . 5.33 


TRENTINO-ALTO ADIGE • 12,10-12,30 Gazzettino del 
Trentino-Alto Adige. • 14 Gazzettino del Trentino- 
Alto Adige Cronache regionali Corriere del Tren 
tino - Corriere dell Alto Adige. • 14,15 Rispondiamo 
con la musica • 14,30 Servizio speciale • 14,40 
Pentagramma delle Do orniti • 14,55 Ricordi in pa co 
scenico drammi e romanzi sulla storia dell Alto Adige 
a cura di Claudio Nolet • 15,25-15.30 Notiz e flash 

• 16,15 Gazzettino del Trentino-Alto Adige • 19,30- 
1S.45 Microfono sul Trentino Jazz a confronto, di Giu¬ 
seppe Speccher, 

FRASMISCIONS DE RUINEDA LADINA • 13.40-14 

Nutizies per 1 Ladies de la Dotomltes • 19,05-19.15 
Dai crepes di Sella. 

FRIULI-VENEZIA GIULIA • 7.30-7,55 II Gazzettino del 
Friuli Venezia Giuba • 11.30 Controcanto. Settimana e 
di vita musicale nella Regione (1° parte) • 12,35-13 
Il Gazzettino del Friuli-Venezia Giulio • 13,30 Contro¬ 
canto Settimanale di vita musicale nel a Regione 
(2° parte) • 14,45-15 II Gazzettino del Friuli-Venezia 
Giulia • 16,30-18.55 II Gazzettino del Friuli-Venez a 
Giulia 

14.30 L'ORA DELLA VENEZIA GIULIA • Trasmissione 

giornalistica e musicale dedicata agli italiani di o tre 
frontiera - Almanacco - Notizie dall'Italia e dall'estero 
Cronache loca 1 - Notizie sportive • 14.45-15.30 Di 
scodedica Musica richiesta dagli ascoltatori. 

SARDEGNA • 7.15-7.20 Gazzettino sardo - Notizie del 
mattino • 11.30 - Ore 11,30-, Incontri con qli ascoi 
latori del mattino con Loredana Porcu. • 12,10 Gazzet 
tino sardo: 2“ ed • 12.30-13 • Secondo me - • 14 

Gazzettino sardo 3“ ed, • 14,30 Voci poetiche della 
Sardegna d oggi Premio città di Ozieri di Antonio 
Sanna • 15-16,05 Pag na aperta • 19,35 In attesa di 

• 16,45 Gazzettino sardo • 20-20,30 Edizione sera>e 
Fatti notizie e musiche con Angelo Bal strieri 

SICILIA • 7,30-7,55 Gazzettino Sicilia D ed • 12.10- 

12.30 Gazzettino Sicilia 2» ed • 14-16,30 Incontro m 
diretta con lo scrittore Giuseppe Fava sul fatti della 
settimana, con Pino Badalamenti in studio, Mariella 
Lo Giudice. Mico Magistro Negli intervalli ore 14.30 
Gazzettino Sicilia 3<> ed • ore 16.15 Gazzettino Si¬ 
cilia 4° ed 


Sender Bozen 

• 6,45-7,25 Klingender Morgengruss. Dazwischen 7,15- 

7,22 Nachrichten • 7,25 Der Kommentar oder Der I 

Pressespiegol • 7,30-8.30 Allerlei zur Morgenstunde 

• 9.30-12 Musik am Vormittag Dazwischen 10-10,05 I 
Nachrichten • 10,05-10,30 Klemes Konzert • 10,30 
10,35 Wissen tur alle • 11.15-11.35 Spass mit D'Xie 

• 12-12,10 Nachrichten • 12,30 Mittagsmagazm • 13 j 
Nachrichten • 13,10 Werbung Veranstaltungska ender I 

• 13,15-13.40 Das Alpenecho. Volkstumhches Wunsch 

konzert • 16,30 Musikparade • 17 Nachrichten • j 
17,05 Wt senden Tur die lugend ■ Jugendklub ■ • 18 9 

KUnstlerportrat • 18,10 Chormusik • 18,40 Dichter 
stimmen aus Ttrol • Adolf Kristaneli -. • 19-19,05 Der I 
Sandmann, der >st da' • 19.30 Volksmusik • 19.50 I 
Sportfunk • 19.55 Musik und Werbedurchsagen • 20 I 
Nachrichten • 20.15 - Fahrten - Schauspiei in 3 Akten I 
von Ferdinand Bruckner Sprecher Emo Cmg . Wal 
tiaud Guth. Hubert Chaudoir. Otty Drescher. Sonja I 
Hofer. Brigitte Rettenbacher. Helmut Wlasak Haavard I 
Seeboeck Regie Karl Gontschan • 21.53 Musika 
lischer Cocktail • 21.57-22 Das Programm von morge: 
Sendeschluss 


Trst - v slovenscini 

• 7 Poroiila • 7,20 Dobro jutro po naàe. vmes (7.45 

oca) Pravljica za dobro Jutro • 8 Novice iz Fur amie 
Jub|ske krajme • 8,05 Prijatel|sko iz studia 2 • 9 

Kratke poroiila • 9.05 Iz juinoameriàke folklore • 

9.30 Druime v sodobni druibi, pripravlja Lojze Zu- 
panité • 9,45 Ritnnóno glasba • 10 Kralka poroiila 

• 10,05 Koncert «redi jutra • 11 Naé podlistek B ) 

Kriianovska • Moi preteklosti dramatizira a Lelja 
Rehar. Óetrti del • 11,30 Kratka poroiila • 11,35 

Ploèèa dneva • 12 Glasba po zel|ah • 13 Poroiila 

• 13.15 Zborovska revija • Cecd)anka 1977 -, • 13,35 
Orkeslri lahke glasbe • 14 Novice iz Furiami* Ju 
lljske kra|ine. • 14.10 Danes bomp govorit o • 

14.30 Glasbene obbke in Izrazi, pnpravlja Tomai 

Simili. • 15,30 Kratka poroiila • 15,35 Prlroómk 

lahke qlasbe. prlpravlja Alea Valli • 16,30 Kje |e 
napaka? • pnpravlja Vera Poljiak • 17 Kratka po- 
roii a • 17.05 Mi in glasba klavirske skladbe v 
dobi ittalnic; spremna beseda dr Go|mir Demàar, 
izvedba Aleksander Bevilacqua • 18 Kratka poro- 

£1 la • 18,05 Gospodarska druéstva v pokrajim • 

18,25 Za Ijubitelje operne glasbe. • 19 Poroiila. 

novice iz Furlanlje-Julijske krajme in jutriénji spored 





venerdì 


27 OTTOBRE 




l' 




éltì Jti 


", 7 


IVI 

' 'I 






i 




' 








I 


V-a, • 




Segnale orario 

Stanotte, stamane 

Attualità indicazioni, controindicazioni, cu¬ 
riosità e cultura Conduce Carla Macel- 
loni Regia di Fortunato Stmone 
(I parte) 


GR 1 

1 “ edizione 


Lavoro flash 


Stanotte, stamane 

(Il parte) 

(ore 7,45): La diligenza 

di Osvaldo Bevilacqua 


GR 1 

2 ° edizione 
Edicola del GR 1 


Ieri al Parlamento 


Istantanea musicale 

a cura di Domenico De Paoli 


Tuttmdiretta da Radiouno 

Radio anch'io 

considerazioni musiche, fatti e personaggi 
in compagnia di Gabriella Lodolo. Dona¬ 
tella Ra fai ed Enrico Vaime, programma di 
retto do Nini Perno con la partecipazione 
straordinaria di un ascoltatore di Radiouno 
Se desiderato ospitare Radio anch io telefo 
nate dopo le 14 al n (06) 36 06 514 
(I pane) _ 

GR 1 flash 

3° edizione 

Controvoce 

Gli Speciali del GR 1 

Radio anch'io 

(Il parte) 


Una regione alla volta: Basilicata 

Programma d Pietro Basentini e Renato 
Cantore 

Settima trasmissione 
Regie di Nanni Tamma 
Realizzazione effettuata negli Studi di Po¬ 
tenza della RAI 


GR f flash 

4° edizione 


2° addetto Marcello Marabotto: lo pilota 
Patrizio Saracchi; 2° pilota Gerolamo Al- 
chieri: ed Inoltre; Chiara Barbarossa. Car¬ 
la Bolelli, Maria Cornerei, Sand'O Bobbio, 
Maggiorino Porta 
Regia di Anna Laura Messeri 
Realizzazione effettuata negli Studi di Ge¬ 
nova della RAI 


Affaires, affari, affaristi 

Programma settimanale di Giuseppe Lazzari 
e Nanni Canesi 

Regia di Armando Adolgiso _ 

Mina presenta 

Incontri musicali del mio tipo 

(Replica) 


Lo sai? 

con Alberto Castagna 


GR 1 Sera 

edizione 



In tema di... 


Ascolta, si fa sera 


Radiouno jazz ’78 

Coordinato da Adriano Mazzolettl 
Concerte 

Programma di Gerlando Gatto 


In collegamento diretto con l’Audi- 
torium delia RAI di Torino 

Stagione Sinfonica Pubblica d'Au- 
tunno 1978 

Direttore Aldo Ceccato 

con la partecipazione del pianiB'a Niki 

fa Magaloff 

Piotr Tlijch C aikowsk Concerto n. 2 in 


r 

Voi e io '78 

Musiche e parole provocate dai fatti con 
Ugo Attardi 

Regia di Sergio Velitti 

Per intervenire telefonare al n 106) 34 41 42 
(1 parte) 

13 

I 

GR 1 

5° ed zione 

13,30 

Voi e io '78 

(Il parte) 

1 4 

GR 1 flash 

6° edizione 

14,05 

Radiouno jazz '78 

Coordinato da Adriano Mazzolettl 

Attualità 

Programma di Piero Di Pasquale 
da Milano Claudio Sessa 

14,30 

P ■ 

Invito all'ascolto della musica folk 

di Ugo Gregoretti 

Canti popolari raccolti nella collana folk 
della Fon t-Cetra 

12° puntata 
(Replica) 

(Dipartimento scolastico-educativo) 

1 15 

GR 1 flash 

7° edizione 

15,05 

Ir 

I 

Tribuna politica 

a cura di Jader Jacobelli 

Incon ri-stampa 

— Democrazia nazionale 

— PSl 

16,05 

1 

E... state con noi 

Oggi musica con Giorgio Calabrese 
Realizzazione di Nella Cinnnè 

I 16.40 

Trentatregiri 

1 7 

GR 1 flash 

8° edizione 

I 17.05 

Radiodrammi in miniatura 

Biotester 744 

di Adolfo Monconi 

Mlcra Omberth: Luciana Lanzarottl; Krl- 
stov Franco Carli; Intelligenza Camillo 

M 1 11 1 ; Scienziato Vanni Valenza Storico 
Gino Bardellmi; 1° adda to Aldo Amoroso 


Piotr Tlijch C aikowsk Concerto n. 2 in 
sol maggiore op 44 per pianoforte e or¬ 
chestra Allegro brillante e molto vivace - 
Andante non troppo - Allegro con fuoco 
• Manfred ■. Sinfonia op 58 In quattro qua¬ 
dri (dal poema d Byron) Lento lugubre. 
Moderato con moto Andante - Vivace con 
spirito - Andante con moto - Allegro con 
fuoco 

Orchestra Sinfon ca di Torino della Radio¬ 
televisione Italiana 
Nell'Intervallo 

La voce della poesia 


GR 1 

Ultima edizione 

Oggi al Parlamento 


Chiusura 


TTÌTTMuTF 


Un altro giorno 

Musica, saluti, pensierini e divagazioni del 
mattino di Gianni Agus, Fioretta Mari, Al 
berto Lionello. Anna Mazzamauro 
Realizzazione di Anna Fraschelti 
(I parte) 

Nell'intervallo (ore 6,30) 

GR 2 Notizie di Rndiomattino 

(ore 7) Bollettino del mare 


GR 2 Radiomattino 

Buon viaggio 

Al termine Un minuto per te, a cura di 
Padre Gabriele Adam 


Un altro giorno 

(Il parte) 

Cose di questo mondo, di Carlo Feola 


GR 2 Radiomattino 


GR 2 Notizie 



20,25 

Le sentenze del pretore 


con Gianfranco Amendola 


Regia di Marcello Sartarelli 

21 

GR 1 flash 

10-’ edizione 


d echi; Emmanuel Nobel Adolfo Gerì. Chri¬ 
stine Vira Silenti; Andriette Cesarina Ghe 
raldi 


10 

Speciale GR 2 

Edizione del mattino 

10,12 

Filomena Luciani e Flaminia Morandi 
m 

Sala F 

rispondono al n. (06) 31 31 per un dialogo 
aperto con gli ascoltatori sulla donna nella 
società di oggi 

Regia di Alberto Angelini 

«E» 

GR 2 Notizie 

11,32 

Dalla Sede regionale di Firenze del¬ 
la RAI 

Le voci d’Italia 

Un programma di Pier Francesco Li stri 
- Maria Ca 1 las - 
Interviene Gino Negri 

Reqia di Vittorio Melloni 

12,10 

Trasmissioni regionali 

12,30 

GR 2 Radiogiorno 

12,45 

Il racconto del venerdì 

a cura di Luciana Corda 

Ileana Ghione legge -Evelina- di James 
/oyce (Replica) 

13 

Discosflda 

Gara fra successi e novità condotta da 
Giancarlo Guardabassi a realizzata da Enzo 
Lamioni (1 parie) 


GR 2 Radiogiorno 

13,40 

Romanza 

Le più belle pagine del teatro musicale 
scelte da Giovanna Santo Stefano 

14 

Trasmissioni regionali 

15 

Discosfida 

(Il parte) 

Nell'intervallo (ore 15,30) 

GR 2 Economia 

Media delle valute 

Bollettino del mare 

16,30 

GR 2 Europa 

16,37 

Una selezione del programma 

Il meglio del meglio dei migliori 

Oggi 45 minuti con Gustavo Palano 
Orchestra diretta da Franco Riva 

Regia di Vito Elio Petrucci 

17,30 

Speciale GR 2 

Edizione del pomeriggio 

17,55 

Il quarto diritto 

ovvero il diritto alla non emarginazione, 
a cura di Ornella Cipolloni. Anna Guida- 
relli, Maurizio Lo Turco, Ornella Marta e 
Vittorio Roscio 

Regia di Paolo Fil ppmi 


GR 2 Notizie di Radiosera 

18,35 

Spazio X 

Spazi musicali a confronto per tutti 1 gusti 
e tutte le età affidati a Beppe Caporale. 
Franco Mont.m. Beatrice Margictt 

19.30 GR 2 Radiosera 

22,20 Panorama parlamentare 

22.30 GR 2 Radionotte 

Bollettino del mare 


T7-T7TTTST7T 


Quotidiana Radiotre 

La mattina di Radiotre in diretta dalle 6 
alle 12,45 
li appuntamenti 


Lunario in musica 

ascoltato insieme a Marco Pannello 


Cinema: ieri, oggi, domani 

Notizie, curiosità e musica dal mondo del 
cinema 

Collaborano al programma Guglielmo Bi- 
raghi. Callisto Cosulich, Gian Luigi Rondi. 
Cesare Biarese e Claudio Trionferà 


Il signor dinamite 

Vita di Alfred Nobel 

Originale radiofonico di Guglielmo Morandi 

6° episodio 

Il guardiano; Cesare Beffarmi. Alfred No¬ 
bel Riccardo Cucciolla; Shaffner Franco 
Scandurra: La signora Kussel; Grazia Ra 


Giornale Radiotre 

Prime notizie del mattino Panorama sin¬ 
dacale Tempo e strade (collegamento con 
IACI) _ 

Il concerto del mattino 

Brani della musica di tutti 1 tempi pro¬ 
posti da Maria José Dessy e Liliana Gerace 
(I parte) 

Franz Schubert Ave Maria op. 52 n. 6 
(Chnsta Ludwig, contralto, Irwm Gage, 
pianoforte) ♦ Henry Porceli Due Pavane 
per 2 violini e viole; in si bemolle mag¬ 
giore - In sol minore (The Academy of 
Anoent Music) ♦ Arcangelo Coralli: Con¬ 
certo grosso in sol minore op. VI n. 8 
per la Notte di Natale Vivace - Grave - 
Allegro - Adagio - Allegro adagio - Vi¬ 
vace allegro - Largo (pastorale) (Orchestra 
• Academy of S Martln-in-the-Fields * di- I 
retta da Neville Marrmer) 













































7,30 

Prima pagina 

1 g ornai del mattino letti e commentati da 
Gianluigi Melega. Il g omal'Sta resta in 
studio fino alle 8.15 per rispondere alle do¬ 
mande degli ascoltatori che possono tele¬ 
fonare al 679 66 66 (prefisso 06) 

8,15 

Il concerto del mattino 

(Il parte) 

Musiche di Antonln Dvorak 

8,45 

Succede in Italia 

Notizie del GR 3 Collegamenti con le Sed 
regionali della RAI. Tempo e strade (ACI) 

9 

Il concerto del mattino 

(III parte) 

Ludv, ig van Beethoven Sinfonia n 8 in 
fa maggiore op 93 Allegro vivace e con 
brio Allegretto scherzando - Tempo di 

M nuetto Allegro vivace (Incisione del 

1940) (Orchestra del Concertgebouw di Am 
sterdam diretta da Willem Mengelberg) ♦ 
Felix Mendelssohn-Bartholdy Trio n. 1 in 
re mmore op. 49 per pianoforte, violino 
e violoncello Molto allegro ed agitato - 
Andante ccn moto tranquillo Scherzo 

(leggero e vivace) - Finale (Allegro assai 
appass onato) (Alfred Cortot. pianoforte 
Jacques Thibaud, violino: Pablo Casals vio¬ 
loncello) 

10 

Noi, voi, loro donna 

La scuola oggi. Dai decreti de'egat alla 
riforma scolastica, al rapporto con la 
socota Gli ascoltatori po.sono intervenire 
telefonando al 676 66 66 (prefisso 06) 

10,45 

Giornale Radiotre 

Se ne parla oggi 

10,55 

Un'antologia di Musica operistica 

ascoltata insieme a Nicoletta Panni 

11,55 

Lo sceneggiato di Radiotre 
d cura di Alfonso de Liguoro 

Mary Barton 
di Elisabeth Gaskell 

Adat,amento radiofonico di Renato Oliva 
Regia di Massimo Scagl one 

10-- puntata 

12,10 

Long playing 

Selezione del 33 g n - Peter G briel » d 
Peter Gabriel proposta e commentata da 
Sle.ano Graz osi 

12,45 

Panorama italiano 

Notizie del GR 3 Fatti personaggi, pro¬ 
blemi della vita di oggi Collegamenti con 
le Sedi regionali della RAI. Tempo e stra¬ 
de (ACI) 

13 

Pomeriggio musicale 
(l pai-te) Musica per due 

loseph Balsam. violoncello 

Artur Balsam. pianoforte 

Felix Mendelssohn-Bartholdy. Due Sonate 
per violoncello e pianoforte n si bemolle 
maggioro op 45 Allegro - Vivace - An 
dante Allegro assai, in re magqiore op 

58 Allegro assai vivace Allegretto scher 
zando - Adagio, Molto vivace e Allegro 

13,45 

Giornale Radiotre 

14 

(Il parte) Il mio Weber 

Una scelta sentimentale e ragionata di 

Giovanni Carli Ballola 

(Replica) 

15,15 

GR Tre Cultura 

15,30 

Un certo discorso musica 

17 

Concerto barocco 

Anton o Vivaldi Sonata n 2 in do maggio 
re op 13 per oboe, ghironda e coni nuo da 
« Il Pastor fido - Preludio (Adagio) - Alle¬ 
gro assai - Sarabanda (Adagio) Allegro 
[Alfred Sous. oboe René Zosso. ghironda 
Walter Stiftner, fagotto Huguette Dreyfus 
cembalo) ♦ Heinrich Ignaz Franz Biber 
Serenata per arch cembalo e voce Sere 
nata. Adagio - Allemanda Aria - Ciacco¬ 
na Gavotta - Retrada (Baritono Mario Ba- 
siola jr. - Orchestra - A Scarlatti * di Na¬ 
poli della RAI diretta da Franco Ca'acciolo) 
♦ William Babeli Concerto a sette in re 


Dalle ore 23,31 alle 5,57: Programmi musicali e noti¬ 
ziari trasmessi da Roma 2 su kHz 845 pari a m 355. 
da Milano 1 su kHz 899 pari a m 333,7, dalla stazione 
di Roma O.C. su kHz 6060 pari a m 49,50 e dalle 
ore 24 alle 5,57 dal IV Canale della Filodiffusione. 

23,31 C'è posta per tutti 0,13 Rarità discografiche 
0,36 Facciamo le ore piccole 1,06 Musica sinfonica 
1,36 G i autori cantano 2,06 Giro del mondo 2,36 Con 



maggiore per flauio, archi e continuo Al* 
(egro - Adag o Allegro (Franz Bruggen, 
flauto; Mane Leonhardt, Alda Struurop. An¬ 
tonietta van der Homberg e Lucy van Dael 
violini; Anner Bylsma, violoncello; Fred Ni- 
lenhuis. contrabbasso, Gustav Leonhardt, 
cembalo) 

17,30 

Spazio Tre 

Musica e attualità culturali presentate da 
Giaime Pir.tor 

In redazione Benedetta Craveri, Daniela 
Recine e Federica Starace 

Nel corso del programma 

Johannes Brahms Rapsodia in sol minore 
op 79 n. 2 per pianoforte (Solista Wilhelm 
Kempff) ♦ Tomaso Albmom Concerto a 
cinque in fa maggiore op 9 n 10 per vio- 
1 no, archi e continuo Allegro Adagio - 
Allegro (Solista Piero Toso • 1 Solisti Ve¬ 
neti - diretti da Claudio Scimone) ♦ Pau 
Hmdemith Sonata per contrabbasso e pia¬ 
noforte 1° Movimento 2° Movimento - 

3° Movimento (Luigi Salvi, contrabbasso, 
Bruno Canino, pianoforte) ♦ Wolfgang Ama¬ 
deus Mozart. Sinfonia in re maggiore K 
202 Molto allegro - Andantino con moto 
Minuetto - Presto (Orchestra Filarmonica 
di Berlino diretta da Karl Bohm) 

18.45 

Giornale Radiotre 

19,15 

Spazio Tre 

(Il parte) 

Ralph Vaughan Williams Fantasia su un te¬ 
ma d Thomas TalLs. per orches.ra d archi 
(Archi della Filarmonica di New York duetti 
da Dim tri Mitropoulos) • Heitor Villa Lo- 
bos Bach ana Brasileira n. 2 per crciestra 
Preludio to canto do capadocio) - Ar.a (o 
cantc da nossaterra) - Danza (Lembranga 
de sertao) - Toccata (o temzinho do Cai- 
pira) (Trombone Marcel Caltégne - Orche¬ 
stre de Paris diretta da Paul Capolongo) ♦ 
Ludwig van Beethoven Quartetto in do 
maggiore op 59 n 3 per archi Introdu¬ 
zione (Andante con moto); Allegro vivace 
Andante con moto quasi allegro - Mi¬ 
nuetto grazioso Allegro molto (Quartetto 
Italiano Paolo Borciam ed Elisa Pegreffi, 
violini; Piero Farulli viola, Franco Ressi, 
violoncello) 

20,45 

Giornale Radiotre 

Note e commenti ai fatti del giorno ap¬ 
puntamento con Pio Mastrobuom per la poli¬ 
tica estera 

21 

Spazio Tre Opinione 

Intervènti, confronti, dibattiti 

21,35 

Libri novità 

21,50 

1 Concerti di Johann Sebastian Bach 

a cura di Alberto Basso 

I6n trasmissione 

Concerto in re minore per 2 violini e ar¬ 
chi BWV 1043 (Solisti Giuseppe Prencipe 
e Cesare Ferraresi - Orchestra * A, Scar¬ 
latti - di Napoli della RAI diretta da Mas¬ 
simo Pradella); Concerto in do minore 
per 2 clavicembali e archi BWV 1062: 1® 
Tempo (Solisti Eduard Muller e Gustav 
Leonhardt - Leonhardt Consort diretto da 
Gustav Leonhardt) Concerto in do m poro 
per 2 clavicembali e archi BWV 1062 2° 
e 3° Tempo (Sol sti Eduard Muller e Gu¬ 
stav Leonhardt Leonhardt-Consórt diretto 
da Gustav Leonhardt) Concerto in re mi 
nore per oboe e violino concertati, archi 
e coni nuo BWV 1OS0 a) (Otto Buchner, 
violino Edgar Shann, oboe - Orchestra 
Bach di Monaco diretta da Karl Richter) 
Concerto in do m nore per 2 clavicembali 
e archi BWV 1060 (Solisti Ruggero Gerlin 
e Maria Delle Cave - Orchestra • A. Scar¬ 
latti • di Napoli della RAI diretta da Efrem 
Kurtz) (Replica) 

23,05 

Tommaso Vittorini 
presenta 

Il jazz 

Improvvisazione e Creatività nella musica 

23,40 

Il racconto di mezzanotte 

23,55 

Giornale Radiotre 

Ultime notizie. Stasera si parla di... 
Chiusura 


fidenziale 3,06 Pagine lomantiche 3.36 Abbiamo scelto 
per voi 4,06 No-stop music. 4,36 Canzoni da ricordare 
5,06 Dedicato a te. 5,36 Per un buongiorno (Nell int. 
ore 5.45 Giornale dall'Italia). 

Ore 24: Giornale di mezzanotte. 

Notiziari in italiano al e ore 1. 2, 3, 4 5 in inglese 
alle ore 1 03, 2,03, 3.03 , 4 03 5.03 in francese: alle 
ore 0.30. 1,30. 2,30 3,30 4 30 5,30, In tedesco: alle 

ore 0.33, 1.33. 2.33. 3.33. 4,33. 5.33 


PROGRAMMI REGIONALI 


Regioni a Statuto speciale 

VALLE D'AOSTA • 12,10-12,30 La Voix de la Valléei 
Cronaca dal vivo - Altre notizie Autour de nous Lo 
sport - Nos coutumes - Taccuino - Che tempo fa • 
14-15 Pomeriggio in Valle. 

TRENTINO-ALTO ADIGE • 12.10-12,30 Gazzettino del 
Trentino-Alto Adige. • 14 Gazzettino del Trentino 
Alto Adige - Cronache regionali - Corriere del 
Trentino Corriere dell Alto Adige. • 14,15 Rispon¬ 
diamo con la musica • 14,30 Cronache legislative. 

• 14,40 Recordmg • 14,50 Terra mia di Aldo Goder 

• 15,10 Oeutsch im Alltag. Corso di lingua tedesca, a 
cura di Andrea Vittorio Ognlbem • 15,25-15,30 Notizie 
flash. • 19,15 Gazzettino del Trentino Alto Adige • 
19,30-19,45 Microfono sul Trentino Incontro con la se 
zione del a SAT di G. Callin 

TRASMISCIONS DE RUINEDA LADINA • 13,40 14 

Nutizies per i Lad ns de la Dolomites • 19,05-19.15 
Dai crepes di Sella 

FRIULI-VENEZIA GIULIA • 7.30-7,55 II Gazzettino de! 
Friul* Venezia Giu’ia. • 11,30 Folk-studio. • 12,35-13 I! 
Gazzettino del Friuli Venezia Giulia • 13,30 Spazio 
aperto • 14,45-15 II Gazzettino del Friuli-Venezia Giu 
Iia. • 18,30-18,55 II Gazzettino del Friuli Venezia Giulia 

14.30 L'ORA DELLA VENEZIA GIULIA • Trasmissione 
giornalistica e musicale dedicata agli italiani di oltre 
frontiera - Almanacco - Notizie dall'Italia e datl e tero 

Cronache locali Notizie sportive • 14,45-15,30 Di 
scodedica - Musica richiesta dagli ascoltatori 

SARDEGNA • 7.15-7.20 Gazzettino sardo - Notizie del 
mattino • 11,30 - Ore 11,30- Incontri con gli ascolta¬ 
tori de mattino con Giuseppe Foli. • 12,10 Gazzet 
imo sardo 2" ed • 12,30-13 • Secondo me • • 14 

Gazzettino sardo. 3 U ed • 14,30 Parla il medico. Pro 
gramma di educazione sanitaria per ascoltatici con 
Antonio Nasi • 15-16,05 Concerti all'Auditorium • 
19,35 In attesa di • 19,45 Gazzettino sardo. • 20- 

20.30 Edizione serale Fatti, not zie e musiche con An 
gelo Balistneri. 

SICILIA • 7,30-7,55 Gazzettino Sicilia 1° ed • 12.10- 

12.30 Gazzettino Sicilia ed • 14-16,30 Note, coni 
menti, opinioni su Agrigento e la sua provincia, sulla 
musica leggera, sulla Sicilia al di là della facciata 
in diretta da studio con Rita Calapso e Biagio Scrl- 
mizzi. Collaborazioni di Tony Cucchiara. Franco Capi¬ 
tano, Mano Gaziano, Paolo Urciuoli, Candido Can 
navó Negli intervalli ore 14.30 Gazzettino Sicilia 
3° ed • ore 16,15 Gazzettino Sicilia ed 


Sender Bozen 

• 6,45-7,25 Kllngender Morgengruss Dazwischen 6,55 
7,10 Italiemsch im Alltag • 7,15-7,22 Nachrichton • 
7,25 Der Kommentar oder Der Pressespiegel. • 7.30 8,30 
Allerlei zur Morgenstunde • 9,30-12 Musik am Vor 
mittag Dazwischen 10-10.05 Nachrichten • 10,15-10,45 
Morgensendung fùr die Frau. • 11,15-11,30 Die Lang 
spie piatte der Woche • 12-12.10 Nachrichten • 12,30 
Mittagsmagazin • 13 Nachrichten • 13,10 Werbung 
Veranstallungskalender • 13,15-13,40 Operettenklange 

• 16.30 Fur unsere Kleinen Enid Blyton • Die kleme 

Sehildkrote - - • Bruder Karnickel kauft Stiefel * *17 

Nachrichten • 17,05 Wir senden fur die Jugend • Be 
qegnung mit der klassischen Mus'k • *18 Europa 

erzàhlt Span'en Carlos Clarimón: • Dein Eduard - 

• 18.15 VolkstOmliche Klange • 18,45 Das naturhisto 
rische Kab'nett • 19-19,05 Der Sandmann. der ist da' 

• 19.30 Lelchte Musik. • 19.50 Sporlfunk. • 19.55 
Mustk und Werbedurchsagen. • 20 Nachrichten, • 20,15 
Der Stammtisch eine Diskusa'onsrunde von Radio 
Bozen • 21 Lieder und Songs • 21,25 Neue Mus'k 
GyOrgy Liqeti Monument Selbstportrait Bewegung 
Luiqt Nono ■ Cori di Didone >. Aus< Begonia Urlane 
und Karl Hermann Urongovius. Klavier. Der Chor des 
Bayerischen Rundfunks Schlagzeug Ensemble • Musih 
unserer Zeit * Ltg. Helmut Franz • 21,57-22 Das Pro 
qramm von morgen Sendeschluss 


Trst - v slovenscini 

• 7 Poroéila • 7,20 Dobro |utro po naie, vmes (7.45 

eoa) Pravljica za dobro |ulro. • 8 Novice iz Fur amje 
Julijske krajine • 8,05 Prljatelisko lz studia 2*9 
Kratka poroèila • 9,05 Vam uga|a Jazz? • 9,30 lz 

be eznice Zore Tavàar • 9,40 Ritmiéna glasba • 10 
Kratka poroétla • 10,05 Koncert sredi jutra • 11 

Kod si hodil, kjer si bll nenavadne ilvljenske 
zqodbe • 11,30 Kratka poroéda • 11.35 Pioàia dneva 

• 12 V starih àaslh. pripravja LeIJa Rehar, • 12.30 

Glas in glasba narodov • 13 Poroétla • 13.15 Med 
narodne zborovsko tekmovanje • Cesare Augusto Se 
ghizzi 1978 • • 13.35 Orkestri lahke glasbe • 14 

Novice iz Furlamje-iulijske krajine • 14,20 Revival 
pesmi iz polpretekle dobe • 15 Jugotonov express 
pooularni pevci o sebi in drugih • 15.30 Kratka po 
roii a • 15.35 Zgodovma rock in pop glasbe, prtprav 
Ija Mara Zerjal. • 16.30 Otroàki vrtiljak, prlpravl|a 

Marl|a Susii • 17 Kratka poroiila. • 17.05 MI in 

glasba skladatelj Claudio Bilucaglia • 18 Kratka 

poroiila • 18.05 Kulturm dogodki v deieli In ob n|emh 
mejah. • 18,20 Za Ijubitelje operne qlasbe • 19 Poro 
Olla, novice iz Furlamjc-Julijske krajine in ulnénji 
spored. 


NOTTURNO ITALIANO E GIORNALE DI MEZZANOTTE 


RAfitnmrn»rpT\/ 711 














sabato 

28 OTTOBRE 
IOUNO 


Segnale orario 

Stanotte, stamane 

Notizie e contronotizie turistiche, musica 
popolare, tempo occupato, sagre, fiere e 
meicat' Conduce Carla Macedoni con 
Osvaldo Bevilacqua. Testi di Toni Cosen- 
za Regia di Fortunato Simone (I parte) 

GR 1 

1° edizione 


7.20 

Qui parla il Sud 

7.30 

Stanotte, stamane (il parte) 

8 

GR 1 

2 1 ed zione 

Edicola del GR 1 

8,40 

Ieri al Parlamento 

8.50 

Stanotte, stamane (HI parte) 

10 

GR 1 flash 

3 J edizione 

Controvoce 

Gli Speciali del GR 1 

10.35 

Gli amici di... 

Programma di Donatella Moretti 

11,30 

Una regione alla volta: Basilicata 

Programma di Pietro Basenti ni e Renato 
Cantore 

Ottava trasmissione 

Regia di Nanni Tamma 

Realizzazione effettuata negli Studi di Po 


lenza della RAI 

12 

GR 1 flash 

4° edizione 

12,05 

Asterisco musicale 

12,10 

L'applauso di questo rispettabile pub¬ 
blico 

Notizie e avventure di un teatro, di una 
città e di un popolo narrate da Luigi 
De Filippo 

Regia di Gennaro Magliulo 

12,30 

Europa, Europa! 

Chi m impedisce di dire, ridendo, cose 
serie? Programma di Gennaro Pmelli 

13 

GR 1 

5^ edizione 

Estrazioni del Lotto 

13,35 

Quando la gente canta 

Musiche e interpreti del folk italiano pre¬ 
sentati da Otello Profazio 

1 paesi cantano Guardavalle in Calabria 
(IV parte) 

14 

GR 1 flash 


6° edizione 

14,05 

L’eroe sul sofà 

• Rossella O Hara - di William Weaver 
con Rita Savagnone e Rodolfo Baldini 
Realizzazione di Giorgio Ciarpaglinl 
Registrazione effettuata negli Studi di Fi¬ 
renze dalla RAI 

14,35 

Ci siamo anche noi 

Canzoni per i più giovani 

Programma di Paola Scarabello 
presentato da Cristina Piras 

15 

GR 1 flash 

7° edizione 

15,05 

E... state con noi 

Oggi musica con Giorgio Calabrese 
Realizzazione di Nella Cirmnè 

16,40 

Incontro con un VIP 

1 protagonisti della musica seria 

17 

GR 1 flash 

8° edizione 

17,05 

Radiouno jazz '78 

Coordinato da Adriano Mazzoletti 
Professione jazz 

Programma scr tto da Francesco Forti e 
Marco d' Tillo 

Milton Mezzrow il re bianco di Harlem 

2° puntata 

17,35 

L’età dell'oro 

Incontri con il mondo della terza età 

Regia di Marcello Sartarelli 

18,25 

Schubert e l'Italia 

di Roman Vlad 

Venticinquesima trasmissione 

19 

GR 1 Sera 

9° edizione 


Ascolta, si fa sera 

Dottore, buonasera 

Divagazioni e attualità mediche di Luciano 
Sterpellone _ 

In collegamento diretto con gli Studi 
di Milano della RAI 
Lo Studio Nazionale di Musica Popolare 
presuma 

Un'ora, o quasi, con Michele Stra¬ 
niero 

Attualità testi, divagazioni e commenti su 
tutta la musica d'uso 


GR 1 flash 

10° edizione 


Quando il sabato non c'era Travolta 

Programma d Aldo Tirone 


Alle origini della radio 

Storia della Radiofonia In Italia dal 1911 
al 1945 scr tta da Fernaldo di Giammatteo 
con i ricordi di Maria Luisa Boncompagni 
e la collaborazione di Antonio Lisom 
4» puntata « Nascita di una professione • 
Regia di Claudio Sestier 


Negli Studi della Sede RAI di Milano 
torna Enzo Jannacci in 

Radio sballa 

con Patricia Pilchard. Diego Abatantuono. 
Massimo Boldi, Giorgio Porcaro e Alessan 
dm Scaramuzza, Regia di Lino Berelta 
(Replica) 


GR 1 

Ultima ediz one 


Buonanotte da... 

Programma di Giancarlo De Bellis realiz¬ 
zato m collaborazione con la Sede regio¬ 
nale RAI di An ona 
Ai terin ne Ch usura 


Domande a Radiodue 

Mus ta ed alcune risposte alle domande 
deal! ascoliator II parte) 

Nell’ ntervallo (ore 6.30) 

GR 2 Notizie di Radiomattino 

(ore 7) Bollettino del mare 


GR 2 Radiomattino 

Buon viaggio 

Al termine Un minuto per te, a cura di 
Padre Gabriele Adani 


Domande a Radiodue (il parte) 

Nel corso del programma la Redazione 
sportiva del GR 2 in collaborazione con 
Radiodue presenta 

« Giocate con noi »: 1 X2 alla Radio 


GR 2 Radiomattino 

con la rubrica - Mangiare bene con poca 
spesa -, Consigli di Giuseppe Maffioli 

Un programma della Sede regionale 
di Torino 

Chi ha ucciso Baby-Gate? 

Indagine musicale di un quarantenne alla 
ricerca dei tempi perduti condotta da Bru¬ 
no Lauzi Testi di Alberto Roden 
Regia di Gianni Casalino 


GR 2 Notizie 


Il signor dinamite 

Vita di Alfred Nobel 

Originale radiofonico di Guglielmo Morandi 

7“ episodio 

Il notaio Carlo Ratti; Ditmar; Leo Ga- 
vero; Shaffner: Franco Scandurra, Bursten- 
bmde Virgilio Zernitz; Alarik; Gianni Espo¬ 
sito; Alfred Nobel Riccardo Cucclolla. Il 
portiere Giampiero Becherelli; Bandmann 
Corrado De Cristofaro 
Regia d Guglielmo Morandi (Registrazione) 


Speciale GR 2 motori 

Edizione del mattino 
a cura della Redazione sportiva 


Un programma della Sede regionale 
di Firenze 

La corrida 

Dilettanti allo sbaraglio presentati da Cor¬ 
rado Complesso diretto dal M» Armando 
Del Cupola. Regia di Riccardo Mantom 

Canzoni per tutti 

Nell'intervallo (ore 11.30): 

GR 2 Notizie 


12 

Anteprima di 

Né di Venere né di Mart 

e 

12,10 

Trasmissioni regionali 


12,30 

GR 2 Radiogiorno 


12,45 

No, non è la BBC! 

Un programma di Renzo Arbore e Gannì 
Boncompagm con Giorg o Bracardi e Ma 
rio Maienco 

13,30 

GR 2 Radiogiorno 


13,40 

Romanza 

Le piu belle pagine del teatro musicale 
scelte da Giovanna Santo Stefano 

14 

Trasmissioni regionali 


15 

Un programma della Sede regionale 
di Trieste 

Operetta, ieri e oggi 

Proposta di Vito Levi e Gianni Gon. Rea¬ 
lizzazione di Tullio Durigon e Guido Pipolo 

15,30 

GR 2 Economia 

Bollettino del mare 




Domenico Modugno presenta 

Gran Varietà 

Spettacolo della domenica con la parteci¬ 
pazione di Antonio Casagrande, Walter 
Chiari. Franco Franchi. Ubaldo Lay, Angela 
Luce. Massimo Ranieri 
Testi di Dino Verde. Bruno Broccoli e Gu¬ 
stavo Verde 

Orchestra diretta da Marcello De Martino 
Regia di Umberto Orti (Replica) 
Nell'intervallo (ore 16,30) 

GR 2 Pomeriggio 


Estrazioni del Lotto 
Speciale GR 2 

Edizione del pomeriggio 


Cori da tutto il mondo 

a cura di Enzo Bonagura 
Trad Arr. A Vigliermo La fava bianca e 
rossa (Coro Bajolese) • Trad Vuliga be¬ 
ne (Corale - La Rocchetta di Palazzolo del- 
l’Oglio •) • Trad : O schne, beber achnee 
(Coro • Krim Kosakev-) • Trad.: Il mag¬ 
gio - La ninna nanna - Maritali donzella 
(Corale Puccini di Grosseto) • Trad. El P 
Bon Là nella valle (Coro - Monte Cesen •) 
• Chopin-Arm. Swmgle Valzer n. 2 op 64 
(Swingle Singers) 


Strettamente strumentale 

Big-bon (Strauss): Disco march parte 1° 
(B B lackson) • Schifrin (Bach) Towermg 
toccata (L. Schifrm) • W Murphy (Beetho¬ 
ven) A f fth of Beethoven (W Murphy) • 
Soto (Strauss) The blue Danube hustle 
(Rice and Beans) • Deodato (Strauss) 
Also sprach Zarathustra (E Deodato) 


GR 2 Notizie di Radiosera 


Profili di musicisti italiani contem¬ 
poranei 

Salvatore Sciarono 
Incontri a cura di Enzo Restagno 
Ospite in studio il Compositore 
Regia di Gianni Casalino 


GR 2 Radiosera 


Non a caso qui riuniti 

Pretesti per un sabato quasi divertente idea 
ti da Guido Clerlcetti e Umberto Domina 
Regia di Massimo Ventnglia 


In collegamento diretto con l'Audito- 
rlum del Foro Italico 

I Concerti di Roma 

Stagione Sinfonica Pubblica 1978- 79 della 
Radiotelevisione Italiana 
Duettore Ermi Tchakarov 
Claude Debussy La Mer. tre schizzi sinfo¬ 
nici; De l’aube à midi sur la mer - Jeux 
de vagues - Dialogue du vent et de la mer, 
Prélude à l'aprés-midi dun faune ♦ Felix 
Mendelssohn-Bartholdy: Sinfonia n 3 in la 
minore op. 56 - Scozzese - Andante con 
moto - Allegro un poco agitato - Vivace 
non troppo - Adagio - Allegro vivacissimo 
■ Allegro maestoso assai 
Orchestra Sinfonica di Roma della Radio¬ 
televisione Italiana 

II concerto viene trasmesso anche m Ra¬ 
diostereofonia per la zona di Roma (MF- 
100,3 MHz) 

Nell’intervallo (ore 21.40 circa): 

Parliamo di musica 

GR 2 Radionotte 

Bollett no del mare 


Un programma della Sede regionale 
di Torino 

Tout Paris 

Un programma di Vincenzo Romano 
Presenta Nunzio Fllogamo 


Chiusura 





































RADIOTRE 


Quotidiana Radiotre 

La mattina d' Radiotre 

alle 9.45 

gli appuntamenti 


6 

6.45 

7 

7,30 

8,15 

8.45 


9.45 

10.45 
10,55 


m diretta dalle 6 


Lunario in musica 

ascolta'o insieme a Marco Pann elio 

Giornale Radiotre 

Prime notizie del matt no Panorama sin¬ 
dacale Tempo e strade (collegamento con 

I ACI) 

II concerto del mattino (l parte) 
Divertimento 

Prima pagina 

I giornali del mattino letti e commentati da 
Gianluigi Melega. Il giornal sta resta m 
studio fino alle 8,15 per rispondere alle 
domande degl ascoltatori che possono te¬ 
lefonare al 679 66 66 (prefisso 06) 

II concerto del mattino (Il pane) 

Operetta 


Succede in Italia 

Notizie del GR 3. Collegamenti con le 
Sedi regionali della RAI. Tempo e strade 
(ACI) _ 

Il concerto del mattino (III parte) 
Jean-Ph'lippe Rameau D ligam Te, Dom ne 
. Mottetto (Solisti Andres Gulot. Michel 
Sénéchal, Xavier Depras, Gè ard Fredmann 

- Organisti Rassi Ourgandjian o Gaston Li 
taire Orchestra dei Concerti Lamoureux 

- Coro della Chiesa a St Eustache diretti 
da Jean Pierre Martin) ♦ Giuseppe Tartmi 
Sa.ve Regina, per coro a quaitra voci. M 
serere pei coro a quattro, cinque e otto 
voci (Coro della Cappella del San o d> Pa¬ 
dova diretto da Pio Capp ni) 

Folkoncerto 

I suoni, le voci, l'ambiente e la cultura 
delle società tradizionali 
Un programma di Leonetta Bent.voglio An¬ 
thony Wade Brown e Luigi Cinque 
Coordinamento di Donato Russo 

Giornale Radiotre 

Se ne parla oggi _ 

Folkoncerto (Il parte) 


11,30 Concerto operistico 

Mezzosoprano Giulietta S rmonato 
Tenore Carlo Bergonzi 

Giovann Paisiello. La Scuff ara Sinfonia 
(Orchestra • A Scarlatti • di Napoli della 
RAI diretta da Franco Caracciolo) ♦ Am 
broise Thomas Mignon ■ Non conosci il 
bel suol? • (Orchestra dell'Accademia di 
Santa Cecilia diretta da Fernando Prev tal ) 

♦ Giacomo Puccini La Bonem<; : - Che ge 

I da manina - (Orchestra dell Accadem a di 
Santa Cecilia diretta da Tullio Serafini ♦ 
Cannile Saint Saens Sansone e Dalila 

• Amor i miei fin proteggi • (Orchestra 
Sinfonica d Milano diretta da Argeo Quadr ) 

♦ Umberto Giordano Andrea Chénier . Co 
me un bel di di maggio - (Orchestra del- 
F Accademia di Santa Cecilia dire ta da 
Gianandrca Gavazzen ) ♦ Giuseppe Verdi 
Aida -G'à i sacerdoti adunansi « (Orche¬ 
stra Filarmonica di Vienna diretta da Herbert 
von Kara an) ♦ Vincenzo Bell ni Norma 

• Casta diva - (Orchestra dell Opera d- Gì 
nevra diretta da Alberto Erede) ♦ Giu eppe 
Verdi La Traviata • De miei bollenti sp - 
r ti - (Orchestra della RCA Italiana diretta 
de Georaes Prétre) ♦ Gioacch no Rossini 

II barbiere di Siviglia * Una voce poco fa • 

(Orchestra Sinfonica di M lano diretta da 
Fernando Previtali) ♦ Ruggero Le.ncavallo 
Pagliacci - No' Pagliaccio non son • (Or¬ 
chestra del Teatro alla Scala diretta da 

Herbert von Karajan), ♦ Charles Gounod 

Faust Balletto (Orchestra • Royal Opera 
House Covent Garden - d retta da Georg 

_ Solti) _ 

12,45 Panorama Italiano 

Notizie del GR 3 Fatti, personaggi, pro¬ 
blemi della vita di oggi. Collegamenti con 
le Sedi regionali della RAI. Tempo e stra 
de (ACI) 


13 Musica per quattro 

The Gabrieli Strmg Quarte! 

Dm tri Scioatakovich Quartetto n 1 m do 
maggiore op, 49 ♦ Piotr lli|cn Ciàikowski. 
Quartetto n. 1 in re maggiore op 11 


17 


18,45 


19,15 


13,45 

Giornale Radiotre 


14 

Contro/canto 


15,15 

GR Tre Cultura 


15,30 

Dimensione Europa 

Settimanale di fatti e problemi internazio- 
nali. a cura di Mario Arosio 
Coordinamento di Lucia Mazzone 


Spazio Tre 

Musiche, mostre, spettacoli presentati da 
G ovanni Lombardo Radice 
In redazione Benedetta Craveri, Dan eia 
Ree ne e Federica Starace 
Franz Liszt Hamlet, poema sinfonico n 10 
(Orchestra del Conservatorio di Parigi di 
retta da Karl Mùnchinger) ♦ Ludwig van 
Beethoven ■ Ah! Perfido' - Scena ed 
Aria op 65 (Soprano Maria Callas - Orche¬ 
stra de la Societe dee Concerts du Conser 
vato re de Paris diretta da Nicola Rescigno) 

♦ Dmitn Sciostakovich Preludio e lupa in 
re minore op 84 n. 24 (Pianista Ermi Gliela) 

♦ Cannile Sa nt-Saens Havanaise óp 83 
(Violinista Arthur Grurmaux - Orchestra de 
Concerti - Lamoureux - diretta da Manuel 
Rosenthal) ♦ Paul Hindemith E Pezzi per 
orchestra d’archi op 44 n 4 da - Schu- 
lewerk ■ (Orchestra da Camera • Muse 
Pragenses » diretta da libor Hlavacek) 


Giornale Rediotre 
Quadrante internazionale 

Settimanale di politica estera realizzato 
m collaborazione con il Servizio Italiano 
della BBC _ 

Spazio Tre (Il parte) 

Robert Schumann: Concerto in la minore 
op pef pianoforte e orchestra (Sol s a 
Sviatoslav Richter . Orchestra della Radio 
di Staio dell URSS diretta da Alexander 


Gauk) 

19,45 

Rotocalco parlamentare 

a cura di Adriano Declich 
(Programma dei Serviz Parlamentari) 


20 

Il discofilo 

Scaletta musicale proposta dagli 
tatori e commentata al telefono da 
Antibolo 

ascoi- 

Miguel 

20,45 

Giornale Radiotre 

Note e commenti ai fatti del 

giorno 



21 Dall'Auditorium di Napoli della RAI 

Il Festiva! internazionale d musica con 
temporanea 

« Nuova musica e oltre - 

12-18 qiugno 1978 

Luciano Berio Due pezzi par violino e pi- 
notorie (Carlo Chiarappa violino: Niccolò 
Parente, pianoforte) Sequenza VII per vio¬ 
lino solo (Solista Carlo Chiarappa) ♦ Fer 
nando Grillo Itesi per contrabbasso solo 
(Al coni abbasso l'Autore) ♦ Giacomo 
Manzom Percorso F per contrabbasso 
solo (Solista Fernando Grillo) ♦ Niccolo 
Cas ighon Dickinson Liedm (su test d 
Em ly Dickinson) per voce e pianoforte 
(Traduzione di Mario Bortolotto) I heard a 
Fly-buzz - When I dies - A Sepal. Petal and 
thè Thorn • A Word is dead - To make a 
prairie it takes a dover and one bee An- 
gels in thè early mormng - It s such a 
little thmg to weep (Prima esecuzione m 
Italia) (Alide Maria Salvelta soprano Anto- 
n o Ballista pianoforte) • Bryan Ferney 
hough Time and motion study 1 per clari¬ 
netto basso (Poma esecuzione in Italia) 
(Solista Harry Sparnaay) 

(Registrato a Nappi il 15-6- 78) 

22,15 Un toscano alla Corte di Spagna: 

Luiqi Boccherini (Lucca 1743-Madrid 
1805) 

Trio in mi bemolle maggiore per archi (Trio 
Stradivanus) : Quartetto in re maggiore 
op 22 n 2 (Quartetto delle Scala) Quintet¬ 
to in mi bemolle maggoire per flauto ed ar¬ 
chi (Flautista Angelo Persichilll - • I Solisti 
di Roma •), Dal Quintetto in re maggiore por 


NOTTURNO ITALIANO E GIORNALE DI MEZZANOTTE 


Dalle ore 23,31 alle 5,57: Programmi musicali e noti¬ 
ziari trasmessi da Roma 2 su kHz 845 pari a m 355. 
da Milano I su kHz 899 pari a m 333,7. dalla stazione 
di Roma O C. su kHz 6060 pari a m 49,50 e dalle 
ore 24 alle 5,57 dal IV Canale della Filodiffusione. 

I 23.31 C e posta per lutti 0,13 Novità discografiche 0,36 
Dai microfoni dell EIAR 1 06 Orchestre a confronto 
1 1,36 Fiore all occh elio 2.06 Fuori commercio 2 36 Pal¬ 


coscenico girevole 3.06 Viaggio sentimentale 3,36 
Canzoni di successo 4,06 Medioevo e rinascimento 
4,36 Napoli ieri e oggi 5.06 Musica ■ In - 5.36 Per un 
buongiorno (Nell‘mt ore 5.45 Giornale dall'Italia) 
Ore 24: Giornale di mezzanotte. 

Notiziari in italiano a le 1 2. 3, 4 5 in inglese 

alle ore 1.03, 2,03 , 3,03, 4,03 . 5,03 in francese alle 

ore 0.30. 1.30 2.30. 3.30 . 4 30 5.30: in tedesco alle 

ore 0 33 1 33 . 2.33 , 3.33 4 33 5.33 


chitarra ed archi. Grave - Fandango (Soli¬ 
sta K Scheidt - Orchestra Wiener Konzert- 
hausquartet) Sinfonia in fa maggiore op 35 
n 4 (revis di A Ephriklan) (• I Filarmonici 
di Bologna • diretti da Angelo Ephrlk an) 


23 

Un quintetto di ottoni 

23,25 

Tommaso Vittorini 

presenta 

Il jazz 

Improvvisazione e creatività nella musica 

23,55 

Giornale Radiotre 

Ult me notizie Stasera si parla di . 
Chiusura 


PROGRAMMI REGIONALI 


Regioni a Statuto speciale 

VALLE D'AOSTA • 12,10-12,30 La Voix de la Vallee: 
Cronaca dal vivo - Altre notizie • Autour de nous - Lo 
sport - Taccuino ■ Che tempo fa • 14-15 Pomeriggio I 
m Va 11 e 

TRENTINO-ALTO ADIGE • 12,10-12.30 Gazzettino dei 
Trentino-Alto Adige • 14 Gazzettino del Trentino- 

Alto Adige - Cronache regionali - Corriere del 
Trentino . Corriere dell Alto Adige • 14,15 Rispon¬ 
diamo con la musica • 14,30 Dal mondo del lavoro. 

• 14,40 II rododendro. Programma di varieté di S. Mo 
desto • 15,10 Vita della chiesa in regione, di don A 
Cana e don A Costa. • 15.25-15,30 Notizie flash • 
19,15 Gazzettino del Tremino Alto Adige • 19,30-19,45 
Microfono sul Trentino Domani sport, a cura del 
Giornale Radio 

TRASMISCIONS DE RUINEDA LADINA • 13.40 14 

Nut'Zies per i Lad'ns de la Dolomites • 19.05-19.15 
Dai crepes di Sella 

FRIULI-VENEZIA GIULIA • 7.30-7,55 II Gazzettino dei 
Friuli Venezia Giulia. • 11,30 Un'ora con.. • 12,35-13 
Il Gazzettino del Friuli-Venezia Giu la • 14,45-15 ' 
Gazzettino del Friuli Venezia Giulia • 18.10 Incontri 
dello spinto Trasmissione a cura della Diocesi di 
Trieste • 18,30 18,55 II Gazzetnno de Friu i-Venezta 
Giulia 

14.30 L'ORA DELLA VENEZIA GIULIA • Trasmissione 
giornalistica e musicale dedicata agli italiani di oltre 
frontiera - Almanacco Notizie dall'Italia e dall'estero 
■ Cronache locali - Notizie sportive. • 14,45-15.30 D' 
scoded'ca - Musica richiesta dagli ascoltatori 
SARDEGNA • 11,30 -Ore 1130- Incontri con gl' 
ascoltatori del mattino con Giuseppe Fotl • 12.10 Gaz 
zetnno sardo 1" ed • 12,30-13 • Secondo me • • 14,30 
Gazzettino sardo 2~> ed • 15-16,05 E' tutto un prò 
grammo, con Gianni Garrucciu e Salvatore Stagom 

• 18.45 In attesa di • 19,45 Gazzettino sardo 

• 20-20,30 Visitare la Sardegna. Appunti di Nicola 
Valle per conoscere Fiso a 

SICILIA • 7,30-7,55 Gazzettino Sicilia 1“ ed • 12.10- 

12.30 Gazzettino Sicilia 2° ed • 14-16,30 Note, com 
menti, opinioni sul mondo dello spettacolo, su un l 
evento storico, sul personaggio della settimana, in 
diretta da studio con Vittorio Brusca e Gabriella Sa- 
voja Collaborazioni di Guido Pistone. Giuseppe Far- 
kas Concita Vasques. Massimo Ganci, Pippo Bali- 
steri Negli intervalli ore 14,30 Gazzettino Sicilia 

3° ed • 16.15 Gazzettino Sicilia 4° ed 


Sender Bozen 

• 6,45-7.25 K ingender Morgengruss Dazwischen 7,15 

7,22 Nachrichten • 7,25 Der Kommentar oder Der i 

Pressespiegel. • 7,30-8,30 Allerlei zur Morgenslundt 

• 9,30-12 Musik am Vorrmttag Dazwischen 10-10,05 

Nachnchlen • 10,05-10.30 Klemes Konzert • 10.30 

11,05 Alpenlandische Miniaturen • 11,15-11,30 Operett * 1 ' 1 
Operette' • 12-12,10 Nachrichten • 12,30 Mittagsma 
qazm • 13 Nachrichten • 13,10 Werbunq Veranstel 
tungskalender • 13.15-13,40 Musik fur Blaser • 16.30 ( 

Musikparade • 16,57 Lotto • 17 Nachrichten • 17,05 
W>r senden fùr die lugend. • Vorwiegend * • 18 

Blick in die Welt • 18,05 L'ederstunde Mit Henny 
von Wa ther, Sopran begleitet von Erik Werba arn 
Klavier • 18,45 Fùr E'tern und Erzieher Helmut Fai 
kenstemer . Die Eltern stnd das Schicksal des Kmdes 
Der Emfluss der Erwartunqen der Eltern auf das Leben 
des Kmdes • • 18.55 Musikalisches Intermezzo • 19- 
19,05 Der Sandmann. der <st da' • 19,30 Lcchlc Musik 

• 19,50 Soortfunk • 19.55 Musik und Werbedurchsagun 

• 20 Nachrichten • 20,15 Vier Sender-Treffen m>t 

Folklore aus Sudlirol Kàrnten, Bayern Schwaben und 
der Schweiz • 21.54 Zum Absch uss etwas Besmn. 
liches • 21,57-22 Das Programm von morgen Sende 
schiusa. 

Trst - v slovenscini 

• 7 Poroiila * 7.20 Dobro jutro po naSe. vmos (7 45 

cca) Pravlpca za dobro )utro. • 8 Novice iz Furiente jj 
lulijske krapne. • 8,05 Pri|ateljsko iz studia 2*9 a 

Kralka poroiila • 9,05 Z vseh koncev svela • 9.30 
Ziv jenje besed pripravlja Pavle Merku • 9,40 Ritmicna m 
g esba • 10 Kralka poroiila • 10,05 Koncert sredi 
lutra • 10.30 Ku turno pismo • 11,30 Kralka poroiila 

• 11,35 Ploàia dneva • 12 Glasba po fellah • 13 
Poroiila • 13,15 Pa se shà. slovenske Ijudske pesmi 

• 13.35 Orkeslri lahke g asbe • 14 Novice iz Fur 

lanije-Juh|ske krapne • 14,10 Slovenske povojne 

revqe v Haiiji • 14,30 Konino, sobotal vodi Majda 
Koèuta • 15,30 Kratka poroiila • 15,M Iz filmskega 
svela • 16,30 Odprimo knjigo pravljlc. • 17 Kratka 
poroiila • 17,05 Mi in qlasba. • 18 Kratka poroiila 

• 18.05 • Kadar se utrga oblak - Napisa Joka 2igon 
radijska priredba Hirko Mahnii Izvedba Radijski orfer 
Reii|a Stana Kopitar • 18.45 Vera in nei ias. • 19 
Porcci'a novlce Iz Furlanqe Julqske krajme in |U 
tnàn|i spored 














a Statuto ordinario 


RAMORE^WI 


Piemonte 

Feriali: 12,10-12,30 Giornale del Pie 
rr.onte prima edizione, 14 Program¬ 
mi vari 14,30-15 Giornale del Pie 
monte seconda edizione 

Lombardia 

Feriali: 12,10-12.30 Gazzettino Pa¬ 
dano prima edizione 14-15 • Noi 
in Lombardia - con Gazzettino Pa¬ 
dano seconda edizione 

Veneto 

Feriali. 12,10-12,30 Giornale del Ve¬ 
neto puma edizione 14 Programmi 
vari 14,30-15 Giornale del Veneto 
seconda edizione 

Liguria 

Feriali: 12,10-R,30 Gazzettino della 
Liguria prima edizione 14 Pro¬ 
grammi vari 14.30-15 Gazzettino 
della Liguria seconda edizione 

Emilia-Romagna 

Feriali: 12,10-12,30 Gazzettino Emi¬ 
lia-Romagna prima edizione 14 
Gazzettino Emilia-Romagna secon¬ 
da edizione Lunedi 14,30 II luna¬ 
rio 14,35 L angolo dell ascoltatore 


14,50-15 Minirivista. Martedì 14,30 
Il lunario. 14,35 Chi dice donna 

14.50- 15 Minirivista Mercoledì. 
14,30 II lunario 14,35 lo e il teatro 

14.50- 15 Arti visive. Giovedì: 14,30 
Il lunario. 14,35-15 Free tlme. Ve¬ 
nerdì 14,30 II lunario, 14,35-15 Fa¬ 
se due Sabato. 14,30 II lunario 
14,35-15 Jolly jokey. 

Toscana 

Feriali: 12,10-12,30 Gazzettino To¬ 
scano 14-15 Spazio Toscana 

Marche 

Feriali: 12,10-12.30 Corriere delle 
Marche prima edizione 14 Pro¬ 
grammi vari 14,30-15 Corriere del¬ 
le Marche seconda edizione 

Umbria 

Feriali: 12,10-12,30 Corriere del- 
ITJmbria 14-15 La Radio è vostra 
Notiziari e programmi, 

Lazio 

Feriali: 12,10-12,30 Gazzettino di 
Roma e del Lazio prima edizione 
14 Gazzettino di Roma e del Lazio 
seconda edizione. 14,30-15 Lunedi 


Il Lazio nella civiltà musicale. Mar- 
tedi: Totó in 30 minuti. Mercoledì 
Un corrispondente a (Torna Giove¬ 
dì: Teatro romano (2° ciclo). Ve¬ 
nerdì; Agenzia Asiago Sabato 
Quadernetto romano 

Abruzzo 

Feriali: 12,10-12,30 II Giornale 

d Abruzzo prima edizione 14 Pro¬ 
grammi vari, 14,30-15 li Giornale 
d Abruzzo seconda edizione 18,15- 
18,45 Abruzzo insieme sera 

Molise 

Feriali: 12,10-12,30 Corriere del Mo¬ 
lise prima edizione, 14 Avveni¬ 
menti. fatti, cultura, personaggi 
Tutto Molise 14,30-15 Corriere del 
Molise seconda edizione. 

Campania 

Feriali: 12,10-12,30 Corriere della 
Campania 14 Programmi vari. 14,30- 
15 Gazzettino di Napoli - Borsa va¬ 
lori (escluso sabato) - Chiamata 
marittimi • Good mormng from Na- 
ples -, trasmissione in inglese per 
il personale della NATO (domenica 
e sabato 8,10-9,10. da lunedì a ve¬ 
nerdì 7-8,15) 


Puglia 

Ferali: 12.10-12.30 Corriere della 
Puglia: prima edizione. 14 Corriere 
della Puglia seconda edizione 
14,30-15 Lunedi: Gruppi etnici: Mar¬ 
tedì Questione Meridionale - Ar¬ 
te dei poveri; Mercoledì: Droga in 
Puglia - Pellegrini in Puglia; Gio¬ 
vedì L'estate in Magnagrecla, Sa¬ 
bato Abbiamo trasmesso . Va¬ 
rietà - Puglia in edicola 

Basilicata 

Feriali: 12,10-12,30 Corriere della 
Basilicata prima edizione 14 Pro¬ 
grammi vari, 14,30-15 Corriere della 
Basilicata seconda edizione 

Calabria 

Feriali: Lunedi 12,10 Calabria sport. 
12,20-12,30 Corriere della Calabria 
14 Programmi vari 14,30 Gazzetti¬ 
no Calabrese 14,40-15 Musica per 
tutti. Martedì e Venerdì 12,10-12,30 
Corriere della Calabria 14 Pro¬ 
grammi vari 14,3C Gazzettino Ca¬ 
labrese 14,40-15 U canta curiti 
Mercoledì-Giovedì e Sabato 12,1C- 
12,30 Corriere della Calabria. 14 
Programmi vari, 14,30 Gazzettino 
Calabrese 14,40-15 Musica per tutti. 


RADIO VATICANA 


Onda Madia: 1529 kHz = 196 metri - 
Onda Corta nalle banda: 49, 41, 31, 
25, 19 metri • 93,0 MHz per la aola 
zona di Roma. 


Domenica 22 

7.30 S. Messa latina 6.15 Liturgia Ro¬ 
mena. 9,30 S. Messa, con omelia di 
Don P Pastore (m collegamento RAI) 

10.30 Liturgia Bizantino Slava 12,15 Re 
diodomenica Fatti, opinioni e voci dal 
mondo 14 Attualità della Chiesa di 
Roma 14,30 Radiogiornale in italiano, 
15 Radiogiornale in spagnolo, porto¬ 
ghese. francese, inglese, tedesco, po¬ 
lacco. 16 30 La Scala 1778 1978 Le da 
te ce.ebri. a cura di G Angeloni 

17.30 Orizzonti cristiani 20,30 Sie 
schreiben wr antworten, von Sr C 
Th Perpeet. 20,45 S Rosario 21.05 
Rei tata penso. Semsjnaj mformoj pri 
la katolika mondo 21,15 Solidarite mis 
sionnaire 21.30 Meeting thè Faithful 
21,45 Radiodomemca (Replica), 22,30 
Misiones y misloneros en Radio Va¬ 
ticano 23 Selezione Replica di Oriz¬ 
zonti cristiani. 23,30 Con Voi nella 
notte 

Su FM (96.5) (solo per la zona di Ro 
ma) - Studio A - • Programma Stereo. 
13-15 Musica leggera 18 19 Concerto 
serale 19-20 Intervallo musicale 20-22 
Un po di tutto 


Lunedi 23 

7.30 S. Messa latina. 8 Quattrovoo 
12.15 Filo diretto con Roma 14,30 Ra- 
dlogìomale in italiano. 15 Radiogior¬ 
nale in spagnolo, portoghese, francese, 
inglese, tedesco, polacco. 17,30 Oriz¬ 
zonti cristiani. 20.30 Aus der Weltkir 
che. von F. H Meier 20,45 S. Rosa¬ 


rio. 21.15 Voies d'evangélisation 
21,30 We have read tor yòu 21,45 In 
contro della sera 22.30 Rea idades y 
problemas de la I c) lesi a en Esparta 
23 Selezione 23,30 Con Voi nella 
notte 

Su FM (96,5) (solo per la zona di Ro¬ 
ma) - Studio A - • Programma Stereo. 
13-15 Musica leggera 18-19 Concerto 
serale 19 20 Intervallo musicale 20 22 
Un po di tutto 


Martedì 24 


7.30 S. Messa latina. 8 Quattrovocl 
12,15 Filo diretto con Roma. 14,30 Ra¬ 
diogiornale in italiano 15 Radiogior¬ 
nale in spagnolo, portoghese, france¬ 
se. inglese, tedesco, polacco. 17 Disco¬ 
grafia a cura di M Guadagmm 
- L Opera live de la Fonit-Cetra *, 

17.30 Orizzonti cristiani. 20,30 Stefan 
Andres. von J Imbach OFM Conv 
20,45 S. Rosario. 21,15 La catèchèse 
rmssionnaire 21.30 The Church in thè 
World 21.45 Incontro della sera. 22.30 
Cartas a Radio Vaticano. 23 Selezione 

23.30 Con Voi nella notte. 

Su FM (96,5) (solo per la zona di Ro 
ma): - Studio A - - Programma Stereo. 
13-15 Musica legqera 18-19 Concerto 
serale 19-20 Intervallo musicale 20-22 
Un po di tutto 

Mercoledì 25 

7.30 S. Messa latina. 8 Quattrovoci 
12,15 Filo diretto con Roma. 14,30 Ra¬ 


diogiornale in italiano. 15 Radiogior 
naie in spagnolo, portoghese, francese, 
inglese, tedesco, polacco. 17,30 Oriz¬ 
zonti cristiani. 20,30 Bericht aus Rom. 
von A Baum 20,45 S. Rosario. 21,15 
S unir pour une foi commune 21,45 
Incontro della sera. 23 Selezione 23,30 
Con Voi nella notte 

Su FM (96.5) (solo per la zona di Ro 
ma) - Studio A - - Programma Stereo. 
13-15 Musica legqera 18-19 Concerto 
serale 19-20 Intervallo musicale. 20-22 
Un po di tutto 


Giovedì 26 

7.30 S. Messa latina. 8 Quattrovoci 
12.15 Filo diretto con Roma 14,30 Ra 
diogiornale in italiano. 15 Radiogior 
naie in spagnolo, portoghese, francese 
inglese, tedesco, polacco. 17 Appun 
tamento musicale Coro - Eastern II 
linois University * diretto da R. Sny 
der Musiche di Eberlin. Bil mgs V 
Persichetti e American Folk Songs and 
Spirituale. 17.30 Orizzonti cristiani. 

20.30 Im Brennpunkt. von A. Baum 

20.45 S. Rosario, 21,15 Les 50 ans de 
UNDA 21,30 * UNDA - (S Lovett). 

21.45 Incontro della sera. 22.30 Te 
mas Orientale», por I Ortiz de Urbma 
23 Selezione 23.30 Con Voi nella notte 

Su FM (96.5) (solo per la zona di Ro 
ma) - Studio A » - Programma Stereo. 
13-15 Musica leggera. 18-19 Concerto 
serale 19-20 Intervallo musicale 20-22 
Un po di tutto 


Venerdì 27 

7.30 S. Messa latina. 8 Quattrovoci. 
12,15 Filo duetto con Roma 14,30 Ra¬ 
diogiornale in italiano. 15 Radiogior¬ 
nale in spagnolo, portoghese, francese, 
inglese, tedesco, polacco. W Quarto 
d ora del,a serenità, per gli infermi. 

17.30 Orizzonti cristiani. 20,30 D'e 
Frohbotschaft zum Sonntag von A 
Schuster 20,45 S. Rosario. 21,15 Mais, 
qui est Jésus? 21,30 A Closer Look 

21,45 incontro della sera 22,30 UNDA 
La Asociación Católica Internaciona 
de la Radiodifusión. 23 Selezione 

23.30 Con Voi nella notte 

Su FM (96,5) (solo per la zona di Ro¬ 
ma); - Studio A - - Programma Stereo. 
13-15 Musica legqera 18-19 Concerto 
serale 19-20 Intervallo musicale 20-22 
Un po' di tu*to 


Sabato 28 

7.30 S. Messa latina. 8 Quattrovoci 
12,15 Filo diretto con Roma 14,30 Ra¬ 
diogiornale in italiano. 15 Radiogior¬ 
nale in spagnolo, portoghese, francese, 
inglese, tedesco, polacco. 17,30 Oriz¬ 
zonti cristiani. 20,30 C "den slellen 
sich vor: Die Benediktinennnenablei 
Varense I, von H Ségur S) 20,45 S. 
Rosario. 21,15 Non l'un ou l'autre 

21.30 - Go My Way • IO Trea .or) 

21,45 Incontro della sera 22,30 La ju- 
ventud y el ùltimo Sinodo 23 Sele¬ 
zione. 23.30 Con Voi nella notte 

Su FM (96,5) (solo per la zona di Ro¬ 
ma): - Studio A - • Programma Stereo. 
13-15 Musica leggera. 18-19 Concerto 
serale 19 20 Intervallo musicale 20-22 
Un po di tutto 








MU HKIt' KI//1 K ASSOt.l.M I 



Finalmente il Cucdiiaio d’Argento 
ha un rivale in edicola: 
i Quaderni del Cucchiaio d’Argento 



1 Appuntamento in edicola ogni 
15 giorni 

I Quaderni del Cucchiaio d’Argento 
saàwB—Mii proseguono in modo svelto, piu 

,economico ed attuale il discorso 

iniziato dal Cucchiaio cf Argento, 
il piu con<r- 

—!_rj " ■* alimento diverso: ^ 

gli spaghetti, il riso. 

le verdure, gli arrosti etc. f 

Escono ogni 15 giorni e si acquistano ^ r*ti£ ^ 

in edicola. * 


.urata e le riproduzioni a colon splendide La rilegatura è a spirale 

B icolarmente robusti. 

:he per ì mariti 

>n sono un trattato di cucina acrobatica, 
a sacrosanta di cucinare presto e bene, 
ine è quello - sano, gustoso, genuino — 
i miglior tradizione italiana 
piegazioni per la preparazione dei piatti 
5 semplici e chiare, arricchite da informa- 
i sui tempi di cottura, sul grado di difficoltà 
p può riuscire anche un marito, Ora gli 
uomini non hanno più scuse per 
star fuori dalla cucina! 

Il primo Quaderno sugli 
Spaghetti ti fa due regali 


.Cucchiaio di 


Insieme al primo Quaderno 
regaliamo due magnifiche stampe 
inglesi a colori del 700 Sono scene 
di vita rurale, tipica del gusto inglese. 
e incamiciate danno un tocco 
di allegria e buon gusto a qualsiasi 
cucina. 

Inoltre ce un calendario dei prodotti 

freschi esistenti nei vari 

mesi dèffanno 


Dal Cucchiaio ai ^ 

Quaderni: le nuove rubriche 

I Quaderni, accanto alle ricette. 

(63 per quaderno!) allineano tante 

pagine dì rubriche 
ed indicazioni utili, 
come utilizzare 
gli avanzi. 

1 come ^eglien 

\ * 

cibi accorri 
pagnare 
al piatto 
considerato, etc. 

I Quaderni sono infatti 
degli strumenti di cucina e 
non delle pubblicazioni da biblioteca 
Anche se la veste grafica e particolarmente 


furiali IJnnu, 


Editoriale Domus 


I Quaderni del Cucchiaio d’Argento: una gustosa iniziativa dell’Editoriale Domus 









Il PRIMO “ 

BASTA UNA Gl 


ATORPA FREDDO. 

Il SECONDI. PER SEMPRE. 




■* < . ■’ 


si.ifiMh 1 " fi' PwSÉ|Sr 


'^Oo 7..** 




Binili fi 




cosi a fondo 


ogni superficie da fame. 


in pochi secondi daJI’appiicazione, 
un vero e proprio corpo unico, 

soluzione di 


continuità. In pochi 


1 k secondi, e per sempre, 

W" . ogni goccia di ATTAK 

/ J garantisce una perfetta 

t ù saldatura a freddo che 
c 1 fai da te quando vuoi. 

Ciò che ATTAK unisce (metalli, ceramica, plastica, 
gomma, cuoio) non è solo a prova di tempo, 
ma a prova di peso, a prova di y ^ 
strappo, a prova di urto... a prova / ' \ 

d L“5L E Ì’°?Ì^ > SgtfaaA 

tubetto di ATTAK, T y \ 
il tuo Supersaldatore^ w ^ 

, ci sono ben 190 gocce che 
saldano: per altrettante riparazioni 
che non si vedono e non si 
sentono. Mai. 



ó 


E’ un prodotto IKsXSTITEt 




im 


Per gli utenti 
delia 

filodiffusione 


Nella guida giornaliera all'ascolto della 
radio e TV pubblicata in questo numero, 
gli utenti della filodiffusione potranno tro¬ 
vare, nelle apposite pagine, i programmi 
completi delle trasmissioni del quarto e 
quinto canale per le seguenti città: 


AGRIGENTO, ALESSANDRIA, ANCONA, 
AOSTA, AREZZO, ASCOLI PICENO, ASTI, 
AVELLINO, BARI, BELLUNO, BENEVEN¬ 
TO, BERGAMO, BIELLA, BOLOGNA, BOL¬ 
ZANO, BRESCIA, BRINDISI, BUSTO AR- 
SIZIO, CAGLIARI, CALTANISSETTA, CAM¬ 
POBASSO, CASERTA, CATANIA, CA¬ 
TANZARO, CHIETI, COMO, COSENZA, 
CREMONA, CUNEO. ENNA, FERRARA, 
FIRENZE, FOGGIA, FORLÌ’, FROSINONE, 
GALLARATE, GENOVA, GORIZIA, GROS¬ 
SETO, IMPERIA, ISERNIA, L'AQUILA, LA 
SPEZIA, LATINA, LECCE, LECCO, LEGNA¬ 
NO, LIVORNO, LODI, LUCCA, MACERA¬ 
TA. MANTOVA, MASSA CARRARA, MATE- 
RA, MESSINA, MILANO, MODENA, MON¬ 
ZA, NAPOLI, NOVARA, NUORO, PADOVA, 
PALERMO, PARMA, PAVIA, PERUGIA, 
PESARO. PESCARA, PIACENZA, PISA, 
PISTOIA. PORDENONE, POTENZA, PRA¬ 
TO, RAGUSA, RAPALLO, RAVENNA, REG¬ 
GIO CALABRIA, REGGIO EMILIA, RIMI- 
Nl, ROMA, ROVIGO, SALERNO, SANRE¬ 
MO, SASSARI, SAVONA, SEREGNO, 
SIENA, SIRACUSA, TARANTO. TERAMO, 
TERNI, TORINO, TRAPANI, TRENTO, 
TREVISO, TRIESTE, UDINE, VARESE, VE¬ 
NEZIA. VERCELLI, VERONA, VIAREGGIO, 
VICENZA, VIGEVANO, VITERBO 


Stereofonia 


I programmi contrassegnati con doppia li¬ 
nea possono essere ascoltati in STEREO¬ 
FONIA utilizzando anche il VI CANALE. 
Inoltre, gli stessi programmi sono anche 
radiodiffusi sperimentalmente per mezzo 
degli appositi trasmettitori stereo a mo¬ 
dulazione di frequenza di ROMA (MHz 
100.3). TORINO (MHz 101.8). MILANO 
(MHz 102.2) e NAPOLI (MHz 103.9) 


Per allacciarsi alla 
filodiffusione 


Per installare un impianto di filodiffusione 
è necessario rivolgersi agli Uffici della 
SIP o al rivenditori radio nelle città ser¬ 
vite. L'installazione di un Impianto di fi¬ 
lodiffusione. per gli utenti già abbonati 
alla radio o alla televisione, costa sola¬ 
mente 6 mila lire da versare una sola 
volta all'atto della domanda di allaccia¬ 
mento e 1000 lire a trimestre conteggiate 
sulla bolletta del telefono 


























WTfrYÉP 


2 minuti possono farti risparmiare 
il 3% di benzina.!! sembra poco? 

Sono 15 lire al litro. 


Bastano 2 minuti per 
controllare Volio. E ne vale 
la pena. Perché l'olio giusto 
ed efficiente evita usure , 
corrosioni , depositi e 
soprattutto riduce gli attriti', 
aiutandoti a risparmiare 
fino al 3% di benzina. 

E a mantenere in ottima 
forma il motore. 


Hai un capitale investito 
nell'auto. Per farlo rendere 
di più tieni sotto controllo 
anche le gomme, il filtro, 
la batteria, le candele e ... 
l'acceleratore. 

Al distributore IP troverai 
esperienza, servizi ed i 
prodotti più adatti alla tua 
auto. Per fare più chilometri 
con meno benzina. 


Fermati dove c è scritto IR 
i chilometri costano mena 


> «-UJ.-rf’- ' 


-■ tm 




4 i.V< - L • '2 


t 













— Si può veramente apprezzare 
ittita la bellezza delle coxe 


— Salve Carla, stai ancora guardando 
(/nel televisore di 26 pollici? 


— Dunque, dove eravamo rimasti'.' 

Partita del giorno? vili già... vuoi sposarmi 


Expert. L'unico gruppo europeo di negozi specializzati 
In radio tv stereo hl-fl elettrodomestici. Qll expert selezionano 
le marche migliori ed effettuano un controllo della 
qualità e del prezzo. Garantiscono un servizio 
di consulenza, installazione e assistenza tecnica. 

E poi c'è la «superaaranzla» expert. 


LIGABUE 26C677 
26” con telecomando 

Cinescopio in-line, sistema Philips auto¬ 
convergente Hi-Bri (alta luminosità). Te¬ 
lecomando a raggi infrarossi con TA¬ 
STO VERDE per il ripristino immediato 
dell'immagine e del suono ottimale. Sin¬ 
tonia elettronica con memorizzazione 
automatica della stazione ricevuta. Co¬ 
mandi elettronici anche per la commu¬ 
tazione dei 20 canali. Telaio compieta- 
mente transistorizzato e a struttura mo¬ 
dulare. Mobile in legno tipo noce. 




expert 


inegozi expert compri meglio 


vedere pagine gialle categoria elettrodomestici 






































ir 


Potete contare 

la maglia-cintura Bielastica. 


Anche se non avete bisogno di una maglia-cintura. 



Cintura termica 
super contenitiva. 

Da un Iato è in lana 
vergine irrestringibile (per 
l’invemo), dall’altro in fibre 
ipoallergiche (per l’estate). 

Ha un elevato potere 
termico, sostiene la schiena 
e Pad dome, esercita un alto 
grado di contenimento 
grazie al Dorlastan. 



Fascia termica 
Quattrostagioni. 


Realizzata in pura lana 
vergine e Dorlastan, una 
speciale fibra della Bayer, 
elastica e leggera. Lascia 
piena libertà di movimento 
mentre protegge l’addome 
assicurando una perfetta 
aderenza. Ideale per le don¬ 
ne, i giovani, gli sportivi. 



Ginocchiera 

termica. 


In lana vergine e 
Dorlastan, perfettamente 
aderente, garantisce un 
benefico effetto termico e 
contenitivo. 

Non perde elasticità 
con i lavaggi e l’uso di 
pomate perchè non 
contiene fili di gomma. 


bielastica 






t 


Da noi si beve Julia 






=OUGNO (PG) - GIOSTRA DELLA QUINTANA 
SAGRA DELLA FRITTATA 

3andiere, cavalli, lance, costumi: 
a giostra rivive ogni anno un nuovo splendore 
Ci si trova allora insieme, alla sera, 
e nasce la sagra 

Fatta di sapori antichi, di cose cucinate 
con amore, di aromi nati dalla tradizione. 
Genuina, limpida, ncca di sapore, Grappa Julia 
fa parte di questo mondo. 

Perchè ha in sè tutto il gusto 
delle vere tradizioni. 


grappa 

JULIA; 

genuina per tradizione